Cina, storie di persecuzione

Articolo inserito il 16/7/2018 alle 16:21

«Cinque tra fratelli e sorelle e io siamo stati arrestati durante il culto. Anche se sono stata rilasciata più tardi, la polizia del Partito comunista cinese ha esercitato pressioni sulla società in cui lavoravo e ha provocato il mio licenziamento... venivano a casa mia a minacciare la mia famiglia ogni quattro o cinque giorni e mi intimavano di non andare agli incontri di preghiera. Altrimenti avrebbero impedito a mio marito di gestire il suo negozio»: è parte della drammatica testimonianza di una credente cinese esule a Roma, che alza il velo sulla persecuzione in atto nei confronti dei cristiani da parte del regime di Pechino.

foto: facebook.com




Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1531750874.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

355
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti