Ulf Ekman: «Lascio la chiesa evangelica»

Notizia inserita il 12/3/2014 alle 14:19 nella categoria: Esteri

UPPSALA (Svezia) - Ulf Ekman, fondatore in Svezia del movimento pentecostale Word of Life, ha annunciato domenica scorsa davanti alla sua comunità di Uppsala la decisione di lasciare la fede evangelica e aderire, insieme alla moglie Birgitta, alla Chiesa cattolica romana. Ekman, che nei primi anni Ottanta ha fondato la Word of Life church di Uppsala, giunta a distanza di trent'anni a contare 3300 membri, si era dimesso dal pastorato la scorsa primavera.

«Mi sono reso conto che il movimento che ho rappresentato negli ultimi trent'anni, nonostante i successi ottenuti, fa parte della frammentazione protestante della cristianità», ha spiegato Ekman in un editoriale per il quotidiano svedese Daegens Nyheter. Nell'aderire alla chiesa cattolica, il pastore ha precisato che intende perseguire l'unità tra denominazioni cristiane.

Ministro della Chiesa luterana svedese dal 1979, Ekman lasciò la denominazione e, dopo un periodo di studio negli USA presso il Rhema Bible College di Kenneth Hagin, nel 1983 fondò la chiesa di Uppsala e un movimento che, nel Paese, raccoglie oggi oltre ventimila credenti; nella sua scuola biblica, la più grande della penisola scandinava, nel corso degli anni si sono diplomati quasi diecimila studenti. Ekman è anche autore di numerosi saggi, pubblicati in italiano da Uomini Nuovi.

«Ulf Ekman, nonostante le controversie sorte nel tempo, è senza dubbio il leader cristiano più dinamico e influente che abbiamo avuto in Svezia durante l'ultimo mezzo secolo», ha commentato Stefan Gustavsson, segretario generale dell'Alleanza evangelica svedese.

In merito alla decisione, il segretario dell'Alleanza evangelica ha evidenziato che «una delle ragioni che Ekman pone alla base della sua decisione è il desiderio di unità; ma se l'unità è nelle preghiere e nei desideri di tutti i cristiani – o almeno così dovrebbe essere –, allo stesso tempo c'è un problema di fondo»: ci sono infatti, sottolinea Gustavsson, «linee di demarcazione cruciali» tra cattolici e gli evangelici che non possono essere ignorate.

E, ha aggiunto il segretario dell'Alleanza evangelica, sul piano pratico «non vanno sottovalutati la sofferenza e il disorientamento che questa scelta creerà in molte persone».

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1394630366.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

10816
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti