Evangelici.net notizie

Porte Aperte: "un cristiano su nove viene perseguitato"

Inserita il 18/1/2019 alle 15:48 nella categoria: Chiesa Perseguitata

Nel corso del 2018 la situazione dei cristiani nel mondo è ulteriormente peggiorata: lo denuncia la World Watch List di Open Doors, che come ogni anno ha aggiornato dati e statistiche sulle condizioni dei credenti nei vari Paesi del pianeta, con particolare attenzione alle criticità riscontrate nelle aree dove la libertà religiosa è a maggiore rischio.

I NUMERI | Se nel 2017 a subire la persecuzione era un cristiano su dodici, ora è un cristiano su nove a doversi confrontare con situazioni critiche, che vanno dall'emarginazione sociale e, passando attraverso gli ostacoli burocratici alla libertà di culto e azioni di polizia durante le riunioni cristiane, arrivano fino agli attentati degli estremisti contro singole persone o gruppi di credenti. Nel corso dell'anno 4.305 cristiani sono stati assassinati per ragioni legate alla fede (erano 3066 nel 2017), di cui 3731 nella sola Nigeria; inoltre, nei vari Paesi presi in esame, nel 2018 sono stati arrestati 3150 cristiani, quasi il doppio rispetto all'anno prima.

LA CLASSIFICA | In generale sono oltre 245 milioni i cristiani che sperimentano un alto livello di persecuzione in 73 Paesi (contro i 58 dell'anno precedente). Al primo posto, nella speciale classifica redatta da Open Doors compare ancora la Corea del nord, dove non si riscontrano miglioramenti per i cristiani in seguito all'apertura internazionale di Kim Jong Un; seguono l'Afghanistan, la Somalia, la Libia e il Pakistan.

IL QUADRO GENERALE | Ragionando per macroaree, come anticipato da Porte Aperte a inizio gennaio la situazione si fa sempre più critica in Asia, dove risulta perseguitato un cristiano su tre: un'escalation dovuta al giro di vite verificato in Cina e al costante aggravamento delle condizioni in India. E se l’oppressione islamica rimane la principale origine della persecuzione nei confronti dei cristiani, Open Doors sottolinea l'ascesa del nazionalismo religioso come strumento di discriminazione anticristiana e la recrudescenza delle condizioni nei Paesi comunisti e post comunisti come, appunto, la Cina e il Vietnam.

La World Watch List: https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/

stampa | chiudi


Pubblicata da evangelici.net