Bandita la vendita di Bibbie online in Cina

Articolo inserito il 11/4/2018 alle 21:36

La Cina sta limitando la diffusione della Bibbia per arginare la crescita del numero di credenti: secondo il New York Times da questo weekend le principali piattaforme di e-commerce attive nel Paese hanno escluso la Bibbia dai loro cataloghi.

Sul tema si è espresso anche Enrico Mentana: «In nome degli affari e del quieto vivere - si chiede via social - si passerà sopra anche a questo? Piazzeremo le nostre merci su quello stesso sito Alibaba, che ha fatto di Jack Ma uno degli uomini più ricchi del mondo, trascurando il fatto che su quelle pagine on line si può comprare tutto, dalle Ferrari alle brugole, ma non il libro fondante del credo giudaico-cristiano? Continuiamo così, con la globalizzazione senza vincoli etici: ma poi non lamentiamoci per la nostra progressiva perdita di terreno nei confronti dei paesi formalmente democratici in cui la libertà è sempre più un optional».

foto: nytimes.com



Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/focus/1523475403.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus

617
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti