Ucciso ostaggio giapponese, ansia per il secondo

Notizia inserita il 23/1/2015 alle 18:22 nella categoria: Esteri

TOKIO - Alla scadenza dell'ultimatum stabilito dai rapitori sale l'attesa per la sorte dei due ostaggi giapponesi in mano agli integralisti dell'Isis. Per la liberazione di Haruna Yukawa, guardia privata, e Kenji Goto Jogo, giornalista, gli estremisti avevano chiesto un riscatto di duecento milioni di dollari, cifra che il governo di Tokio, impegnato in questi giorni in febbrili tentativi di liberazione dei due, non intende in ogni caso pagare.

Goto, 47 anni, sposato e con due figli di cui uno di pochi mesi, è un giornalista esperto; è entrato nei territori sotto il controllo del sedicente califfato islamico a ottobre, passando per il confine tra Turchia e Siria; «se dovesse succedere qualcosa, me ne assumo la piena responsabilità», ha detto prima di partire per seguire e documentare sul campo la situazione nell'area.

Goto, convertito alla fede cristiana nel 1997, nello scorso mese di maggio ha parlato del suo impegno tra fede e lavoro al periodico giapponese Christian Today: «ho visto posti terribili e rischiato la vita, ma so che in qualche modo Dio mi salverà sempre», precisando nel contempo di non aver mai voluto rischiare di proposito. Il suo rapimento pare dovuto al tentativo di aiutare l'amico Yukawa: 42 anni, perseguiva l'obiettivo di venire assunto come guardia del corpo presso un'agenzia privata, ma nel corso dei mesi, in seguito ai contatti con Goto e la popolazione locale, era rimasto colpito dalle necessità dei civili siriani, impegnandosi attivamente per portare loro aiuti, prima di venire rapito nello scorso mese di agosto.

Goto era tornato in Siria a ottobre per aiutare l'amico e di lui si sono subito perse le tracce, fino alla diffusione da parte dell'Isis, la scorsa settimana, del filmato in cui i due compaiono come ostaggi.

AGGIORNAMENTO (24/1, 19.20) - Secondo un video diffuso in rete dai rapitori Haruna Yukawa sarebbe stato decapitato, mentre sono state rinnovate le condizioni per la liberazione del giornalista Kenji Goto: poche ore per procedere al rilascio di una attentatrice irachena detenuta in Giordania.

AGGIORNAMENTO (1/2, 16.22) - Si spengono nel dramma le speranze per la liberazione del giornalista cristiano giapponese Kenji Goto: un video di poco più di un minuto diffuso ieri dai terroristi islamici dell'Isis e indirizzato al governo del Giappone riprende l'omicidio dell'ostaggio. Leggi tutto

(nella foto tratta da Corriere.it, il giornalista Kenji Goto Jogo)

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1422033742.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

3200
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti