Evangelici.net segnalazioni

Trump-Biden, una sfida all'ultimo voto (cristiano)

Inserita il 20/5/2020 alle 09:28

La sfida tra Trump e Biden vedrà profilarsi anche "una corsa nella corsa". Alle presidenziali USA di novembre, infatti, «si gioca in sottofondo un’altra partita, quella per vincere i cuori e le menti del mondo religioso, a partire da due mondi che da sempre fanno la differenza alle urne americane: i cattolici e gli evangelici».

Lo sostiene Pasquale Annicchino, ricercatore presso il Cambridge Institute on Religion & International Studies, intervistato da Francesco Bechis. «Joe Biden, ex vicepresidente di Barack Obama - spiega Annicchino - è un cattolico fervente, ma anche progressista. Praticante e devoto, ma anche favorevole all’aborto e difensore dei diritti lgbt, in aperto contrasto alle direttive della gerarchia ecclesiastica. Un ossimoro che può trasformarsi in un’arma letale per battere Donald Trump, così come in un boomerang».

Da un lato, dunque, Biden si distanzia dalla chiesa cattolica, creando frizioni che però influenzano "solo in parte l’elettorato cattolico americano, che è una realtà sempre più polarizzato"; sull'altro versante c'è Donald Trump, che «ha dalla sua il sostegno ferreo degli evangelici conservatori», mentre «alcuni dei cattolici che lo hanno votato potrebbero fare uno switch a novembre». Ancora una volta, secondo Annicchino, il fattore-fede avrà un peso significativo in una società "ancora molto religiosa"; in questo contesto «i cattolici conservatori ci mettono le idee. Gli evangelici la macchina: sono più organizzati, e contano ancora oggi sulla moral majority di cui parlava Pat Robertson negli anni ’70. Hanno creato un contro-establishment fatto di centri di ricerca, tv, case editrici, che quando si attiva può essere letale.

Per questo Trump, che è l’uomo meno religioso che si possa immaginare, ha fatto aperture così significative nei loro confronti». Biden non ha presa sugli evangelici, secondo Annicchino, ma potrà contare sulla "movimentazione di alcune diocesi", senza contare che il voto cattolico sarà «l'ago della bilancia in molti "swing states" [stati in bilico, ndr]».

foto: formiche.net

stampa | chiudi


Pubblicata da evangelici.net