MiP, "Yeshua" scalda il natale milanese

Notizia inserita il 20/12/2012 alle 22:58 nella categoria: Musica e dintorni

MILANO - Un appuntamento musicale tra tradizione e novità ha segnato l'esordio milanese di Musica in Parole: i concerti-intervista di musicacristiana.it, dopo le esperienze in Brianza e in Umbria, sono sbarcati nel capoluogo lombardo per una serata che, nonostante la neve, ha riempito la Chiesa battista di via Pinamonte da Vimercate.

La prima parte della serata, "Percorsi di fede tra passato e presente", ha proposto al pubblico una serie di brani del patrimonio musicale evangelico dell'Otto e del Novecento eseguiti da un ensemble composto da Davide Marazzita (voce e chitarra), Luisa Tournea (voce), Hiromichi Kibayashi (violino), Elena Puscasu (viola), Leonardo Saglia (tromba), Rino Rossinelli (tromba), Andrea Rignanese (pianoforte), e alternati dai commenti storici e dalla conversazione con gli artisti condotta dal presentatore Paolo Jugovac.

Nella seconda parte, spazio al nuovo con la prima esecuzione assoluta di "Yeshua", opera sinfonica dedicata alla natività (disponibile anche su disco pubblicato da Re_Vive Records), composta da Stefano Rigamonti ed eseguita da Lidia Genta, accompagnata al pianoforte dall'autore e da Giuseppe Rosso (chitarra) e Pietro Ponzone (percussioni etniche) e con l'intervento a sorpresa di Giorgio Ammirabile.

Prodotto originale per il panorama italiano, "Yeshua" si propone di ripercorrere tra musica, parole e atmosfere (da segnalare, oltre al competente operato di Thiago Terra al mixer, la suggestiva illuminazione e le soluzioni grafiche proposte da Franco Grattieri, Samuele Marazzita e Scilla Corbelli) l'avvenimento della nascita di Gesù in maniera non banale: le parole e attese dei profeti, ansiosi di vedere la realizzazione del "nuovo inizio" annunciato secoli prima, introducono l'annuncio dell'arrivo del Cristo, la solitudine della giovanissima Maria divisa tra la sorpresa e la gioia dell'Annunciazione e gli "sguardi tesi in cerca di un indizio" dei suoi vicini, la dolorosa scelta di Giuseppe determinato a lasciare Maria in segreto per evitare lo scandalo ("In segreto piangerò la mia delusione/ in segreto chiederò a Dio consolazione"), le parole dell'angelo mandato a dissuaderlo e illuminarlo ("Yosef, figlio di Davide/ non temere... Maria sarà tua sposa... Ella partorirà un figlio e lo chiamerai Gesù"), fino al cantico di Maria ("L'anima mia canta/ magnifica il Signore"), capace di trascinare il pubblico con il suo ritmo incalzante.

Anche se un problema tecnico ha costretto a una riduzione della parte centrale del programma, quanto proposto a Milano ha confermato il buon fine degli intenti dell'autore: offrire al pubblico un'opera impegnativa ma di gradevole ascolto, dove le sonorità mediorientali si fondono con il pop e i testi, nel loro incedere, raccontano con sensibilità e profondità il momento storico, i fatti, le emozioni, mantenendosi in equilibrio tra umanità e spiritualità.

(foto di Scilla Corbelli)

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1356040719.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

4648
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti