Müntzer, il riformatore rivoluzionario che piaceva a Engels

Articolo inserito il 5/6/2020 alle 09:13

Il Corriere rievoca in un ampio articolo la figura di Thomas Müntzer, il condottiero che nel 1525 ispirò e guidò la rivolta dei contadini. Si tratta di una pagina storica che si inserisce nell'alveo della Riforma luterana: Müntzer in Turingia «iniziò a predicare una Riforma assai più radicale e violenta di quella che, nel frattempo, si stava realizzando in seguito alla “svolta moderata” del riformatore di Wittenberg», ricorda Davide Galluzzi; Müntzer perseguiva la sua idea di una riforma religiosa come «atto necessario e rivoluzionario per instaurare il Regno di Dio, il regno di pace e giustizia sulla Terra».

Il predicatore venne ignorato dai principi, ma intercettò il malumore del popolo, che blandì vagheggiando una società senza differenze sociali. La sua parabola si concluse con lo scontro che vide soccombere i suoi contadini di fronte alle truppe di Filippo d'Assia e Giorgio di Sassonia, ma le sue idee radicali continuarono a riecheggiare per secoli: raccolte nell'Ottocento da Engels che vide in lui un "profeta della rivoluzione" e un "anticipatore del comunismo", nel Novecento furono rispolverate dalla Repubblica democratica tedesca, che fece di Müntzer un'icona rappresentandolo su monete, francobolli e perfino sulla banconota da cinque marchi.

foto di Michael Sander - Opera propria, CC BY-SA 3.0



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1591341225.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

425
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti