Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Testimonianze
(Moderatori: andreiu, serg68)
   scampata da morte certa
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: scampata da morte certa  (letto 2977 volte)
Lina70
Moderatore Chat
****




Salmi 126:3 Dio ha fatto cose grandi per noi...

   


Posts: 52
scampata da morte certa
« Data del Post: 27.09.2008 alle ore 20:56:36 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Carissimi vorrei raccontare la mia testimonianza per dare gloria a Dio di come ha operato miracolosamente nella mia vita.  
Il 26 maggio 2006, nel pomeriggio, mi misi a letto per schiacciare un sonnellino: da quel punto non ricordo più niente. Solo un mese dopo mio marito poté raccontarmi l’accaduto.  
Caddi giù dal letto con una crisi convulsiva e sarei soffocata per aver inghiottito la lingua . Mio marito mi diede i primi soccorsi poiché aveva fatto un addestramento  su questo proprio pochi giorni prima.  Molti la chiamano coincidenza; io credo sia stato il disegno di Dio.  Mi venne una seconda e una terza  crisi convulsiva mentre mi trovavo in ambulanza. Andai in arresto cardiaco e i medici passarono un brutto quarto d’ora, per far ripartire il cuore. In ospedale  una TAC  evidenziò la presenza di un emorragia celebrale causato da  un angioma cavernoso profondo che aveva sanguinato creando una pressione all’interno del cervello, causa delle crisi.  
Per questo venivo ricoverata d’urgenza in neurochirurgia , per iniziare una cura farmacologica per far riassorbire l’ematoma e togliere l’edema.  
Il pastore che prontamente si precipitò al pronto soccorso , pregava per me ed  era una figura di sostegno e conforto per tutti.  
Intanto le crisi si susseguivano così l’equipe dei neurochirurghi, insieme al neurologo e il rianimatore decise di farmi trasferire in reparto rianimazione per bloccare le crisi inducendomi in stato di coma farmacologico ed evitare così danni al cervello.  
E pensare che un ora prima stavo benissimo. Ero immobile, come se fossi morta, intubata e attorniata da vari apparecchi che il solo sentirne il loro funzionare faceva stare in ansia tremenda chi mi stava vicino.  
Ogni giorno che passava era tutto uguale, per i miei cari anche il rispondere alle persone che chiedevano informazioni era un peso dover dire “sempre uguale”.  
Una cura consigliata da un esperto neurologo permise ai rianimatori , dopo 15 giorni di coma, di sospendere i sedativi facendomi uscire dal coma.  Mi risvegliai definitivamente dopo altri 5 giorni in uno stato confusionale in cui non distinguevo la realtà da quelli che erano stati i miei sogni durante i 15 giorni di coma.  
In questo periodo la mia famiglia prese una altra paura tremenda visto che mi sentivano dire sciocchezze senza senso, pensavano che ormai fossi diventata matta, ma ognuno di loro lo teneva per se, cercando di nasconderlo agli altri e ognuno soffriva in silenzio senza condividerlo con altri, pensandomi che non ero più quella di prima. Finito questo periodo, venivo riportata in terapia intensiva.  
Man mano che mi svegliavo cercavo di capire dove mi trovassi. mi facevano tante domande, tipo mi riconosci? Conosci quelle persone dietro il vetro? E io rispondevo con l’affermazione che non ero stupida da dimenticare come si chiama un parente o un amico.  
Solo dopo il medico disse ai miei familiari che era normalissima la confusione, era creata dal troppo dormire, la cosa sarebbe capitata a tutti.
La cosa che più mi meravigliò è vedere mia figlia, con gli occhi lucidi, e il viso tutto graffiato, quando gli chiesi come si era procurata i graffi mi disse che era stata lei stessa, quando mi vide star male.  
Ero scioccata perché secondo i miei pensieri io ero lì perché avevo avuto una probabile intossicazione visto che ero stata ad una festa della scuola con mia figlia, non mi ero resa conto che da maggio eravamo quasi a fine giugno per me era come se fosse passato solo un giorno.
Man mano le mie condizioni miglioravano ma ancora non sapevo che dovevo subire un intervento delicatissimo per la rimozione della lesione e del sangue che nonostante le flebo non si era riassorbito. Lo sapevano tutti che sarei stata operata ma non me lo avevano detto.
Quando lo seppi per sbaglio da una fisiatra  scoppiai in lacrime; rifiutavo la cosa ero nel panico più totale, dovette calmarmi il medico.
 
continua.......
« Ultima modifica: 27.09.2008 alle ore 21:02:50 by Lina70 » Loggato
Lina70
Moderatore Chat
****




Salmi 126:3 Dio ha fatto cose grandi per noi...

   


Posts: 52
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #1 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 21:01:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Il primario  sottolineava la necessità di operare, dettata dal rischio di una seconda quasi sicura  emorragia o aneurisma con sicuri danni celebrali irreversibili statisticamente provati.
Poi chiesi al medico se potevo alzarmi, ero ormai stufa di stare a letto, lui rimase perplesso e m’incoraggio ad alzarmi poco a poco, ma nessuno veniva a prendersi la responsabilità di farlo. Sapevano che dopo un mese i muscoli erano atrofizzati e immaginavano che gli sarei caduta a terra.
 Il primo fu mio marito che mi fece alzare, infatti prevedendolo, mi tenne forte e quando fui in posizione verticale gli caddi fra le braccia. Mi sentivo un polipo senza ossa, non sapevo più camminare ne avevo forza nelle braccia, dovetti ricominciare come una piccola bambina, avevo bisogno sempre di aiuto per andare in bagno o per lavarmi o per mangiare, ma ero felice di aver fatto dei progressi. Anche perché avrei affrontato meglio l’intervento.
Nel frattempo molti fratelli pregavano per me anche fuori Italia e le loro visite non mancavano mai, per me erano come raggi di sole.  
Non capivo il perché di quest’altra prova.( ne avevo subita una 3 anni prima) Solo pregavo: Signore non capisco ma non ti rinnego! Dammi solo la forza di passare da questa strada. Ricordai come più volte il Signore mi parlò che aveva un opera da fare nella mia famiglia e che si sarebbe usato di me.  
Persino giorni prima che stessi male, in una riunione di preghiera presente anche il pastore, il Signore mi diede una visione: vidi come una terra arida tanto arida che si spaccava le fessure erano enormi per la mancanza d’acqua mentre passavo vidi l’acqua irrorare il terreno e diventare un prato verde poi vidi spuntare una pianticella, crescere e fare il frutto, io lo presi e lo mangiai, era di una dolcezza e un gusto che non ha uguali ai frutti conosciuti.  
Mai avrei immaginato tutto questo. Capi che del deserto che avevo attraversato prima mi era rimasto un velo di amarezza e che adesso il Signore mi mostrava un altro lato della medaglia.  
A questo punto accettai l’idea di fare l’intervento sapendo che Dio era con me, ogni volta che pregavo parlavo in lingue e mi sentivo edificata.  
La sera prima dell’operazione , in ginocchio, mi misi a pregare e  mentre pregavo ricordavo il Signore che chiedeva se fosse possibile che il calice passasse oltre; pregavo e sudavo e pensavo quando il Signore sudava gocce di sangue. Avevo vicino la Bibbia e un blocchetto avevo pensato di scrivere poche righe come per fare un testamento, magari gli ultimi addii, continuavo a parlare in lingue e avevo il timore di morire sotto i ferri, quando il Signore mi diede una parola: “non temere perché i tuoi occhi avranno ancora da vedere le mie meraviglie, l’opera nella tua casa è cominciata….”  
Quando venne  il barbiere per rasarmi la testa , li una lacrima mi scappò ,ma mi dovetti fare forza per i parenti così trattenni tutto e scherzai sul mio nuovo look.  
Entrai in sala operatoria cantando, ero serena avevo la promessa del Signore che i miei occhi avrebbero visto ancora, fino a quando i rianimatori cominciarono con l’anestesia le braccia ormai logorate e le vene che si spezzavano decisero di prendere una vena nel piede. L’intervento riuscì benissimo.  
Tutti quelli che mi vedevano mi trovavano colorita e sorridente erano morte 5 persone accanto a me nella rianimazione, e li in terapia intensiva continuavano a morire altri, era forte il velo di morte che aleggiava in quel reparto. Ma io sono stata dimessa giorni dopo, a meraviglia di tutti.
Tornare a casa sulle mie gambe è stato davvero un grande miracolo a differenza di quello che era stato previsto dai medici che come minimo sarei rimasta su una sedia a rotelle metà paralizzata e dislessica .
Per me è stata e sarà sempre un opportunità per dare gloria a Dio raccontando la mia esperienza, soprattutto ai non credenti che ascoltano a bocca aperta. Ho notato che quelli che rimangono più sbalorditi nel vedermi guarita e senza conseguenze sono i medici e gli infermieri che comprendono a fondo la mia situazione clinica e i rischi dell’intervento per rimuovere la lesione in un punto così delicato del cervello dove risiede il centro dei ragionamenti.  
Ogni visita di controllo è un opportunità di portare il vangelo alle persone bisognose che stanno in ospedale, per confortarle nel loro dolore e dare una speranza eterna riconoscendo Gesù come personale Salvatore.
 
scusatemi la lunghezza del post , ma volevo trasmettervi quanto più possibile.
 
Loggato
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #2 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 21:07:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Lina cara, mi hai fatto commuovere e mi hai fatto vivere i momenti difficili che hai passato.
Gloria a Dio per la tua testimonianza  che è di edificazione.
Dio permette la sofferenza per poterci portare sempre piu' vicini al Suo misericordioso cuore.
Grazie per averci resi partecipi di quello che hai vissuto
 Bacio Bacio Ciao
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
sil76
Membro
***




Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? Rm 8:31

   


Posts: 79
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #3 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 21:38:31 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ho sentito la presenza di Dio a leggere la tua testimonianza Lina!
non ho parole, ho solo voglia di glorificare al Signore per le meraviglie che a fatto per te, che fa e che farà a tutti quelli che mettono la sua fiducia in Lui! Gloria a Dio!!!
Loggato

Tutti quelli che il Padre mi dà verranno a me, e colui che viene a me, non lo caccerò fuori (Giovanni 6:37)
linchen
Membro onorario
*****




Fin qui l'Eterno ci ha soccorsi! (9/9/2013)

   
WWW   

Posts: 15267
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #4 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 22:04:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


 
Dio ti benedica mia carissima, omonima, sorella. Sorriso Bacio
 
Per cause mediche diverse dalle tue sono passata, nella
primavera del 2004, attraverso esperienze simili.
Coma, disperazione dei parenti... etc. etc.
 
Per grazia Sua siamo ancora qui'... Gloria a Dio! Applauso
Loggato

l'AMORE edifica!
Giammarco
Osservatore
*




Dio è grande!

   
E-Mail

Posts: 17
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #5 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 22:11:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Che dire, la testimonianza è molto toccante, queste esperienze rendono bene l'idea di quanto il signore sia grande, quanto sia grande il suo potere, gloria a dio! Sorriso
Loggato

Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16
mary70
Membro familiare
****




Il SIGNORE benedirà il suo popolo dandogli pace.

   


Posts: 3824
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #6 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 22:38:44 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Dio continui a benedirti carissima sorella Lina.
Tutto il tempo della lettura sono stata con il fiato
sospeso...  
Gloria a Dio per questo grande miracolo che Ha fatto nella tua vita e che ancora Fà usandoti per la Sua gloria.
Grazie per aver condiviso con noi la tua testimonianza. Sorriso Amici Bacio
Loggato

Beato chiunque teme l'Eterno e cammina nelle sue vie! (salmo 128:1)
ketty
Membro familiare
****




siate sempre allegri Tessalonicesi 5:16

   
E-Mail

Posts: 5163
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #7 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 22:39:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Gloria ,a Dio carissima sorella, grazie per averci testimoniato dei grandi miracoli che il Signore compie ancora oggi nella vita di tutti noi
non ci sono parole per ringraziarlo, sono commossa a leggere questa tua testimonianza , il Signore ha operato potentemente nella tua vita donandoti la guarigione
 
Giobbe 5:18
poiché egli fa la piaga, ma poi la fascia, ferisce, ma le sue mani guariscono.

 
si è vero cara sorella a volte le prove anche se sono dure , aumentano la fede e l'amore di Dio in noi, se passiamo dal fuoco non verremmo bruciati, gloria a Dio per come lui fascia il nostro cuore.
Dio continua a prendersi cura di te e della tua famiglia
 
 Applauso
Loggato

Gesù disse..Io verrò e lo guarirò. Matteo 8:7
pinuccia
Membro familiare
****




Dio è amore

   


Posts: 5410
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #8 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 22:43:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

grazie lina per la tua testimonianza, è bella e commovente  
 
e gloria al nostro Dio per la sua grandezza  
 
possa Iddio continuare a benedire te e la tua famiglia
Loggato

L'amore è paziente, è benigno, l'amore non invidia, non si mette in mostra non si gonfia, non sospetta il male!!
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #9 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 23:21:16 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sorella cara,
 
grazie per la tua testimonianza, così intensa, così dolce.
 
Per qualche momento mi sono sentita molto vicina a te, mentre pregavi con tutta te stessa il Signore, accanto a quel lettino, prima dell'operazione.  
 
Che gioia pensare che il Signore ti ha fatto strumento della Sua gloria, testimone tra quanti ti hanno esaminato, osservato, curato in ospedale.
E ora possa questa testimonianza portare del bene anche qui tra noi e tra quanti potranno leggerla nel grande web.
 
Ti benedica il Signore ancora e ancora nella tua famiglia e in ogni tua attività.
 
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Lina70
Moderatore Chat
****




Salmi 126:3 Dio ha fatto cose grandi per noi...

   


Posts: 52
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #10 Data del Post: 27.09.2008 alle ore 23:29:41 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ringrazio Dio per quanto ha fatto e sta ancora facendo nella mia vita e vi ringrazio per l' affetto  e la solidarietà mostratami.
Dio continui a benedirci !
Loggato
Shine
Simpatizzante
**




Io so in CHI ho creduto!!!

   


Posts: 43
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #11 Data del Post: 01.10.2008 alle ore 23:26:30 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sorellina carissima....  
qualcuno ha detto "quanto più a fondo scava il dolore nel vostro essere, tanta più gioia potrete contenere"....  
Gloria a Gesù x tutto ciò ke ha fatto x te, in questa circostanza e in tutte le altre.......6 un miracolo vivente, e la tua gioia è la testimonianza ke Gesù fa ogni cosa perfetta!! Anke se a volte dobbiamo soffrire, con lui nn c'è spazio x la tristezza!  
   
Possa Dio servirsi ancora tantissimo di te, e possa portare attraverso di te la SUA luce a kiunque ti circonda!  
   
Ti voglio bene in Cristo!!  Abbraccio
Loggato

Se Dio permette che sulle nostre spalle ci siano dei pesi da portare, non lo fa per schiacciarci, ma per farci mettere in ginocchio.
iroberto83
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 44
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #12 Data del Post: 14.11.2008 alle ore 17:39:08 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Lina si tratta di una bellissima testimonianza, incredibile come hai sentito così vicino il Signore, soprattutto in un'ambiente dove la morte era padrona!
 
Soprattutto è davvero incoraggiante per chi, come me, stà riscoprendo la grandezza del Signore!
 
Sarebbe bello poter condividere insieme qui sul forum le prossime opere che il Signore sicuramente mostrerà nella tua vita.
Loggato
Lina70
Moderatore Chat
****




Salmi 126:3 Dio ha fatto cose grandi per noi...

   


Posts: 52
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #13 Data del Post: 28.11.2008 alle ore 16:47:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Mi scuso per la mia assenza sul forum ma la chat mi prende molto tempo...
Cmq grazie di cuore di essermi vicina, per certo il Signore continuerà a benedirci. Occhiolino
Loggato
zizzi
Membro familiare
****




w la conoscenza e il dialogo!! w Gesù!!

   


Posts: 1778
Re: scampata da morte certa
« Rispondi #14 Data del Post: 28.11.2008 alle ore 17:43:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ciao, Lina!! Sorriso Ci bekkiamo, in chat!!! ( sempre!!) Sorriso
Mi avevi gia' raccontato, la tua storia esperienza, e la trovo, molto toccante. Anch'io come ti dissi, sono passata nella tua esperienza ma appena nata, sono nata molto prematura e due giorni, andai, a finire nelle tue condizioni. stavo morendo. Non c'erano piu' speranze. Poi, Dio, riprese il filo della mia vita. Così, sono, qua. Anche se dovrei essere altrove. E tante volte ho pensato, di voler morire, perchè a 16 anni, la morte era così, vicina a me, ho perso, delle mie care persone. Pensavo, di voler morire per poter reincontrarli. Per poter sapere cosa nasconde il dopo. Mi feci, un sacco di esperienze negative. E nonostante tutto, c'era qualcosa che mi proteggeva dal farmi del male.  
Così, adesso, penso, di esermi salvata non una volta ma due, e anche tre.. c'era qualcosa vicino, a me che rinnegavo, continuamente.  
Adesso, so chi, è!!
Prima non volevo saperne!!!
Così, sono viva!!
E voglio gridare a tutti i giovani:
RAGAZZI conservate la vostra vita, è preziosa agli occhi di Dio. Ho cercato, di rovinarmela me Lui me l' ka impedito. E gliene sarò sempre grata.  
Alla fine, Dio, è come una specie di medicina. Piu' lo prendi, piu' ti aiuta..  
Troppo, lunga, scusatemi, davvero, quando, penso alla mia vita. piango, e sto piangendo..  Piange Piange Piange
Mi commuovo, sempre..  
Ok Dio!! Ok Dio!! Quante te ne ho dette, e combinate.  
E ti ringrazio, che invisibilmente mi sei restato, vicino, nonostante le rinnegazioni, per Te.
Loggato

Se togli la libertà togli la dignità
San Colombano

Beato l uomo che ha in te la sua forza e nel cuor le ascensioni salmo 84

Dio, c'è e noi ci siamo Capannette di Pey
Pagine: 1 2  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti