Musica cristiana, nasce la Piattaforma

Notizia inserita il 22/3/2007 alle 12:17 nella categoria: Musica e dintorni

AGEROLA (NA) - Un nuovo patto per la musica cristiana: è quanto emerso dal secondo incontro tra le principali realtà evangeliche del settore, svoltosi sabato 17 e domenica 18 marzo ad Agerola (NA) nella sede della missione EPI. La riunione ha proseguito il discorso avviato con la precedente consultazione di ottobre, nel corso della quale una trentina di esponenti di missioni, opere, ministeri legati alla musica cristiana avevano posto le basi per una più stretta collaborazione, nell'ottica di un progetto condiviso capace di dare qualità, visibilità e rispettabilità alla musica cristiana.

Alla riunione di sabato hanno dato la loro adesione una cinquantina di realtà evangeliche e di addetti ai lavori che operano nel settore. Nel corso di questo incontro è stato deciso di dare maggiore forza alle decisioni prese a ottobre, creando ufficialmente una piattaforma comune che non si limiti a una collaborazione privilegiata tra i membri o alla condivisione di canoni dottrinali, etici e qualitativi, ma che sia capace di far partire un vero movimento comune di fronte alle sfide sempre più pressanti che la musica cristiana italiana si trova ad affrontare.

«Dopo aver individuato, a ottobre, degli standard comuni - spiega Roberto Lento, presidente di "La musica una missione" -, nei giorni scorsi ci siamo trovati tutti d'accordo nell'individuare come essenziale la necessità di dare a questo coordinamento una strategia coerente, muovendoci con compattezza nei nostri rispettivi campi di competenza, nei confronti di realtà, situazioni, problemi che abbiamo riscontrato essere comuni a tutti. Abbiamo voluto chiamare questo coordinamento "La piattaforma" proprio per dare l'idea di una base comune - dottrinale, etica, qualitativa - che ci unisce, e su cui desideriamo costruire insieme mettendo in comune le rispettive competenze, a tutto vantaggio della musica cristiana italiana».

Tra gli aspetti enfatizzati nell'incontro di sabato, l'importanza di una condotta cristiana lineare non solo sul palco ma anche nella vita, la cura nella scelta delle date per evitare strumentalizzazioni da parte di realtà secolari o religiose diverse, un'azione comune nella scelta delle future produzioni musicali da valorizzare attraverso i mezzi del coordinamento, la mappatura dei servizi di qualità disponibili sul territorio, il monitoraggio e controllo delle informazioni sulle produzioni, vendite, concerti per evitare la pubblicazione di notizie imprecise.

«Ciò che abbiamo voluto far emergere - conferma Nino Trimigno, responsabile di CdM Italia - non è solo una sinergia motivata dal trovare risposta alle esigenze specifiche dei singoli, ma un modo nuovo di vedere il servizio cristiano: un servizio che pensa più a dare che a ricevere, dove il valore aggiunto è mettersi a disposizione prima ancora che farsi avanti».

Tra le decisioni rilevanti, l'impegno del coordinamento alla promozione dei lavori discografici cristiani che presenteranno caratteristiche di qualità, cui verrà garantita diffusione attraverso un congruo numero di concerti nelle varie chiese italiane.
Inoltre, nei prossimi mesi, è prevista la realizzazione di un disco di lode con quindici brani inediti di autori italiani, che verrà prodotto da CdM Italia e sarà il primo banco di prova per il coordinamento.

«Non dimentichiamo, però - sottolinea ancora Trimigno - l'importanza che il coordinamento avrà nel dare una direzione coerente e trasparente alla musica cristiana: per citare un esempio tra i tanti, già oggi molti dei produttori, degli organizzatori, dei comunicatori presenti nel movimento ricevono richieste da parte di chiese e realtà evangeliche locali per avere notizie sull'affidabilità di artisti, dischi e concerti che vengono loro proposti; con la nascita di questo coordinamento potremo offrire un servizio ancora più efficace, integrando le nostre relative conoscenze e competenze, per evitare brutte sorprese alle comunità locali». Sul piano comunicativo la Piattaforma potrà inoltre avvalersi di alcune tra le principali testate informative evangeliche, tra cui musicacristiana.it, evangelici.net, e il Circuito radio cristiane-crc.fm.

Già in seguito al primo incontro era stata attivata, sperimentalmente, una segreteria operativa comune per il coordinamento delle singole realtà, che ora sarà incaricata anche di valutare le nuove proposte di adesione; a breve verranno attivati i due siti legati al movimento per musica cristiana e i progetti entreranno nel vivo.

Per informazioni sulla piattaforma della musica cristiana: tel. 011/233028; e-mail: info@lapiattaforma.org

La Piattaforma
Casella Postale 2223
c.so Grosseto 425
10151 Torino

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1174562275.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

1572
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti