Stragi USA, Trump condanna il suprematismo

Articolo inserito il 14/8/2019 alle 09:08

Due sparatorie in Texas e in Ohio, ispirate dall'odio razziale, hanno lasciato sul terreno trentuno vittime, rilanciando inevitabilmente il dibattito sulla vendita di armi, ma anche sul linguaggio di odio che si propaga attraverso i social media e intercetta la frustrazione dei più deboli con conseguenze a volte drammatiche. Il presidente Trump ha condannato le stragi addebitandole ai videogiochi, alla condizione mentale precaria degli assassini e, appunto, alle piattaforme social; Trump ha annunciato nel contempo leggi più restrittive sulla diffusione delle armi da fuoco, invocato la pena di morte per i colpevoli e chiesto agli americani di prendere le distanze da "razzismo, fanatismo e suprematismo bianco". Un appello cui ha risposto il vescovo cattolico Mark Seitz, rimarcando che anche il presidente dovrebbe farsi un esame di coscienza e porre attenzione a evitare la retorica che contribuisce a fomentare l'odio di un intero gruppo di persone. 

foto: premier.org.uk



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1565766512.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

295
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti