Turchia, attacco a casa editrice cristiana

Notizia inserita il 18/4/2007 alle 14:54 nella categoria: Rassegna Stampa

ANKARA (Turchia) - Quattro persone sono rimaste uccise ed altre ferite a Malatya in Turchia orientale in un attacco armato ad una casa editrice che stampava libri sul cristianesimo. Lo hanno riferito i media turchi. Secondo il corrispondente dell'agenzia Anadolu, c'é stata nella casa editrice una sparatoria, in seguito alla quale sono rimaste uccise due persone, identificate con i nomi di Necat Aydin e Ugur Yuksel. In seguito una persona si sarebbe buttata o sarebbe caduta da una finestra restando uccisa. Secondo il sito Internet del giornale Hurriyet contro la casa editrice, denominata 'Zirve' vi erano state proteste di elementi locali che la accusavano di pubblicare e distribuire la Bibbia.

CASA EDITRICE MINACCIATA DA LUPI GRIGI
Il gruppo nazionalista di estrema destra Lupi Grigi aveva già minacciato la casa editrice cristiana di Malatya, in Turchia orientale, che ha subito questa mattina un attacco armato che ha provocato secondo le ultime notizie quattro morti. Lo ha reso noto da Malatya la rete televisiva turca Ntv. In seguito alle minacce - ha confermato il sito Internet del giornale Hurriyet - la casa editrice aveva dovuto di recente cambiare nome. In precedenza si chiamava 'Kay-Ra' ed il nome attuale era 'Zirve'. Secondo il sito in Internet del giornale Hurriyet contro la casa editrice, denominata 'Zirve' vi erano state proteste di elementi locali che la accusavano di pubblicare e distribuire la Bibbia.

4 PERSONE FERMATE
Quattro persone sono state fermate dalla polizia e vengono interrogate come sospette per l'attacco armato di stamani alla casa editrice cristiana di Malatya che ha provocato 4 morti. Lo ha reso noto l'agenzia Anadolu mentre vengono interrogate altre 10 persone come testimoni. Tra i sospetti vi sono quasi certamente esponenti del gruppo islamo-nazionalista dei "lupi grigi" che già in passato avevano minacciato la casa editrice Zirve (ex Kay-Ra) che pubblicava libri come la Bibbia e "Realtà dell' incarnazione". Il direttore della casa editrice, Hamza Ozant, in seguito al reiterarsi delle minacce, stava per chiedere una protezione alla polizia.

da: Ansa.it
data: 18/4/2007

Notizie correlate:
- Turchia, attacco a casa editrice cristiana (18/4/2007)
- Le reazioni alla strage di Malatya (20/4/2007)
- L'atroce mattinata di Malatya (30/4/2007)
- Allarme tra i cristiani in Turchia (14/3/2014)
- Prima sentenza a nove anni dall'orrore di Malatya (13/2/2016)

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1176900885.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
Opzioni di condivisione
Rassegna Stampa, ultime notizie:
 

 

991
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti