Ansaldi: prego per chi mi ha svaligiato casa

Articolo inserito il 5/1/2020 alle 15:55

«Affido le vite di chi ha fatto questo nelle tue mani, Signore, perché tu li perdoni e ti possano conoscere»: decisamente particolare la reazione del calciatore Cristian Ansaldi, difensore argentino del Torino, dopo aver scoperto che la sua abitazione era stata messa a soqquadro dai topi d'appartamento mentre lui era in ritiro.

Nel suo commento, scritto in spagnolo e affidato ai social, Ansaldi spiega che «mi hanno portato via tante cose di valore come borse, valigie, orologi, anelli, braccialetti e altri oggetti che per noi hanno grande valore, non per il costo in sé ma perché solo noi sappiamo quanto è costato potercele permettere. Però ben al di là del dispiacere voglio ringraziare Dio per aver protetto la mia famiglia, sapendo che non c'era nessuno in quel momento, sapendo che ha il controllo di tutto. E questo mi dà serenità».

Della vicenda hanno parlato anche il Corriere e Repubblica.

foto: corriere.it



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1578236126.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

691
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti