La Romania commemora la violenza sui cristiani nel mondo

Articolo inserito il 14/9/2020 alle 08:35

Lo scorso 16 agosto la Romania ha celebrato la prima "giornata nazionale di consapevolezza della violenza contro i cristiani nel mondo": lo ricorda Giuseppe Rusconi su Rossoporpora. Per l'occasione i principali monumenti ed edifici pubblici, compresi i palazzi del Parlamento e del Governo, sono stati illuminati di rosso.

L'iniziativa, istituita per favorire una maggiore informazione sul ruolo del cristianesimo nella storia romena e sulla sorte dei cristiani perseguitati nel mondo, si innesta su una celebrazione ortodossa che, in quella data, ricorda il martirio del principe Costantin Brâncoveanu, dei suoi figli e di un suo alto funzionario, che - secondo la tradizione - nel 1714 furono catturati dai turchi e vennero decapitati per essersi rifiutati di convertirsi all'islam.

foto: orthodoxtimes.com



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1600065359.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

280
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti