Francesco Costa - Questa è l'America

Recensione del 19/11/2020

Dopo che il clamoroso risultato delle presidenziali Usa 2016 ha messo in luce i limiti delle analisi sugli umori del popolo americano, i giornalisti hanno scelto approcci diversi: da un lato chi è rimasto quasi infastidito da una realtà che si permetteva di non coincidere con il suo racconto; dall'altro chi ha deciso di fare un passo indietro per tentare di capire che cosa sia sfuggito, in un abbaglio collettivo, sul sentiment degli americani.

Francesco Costa, apprezzato reporter appassionato di politica a stelle e strisce, ha scelto questa seconda strada, abbandonando i luoghi comuni sugli Stati Uniti per comprendere che cosa si muova lontano dai grattacieli e dai palazzi del potere, in quella sterminata provincia americana che, sottovalutata dagli osservatori, dava da tempo segnali di insofferenza e di cambiamenti, politicamente parlando, epocali.

Il risultato della sua ricerca è diventato un libro, Questa è l'America, in cui Costa spiega l'America raccontando l'America: otto quadri, otto storie che spaziano attraverso quella provincia e toccano alcuni temi sensibili, noti ma sottovalutati o, appunto, valutati in Europa con la superficialità dei luoghi comuni. Otto vicende che raccontano da una prospettiva diversa la piaga della tossicodipendenza, le degenerazioni della diffidenza verso il Governo centrale, gli stravolgimenti socioeconomici di un Texas diventato con il tempo "una versione in miniatura degli Stati Uniti", l'emblematica decadenza delle periferie dell'impero in un impasto di scelte politiche scriteriate, congiunture internazionali sfavorevoli e cambiamenti demografici troppo repentini, la precarietà come rovescio della medaglia delle fortune californiane, la passione degli americani per le armi e le sue profonde ragioni storiche, le origini della radicalizzazione politica odierna (che precede di diversi decenni l'avvento di Trump) e la polarizzazione del confronto che ha reso disfunzionale l'intero impianto istituzionale americano.

Otto spaccati illuminanti e drammatici, che peraltro lasciano trasparire qua e là, nel bene e nel male, una discreta ma ineludibile componente religiosa: la fede, nel libro di Costa, appare come un convitato di pietra, testimone di un'America tradizionale che è cambiata più rapidamente, e in maniera meno scontata, di quanto ci si sarebbe potuti aspettare, svelando quattro anni fa nelle urne - ma, e questo è il punto, non solo nelle urne - la sua rabbia, le sue paure, i suoi problemi, le sue speranze.

(recensito il 31/10/2020)

Questa è l'America
Autore: Francesco Costa
Editore: Mondadori
Anno: 2020
Pagine: 204
Prezzo: € 18 euro

comments powered by Disqus
 

 

123
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti