Rugby, campione il Sudafrica del "discepolo" Kolisi

Articolo inserito il 14/11/2019 alle 16:53

Dopo sette settimane di sfide si è concluso il mondiale di rugbya trionfare è stato, per la terza volta in nove edizioni, il Sudafrica, che ha avuto la meglio sull'Inghilterra.

Ad alzare la coppa per i vincitori è stato il capitano Siya Kolisi, un fuoriclasse con una storia da romanzo (da bambino giocava a rugby in periferia usando un mattone al posto del pallone ovale che non aveva) e una forte fede, di cui parla in termini particolarmente espliciti: «Mentre lottavo con me stesso su molti fronti - tentazioni, peccati e scelte di vita - mi sono reso conto che non stavo vivendo secondo quello che mi stavo definendo: un seguace di Cristo. Stavo andando avanti, ma non avevo deciso di impegnarmi pienamente con Gesù Cristo e iniziare a vivere secondo la sua via. Camminando accanto a un mentore spirituale ho potuto scoprire la verità e il potere salvifico di Cristo in un modo completamente nuovo. Questa nuova vita mi ha dato una pace nel cuore che non avevo mai sperimentato prima. Non devo capire tutto nella vita, e ci sono tante cose che non capisco, ma so che Dio ha il controllo di tutto. Il mio lavoro è fare del mio meglio e lasciare il resto nelle sue mani».

foto: twitter.com



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1573746790.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

417
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti