Bruno Ballardini - Gesù e i saldi di fine stagione

Recensione del 4/2/2014

Il libro di Bruno Ballardini è una sorta di lezione di marketing sui generis, proposta con uno stile fresco e scorrevole, basata su una case history decisamente particolare: l’impatto comunicativo e “commerciale” raggiunto (e poi perso) nel corso dei secoli dalla chiesa cattolica. Su questa tesi l’autore sviluppa la sua parabola che parte da Paolo di Tarso come primo marketing manager («ebbe una prima intuizione strategica che si rivelò risolutiva») e Gesù come testimonial («aveva dimostrato l’efficacia del prodotto in modo assolutamente inconfutabile, con la sua resurrezione»), identifica man mano - absit iniuria verbis - la dottrina con il prodotto, il fedele con il cliente, le chiese locali con la rete di distribuzione, e ipotizza che ancora oggi le regole del marketing possano servire per un recupero di appeal da parte del Messaggio.

Possiamo considerarlo solo un gioco o prenderlo sul serio; in ogni caso, come ammette l’alto prelato dal cui interesse prende le mosse il libro, «provare a considerare le cose secondo una visione diversa dalla nostra è un atto di umiltà che dovremmo fare tutti più spesso».

Gesù e i saldi di fine stagione
Autore: Bruno Ballardini
Editore: Piemme
Anno: 2012
Pagine: 304
Prezzo: € 16,00

comments powered by Disqus
 

 

11160
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti