Addio ad Aretha, la regina del soul

Articolo inserito il 20/8/2018 alle 16:11

È scomparsa giovedì a Detroit Aretha Franklin, la regina del soul. Figlia di un pastore battista («non era un predicatore qualunque - ricorda Andrea Laffranchi sul Corriere -, papà era C. L. Franklin, uno che faceva spettacolo con la parola di Dio, da prediche incise su disco e trasmesse alla radio, uno in prima fila nella battaglia per i diritti civili della black America»), prima di diventare con la sua voce un monumento vivente della musica americana mosse i suoi primi passi artistici proprio nell'ambiente evangelico.

«Aretha - segnala Avvenire - è una vera bimba prodigio del gospel: prende lezioni dalla grande Mahalia Jackson, conosce il gigante del primo r’n’b Smokey Robinson e ancora ragazzina incide diversi classici destinati a confluire in una mirabile raccolta sui suoi esordi, The gospel soul of Aretha Franklin». Il suo primo disco, del 1956, si intitolava Songs of Faith, "Canti di fede", ed è suo anche - è Avvenire a sottolinearlo - l’album gospel più venduto di sempre, il doppio Amazing grace (1972), inciso dal vivo in una chiesa battista di Los Angeles, che vendette due milioni di copie.

Secondo Barack Obama, Aretha Franklin "ci dava un'idea del divino ogni volta che cantava".

foto: wikipedia.org



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1534774305.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

593
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti