Margaret Court, dal Grande Slam al pulpito

Articolo inserito il 7/2/2020 alle 18:59

Cinquant'anni fa la tennista australiana Margaret Court conquistava il suo primo Grande Slam. A lei, che tra il 1960 e il 1973 di tornei ne ha vinti in tutto 24 - record ancora imbattuto - è intitolato anche lo stadio di Melbourne, il secondo campo più importante dell'Australian Open, ma la sua vicenda oggi imbarazza la Federtennis australiana per la nuova vita della Court: dopo l'addio alla racchetta ha fondato una chiesa pentecostale di cui è pastore e dal cui pulpito predica sermoni decisamente poco concilianti rispetto alla galassia lgbt.

Nei giorni scorsi con Court hanno polemizzato due leggende del tennis, John McEnroe e Martina Navratilova, che hanno chiesto di revocare l'intitolazione alla campionessa dello stadio, assegnandola nel contempo all'aborigena Evonne Goolagong. «Evonne è un'eroina australiana - ha sostenuto la Navratilova -, Margaret una razzista omofoba» (e il Corriere, o almeno l'autrice dell'articolo, concorda con la tesi della campionessa dando per scontato che le sue parole siano «la verità»). 

Lunedì scorso Court ha partecipato alla cerimonia organizzata per celebrare la ricorrenza del Grande Slam, ma senza troppo entusiasmo: «mi daranno una targa: un po’ poco - aveva detto qualche giorno prima - ma meglio di niente. Mi criticano perché trasmetto i precetti della Bibbia. Però se parliamo di tennis è meglio».

foto: gazzetta.it



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1581098341.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

367
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti