La app che salva le adolescenti keniote

Articolo inserito il 13/3/2019 alle 20:34

Ha fatto notizia Synthia, una tredicenne che con il sostegno dell'organizzazione umanitaria Compassion ha realizzato una app per aiutare le ragazze - ancora troppe, in particolare in Africa - che nelle aree rurali del Kenya rischiano di subire mutilazioni genitali rituali. «Insieme a quattro amiche - riferisce Riforma -, Synthia ha creato iCut, un’applicazione che permette alle ragazze in pericolo di allertare le autorità. Basta schiacciare un tasto sul cellulare. L’applicazione fornisce anche indicazioni su come raggiungere il centro di aiuto più vicino». Il progetto ha riscosso anche l'interesse di Google e dell'Onu, che a loro volta hanno concesso un contributo di diecimila dollari per sviluppare l'applicazione.

foto: riforma.it



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1552505685.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

474
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti