Massimo Scotellaro - Il tema dell'omosessualità nella Bibbia. Un'opzione cristiana?

Recensione del 3/2/2018

Un libro che vuole parlare di omosessualità da una prospettiva cristiana si mette sempre in una posizione scomoda: troppi preconcetti, troppi luoghi comuni e, a ben guardare, troppa incompetenza caratterizzano di norma l'approccio al tema, pregiudicando ogni possibile confronto (e tanto più il dialogo) con altre correnti di pensiero e diverse sensibilità.

In questo panorama fa piacere accogliere il manuale di Massimo Scotellaro, Il tema dell'omosessualità nella Bibbia. Un'opzione cristiana?, opera che si distingue dalla produzione dedicata al tema. E non parliamo tanto delle posizioni espresse - che, sia detto a scanso di equivoci, sono le posizioni su cui si attesta la maggioranza evangelica - quanto per il modo di porsi.

Innanzitutto non può sfuggire l'attenta documentazione, testimoniata dalle 39 (sì, trentanove) pagine di bibliografia, che Scotellaro ha raccolto, ordinato, sistematizzato in maniera da offrire un quadro panoramico quanto più completo sull'argomento. E, poi, per la dinamica: il manuale fin dal sottotitolo si propone di offrire "un quadro biblico, scientifico, etico e pastorale", e questo proposito plasma i quindici capitoli del volume (conclusi da pratici schemi riassuntivi che aiutano a non perdere di vista la prospettiva).

Il volume non si limita a una semplice esposizione di versetti biblici (che comunque, sia detto per chi si fosse allarmato, non mancano) e posizioni consolidate, ma offre un inquadramento storico, ermeneutico (si veda la riflessione sul concetto di yada nel racconto di Sodoma o sull'interpretazione del concetto di malakòs nel Nuovo Testamento), scientifico, sociale e, non ultimo, teologico.

Nel libro tutto ruota intorno alla Bibbia («perché, dal nostro punto di vista - scrive l'autore nella prefazione -, essa è il libro di Dio, e crediamo che Egli abbia qualcosa di importante da dire a noi oggi, qualcosa che riguarda chi siamo e qual è il senso della nostra vita»), alla sua interpretazione e al clima culturale delle epoche in cui è stata scritta: Scotellaro affronta il tema con onestà, senza iperboli revisionistiche ma allo stesso tempo senza occultare tesi e letture diverse sulla questione, che mette a confronto per sottolinearne le caratteristiche o confutarne le ragioni.

Si tratta quindi di un lavoro accademico "senza scorciatoie" (per usare le parole dell'autore) e nel contempo ragionevolmente divulgativo, caratterizzato da onestà intellettuale e coraggio, portato avanti senza preclusioni né polemiche, ma, allo stesso tempo, con le idee chiare: «in un mondo diviso tra omofobia e gay pride - scrive Scotellaro - e in un contesto religioso caratterizzato dall'emarginazione indebita o dall'inclusione acritica, noi vogliamo attirare l'attenzione sull'importanza di una visione della persona che tenga conto della sua totalità... e porgiamo l'annuncio del Vangelo». Un tema così delicato non si meritava niente di meno.

Il tema dell'omosessualità nella Bibbia. Un'opzione cristiana?
Autore: Massimo Scotellaro
Editore: Multi Media Editore
Anno: 2017
Pagine: 365 pp
Prezzo: € 20 euro

comments powered by Disqus
 

 

932
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti