Cina, cento evangelici fermati dalla polizia

Articolo inserito il 17/12/2018 alle 22:02

Il New York Times riferisce che domenica scorsa la polizia cinese ha fermato oltre cento credenti evangelici nella metropoli di Chengdu, insieme al pastore della comunità. Lunedì pomeriggio alcuni membri sono stati rilasciati, mentre altri sono stati posti agli arresti domiciliari.

Secondo la legge cinese - ricorda il quotidiano - solo le chiese, le moschee e i templi riconosciuti dal governo e sotto il controllo delle autorità sono considerati legali. Gli altri sono illegali, anche se dai primi anni Ottanta la politica del governo è stata ampiamente tollerante verso questi luoghi di culto, finché sono rimasti apolitici». Oltre metà dei sessanta milioni di credenti - questa la stima ufficiosa della presenza evangelica in Cina - fa parte di chiese non riconosciute.

(nella foto di nytimes.com: Wang Yi, secondo da destra, incontra il presidente George W. Bush nel 2006 alla Casa Bianca insieme ad altri importanti attivisti cristiani)



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1545080522.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

307
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti