Walter Isaacson - Steve Jobs

Recensione del 4/2/2014

Passione per la perfezione, carisma, inventiva e azzardo: probabilmente sono queste le quattro caratteristiche che hanno permesso a Steve Jobs di emergere e diventare, già in vita, il mito che oggi in tanti rimpiangono. Il volume di Isaacson, ormai un libro di testo per tutti gli apprendisti guru dell’elettronica, lo racconta ampiamente (in oltre 600 pagine) e senza filtri attraverso colloqui con il protagonista, i suoi familiari e i conoscenti.

Superfluo ricordare che dietro al manager che ha rivoluzionato sei settori - computer, cinema d’animazione, musica, telefonia, tablet, editoria elettronica - ci fosse una persona, e forse la parte più interessante e meno nota del libro è proprio quella che parla di Steve prima che diventasse Jobs. Come il suo incontro - deludente - con un pastore luterano, la sua interessante riflessione sulla religione che «dà il meglio di sé quando si concentra sulle esperienze spirituali anziché sul dogma», e sul cristianesimo che «perde il suo intimo valore quando fa troppo assegnamento sulla fede anziché sul vivere come Gesù o sul vedere il mondo come lo vedeva Gesù».

Steve Jobs
Autore: Walter Isaacson
Editore: Mondadori
Anno: 2011
Pagine: 642
Prezzo: € 20,00

comments powered by Disqus
 

 

11005
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti