Ben Harper e la "brezza dolce" della fede

Articolo inserito il 6/8/2019 alle 12:19

Il direttore dell'Osservatore romano, Andrea Monda, racconta un episodio avvenuto al concerto romano di Ben Harper. Il cantautore, dopo aver proposto "Power of the Gospel" ha cominciato a parlare di fede, ricevendo qualche fischio. Impassibile, Harper ha replicato: «ci sono persone che non credono in Dio così tanto che di questo non credere ne fanno un altro Dio, una vera e propria fede. Io credo invece che una brezza dolce che ti carezza il volto viene da qualche parte. Io credo che quando facciamo qualcosa anche solo un minimo migliore di come siamo noi normalmente, è grazie a questa spinta misteriosa, a questo calcio nel sedere». E poi ha ribadito il concetto cantando "Where could I go (but to the Lord)" ("Dove potrei andare se non dal Signore"). 

foto: osservatoreromano.va



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1565086749.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

443
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti