RaiUno perde la sfida su Gerusalemme capitale

Articolo inserito il 14/8/2020 alle 10:13

Un quiz, una domanda, una risposta controversa: sono gli ingredienti che hanno dato vita a una causa giudiziaria basata non sul reclamo di un concorrente ma su una questione di diritto internazionale. A fine maggio al programma "L'eredità", su RaiUno, il conduttore Flavio Insinna ha chiesto a una concorrente quale sia la capitale di Israele.

La risposta "Tel Aviv" è stata considerata errata, e la questione è diventata oggetto di contenzioso addirittura in due tribunali, Modena e Genova, su iniziativa di due associazioni filopalestinesi. A distanza di mesi il giudice si è espresso a favore della risposta data dalla concorrente: «È lo Stato italiano a non riconoscere Gerusalemme quale capitale», si legge nella sentenza, ed «è noto che le stesse Nazioni unite si siano ripetutamente espresse sulla questione condannando l'occupazione israeliana dei territori palestinesi e di Gerusalemme est, e negando qualsiasi validità giuridica alle decisioni di Israele di trasformarla nella sua capitale». Gerusalemme quindi non è, sul piano del diritto internazionale, la capitale riconosciuta del Paese, e Insinna, per conto della Rai, dovrà rettificare l'informazione in una delle prossime dirette.

foto: repubblica.it



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1597392789.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

640
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti