I Forum di Evangelici.net (https://www.evangelici.net/cgi-bin/forum/YaBB.pl)
Vita di chiesa e cammino cristiano >> Attualità a confronto con la Bibbia >> Il marchio della bestia  
(Messaggio iniziato da: New il 26.12.2010 alle ore 08:58:15)

Titolo: Il marchio della bestia  
Post di New il 26.12.2010 alle ore 08:58:15
https://www.youtube.com/watch?v=WbjdXxhuj5A&t=1419s

Inoltre faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla loro mano destra o sulla loro fronte, e che nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. - Apocalisse 13:16-17  

Titolo: Re: Microchip
Post di Figlio_della_Natura il 26.12.2010 alle ore 09:49:16
In campo medico può essere utile:

http://benessere.guidone.it/2010/07/31/un-microchip-wireless-sottocutaneo-per-monitorare-il-diabete/

Per l' uso economico è pura follia.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 13:12:49
La Bibbia mi sembra che non faccia riferimento al campo medico per il marchio della bestia.
Bisogna comunque stare molto attenti e prudentissimi perché un cristiano non può accettare quel marchio.

Titolo: Re: Microchip
Post di zizzi il 26.12.2010 alle ore 15:18:10

on 12/26/10 alle ore 13:12:49, New wrote:
La Bibbia mi sembra che non faccia riferimento al campo medico per il marchio della bestia.
Bisogna comunque stare molto attenti e prudentissimi perché un cristiano non può accettare quel marchio.


Le solite cavolate che circolano per la rete, del marchio della bestia.. le solite cavolatee..  ;-) ;-) ;-)
Proprio a me non mi interessa un un bel niente..  B-)

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 15:57:36
Cara Zizzi,
ognuno è libero di decidere quello che vuole; io l'ho postato perché, anche se ovviamente non so quando accadrà, dobbiamo sempre tener presente quello che dice la Bibbia e preparaci per essere pronti anche al martirio e non accettare mai il marchio della bestia, anche se ci dovesse essere la tortura, come si vede in quest'altro filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=xyg1QF4cEqE

Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. - Apocalisse 20:4

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 26.12.2010 alle ore 16:43:15
Da quel brano, come si fa a risalire al microchip?

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 17:24:49

on 12/26/10 alle ore 16:43:15, Marmar wrote:
Da quel brano, come si fa a risalire al microchip?

Quando è stata scritta l'Apocalisse non esisteva ancora il vocabolo microchip e nel testo greco è stata usata la parola charagma che però può essere tradotta non solo col termine "marchio", ma anche con "cosa intagliata, scultura, lavoro scolpito", cioè con qualcosa di solido. Poi Apocalisse 13:17 ci dice che senza charagma sarà impossibile comprare o vendere, quindi c'è un nesso con la possibilità di fare dei pagamenti che caratterizza quel microchip.

Titolo: Re: Microchip
Post di yatirisgreen il 26.12.2010 alle ore 17:31:47
I microchips incorporati sono la nuova frontiera della biotecnologia che, come tutte le altre tecnologie che li hanno preceduti, sono viste con diffidenza dalle formazioni reazionarie a tutela del sistema costituito. La stessa musica si sentì agli inizi del web, con solenni condanne dei moralisti apocalittici.
Conobbi il direttore generale di una grossa banca che, dopo aver fatto il primo sito web, disse "questa moda passerà". E si sbagliava.
Da quel che mi risulta, solo gli amish, ossessionati dalla Bibbia, hanno costruito il loro mondo perfetto verso cui, immagino, verranno attratti sempre più proseliti dell' Apocalisse in fuga dalla civiltà della Bestia.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 26.12.2010 alle ore 17:33:39

Quote:
Quando è stata scritta l'Apocalisse non esisteva ancora il vocabolo microchip e nel testo greco è stata usata la parola charagma che però può essere tradotta non solo col termine "marchio", ma anche con "cosa intagliata, scultura, lavoro scolpito", cioè con qualcosa di solido. Poi Apocalisse 13:17 ci dice che senza charagma sarà impossibile comprare o vendere, quindi c'è un nesso con la possibilità di fare dei pagamenti che caratterizza quel microchip.


Mi sembra un po' debole come prova, specialmente se a quella è collegata la responsabilità così grande di forzare una scelta per dei fratelli.

Io sono propenso a credere che invece di un microchip si tratti di prestare la propria opera con la testa o con il braccio al regno dell'anticristo.

Anche perché in passato a quel marchio ho sentito applicare altre cose che poi si sono dimostrate false. Anche con questo microchip potrebbe essere la stessa cosa, poiché se così fosse basterebbe farselo impiantare sul braccio sinistro.


Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 18:05:12

on 12/26/10 alle ore 17:33:39, Marmar wrote:
basterebbe farselo impiantare sul braccio sinistro

Se puoi rivedere il primo filmato tra i minuti 1:57 - 2:09 vedi che ci sarebbero solo quei due posti soddisfacenti ed efficaci allo scopo, ossia la fronte e la mano destra.  

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 18:51:47
Per chi ha tempo ci sarebbe questo interessante studio sul marchio della bestia che si può leggere qui:

http://www.apocalypsesoon.org/I/i-xfile-40.html

Incollo la conclusione dell'articolo:

Una qualsiasi persona può rapidamente realizzare che, anche senza essere dei sostenitori della Bibbia, occorre prendere atto di tutto ciò. Comunque, per un cristiano, tutte queste cose hanno un significato particolare, poiché riguardano le profezie. Siccome siamo imbarcati in questo ultimo viaggio della saga dell'uomo, chiedo solamente ai non credenti di considerare questi fatti in maniera razionale, e di osservarli. Certamente, c'è un gruppo di potere che vuole assumere il controllo del mondo. E' sempre stato nei sogni delle società più o meno segrete di manipolare ed influenzare il destino dell'uomo. In ogni caso, la vera battaglia è spirituale e il risultato è già stato determinato, che possa piacere o no.

Per alcuni, questa profezia è un richiamo all'attenzione, per altri, una chiamata all'azione, per altri ancora, una chiamata al disprezzo e all'inosservanza. Ma Dio non sarà disprezzato, e nemmeno ignorato. Nella Sua benevolenza, Egli ha avvertito l'umanità di ciò che sta per avvenire, così coloro che vogliono saranno pronti nel momento della tempesta, mentre coloro che non vogliono (ascoltate gli avvertimenti), ne saranno inghiottiti.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 26.12.2010 alle ore 19:42:34
Anche questo è un argomento che torna spesso, possiamo dare un'occhiata anche qui, tanto per non ripetersi.

http://www.evangelici.net/cgi/forum/YaBB.pl?board=lasttimes;action=display;num=1268732038;start=

Titolo: Re: Microchip
Post di andreiu il 26.12.2010 alle ore 19:44:42

on 12/26/10 alle ore 17:24:49, New wrote:
[color=Blue]Quando è stata scritta l'Apocalisse non esisteva ancora il vocabolo microchip e nel testo greco è stata usata la parola charagma che però può essere tradotta non solo col termine "marchio", ma anche con "cosa intagliata, scultura, lavoro scolpito", cioè con qualcosa di solido.


In greco "charagma" non indica una scultura, dove l'hai letto?
In greco il charagma indica in genere un'incisione, un'impronta, in greco per scultura ci sono diversi termine come "gluphe, laxeia, lithourghia, andriantopoietike", non "charagma".

:-)

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 26.12.2010 alle ore 19:59:19

on 12/26/10 alle ore 19:44:42, andreiu wrote:
dove l'hai letto?

Qui:

http://www.laparola.net/vocab/parole.php

E sul dizionario base del Nuovo Testamento - Carlo Buzzetti - Società Biblica Britannica - pagina 175; dove è scritto:

marchio, segno; statua, oggetto scolpito (At. 17,29)

Titolo: Re: Microchip
Post di yatirisgreen il 26.12.2010 alle ore 20:26:57
è una questione di Koine che per i Biblisti è un dettaglio, per i linguisti no...

Titolo: Re: Microchip
Post di andreiu il 26.12.2010 alle ore 20:43:13

on 12/26/10 alle ore 19:59:19, New wrote:
Qui:

http://www.laparola.net/vocab/parole.php

E sul dizionario base del Nuovo Testamento - Carlo Buzzetti - Società Biblica Britannica - pagina 175; dove è scritto:

marchio, segno; statua, oggetto scolpito (At. 17,29)


In rete circolano diverse fonti e diverso materiale, tuttavia chi si occupa di linguistica antica e biblica è abituato ad andare all'origine della parola e soprattutto ragionare a livello statistico: ovvero quanto spesso un lemma ha quel significato. Il caso di At 17:29, secondo il DENT (Dizionario Esegetico del NT) che dopo il GLNT (Grande Lessico del NT) è l'opera più completa in campo di greco neotestamentario afferma a pag. 1874 "In At 17:29 l'spressione "charagma technes kai enthumeseos anthropou" indica "un prodotto dell'arte o dell'immaginazione umana". Aggiungo che è chiara tale espressione in quanto in precedenza abbiamo l'aggettivo "lithos" che indica la pietra quindi letteralmente "un'immagine di pietra" in senso traslato "la scultura". Ma come è impiegato tale termine in tutti gli altri casi. In sette casi in Apocalisse è indicato con il significato di "segno, marchio (inciso o marchiato a fuoco). Nel'antichità inoltre charagma indicava l'iscrizione, il timbro su documenti come il sigillo degli imperatori. Perciò il testo apocalittico fa pensare ad un marchio fisico e ben visibile identificato nel numero 666, anziché ad una scultura o quant'altro.



Titolo: Re: Microchip
Post di New il 27.12.2010 alle ore 07:58:05

on 12/26/10 alle ore 20:43:13, andreiu wrote:
In rete circolano diverse fonti

Caro Andreiu,
ho citato delle fonti serie, la prima è quella del noto ed utilissimo sito La Parola e la seconda non è da rete internet, ma l'ho ricavata dal vocabolario GRECO-ITALIANO di Carlo Buzzetti - in collaborazione con Bruno Corsani che, come sicuramente saprai, è un notissimo studioso (mi è stata consigliata ed uso una sua ottima grammatica di greco koinè del N.T.). Ma torniamo al Libro dell'Apocalisse, come ho già detto, al tempo in cui è stata scritta non esisteva il termine "microchip" e l'Autore ha usato il vocabolo che c'era, però ci fa anche capire come funzionerà, infatti spiega che senza il charagma non si potrà comprare o vendere e oggi il concetto ci è chiaro perché il charagma sostituirà il denaro in carta-moneta. Ma andiamo adesso a leggere questo passo:

.... prende il marchio sulla fronte o sulla mano, - Apocalisse 14:9

E' scritto "prende" il verbo è "lambanô" che come primo significato vuol dire prendere con la mano, cogliere, afferrare, qualsiasi persona o cosa per usarla; quindi comprendiamo che si tratta di una cosa che permetterà di fare certe altre cose.

SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di andreiu il 27.12.2010 alle ore 08:33:08

on 12/27/10 alle ore 07:58:05, New wrote:
[color=Blue]
Caro Andreiu,
ho citato delle fonti serie, la prima è quella del noto ed utilissimo sito La Parola e la seconda non è da rete internet, ma l'ho ricavata dal vocabolario GRECO-ITALIANO di Carlo Buzzetti - in collaborazione con Bruno Corsani che, come sicuramente saprai, è un notissimo studioso (mi è stata consigliata ed uso una sua ottima grammatica di greco koinè del N.T.).


New non ho detto che quelle fonti non siano autorevoli, ma ho detto che bisogna essere capaci di usare un dizionario di greco. Un lemma greco può avere diversi significati, sai tu discernere quale significato dare ad una parola? Conosci la sintassi greca? Conosci la morfologia e le varie costruzioni? Non è una cosa così semplice, sopratutto una lingua così difficile come quella greca koinè. Comunque stiamo andando OT. Il mio intervento era solo per segnalare che "charagma" non vuol dire propriamente scultura, ma semplicemente marchio, impronta, segno inciso.






Titolo: Re: Microchip
Post di Heaven il 04.01.2011 alle ore 16:13:54
http://www.7sur7.be/7s7/fr/1502/Belgique/article/detail/1203372/2011/01/04/Une-puce-electronique-sur-nos-personnes-agees.dhtml

Anche quà in Belgio, la polizia federale parla già di implementare questo proggetto sulle persone anziane..

Per cui, non credo si tratti di paranoia da parte dei Cristiani, ma ci stiamo arrivando, poco a poco, ma ci stiamo arrivando.

E la scusa è sempre la stessa: sicurezza e ritracciabilità in casi di sequestri o altre scuse..

:-/

E se leggete le reazioni all'articolo, (per chi intende il francese), vi accorgerete che vi sono già di coloro che approvano e che sono pronti a lasciarsi fare.

Titolo: Re: Microchip
Post di lorenzo8 il 17.01.2011 alle ore 15:44:41
Fratelli quel chip è realtà. Piano piano lo utilizeranno come moneta in un futuro molto vicino, quando crollerà l'economia. Al momento lo inseriscono su persone ignare dicendo che è un chip medico. ma non solo, se andate su youtube vi sono gli spot di questo microchip che è gia impiantabile. Le intenzioni di chi vuole il Chip non sono buone ma malvagie, con quel chip vi sarà un condizionamento mentale, vi sembra fantscienza lo so ma è realtà. Grazie a ciò io ho scoperto il Signore! La rivelazione di Apocalisse è un atto di ulteriore bontà del Nostro Signore per tutti i fedeli affinchè stiano attenti e stiano pronti al ritorno di Gesu, e agli infedeli affinchè si ravvedessero!! Gloria al Signore Iddio onnipotente!!

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 17.01.2011 alle ore 16:22:11

on 01/17/11 alle ore 15:44:41, lorenzo8 wrote:
se andate su youtube vi sono gli spot di questo microchip che è gia impiantabile

Potresti per favore darci i link?
Grazie.
Bisogna avvertire le persone di quel pericolo!

SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di zizzi il 17.01.2011 alle ore 21:28:11

on 01/17/11 alle ore 16:22:11, New wrote:
Potresti per favore darci i link?
Grazie.
Bisogna avvertire le persone di quel pericolo!

SHALOM


Fantascienza.. e anche se lo fosse quale sarebbe il problema?? Condizionamento mentale addirittura, che fantasia!!! Non ci credo proprio!!!!

-- troppo matrix---
troppo matrix troppo matrix--
:-P :-P :-P

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 18.01.2011 alle ore 08:22:58

on 01/17/11 alle ore 21:28:11, zizzi wrote:
quale sarebbe il problema??

Cara Zizzi,
questo filmato spiega bene quale sia uno di questi pericoli:

http://www.youtube.com/watch?v=yxrcPDTLs0o&feature=player_embedded#!

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 17.02.2011 alle ore 15:51:46
A mio avviso è utile perché avverte sulle terribili conseguenze del microchip:

http://www.youtube.com/watch?v=2n8XYF-qOwY

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 17.02.2011 alle ore 17:45:50
Da quando quella trasmissione è diventata seria al punto di essere presa come riferimento per studi biblici sull'apocalisse?  :rotfl:

Non credo nel microchip, intanto per i piccoli pagamenti potremo usare il telefonino, a breve.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 17.02.2011 alle ore 18:13:52
Il microchip che vediamo nei vari filmati (come quest'ultimo) potrebbere essere magari anche solo un esempio, cioè un modello che però è utile per far capire quello che sarà e farà il marchio della bestia. Può darsi che non sarà proprio un microchips, ma qualcosa di più moderno ancora.
Però il senso non cambia, perché ci sono oggi dei segni che indicano che si sta preparando il terreno per la venuta dell'anticristo che vorrà tenere tutto sotto controllo.
La venuta dell'anticristo è scritta sulla Bibbia, come pure l'avvertimento che ci sarà il marchio della bestia che noi cristiani, in ogni caso, non potremo assolutamente farcelo applicare.

SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 17.02.2011 alle ore 18:56:00
Il marchio potrebbe essere anche "spirituale", e potrebbero riceverlo quelli che presteranno la loro opera al servizio della bestia. L'opposto dei fedeli israeliti che saranno segnati in fronte da Dio stesso in Apo 7.

Sono d'accordo che si debba essere vigili ma, siccome in 30 anni di lettura di articoli sulla Bibbia ne ho sentite di tutte riguardo al marchio ed alla bestia, incomincio ad usare un po' di prudenza.

Certo se mi dovessero obbligare a prendere un chip annuserei subito qualcosa di losco, per ora, però, osservo le mosse senza lasciarmi convincere da nessuno, poiché la Bibbia stessa, secondo me può parlare di ben altro in quei passi.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 17.02.2011 alle ore 19:11:46

on 02/17/11 alle ore 18:56:00, Marmar wrote:
Il marchio potrebbe essere anche "spirituale", e potrebbero riceverlo quelli che presteranno la loro opera al servizio della bestia.

Se fosse solo "spirituale", come si potrebbe spiegare l'impossibilità, per chi non ce l'avrà, di comperare o vendere?  

.... nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. - Apocalisse 13:17  


SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di MoltoAmato il 17.02.2011 alle ore 19:40:39

on 02/17/11 alle ore 18:56:00, Marmar wrote:
Il marchio potrebbe essere anche "spirituale", e potrebbero riceverlo quelli che presteranno la loro opera al servizio della bestia. L'opposto dei fedeli israeliti che saranno segnati in fronte da Dio stesso in Apo 7.

Sono d'accordo che si debba essere vigili ma, siccome in 30 anni di lettura di articoli sulla Bibbia ne ho sentite di tutte riguardo al marchio ed alla bestia, incomincio ad usare un po' di prudenza.

Certo se mi dovessero obbligare a prendere un chip annuserei subito qualcosa di losco, per ora, però, osservo le mosse senza lasciarmi convincere da nessuno, poiché la Bibbia stessa, secondo me può parlare di ben altro in quei passi.


Quoto. Ritengo sia inutile cercare di forzare l'interpretazione della Bibbia. L'importante è essere spiritualmente vigili e consapevoli che il Signore tornerà e lo farà quando vorrà Lui. Cosa sarà il marchio della bestia lo capiremo quando sarà il momento.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 17.02.2011 alle ore 20:45:04
Il marchio è spirituale, l'azione è materiale.

facciamo un esempio che i meno giovani hanno ben presente. Nel ventennio per fare la spesa occorreva la tessera, non potevi comprare se non l'avevi, e potevi averla solo se eri fascista (almeno di facciata).

Altrettanto potrebbe accadere allora: se non fai parte del sistema della bestia, lavorando per il suo regno materialmente (mano destra) o ideologicamente (fronte), non avrai possibilità di comprare o vendere.

Quello che ti fa ricevere il marchio è il far parte del sistema. Così accade anche per quelli nel campo opposto; che riceveranno il marchio da Dio perché lavorano per il suo regno.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 18.02.2011 alle ore 08:13:58
Sì, è vero ma io vorrei precisare che esiste una differenza tra il marchio che fa il Signore (per esempio quello hai fatto nel post 17.02.2011 / 18:56:00 citatando Apocalisse 7) con quello del diavolo.
Quello del Signore è spirituale, il nato di nuovo infatti non si marchia (abbiamo solamente e non sempre il pesciolino sulla macchina che però è un'altra cosa); il diavolo invece i suoi li vuole marchiare anche esteriormente, pensa ai tatuaggi e alle incisioni severamente proibite in Levitico 19:28.

Quando ci sarà l'obbligo del marchio della bestia non si sa, ma si sa che ci sarà e si sa che chi non si farà marchiare sarà perseguitato:

.... e vidi le anime di coloro che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano preso il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Costoro tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. - Apocalisse 20:4

ma caro Marmar e cari tutti, meglio essere decapitati che aver ricevuto il marchio della bestia!

SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 18.02.2011 alle ore 09:28:15
Vedi, leggendo bene il brano che hai citato potrebbe essere che il marchio venga preso adorando la bestia, e non è detto che tale marchio sia qualcosa di visibile esteriormente, né che sia l'avversario a porlo; potrebbe essere Dio stesso a segnare quelli che lo odiano.

Questo ha poco che vedere con i tatuaggi che oggi le persone si fanno, non è un marchio di quel tipo.

In questo brano due marchi a confronto: uno la circoncisione, e l'altro?

Galati 6

12 Tutti coloro che vogliono far bella figura nella carne, vi costringono a farvi circoncidere e ciò al solo fine di non essere perseguitati a causa della croce di Cristo. 13 Poiché neppure loro, che sono circoncisi, osservano la legge; ma vogliono che siate circoncisi per potersi vantare della vostra carne. 14 Ma quanto a me, non sia mai che io mi vanti di altro che della croce del nostro Signore Gesù Cristo, mediante la quale il mondo, per me, è stato crocifisso e io sono stato crocifisso per il mondo. 15 Infatti, tanto la circoncisione che l'incirconcisione non sono nulla; quello che importa è l'essere una nuova creatura. 16 Su quanti cammineranno secondo questa regola siano pace e misericordia, e così siano sull'Israele di Dio.
17 Da ora in poi nessuno mi dia molestia, perché io porto nel mio corpo il marchio di Gesù.
18 La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con il vostro spirito, fratelli. Amen.


Oppure questo, è un marchio visibile?

1 Tim 4

1 Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni, 2 sviati dall'ipocrisia di uomini bugiardi, segnati da un marchio nella propria coscienza. 3 Essi vieteranno il matrimonio e ordineranno di astenersi da cibi che Dio ha creati perché quelli che credono e hanno ben conosciuto la verità ne usino con rendimento di grazie. 4 Infatti tutto quel che Dio ha creato è buono; e nulla è da respingere, se usato con rendimento di grazie; 5 perché è santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera.

Con tutto ciò fai bene a prendere sul serio certe avvisaglie, ma non farle diventatre una rivelazione, perché potresti essere portato fuori strada e non considerare appieno altre possibilità che potrebbero avere anche, biblicamente, maggior peso.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 18.02.2011 alle ore 10:41:19

on 02/18/11 alle ore 09:28:15, Marmar wrote:
potrebbe essere Dio stesso a segnare quelli che lo odiano

Non penso perché il verbo usato in Apocalisse 20:4 è lambanō il cui primo significato è:

1a) prendere con la mano, cogliere, afferrare, qualsiasi persona o cosa per usarla

Quindi c'è una decisione da parte dell'uomo di accettare  di farsi applicare fisicamente quel marchio. In altre parole si può dire di sì oppure di no perché c'è una scelta.

La circoncisione del cuore non è visibile materialmente sul corpo, come non lo è lo stato di peccato di un peccatore (si nota magari nel suo comportamento, ma non è disegnato sul suo corpo).
L'anticristo vorrà però controllare fisicamente le persone per sapere se gli sono fedeli  e perciò avrà bisogno di quel marchio.

Sono in ogni caso d'accordo che la "Rivelazione" è solo quello che c'è scritto nella Bibbia e di conseguenza non si possono fare dottrine fai da te, ma solamente presentare delle ipotesi che siano abbastanza probabili.
Cioè possiamo riflettere per vedere se certi attuali avvenimenti potrebbero essere inquadrati nelle profezie bibliche.

P.S. Il Signore stesso invita a guardare i segni dei tempi.


SHALOM

Titolo: Re: Microchip
Post di linchen il 18.02.2011 alle ore 22:54:02

on 02/18/11 alle ore 09:28:15, Marmar wrote:
Con tutto ciò fai bene a prendere sul serio certe avvisaglie, ma non farle diventatre una rivelazione, perché potresti essere portato fuori strada e non considerare appieno altre possibilità che potrebbero avere anche, biblicamente, maggior peso.


Mi sembra un'ottima osservazione.  :good:

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 10.09.2011 alle ore 10:26:01
E' verissimo che non dobbiamo trasformare le varie avvisaglie in rivelazioni, però ci sono notizie che ci fanno tanto riflettere, come queste che sembrano (se vere) delle manovre che, attraverso la scomparsa del denaro in carta e moneta, portino verso quel marchio:

http://www.swas.polito.it/services/Rassegna_Stampa/dett.asp?id=1314948949S9-new

http://www.solofinanza.it/02112010/la-presentazione-della-moneta-unica-mondiale-allexpo-2015-di-milano/

http://video.corriere.it/arriva-tatuaggio-elettronico-col-chip/a3af1864-c4e8-11e0-a78d-d70af0455edb

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 10.04.2012 alle ore 12:00:12
No al microchip, sì al SIGNORE Gesù

http://www.youtube.com/watch?v=BOCGGgPzisw&sns=fb

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 25.04.2012 alle ore 11:47:13
Care sorelle e cari fratelli,
ricevo e inoltro questo video, è in spagnolo, ma si riesce a capire abbastanza bene:

http://www.youtube.com/watch?v=GeDObSrNV1Y&sns=fb

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 02.05.2012 alle ore 12:12:45
Il video è parlato in Italiano:

http://www.youtube.com/watch?v=nLq2DcyzMnE&feature=youtu.be

Non so quando il microchip arriverà, ma noi diciamo no già da adesso.
Sì al SIGNORE Gesù, no al microchip.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 02.05.2012 alle ore 15:02:18
Ritengo molto più interessante questo:

http://www.youtube.com/watch?v=8wzYnqaFI-w&feature=related

Ora devo andare ma ne riparleremo.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 02.05.2012 alle ore 23:47:47
Intanto prendetevi un'ora e 40 minuti e godetevi questo, è un documentario forse qualcuno lo ha già visto, ed è davvero interessante, specialmente intorno al 40 minuto quando inizia a parlare di religione.

http://www.youtube.com/watch?v=t6wvFomZ5RU&feature=related

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 12.05.2012 alle ore 12:26:12
http://www.mochip.org/

Copia e incolla della traduzione online:

Brad Fowler-Road Warrior e 2011-Coordinatore MoCHIP of the Year!

Destra fuori del blocco vi starete chiedendo: perché Road Warrior? Ci sono pochi strati a questo titolo conquistato dal team MoCHIP # 6 anche se tutti i punti di nuovo al loro leader, Brad Fowler.

Brad è venuto a MoCHIP prima di entrare in muratura. Sì, avete letto bene. Dopo aver volontariamente ad un evento MoCHIP e diventando innamorato con il mestiere e la buona volontà di essere introdotto nella comunità, qualcosa di tangibile, qualcosa che potrebbe contribuire a, lui e suo padre ha deciso di aderire in muratura e sono state avviate lo stesso giorno ( e la prova che il programma MoCHIP ha aiutato a sollevare il velo di mistero e di scetticismo che ha delineato la Massoneria per tanto tempo, e facendo appello ai più giovani membri, o in questo caso due nuovi membri ).

Brad unito Ivanhoe Lodge # 446 nel 2007 ed è attualmente senior Warden. Egli è anche membro della Loggia Christian N ° 392 in Oak Grove. "Mi piace il rituale", dice Brad, "Sto andando sempre a studiare i club." E Brad è piaciuto anche assistere agli eventi MoCHIP, al punto che poi Coordinatore regionale, Huff, ha suggerito che era tempo per una camicia gialla. Brad non sapeva cosa volesse dire in quel momento, ma presto si rese conto che era stato redatto alla squadra MoCHIP, Kansas City area, il numero 6.

Un orgoglioso membro del team MoCHIP # 6, Brad Will e lavorato il Kansas City Masonic Lodge circuito di promozione MoCHIP con una presentazione PowerPoint che hanno creato. La loro passione è contagiosa, coinvolgendo i membri del team fermi e fratelli massoni, Mark Hamilton e Dave Dowell, entrambi di Ivanhoe Lodge N ° 446. In poco tempo, e per necessità scoprendo i motivi di amministratore / evento logistico coordinatore Lori Cichielo, questo quartetto hanno affermato la loro disponibilità a viaggiare ovunque ne fosse stato bisogno, indipendentemente dalla distanza o pericoli come arrivare, come realizzato il 7 marzo 2009. Il suo modo di Leeton per un evento MoCHIP, guidando in una tempesta di neve fine stagione, Brad ha avuto un incidente che ammontava la sua auto. Per fortuna era per lo più incolumi, tuttavia, come risultato dei suoi sforzi eroici per portare avanti il ​​suo impegno per MoCHIP, Fondazione dei Bambini massoniche ha adottato una nuova politica per quanto riguarda intemperie. "Road Warrior" Brad e il suo equipaggio sono ora tenuti a usare maggiore prudenza, l'annullamento di un evento, se necessario.

Quando Coordinatore Regionale Huff si è dimesso dalla sua posizione a causa di lavori vincoli, Brad prontamente intervenuta ed ha assunto tutte le responsabilità per la squadra di # 6, compresa la creazione di un sito Web per tenere informati i membri del team. Squadra di Brad è stata anche uno strumento per aiutare MoCHIP raggiungere un traguardo importante. Il 19 maggio 2010, team # 6 in collaborazione con East Gate Lodge # 630 ID'd Kaylee 13 anni, MoCHIPs 100,000 th bambini elaborati con il programma completo. Questo è stato un momento emozionante per tutti i soggetti coinvolti in MoCHIP, per vedere il programma cresce dalle sue umili origini di computer portatili presi in prestito e una dozzina di muratori dedicato viaggiano dello Stato (tra cui Gran Maestro John Hess!) A 90 computer portatili, 7 squadre e circa 19.000 volontari porta avanti la missione MoCHIP!

Ovunque team # 6 si è interamente abbracciata! Come un favore, Brad e il suo entourage viaggiato a Kimberling City 236 miglia a sud del loro territorio. Ora, un evento annuale, il team di 6 è sempre richiesto dai fratelli a Tablerock, e le Road Warriors sarebbe offeso se non lasciarli attraversare i confini!

Stiamo prenotando sia 2012 e 2013!

Molte zone sono prenotati per la stagione primaverile.

Si prega di chiamare 636.530.6069 prima di prenotare.


Titolo: Re: Microchip
Post di fedeviva7 il 21.05.2012 alle ore 09:44:55
Eccolo, uno dei  link a caso, poi se digitate sul motore di ricerca "microchip obbligatorio 2013" troverete tantissime altre fonti.

http://www.facebook.com/notes/unitalia-senza-berlusconi/obbligatorio-dal-2013-il-microchip-per-gli-umani-in-america/362495510475535?ref=nf

una precisazione: credo che l'obbligo del microchip avvenga prima della presa di potere del "sommo anticristo", e cioè ad opera dei suoi seguaci , i "massoni", gli "illuminati", coloro che stanno preparando il regno (il nuovo ordine mondiale di cui tutti i governanti del mondo parlano) al loro "dio" , da tempi antichi. (infatti i padri fondatori degli USA furono proprio massoni inglesi; infatti sul dollaro son presenti i simboli esoterici che confermano questo diabolico disegno, e quanto ho affermato sopra).

Niente paura, le scritture si devono adempiere, sia per quanto riguarda la salvezza che per il giudizio.
Perciò, "rialziamo il capo, e rallegriamoci, perchè la nostra redenzione è vicinissima", potremmo addirittura essere, noi e/o i nostri figli, la generazione del "rapimento" della chiesa.
Possa il Signore nella sua fedeltà mantenerci fedeli fino alla fine.

Titolo: Re: Microchip
Post di roberto_michele il 21.05.2012 alle ore 11:16:48
Cari fratelli, e' una vecchia bufala che nasce una decina di anni fa e che ha numerose varianti :-)

Oltre ad essere implausibile (nessun mezzo di stampa autorevole ha mai parlato di questo e nessuna legge in merito e' mai stata approvata e mai lo sara') e' proprio palesemente assurda.

Trovate le informazioni nel sito che allego.

L’unico progetto che e’ in studi per motivi scientifici e’ il chip con le condizioni di salute che serve semplicemente (se c’e’ qualche medico tra voi lo capisce benissimo) in casi di emergenza (un paziente incosciente che prende farmaci particolari –es cumadin che puo’ provocare emorragie - o ha allergie letali – p.es. ad un farmaco da anestesia - potrebbe aver salva la vita). E’ uno studio scientifico e non c’e’ niente di obbligatorio.

Poi ricordiamoci che non sappiamo ne' il giorno ne' l'ora e soprattutto che le caratteristiche dell'Anticristo saranno ben riconoscibili ed egli sara' accettato da tutto il mondo mentre il buon battista Obama e' decisamente odiato da molti (e non ha la maggioranza in congresso peraltro). E ricordiamoci anche di verificare quando riceviamo delle informazioni da mezzi cosi’ inattendibili, il Signore ci ha fornito delle capacita’ di discernimento http://www.evangelici.net/forum/smilies/smile.gif (anni fa si parlava del codice a barre come marchio…).

Il sito e’: http://www.snopes.com/politics/medical/microchip.asp

Un saluto fraterno.

Roberto
:-)

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 21.05.2012 alle ore 18:12:24
Che il microchip possa essere un mezzo usato dall'anticristo, lo credo, ma che sia il marchio della bestia non lo credo, questo perché quel marchio lo riceveranno quelli che adorano la bestia e la sua immagine.

Un credente che per qualche motivo si ritrova il chip ma non adora la bestia, bensì Cristo, riceve il suggello dell'Iddio vivente.

Apocalisse 9:4

E fu loro detto di non danneggiare l'erba della terra, né alcuna verdura, né albero alcuno, ma soltanto gli uomini che non aveano il suggello di Dio in fronte.

Titolo: Re: Microchip
Post di fedeviva7 il 22.05.2012 alle ore 07:38:41
Credo che il denaro contante sarà sostituito prima dalle carte di credito col chip, che già stiamo usando, poi queste stesse carte saranno sostituite dal microchip sottocutaneo, che dopo essere stato testato (e oggi già è testato in  america sui "senza tetto") per motivi sanitari, sarà reso obbligatorio oltre che per tutelare la salute (buona  la scusa) anche per "comprare e vendere", ma il fine vero è un altro : il controllo globale della popolazione attraverso sistemi satellitari e influenzare le loro menti e il loro umore, tramite impulsi elettromagnetici o di simile tecnologia.

p.s. la stragrande maggioranza parla di questo "microchip" come di un meraviglioso mezzo per migliorare la loro vita, e saranno loro stessi a volerlo a causa della paura e dell'insicurezza.

Marmar, non so se il "chip" stesso sarà "il marchio"della bestia, ma credo che sarà un mezzo usato per condurre l'umanità a sottomettersi  alla sua "dittatura mondiale" politica e religiosa e per controllarla psicologicamente ed emotivamente.
Ripeto anche che tutto  ciò avverrà prima della sua diretta presa di potere ad opera dei "suoi seguaci" che gli stanno "spianando" la strada, creando appunto le premesse perchè il suo avvento abbia pieno successo: crisi economica, terrorismo, catastrofi naturali da loro stessi create.
Se il "rapimento" non avverrà prima , credo proprio che sarò destinato a morire di fame , perchè io  con l'aiuto e la forza di Dio, sarò uno di quelli che non accetteranno questa diabolica legge.
Shalom.

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 22.05.2012 alle ore 08:14:08
Sicuramente, visto il punto in cui siamo, è una cosa possibile, quindi pur non condividendo il fatto del marchio, credo sia sicuramente da evitare l'impianto del microchip: teniamoci la libertà che è sicuramente meglio.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 22.05.2012 alle ore 09:43:30

on 05/22/12 alle ore 07:38:41, fedeviva7 wrote:
Se il "rapimento" non avverrà prima , credo proprio che sarò destinato a morire di fame , perchè io  con l'aiuto e la forza di Dio, sarò uno di quelli che non accetteranno questa diabolica legge.
Shalom.

Caro FedeViva7,
il rapimento avverrà prima della tribolazione, forse magari dopo qualche giorno dall'ordine di applicare il microchip, di preciso non si sa; però con qualcosa che normalmente c'è in casa (per es. un po' di pasta, qualche scatoletta, ecc. ecc.), si può tirare avanti un pochino senza quindi morire di fame, ma in ogni caso il rapimento ci preserverà dalla tribolazione:

Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, anch'io ti preserverò dall'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra. - Apocalisse 3:10

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 22.05.2012 alle ore 09:56:28
Questo potrebbe essere confermato anche da ciò che disse Gesù:

Matteo 24
23 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo è qui", oppure: "È là", non lo credete; 24 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.

Non sarà possibile sviare gli eletti, probabilmente perché non vi saranno più.

A volte mi metto a pensare che giorno sarà quello in cui vi sarà il rapimento, ma penso che anche con tutta la fantasia che ho, non riuscirò mai a capirne la grandezza.

Comunque non sarà il microchip a determinare il giorno del rapimento, ma i tempi sono scanditi dal patto di sette anni con Israele.

Titolo: Re: Microchip
Post di fedeviva7 il 22.05.2012 alle ore 11:39:14
"A volte mi metto a pensare che giorno sarà quello in cui vi sarà il rapimento, ma penso che anche con tutta la fantasia che ho, non riuscirò mai a capirne la grandezza."
(Marmar).    

Che bello questo pensiero....è una "massima". :) Grazie.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 22.05.2012 alle ore 12:21:16

on 05/22/12 alle ore 09:56:28, Marmar wrote:
i tempi sono scanditi dal patto di sette anni con Israele.

E sì. Infatti dalla profezia delle 70 settimane apprendiamo che tra la sessantaduesima settimana (che è terminata con la morte del Messia) e la settantesima (che inizierà con la manifestazione dell’Anticristo) vi è necessariamente uno spazio di tempo, che è occupato dalla Chiesa del SIGNORE Gesù. Le settanta settimane tutte intere riguardano soltanto il popolo di Israele e Gerusalemme (vedi Daniele 9:24). Quindi quando inizierà l’ultima settimana, la Chiesa non sarà più sulla terra perché sarà già stata rapita.  

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 22.05.2012 alle ore 15:07:08
Un po' di tempo fa feci questa animazione per uno studio in chiesa proprio sulle 70 settimane:

http://www.chiesa-apostolica-pistoia.net/varie/70/70-START.htm

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 22.05.2012 alle ore 19:38:09
:clap2:

Titolo: Re: Microchip
Post di Giamba il 28.05.2012 alle ore 16:23:24
Si va avanti con gli esperimenti in vari settori:http://www.repubblica.it/scuola/2012/05/28/news/presente_s_la_scuola_ti_tagga_in_texas-36075339/?ref=HRERO-1

Titolo: Re: Microchip
Post di Marmar il 31.05.2012 alle ore 18:28:23
Un nuovo partito?

http://www.youtube.com/user/mondialisti?v=upeUBwXgRhc&feature=pyv&ad=8407913084&kw=

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 01.06.2012 alle ore 10:16:33

on 05/31/12 alle ore 18:28:23, Marmar wrote:
Un nuovo partito?
Sembrerebbe di sì, con Google ho trovato questo (vedi alla voce "Ideologie"):

http://it.wikipedia.org/wiki/Neopaganesimo

Come potrebbe un governo mondiale controllare tutti?
Io penso che il microchip (eventualmente perfezionato) permetterebbe il controllo mondiale.

Titolo: Re: Microchip
Post di Virus il 05.06.2012 alle ore 17:24:09
Non avete mai pensato alla manipolazione mentale dei media, vero?

I sistemi per manipolare le masse esistono già da decenni... se volete un consiglio, non guardate troppa TV!  ;-)

Le menti vengono manipolate con astuzia, costanza... in maniera diabolica e infame!

E se non capite cosa voglio dire, vi consiglio la lettura di un ottimo libro:

http://blog.clcitaly.com/2012/03/29/tv-delle-mie-brame-le-sorprese-della-scatola-magica/

Titolo: Re: Microchip
Post di ester2 il 06.06.2012 alle ore 10:58:24
Scritti piuttosto interessanti quelli di Marco Distort  :-)

Qualche anno fa ho letto un altro bel librone dello stesso autore.

Grazie per l'ottimo consiglio di lettura Virus  *THUMBS_UP*

Titolo: Re: Microchip
Post di Franchina il 06.06.2012 alle ore 12:02:19
il Dott. Mario D'Angelo, proprio lo scorso fine settimana ad un incontro, diceva che stanno cercando di fare dei microcip di materiale organico, per cui quelli in uso ora non sono compatibili.
In oltre che in America siano state fatte delle leggi che invece vietino l'impianto di questi microcip alle persone.

Che dire, se non che i tempi li conosce il Padre, noi possiamo solo fare tante teorie!

Titolo: Re: Microchip
Post di Virus il 07.06.2012 alle ore 14:18:45

on 06/06/12 alle ore 10:58:24, ester2 wrote:
Scritti piuttosto interessanti quelli di Marco Distort  :-)

Qualche anno fa ho letto un altro bel librone dello stesso autore.

Grazie per l'ottimo consiglio di lettura Virus  *THUMBS_UP*

Prego...

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 10.06.2012 alle ore 20:30:12
Il silicene per i prossimi microchip (monoatomico, quindi spesso quanto un atomo):

http://daily.wired.it/news/tech/2012/05/04/silicene-microchip-grafene-93524.html#channel=f2ab5a10785bfde&origin=http%3A%2F%2Fdaily.wired.it&channel_path=%2Fnews%2Ftech%2F2012%2F05%2F04%2Fsilicene-microchip-grafene-93524.html%3Ffb_xd_fragment%23xd_sig%3Df3636d1f7e0db32%26&transport=postmessage

http://www.e-cology.it/2012/05/07/il-silicene-nel-futuro-dei-microchip/8821

http://www.lescienze.it/news/2012/05/04/news/silicene_grafene_materiali_2d_bidimensionali_applicazioni_elettroniche-1002809/

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 08.09.2012 alle ore 17:03:07
Microchip sottocutaneo obbligatorio presto anche in Italia ?!?

http://www.youtube.com/watch?v=wzhsHK8ozSM&feature=youtube_gdata_player

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 03.06.2013 alle ore 17:30:19
Arrivano i tatuaggi elettronici: dispositivi trapiantati nella pelle

http://www.today.it/strano-ma-web/tatuaggi-elettronici.html

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 20.08.2013 alle ore 16:55:38
Non ho letto tutta la discussione, ma ho letto molti articoli anche su facebook che annunciano la fine del mondo e l'arrivo di questo microchip che impiantato nella mano destra permetterà gli acquisti nella società degli ultimi tempi...
A questo microchip si abbina il marchio della bestia di apocalisse...quindi tutti a boicottare simili marchingegni.

Se può rassenerare qualche lettore, vi vorrei dire che si tratta dell'ennesima leggenda metropolitana. Bufala che gira tra le nostre chiese per terrorizzarci oppure al contrario cercare di convincerci che la Bibbia aveva ragione perchè "si stanno materializzando gli eventi profetizzati".
Non credete a simili buffonate... credete alla Parola di Dio, che essedosi espressa in modo "misterioso" verrà compresa solo quando Dio vorrà svelare il mistero, quindi la profezia si avvererà. Non prima!
Lasciate perdere i vari nostradamus etc...

Perchè vi dico questo?
Perchè ho l'onore di lavorare da qualche anno presso una delle più importanti società di processing carte di credito europea. E' da tempo partito il progetto di uso carta di credito (quindi chip) contact less, ossia "pagamento senza contatto". Vi sono cioè carte di credito che soltanto avvicinate al dispositivo di pagamento, effettuano la transazione.

Il prossimo salto sarà il mobile, pagamento via smartphone.

Il futuro, già presente nella nostra mensa aziendale, sarà una carta di credito "virtuale". I possessori vengono registrati in un sistema informatico e possono pagare attraverso "le impronte digitali".
Quindi niente microchip.
Questo sistema è al momento un prototipo ed in fase di studio e le prime commercializzazioni di dispositivi di riconoscimento impronte potremo vederle molto probabilmente con un smartphone di prossima uscita.

Se il sistema andrà in porto per le transazioni commerciali, verrà poi utilizzato per la sanità ed altre simili cose.... quindi niente microchip, vi sono metodi molto più naturali per schedarci. :)

A cosa si riferiva l'apocalisse allora?
Non lo so, lo scopriremo quando la profezia si avvererà.
Daltronde è così che opera il Signore.
Vi ricordate della giovane che doveva partorire il Messia?
Tutti gli studiosi di quel tempo pensavano di aver capito tutto e pensavano ad una città giovane del regno di Giuda... Invece poi... si trattava di una "giovane" in ogni senso!

Quello che voglio dirvi quindi è che quanto è scritto nella Bibbia si avvererà. Il come non lo sappiamo e non lo sapremo in anticipo.
Queste informazioni sui microchip, l'anticristo politico, il papa e il 666, e chissà quante altre ne ho lette in internet negli ultimi 10 anni.... sono tutte bufale, montate ad arte anche per motivi economici. Per spingere una numerosa massa di persone (in questo caso i credenti) ad accettare o boicottare determinati prodotti.

Usiamo il cuore per ascoltare lo Spirito Santo, ma usiamo anche la testa per discernere quando si tratta di bufale o di reali notizie di cui preoccuparsi.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 20.08.2013 alle ore 17:41:54

on 08/20/13 alle ore 16:55:38, Stefanotus wrote:
Bufala che gira tra le nostre chiese per terrorizzarci

No caro Stefanotus, guarda che non è vero, le Chiese non terrorizzano, ma esortano, edificano, consolano e poi non si servono di bufale.

Le Chiese non terrorizzano, ma avvertono e poi si può dire che in genere la notizia del microchips non è stata diffusa da insegnamenti di Chiese e ufficialmente non se ne parla nelel Chiese, ma viene da singoli fratelli che avvertono fraternamente altri fratelli e che quindi devono essere rispettati, possono magari anche sbagliarsi ma non inventano bufale.

Tieni anche presente che comunemente parlando si usa il termine microchips, ma è ovvio che sarà un tipo di microchips o qualcosa di simile assai perfezionato che servirà anche ad identificare le persone, magari sarà una timbratura, ma il concetto è che sarà un qualcosa che verrà applicato sul corpo fisico di chi lo accetterà, quindi non sarà un oggetto da poter tenere in tasca o su un comodino.

La Parola di DIO dice:

Inoltre faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla loro mano destra o sulla loro fronte, e che nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. - Apocalisse 13:16-17

Ci sarà un momento, quando non si sa, in cui l'anticristo renderà obbligatorio l'applicazione del suo marchio sul corpo degli uomini ed è ovvio che un credente non se lo potrà far mettere.

L'anticristo si manifesterà e questo è certo perché lo dice la Bibbia, ma noi sappiamo anche che ci sarà il rapimento della Chiesa che ci sottrarrà dalla tribolazione e allora consoliamoci con queste parole:

Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole. - 1Tessalonicesi 4:18

P.S. Riporto qui il link dell'interessante articolo che aveva seganalato Giamba che ci fa capire che gli studi sui microchips vanno avanti:

http://www.repubblica.it/scuola/2012/05/28/news/presente_s_la_scuola_ti_tagga_in_texas-36075339/?ref=HRERO-1

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 20.08.2013 alle ore 20:20:12

on 08/20/13 alle ore 17:41:54, New wrote:
[color=Blue]No caro Stefanotus, guarda che non è vero, le Chiese non terrorizzano, ma esortano, edificano, consolano e poi non si servono di bufale.

Le Chiese non terrorizzano, ma avvertono e poi si può dire che in genere la notizia del microchips non è stata diffusa da insegnamenti di Chiese e ufficialmente non se ne parla nelel Chiese, ma viene da singoli fratelli che avvertono fraternamente altri fratelli e che quindi devono essere rispettati, possono magari anche sbagliarsi ma non inventano bufale.

Pace del Signore New.
Sono stato frainteso. Io non ho detto che le chiese diffondono queste notizie. Ho scritto che queste notizie circolano all'interno delle nostre chiese. Forse non mi sono espresso in modo chiaro, perché do per scontato che ne le chiese, ne chi le dirige, ne i credenti in generale inventano alcunché per piacere di terrorizzare. No no, lungi da me affermare che queste notizie nascono dalle chiese. È un dato di fatto però che circolano tra noi molte "superstizioni" simili.
Circolano ad esempio interpretazioni sul numero della bestia 666 e quindi sulla imminente venuta dell'anticristo. Interpretare questo numero e la persona che lo porterà sembra per molti indispensabile per evitare di cadere nei suoi tranelli.
Circolano anche interpretazioni sull'anno in cui finirà il mondo e tornerà il Signore. Circola tra queste anche questa storia del microchip. Di volta in volta in modo più articolato, per convincere di più data la migliore preparazione/istruzione dei credenti.
Come dicevo, non sono i credenti a creare simili bufale, ma spesso sono vere e proprie lobby con interessi economici/politici che difficilmente riusciamo a realizzare.


Quote:
Tieni anche presente che comunemente parlando si usa il termine microchips, ma è ovvio che sarà un tipo di microchips o qualcosa di simile assai perfezionato che servirà anche ad identificare le persone, magari sarà una timbratura, ma il concetto è che sarà un qualcosa che verrà applicato sul corpo fisico di chi lo accetterà, quindi non sarà un oggetto da poter tenere in tasca o su un comodino.

Io personalmente non mi azzaro molto ad interpretare quello che vide Giovanni. Parliamoci chiaro, ho mille timori nell'interpretare così precisamente quanto scritto nel Suo libro, perché i Suoi mezzi, la Sua cultura e quindi il nostro scritto, sono talmente lontani da noi... Che può essere tutto e il contrario di tutto.
Ad esempio, se ciò che vide Giovanni era uno scanner laser che leggeva il DNA umano? Una tecnologia futuristica lontanissima da noi, ma che Giovanni descriverebbe con le stesse parole.
Quindi?
Se dessimo ascolto a questa teoria del microchip e invece si trattasse di una tecnologia futura, ci tireremmo fuori da un circuito solo per paura, ma in realtà la cosa non ci toccherebbe nemmeno per sbaglio...
Rendendo ancora più scettici gli increduli e dando quindi testimonianza di esser creduloni non credenti.
Il mio parere, da persona che lavora nel settore e da amante dei film di fantascienza, è che il futuro ci riserva tecnologie non invadenti, quindi sistemi di riconoscimento basati su impronte digitali, retina oculare, timbro vocale.
Nessun impianto, nessun microchip biologico o simili.
Ma questa è la mia opinione, quindi il mio vuole essere un consiglio, non date seguito a queste "storielle religiose-fantascientifiche". Poi ognuno è libero di credere ciò che vuole. ;)

Il testo dice:
"Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome."

Il numero del Suo nome dice successivamente è 666.
Quindi sulla mano o sulla fronte vi sarà posto un segno di appartenenza, un segno di riconoscimento senza il quale non si potrà fare acquisti...
Ad essere "informatici" e preparati, questa affermazione apre una miriade di scenari possibili. Questo nome, quindi il marchio, può essere il nome di un'azienda, un tatuaggio, un cappello e/o un braccialetto... Può essere di tutto! Si tratta di un identificativo di appartenenza. Vi sono mille modi per averlo, capisci?


Quote:
La Parola di DIO dice:

Inoltre faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla loro mano destra o sulla loro fronte, e che nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. - Apocalisse 13:16-17

Ci sarà un momento, quando non si sa, in cui l'anticristo renderà obbligatorio l'applicazione del suo marchio sul corpo degli uomini ed è ovvio che un credente non se lo potrà far mettere.

Mi incuriosisce. Hai a portata di mano una Bibbia?
È scritto che i credenti si opporranno o che i credenti non lo avranno?


Quote:
L'anticristo si manifesterà e questo è certo perché lo dice la Bibbia,

Esatto, chip o non chip, il segno ci sarà...
Il segno, il marchio...

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 20.08.2013 alle ore 21:05:51
Caro Stefanotus.
la data del ritorno del Signore si sa che non la può sapere nessuno.

Per il discorso sul microchips chiamiamolo dei tempi escatologici, come avevo detto in genere nel parlare comune lo si chiama microchips, ma è sottinteso che potrà essere qualcosa di diverso da quello che si vede nei video, si è parlato anche dell'introduzione del silicene (come già visto in questa discussione); ci sarà comunque qualcosa che sarà applicata sulla fronte o sulla mano, è logico che ci sarà uno sviluppo futuro che potrà essere vicino o lontano. Ma vedi le ricerche di sviluppo ci sono e si sente parlare di prove fatte.

Ma veniamo alla tua domanda sulla Bibbia. I Cristiani non potranno farselo applicare perché:

Seguì un terzo angelo, dicendo a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano, egli pure berrà il vino dell'ira di Dio versato puro nel calice della sua ira; e sarà tormentato con fuoco e zolfo davanti ai santi angeli e davanti all'Agnello». - Apocalisse 14:9-10

Sarà meglio essere decapitati:

Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. - Apocalisse 20:4

che avere quel marchio:

Il fumo del loro tormento sale nei secoli dei secoli. Chiunque adora la bestia e la sua immagine e prende il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né notte. - Apocalisse 14:11

Il primo andò e versò la sua coppa sulla terra; e un'ulcera maligna e dolorosa colpì gli uomini che avevano il marchio della bestia e che adoravano la sua immagine. - Apocalisse 16:2

Titolo: Re: Microchip
Post di Grande_Puffo il 21.08.2013 alle ore 09:49:54

on 08/20/13 alle ore 21:05:51, New wrote:
Il primo andò e versò la sua coppa sulla terra; e un'ulcera maligna e dolorosa colpì gli uomini che avevano il marchio della bestia e che adoravano la sua immagine. - Apocalisse 16:2

Quindi se ho il marchio della bestia, ma non adoro la sua immagine sono a posto.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 21.08.2013 alle ore 10:39:40
Direi di no caro Grande_Puffo.
Questi altri due passi sono chiari, nota le parti sottolineate:

Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. - Apocalisse 19:20

Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. - Apocalisse 20:4

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 21.08.2013 alle ore 11:29:52

on 08/20/13 alle ore 21:05:51, New wrote:
[color=Blue]Caro
Per il discorso sul microchips chiamiamolo dei tempi escatologici, come avevo detto in genere nel parlare comune lo si chiama microchips, ma è sottinteso che potrà essere qualcosa di diverso da quello che si vede nei video, si è parlato anche dell'introduzione del silicene (come già visto in questa discussione); ci sarà comunque qualcosa che sarà applicata sulla fronte o sulla mano, è logico che ci sarà uno sviluppo futuro che potrà essere vicino o lontano. Ma vedi le ricerche di sviluppo ci sono e si sente parlare di prove fatte.

Sono d'accordo su quanto scrivi nel tuo post ed io riassumerei quindi in questo modo:
1) Non sappiamo realmente cosa sarà questo marchio;
2) Abbiamo degli elementi per individuarlo;
3) La Bibbia dice chiaramente che vi saranno alcuni che si rifiuteranno di adottarlo;

Se sei d'accordo su questi tre punti... sarai d'accordo con me che "interessarsi" e seguire queste "supposizioni" è tempo perso. Anzi peggio... si innesca soltanto la paura verso qualcosa che nemmeno esiste o che non avrà a che fare con il marchio della bestia. A quale scopo se la Bibbia ci da la certezza che i credenti lo rifiuteranno?

Quando questa cosa succederà, i credenti CAPIRANNO che si tratterà di questo marchio e si rifiuteranno di adottarlo.
Parlare o dar seguito a queste questioni sul microchip o altro... credimi sono solo specchietti per le allodole.
Vi sono dietro gli interessi di qualcuno che "guadagna" spargendo il terrorismo tra le nostre panche.

Sono solo storielle basate sul nulla, create al solo scopo di distogliere lo sguardo sulla realtà delle cose.

Quando la "bestia" inizierà a marchiare la gente, ce ne accorgeremo. Inutile fasciarsi la testa prima di rompersela e iniziare a parlare del come sarà, cosa sarà, il microchip o chissà cos'altro.

Ponendo fede sulla Parola scopriamo che i credenti lo rifiuteranno, mentre gli altri lo adotteranno e lo adoreranno. Questo secondo me basta per farci stare sereni. Con Gesù, siamo al sicuro!


Titolo: Re: Microchip
Post di New il 21.08.2013 alle ore 12:33:30

on 08/21/13 alle ore 11:29:52, Stefanotus wrote:
A quale scopo se la Bibbia ci da la certezza che i credenti lo rifiuteranno?

Vedi caro Stefanotus, se nessuno ne parla uno magari se lo fa applicare, noi siamo sentinelle e la sentinella deve fare la brava sentinella.
Ad esempio se vedi una cosa sbagliata come il fumare o drogarsi o ubriacarsi o andare in un localaccio o guidare la macchina come un folle o andare dalla new age. ecc. ecc., tu avverti del pericolo anche se si sa che un cristiano non deve fare quelle cose e lo stesso è per il microchips.

Ma se la sentinella vede venir la spada e non suona il corno, e il popolo non è stato avvertito, e la spada viene e porta via qualcuno di loro, questo sarà portato via per la propria iniquità, ma io domanderò conto del suo sangue alla sentinella". - Ezechiele 33:6

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 21.08.2013 alle ore 15:11:47

on 08/21/13 alle ore 12:33:30, New wrote:
Vedi caro Stefanotus, se nessuno ne parla uno magari se lo fa applicare, noi siamo sentinelle e la sentinella deve fare la brava sentinella.

Gloria a Dio per le sentinelle nella chiesa.
Ora non vorrei sembrare petulante, ma secondo me se nella Bibbia è scritto che i credenti non lo applicheranno... io credo in quella Parola e confido che i credenti non lo faranno.
Il monito è dato dal libro di Apocalisse, che Dio ci ha lasciato affinchè in modo avveduto noi possiamo giudicare gli eventi e valutarli alla luce di quanto profetizzato. Quindi è grazie alla Parola di Dio che quando avverranno queste cose, lo Spirito Santo ricorderà ai fedeli queste profezie e i credenti (come è scritto) eviteranno di farsi porre il marchio.
Questa è la garanzia che Dio ci ha dato con la Bibbia.

Secondo me potrebbe diventare pericoloso dar credito a queste "teorie" e abbinarle alle profezie apocalittiche.
Perchè come vedi è molto facile smentirle e quindi non diamo testimonianza al mondo di persone avvedute. Piuttosto diamo credito a coloro che ci tacciano per creduloni e non verremo ascoltati per il nostro messaggio più importante: la salvezza in Cristo.


Quote:
Ad esempio se vedi una cosa sbagliata come il fumare o drogarsi o ubriacarsi o andare in un localaccio o guidare la macchina come un folle o andare dalla new age. ecc. ecc., tu avverti del pericolo anche se si sa che un cristiano non deve fare quelle cose e lo stesso è per il microchips.

Si, ma il punto è che se vedi uno ubriacarsi o drogarsi, sappiamo tutti che fa male ed è peccato. Del microchip abbinato al marchio della bestia... non lo sai. Lo stiamo solo supponendo. Si può quindi fermare una persona solo per una supposizione di cui non hai la certezza?
Se tu rispondessi si, hai idea di quante cose dovremmo evitare di fare solo per supposizione?
Sai quante persone si sono dilettate nel dare "significato" alle profezie apocalittiche e si sono rivelati dei ciarlatani?
I Testimoni di Geova ad esempio hanno terrorizzato le masse interpretando l'apocalisse e dando quindi per certa la fine del mondo. Al primo mancato tentativo, ci hanno riprovato. Al secondo fallimento, non contenti ci hanno riprovato nuovamente!
L'errore è uguale alla storia del microchip: leggendo la Bibbia e le profezie ci si immagina qualcosa e vedendo nella vita di tutti i giorni "segni di conferma" allora si traggono conclusioni....
Il sentimento è buono... ma l'esito può essere letale.

Conosci la storia di Pierino e il lupo?
Satana è astuto... ed è molto facile che sia lui stesso a far in modo che si dica: "La bestia è qua. La Bestia è là. La bestia è su! La bestia è giù!". Distogliendo così la nostra attenzione da cosa realmente dice la Bibbia.
Quando poi arriva la bestia.... non ci crede più nessuno!

Il marchio della Bestia? Quando arriverà, lo scopriremo e non c'è alcun pericolo perchè la Bibbia ci dice che i credenti non lo metteranno.
Questi allarmi, secondo me sono FALSI allarmi, atti a distogliere i nostri occhi dalla vera luce data dalla Parola di Dio.
Gesù stesso ci insegna a non dare ascolto alle voci di questo mondo. In Matteo 24:23 e seguenti Gesù dice:"Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo è qui", oppure: "È là", non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ecco, ve l'ho predetto. Se dunque vi dicono: "Eccolo, è nel deserto", non v'andate; "Eccolo, è nelle stanze interne", non lo credete;"  

Queste sono mie opinioni, ripeto, ognuno è libero di credere a ciò che vuole. Però mi sento in dovere di condividerle per il bene della chiesa del Signore.
Gesù ci dice che se fosse possibile (quindi non lo è) i falsi profeti avrevveri sedotto anche gli eletti!
Ma è la Parola di Dio il nostro faro per il cammino, ci indica la via e ci dice "non credete alle voci del mondo!".

Quindi anche per il microchip, il mio consiglio rimane: lasciate perdere, è pericoloso seguire o credere queste cose. Preghiamo il Signore, leggiamo la Parola, chiediamo che lo Spirito Santo ci illumini e ci dia la saggezza al momento opportuno. Perchè è scritto che i credenti non porteranno il marchio. Io credo, quindi non mi preoccupo.
I non credenti invece lo porteranno e non c'è opera di preavviso che io e te potremo fare per toglierli da questo destino. Perchè è scritto che lo faranno e periranno!
Quindi? Cosa possiamo fare per evitare che la gente porti il marchio della bestia?
Predicare il Vangelo ad ogni creatura, affinchè diventi credente... come noi!

Dio ci benedica!

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 21.08.2013 alle ore 16:17:44

on 08/21/13 alle ore 15:11:47, Stefanotus wrote:
i credenti non lo applicheranno

Ma vedi c'è il principio del libero arbitrio, noi non siamo dei robot programmati già predestinati, c'è chi è perseverante e chi no ed è per questo che bisogna mettere in guardia.
Per esempio sappiamo che la fornicazione è peccato e sappiamo che il cristiano non fa fornicazione, ma ogni tanto si dice di non fornicare per evitare che qualcuno ci caschi e si sa che c'è chi c'è cascato.

Poi vedi il discorso del microchips non è un primo discorso da fare nell'evangelizzazione perché nell'evangelizzazione si annuncia prima l'amore di DIO e la salvezza nel SIGNORE Gesù. Il discorso del microchips è un discorso da fare poi.

Questo è un forum dove si parla di attualità e si sa benissimo che gran parte degli argomenti toccati non sono indispensabili per la salvezza ma se ne discute qui perché questa sezione del gruppo è "Rubrica riservata all'approfondimento di argomenti di attualità sia italiani che internazionali, in relazione a ciò che dice la Bibbia" e, prima del tuo intervento, l'ultimo post del 03.06.2013 parlava dei tatuaggi elettronici: dispositivi trapiantati nella pelle. E questo è il link di un altro articolo che ne parla:

http://tecnologia.ondenews.it/tech-news/motorola-i-tatuaggi-elettronici-potrebbero-sostituire-le-password/10403/

Titolo: Re: Microchip
Post di Il_Cigno il 22.08.2013 alle ore 22:30:55

on 08/20/13 alle ore 17:41:54, New wrote:

Le Chiese non terrorizzano


dipende quali chiese, minacciare mali e maledizioni se non si paga la decima equivale a terrorizzare. Convincere la gente che le malattie vengono da demoni equivale a terrorizzare.

Ora ovviamente inizierà  la difesa dell'indifendibile giustificando tutto e tutti citando versetti fuori contesto.

Specifio che parlo così non per dare contro a prescindere a chi non la pensa come me, ma perchè sono passato io stesso in tanti anni di fede, da situazioni anche brutte, smascherando varie bufale e ho molto a cuore che altri cristiani non vivano le stesse situazioni...per questo non sono d'accordo con chi difende a prescindere quelle chiese dove si agisce in modo totalitario e contrario a quello che insegna la parola di Dio. Quindi benvenga chi, non per spirito di critica o presunzione, ma per amore della verità, non si fa sorprendere o quantomeno si pone domande per capire se si tratta di bufale oppure no. Non significa certo che tutte le chiese siano così...ma in quelle dove avvengono certi comportamenti o vengono propinate false dottrine talvolta anche pericolose è bene che la bufala venga smascherata.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 23.08.2013 alle ore 10:45:08

on 08/22/13 alle ore 22:30:55, Il_Cigno wrote:
minacciare mali e maledizioni se non si paga la decima equivale a terrorizzare. Convincere la gente che le malattie vengono da demoni equivale a terrorizzare.

Ciao caro Il_Cigno! Non ho mai sentito minacciare mali e maledizioni se non si paga la decima, vedi la decima non la si paga, ma la si dà nella gioia del dare perché quando si dà qualcosa diveta spontaneo dare con gioia (Atti 20:35). Siamo nella grazia caro IlCigno e la decima la si dà col cuore, in altre parole si dà la decima del cuore che potrebbe essere anche una nona o una undicesima ecc. ecc.

Certo che gran parte delle malattie vengono da demoni, ma questo non è terrorizzare, ma è indicare la soluzione perché nel Nome del Signore Gesù possiamo scacciare i demoni.

E così è per il discorso del microchips che non è un discorso che terrorizza perché noi non siamo nella paura, la paura è uno spirito maligno (Romani 8:15) e l'Amore perfetto scaccia la paura (1Giovanni 4:18).

Non dobbiamo aver paura di niente e non dobbiamo aver paura di dire no al marchio della bestia.

Titolo: Re: Microchip
Post di Virtuale il 23.08.2013 alle ore 21:16:53

on 08/21/13 alle ore 11:29:52, Stefanotus wrote:
... sarai d'accordo con me che "interessarsi" e seguire queste "supposizioni" è tempo perso.

Apocalisse 1:3: Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia e serbano le cose che sono scritte in essa,

Faccio una supposizione: ammettiamo che capiteremo nel tempo del marchio o del nome o del numero della bestia, se lo rifiutiamo, e questo è benissimo, il Signore può con qualsiasi mezzo provvedere al mangiare e al bere. Potrebbe farlo con la polvere che abbiamo in casa. Da un chicco di polvere Lui può fare una pagnotta.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 24.08.2013 alle ore 12:43:30
Ciao cara Virtuale, vorrei anche dire che non sappiamo le date di quando arriverà la bestia, in ogni modo il Signore non ci abbandonerà, infatti sappiamo che c'è il rapimento, magari potremmo andare avanti qualche giorno con qualcosa che abbiamo in casa, ma poi il Signore provvederà perché ci ama, siamo Suoi figli e il futuro è Suo e non nostro, quindi cosa mangeremo non è un problema.

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 27.08.2013 alle ore 14:50:46
Ciao Virtuale,
ti faccio un esempio molto pratico su quello che voglio dire io. Magari passa il messaggio.

Mettiamo che io diffonda video su internet sul marchio della bestia.
In questo video dico che in alcuni locali mondani o in teatro, o nelle discoteche è iniziato da qualche tempo l'uso di timbrare sulla mano destra o in fronte i partecipanti all'evento. Questo è un tentativo ad abituarci al marchio della bestia, infatti è un uso che è iniziato nelle discoteche, luogo di perversione mondana.
(quando ai miei tempi sono andato in discoteca ho ricevuto questi timbrini fosforescenti).

Quindi alla fine del video dico: non andate nei posti dove vi timbrano, perchè è il marchio della bestia!
Tu cosa fai? Ci credi e diffondi questo link del video oppure oppure mi ridi in faccia e cestini il link?
Immagino che da come dici tu, che sei andata a teatro e ti sei fatta timbrare... dirai che nel mio video vi è un errore di valutazione.

Quello che volevo dire io è proprio questo.
Non basta fare un abbinamento superficiale (tra l'altro errato) tra una situazione attuale ed un passo della Scrittura per pensare che siamo di fronte alla verità e trarre conclusioni affrettate. Il rischio è distogliersi dalla Verità, credere alle favole e sottovalutare la realtà dei fatti.

Io Lavoro nel settore dei pagamenti elettronici e se fosse vero che il microchip diventerà il marchio della Bestia, io con il mio lavoro starei contribuendo all'avanzata del demonio!!! Quindi mi sento "colpito" in prima linea... :|

Ma appunto perchè lavoro nel settore e la mia azienda sta già provando il pagamento elettronico via smartphone e internamente via "impronte digitali", mi sembra il caso di "rassicurare" i lettori dicendo come stanno le cose. Un pò come te che sei andata a teatro e ti sei fatta timbrare la mano.
Sai che non c'è pericolo, e se qualcuno dice il contrario...replichi.

Se poi vogliamo fare i pignoli, ho anche detto che la BIBBIA non dice il marchio della bestia sarà un sistema per comprare il pane. Dice che IL MARCHIO servirà per riconoscere coloro che POSSONO COMPRARE il pane. Quindi deduco che l'acquisto vero e proprio avverrà con i classici modi usati ancora oggi: soldi contanti, bancomat o carta di credito. Oppure cosa ci riserverà il futuro, microchip o impronte digitali. Il marchio della bestia potrà essere qualcosa di più che un semplice metodo di pagamento.

Da quel che penso io, sarà qualcosa, un segno identificativo, che serve per identificare la persona se fa parte della "cerchia bestiale" e quindi autorizza all'acquisto successivo. Ma non baserei le mie supposizioni per orientare la vostra attenzione su altro.

Il chip di cui si parla in questi video, aldilà del fatto che ormai come tecnologia viene bocciata dalle società come la mia, serve per la transazione economica vera e propria non per riconoscere la persona.

Ho visto il video di Discovery Channel che spiega che in alcuni contesti (bar e discoteche alla moda) viene anche usato per identificare le persone e poi addebitare le spese successivamente... ma queste tecnologie verranno abbandonate in favore di queste nuove non invasive.  

Sono d'accordo con New, che in questa sezione si parla di confronto del Vangelo con l'Attualità, quindi ci sta una discussione sul microchip sottopelle.

Ma sconsiglio vivamente di credere che la Bestia userà un microchip sotto pelle. La Bibbia dice che sarà un segno di appartenenza ... ha più senso un banale tatuaggio.

Titolo: Re: Microchip
Post di kosher il 27.08.2013 alle ore 15:55:38
Non basta fare un abbinamento superficiale (tra l'altro errato) tra una situazione attuale ed un passo della Scrittura per pensare che siamo di fronte alla verità e trarre conclusioni affrettate. Il rischio è distogliersi dalla Verità, credere alle favole e sottovalutare la realtà dei fatti.
Sono d'accordo

Di recente è di moda associare alcuni atteggiamenti del corpo, attraverso foto e immagini, con l'appartenenza a una qualche loggia massonica. Se qualcuno tossisse mentre lo fotografano, lo accuserebbero di appartenere alla loggia massonica della sacra tosse.  :))

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 27.08.2013 alle ore 16:07:33

on 08/27/13 alle ore 15:55:38, kosher wrote:
Non basta fare un abbinamento superficiale (tra l'altro errato) tra una situazione attuale ed un passo della Scrittura per pensare che siamo di fronte alla verità e trarre conclusioni affrettate. Il rischio è distogliersi dalla Verità, credere alle favole e sottovalutare la realtà dei fatti.
Sono d'accordo

Di recente è di moda associare alcuni atteggiamenti del corpo, attraverso foto e immagini, con l'appartenenza a una qualche loggia massonica. Se qualcuno tossisse mentre lo fotografano, lo accuserebbero di appartenere alla loggia massonica della sacra tosse.  :))

E' proprio quello che sto cercando di dire da un pò di tempo... Va bene discuterne perchè di attualità si tratta. Ma dare per certo (come alcuni documentari a tema tentano di propinare) che sia così... come si dice a Milano... "ma anche no!".

In pratica si tenta di ufficializzare che un futuro possibile metodo di pagamento con microchip sia da EVITARE. E quindi poi chi non potrebbe comprare il pane sarei io... ahahahahah
:-P

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 27.08.2013 alle ore 16:19:33

on 08/27/13 alle ore 14:50:46, Stefanotus wrote:
Se poi vogliamo fare i pignoli, ho anche detto che la BIBBIA non dice il marchio della bestia sarà un sistema per comprare il pane. Dice che IL MARCHIO servirà per riconoscere coloro che POSSONO COMPRARE il pane.

Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. - Apocalisse 13:17

Letteralmente è "se non il portante il marchio", quindi quest'espressione non esclude che quel marchio possa essere pure un mezzo di pagamento.
Certo che logicamente è prima di tutto mezzo di identificazione, ma non possiamo pensare di limitare con certezza lo scopo di quel marchio ad una sola identificazione anagrafica.
E' ovvio che adesso non possiamo sapere di preciso come sarà e si sa che si fanno varie ipotesi, in ogni caso, anche se fosse solo un mezzo identificativo, sarebbe un terribile strumento di controllo nelle mani dell'anticristo, strumento che in ogni modo impedirebbe ai non portanti di comprare o vendere.


on 08/27/13 alle ore 14:50:46, Stefanotus wrote:
Ma sconsiglio vivamente di credere che la Bestia userà un microchip sotto pelle. La Bibbia dice che sarà un segno di appartenenza ... ha più senso un banale tatuaggio.


Sì, ma vedi caro Stefanotus, non si tratta di precisare come esattamente sarà il marchio, cioè come sarà fatto fisicamente, ma si tratta di vedere se la conoscenza tecnica, che è in continuo sviluppo, può veramente fabbricare quel marchio. Ti propongo anche quest'altro articolo dove è anche scritto che quei tatuaggi erano stati progettati per uso medico e questo fa pensare alla possibilità di ulteriori sviluppi:

http://www.buonanotizia.org/index.php?view=article&id=4273%3Atatuaggi-elettronici-presto-sostituiranno-le-password-e-un-segno-del-666&option=com_content&Itemid=61

Titolo: Re: Microchip
Post di Virtuale il 27.08.2013 alle ore 20:16:08

on 08/27/13 alle ore 14:50:46, Stefanotus wrote:
Non basta fare un abbinamento superficiale (tra l'altro errato) tra una situazione attuale ed un passo della Scrittura per pensare che siamo di fronte alla verità e trarre conclusioni affrettate. Il rischio è distogliersi dalla Verità, credere alle favole e sottovalutare la realtà dei fatti.

Con te mi si drizzano le antenne perchè capovolgi e "sconvolgi" le cose. Ma da che parte sei?

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 27.08.2013 alle ore 22:07:34
Che vuoi dire scusa?

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 09.09.2013 alle ore 13:11:26

on 09/06/13 alle ore 17:07:00, Virtuale wrote:
Mi pare che metti la portata sul piatto della leggenda. Prevenire è prepararsi. In questo caso è meglio (penso) abbondare nella preparazione psicologica progressiva per essere più forti al colpo ed evitare il terribile soggiorno nelle sofferenze infernali eterne.

Allora cerchiamo di capirci no?
Io non pongo le cose sul piatto della leggenda.
Lo pongo sul tavolo delle LEGGENDE METROPOLITANE che è diverso.  :-P :-P :-P

Ho iniziato con una premessa: lavoro nel campo dei pagamenti elettronici, e vi garantisco che in ambito europeo e "internazionale" di microchip per pagare nel futuro non se ne parla. ok?
Questa premessa deve far crollare QUALSIASI idea sul fatto che ci impianteranno un microchip per comprare il pane.

Se non bastasse, ho anche detto che l'apocalisse parla di un marchio non di un "impianto". Quindi l'abbinamento MARCHIO = Microchip è azzardato. Probabile, possibile, ma non sicuro. Quindi dare per certo che sarà così sulla base di supposizioni non è saggio.

Poi certamente, ognuno di noi può crearsi le paure che vuole....e credere su ciò che vuole.  
:'-(

Titolo: Re: Microchip
Post di Virtuale il 09.09.2013 alle ore 19:37:40

on 09/09/13 alle ore 13:11:26, Stefanotus wrote:
Allora cerchiamo di capirci no?
Io non pongo le cose sul piatto della leggenda.
Lo pongo sul tavolo delle LEGGENDE METROPOLITANE che è diverso.  :-P :-P :-P

Ho iniziato con una premessa: lavoro nel campo dei pagamenti elettronici, e vi garantisco che in ambito europeo e "internazionale" di microchip per pagare nel futuro non se ne parla. ok?
Questa premessa deve far crollare QUALSIASI idea sul fatto che ci impianteranno un microchip per comprare il pane.

Se non bastasse, ho anche detto che l'apocalisse parla di un marchio non di un "impianto". Quindi l'abbinamento MARCHIO = Microchip è azzardato. Probabile, possibile, ma non sicuro. Quindi dare per certo che sarà così sulla base di supposizioni non è saggio.

Poi certamente, ognuno di noi può crearsi le paure che vuole....e credere su ciò che vuole.  
:'-(

O.K. adesso hai smesso di costruire la macchina per ibernare i morti. :-P :-P :-P
Si sei un esperto nel settore allora quando saprai con che mezzo sarà fatto il marchio per pagare nel futuro, facci un fischio.

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 10.09.2013 alle ore 12:50:27
L'ho scritto prima, se leggi i miei post.
La mia azienda ha una mensa interna, dove si paga con le impronte digitali.

Si tratta di un prototipo. Diciamo che gli step per il pubblico di massa sono:
1) Contact less, ossia carte di credito in cui non si striscia più la carta e non la si inserisce nel pos, ma basterà avvicinarla. Questo sistema evita che l'operatore di cassa debba toccare la carta o toglierla di mano al proprietario.... e quindi diminuisce le frodi. Oltre ad esser più comoda in generale.

2) Pagamenti tramite dispositivi mobili. Per questa tecnologia vi sono diversi progetti pilota. Alcuni richiedono un dispositivo da collegare via bluetooth al telefono. Altri richiedono telefonini con chip NFC. Insomma ancora non esiste uno standard preciso, ma è il prossimo passo dopo le carte Contact Less.

3) Impronte digitali.

L'idea che per pagare ti devi fare innestare un dispositivo elettronico sotto pelle, non è più in voga. Se ne è parlato qualche anno fa, ma in generale si è scoperto che a nessuno piace l'idea di farsi inserire congegni nel corpo se non strettamente necessario.
Quindi le aziende si stanno organizzando per altro genere di sistemi.

Forse il chip sottopelle andrà avanti in campo medico. Che ne so, magari faranno una tecnologia che permette analisi del sangue in tempo reale e senza doverlo prelevare ci faranno uno screening al chip. Cose del genere. Ma per pagare la vedo molto dura. Addirittura un microchip in testa non credo proprio.

Sembra di essere nel film "The Bourne Identity" o "The manchurian candidate".

Titolo: Re: Microchip
Post di Stefanotus il 11.09.2013 alle ore 16:51:00
Giusto a conferma di quanto vi dicevo, proprio ieri Apple ha ufficializzato la commercializzazione di un iPhone con lettore di impronte digitali.
Il primo step è "autorizzare" l'accesso all'iphone senza mettere password o codici personali.

Il secondo step Apple sarà "pagare" con l'iphone tramite impronte digitali.

Chiaramente questo è il loro percorso. Che va in diretta competizione con aziende come la mia.  :hello:

Titolo: Re: Microchip
Post di spergot il 30.10.2013 alle ore 22:41:24
la mia modesta opinione è che i tempi della fine si stanno avvicinando a velocità supersonica.non voglio entrare in polemica con nessuno ma in pochi anni saremmo tutti marchiati come previsto dall'apocalisse.la fine del contante è prossima e solo chi avrà il microchip potrà sopravvivere nella società.negli stati uniti è già sperimentale.
sarà un microchip che funziona da documento d'identità,tessera sanitaria,bancomat,ecc....non potrai fisicamente esistere se non  accetterai di averlo.lobby statali e private hanno già il disegno completo per questa diavoleria.le mie non sono fonti prese a caso da internet,sono confidenziali da un amico imprenditore che opera negli states da anni.tutte le cose che sono successe a livello economico nel mondo lui me le aveva anticipate prima,dal fallimento della Lehman Brothers,al caos bancario di cipro e via dicendo.una piccola chicca..quando guideremo un auto,un sistema satellitare controllerà il nostro percorso,velocità ed eventuali infrazioni verranno subito convertite in contravvenzione che tramite il microchip accederanno al nostro conto con prelievo forzoso.
vorrei aggiungere altro ma dovrei scrivere per tutta la notte.a poche parole buon intenditore.

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 01.12.2015 alle ore 16:37:09
Cari tutti,
leggiamo questo passo:

Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d'uomo; e il suo numero è seicentosessantasei. - Apocalisse 13:18

C'è scritto che il numero della bestia è seicentosessantasei, ma non ci sono scritte (come tante volte noi scriviamo) le tre cifre 666, e poi teniamo presente che allora in greco si usava la numerazione ionica che si trova descritta qui:

https://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_di_numerazione_greco

Quindi, a mio avviso, i tre 6 non c'entrano con l'anticristo perché la Bibbia non dice tre volte sei in cifre, ma dice seicento-sessanta-sei che sono tre lettere.

Volendo usare le tre lettere dovremmo scrivere: χ ξ ς
dove: χ = 600 - ξ = 60 - ς = 6

E allora quale sarà il marchio della bestia? La Bi8bbia di ce che il marchio della bestia sarà il numero del nome di un uomo.

L'anticristo non si è ancora manifestato, possiamo allora con sapienza e intelligenza calcolarlo in anticipo, anche perché quando si manifesterà la Chiesa sarà già stata rapita (2Tessalonicesi 2:3)?
In questo nostro tempo abbiamo noi sapienza e intelligenza per calcolarlo?

Titolo: Re: Microchip
Post di Giamba il 01.12.2015 alle ore 18:17:10
Il marchio non è detto che sia uno strumento di pagamento, potrebbe essere anche un'autorizzazione, un "certificato". Un po' come ai tempi della guerra, quando per poter comprare determinati beni era necessario essere in possesso della "carta annonaria".

Titolo: Re: Microchip
Post di New il 01.12.2015 alle ore 18:24:54

on 12/01/15 alle ore 18:17:10, Giamba wrote:
Il marchio non è detto che sia uno strumento di pagamento, potrebbe essere anche un'autorizzazione, un "certificato". Un po' come ai tempi della guerra, quando per poter comprare determinati beni era necessario essere in possesso della "carta annonaria".

In ogni caso, nei nostri tempi, abbiamo noi sapienza e intelligenza per calcolarlo?

L'anticristo sfiderà Dio, e vorrà imitare il culto dovuto a Dio facendo applicare il suo marchio malvagio sulla fronte o sulla mano:

Te li legherai alla mano come un segno, te li metterai sulla fronte in mezzo agli occhi - Deuteronomio 6:8
Vi metterete dunque nel cuore e nell'anima queste mie parole; ve le legherete alla mano come un segno e ve le metterete sulla fronte in mezzo agli occhi; - Deuteronomio 11:18

Titolo: Re: Microchip
Post di Giamba il 01.12.2015 alle ore 18:32:01

on 12/01/15 alle ore 18:24:54, New wrote:
In ogni caso, nei nostri tempi, abbiamo noi sapienza e intelligenza per calcolarlo?


Assolutamente no, infatti è per questo che mi interesso poco delle speculazioni e degli allarmismi di siti tipo "notizie evangeliche" che lanciano scoop sull'anticristo ogni giorno :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 11.03.2016 alle ore 15:21:50

on 03/11/16 alle ore 14:59:22, Ramingo wrote:
Vorrei fare una domanda a chi conosce le scritture meglio di me, ossia a praticamente tutti qui dentro :)

Nella Bibbia il marchio è da interdersi esclusivamente come un fattore fisico e visibile con gli occhi?

Ti rispondo non perché mi ritengo più conoscitore, ma perché a mio modesto avviso il marchio della bestia è fisico, ossia visibile, altrimenti come si farebbe ad individuare chi non ha voluto farselo applicare?

Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. - Apocalisse 13:16-17

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Stefanotus il 11.03.2016 alle ore 16:52:14
Carissimo, la letteratura profetica, come quella apocalittica ha un minimo comune denominatore: è simbolicamente incomprensibile.

In pratica moltissime sono le profezie che Dio ha dato al Suo popolo. Dio condivide PRIMA le cose che avverranno.
Ma Dio non lo fa per preparare il Suo popolo al futuro.
Il popolo di Dio non è un popolo "illuminato" che vede le cose prima degli altri perchè ha un buon suggeritore.
Il profeta quindi non era un "veggente" di Dio, un indovino.

Il problema è che noi abbiniamo il termine profezia a questi concetti, ma sono sbagliati.
Il profeta era semplicemente un uomo di Dio che parlava da parte Sua.
Dio molto spesso diceva simbolicamente ciò che sarebbe avvenuto affinchè chi aveva timore di Lui nel cuore RITORNASSE A LUI (in termini di obbedienza e santificazione). Mentre chi non gli credeva, non capiva il senso delle Sue parole (questo per non aggravare la sua posizione contro Dio, un gesto di misericordia di Dio e lo stesso fece anche Gesù).

Dio quindi profetizza simbolicamente ciò che avverrà, ma solo quando le cose si avverano si capiscono. Non esistono profezie bibliche che si capiscono PRIMA della loro realizzazione. Infatti spesso leggiamo: così adempì la Scrittura....

Quindi per me tutte le tue osservazioni vanno benissimo. Tutto può essere. Non crediamo di saperne più di altri in questi ambiti e non perdiamoci dietro a filoni di pensiero IPOTETICI dandoli per scontati e certi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 11.03.2016 alle ore 18:01:56

on 03/11/16 alle ore 16:08:27, Ramingo wrote:
Ora un marchio fisico, visibile e plateale sarà rifiutato da tutti i credenti per ovvi motivi, non ci vedo un grande inganno, la vedo troppo facile.

Penso che la maggior parte dei credenti preferirebbe morire piuttosto che accettare quel marchio, però ci potrebbero essere dei credenti che abiurerebbero e si unirebbero così ai non credenti che, penso, in genere  che lo accetterebbero.

Poi teniamo presente che, per avere quel marchio, bisognerà aver adorato la bestia.

Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.
Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.
- Apocalisse 13:15-17

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.03.2016 alle ore 18:26:48
Secondo me qualcosa del genere c'è già stato, ed attestava una partecipazione volontaria o forzata.

Il 27 maggio 1933 l'iscrizione al PNF è dichiarata requisito fondamentale per il concorso a pubblici uffici; il 9 marzo 1937 diventa obbligatoria se si vuole accedere a un qualunque incarico pubblico e dal 3 giugno 1938 non si può lavorare se non si ha la tanto conclamata tessera: è chiaro quindi che gli iscritti si contino a milioni ma che tra questi i "tiepidi" e i "freddi" verso il regime siano moltissimi.
(Wikipedia)


Degno di nota è il fatto che il giuramento scritto sulla tessera, cui deve sottostare chi l'accetta, vede Dio a garante del duce.

http://img11.hostingpics.net/pics/734954texera.jpg (http://www.hostingpics.net/viewer.php?id=734954texera.jpg)

Non si trattava di un segno esteriore, ma dell'accettazione di uno stato di cose, ed il promuoverlo, anche se solo formalmente.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Caste il 11.03.2016 alle ore 20:37:56
Sì, anche io mi sono chiesto quanto di "occulto" e quanto di chiaro ci potrà essere in una cosa del genere e, probabilmente, trattandosi di un inganno, è possibile propendere verso una possibilità un po' più vaga, simili agli esempi che avete appena fatto!

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.03.2016 alle ore 20:54:02
Comunque, sempre secondo me, la chiesa non avrà problemi, poiché sarà già partita.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di shaqedh il 16.06.2016 alle ore 08:27:19
Con lo SPID (Sistema Pubblico per l'Identificazione Digitale) è stato dato un altro grande impulso al raggiungimento appunto del "marchio", potrebbe essere più vicino di quanto sembra...

http://www.intermatrix.eu/9-tecnologie-vere-e-spaventose-che-presto-verranno-inserite-dentro-di-voi-con-il-vostro-consenso-informato/#more-362

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Stefanotus il 16.06.2016 alle ore 10:04:22

on 03/11/16 alle ore 18:26:48, Marmar wrote:
Secondo me qualcosa del genere c'è già stato, ed attestava una partecipazione volontaria o forzata.

Il 27 maggio 1933 l'iscrizione al PNF è dichiarata requisito fondamentale per il concorso a pubblici uffici; il 9 marzo 1937 diventa obbligatoria se si vuole accedere a un qualunque incarico pubblico e dal 3 giugno 1938 non si può lavorare se non si ha la tanto conclamata tessera: è chiaro quindi che gli iscritti si contino a milioni ma che tra questi i "tiepidi" e i "freddi" verso il regime siano moltissimi.
(Wikipedia)


Degno di nota è il fatto che il giuramento scritto sulla tessera, cui deve sottostare chi l'accetta, vede Dio a garante del duce.

http://img11.hostingpics.net/pics/734954texera.jpg (http://www.hostingpics.net/viewer.php?id=734954texera.jpg)

Non si trattava di un segno esteriore, ma dell'accettazione di uno stato di cose, ed il promuoverlo, anche se solo formalmente.


:clap2: :clap2: :clap2: :clap2:
Io penso che in futuro ci sarà qualcosa simile che richiederà un marchio nel braccio o in fronte.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.09.2016 alle ore 10:19:09
Il mostro.

http://www.idiavoli.com/2016/09/09/pensano-dunque-la-vita-nuova-dei-flussi-capitale/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 10.09.2016 alle ore 16:51:09

on 03/11/16 alle ore 18:26:48, Marmar wrote:
Secondo me qualcosa del genere c'è già stato, ed attestava una partecipazione volontaria o forzata.
Degno di nota è il fatto che il giuramento scritto sulla tessera, cui deve sottostare chi l'accetta, vede Dio a garante del duce.


Inverosimile !  In qualsiasi luogo e sotto qualsiasi cielo, gli abusi sono sempre gli stessi !

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 10.09.2016 alle ore 19:38:23

on 09/10/16 alle ore 16:51:09, Rossella wrote:
Inverosimile !  In qualsiasi luogo e sotto qualsiasi cielo, gli abusi sono sempre gli stessi !

...sotto lo stesso sole.....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di salvo il 10.09.2016 alle ore 20:24:52
Io trovo semplicemente che tutto ciò è una speculazione che deve solo a passare il tempo non certo nei modi migliori.
Come ha scritto Stefanotus le profezie si possono comprendere solo quando sono avvenute.
Il resto sono chiacchiere.
C'è sicuramente un marchio. Resta da scoprire a cosa si riferisce se vi è rivelazione. Si sa che la rivelazione non è figlia dell'impazienza. Magari leggendo il salmo due ai primi versi c'è traccia ma occorre davvero gli occhi e non su cose visibili.

Titolo: Re: Microchip
Post di Shangri il 12.09.2016 alle ore 16:18:22

on 12/26/10 alle ore 09:49:16, Figlio_della_Natura wrote:
In campo medico può essere utile:

http://benessere.guidone.it/2010/07/31/un-microchip-wireless-sottocutaneo-per-monitorare-il-diabete/

Per l' uso economico è pura follia.



Per me il punto è questo, che “Chiunque ADORA la bestia e la sua immagine (cioè l’Anticristo), e ne Prende il marchio...” Questo di sicuro un vero cristiano non potrà farlo, giacché avrebbe come un rigetto (spirituale), primo verso l’anticristo, secondo verso il suo sistema anticristo, giacché dovrebbe adorare quello che più odia, cioè il male in persona.
Perciò come si fa per essere immuni a questo marchio, contagio (spirituale)?  Aver Gesù, il Suo Spirito in cuor nostro, così che possiamo guardare in avanti verso questi avvenimenti futuri senza timore, perché come promise Gesù - “...ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente” ( al Suo ritorno, che sarà anche la fine dei sistemi dell’uomo) Matteo 28:20.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di madstar il 12.09.2016 alle ore 16:46:37
Ma noi cristiani, abbiamo dei ruoli da portare avanti nel contesto degli ultimi tempi? Oppure il nostro compito è solo quello di stare a criticare istericamente tutto ciò che avviene in questo mondo? Anche se poi quelle stesse cose che critichiamo, ci tornano utili anche a noi?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 14.09.2016 alle ore 08:17:34
...beh....diciamo che i cristiani.....quelli che non si faranno marchiare dal segno della Bestia...... non potranno più né vendere né comprare....allora che faranno ?

...beh....è "come" la storia del deserto......che Dio ha provveduto all`acqua e al cibo.....e l`avrebbe fatto anche se il popolo non glielo avesse chiesto...e non avesse mormorato.....

...e riguardo ai vestiti....forse Egli farà in modo che non si consumino,,,,,

....Magari Lui farà piovere la manna dal cielo......"pioggia-pioggia".....io voglio già ringraziare il Signore per quello che farà........

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 14.09.2016 alle ore 08:34:20
Io sono abbastanza tranquillo poiché i veri cristiani non saranno perseguitati dalle due bestie, non saranno nemmeno tentati, poiché non è possibile che avvenga essendo già al sicuro (mt 24:24) in cielo, se si tratta degli appartenenti alla grande folla, o nascosti nel deserto se si tratta dei 144000.

Purtroppo a subire la persecuzione durante la grande tribolazione saranno quei cristiani che lo sono solo in parte, e che si convertiranno in pieno solo durante quel periodo. Questi saranno il bersaglio delle bestie che li uccideranno, ma saranno riportati in vita e regneranno anch'essi con Cristo per 1000 anni dopo la tribolazione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 14.09.2016 alle ore 16:02:38

on 09/12/16 alle ore 16:46:37, madstar wrote:
Ma noi cristiani, abbiamo dei ruoli da portare avanti nel contesto degli ultimi tempi? Oppure il nostro compito è solo quello di stare a criticare istericamente tutto ciò che avviene in questo mondo? Anche se poi quelle stesse cose che critichiamo, ci tornano utili anche a noi?



Quello che si deve portare avanti, per me, è quello che ha comandato Gesù alla Prima Chiesa - “andate per tutto il mondo, predicate il Vangelo a ogni creatura; e chi avrà CREDUTO sarà salvato..” (dal peccato, dal marchio, dalla bestia e in fine dalla morte!) Marco 16:15,16. E difatti dice, “che questo Vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo...allora verrà la FINE” (Mt. 24:14).
Sicuro che ciò che avviene nel mondo ci torna utile, anzi, per noi sono come segni del “tempo della fine” ed è buono aspettarceli, così che sapremo quanto siamo vicini alla fine e al ritorno di Gesù, la Fine stessa di questo mondo; come disse Lui stesso - “Io sono l’Alfa e l’Omega, il principio (di tutte le cose visibili e invisibili) e la fine (della corruttibilità)” Apc. 1:8.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di madstar il 14.09.2016 alle ore 17:11:39

on 09/14/16 alle ore 16:02:38, Shangri wrote:
Quello che si deve portare avanti, per me, è quello che ha comandato Gesù alla Prima Chiesa - “andate per tutto il mondo, predicate il Vangelo a ogni creatura; e chi avrà CREDUTO sarà salvato..” (dal peccato, dal marchio, dalla bestia e in fine dalla morte!) Marco 16:15,16. E difatti dice, “che questo Vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo...allora verrà la FINE” (Mt. 24:14).
Sicuro che ciò che avviene nel mondo ci torna utile, anzi, per noi sono come segni del “tempo della fine” ed è buono aspettarceli, così che sapremo quanto siamo vicini alla fine e al ritorno di Gesù, la Fine stessa di questo mondo; come disse Lui stesso - “Io sono l’Alfa e l’Omega, il principio (di tutte le cose visibili e invisibili) e la fine (della corruttibilità)” Apc. 1:8.


Ho più volte avuto l'impressione o la certezza, che per noi evangelici è molto più importante dare buona testimonianza che essere una buona testimonianza.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 15.09.2016 alle ore 08:09:43

on 09/14/16 alle ore 17:11:39, madstar wrote:
Ho più volte avuto l'impressione o la certezza, che per noi evangelici è molto più importante dare buona testimonianza che essere una buona testimonianza.

...un bambino ha detto:
- "Io sono un legista perché gioco con il lego."

Quello che lui ha detto era sincero...e credo che l`ha detto con tutto se stesso...convintissimo.....

..a lui non gli è venuto in mente che il legista è uno studioso che dedica il tempo alle scienze giuridiche....

...così...gli evangelici...penso che dicono e fanno come gli sembra meglio...eccome....loro si dedicano a studiare le cose da fare....secondo il proponimento di Dio.....con tutto loro stessi............e sono più intelligenti dei pagani.......

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.09.2016 alle ore 13:01:17
Ovviamente ciò che è scritto nel link deve essere affinato attraverso l'azione dello Spirito, considerando che anche Gesù stesso diceva che i segni sarebbero stati ovunque.

Se leggendo possiamo fare un parallelo con ciò che è scritto nella Bibbia riguardo agli ultimi giorni, probabilmente troveremo grosse analogie.

E' vero che nel corso della storia altre volte è capitato di associare ciò che stava avvenendo allora, alla fine di cui si parla nelle scritture. Tuttavia, anche ad un esame sommario, non sfuggirà l'enorme divario tra ciò che era e ciò che stiamo vedendo con i nostri occhi. Ora si parla a livello globale, l'intera umanità è coinvolta in qualcosa di sfuggente, che non siamo in grado di quantificare né di controllare.

Se questi sono veramente gli ultimi giorni, chiunque è guidato dallo Spirito dell'Eterno è perfettamente in grado di distinguerlo, quindi ogni altra parola o azione è superflua, visto che è tutto nelle mani del Vincitore, che certo rivendicherà a favore dei suoi ciò che gli appartiene.

Questo, però, non deve esimerci dal nostro impegno di testimonianza e denuncia.   ;-)

http://terrarealtime2.blogspot.it/2016/05/stanno-trasformando-il-pianeta-davanti.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di trujillo0809 il 07.10.2016 alle ore 16:20:36
Questo è un marchio, quello che ha lui sulla fronte https://www.google.it/search?q=neji+death&rlz=1C1AOHY_itIT708IT708&espv=2&biw=1280&bih=711&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwinmtn27cjPAhXBPBQKHRlJBMEQ_AUIBigB#imgrc=Y7nUHqDzGGMONM%3A

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.10.2016 alle ore 08:06:10
Il signor 666 s'illude alla grande se solo pensa di poter essere un qualche ostacolo al piano di Dio, ogni suo sforzo non sarà altro che un passo avanti per l'affermazione del Regno. Non esiste la possibilità di non fare la volontà di Dio, chi si schiera dalla parte di Cristo lavora alla costruzione del nuovo mondo. Chi si schiera dalla parte dell'avversario, lavora alla distruzione di questo, che ormai sta mostrando chiaramente tutte le sue carenze.

C'è un mistero, che Paolo definisce dell'iniquità (2 Ts 2), che lavora sia all'esterno, sia all'interno della chiesa, già dai suoi tempi, che dovrà essere svelato al fine di mostrare al mondo chi è realmente quell'empio degli ultimi giorni.

Il piano per portare alla ribalta il signor 666, molto probabilmente e secondo il mio punto di vista, è in pieno svolgimento, potremmo già essere alle sue fasi finali.

L'imperfezione umana si mette contro Dio ed il suo Cristo, ma ovviamente, non la spunterà. Il regno contraffatto non vedrà la sua piena realizzazione, si scontrerà con le miserie proprie umane ed affonderà nell'abisso per sempre.

SE è vero ciò che viene detto in questo filmato s'incominciano a vedere già profonde fratture al suo interno, e di conseguenza forti debolezze che permettono alla gente di buona volontà di ostacolarlo anche con mezzi umani.

La bestia è già in parte ben identificabile, quando lo sarà del tutto, allora il mistero dell'iniquità cesserà di essere tale, l'empio si manifesterà in tutta la sua arroganza e così sarà distrutto davanti al mondo.

https://www.youtube.com/watch?list=PLimc7jftHxGXe3wkMwIfJZIJkay4JUapn&v=ENfnnfmwBPU

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.10.2016 alle ore 20:35:53
Un altro, che a me sembra portare un po' di chiarezza.

http://www.pandoratv.it/?p=11713

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 27.12.2016 alle ore 08:28:58
Fra le tante bufale sul microchip, questa sembra essere una notizia vera; una squadra di calcio argentina sta sperimentando l'uso del microchip sottopelle per gestire gli abbonamenti dei tifosi:
http://www.abc.net.au/news/2016-04-27/argentine-club-tigre-launches-microchip-for-fans/7361506
http://www.infobae.com/2016/04/25/1807003-una-medida-insolita-tigre-le-pondra-chips-sus-hinchas-que-ingresen-al-estadio/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 29.12.2016 alle ore 09:46:25
Altro spunto interessante:http://www.lastampa.it/2016/12/28/tecnologia/news/catena-di-fast-food-cinese-lancia-il-riconoscimento-facciale-per-consigliare-il-men-ideale-fcjkuKRpgBT5drjpHsYxEI/pagina.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.01.2017 alle ore 18:12:38
La nebbia si dirada?

https://www.youtube.com/watch?v=4k5YGvGiy8c

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di shaqedh il 02.01.2017 alle ore 19:54:19
Altri "segni" della venuta... dell'empio:

Il futuro dal "volto umano": https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=ourrfKwMAyU

Nel giro di 12 (max 18) mesi, andrà in commercio il primo robot casalingo R1: https://www.youtube.com/watch?v=9THvsqgt4nc

Auto a guida autonoma sulle strade a partire da quest'anno: http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/hitech/2016/12/19/google-ecco-i-minivan-autonomi-di-fca_127ca7a3-3e79-4615-b41d-0b6be4093a9e.html

Piattaforma hi-tech integrata in un occhiale che rileva le onde cerebrali, mettendo a disposizione funzionalità pensate in modo da favorire la concentrazione e migliorare sia le prestazioni mentali: http://www.webnews.it/2016/12/22/safilo-interaxon-tecnologie-indossabili/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 03.01.2017 alle ore 21:37:15

on 01/02/17 alle ore 18:12:38, Marmar wrote:
La nebbia si dirada?

https://www.youtube.com/watch?v=4k5YGvGiy8c


Imposimato è vicino ai 5 Stelle, un partito di antisemiti, complottisti fino alla fantascienza più ridicola e urlatori allo sbaraglio, e pensare che se si andasse al voto quasi sicuramente vincerebbero  :help:

Fai un pò te...

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di trujillo0809 il 04.01.2017 alle ore 10:22:39
Esso solitamente viene inteso con tatuaggio (notate come la moda del tatuaggio all'Henné sulle mani si stia propagando) ed esso si nasconde in forme geometriche inusuali o curve , che solo chi ha intendimento (correlazione cabalistica) riesce a notare
on 12/26/10 alle ore 08:58:15, New wrote:
http://www.youtube.com/watch?v=Qx4vkI4AcDo

Inoltre faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla loro mano destra o sulla loro fronte, e che nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. - Apocalisse 13:16-17  

:-P :gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.01.2017 alle ore 12:06:14
Il rischio riguarda chi non farà parte del rapimento, ossia "del resto dei figli della donna" che resteranno sulla terra durante la grande tribolazione. I 144000 ebrei e la "Grande folla" non saranno marchiati dalla bestia perché inaccessibili, in quanto i primi nascosti e gli altri in cielo.

E' da notare che sarà la bestia che sale dalla terra ad imporre il marchio, ossia quella che opera in campo religioso, e molto probabilmente all'interno d'Israele.

E' anche da notare che questa seconda bestia è definita anche "il falso profeta", ed è quella che "opera grandi prodigi" e seduce quelli che prendono il marchio. Non è chiaro che si tratti di un microchip, anche se quello può essere un mezzo che usa.

Il marchio lo prendono i sedotti, quelli che lavorano con il braccio e con la mente al regno falso delle due bestie finali.


http://www.marmari.org/apocalisse-036/pers&int/19-bestiaterra/19bestiaterra.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di shaqedh il 07.01.2017 alle ore 10:41:52
Sappiamo benissimo che questo mondo è sottoposto al "malvagio", e la menzogna è imperante, specie di questi tempi", perciò è importante che ciascun discepolo indaghi, osservi continuamente i segni ma anche com'è la propria condizione di fedele nel Messia.

Di seguito un approfondimento in merito al "rapimento":

"Il dio bugiardo di questo mondo, ha creato inganni e menzogne di ogni genere pur di “rapire” quante più persone è possibile al Regno di Eloah Yahuveh. E’ un grave errore sottovalutare un nemico solo perchè è invisibile, e per quante persone credano alla menzogna infine - anche se si dichiarano credenti di un Dio che non conoscono affatto - esse non potranno mai intaccare la Verità Universale, né potranno impedire che essa eserciti la sua funzione sul pianeta terra. L’unico modo per evitare di essere sedotti e ingannati rimane quello di sempre: “Studiare diligentemente la Bibbia e attenersi con umiltà alla Volontà del Creatore dei mondi”. [...]

http://bugiesvelate.blogspot.it/2013/02/il-rapimento-della-chiesa-verita-o.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 09.01.2017 alle ore 23:38:16
Shaqedh non sono sicura di aver capito bene, quindi tu e il movimento di cui fai parte non credete alla GT di 7 anni e nemmeno che ci sarà il Rapimento, oppure non credete al Rapimento prima dela GT?(a quello non credo nemmeno io).  Preferirei parlare con te se è possibile, senza aggiungere altri link.

La MacDonald era una giovane donna, non un ragazzo com'è scritto nell'articolo
:-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 16.01.2017 alle ore 18:43:21

on 01/07/17 alle ore 10:41:52, shaqedh wrote:
Sappiamo benissimo che questo mondo è sottoposto al "malvagio", e la menzogna è imperante, specie di questi tempi", perciò è importante che ciascun discepolo indaghi, osservi continuamente i segni ma anche com'è la propria condizione di fedele nel Messia.

Di seguito un approfondimento in merito al "rapimento":

"Il dio bugiardo di questo mondo, ha creato inganni e menzogne di ogni genere pur di “rapire” quante più persone è possibile al Regno di Eloah Yahuveh. E’ un grave errore sottovalutare un nemico solo perchè è invisibile, e per quante persone credano alla menzogna infine - anche se si dichiarano credenti di un Dio che non conoscono affatto - esse non potranno mai intaccare la Verità Universale, né potranno impedire che essa eserciti la sua funzione sul pianeta terra. L’unico modo per evitare di essere sedotti e ingannati rimane quello di sempre: “Studiare diligentemente la Bibbia e attenersi con umiltà alla Volontà del Creatore dei mondi”. [...]

http://bugiesvelate.blogspot.it/2013/02/il-rapimento-della-chiesa-verita-o.html


"studiare diligentemente la Bibbia e attenersi alla Volontà del Creatore (cioè alla Sua Parola) dei mondi"

La Bibbia insegna che c’è un rapimento della Chiesa?

Sì! ecco cosa dice lo stesso Gesù a riguardo della Sua venuta e del “rapimento” della Chiesa -
“Quando dunque avrete visto l’abominazione della desolazione, predetta dal profeta Daniele, posta nel luogo santo (chi legge intenda)… ALLORA vi sarà una TRIBOLAZIONE così grande, quale non vi fu mai dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà… Ora, subito DOPO l’AFFLIZIONE DI QUEI GIORNI, il sole si oscurerà e la luna non darà il suo chiarore, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate”. Ecco ora il segno finale della fine, con il RAPIMENTO della Sua Chiesa da questo mondo - “E ALLORA apparirà nel cielo il SEGNO del FIGLIO DELL’UOMO; e tutte le nazioni (compresa Israele) faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nuvole dal cielo con POTENZA e GLORIA. Ed egli manderà i suoi angeli con un potente suono di tromba; ed essi RACCOGLIERANNO i suoi eletti (cioè li solleva dalla terra, li rapisce) dai quattro venti da una estremità dei cieli all’altra” (Matteo 24:15,21,29-31).

Se poi si vuole andare avanti con questo capitolo profetico sui “segni della fine”, Gesù ci racconta in modo semplice e chiaro altre cose su come si può stabilire QUANDO staranno per avvenire questi tremendi avvenimenti finali -
“Ora imparate dal fico questa SIMILITUDINE, quando ormai i suoi rami s’inteneriscono e le fronde germogliano, sapete che l’estate è vicina. Così anche voi, quando vedrete tutte QUESTE cose (i segni predetti), sappiate che EGLI è vicino, anzi alle porte” (Matteo 24:32,33).
Proprio come quando si vede i boccioli sugli alberi e i fiori e si sa che si sta avvicinano l’estate, così ci accorgiamo che la Sua venuta è per strada quando vediamo accadere questi vari avvenimenti di Matteo 24. Anche se la maggior parte di tutto questo non sembra per niente boccioli e fiori, ma piuttosto spine, ortiche e orrori; ma siccome Lui ha promesso di essere con noi “fino alla fine dei tempi (e del tempo nostro)”, ma per TUTTI noi che amiamo Gesù, sappiamo che tutto questo avrà una FINE per sempre al Suo RITORNO (1°Gv.3:8).  

Alleluia! Chiaro come il sole – la Sua Parola, grazie Gesù!



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di shaqedh il 27.01.2017 alle ore 17:17:45

on 01/09/17 alle ore 23:38:16, ester2 wrote:
Shaqedh non sono sicura di aver capito bene, quindi tu e il movimento di cui fai parte non credete alla GT di 7 anni e nemmeno che ci sarà il Rapimento, oppure non credete al Rapimento prima dela GT?(a quello non credo nemmeno io).  Preferirei parlare con te se è possibile, senza aggiungere altri link.

La MacDonald era una giovane donna, non un ragazzo com'è scritto nell'articolo
:-)


Ciao Ester,
certamente! Puoi scrivere a questo indirizzo: shaqedh@yandex.com

Si "noi" non crediamo nel rapimento. I 7 anni della GT, come descritto nell'articolo che ho postato non ha nessun fondamento nelle Sacre Scritture.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 28.01.2017 alle ore 01:20:32

on 01/27/17 alle ore 17:17:45, shaqedh wrote:
Ciao Ester,
certamente! Puoi scrivere a questo indirizzo: shaqedh@yandex.com

Si "noi" non crediamo nel rapimento. I 7 anni della GT, come descritto nell'articolo che ho postato non ha nessun fondamento nelle Sacre Scritture.


Non credo che ti scriverò in privato, non per qualche motivo particolare ma dato che l'articolo è pubblico preferisco continuare qui, in modo che anche altri possano partecipare e confutare, eventualmente.

Comunque questa non l'avevo mai sentita, mi è proprio nuova, puoi spiegarla con "parole tue?" Vorrei proprio capire.
Se poi non ti va di continuare dimmelo e chiudiamo qui

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.01.2017 alle ore 09:08:05

Quote:
Si "noi" non crediamo nel rapimento. I 7 anni della GT, come descritto nell'articolo che ho postato non ha nessun fondamento nelle Sacre Scritture.


Io direi che "secondo voi" non ha fondamenti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 31.03.2017 alle ore 17:57:42

on 01/07/17 alle ore 10:41:52, shaqedh wrote:
Sappiamo benissimo che questo mondo è sottoposto al "malvagio", e la menzogna è imperante, specie di questi tempi", perciò è importante che ciascun discepolo indaghi, osservi continuamente i segni ma anche com'è la propria condizione di fedele nel Messia.

Di seguito un approfondimento in merito al "rapimento":

"Il dio bugiardo di questo mondo, ha creato inganni e menzogne di ogni genere pur di “rapire” quante più persone è possibile al Regno di Eloah Yahuveh. E’ un grave errore sottovalutare un nemico solo perchè è invisibile, e per quante persone credano alla menzogna infine - anche se si dichiarano credenti di un Dio che non conoscono affatto - esse non potranno mai intaccare la Verità Universale, né potranno impedire che essa eserciti la sua funzione sul pianeta terra. L’unico modo per evitare di essere sedotti e ingannati rimane quello di sempre: “Studiare diligentemente la Bibbia e attenersi con umiltà alla Volontà del Creatore dei mondi”. [...]

http://bugiesvelate.blogspot.it/2013/02/il-rapimento-della-chiesa-verita-o.html


Nel link che hai inserito dici che non ci sono evidenze dei 7 anni e della grande tribolazione di 3 anni e mezzo, di seguito alcuni versi che mostrano ciò, scritti sicuramente dopo il martirio di Stefano:

Apocalisse 11:2  ma il cortile esterno del tempio, lascialo da parte, e non lo misurare, perché è stato dato alle nazioni, le quali calpesteranno la città santa per quarantadue mesi.

apocalisse 11:3  Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni

apocalisse 12:6  Ma la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, per esservi nutrita per milleduecentosessanta giorni.

Apocalisse 12:14   Ma furono date alla donna le due ali della grande aquila, per volare nel deserto nel suo luogo, dove essa è nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo, lontano dalla presenza del serpente.

apocalisse 13 Poi vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste.............  E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi................. Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli

Può darsi che la settantesima settimana profetizzata da Daniele  si sia già compiuta, ma a volte le profezie bibbliche hanno una doppia valenza, ma di sicuro, come scritto in apocalisse, alla fine  il regno della bestia perseguiterà la donna per 3,5 anni (1260 gg e 42 mesi).


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.03.2017 alle ore 20:36:13
Il rapimento è stato, da sempre, l'attesa della chiesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 04.05.2017 alle ore 08:48:45
Ieri, con una collega abbiamo parlato di soldi...

che fra molti anni non ci saranno più i contanti ma i cip....

e tutte le faccende finanziarie saranno legate al cip che magari sarà stato immesso nella mano.

con i quali sapranno sempre dove sei e avranno tutte le informazioni su di te.....

...beh...sembra che ciò avverrà fra molti anni....magari 100...
ma la tecnica, l`elettronica e l`informatica vanno sempre più in fretta....

....mi sa che ci vorranno sì degli anni...ma questo avverrà prima del previsto (chissà...solo Dio lo sa).....

....ma non dobbiamo temere...perché al Signore tutto è possibile. :hug:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Grande_Puffo il 04.05.2017 alle ore 12:01:14
Già oggi con telefonini e tessere varie è abbastanza così.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 07.05.2017 alle ore 03:25:31
una cosa è certa: se sapessimo esattamente cos'è il numero della bestia, difficilmente staremmo qui a parlarne. o meglio, parleremmo sul da farsi in proposito riguardo ad una definizione/interpretazione dalla certezza matematica. dispensazionalismo o no. pre-tribolazionismo, meso-tribolazionismo, post-tribolazionismo. millenarismo e amillenarismo. fiumi sono stati scritti, ma stiamo ancora qui a parlarne. un articolo cristiano affermava che abbiamo abbastanza informazioni per vegliare e mantenerci pronti, ma non abbastanza per diventare arroganti. e credo che lo scrittore abbia ragione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 07.05.2017 alle ore 03:27:56
il giorno e l'ora, poi, della seconda venuta, non possiamo saperli, Gesù stesso lo disse.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.05.2017 alle ore 08:21:14
Ovviamente la presentazione è stata all'altezza dell'arroganza propria di certe elites. Il luogo scelto con accuratezza, non è l'Eliseo, come tradizionalmente avveniva, ma quello che, a Parigi, meglio rappresenta la cultura mondiale.

Le inquadrature studiate per trasmettere i simboli del potere, ossia la piramide alle sue spalle.

Il personaggio in questione si chiama Dio con noi il grande (macro), ha studiato con i gesuiti e proviene dalla famiglia Rotschild, un'abbinata molto particolare.

Ora è un potente, quindi un corno, il più piccolo (il più giovane, l'ultimo arrivato) ha umiliato 3 delle precedenti corna (i due partiti tradizionali + Le Pen).

Ha sposato una donna che potrebbe essere sua madre (insegnante, età) (Nimrod?)

E' nato all'interno dell'ex impero romano. La sua ascesa è stata fulminea, acclamato da tutto l'establishment europeo.

Vediamo se possiamo aggiungere altro. Sicuramente possono essere casi o esagerazioni di una mente distorta come la mia, ma credo che tenerlo d'occhio non sia un male.

A proposito, le chiavi dell'Eliseo gli saranno consegnate il 14 maggio, una data del tutto particolare. Il 2017 è il giubileo in Israele

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 08.05.2017 alle ore 16:22:05

on 05/08/17 alle ore 08:21:14, Marmar wrote:
Ora è un potente, quindi un corno, il più piccolo (il più giovane, l'ultimo arrivato) ha umiliato 3 delle precedenti corna (i due partiti tradizionali + Le Pen)

Sembra interessante.

In ogni modo, dal momento che Daniele 7:8 è riferito alla quarta bestia che, come le altre, sale dal mare (Daniele 7:3), vorrei chiederti:

Il piccolo corno non potrebbe magari indicare un importante personaggio d'oltre Oceano?
I piedi della statua del sogno di Nabucodonosor (continuazione delle gambe dell'impero Romano d'Occidente e d'Oriente) non potrebbero indicare il futuro Impero Romano ristabilito nelle future dieci nazioni divise in occidente (America) e oriente (Europa)?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.05.2017 alle ore 22:57:59
In Daniele il riferimento è sempre e solo Israele.

Le visioni che Daniele ha avuto sono la risposta alla sua preghiera di conoscere le sorti del suo popolo, quindi la quarta bestia, che è l'impero romano, viene dal mare grande perché viene da occidente, ma più che questo viene dal mare agitato delle nazioni.

I dieci re, vengono dal territorio dell'ex impero romano, quarta bestia.

Prova a dare un'occhiata qui, è un commento che feci su Apocalisse, ma riguarda anche Daniele.

http://www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/20-babilonia/babilonia.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 09.05.2017 alle ore 00:37:12

on 05/08/17 alle ore 08:21:14, Marmar wrote:
Ovviamente la presentazione è stata all'altezza dell'arroganza propria di certe elites. Il luogo scelto con accuratezza, non è l'Eliseo, come tradizionalmente avveniva, ma quello che, a Parigi, meglio rappresenta la cultura mondiale.

Le inquadrature studiate per trasmettere i simboli del potere, ossia la piramide alle sue spalle.

Il personaggio in questione si chiama Dio con noi il grande (macro), ha studiato con i gesuiti e proviene dalla famiglia Rotschild, un'abbinata molto particolare.

Ora è un potente, quindi un corno, il più piccolo (il più giovane, l'ultimo arrivato) ha umiliato 3 delle precedenti corna (i due partiti tradizionali + Le Pen).

Ha sposato una donna che potrebbe essere sua madre (insegnante, età) (Nimrod?)

E' nato all'interno dell'ex impero romano. La sua ascesa è stata fulminea, acclamato da tutto l'establishment europeo.

Vediamo se possiamo aggiungere altro. Sicuramente possono essere casi o esagerazioni di una mente distorta come la mia, ma credo che tenerlo d'occhio non sia un male.

A proposito, le chiavi dell'Eliseo gli saranno consegnate il 14 maggio, una data del tutto particolare. Il 2017 è il giubileo in Israele


Stavo per rispondere 3 ore fa ma poi ho dimenticato, me ne sono ricordata adesso
:))

Potrebbe essere interessante... ma al di là di questi dettagli, lo spirito è quello nel senso che comunque si va in quella direzione, bisognerebbe essere proprio senza discernimento per non capirlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 09.05.2017 alle ore 14:59:08

on 05/08/17 alle ore 22:57:59, Marmar wrote:
In Daniele il riferimento è sempre e solo Israele.

Le visioni che Daniele ha avuto sono la risposta alla sua preghiera di conoscere le sorti del suo popolo, quindi la quarta bestia, che è l'impero romano, viene dal mare grande perché viene da occidente, ma più che questo viene dal mare agitato delle nazioni.

I dieci re, vengono dal territorio dell'ex impero romano, quarta bestia.

Prova a dare un'occhiata qui, è un commento che feci su Apocalisse, ma riguarda anche Daniele.

http://www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/20-babilonia/babilonia.htm


Sì, in Daniele il riferimento è sempre e solo Israele e, come giustamente hai scritto nel brano del tuo commento su Apocalisse che copio e incollo in nero:

E' importantissimo notare che si tratta di potenze mondiali che hanno avuto un forte impatto su Israele.

Tra le potenze che hanno avuto un forte impatto con Israele c'è senz'altro quella americana che di conseguenza, a mio avviso, sarà uno dei dieci re.

La statua del sogno di Nabucodonosor indica la successione delle potenze che hanno avuto o che avranno un forte impatto con Israele e parallelamente indica l'estendersi del loro dominio su tutto il mondo, finché:

Al tempo di questi re, il Dio del cielo farà sorgere un regno, che non sarà mai distrutto e che non cadrà sotto il dominio d'un altro popolo. Spezzerà e annienterà tutti quei regni, ma esso durerà per sempre, proprio come la pietra che hai visto staccarsi dal monte, senza intervento umano, e spezzare il ferro, il bronzo, l'argilla, l'argento e l'oro. Il gran Dio ha fatto conoscere al re quello che deve avvenire d'ora in poi. Il sogno è vero e sicura è la sua interpretazione». - Daniele 2:44-45

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.05.2017 alle ore 19:00:51
Ma gli USA sono stati sempre amici d'Israele.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marcionita il 12.05.2017 alle ore 10:28:59
Infatti, ma nel futuro potrebbe anche cambiare il presidente o un certo modo di rapportarsi politicamente con tutto il medio oriente.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.05.2017 alle ore 10:55:00
Potrebbe darsi, ma, inequivocabilmente, i 10 re nascono all'interno della quarta bestia, almeno secondo Daniele.

Se gli USA vengono a far parte di questi 10 significa che Roma è diventata il simbolo di tutto l'occidente. Ma è possibile?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 13.05.2017 alle ore 06:27:25
come dicevano gli autori dell'articolo cristiano a cui facevo riferimento nel post scorso, ecco che ritorna quanto segue: Dio ci ha dato abbastanza informazioni per non abbassare la guardia, ma siamo lontani dall'interpretazione definitiva. non a caso c'è scritto che è necessaria sapienza (in senso apocalittico, deve trattarsi di una sapienza fuori dal comune)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 13.05.2017 alle ore 08:17:56
Per quanto riguarda Babilonia la grande, secondo me, la sapienza è data nei giorni in cui le cose staranno per avvenire. Sarà la storia stessa che metterà in chiaro ciò che la scrittura diceva già molto tempo prima, ma che era incomprensibile perché mancavano gli avvenimenti geopolitici che porteranno il mondo ad essere quello che metterà in gioco le persone e le nazioni di cui era predetto l'arrivo.

Oggi siamo in grado di leggere molto meglio ciò che 2000 anni fa era sicuramente più difficile da fare e, sempre secondo me, l'intelligenza di cui parla Apocalisse 17 è già stata data, la successione dei sette colli / re, è chiara, come ho accennato già dal link ad inizio pagina.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di salvo il 13.05.2017 alle ore 16:55:35

on 05/13/17 alle ore 06:27:25, Milla wrote:
non a caso c'è scritto che è necessaria sapienza (in senso apocalittico, deve trattarsi di una sapienza fuori dal comune)

Sapienza fuori dal comune uguale rivelazione. Il resto è solo fumo agli occhi di chi crede di poter intendere innanzi tempo.
Non sarà data luce agli uomini  più di quanta ne possono portare, ma se il vaso è di terra quanta ne porterà. Or il problema non è di quantità ma di luce vera che viene da Dio.
Giudicate voi, perchè a primo acchito pare che in molti abbiate le idee chiare in merito; la meraviglia è che nessuno sa cosa gli succederà domani, figuriamoci se si parla di cose di cui non si conosce nemmeno la data.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 13.05.2017 alle ore 23:35:41

on 05/13/17 alle ore 16:55:35, salvo wrote:
la meraviglia è che nessuno sa cosa gli succederà domani, figuriamoci se si parla di cose di cui non si conosce nemmeno la data.


concordo

Titolo: Re: Microchip
Post di Marcionita il 31.05.2017 alle ore 15:31:45

on 02/17/11 alle ore 20:45:04, Marmar wrote:
Il marchio è spirituale, l'azione è materiale.

facciamo un esempio che i meno giovani hanno ben presente. Nel ventennio per fare la spesa occorreva la tessera, non potevi comprare se non l'avevi, e potevi averla solo se eri fascista (almeno di facciata).

Altrettanto potrebbe accadere allora: se non fai parte del sistema della bestia, lavorando per il suo regno materialmente (mano destra) o ideologicamente (fronte), non avrai possibilità di comprare o vendere.

Quello che ti fa ricevere il marchio è il far parte del sistema. Così accade anche per quelli nel campo opposto; che riceveranno il marchio da Dio perché lavorano per il suo regno.



Dal punto di vista storico questo non è vero, in tempo di pace non esisteva nessuna tessera per fare la spesa ed anche in tempo di guerra dove invece si esisteva la tessera di razionamento ma non c'era nessun obbligo di iscrizione al Fascio per poter mangiare. Vabbeh che il fascismo è considerato da tanti come il male assoluto, ma adesso non esageriamo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.06.2017 alle ore 00:10:45
Fonte Wikipedia (ma se ne possono contare moltissime altre, e qualche nonno può ancora essere testimone oculare.)

Il 27 maggio 1933 l'iscrizione al PNF è dichiarata requisito fondamentale per il concorso a pubblici uffici; il 9 marzo 1937 diventa obbligatoria se si vuole accedere a un qualunque incarico pubblico e dal 3 giugno 1938 non si può lavorare se non si ha la tanto conclamata tessera: è chiaro quindi che gli iscritti si contino a milioni ma che tra questi i "tiepidi" e i "freddi" verso il regime siano moltissimi.
(Wikipedia)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marcionita il 05.06.2017 alle ore 12:44:38

on 06/01/17 alle ore 00:10:45, Marmar wrote:
Fonte Wikipedia (ma se ne possono contare moltissime altre, e qualche nonno può ancora essere testimone oculare.)

Il 27 maggio 1933 l'iscrizione al PNF è dichiarata requisito fondamentale per il concorso a pubblici uffici; il 9 marzo 1937 diventa obbligatoria se si vuole accedere a un qualunque incarico pubblico e dal 3 giugno 1938 non si può lavorare se non si ha la tanto conclamata tessera: è chiaro quindi che gli iscritti si contino a milioni ma che tra questi i "tiepidi" e i "freddi" verso il regime siano moltissimi.
(Wikipedia)


Appunto. Dove c'è scritto che per la tessera del pane bisognasse avere la tessera del PNF?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Grande_Puffo il 05.06.2017 alle ore 13:48:46

on 06/05/17 alle ore 12:44:38, Marcionita wrote:
Appunto. Dove c'è scritto che per la tessera del pane bisognasse avere la tessera del PNF?

Che io sappia neanche per lavorare alla FIAT. Mio nonno non l'aveva mai avuta.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 06.06.2017 alle ore 01:41:22
il mio bisnonno invece l'aveva, ma non per quel motivo. l'aveva per non rischiare di essere sospettato di comunismo o qualsivoglia inimicizia verso il regime. è quel che mi hanno raccontato, che sembrava che nella zona dov'erano nascessero sospetti di antifascismo immotivatamente, ma da poco ho scoperto che quel ramo familiare è zeppo di cognomi di  probabile origine ebraica (e infatti in Francia ho trovato, su jewishgen, l'omonimo del mio bisnonno). da lì la facilità di finire nei guai era alta. i miei familiari più prossimi, quando in vita, di questa scoperta non sapevano nulla, ma sapevano che in famiglia si sapeva tenere un segreto come tombe, al punto da non raccontarne neanche alla propria madre

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 06.06.2017 alle ore 08:31:16
Mio zio ha fatto 5 anni di carcere perché sospettato di antifascismo.

Ovviamente non aveva la tessera.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marcionita il 06.06.2017 alle ore 08:46:30
Voglio sia chiaro che la mia chiosa era di puro carattere storico, assolutamente niente di politico, sulla politica, a cui ero veramente interessato nel passato, ho messo da tempo una pietra tombale.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 17.07.2017 alle ore 13:40:50
Un interessante articolo che mette in luce una bestia, non nuova, ma antichissima, tirata al lucido dalla società attuale, nella quale le elites sono padrone assolute di tutte le risorse, sia tecnologiche, sia materiali, ed anche (secondo il loro pensiero) di quelle umane.

Non ci poteva essere conferma più totale dell'escatologia biblica.

Il libro non l'ho letto, mi impongo di farlo, se qualcuno lo ha già fatto posti pure le sue impressioni.

http://blog.ilgiornale.it/foa/2017/07/12/la-manipolazione-invisibile-della-societa-funziona-cosi/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 19.07.2017 alle ore 11:04:08
Da leggere attentamente. Le scritture dicono che questo piano fallirà miseramente. Anzi, pare proprio che sia per questo che il vecchio mondo crollerà.

http://www.altreinfo.org/nuovo-ordine-mondiale/9674/piano-kalergi-la-grande-sostituzione-etnica-dei-popoli-europei-paolo-germani/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 25.07.2017 alle ore 09:41:57
Un articolo di oggi sull'avvio di una sperimentazione di microchip sottocutaneo: http://www.lastampa.it/2017/07/25/esteri/arriva-il-microchip-sottopelle-EVXJdqp0fDw8YHUxL2HolL/pagina.html.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.07.2017 alle ore 12:09:18
Io non credo affatto che questi "aggeggi" siano il marchio della bestia.

La cosa saltò fuori quando sembrava che potessero essere installati solo sulla mano destra o sulla fronte: ma, probabilmente ci sarà libertà anche su questo.

Il marchio della bestia è qualcosa di spirituale, che riceve chi lavora per lei con il braccio o con la mente. Chi è, in qualche modo, il pensatore, o lavora ai livelli alti, dell'organizzazione bestiale, riceve il marchio in fronte.
Chi lavora per la bestia a livello più basso, che può considerarsi manovalanza, lo riceve sulla mano destra. Ovviamente il chip potrà essere indispensabile per l'organizzazione dell'anticristo, perché con quello potrà avere il controllo di tutte le persone, anche se è impensabile che tutti gli esseri umani vengano chippati.

Secondo me se si mette in relazione Apocalisse 13 con questi altri passi è evidente che il marchio che interessa a Dio è di natura diversa, poiché lo stesso libro di Apocalisse parla di un altro sigillo, che è anch'esso un marchio.

Apocalisse 7:2-3
Poi vidi un altro angelo che saliva dal sol levante, il quale aveva il sigillo del Dio vivente; e gridò a gran voce ai quattro angeli ai quali era stato concesso di danneggiare la terra e il mare, dicendo: «Non danneggiate la terra, né il mare, né gli alberi, finché non abbiamo segnato sulla fronte, con il sigillo, i servi del nostro Dio».

Apocalisse 9:4
E fu detto loro di non danneggiare l'erba della terra, né la verdura, né gli alberi, ma solo gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte.

Sempre secondo me, questa è una cosa che non interessa i rapiti, poiché tutto accadrà dopo. Saranno interessati, invece, i credenti non ancora maturi che non saranno rapiti, e quindi attraverseranno la grande tribolazione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 28.07.2017 alle ore 17:44:48
Interessante articolo
Dispositivo grande come un chicco di riso collocato sulla mano

http://www.repubblica.it/tecnologia/2017/02/03/news/azienda_belga_newfusion_sostituisce_badge_dipendenti_con_chip_sottopelle-157514891/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 01.08.2017 alle ore 03:46:26

on 07/25/17 alle ore 12:09:18, Marmar wrote:
Io non credo affatto che questi "aggeggi" siano il marchio della bestia.


e infatti neanche a me pare proprio che lo siano: mettiamo, un aggeggio meccanico che magari i genitori decidono di installare sul proprio figlio di cinque anni e non certo con lo scopo di servire la bestia ma perchè nell'ignoranza credono fermamente che sia un passo avanti verso la sanità e la sicurezza, e allora? già, perchè lo scopo del microchip, lo scopo dichiarato è quello. il piccolo e senza colpe si ritroverebbe a sua insaputa servitore della bestia? e chiunque lo faccia mettere all'anziano padre che vive solo affichè se si sente male arrivi l'ambulanza? dov'è l'atto di fedeltà alla bestia? ci sarebbe se fosse dichiarato esplicitamente, se quello fosse lo scopo del microchip. mah, non voglio ovviamente ritenere di avere la verità in mano (e figuriamoci, se l'avessimo non certo staremmo qui a chiederci cos'è il marchio della bestia), ma quello che ho letto finora in proposito mi sono parse tutte congetture e non credo, come dicevo qualche post fa, che nessun teologo per quanto istruito ci sia arrivato. non per nulla l'Apocalisse dice che è necessaria la sapienza ( e una sapienza di certo straordinaria)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 01.08.2017 alle ore 03:49:19

on 07/25/17 alle ore 12:09:18, Marmar wrote:
Ovviamente il chip potrà essere indispensabile per l'organizzazione dell'anticristo, perché con quello potrà avere il controllo di tutte le persone,


infatti suona tanto, tanto, come un grande fratello

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 19.08.2017 alle ore 12:31:22
Attenzione Milla, Apocalisse dice che c'è bisogno di sapienza per capire chi è la prostituta, e quello è alla portata degli umani.

Ci sono cose che sono nascoste perché se le conoscessero quelli che lavorano per la Bestia, certamente prenderebbero le loro contromisure, ma restando oscure loro cadono nella trappola con tutte le scarpe, sono stupidi, basti solo pensare che stanno seguendo, a costo della vita, uno che ha perso tutto, senza possibilità di vendicarsi, 2000 anni fa.

Le cose sono chiare, per chi le vuol vedere, la verità è gridata sopra i tetti, udita da lontano, ma non a tutti interessa, ma quelli che sono svegli e sobri e con l'olio nella lampada vedono chiaro.

Ci vengono in aiuto in molti. Guardate ed ascoltate attentamente questo filmato, si vede la Bestia? Ma una volta che sarà smascherata quale potrà essere la sua reazione? Apocalisse è chiara, ed è chiarissimo il risultato: PULIZIA.

https://www.facebook.com/lonesto.it/videos/2134491393444603/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 25.08.2017 alle ore 16:57:30
il punto è che a tutt'ora non sappiamo cosa sia il marchio. ciononostante un ramo di teologi, se non erro, era veramente (forse lo è a tutt'ora) convinto che si trattasse di un aggeggio meccanico

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.08.2017 alle ore 21:24:39
Secondo te Milla, noi sappiamo cos'è il sigillo con cui sono segnati quelli che adorano Dio? Ovviamente sarà lo S. S.

Allora nell'altro caso sarà qualcosa di analogo, ossia lo spirito dell'anticristo. E' qualcosa di spirituale che diventa chiaro solo se si conosce il personaggio che lo ha.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 25.08.2017 alle ore 23:29:52
non so se ti è capitato di leggere gli svariati orientamenti teologici. se si, vedrai le diversità. sembra che ognuno, pur Bibbia alla mano, arrivi a interpretazioni diverse. o di quando, se non erro, si sospettava perfino del codice a barre dei prodotti in vendita (quello con le stringhe nere). non so se in italia, ma vivo nel continente americano, dove è facile imbattersi negli orientamenti teologici. come sappiamo, poi non è stato il codice a barre dei prodotti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.10.2017 alle ore 22:08:03
Prendetevi un'ora di tempo e comodi comodi non perdetevi quest'intervista, che secondo me è importantissima, anche se è del 2015.

https://www.youtube.com/watch?v=hp2xO7tHVps

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.12.2017 alle ore 13:08:41
Mettiamole a fuoco queste bestie. E così cerchiamo di capire anche il perché del tentativo di sostituzione del cristianesimo con un suo surrogato a base di islam. Ascoltiamo tutto quanto, prendiamoci un'ora e mezzo di relax.

http://www.byoblu.com/post/2017/04/02/fuori-dal-neoliberismo-verso-un-uomo-nuovo-mauro-scardovelli.aspx

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 20.03.2018 alle ore 12:02:00
Intanto, mentre discutiamo da decenni di marchio della bestia, il controllo sociale totale in Cina sta prendendo forma, senza microchip: http://www.lastampa.it/2018/03/19/tecnologia/news/la-cina-impedir-a-chi-ha-un-basso-punteggio-social-di-viaggiare-su-aerei-e-treni-per-un-anno-Xra2gKTTwe5Licg8lG7IaI/pagina.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marcionita il 12.09.2018 alle ore 13:36:22
Io invece più ci penso più sono portato a credere che il Marchio potrebbe essere appunto una sorta di microchip sotto cutaneo, microchip in cui saranno contenute tutte le informazioni personali, finanziarie e sanitarie e senza cui nessuna persona potrà interagire nella società. Mi pare che questa situazione si possa ben adattare a quanto dice l'Apocalisse, se poi a questo aggiungiamo il Nuovo Ordine Mondiale che avanza a tutto spiano, direi che ci siamo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 08.10.2018 alle ore 01:39:20
Secondo me non è nè il microchip nè il vaccino (non è che si diventa automaticamente servitori di satana per un vaccino e ci mancherebbe). Se fosse facile riuscire a interpretare, non staremmo a distanza di secoli ancora qui a discuterne. Alcuni decenni fa si pensava pure che fosse il codice a barre degli scontrini. Temo che finora non si sia andati oltre alle supposizioni  :-.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 09.10.2018 alle ore 18:34:37
A proposito del marchio della bestia, vien detto:  “Faceva si che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, fosse posto un marchio.. e che nessuno potesse comperare o vendere, se non chi aveva il marchio o il nome della bestia o il suo numero del suo nome” (Apc.13:16,17).
Questo significa che il governo mondiale (della Bestia anticristo) dovrà inventarsi un sistema che non userà più il denaro come mezzo di scambio. Perciò il denaro dovrà essere rimpiazzato da un nuovo sistema di credito nel quale la gente che appartiene al sistema mondiale (dell’Anticristo) avrà un numero di credito, senza il quale non potrà comprare né vendere e mediante  il quale le verrà accreditato sul conto di ogni persona i beni e servizi di cui hanno bisogno. Ogni persona dovrà aver il suo marchio (della Bestia), un po’ come bestiame per il macello e saranno costretti ad adorare la bestia e la sua immagine o verranno uccisi (Apc. 13:8,15).
Sicuro che quando verrà il momento e questo governo bestiale ed anticristo starà per prendere il potere, il Signore darà alla Sua Chiesa, la Sua comprensione e discernimento di tutto questi avvenimenti, come ci vien detto: “..e nessuno degli empi intenderà, ma intenderanno i savi”- (figli Suoi) Daniele 12:10.
Intanto le cose del mondo stanno andando nella direzione che indica la Parola di Dio - nella via del sistema Anticristo.
un caro saluto cristiano.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di marco il 12.10.2018 alle ore 16:33:14
infatti, e la foto del dispositivo nell'articolo la dice lunga secondo me: il nostro "amato" smartphone...


on 03/20/18 alle ore 12:02:00, Giamba wrote:
Intanto, mentre discutiamo da decenni di marchio della bestia, il controllo sociale totale in Cina sta prendendo forma, senza microchip: http://www.lastampa.it/2018/03/19/tecnologia/news/la-cina-impedir-a-chi-ha-un-basso-punteggio-social-di-viaggiare-su-aerei-e-treni-per-un-anno-Xra2gKTTwe5Licg8lG7IaI/pagina.html


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 12.10.2018 alle ore 17:45:05
Infatti,  a costo di andare controcorrente, non uso il navigatore, ho sempre lo smartphone scarico o spento (con grande rammarico di chi mi sta cercando) evito di usare la carta di credito e sono molto scettica sulle tessere offerte dai supermercati e rifiuto ogni altra tessera che mi viene proposta. Trovo che siamo controllati da un sistema mondiale informatico che vuole sapere tutto di noi. Nel limite del possibile, col cavolo che mi faccio controllare. Che poi questo sia un avverarsi di ciò che sta scritto in Apocalisse, lascio a chi può interpretare questo libro così difficile la facoltà di esprimersi. In Apocalisse leggo e rileggo sempre e con grande emozione il versetto 20 del capitolo 3.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.10.2018 alle ore 21:22:05
Ci stanno già controllando. Lo scrivere su questo forum e su altri, specialmente sui social networks, è già qualcosa che parla di noi in modo eloquente. Se a qualcuno, nei piani alti, interessasse sapere qualcosa di noi può avere la "pappa scodellata" quando vuole. Esisteranno sicuramente degli applicativi che riescono a sapere tutti i tasti che abbiamo schiacciato sulla nostra tastiera da ora fino a chissà quanto tempo indietro.

Quando nacquero le centrali telefoniche digitali, io lavoravo in una di quelle, gli addetti conoscevano tutto ciò che era relativo alla manutenzione ed esercizio, e praticamente nulla sul software di macchina. Successe uno scandalo quando si venne a sapere che all'interno dei processori che gestivano la rete di commutazione era stato inserito, in fabbrica, un soft tale che permetteva, a chi lo conosceva, di ascoltare le telefonate di chi voleva. Ovviamente si sarà trattato dei servizi segreti o chi per loro.


Oggi il mondo è digitale ed interamente connesso, tutto ciò che facciamo può essere visto da chi ha i mezzi per farlo. Bisogna tornare al pizzino  :-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.10.2018 alle ore 21:29:24
Comunque non mi farei problemi, secondo me è abbastanza chiaro che la chiesa entrerà nella "grande tribolazione" ma solo per pochissimo tempo, e l'Empio non avrà la possibilità di nuocergli poiché non sarà ancora pienamente organizzato per farlo. Si accanirà, invece, contro quelli che resteranno (le 5 vergini stolte) che non erano pronti per il passaggio. Ma anche questi, pure se morti a causa delle persecuzioni, saranno poi recuperati attraverso la "prima risurrezione" alla fine della grande tribolazione che durerà 42 mesi. Anche loro regneranno con Cristo insieme ai rapiti per tutto il millennio.

Chi non è millenarista è molto difficile che riesca a ricostruire la sequenza degli eventi degli ultimi giorni e dell'avvento del Regno dei cieli.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di madstar il 12.10.2018 alle ore 23:15:51
Chissà se nel contesto degli ultimi tempi ( che si trascina da più di sessanta anni ) la cristianità ha qualche ruolo oppure il nostro unico compito è quello di stare a guardare e dilettarci a disprezzare quel mondo che invece Gesù ha tanto amato.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 20.10.2018 alle ore 18:57:13

on 10/12/18 alle ore 23:15:51, madstar wrote:
Chissà se nel contesto degli ultimi tempi ( che si trascina da più di sessanta anni ) la cristianità ha qualche ruolo oppure il nostro unico compito è quello di stare a guardare e dilettarci a disprezzare quel mondo che invece Gesù ha tanto amato.




Riguardo a quello che hai scritto, mi è venuto a mente ciò che disse Gesù ai suoi discepoli - “Perchè a VOI è DATO di conoscere i MISTERI del regno di Dio, ma a loro non è dato… Perchè il cuore di questo popolo (l’israele ieri, e oggi una parte della chiesa, non parliamo di quelli che appartengono al mondo..) è divenuto  insensibile, essi sono divenuti duri d’orecchi e hanno chiuso gli occhi, perché non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi, e non comprendano col cuore e non si convertano, e io non li guarisca. Ma BEATI i VOSTRI occhi perché VEDONO, e i VOSTRI orecchi perché ODONO. Perchè in verità vi dico che molti profeti e giusti desiderarono vedere le cose che VOI vedete (cioè il Salvatore del mondo adempiere le Scritture) e non le videro, e udire le cose che VOI (anche noi) udite e non le udirono!” (Mt. 13:11-17).

Ora i cristiani non disprezzano “quel mondo” ma lo amano come Gesù ci ha detto di amarlo – cioè in Verità!
Dicendo loro ciò  che Dio ha fatto per il mondo “affinchè non perisca” (Gv.3: 16,17), e avvisare i convertiti, riguardo degli “ultimi tempi” come lo stesso Paolo avvisava ai giorni suoi la chiesa scrivendo - “Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così quel giorno (della seconda venuta di Cristo) vi sorprenda come un ladro”. In altre parole non ci dovrebbe sorprendere i cambiamenti (in peggio) del mondo odierno giacchè “i malvagi e gli imbroglioni andranno di male in peggio, seducendo ed essendo sedotti” (cioè l'andazzo del mondo odierno), non ci lascia al buio la Parola di Dio su questa faccenda. Sappiamo che Gesù è alla porta e dalla Sua Parola ce lo dice come arriverà (1°Tess. 5:1-5).
“Perciò NON dormiamo come gli altri, ma vegliamo e siamo sobri” (1°Tess. 5:6).
Come dice il saggio proverbio – uomo avvisato, mezzo salvato! E la Sua sposa, che conosce la Sua Parola e le Sue profezie, come pure le Sue promesse per il futuro, non sarà mai colta di sorpresa con “un gran spalancarsi degli occhi” come quelli che NON hanno saputo discernere “i segni” degli ultimi tempi.

Pace e bene a te  fratello e tutti, nel Signore nostro Gesù.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 27.10.2018 alle ore 19:08:32

on 10/20/18 alle ore 19:29:36, Geremia2 wrote:
Vorrei porre una domanda:

Apocalisse 1:7
Ecco, egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che lo hanno trafitto; e tutte le tribù della terra faranno cordoglio per lui. Sì, amen.

In questo verso di Apocalisse è scritto di Gesù:
-viene con le nuvole
-ogni occhio lo vedrà
-anche quelli che lo hanno trafitto

Chi trafisse Gesù? Quelli che vivevano al Suo tempo.

Le possibilità quindi sono 3:
1) nell'arco della vita di quelle persone (comunque entro il primo secolo d.C.), questi eventi sono già avvenuti;
2) questi eventi devono ancora avvenire e quelle persone sono in vita da un paio di millenni;
3) escludendo particolari acrobazie interpretative;

La possibilità più logica è la (1).
Lo storico Giuseppe Flavio, vissuto nel primo secolo d.C., ci testimonia l'avvenuto adempimento di quegli eventi (vedi note).

Perchè, quindi, siamo in attesa di ciò che sia testimoni sia (soprattutto) la Scrittura ci attestano essere già avvenuto?

Dio vi benedica

Note
(001) http://christianitybeliefs.org/end-times-deceptions/the-great-tribulation-of-matthew-24/
(002) http://christianitybeliefs.org/end-times-deceptions/matthew-24-jesus-coming-in-the-clouds-with-power-and-great-glory/


La Scrittura insegna che Dio è il Creatore di tutte le cose “visibili ed invisibili”, ecco questo sì che credo! Ora alcune cose predette nell’Antico Testamento riguardo Israele e la venuta di un Salvatore e tante altre cose predette “sono già avvenute” ed altre predette come il governo mondiale dell’Anticristo, e infine il ritorno di Cristo con il Suo regno di  mille anni sulla terra sono IN-ARRIVO.  Siccome per adesso “il giusto (cioè i salvati) vivrà per fede”, cioè fede nel Dio che non si vede, ma che c’è in cuor nostro (è già avvenuto!), perciò anche se il Suo regno non è ancora visibile intorno a noi (credenti), è già LI’ IN-NOI, capisci?! Perciò in-spirito è già avvenuto, è solo il tempo che ci separa da quello che deve avvenire. Per questo che Gesù dice: “beati quelli che non hanno visto e hanno creduto” (Gv. 20:29); siamo beati perché il Suo regno è già venuto in-noi e la Sua volontà è già fatta in-noi, come è in cielo così in terra, in-cuor nostro. Ora questa preghiera del Padre nostro, s’avvererà letteralmente alla venuta del Signore, allora sì sarà veramente il cielo sulla terra, come la vide (già avvenuta in-spirito per) Giovanni Apoc. 21, 2, e la volontà di Dio sarà fatta (allora) e il Suo regno sarà sulla terra come lo è in cielo. Così, solo allora sarà veramente avvenuto sulla terra come già lo è ora in Cielo, per tutti coloro che lo hanno GIÀ amato in terra.                                  
La Scrittura non attesta che tutte queste cose sono già avvenute, ma come disse Gesù ai Suoi discepoli: “il regno di Dio è dentro di voi” (Lc. 17:21; ecco, questo è vero per tutti quelli che conoscono ed amano il Signore (in spirito e verità), loro sì hanno GIÀ il cielo sulla terra, cioè nei loro cuori (Gv. 14:23), solo a questi si può dire - E’ GIÀ AVVENUTO.
“Gesù venne.. dicendo: il tempo è compiuto (avvenuto), e il regno di Dio è vicino (tanto più oggi è alla porta); ravvedetevi, e credete all’evangelo” (Marco 1:14,15).

a tutti una buona sera e dolce riposo – Sia benedetto l'adorabile Nome di Gesù, da ora e per sempre.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Geremia2 il 27.10.2018 alle ore 19:20:26
@shangri

Mi perdoni, pongo una semplice domanda: chi ha trafitto Gesù?

Grazie
Dio la benedica

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Shangri il 03.11.2018 alle ore 19:12:59

on 10/27/18 alle ore 19:20:26, Geremia2 wrote:
@shangri

Mi perdoni, pongo una semplice domanda: chi ha trafitto Gesù?

Grazie
Dio la benedica


Se vuoi veramente sapere “chi ha trafitto Gesù”, non devi soffermarti ai semplici esecutori della crocifissione, cioè i soldati romani, ma ai veri colpevoli di essa; lo troverai leggendo bene le Scritture, sopratutto i Vangeli. Ora troviamo in Zaccaria 12:10 queste parole rivolte agli abitanti di Gerusalemme - “Riverserò sulla casa di Davide e sugli abitanti di Gerusalemme lo Spirito di grazia e di SUPPLICAZIONE; ed ESSI guarderanno a ME, A COLUI CHE HANNO TRAFITTO; faranno quindi cordoglio per LUI, come si fa cordoglio per un FIGLIO UNICO, e saranno grandemente addolorati per LUI, come si è grandemente addolorati per UN PRIMOGENITO”. E nel Vangelo di Giovanni ci vien detto riguardo la crocifissione - “Queste cose sono infatti accadute (avvenute) affinché si adempisse la Scrittura... volgeranno lo sguardo a COLUI CHE HANNO TRAFITTO” (Gv. 19:36,37).
- Persino viene ripetuto alla Sua seconda venuta: “Ecco, egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che l’hanno trafitto…” (Apc.1:7). E chi sono in-verità coloro che l’hanno trafitto? Sono proprio quelli della profezia di Zacc. 12:10; coloro che quando Pilato chiese alla folla (di Gerusalemme) “chi volete che vi liberi?” Barabba o Gesù che è detto il Cristo, il Messia? E loro dissero – “dacci Barabba!” Poi il povero Pilato, che voleva veramente liberare Gesù, giacché aveva detto ai capi del sinedrio che “non aveva trovato nessuna colpa in Lui” (Gv. 18:38), per quanto riguardava la legge romana era semplicemente INNOCENTE. Ma loro (i capi religiosi) dissero: “toglilo di mezzo, crocifiggilo, che non abbiamo altro re che Cesare” e altrettanto fece la folla; tutto questa storia la puoi trovare nei Vangeli.  Io ti consiglio di leggere attentamente i capitoli 18 e 19 del Vangelo di Giovanni; così che la risposta alla tua domanda di “chi ha trafitto Gesù”, la potrai trovare da te, in verità, nella semplice Parola di Dio.
“Ogni ginocchio si pieghi in Cielo, sulla terra e nell’inferno, nel Nome di Gesù, amen.”
                               Pace e amore in Gesù nostro Signore!                                              
     

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 14.01.2019 alle ore 14:41:11
TG1
Un microchip sotto pelle al posto di una o più carte di credito. Sono oltre 10 mila le persone che hanno adottato questo nuovo sistema di pagamento. Il paese all'avanguardia è la Svezia.

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-cd49f18f-4651-4197-9511-a6985aa96f96-tg1.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.01.2019 alle ore 19:54:03

on 10/27/18 alle ore 19:08:32, Shangri wrote:
“il giusto (cioè i salvati) vivrà per fede”, cioè fede nel Dio che non si vede

Vivere comprende ogni sfera della nostra vita ogni secondo e tutto quello che facciamo e che riceviamo. In ogni gesto deve esserci la fede.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 14.04.2019 alle ore 15:19:01
La Bestia, finalmente, è nuda.

Ascoltare, cercare di capire, magari riascoltando, e diffondere.

https://www.youtube.com/watch?v=Vdm-tcoJJRY

Chi lavora per la Bestia con la mente, ossia ne è ideatore o promotore, prende il suo marchio in fronte.


Chi è operaio, ossia tra quelli che ne permettono il funzionamento: politici, finanzieri, lavoratori nel ramo dell'informazione ed altro (praticamente manovalanza o poco più) prende il suo marchio sulla mano destra.


La creatura diabolica è smascherata e morirà.

https://www.youtube.com/watch?v=tC-uHd1vyPc&feature=player_embedded&fbclid=IwAR0Wd4711vmoxTYObx_KCOnQ8h2_BmDXRcr4VrUMHbv64o6eUGvwEcTdI50



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.04.2019 alle ore 11:36:02
I templi massonici.

Notre Dame de Paris era uno di quelli, dedicati ad Iside.

http://www.freemasons-freemasonry.com/catgot.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di principessa75 il 16.04.2019 alle ore 14:17:49

on 04/16/19 alle ore 11:36:02, Marmar wrote:
I templi massonici.

Notre Dame de Paris era uno di quelli, dedicati ad Iside.

http://www.freemasons-freemasonry.com/catgot.html

:help: non lo sapevo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 09.05.2019 alle ore 09:07:55
Il mio parere è che il marchio della bestia sulla fronte e sulla mano non sarà visibile a occhio nudo ma l`intelligenza artificiale computerizzata lo registra.
e chi non avrà quel marchio non potrà ne comprare ne vendere.
ma chi avrà il marchio della bestia potrà comprare e vendere e andrà all`inferno.

Chi non lo accettai si affida alla provvidenza di Dio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 09.05.2019 alle ore 16:26:52
La discussione è molto interessante e più o meno concordo con la visuale di Marmar riguardo un marchio non letterale.

Come detto nel video sopra postato, l'attuale orientamento in voga in occidente chiamato Neoliberismo ci pervade tutti, nessuno ne è al 100% immune, ma cercare di comprenderlo e per quanto possibile secondo le capacità individuali, restarne ai margini, è già molto.
I più lo vedono soltanto come un insieme di regole finanziarie o politiche del tutto neutre, io non ci vedo soltanto questo, ci vedo un modus operandi che sta costruendo un uomo "nuovo" in tutti i suoi aspetti e in questo caso "nuovo" non è sinonimo di buono.

Il meccanismo è talmente subdolo che non solo risulta neutro, spesso riesce ad apparire positivo e a volte addirittura allineato alla Bibbia; il famoso tramutare il male in bene e il bene in male.
Se si parla di lavorare o formare una famiglia si concorderà che ciò è bene secondo la Bibbia, ma dall'altra parte non dimentichiamoci che abbiamo a che fare con un avversario estremamente astuto che è in grado di stravolgere un fatto/concetto teoricamente buono e renderlo praticamente cattivo.
Secondo questo punto di vista due persone potrebbe fare le stesse identiche cose, stesso lavoro, stessa famiglia, stessi hobby, tutto uguale, ma il perchè e il come si vivono tali pratiche potrebbero fare una "enorme differenza" tra i due.

Relativamente facile il dover rifiutare esplicitamente un marchio come per i manzi, vero? ;-)

In poche parole sono del parere che chi non lo vede/vedrà è perchè è/sarà stato già marchiato.






Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.05.2019 alle ore 18:40:30
Concordo.   :good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 10.05.2019 alle ore 09:40:15
Come lo vedete il fatto che chi non avrà il marchio della bestia non potrà ne comprare ne vendere ?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.05.2019 alle ore 10:59:19
La Bestia ha il controllo globale o, come minimo, di quella parte della popolazione mondiale che a lei interessa.

Chi non appoggia il suo operato sarà messo fuori dal sistema, ovvero non potrà più operare all'interno di esso: saranno bloccati i suoi conti bancari e messo fuori legge.

Non è una novità, anche nel ventennio fascista è accaduto qualcosa di simile; solo che oggi la tecnologia permette di agire ancora più efficacemente.

Guarda qui:

http://www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/18-bestiamare/18bestiamare.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 10.05.2019 alle ore 12:02:44
Alcune mie ipotesi "fantasiose" sugli impedimenti a vendere e comprare.

Molte persone oggi considerano il (forse) futuro reddito di cittadinanza un bene, vorrei provare a dare una visuale diversa a questo fenomeno.
Immaginiamo che questo metodo verrà esteso fino a diventare un reddito di sussistenza universale per cui non si otterrà tutto ciò che serve tramite il proprio lavoro, ma principalmente o comunque in maniera consistente, tramite un'elargizione da parte di terzi (in questo caso lo stato).

Ora immaginiamo che il contante scomparirà in nome delle lotte al lavoro nero, al riciclaggio, malavita ecc... e a favore delle tasse tramutate, almeno sulla carta, in vantaggio comune.

Immaginiamo anche un feedback personale per cui di ognuno si saprà la propria condotta in relazione alla società circostante, insomma se ci si comporterà "bene" si avrà un feedback positivo e vantaggi sociali, se ci si comporterà "male" un feedback negativo e il divieto ad accedere a determinati vantaggi.

Unendo tutte e 3 le cose insieme apparentemente ne risulta una bella società, ma sempre per il bene/male e male/bene questa società per alcuni potrebbe diventare un inferno.

Alla prima forma di protesta, magari vi opporrete all'insegnamento gender alla scuola di vostro figlio, verrà minato il reddito universale, il feedback diverrà negativo (quindi magari niente ospedale) e senza contante in circolazione non si potrà neanche fare un lavoretto occasionale per campare.

Detto fatto, fuori dal circuito, senza acqua ne pane.

Il tutto potrebbe avvenire in maniera soft, molto soft, anzi sta già avvenendo e pochi se ne accorgono.

PS.: "sulla fronte e sulla mano", oltre che rappresentare chi lavora di ingegno e chi di manovalanza, potrebbe significare chi accetta tale situazione passivamente e chi vi si adopera attivamente.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.05.2019 alle ore 15:26:10
Meno male che quando Apocalisse parla di queste cose cronologicamente il rapimento è già avvenuto.

Anzi, forse la Bestia attende proprio che la terra sia libera dai seguaci di Cristo, che sono un freno al dilagare di certe idee.

Il reddito universale sarà per forza una realtà, già da ora il lavoro scarseggia, con l'avvento dei robot e l'intelligenza artificiale sarà ridotto ancora moltissimo. I robot lavorano h 24, 7 giorni su 7, e sono infaticabili, non mangiano né bevono, non scioperano e non vanno nemmeno in bagno. Abbiamo un concorrente imbattibile.


Con il reddito universale sarà garantita una vita al limite della dignità, ma non ci sarà più chi muore di fame. Poi, chi vorrà avere di più potrà lavorare, anche poche ore al giorno, ed avrà un guadagno in più.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 10.05.2019 alle ore 17:35:49
Riguardo ad un possibile rapimento pre-tribolazione, la cosa che mi lascia perplesso è questa: chi resta, non vedendo più migliaia,  milioni o comunque tante persone da non poter passare inosservato, come può continuare a non credere?

Immaginando di non credere a niente, se vengo a sapere che un mio vicino è sparito, un mio parente è sparito, la stessa cosa in altre città limitrofe e così in altri posti nel mondo, qualche domanda me la faccio di sicuro.
Se ne parlerebbe nei TG, nei social e in ogni dove come un fatto eclatante e straordinario e venendo a sapere che ciò era scritto è inevitabile convertirsi.

Questo sempre che nel mentre del rapimento la società abbia ancora la facoltà di comunicazione in tempo reale e in tutto il globo, in caso contrario magari può essere spacciato per un altro fenomeno o comunque per un fenomeno circoscritto.
Ma se questa facoltà non c'è più, qualche duro colpo lo dovremmo aver già ricevuto.

Ovviamente sto vedendo il tutto secondo la logica umana spicciola, tu Marmar hai idee in merito?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.05.2019 alle ore 18:10:27
Secondo me i rapiti dovrebbero essere sull'ordine di grandezza del miliardo. Questo perché è detto che il numero di persone che compongono la grande folla vista in cielo, di cui parla Apocalisse, erano un numero talmente grande che non potevano essere contate.

Nello stesso libro si parla al capitolo 9 di un esercito di soldati a cavallo che erano in numero di 200 milioni. Ora, se quel numero poteva essere contato, quello della grande folla doveva essere come minimo di un'ordine di grandezza superiore, quindi il miliardo.

Sul fatto della non conversione di molti, ma non di tutti, poiché in quel periodo vi saranno le conversioni, la penso così: il rapimento avverrà all'inizio della grande tribolazione, tanto è vero che la grande folla, che sono i rapiti, vengono da essa. Non saprei dire quanto tempo passerà dall'inizio della G.T. al rapimento, ma credo sia poco, perché ancora in Apocalisse la chiesa di Filadelfia viene preservata dall'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra.

L'essere preservata da essa significa che non ne subirà le conseguenze.

Anche quando la chiesa viene rapita, ossia i regnanti, quelli che dovranno reggere tutte le nazioni con una verga di ferro, e che sono rappresentati dal figlio della donna vestita di sole; lo saranno subito dopo che il gran dragone rosso sarà scagliato in terra. Quel dragone vorrebbe divorare il figlio della donna, ma non ne avrà modo, perché gli sarà sottratto.


In quella situazione di caos generale, dove tutto sarà manipolato, non credo sia facile avere una chiara visione di tutto ciò che sta accadendo. Anche perché molte persone scapperanno per trovare rifugio altrove.


Ma una delle cose per cui non tutti arriveranno a credere sarà la potenza d'errore che Dio stesso manderà sui malvagi affinché non credano e non siano salvati, di cui parla Paolo in 2Ts 2.


Per la donna vestita di sole vedi qui:
www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/005.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 10.05.2019 alle ore 23:08:41
"personalmente non ho dubbi sul come riconoscerlo.
La Parola dice che chi non prenderà il marchio non potrà né comprare né vendere.
Se arriveremo che per fare la spesa, ritirare lo stipendio o la pensione, ritirare i risparmi, pagare al supermercato ecc. servirà il microchip (rfid), bè allora è quello.

O comunque qualsiasi cosa obbligatoria per fare le cose elencate prima.
Da questo fratelli riconosceremo il marchio della bestia.
Il problema è, a prescindere cosa sia, che noi veri cristiani non lo prenderemo e rischieremo di morire di fame."

Vorrei fare una domanda a tom anad che ha postato quanto sopra nella sezione dove non ci è possibile intervenire:
Tom, come vedi le carte bancarie o le carte di credito?
Oggi - nella nostra società - pochissime persone ne sono sprovviste.  E che differenza vedi tra un chip e una carta di credito?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.05.2019 alle ore 09:13:03
Pace leon,a,
Le carte di credito non riguardano il marchio, sono cose che stanno nel portafoglio o in tasca alla pari di un documento d'identità o del carnet assegni. Le carte di credito non ti impediscono di comprare e vendere poiché tutti lo facciamo, anche chi non ha le carte.
Il marchio (vedi il termine anche in greco) è qualcosa che avremo addosso impresso o impianto, ma come detto, a prescindere cosa sia, senza di esso non potremo né comprare né vendere.
Non potremo fare la spesa, ritirare lo stipendio o la pensione, i risparmi ecc.
Questi saranno gli effetti per coloro che non lo prenderanno.
Siamo pronti?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 11.05.2019 alle ore 10:35:21
Come interpreti il calvario vissuto dagli ebrei durante l'ascesa di Hitler in Germania ? Non portavano un marchio ben distinto e non hanno vissuto tutto ciò che descrivi? E vero che il loro marchio era una stella gialla e non un tatuaggio sulla mano, ma il trattamento riservato loro mi sembra sia identico a ciò che descrivi.

C

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.05.2019 alle ore 10:41:11
Io mi rilasserei, non fasciamoci la testa prima di averla rotta. Il marchio lo riceve chi adora la Bestia, e quello è un fatto che ha che fare con i nostri pensieri e con il cuore degli umani. Chi non l'adora sarà perseguitato.

Ci sono evidenze che tutto ciò accadrà dopo che la G. T. sarà iniziata, quindi mi concentrerei su come non rimanere in essa, ma andare ad incontrare il Signore nell'aria.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 11.05.2019 alle ore 12:46:04
La difficoltà Marmar secondo me non riguarda tanto la decisione o meno di accettare il marchio, ma di vedere la Bestia.
Credo che entrambi i fenomeni sono a stretto contatto, se si vede la Bestia non si accetta il marchio, se non la si vede automaticamente lo si accetta.

Il punto è che la Bestia non appare "bestia" a tutti, per alcuni è quanto di più fantastico ci possa essere se non addirittura l'obiettivo da raggiungere.
Ora la mia conoscenza della Bibbia è limitata e quindi chiedo a chi è più esperto di me: "si può ipotizzare che il tempo preparatorio della Bestia e di conseguenza il tempo in cui proporre il suo marchio, sia antecedente di molto (vari decenni almeno) all'effettivo svolgersi degli eventi principali?"

N.B.: andando a ritroso nel thread mi sembra di scorgere che il termine "adorare" a volte viene usato come sinonimo di "venerare", che per certi versi non è errato, ma può portare fuori dal concetto.
Il sinonimo che trovo più corretto di "adorare" in questo caso è "bramare", considerando il fatto che non si vede quello che in realtà è.
Quindi non si tratta d adorare un visibile cattivo per paura o sotto minaccia, ma di adorare per puro piacere e volontà un apparente buono.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.05.2019 alle ore 16:33:19
Copio ed incollo un post trovato su FB. E' firmato in calce. Non dico che abbia trovato la soluzione, forse non è come pensa chi l'ha scritto; però per qualcuno può essere davvero illuminante.


"Non nutrite dentro di voi energie contrarie a quelle che volete si diffondano veramente sul pianeta. Se volete un mondo senza aggressività, non siate aggressivi. Se volete un mondo libero, smettetela di sentirvi prigionieri, perché la prigione è sempre una psico-prigione e origina dall’interno di voi stessi.

I maestri hanno già previsto una stretta della morsa del controllo in questo periodo storico. Ma sappiate che siamo osservati e assistiti. Non siamo soli. Questo periodo è un test. Il vostro compito non è rovesciare il Sistema, ma restare “dritti in mezzo alle rovine”. Incorruttibili, centrati, privi di paura e odio. Così diventate davvero imprevedibili e quindi pericolosi per il Sistema.

Quello dei vaccini è solo un esempio. Io la considero più una “marchiatura psicologica” che un problema di salute. Il problema infatti non è la scientificità delle dichiarazioni che vengono fatte da ambo le parti, ma si tratta di accettare o non accettare dentro di sé il “marchio del Sistema”. Questo è molto più importante. Si tratta di dichiarare di avere o non avere una completa fiducia nel Sistema. Si tratta di affidare o non affidare la salute dei propri figli a un apparato scientifico/medico/politico/finanziario, nel quale evidentemente si crede ciecamente.

È un momento in cui siete chiamati a fare una scelta importante: dentro o fuori, accettando le conseguenze che possono derivare da entrambe le scelte.

Il punto, infatti, non sta nel combattere il Sistema, ma nella vostra capacità di aggirarlo e di sfruttarne le pecche (gli strappi nella rete). Per chi non vuole accettare determinate condizioni, c’è sempre e ci sarà sempre il modo di farlo (ricordate: non siamo soli), ma non sarà così semplice come accettarle. Costerà di più... in tutti i sensi. Ma non dovete entrare in una psicologia di paura, rabbia e contrapposizione, altrimenti vi gonfierete e non passerete più attraverso gli strappi della rete.

Sto constatando che gli ultimi eventi hanno portato alla nascita di scuole parentali e comunità autosufficienti. Questa è la strada giusta. Fino ad oggi avete dormito, sperando che questo momento sarebbe stato rimandato all’infinito, sperando che, in fondo, fossero tutte esagerazioni dei complottisti. Ma la Lorenzin, suo malgrado, vi sta risvegliando alla realtà dei fatti: questo pianeta è saldamente nelle mani di qualcuno che vuole un’umanità asservita – malata fisicamente e succube psicologicamente.

Adesso non si tratta di combattere ciò che c’è, bensì di creare il nuovo: una società dentro la società. Una rete di piccole comunità autosufficienti diffuse lungo tutto il territorio, all’interno delle quali non importa che i bambini abbiano il benestare dell’autorità scolastica per operare nel mondo. Questi bambini diventeranno adulti totalmente differenti da noi. Non saranno laureati, semplicemente perché non ne avranno bisogno. Nei prossimi anni la laurea non varrà più nulla e solo le qualità interiori decideranno del futuro dei nostri figli. Loro sono la nuova specie che abiterà la Terra. Ripeto: abbiate il coraggio di osare, perché siamo sostenuti. Ma abbandonate la rabbia, smettete di crogiolarvi nel “senso di ingiustizia”, perché sono entrambi frutto della paura, ossia zavorre che vi tengono ancorati a terra impedendovi di volare."

Salvatore Brizzi

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.05.2019 alle ore 17:43:42
Doveva solo servire a far riflettere su cosa si potrebbe nascondere dietro un marchio. Ovviamente si discosta da ciò che la Bibbia ci presenta.

Comunque non credo che chi ha fiducia in Cristo e si tiene lontano dal mondo possa correre rischi, non ci è richiesto altro per scampare, se non l'affetto che ci deve legare in prima istanza al Padre ed al Figlio, e poi, di conseguenza l'un l'altro.

Questo dovrebbe essere un antidoto più che sufficiente a venirne fuori.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 12.05.2019 alle ore 07:08:46
cara leona
la bibbia è ciclica nelle profezie, ma questo non legittima la confusione.
Il marchio della bestia (quello di ui parliamo) è quello che sarà reso obbligatorio dopo la venuta della bestia che sale dal mare da parte della bestia che sale dalla terra.
Di questa profezia stiamo parlando e quindi sarà attuale dopo la comparsa dell'anticristo, o meglio della rivelazione dell'anticristo.

.. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. 6 Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. 7 Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione.

Il marchio di cui parliamo durerà 42 mesi dopodiché sappiamo che Gesù tornerà e il male sarà distrutto.
Il marchio di cui tu parli, quello messo agli ebrei dal nazismo,  riguarda altre studi.

vorrei anche chiedere: cosa significa che non si potrà né comprare né vendere?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.05.2019 alle ore 08:08:58
Il ritorno di Cristo non è da considerare un evento, ma un periodo, quello che va dalla risurrezione dei morti in Cristo, a quello della vittoria finale ad Armagedon.


Del resto anche la sua prima venuta è stata un periodo, da quello del suo battesimo a quello della sua ascesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 12.05.2019 alle ore 10:53:54
certo marmar,
è il periodo indicato in Daniele 12 ed è la differenza tra i 1260 giorni del versetto 7 (tre tempi e mezzo ossia 1260 giorni), e i 1335 giorni dell'ultimo versetto, il 13.
C'è un'ulteriore confronto in ordine agli eventi con i 1290 giorni del versetto 11

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.05.2019 alle ore 13:08:35
Io amplierei di più il tempo fino a comprendere anche i 1260 giorni, così com'è stato nella sua prima venuta. Ma si tratta di un mio punto di vista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 12.05.2019 alle ore 14:00:11
caro marmar, hai scritto
Io amplierei di più il tempo fino a comprendere anche i 1260 giorni, così com'è stato nella sua prima venuta. Ma si tratta di un mio punto di vista.
sono d'accordo, se hai già qualcosa di scritto (o studiato) inizia tu (ti dò del tu caro fratello), altrimenti posso farlo io


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 12.05.2019 alle ore 14:07:55
Inizierei da qui:

http://www.marmari.org/apocalisse-037/rapimento/ritorno.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.05.2019 alle ore 16:18:50
Interessantissimo.

https://youtu.be/HRkVLmaHUqU

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 29.05.2019 alle ore 07:15:48

on 05/11/19 alle ore 12:46:04, Rob2018 wrote:
La difficoltà Marmar secondo me non riguarda tanto la decisione o meno di accettare il marchio, ma di vedere la Bestia.
Credo che entrambi i fenomeni sono a stretto contatto, se si vede la Bestia non si accetta il marchio, se non la si vede automaticamente lo si accetta.

Il punto è che la Bestia non appare "bestia" a tutti, per alcuni è quanto di più fantastico ci possa essere se non addirittura l'obiettivo da raggiungere.
Ora la mia conoscenza della Bibbia è limitata e quindi chiedo a chi è più esperto di me: "si può ipotizzare che il tempo preparatorio della Bestia e di conseguenza il tempo in cui proporre il suo marchio, sia antecedente di molto (vari decenni almeno) all'effettivo svolgersi degli eventi principali?"

N.B.: andando a ritroso nel thread mi sembra di scorgere che il termine "adorare" a volte viene usato come sinonimo di "venerare", che per certi versi non è errato, ma può portare fuori dal concetto.
Il sinonimo che trovo più corretto di "adorare" in questo caso è "bramare", considerando il fatto che non si vede quello che in realtà è.
Quindi non si tratta d adorare un visibile cattivo per paura o sotto minaccia, ma di adorare per puro piacere e volontà un apparente buono.


Forse troverai questa risposta un po' troppo calvinista, ma chi è predestinato riconoscerà la bestia.
D'altra parte, se fosse veramente come scrivi, il nostro futuro eterno sarebbe sommamente arbitrario e perfino indipendente dall'avere o meno accettato Gesù, dato che l'unica cosa che conterebbe per essere salvati è una capacità o sapienza non comune nel riuscire a individuare la bestia, cosa che appunto non riuscirebbero a fare svariati credenti se non superdotati. Insomma, ipotesi ben poco verosimile, anche se non ritengo affatto di avere la verità in mano. L'Apocalisse è di difficile interpretazione, nessuno di noi lo può negare.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 06:10:35
cari ragazzi (o meglio fratelli e sorelle in Cristo), non giochiamo sul marchio della bestia ipotizzando le cose più fantasiose possibili.
Il marchio, a prescindere cosa posa essere, non permetterà a chi non l'ha ricevuto di comprare e vendere.
Quindi non venite a dirmi che sarà difficile riconoscerlo.
Sarà semplicissimo, la moneta elettronica prevaricato sul RFID (microchip).
Quando per poter fare la spesa, ritirare lo stipendio, la pensione, i risparmi chiederanno che noi dobbiamo avere il chip con i nostri dati sulla mano, bè.... questo è il marchio della bestia.....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 07:15:02
Il marchio ha a che fare con l'adorazione della Bestia, con qualcosa di spirituale, che il microchip non è.

Comunque la chiesa, in quei giorni, sarà già in cielo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 07:52:48
Dove cercare i marchiati in fronte?

Io proverei a guardare da queste parti.

https://telegra.ph/Barnard-attenti-a-quei-30-05-28?fbclid=IwAR3ppsnzWgnCOJzfeNP-bCC94AGO5lPnPZAeVYbJ3g5zeIu6hGzMjrdpvz4

Quelli sulla mano destra tra le vaste schiere dei sottoposti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 07:53:50
Quello che tu (Marmara) sostieni è la versione ufficiale e politica dell'argomento.
Non voglio entrare in contrasto, ma il marchio è qualcosa che va messo sulla mano o sulla fronte e senza di esso non si potrà né comprare né vendere. L'adorazione della bestia è conseguente all'accettazione del marchio (che a mio modesto parere) influenzerà anche le capacità intellettive dell'uomo.
Riguardo al rapimento per tribolazione, be',,,, è una teoria di Darby ripresa dalle note Scofield e non trova alcun riscontro oggettivo nella Bibbia. Sono solo teorie su teorie.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 08:02:04

on 05/30/19 alle ore 07:52:48, Marmar wrote:
Dove cercare i marchiati in fronte?

Io proverei a guardare da queste parti.

https://telegra.ph/Barnard-attenti-a-quei-30-05-28?fbclid=IwAR3ppsnzWgnCOJzfeNP-bCC94AGO5lPnPZAeVYbJ3g5zeIu6hGzMjrdpvz4

Quelli sulla mano destra tra le vaste schiere dei sottoposti.


Caro Marmar, ti posso garantire che personalmente non accetterò il microchip, poi per il resto anche Gesù nel vangelo di Giovanni disse "volete andarvene anche voi?" .
Dio ci ha lasciati liberi di scegliere il bene e ciò che non è bene.
È scritto anche che la bestia farà segni e miracoli da ingannare anche gli eletti, SE FOSSE POSSIBILE,.
Preghiamo quindi di essere tra gli eletti in modo che il nemico non possa sedurci

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 09:42:15

Quote:
Riguardo al rapimento per tribolazione, be',,,, è una teoria di Darby ripresa dalle note Scofield e non trova alcun riscontro oggettivo nella Bibbia. Sono solo teorie su teorie.


Darby non c'entra nulla, è la Bibbia che dobbiamo leggere, cercando di capire ciò che vuole comunicarci. Il rapimento avverrà subito dopo l'inizio della seconda parte dell'ultimo settenario dei settanta di Daniele.

Praticamente all'inizio dei 1260 giorni, o 42 mesi, (non sono esattamente la stessa cosa). del versamento delle sette coppe dell'ira di Dio sulla terra. La chiesa non sarà oggetto dell'ira di Dio, ma solo l'umanità ribelle.

Puoi stare tranquillo, non sarai sedotto, sarai rapito, per quello è impossibile che avvenga.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 09:51:59
Caro Marmar,
Volevo evitare lo studio, ma a questo punto è necessario.
La parola dice chiaramente che il rapimento è alla fine della grande tribolazione e quindi immediatamente dopo ci sarà il rapimento.
Ci sentiamo tra qualche giorno perché sono molto occupato.
Un abbraccio nell'amore del Signore

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 09:55:27
Questa azione si svolge alla fine della G.T. quando ormai il Regno dei cieli si è affermato. Quei troni sono occupati dalla chiesa che sta regnando con Cristo, è con lui da quando la G.T. è iniziata, perché è da quel momento che è stata rapita. In questa occasione viene emesso il giudizio per la risurrezione dei morti per la testimonianza di Gesù DURANTE la G.T.

Qui sembra chiaro che chi NON adora la bestia, non riceve il marchio, quindi il marchio è una conseguenza dell'adorazione e, cosa importantissima, lo si riceve soltanto durante il periodo della G.T.

Apocalisse 20:4
Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 09:57:12

on 05/30/19 alle ore 09:55:27, Marmar wrote:
Questa azione si svolge alla fine della G.T. quando ormai il Regno dei cieli si è affermato. Quei troni sono occupati dalla chiesa che sta regnando con Cristo, è con lui da quando la G.T. è iniziata, perché è da quel momento che è stata rapita. In questa occasione viene emesso il giudizio per la risurrezione dei morti per la testimonianza di Gesù DURANTE la G.T.

Qui sembra chiaro che chi NON adora la bestia, non riceve il marchio, quindi il marchio è una conseguenza dell'adorazione e, cosa importantissima, lo si riceve soltanto durante il periodo della G.T.

Apocalisse 20:4
Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.



Sarò felicissimo di leggerti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 09:59:18
Paolo ci dice che il rapimento dei viventi avverrà DOPO la prima resurrezione che hai citato in AP 20

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 10:16:18
Dove?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 10:24:17
1TE4: Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e cosí saremo sempre con il Signore.
Prima lettera ai Tessalonicesi 4:15‭-‬17 NR94
https://bible.com/bible/123/1th.4.15-17.NR94

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 10:40:02
Qui Paolo sta presentando due eventi in successione:

1) La risurrezione dei morti in Cristo.

2) Il rapimento della chiesa.

Cosa c'entra il rapimento post-tribolazione? La grande tribolazione non viene nemmeno rammentata.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 10:42:58
Paolo dice che il rapimento della chiesa è successivo alla prima resurrezione.
Basta capire quando avviene la prima resurrezione e sappiamo anche quando ci sarà il rapimento della chiesa

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 11:04:17
Quindi la tua deduzione del rapimento post tribolazione deriva dal mettere in parallelo 1 Ts 4 con Apo 20.

Così facendo ed intendendo la risurrezione dei morti in Cristo di cui in 1Ts 4 lo stesso evento di cui in Apo 20, ed essendo quest'ultimo, ovviamente, post tribolazione arrivi alla conclusione che, per logica, anche il rapimento debba esserlo.

Dimmi se ho capito bene.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 11:27:41
Ti faccio io una domanda: quante resurrezioni ci sono?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 11:37:03
3

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 11:39:29
Io ne conoscevo solo due.
La prima in AP 20 e la seconda davanti al trono bianco.
Me li puoi spiegare con i riferimenti biblici

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 11:50:28
La prima è questa:

Apocalisse 11
15 Poi il settimo angelo suonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli».
16 E i ventiquattro anziani che siedono sui loro troni davanti a Dio, si gettarono con la faccia a terra e adorarono Dio, dicendo: 17 «Ti ringraziamo, Signore, Dio onnipotente, che sei e che eri, perché hai preso in mano il tuo grande potere, e hai stabilito il tuo regno. 18 Le nazioni si erano adirate, ma la tua ira è giunta, ed è arrivato il momento di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi, a quelli che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra».

Questa corrisponde a ciò che paolo dice in 1 Ts 4 quando parla della risurrezione dei morti in Cristo. In Apocalisse è chiamata premio.

Le altre due sono qui:

Apocalisse 20
4 Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. 5 Gli altri morti non tornarono in vita prima che i mille anni fossero trascorsi. Questa è la prima risurrezione. 6 Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la morte seconda, ma saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e regneranno con lui quei mille anni.


Sono la prima e la seconda ed ultima, perché CONTATE ALL'INTERNO DEL REGNO DEI CIELI.


E' un errore molto comune confondere la risurrezione di 1 Ts 4 con la prima risurrezione, questo porta a tutta una serie di equivoci e di incomprensione della sequenza degli avvenimenti descritti in Apocalisse.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 11:59:15
La mia risposta è lunga e dettagliata, che come ho scritto prima, farò questa sera. Adesso sono al lavoro

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.05.2019 alle ore 12:01:52
ok.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 22:23:22

on 05/30/19 alle ore 12:01:52, Marmar wrote:
ok.


La parola stessa deriva dal latino rapere, da cui l'italiano "rapire", col significato di "afferrare, portare via”e viene adoperata comunemente per indicare l'incontro dei credenti con il Signore nell’aria
Quello che vogliamo affrontare e discutere è se questo “rapimento” è un evento precedente e separato dalla venuta del Signore come sostiene l’insegnamento premillenialista dispensazionalista oppure se esso è un evento unico come affermato dagli amillenialisti.
I credenti che accettano l’interpretazione “dispensazionalista” della profezia, insegnano che la seconda venuta o il ritorno di Cristo avverrà in due fasi: prima il RAPIMENTO (la sua venuta per i santi) e in seguito la RIVELAZIONE (la sua venuta con i santi). L’intervallo fra questi due eventi, il periodo della grande tribolazione, viene comunemente definito della durata di tre anni e mezzo.
Per prima cosa  Gesù tornerà con i santi angeli - Marco 8:38, Matteo 16:27 e 25:31, Luca9:26 e 2TE 1:7- e non con la Chiesa rapita anche se ciò è possibile in quanto la chiesa incontrerà il Signore nell’aria ed il termine greco usato indica che la chiesa  seguirà il Signore.
Con tutto il rispetto per coloro che sinceramente credono in questi insegnamenti, a me questa sembra una strana dottrina. Lo stesso testo su cui si basa il rapimento della chiesa implica proprio l’opposto!
“Perché il Signore stesso, con un ORDINE, con VOCE d‟arcangelo e con la TROMBA di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell’aria” (1 Tessalonicesi 4:16-17).

“Allora, se qualcuno vi dice: Il Cristo è qui, oppure è là, non lo credete... se vi dicono: Eccolo, è nelle stanze segrete (diodati), non lo credete; infatti come il lampo esce da levante e SI VEDE fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo” (Matteo 24:23-27).
“Ma sappiate questo,” Gesù continuò “che se il padrone della casa sapesse a quale ora della notte il ladro deve venire, veglierebbe e non lascerebbe scassinare la sua casa. Perciò, anche voi siate pronti; perché nell’ora che non pensate il Figlio dell’uomo verrà” (Matteo 24:43-44). Il ritorno di Cristo sarà come la venuta di un ladro nel senso che non sappiamo QUANDO verrà.
Ma notiamo ancora una volta che questo evento non sarà qualcosa di nascosto o silenzioso dato che Pietro lo collega a un grande rumore! “Il giorno del Signore verrà come un ladro; in quel giorno i cieli passeranno STRIDENDO” o come alcune versioni dicono “con un GRANDE RUMORE”!
“Nel mondo avrete tribolazione...” (Giovanni 16:33). Nei versetti seguenti leggiamo la preghiera di Gesù per i discepoli: “Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno” (Giovanni 17:15).
Gesù non pregò che la chiesa fosse tolta dal mondo! La chiesa doveva rimanere nel mondo pur non essendo del mondo.
“Non prego soltanto per questi – continua Gesù – ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola” (v.20). In questo versetto non siamo forse inclusi anche noi oggi? Non abbiamo noi creduto in Cristo per mezzo della parola tramandata a noi da questi discepoli di allora? Certamente! E allora Gesù pregava anche per noi! Egli ha pregato perché fossimo preservati dal male del mondo, ma

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 22:24:35
non ha pregato che fossimo tolti via dal mondo, ben sapendo che avremmo avuto tribolazioni e prove!
Sarebbe diverso se Gesù avesse detto: “Nel mondo ci sarà tribolazione... ma io pregherò affinché voi siate tolti via dal mondo”.
Nella Parabola delle zizzanie si evince che il momento della separazione fra coloro che commettono l’iniquità e i giusti è alla fine!
Secondo una nota nella Bibbia di Scofield (Scofield Reference Bible), “Alla fine di questa età (v.40) la zizzania viene separata per essere bruciata, ma prima il grano viene raccolto nel granaio”. Ma se qualcosa viene “prima” dovrebbe essere il giudizio sugli increduli, poiché la parabola dice: “Cogliete PRIMA le zizzanie” per bruciarle “ma il grano raccoglietelo nel mio granaio” (Matteo 13:30).
Leggendo oltre, in Matteo 13, Gesù paragona il regno di Dio a una rete gettata in mare. Essa raccoglie pesce di ogni genere, buono e cattivo. Alla fine il buon pesce viene conservato mentre il pesce cattivo viene buttato via.
Esempio di Lot. Lot non uscì 7 anni prima,  ma nello stesso tempo che la distruzione colpi Sodoma e gomorra.
Perfino l’antico patriarca Giobbe sembra affermare che la risurrezione non può avere luogo fino a che cielo e terra esistono. “L’uomo muore e perde ogni forza; il mortale spira e dov’è egli? ... così l’uomo giace e non risorge più; finché non vi siano più cieli egli non si risveglierà, né sarà destato dal suo sonno” (Giobbe 14:10-12; 19:26,27).
Anche Marta credeva che il fratello Lazzaro sarebbe risuscitato “nella risurrezione, NELL'ULTIMO GIORNO” (Giovanni 11:24). Questa non era semplice speculazione da parte sua, poiché Gesù stesso dichiarava ripetutamente che la risurrezione sarebbe avvenuta “NELL'ULTIMO GIORNO” (Giovanni 6:39,40,44,54). Dal momento che il rapimento coincide con lo stesso tempo della risurrezione dei morti in Cristo (1 Tessalonicesi 4:16,17), è evidente che il rapimento della chiesa avverrà nell’ultimo giorno e non tre anni e mezzo  prima dell’ultimo giorno!
Nel grande capitolo della risurrezione (1 Corinzi 15), ci viene detto che queste cose avverranno “al suono dell’ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati” (vv.51,52). Sappiamo anche che in questo “ultimo giorno”, al suono dell’"ultima tromba”, “l’ultimo nemico” sarà distrutto. Paolo dice “l’ultimo nemico che sarà distrutto, sarà la morte” (v.26).
Accadrà tutto “in un momento, in un batter d’occhio, al suono dell’ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno...allora”, cioè al momento della risurrezione dei morti e del rapimento dei credenti viventi “allora sarà adempiuta la parola che è scritta: ...La morte è stata sommersa nella vittoria” (vv. 52- 54).
L’apostolo Giovanni vide i martiri del periodo della tribolazione: coloro che avevano rifiutato di adorare la bestia e per questo furono decapitati. Ma “essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni... questa è la prima risurrezione. Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione” (Apocalisse 20:4-6). Il Dispensazionalismo afferma che questi credenti sono persone che hanno subito il martirio dopo il rapimento della chiesa e che saranno risuscitati alla fine del periodo della tribolazione. Ma dal momento che la risurrezione avrà luogo al rapimento – come entrambe le parti credono – come può una risurrezione di questi martiri essere la “prima risurrezione” se il rapimento avviene prima della tribolazione?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.05.2019 alle ore 22:27:32
Altro aspetto, se il rapimento avviene tre anni e mezzo prima della risurrezione come possono tutti i morti in Cristo partecipare all’assegnazione dei premi davanti al tribunale di Cristo? Ne sarebbero esclusi poiché il tribunale assegnerebbe i premi tre anni prima. Ma questo non è scritto da nessuna parte.
I credenti di Tessalonica soffrivano “persecuzioni e afflizioni” ed erano “afflitti” dai non credenti (2 Tessalonicesi 1:4,7). Ma Paolo li incoraggiava con la verità che essi avrebbero ricevuto “riposo” dai loro guai “quando il Signore Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Dio” poiché “verrà per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi” (vedi 2 Tessalonicesi 1:7-10).
Paolo ordina a Timoteo di “osservare questo comandamento da uomo senza macchia, irreprensibile, fino all’apparizione (epiphaneia) del nostro Signore Gesù Cristo, la quale sarà a suo tempo manifestata... il Re dei re e Signore dei signori” (1 Timoteo 6:14,15). Perché l’esortazione a osservare il comandamento fino alla epiphaneia, la gloriosa apparizione, se il rapimento sarebbe sette anni prima?
Sono arrivato alla stessa conclusione di Oswald J. Smith: “Possiamo cercare in tutti gli scritti del Nuovo Testamento e non troveremo alcuna indicazione delle “due fasi” della venuta del Signore... Nessun versetto della Bibbia ne parla”.
Charles Fuller, (convinto sostenitore del rapimento segreto) ebbe a dire alla radio: “Non esiste nessun versetto in tutto il Nuovo Testamento che insegni il rapimento della chiesa prima della tribolazione, ma io lo credo lo stesso”.
Ulteriore considerazione: come possono i Santi essere dati nelle mani dell’anticristo se sono stati rapiti prima? (Daniele 7:25).

La parola ‘chiesa’ non riappare nell’Apocalisse dopo il capitolo 4 e quindi i pretribolazionisti SUPPONGONO che la chiesa è stata rapita in quanto non più citata.
Ma questa circostanza chiarisce che è esattamente il contrario e cioè che Giovanni non parla più della chiesa perché invitato a salire in cielo dove la chiesa ancora non c’è. Ci sarà alla fine dopo il rapimento.
“Vegliate dunque, pregando in ogni momento, affinché siate in grado di scampare a tutte queste cose che stanno per venire, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo” (Luca 21:36).
Per ultimo AP 3:10 (lettera alla chiesa di Filadelfia) ci dice che verrà preservata e non tolta dall’ora della tentazione. E’ ben diverso. Oltretutto è riferito ad una chiesa e non alla chiesa universale e non è neanche l’ultima, cioè quella dei nostri tempi.
Riguardo ad AP 11:15 e seguenti da te citati, ebbene, gli stessi versetti confermano che il tribunale di Cristo si terrà dopo la resurrezione di AP 20, “ed è arrivato il momento di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi, a quelli che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra».
Qui l’angelo del Signore dice di dare i premi ai servi e di giudicare i morti. Se il tribunale di Cristo è tre anni e mezzo prima della risurrezione come possono essere giudicati i morti che risorgeranno dopo?
E’ chiaro che il tribunale di Cristo si terrà DOPO la prima risurrezione di AP 20 perché altrimenti i premi li avrebbero solo coloro che erano in vita e sono stati rapiti; ma sappiamo che non è così.
Mi fermo, altrimenti si potrebbero scrivere altre venti pagine tutte concordanti con il post tribolazionismo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.05.2019 alle ore 01:00:52
Mamma mia che confusione, non ci capisco nulla.

Prova a fare uno schema con la sequenza degli eventi ed usa solo i passi collegati alle risurrezioni al rapimento ed alla tribolazione, così come hai fatto è tutto mescolato con passi che non riguardano il tema trattato, diventa inestricabile.

Per affrontare un problema bisogna, prima di tutto, isolarlo da tutto ciò che non lo riguarda. Una volta che avremo ridotto all'essenziale ciò su cui dobbiamo ragionare, tutto diventa più comprensibile e di facile soluzione, così com'è il nostro problema.

Si parla di risurrezione in molte parti della scrittura, ma i punti in cui il tema viene trattato prendendo in esame la sequenza degli avvenimenti risurrezione-tribolazione sono pochi, quindi è da quelli che dobbiamo iniziare il nostro esame.

Proviamo con i più famosi:  

1 Ts 4
13 Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza. 14 Infatti, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesù, ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati. 15 Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore. 18 Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole.

1 Cor 15
51 Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati. 53 Infatti bisogna che questo corruttibile rivesta incorruttibilità e che questo mortale rivesta immortalità.

Apo 11
15 Poi il settimo angelo suonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli». 16 E i ventiquattro anziani che siedono sui loro troni davanti a Dio, si gettarono con la faccia a terra e adorarono Dio, dicendo: 17 «Ti ringraziamo, Signore, Dio onnipotente, che sei e che eri, perché hai preso in mano il tuo grande potere, e hai stabilito il tuo regno. 18 Le nazioni si erano adirate, ma la tua ira è giunta, ed è arrivato il momento di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi, a quelli che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra».

Apo 12
1 Poi un grande segno apparve nel cielo: una donna rivestita del sole, con la luna sotto i piedi e una corona di dodici stelle sul capo. 2 Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto. 3 Apparve ancora un altro segno nel cielo: ed ecco un gran dragone rosso, che aveva sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi. 4 La sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo e le scagliò sulla terra. Il dragone si pose davanti alla donna che stava per partorire, per divorarne il figlio, non appena l'avesse partorito. 5 Ed ella partorì un figlio maschio, il quale deve reggere tutte le nazioni con una verga di ferro; e il figlio di lei fu rapito vicino a Dio e al suo trono. 6 Ma la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, per esservi nutrita per milleduecentosessanta giorni.

Apo 20
4 Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. 5 Gli altri morti non tornarono in vita prima che i mille anni fossero trascorsi. Questa è la prima risurrezione. 6 Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la morte seconda, ma saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e regneranno con lui quei mille anni.

L'immagine è qui:
http://www.marmari.org/trib.pdf

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 31.05.2019 alle ore 02:16:31
Non ho il tempo materiale di leggere post per post, ma quattro righe sul punto marchio della bestia e marchio che precederebbe l'adorazione alla bestia mi pare troppo poco verosimile per la seguente ragione, pensateci un attimo: e genitori con figli piccoli, neonati, che (ovviamente ignari) decidono di fare inserire il microchip al neonato di pochi mesi, che ovviamente non è in grado di adorare la bestia? Non avremmo il paradosso del neonato di pochi mesi già destinato alla perdizione? Che se crescendo accettasse il Vangelo sarebbe  comunque irrimediabilmente perduto per causa di un mero oggetto materiale? Insomma, vero è anche oggi ci sono credenti a proclamare che la conversione e la salvezza dei figli è aiutata dalla condotta dei genitori, il che non è che sia concettualmente sbagliato (ovvio che si deve accettare Gesù per essere salvati, ma è altrettanto ovvio che non è la stessa cosa crescere in una casa dove entrambi i genitori presentano Gesù ai figli e in una dove invece ce n'è almeno uno che bestemmia), ma appunto, si tratta di condotta, di comportamento. I figli copieranno la licenziosità di un genitore perchè di solito la mela non cade lontana dall'albero (vero è che un figlio di credenti non lo diventa automaticamente anche lui, anche se non si può negare che ne abbia più chances e che le chances aumentano se l'ambiente sociale che frequentano -scuola in primis- è piena di credenti - me ne accorgo vivendo in un posto dove di fatto le cose così stanno, ma va bene che mi sto allargando verso un altro discorso, dunque chiudo parentesi), ma da qui a dire che la dannazione eterna è conseguenza di un mero oggetto materiale mi sembra proprio speculare in eccesso. Che poi se si sapesse in anticipo che un oggetto materiale è il marchio della bestia e di conseguenza nessuno lo piglierebbe, anche quest'affermazione mi pare inconsistente, altrimenti, se così fosse, non esisterebbe sulla terra alcun adoratore di Satana. Spero che nessuno di voi ignori che invece le sette sataniste esistono eccome e ovviamente gli adoratori del diavolo, sapendo che un oggetto è il marchio della bestia lo prenderebbero proprio al volo, non si lascerebbero scappare l'occasione. Insomma, mi sembra più verosimile che prima si accetta la bestia e poi il marchio. Non vi viene in mente che non è per nulla detto il marchio sia un oggetto materiale, ma di natura invece spirituale? Secondo una interpretazione per mano destra si intendono le azioni e per fronte i pensieri, dunque pensieri e azioni conformi all'apostasia della bestia. Il punto è che si è speculato fin troppo sull'Apocalisse (non dico voi, no, non fraintendetemi, chiunque di noi ha avuto modo di leggere questa e quella teoria) e spesso, forse troppo spesso leggendo la Bibbia (anche oltre il libro dell'Apocalisse) capita di commettere uno dei seguenti errori: interpretare letteralmente un passo allegorico e viceversa. Ovvio che, ripeto, l'Apocalisse non è facile (e infatti continuo a ripetere che non ritengo di azzeccarci per forza, poi alla fine della fiera il microchip mettiamo pure che sia il marchio della bestia, ma dubito fortemente che non lo si riconoscerebbe con certezza come tale e mi rimane comunque il fortissimo dubbio del trattarsi di un oggetto materiale, perchè un oggetto materiale  è in grado di essere impiantato con la forza anche a chiunque lo rifiuti categoricamente). Se si trattasse di un oggetto materiale, non sarebbe sufficiente alla bestia sequestrare fisicamente tutti coloro che dicono di no e impiantare il marchio materiale con la forza? Dobbiamo quantomeno fare lo sforzo di valutare se il commentario di turno che ci capita tra le mani presenti o meno ipotesi verosimili e non fantasiose. Sicccome mi è toccato pure di leggere la oltremodo fantasiosa teoria che l'imperatore romano Nerone resusciterà per diventare la bestia :o).

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 31.05.2019 alle ore 05:57:39
Non vi viene in mente che non è per nulla detto il marchio sia un oggetto materiale, ma di natura invece spirituale? Secondo una interpretazione per mano destra si intendono le azioni e per fronte i pensieri, dunque pensieri e azioni conformi all'apostasia della bestia

sig.raMilla
personalmente ho spiegato che lo riconosceremo dal fatto che chi non lo avrà non potrà fare la spesa al supermarket, ritirare lo stipendio, la pensione ecc.
Questo è biblico ed è sicuramente il modo per riconoscere il marchio.
Tra fedeli di chiese evangeliche, affrontando l'argomento, ho già sentito gente che dice che metterà il microchip, ma non adorerà la bestia e continuerà ad andare in chiesa a lodare Dio.
Pensi sia giusto?
Poi sul fatto che sia il microchip ho scritto che è una mia interpretazione poiché la Bibbia non dice cos'è.
Comunque chi vuole lo riconoscerà dal fatto che NON POTRA' NE' COMPRARE NE' VENDERE.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 31.05.2019 alle ore 06:05:41
Caro Marmar,
ti ho anticipato che l'argomento è molto lungo,
è vero che è molto, ma molto compresso perché sarebbero servite 50/60 pagine per affrontare l'argomento.
Ritorniamo al tuo schema: molto chiaro ma non rispetta le scritture:
ti faccio alcuni esempi.
In AP 20 è descritta la resurrezione di: ".E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.
sono i  morti per la Parola di Dio (tutti i santi morti prima della venuta di Cristo), i morti per la testimonianza di Gesù (tutti i santi morti dalla venuta di Cristo fino al regno dell'anticristo) e i morti per aver rifiutato il marchio (tutti i martirizzati durante la GT).
Se come sostieni tu questa risurrezione è di tre anni e mezzo successiva al rapimento ed al tribunale di Cristo, tutti questi santi non possono avere i premi.
Ti pare che la scrittura dica questo?
Come possiamo dire che ci sarà il rapimento tre anni e mezzo prima della PRIMA RISURREZIONE?

hai anche citato AP 12:
in questo capitolo ci viene detto che Gesù è stato rapito in cielo e la donna che simboleggia la chiesa è stata protetta per 1260 giorni, (durata della GT) non rapita.

In Matteo 22:24 la parola dice che quei giorni sono stati abbreviati a causa degli eletti.
Ma se gli eletti sono rapiti prima che bisogno c'era di accorciare i tempi?
posso continuare ma poi dici che faccio confusione

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.05.2019 alle ore 08:04:49
Apocalisse 20 viene dopo Apocalisse 11-12. Ne consegue, ovviamente, che gli eventi narrati in Apo 20 siano seguenti a quelli di Apo 11-12. Se segui la cronologia vedrai che non ci sono dubbi. Il matrimonio di Cristo con la sua sposa, la chiesa, è narrato al cap 19:7. Questa azione si svolge in cielo. C'è poco da fare Apocalisse è chiarissimo: Prima le nozze dell'agnello in cielo con la chiesa, poi la prima risurrezione.


Poi, al versetto 19:11 Cristo è a capo del suo esercito che è vestito di lino puro (la chiesa).


Al versetto 17 c'è il giudizio sui nemici di Cristo.


Al cap 20, quindi, dopo che il regno è ormai fermamente stabilito, Cristo e la chiesa stanno già regnando, le nozze hanno già avuto luogo, ed i troni (su cui siede la chiesa) sono occupati. La chiesa, che siede su quei troni, giudica quelli che hanno dato la vita per Cristo durante la G.T. riportandoli in vita.


Quelli della prima risurrezione non fanno parte della grande folla (cap 7) dei rapiti che vengono dalla grande tribolazione, senza averla attraversata, appunto perché sottratti ad essa con il rapimento.


Cerca di seguire anche la logica: In 1Ts 4 c'è una sequenza di avvenimenti. Paolo afferma che prima ritorneranno in vita i seguaci di Cristo morti durante il tempo trascorso dalla nascita della chiesa fino al giorno in cui Gesù scenderà dal cielo.


Dopo seguirà il rapimento dei seguaci di Cristo viventi.


In Apo 20 c'è un'altra sequenza: Prima tornano in vita i morti con la prima risurrezione, Poi tornano in vita tutti gli altri morti alla fine del millennio. L'ultimo evento narrato in Apo 20 che riguarda i seguaci di Cristo è la prima risurrezione, dopo di che c'è il giudizio finale per tutti gli altri esseri umani.


In questo capitolo 20 nulla viene detto riguardo ai rapiti (evento che secondo chi afferma che il rapimento avverrebbe dopo la G.T. per forza di cose dovrebbe essere intermedio tra la prima e l'ultima risurrezione), ma qui non se ne parla; si passa dalla prima risurrezione all'ultima, che avviene alla fine del millennio senza che venga menzionato l'avvenimento che da sempre è atteso dalla chiesa come liberatorio e di grandissima importanza. Forse Giovanni l'ha dimenticato? Non credo, il fatto è ciò è già accaduto ed è narrato ai capp 11-12, cronologicamente ben prima di ciò di cui si parla al capitolo 20.

Ci sono moltissime altre cose, ma queste sono granitiche ed inoppugnabili, naturalmente, poi ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe altro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.05.2019 alle ore 08:07:25
Per quanto riguarda il cap 12 se lo ritieni opportuno puoi vedere qui:

www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/005.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 31.05.2019 alle ore 08:12:45
Caro Marmar,
Usando il tuo dire adesso hai fatto una grande confusione.
L'apocalisse non ha una cronologia per capitoli altrimenti ci sarebbero tre giorni del Signore, quando sappiamo che c'è né uno solo.
Al di là del fatto che ognuno crede ciò che vuole, questa sera ci riprovo partendo dalle tue affermazioni.
La Bibbia parle chiaro, Gesù è venuto una volta e tornerà una sola volta, a rapire la sua chiesa e instaurare il millennio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.05.2019 alle ore 10:01:34
OK, sei padrone di credere ciò che vuoi.

Per me il discorso finisce qui.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 31.05.2019 alle ore 22:50:22
la parola ci dice "non oltre quello che è scritto"
E' scritto in Ap 20 che nella PRIMA risurrezione ci sono anche coloro che non hanno adorato la bestia e quindi martirizzati durante la GT. Ho già evidenziato che in questa prima risurrezione ci sono tutti i salvati (o santi) da coloro che sono morti per la parola di Dio (prime della venuta di Cristo) quelli che sono morti per la testimonianza di Gesù (dalla venuta di Cristo fino alla GT) e quelli che sono morti durante la GT per aver rifiutato il marchio.
Come ci può essere una risurrezione prima della PRIMA citata in AP 20?
In AP 7 si parla di .«Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione. Essi hanno lavato le loro vesti, e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello.
Come fanno a venire dalla GT se rapiti prima?
Secondo punto: aver imbiancato le vesti nel sangue dell'Agnello significa essere stati decapitati o martirizzati e quindi non rapiti poiché i rapiti devono essere in vita.
Apocalisse non ha sequenza cronologica in base ai capitolo. Difatti il settimo sigillo, la settima tromba e la settima coppa rappresentato lo stesso evento, ma sono scritti in capitoli diversi.
Siamo di fronte a dottrine che non corrispondono allo scritto biblico, ma rappresentano il pensiero, che rispettabile che sia, è sempre un pensiero umano.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 31.05.2019 alle ore 23:53:36
Se tu avessi un pochina di umiltà avresti letto i link che ho postato riguardo all'argomento di cui stai parlando, ma evidentemente non lo hai fatto.

Secondo me (e moltissimi altri) sei fuori strada, bevi solo alla tua bottiglia. Per arrivare a capire certe cose mi sono occorsi oltre 30 anni di letture, studi e ricerche sull'argomento. Ho cambiato idea moltissime volte perché mi sono reso conto di essere fuori strada.

Tutto ciò che affermi sono cose che ho dovuto superare, figlie di una lettura superficiale ed affrettata. Le scritture parlano di avvenimenti che si succederanno nel corso di molti anni, e ciò che accade in terra è complesso, non è possibile capire se non ci concentriamo su ciò che è scritto.

Ciò che affermi è fuori luogo, ovviamente secondo il mio modo di vedere, ma ciò non toglie che tu abbia ogni diritto di crederlo. Ciò che da fastidio è la tua supponenza.

Il fatto che tu affermi che in Apo 7 quelli che vengono dalla grande tribolazione l'abbiano attraversata la dice lunga su quanta attenzione tu abbia riposto nel leggerlo.

Ti faccio un esempio: Carolina, la moglie di Giuseppe abita a La Spezia. Giuseppe, un giorno, invitò a casa sua Franco e Guido, dicendo a Carolina che venivano dalla Toscana. Ora, Franco veniva da Orbetello e Guido da Sarzana. Guido ha percorso 10 Km in Toscana; Franco 270. Chi è che ha attraversato la Toscana, pur provenendo entrambi da essa?

La stessa cosa succede per la G.T. La grande folla viene dalla G.T. perché è tolta da essa, appena iniziata. E' rapita, strappata dalle mani dell'Empio. La parola stessa che Giovanni usa come "venire" significa proprio quello.

Diverso è ciò che accade nella PRIMA risurrezione, che parla di persone che sono morte in essa.

Anche la parola "rapire" che non appare in Apo 7, ma in altri contesti ha il significato di "strappare dalle mani con violenza", si tratta di un termine militare.

Ora, se il rapimento avviene dopo la grande tribolazione, quando ormai il regno è iniziato e la bestia vinta, dalle mani di chi dovrebbe essere strappata la chiesa?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 01.06.2019 alle ore 03:52:52

on 05/31/19 alle ore 05:57:39, tom_anad wrote:
[/i]

Tra fedeli di chiese evangeliche, affrontando l'argomento, ho già sentito gente che dice che metterà il microchip, ma non adorerà la bestia e continuerà ad andare in chiesa a lodare Dio.
Pensi sia giusto?


Innanzi tutto non sta a me pensare se sia giusto o sbagliato. Se questi fratelli non adoreranno la bestia e continueranno ad andare in chiesa a lodare Dio, mi viene comunque da dubitare che il microchip sia il marchio, perchè se lo fosse adorerebbero la bestia. Sembra un paradosso. Un altro paio di maniche sarebbe se invece questi fratelli avessero la consapevolezza di dover adorare la bestia
prima di ricevere il marchio. Anche una finta adorazione alla bestia è sbagliata e allora si che sarebbero colpevoli. Sarebbe interessante sapere cosa pensi dei genitori che faranno impiantare il microchip ai neonati di pochi mesi, perchè comunque ti stai soffermando su adulti coscienti. Hai letto tutto quanto il post in cui accennavo a questo fatto? Ritieni che un neonato di pochi mesi sia di per sè condannato alla perdizione perchè ignari genitori hanno deciso di fargli inserire il microchip per ritrovarlo qualora (purtroppo i casi di cronaca di questo genere non soni mancati) smarrito o rapito? In questo caso il commercio avrebbe poco a che fare e non possiamo far finta di non vedere questi fatti di cronaca che hanno visto la scomparsa di bimbi piccoli mai più ritrovati. Ora, non sto dicendo che ho la certezza matematica che il marchio della bestia non sarà il microchip, ma mi riesce oltremodo difficile avere la certezza che lo sarà. La verità è che non sappiamo a tutt'oggi cosa sia, così come finora ci siamo arrampicati sugli specchi per decifrare il numero della bestia (e marchio e numero dovrebbero avere uno stretto legame tra loro). Per decifrare il numero l'Apocalisse dice che è necessaria una sapienza non comune, che finora nessuno di noi ha dimostrato.  


on 05/31/19 alle ore 05:57:39, tom_anad wrote:
[i]Poi sul fatto che sia il microchip ho scritto che è una mia interpretazione poiché la Bibbia non dice cos'è.


Appunto, una tua interpretazione (non soltanto tua, non sei il solo a interpretare in questa maniera), non quello che l'Apocalisse afferma senza ombra di dubbio.


on 05/31/19 alle ore 05:57:39, tom_anad wrote:
[i][/i]Comunque chi vuole lo riconoscerà dal fatto che NON POTRA' NE' COMPRARE NE' VENDERE.


Mi pare insufficiente senza un connotato sul piano spirituale.  Decenni fa dicevano che fosse il codice a barre dello scontrino (pure senza quello non si può commerciare e il commerciante che non lo usa rischia non poco, come tutti sappiamo), poi si disse, mi pare, che fosse la moneta elettronica, la carta di credito, ora si dice che è il microchip.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.06.2019 alle ore 08:25:23
Si diceva che fosse anche un super computer installato a Bruxelles che aveva caratteristiche di potenza inaudite per quei giorni, e con il quale poteva essere tenuta sotto controllo tutta l'umanità. Quando poi la potenza dei computer aumentò e quello divenne un ferro vecchio, allora cadde nel dimenticatoio come tutte le altre cose.
Per quanto riguarda il marchio è sempre legato all'adorazione, ed è quindi indispensabile adorare la bestia e riceverne il marchio per avere la condanna.

Apocalisse 13
15 Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. 16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. 17 Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d'uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.

Apocalisse 14
9 Seguì un terzo angelo, dicendo a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano, 10 egli pure berrà il vino dell'ira di Dio versato puro nel calice della sua ira; e sarà tormentato con fuoco e zolfo davanti ai santi angeli e davanti all'Agnello». 11 Il fumo del loro tormento sale nei secoli dei secoli. Chiunque adora la bestia e la sua immagine e prende il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né notte.

Apocalisse 20
4 Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.


Nel capitolo 13 vengono presentate le Bestie. La seconda è quella che promuove l'adorazione della prima, ed impone un marchio. Per averlo è indispensabile adorare la prima bestia, infatti chi non lo fa sarà ucciso, quindi solo chi resta vivo potrà avere il marchio, e sono quelli che adorano la bestia. Da tutto ciò sono divinamente preservati i 144000 giudei, che in quel periodo di grande tribolazione saranno nascosti nel deserto, lontani dalla faccia del Serpente; cosa di cui si parla solo poche righe prima.

Da ciò si può dedurre, logicamente, che nessuno di quelli che si rifiutano di adorare la Bestia resterà in vita (tranne i 14400 giudei) quindi nessun credente gentile attraverserà indenne la G.T. quindi alla fine di essa non ci sarebbe nessuno da rapire, visto che i 144000 hanno un ministero terreno durante il millennio.

Se poi si fa riferimento al marchio, nei capitoli 14 e 20 si vede chiaramente che la condanna divina riguarda sempre la presenza di tre caratteristiche che devono avere le persone, ossia: ADORARE LA BESTIA E LA SUA IMMAGINE E PRENDERNE IL MARCHIO, cose strettamente legate l'una all'altra.

A questo punto una domanda può essere ovvia: chi scamperà alla G.T.? I credenti saranno uccisi dalla bestia e dalla sua immagine. Le due bestie saranno scagliate ancora vive nello stagno di fuoco, alla fine della G.T. quando Cristo ed i suoi saranno vittoriosi sulle nazioni. Gli adoratori delle Bestie che hanno ricevuto il marchio saranno uccisi dall'ira di Dio. Quindi, per esclusione si può arrivare, logicamente, ad una risposta.

Per quanto riguarda il numero della bestia, ormai siamo alla fase finale di questo mondo, ed i misteri che lo riguardano si stanno svelando. Il numero della bestia è 3 volte 6, quindi un numero d'uomo, incompleto. Se fosse stato  3 volte 7 sarebbe stato completo, come lo è il Cristo, cui nulla manca.

Così come alla fine del regno di Babilonia una mano scrisse sul muro: "pesato, pesato, trovato mancante" e ciò determinò la sua disfatta finale, anche questa volta le cose si ripetono; il falso regno della Bestia sarà distrutto e dato nelle mani dell'Unto del Signore, che nel primo  caso fu Ciro, e nel secondo Gesù.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.06.2019 alle ore 08:56:01
Per quanto riguarda il marchio, anche i 144000 ne hanno uno in fronte, quello dei servi di Dio.

In questo caso la parola usata è σφραγῖδα (sphragida) Sigillo, come quelli che chiudevano il rotolo che Gesù apre al cap 6.

Nel caso del marchio della Bestia la parola usata, invece, è χάραγμα (charagma) Timbro, impronta.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 01.06.2019 alle ore 18:51:11
Milla ha scritto. .Mi pare insufficiente senza un connotato sul piano spirituale.  Decenni fa dicevano che fosse il codice a barre dello scontrino (pure senza quello non si può commerciare e il commerciante che non lo usa rischia non poco, come tutti sappiamo), poi si disse, mi pare, che fosse la moneta elettronica, la carta di credito, ora si dice che è il microchip.

codice a barre, carte di credito ecc. non sono un marchio impresso sulla fronte o sulla mano destra cosi come detto dalla Bibbia.
Comunque come dice un admin, libera di pensare e credere quello che vuoi.
Personalmente credo che qualsiasi marchio messo sulla mano destra senza il quale non potremo comprare e vendere è il marchio della bestia.
(il microchip RFID conterrà tutti i dati personali e bancari della persona e sicuramente sarà reso obbligatorio dopo una grande crisi mondiale al seguito della quale ci sarà solo moneta elettronica e senza quello si muore di fame)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Sandro_48 il 01.06.2019 alle ore 19:31:14
un messaggio a Marmar:
bravo !
Microsoft.com  è la bestia
ed io sono la vittima che vorrebbe marchiare .
Sandro_48
(chiaramente è un off topic perchè non ho letto i messaggi precedenti, ma soltanto il titolo che Marmar, cultore dell' Apocalisse, ha dato a codesto topic, molto attuale ).

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 03.06.2019 alle ore 11:46:12
Vorrei fare delle brevi considerazioni che credo possono aiutare ad individuare le basi dei diversi approcci all'argomento.

Un punto su cui mi concentro è individuare la "colpa" nell'accettare (bestia e marchio).

Se una persona mi tortura e io cedo di fronte al dolore e agli stenti, ciò può rappresentare una colpa?
L'affamare una persona non è anche essa tortura?
Un affamato da giorni o settimane che cede, ha davvero una colpa?
In base alle risposte a queste domande si può intraprendere una via o un'altra.

Se nel cedere ci si vede una colpa si può pensare che il marchio sia un'imposizione e la bestia un evidente tiranno e restare relativamente tranquilli finché non si presenterà palesemente in tutta la sua ferocia.
Se invece non ci si vede una colpa (nel cedere) la strada che si apre è totalmente diversa; in questo caso l'accettazione non è una conseguenza di una sottomissione forzata ma un sinonimo di adesione e di partecipazione.

Quando si partecipa e si aderisce, mentalmente c'è un animo di condivisione.
Condividere significa lavorare insieme per uno scopo comune, va da se che per far condividere ciò che realmente non è approvato c'è bisogno di un grande inganno.

Se si vuol ipotizzare che questi potrebbero essere i "tempi giusti", si deve anche ipotizzare che l'inganno è già in atto e sta fungendo da preparatore.
Mi fermo qua per non mettere troppa carne al fuoco.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 03.06.2019 alle ore 11:52:46
Ti cito questo passo di AP 13. Credo che contenga la risposta alla tua domanda.
.   E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. Le fu dato di far guerra ai santi e di vincerli, e le fu dato di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. L’adoreranno tutti gli abitanti della terra il cui nome non è scritto fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno deve essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.
Apocalisse di Giovanni 13:5‭-‬8‭, ‬10 NR06
https://bible.com/bible/122/rev.13.5-10.NR06    

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 03.06.2019 alle ore 13:16:40
Sono d'accordo con Tom-Anad nel condividere quel passo di Apocalisse.

Dovendo dargli una collocazione temporale risulta quasi ovvio che debba essere situato durante la G.T.

Analizziamo punto per punto ciò che dice:
1) LE FU DATO IL POTERE, quindi se le fu dato, da chi è stato dato?
2) Le fu dato potere di bestemmiare contro Dio, contro il luogo in cui abita, e contro quelli che sono in cielo.
3) Le fu dato di far guerra ai santi e vincerli.

Ci sono anche alcuni chiarimenti:
1) L'adoreranno quelli che già dalla fondazione del mondo si sapeva che l'avrebbero fatto
2)  La fiducia dei santi sta nell'accettare la propria sorte.

Secondo quello che ho capito io, ci troviamo nel tempo appena seguente all'avenimento descritto con somma maestria da Matteo nella parabola delle dieci vergini.
L'attesa del Signore è finita, 5 vergini sono entrate nella residenza del Signore e cinque no. Una cosa da dire a questo riguardo è che l'ordine di grandezza di quelle che entrano e di quelle che restano, dovrebbe essere, più o meno, lo stesso.

Qual è l'ordine di grandezza di quelle che entrano? Ovviamente non sono 5, qui il numero 10 è usato quale simbolo di ordine perfetto. Per avere un indizio su quante possano essere bisogna ricorrere di nuovo ad Apocalisse, e prendere in esame alcune sue indicazioni.

Apocalisse 9:16
Il numero dei soldati a cavallo era di duecento milioni e io udii il loro numero.


In questo caso qualcuno li aveva contati, quindi significa che è possibile farlo.

Apocalisse 7:9
Dopo queste cose guardai e vidi una folla immensa che nessuno poteva contare, proveniente da tutte le nazioni, tribù, popoli e lingue, che stava in piedi davanti al trono e davanti all'Agnello, vestiti di bianche vesti e con delle palme in mano.


Queste persone sono davanti al trono di Dio e dell'Agnello, quindi in cielo, non possono esserci dubbi. Il loro numero, però, era tale da non poter essere contato.

Facciamo una semplicissima considerazione logica, ossia che non può che essere di un'ordine di grandezza superiore: quindi del miliardo di persone. Questo perché due ordini di grandezza in più porterebbe il loro numero a 10 miliardi, il che è impossibile.

Se, quindi, l'ordine di grandezza della grande folla è del miliardo, e se associamo la grande folla alle vergini avvedute, significa che anche le stolte saranno un numero simile.

La chiesa che resterà in terra durante la G.T. sarà dello stesso ordine di grandezza di quella rapita; quindi moltissime persone, che devono essere contate tra quelle che non sono state rapite e quelle che si convertiranno in tale periodo.

La conversione delle genti durante la G.T. avverrà per opera di due agenti principali:

Apocalisse 11
3 Ma farò in modo che i miei due Testimoni, vestiti di sacco, compiano la loro missione di profeti per milleduecentosessanta giorni».

Apocalisse 14
6 Poi vidi un altro angelo che volava in mezzo al cielo, recante il vangelo eterno per annunziarlo a quelli che abitano sulla terra, a ogni nazione, tribù, lingua e popolo. 7 Egli diceva con voce forte: «Temete Dio e dategli gloria, perché è giunta l'ora del suo giudizio. Adorate colui che ha fatto il cielo, la terra, il mare e le fonti delle acque».


Il Vangelo in quei giorni sarà proclamato da un angelo, e da due speciali testimoni che faranno da contraltare alle due bestie. Le conversioni saranno numerosissime, data la potenza dei predicatori.

La rassicurazione del testo in esame sta nel fatto che quelli che adoreranno la Bestia saranno solo un numero ben circoscritto, ed avranno le caratteristiche della Bestia nell'atteggiamento verso Dio, il cielo e chi lo abita: che in questo caso è anche la chiesa in quanto ormai rapita.

Il destino di chi è restato e si è convertito si divide in due gruppi: quelli che saranno imprigionati, e quelli che saranno giustiziati. Abbiamo visto che i giustiziati saranno risuscitati alla prima risurrezione. Gli imprigionati, possiamo dedurre, che una volta arrivato il Regno saranno liberati ed inclusi tra quelli che abiteranno le nazioni durante il Regno dei cieli.

Le bestemmie della Bestia contro Dio, il cielo e chi lo abita, si spiegano con il fatto che la Bestia stessa proclamerà se stessa dio, un dio del tutto terreno, che cercherà di eliminare la credenza in una dimensione diversa da questa (Biglino docet).

Ancora una cosa si può dedurre dal testo di Apocalisse. Per essere condannati è necessario adorare la Bestia ed il numero del suo nome, ed avere il marchio. La mancanza di una di queste caratteristiche, due delle quali sono spirituali poiché si rifanno all'adorazione, non configura la condanna.

Ora le prime due sfuggono al controllo della Bestia, e potrebbero anche essere finte, così come accadde durante il famoso ventennio per avere diritto alla tessera, ma non sfuggono a Dio che investiga i cuori. Per queste persone, pur non avendo diritto all'accesso al cielo, si potrebbe pensare ad un futuro terreno nel Regno dei cieli.

1Re 19,18
Io poi mi sono risparmiato in Israele settemila persone, quanti non hanno piegato le ginocchia a Baal e quanti non l'hanno baciato con la bocca».


La Bestia fa guerra ai santi e li vince, uccidendo i credenti durante la G.T. ed i due potentissimi testimoni vestiti di sacco.

Il potere dato alla Bestia è stato dato da Dio stesso, che con l'azione dell'Empio spacca in due il mondo dividendolo tra seguaci di Satana e seguaci di Cristo. Le prove cui saranno sottoposti i due gruppi saranno tali che non vi sarà alcun dubbio su quale parte abbiano scelto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 04.06.2019 alle ore 06:08:29

on 06/01/19 alle ore 18:51:11, tom_anad wrote:
codice a barre, carte di credito ecc. non sono un marchio impresso sulla fronte o sulla mano destra cosi come detto dalla Bibbia.
Comunque come dice un admin, libera di pensare e credere quello che vuoi.
Personalmente credo che qualsiasi marchio messo sulla mano destra senza il quale non potremo comprare e vendere è il marchio della bestia.
(il microchip RFID conterrà tutti i dati personali e bancari della persona e sicuramente sarà reso obbligatorio dopo una grande crisi mondiale al seguito della quale ci sarà solo moneta elettronica e senza quello si muore di fame)


Si, ma siccome era uscito fuori un discorso secondo cui non si riconoscerebbe la bestia, a maggior ragione per questo motivo ho trovato inconsistenze e non perchè a me vada a genio di credere quello che meglio mi pare. Torna la questione dei neonati dei pochi mesi a cui il microchip è imposto. Come la vedi questa questione (mi aspetto che stavolta risponderai, fosse anche un "non lo so" va bene comunque, perchè l'importante è poter confrontare e valutare i nostri diversi punti di vista)? Come ha detto Marmar, comunque, la bestia si deve vedere e la sua adorazione deve precedere il marchio. In questo caso è coerente, un neonato non può certo decidere che vuole adorare la bestia. Tutt'al più si può supporre che se sarà un microchip (anzichè altro ben visibile e riconoscibile esteriormente) senza il quale si morirà di fame, è perchè come minimo bisognerà avere l'età legale per le transazioni commerciali, quindi quella che dove è 18, dove è 21 minimo a seconda del paese di appartenenza. Il fatto che comunque esistano già microchip che i genitori fanno impiantare a ignari pargoli per poterli ritrovare in caso di sequestro di persona, anche quello sarebbe il marchio della bestia? E il numero? Perchè il marchio è legato al numero della bestia, qui l'Apocalisse è chiara in proposito. Posso tutt'al più supporre che la bestia si servirà della modalità microchip senza che per forza sia lo stesso microchip che sta già circolando. Se fosse quest'ultimo, quale allora il significato del numero della bestia e quale sarebbe la bestia? Anzi, le due bestie. Vorrei comunque precisare che questi discorsi dovrebbero servire a tutti noi per meglio studiare quello che l'Apocalisse ci dice (e le domande che ho posto dovrebbero servire per la riflessione e non per la polemica) e meglio capire. Se comunque si trattasse di un microchip di per sè invisibile, come si potrà riconoscere a distanza chi adora la bestia?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 04.06.2019 alle ore 08:31:55

on 06/04/19 alle ore 06:08:29, Milla wrote:
Torna la questione dei neonati dei pochi mesi a cui il microchip è imposto. Come la vedi questa questione

È responsabilità dei genitori. Ma se muoiono da bambini penso che il Signore tiene conto di questo stato ed essi sono comunque salvati perché sono comunque dei bambinii. Se poi crescendo si convertono e scoprono la nocività del marchio, se non è possibile toglierlo credo che anche lì il Signore ne terrà conto perchè Dio non è un tiranno ma egli ha pietà, compassione e misericordia.
Se invece lo si può cancellare o togliere, egli avrà la premura di farlo.

Secondo me le persone che vivranno a quell`epoca avranno un`altra regolazione mentale e saranno pronti spiritualmente. Certi saranno più deboli e altri saranno più forti di adesso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.06.2019 alle ore 09:22:20
Affrontiamo i problemi uno alla volta.
Il marchio della bestia durerà per il tempo della GT (tre anni e mezzo) dopo tornerà il Signore e sarà tutto finito.
Affinché il marchio esplichi il suo effetto deve essere voluto dalle persone in età che hanno discernimento per decidere (non necessariamente 18 anni).
I bambini non hanno scelto quindi ne sono netti.
Lo stesso discorso vale se il microchip viene impiantato con la forza a chi lo rifiuta.
La scelta di metterlo biblicamente corrisponde all'adorazione della bestia, poiché chi ne condivide chi è e quello che fa', sceglie ed accetta il marchio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 04.06.2019 alle ore 16:31:40
Forse, se il marchio è qualcosa di elettronico, non potrà essere impiantato già in tenera età. In quel caso sarà facile individuarlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.06.2019 alle ore 21:22:14
riguardo alla grande conversione che ci sarà durante la GT non sono d'accordo.
In AP troviamo scritto:
.Apocalisse 16:21
E cadde dal cielo sugli uomini una grandine enorme, con chicchi del peso di circa un talento; gli uomini bestemmiarono Dio a causa della grandine; perché era un terribile flagello.


.AP 9:20 E il resto degli uomini che non furono uccisi da queste piaghe, non si ravvidero delle opere delle loro mani sì da non adorar più i demonî e gl'idoli d'oro e d'argento e di rame e di pietra e di legno, i quali non possono né vedere, né udire, né camminare;

.AP 16:9 E gli uomini furon arsi dal gran calore; e bestemmiarono il nome di Dio che ha la potestà su queste piaghe, e non si ravvidero per dargli gloria.

.   AP 16:11 e bestemmiarono l'Iddio del cielo a motivo de' loro dolori e delle loro ulceri; e non si ravvidero delle loro opere.

.AP 16:21 E cadde dal cielo sugli uomini una gragnuola grossa del peso di circa un talento; e gli uomini bestemmiarono Iddio a motivo della piaga della gragnuola; perché la piaga d'essa era grandissima.

Come leggiamo nella parola durante la GT non si parla delle conversioni in questo periodo.
Anzi si dice chiaramente che i santi (i salvati) saranno dati nelle mani dell'anticristo e questo è confermato anche nel libro di Daniele.
In Ap 7:14 ci viene detto che la grande folla sono coloro che hanno lavato le vesti nel sangue dell'Agnello. Sono coloro che sono morti per Cristo, morti martirizzati durante la grande tribolazione e fanno parte insieme a quelli che sono morti per la parola di Dio (prima della venuta di Cristo), e quelli che sono morti per la testimonianza di Cristo (dalla venuta di Cristo fino all'instaurazione del regno dell'anticristo) citati in AP 20 che risorgeranno per regnare con Cristo. Immediatamente dopo verrà rapita la chiesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.06.2019 alle ore 21:55:11
Bisogna fare un bel po' di violenza a tutta la scrittura, ma sei liberissimo di crederlo.

Dove trovi il rapimento in Apocalisse?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.06.2019 alle ore 22:01:57

on 06/04/19 alle ore 21:55:11, Marmar wrote:
Bisogna fare un bel po' di violenza a tutta la scrittura, ma sei liberissimo di crederlo.

Dove trovi il rapimento in Apocalisse?


dove trovi tu le conversioni in apocalisse?

No per polemica, sia chiaro.
La chiesa (i santi)  passeranno nella GT.
Tutta la Bibbia lo dichiara e lo evidenzia.
Ho provato a citarti alcuni passi che dimostrano questo ma hai detto che faccio confusione.
Nella Bibbia in maniera scritturale non esiste il rapimento in un momento diverso dal ritorno di Cristo.
Citami qualche versetto che lo dice.
Io ne citerò trenta che dicono quanto da mè sostenuto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.06.2019 alle ore 23:08:40
Dove trovi il rapimento in Apocalisse? Se sei così certo di ciò che affermi non dovresti avere difficoltà a citare il passo.

Apo 11:
12 Ed essi udirono una voce potente che dal cielo diceva loro: «Salite quassù». Essi salirono al cielo in una nube e i loro nemici li videro. 13 In quell'ora ci fu un gran terremoto e la decima parte della città crollò e settemila persone furono uccise nel terremoto; e i superstiti furono spaventati e diedero gloria al Dio del cielo.


Ti cito questo, ma sappi che non farò una guerra a suon di versetti; se tu credi in ciò che dici per me va bene così, ognuno è libero.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.06.2019 alle ore 23:16:58
Scusami ma non è una guerra a versetti.
Si tratta di comprendere cosa dice la Parola.
Il versetto da te citato parla della fine dei 1260 giorni che è anche la fine della GT quindi conferma quanto da me sostenuto.
Inoltre la resurrezione dei due testimoni si può interpretare con la resurrezione di tutti i credenti morti e l'elevazione in cielo può simboleggiare il rapimento.
Come vedi durante la GT non ci sono convertiti e interpretando le scritture neanche possono esserci perché dall'insediamento dell'anticristo  tutti i non salvati lo adoreranno e prenderanno il marchio e non potranno più convertirsi, mentre noi credenti (già credenti) verremo perseguitato e martirizzati

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.06.2019 alle ore 23:41:06
Ok, se ti piace così, fai come vuoi. Naturalmente questo è il frutto del tuo studio, oppure ti rifai a qualche commento che hai trovato?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 05.06.2019 alle ore 02:47:45
Nostro malgrado, temo che quel che avrebbe dovuto essere d'incoraggiamento per discernere qualcosa in più, si stia trasformando in polemica. :-(
Torniamo al proposito che ha ispirato il topic, cioè quello di un poco di illuminazione in più sull'Apocalisse, quale che sia l'orientamento che ciascuno di noi segue o tende a seguire: pre, meso, post tribolazionista, non ha importanza, dato che la comprensione al 100% è al di fuori di ciascuno, va troppo oltre le nostre capacità e il Signore non ci vuole arroganti. Ricordiamoci anche che esistono interpretazioni letterali e interpretazioni allegoriche, sia apocalittiche che nel resto della Bibbia. Al di fuori dell'Apocalisse è però più facile (non dico che sia sempre facile senza studiare, ma più facile che in Apocalisse) riuscire a distinguere dove interpretare in senso letterale e dove allegorico. In ogni caso l'Apocalisse, nessuno di noi, spero, lo può negare, è il libro che più si presta alle interpretazioni allegoriche, il che rende il suo studio più difficile. Prendiamo il primo versetto del cap. 12: "1Un segno grandioso apparve nel cielo: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e, sul capo, una corona di dodici stelle." Ecco che qui ci sono autori (teologi) che identificano la chiesa, mentre altri Israele. Prima di leggere qualunque commentario ero convinta che si trattasse di Maria che doveva dare alla luce Gesù, che si trattasse del principio della Natività, e a tutt'ora non mi sento di abbandonare quest'ipotesi. Questo però non significa che le altre ipotesi non debbano essere ascoltate. In base agli studi fatti, ognuno arriva a conclusioni apocalittiche diverse. Pur Bibbia alla mano e a fronte di intensi studi teologici, non si è riusciti a dare interpretazioni univoche. Dunque polemizzare tra di noi servirà soltanto ad allontanarci dal giusto obiettivo e non certo a renderci più illuminati. Proviamo a riprenderlo con l'aiuto del Signore e da parte mia vorrei scusarmi se ho polemizzato.  

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 05.06.2019 alle ore 05:58:49
Cara Milla
siamo cristiani, non vogliamo e non dobbiamo fare polemica tra di noi.
Credo che lo zelo per la Parola faccia da padrone in tutti ed è una buona cosa.
Se poi intendi che la polemica è l'approfondimento di ciò che è scritto, bè allora, si può anche sfociare nella polemica, ma non fine a se stessa, solo per investigare.
Dire che ci saranno due venute di Cristo non è scritturale;
dire che ci saranno due risurrezioni non è scritturale;
Dire che Gesù tornera la prima volta in segreto non è scritturale;
Nei Vangeli di Matteo 24, Luca 21, e Marco 13 è scritto chiaramente "DOPO" la GT si vedrà il Figlio dell'uomo che manderà i suoi Angeli a raccogliere ai quattro angoli della terra gli eletti - Il termine "DOPO" viene trasformato in "PRIMA" - non è biblico;
Gesù pregò il Padre non di toglierci ma di proteggerci;
Gesù ha sempre detto che verremo perseguitati, uccisi, che quella tribolazione sarà accorciata a causa dei santi ecc.. ma se noi fossimo rapiti prima che bisogno avevamo di queste raccomandazioni? Gesù avrebbe detto ci sarà tribolazione ma voi non preoccupatevi perché sarete con me in quanto vi porterò via prima.
Mi fermo perché i riferimenti biblici concordi sull'argomento sono tantissimi.
Cara Milla, questo che affermo non è polemica.
Le interpretazioni sono personali, ma ciò che è scritto è la Parola del Signore.
In ogni caso la mia esortazione è quella di rimanere saldi alla Parola e lasciar perdere gli studiosi per un semplice motivo: ci sono decine e decine di grandi studiosi ma giungono in gran quantità a conclusioni opposte. Chi ha ragione? ...... la ragione stà nella Parola di Dio non nelle teorie di Darby o nelle note Scofield.
Paolo ci ricorda  in
1Corinzi 4:6 Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro
Che Dio ci benedica tutti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 05.06.2019 alle ore 08:16:45
@Milla.

E' innegabile che Apocalisse, per il suo stile, presenti alcune difficoltà di lettura, ma queste vi sarebbero solo se intendessimo entrare nel dettaglio di ciò che dice. Se intendiamo, invece, trarre dal libro ciò che è più semplice come, ad esempio, la sequenza degli eventi, allora le cose cambiano aspetto, e se guardiamo il libro come insieme, per avere un quadro generale del suo messaggio, le cose diventano del tutto abbordabili. Non è un libro inutile

Il paragone, poi con gli altri libri precedenti, come dici tu, è sempre possibile e chiarificatore.


Questo lo schema del libro nel suo insieme, strutturato per raccontare una storia con una sequenza logica di eventi suffragata da tutte le precedenti letture.


L'importante, quando lo leggiamo, è non cadere nella tentazione di voler svelare tutti i suoi simbolismi, alcuni debbono essere lasciati così come sono, pena il rischio di andare fuori strada. La sequenza degli eventi, però, è semplice, logica e chiara.

marmari.org/rid.gif

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 05.06.2019 alle ore 08:58:40
La donna vestita di sole, intesa come Maria, incontra molti seguaci in ambito cattolico, dove in genere non è previsto che i fedeli abbiano un approccio personalistico alla comprensione delle scritture. Vedere in quella donna la madre di Gesù, però, comporta alcune prese di posizione. Intanto riportiamo il testo:

Apocalisse 12
1 Poi un grande segno apparve nel cielo: una donna rivestita del sole, con la luna sotto i piedi e una corona di dodici stelle sul capo. 2 Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto.
3 Apparve ancora un altro segno nel cielo: ed ecco un gran dragone rosso, che aveva sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi. 4 La sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo e le scagliò sulla terra.
Il dragone si pose davanti alla donna che stava per partorire, per divorarne il figlio, non appena l'avesse partorito. 5 Ed ella partorì un figlio maschio, il quale deve reggere tutte le nazioni con una verga di ferro; e il figlio di lei fu rapito vicino a Dio e al suo trono. 6 Ma la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, per esservi nutrita per milleduecentosessanta giorni.


A questo punto del racconto (non prendiamo in considerazione la suddivisione in capitoli/versetti che è arbitraria), dopo il suono della settima tromba e l'avvento del Regno, narrati poche righe prima, viene presentata una donna. Il testo precedente è questo:

Apocalisse 12
15 Poi il settimo angelo suonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli».
16 E i ventiquattro anziani che siedono sui loro troni davanti a Dio, si gettarono con la faccia a terra e adorarono Dio, dicendo: 17 «Ti ringraziamo, Signore, Dio onnipotente, che sei e che eri, perché hai preso in mano il tuo grande potere, e hai stabilito il tuo regno. 18 Le nazioni si erano adirate, ma la tua ira è giunta, ed è arrivato il momento di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi, a quelli che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra».
19 Allora si aprì il tempio di Dio che è in cielo e apparve nel tempio l'arca dell'alleanza. Vi furono lampi e voci e tuoni e un terremoto e una forte grandinata.


E' giunto il momento di giudicare i morti, di dare un premio ai servi. Segue l'elenco dei premiati, ed appare l'Arca, il simbolo di un patto. E' da notare che l'azione si svolge in cielo come dice il vers. 15.

A questo punto il racconto prosegue con un POI, ossia, in seguito apparve un gran segno in cielo.
Quindi ci troviamo nel momento seguente ad un premio dato ai morti fedeli, ed una punizione a CHI ROVINA LA TERRA.

A questo punto appare:
1) una donna in travaglio.
2) Il dragone con 7 teste e 10 corna.
3) Il figlio della donna che deve reggere tutte le nazioni
Poi accade che:
A) Il figlio è rapito (strappato con forza dal mondo).
B ) La donna fugge nel deserto nascosta per 1260 giorni.

Nel punto della storia di cui il racconto di Apocalisse, ossia gli ultimi giorni di questo mondo, sono già molti anni che Maria è con il Signore.
Immediatamente dopo il parto di Maria Gesù non è stato rapito, strappato a questo mondo con forza, sono passati oltre 30 anni prima che morisse e risuscitasse.
L'ascesa al cielo di Gesù non è stato un atto di forza di Dio per strapparlo dalle mani del Dragone. Dopo la sua risurrezione si è presentato ai suoi per 40 giorni prima di ascendere definitivamente al cielo. E non lo ha fatto in modo violento.
Inoltre, Maria subito dopo il parto, non è stata nascosta per 1260 giorni nel deserto.

Ognuno è libero di credere ciò che vuole, ma queste sono considerazioni molto semplici che chiunque può fare.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 05.06.2019 alle ore 09:09:17

Quote:
Nei Vangeli di Matteo 24, Luca 21, e Marco 13 è scritto chiaramente "DOPO" la GT si vedrà il Figlio dell'uomo che manderà i suoi Angeli a raccogliere ai quattro angoli della terra gli eletti - Il termine "DOPO" viene trasformato in "PRIMA" - non è biblico;

Dice proprio così?

Matteo 24
29 Subito dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà, la luna non darà più il suo splendore, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate. 30 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. 31 E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all'altro dei cieli.



Non bisogna nemmeno dimenticare che quella di Gesù è una profezia che ha due adempimenti, anch'essa è in stile apocalittico, e riguarda la distruzione di Gerusalemme nel 70 D.C. e la distruzione del mondo (non della terra) alla fine dei tempi, i due eventi sono fusi tanto che il primo è un esempio del secondo.

Illuminante a questo proposito è ciò che avvenne in quei giorni, quando la chiesa, ascoltando Gesù ed il suo invito di:

24:16 allora quelli che saranno nella Giudea, fuggano ai monti; 17 chi sarà sulla terrazza non scenda per prendere quello che è in casa sua; 18 e chi sarà nel campo non torni indietro a prendere la sua veste. 19 Guai alle donne che saranno incinte e a quelle che allatteranno in quei giorni! 20 Pregate che la vostra fuga non avvenga d'inverno né di sabato; 21 perché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non v'è stata dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. 22 Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati.

Cosa messa in pratica dai seguaci di Cristo che nel tempo in cui Gaio Cestio Gallo, dopo aver circondato Gerusalemme, improvvisamente lasciò l'assedio, liberando le uscite, e permise così alla chiesa che ricordava le parole di Gesù, di fuggire ai monti, IN ALTO a Pella. Fu così che non passò la G.T. che sterminò quasi completamente Gerusalemme ed i suoi abitanti. Ciò che Gesù profetizza in questo passo riguarda PRINCIPALMENTE quelli che abitavano la Giudea in quei giorni, anche se avranno un secondo adempimento.


Questi sono eventi realmente accaduti, sono storia, e devono essere considerati.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 05.06.2019 alle ore 22:10:31

on 06/05/19 alle ore 09:09:17, Marmar wrote:
Dice proprio così?
Non bisogna nemmeno dimenticare che quella di Gesù è una profezia che ha due adempimenti, anch'essa è in stile apocalittico, e riguarda la distruzione di Gerusalemme nel 70 D.C. e la distruzione del mondo (non della terra) alla fine dei tempi, i due eventi sono fusi tanto che il primo è un esempio del secondo.

Illuminante a questo proposito è ciò che avvenne in quei giorni, quando la chiesa, ascoltando Gesù ed il suo invito di:
Cosa messa in pratica dai seguaci di Cristo che nel tempo in cui Gaio Cestio Gallo, dopo aver circondato Gerusalemme, improvvisamente lasciò l'assedio, liberando le uscite, e permise così alla chiesa che ricordava le parole di Gesù, di fuggire ai monti, IN ALTO a Pella. Fu così che non passò la G.T. che sterminò quasi completamente Gerusalemme ed i suoi abitanti. Ciò che Gesù profetizza in questo passo riguarda PRINCIPALMENTE quelli che abitavano la Giudea in quei giorni, anche se avranno un secondo adempimento.


Questi sono eventi realmente accaduti, sono storia, e devono essere considerati.


Caro Marmar,
Voglio fare delle precisazione riguardo i versetti da te citati ed esattamente Matteo 24:16 e 24:29
Il versetto 15 dice: Quando dunque avrete veduta l'abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge pongavi mente),
Il profeta Daniele nella parte finale del  capitolo 11 parla del tempo della fine e dice: 31 Per suo ordine, delle truppe si presenteranno e profaneranno il santuario, la fortezza, sopprimeranno il sacrificio quotidiano e vi collocheranno l'abominazione della desolazione.
L’abominazione della desolazione di cui parla Gesù facendo riferimento a Daniele non è il 70 d.C., anche se riguarda la profezia di Gesù in Daniele 24:2 e Daniele 9:26 (Dopo le sessantadue settimane un unto sarà soppresso, nessuno sarà per lui. Il popolo d'un capo che verrà distruggerà la città e il santuario; la sua fine verrà come un'inondazione ed è decretato che vi saranno devastazioni sino alla fine della guerra)
Gesù nel capitolo 24 stà parlando “della fine”.
Matteo 24:14 E questo vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo, affinché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; allora verrà la fine.
Comunque concordo con la ciclicità degli eventi biblici.
Riguardo a Matteo 24:29 dove il Signore dice che manderà i suoi angeli per radunare gli eletti da un capo all’altro dei cieli, questo non significa che gli eletti sono in cielo bensì che li radunerà in cielo per incontrare il Signore nell’aria.
In AP 11:15 Poi il settimo angelo suonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli».
16 E i ventiquattro anziani che siedono sui loro troni davanti a Dio, si gettarono con la faccia a terra e adorarono Dio, dicendo: 17 «Ti ringraziamo, Signore, Dio onnipotente, che sei e che eri, perché hai preso in mano il tuo grande potere, e hai stabilito il tuo regno. 18 Le nazioni si erano adirate, ma la tua ira è giunta, ed è arrivato il momento di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi, a quelli che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra».

Vediamo chiaramente che il TRIBUNALE DI CRISTO si terrà dopo il suono della settima tromba quando Gesù stabilirà il suo Regno.
Giova ricordare che la settima tromba suona dopo l’elevazione in cielo dei due “ulivi” che avviene dopo 1260 giorni, cioè alla fine della grande tribolazione.
E’ innegabile che i due olivi saranno in vita durante la GT.
Conclusione: anche analizzando questi versetti arriviamo alla conclusione che il rapimento si colloca dopo la GT

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 05.06.2019 alle ore 23:25:06
Questo è il tuo pensiero, il mio è molto distante. Tu applichi eventi a passi biblici, senza provarli scritturalmente.

Puoi farlo, ma la prova della giustezza del tuo ragionamento è solo nella tua testa. Per essere credibile devi produrre qualcosa di più plausibile.

Quote:
Giova ricordare che la settima tromba suona dopo l’elevazione in cielo dei due “ulivi” che avviene dopo 1260 giorni, cioè alla fine della grande tribolazione.

Hai sparato una "verità" senza citare il perché dovremmo credere a ciò che affermi. Qual è il ragionamento che sta dietro alla tua affermazione? C'è un ragionamento, oppure è rivelazione divina?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 05.06.2019 alle ore 23:26:56
Ti riformulo la domanda che fino ad ora hai tranquillamente eluso.

Dove trovi il rapimento nel libro di Apocalisse?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 05:45:13

on 06/05/19 alle ore 23:26:56, Marmar wrote:
Ti riformulo la domanda che fino ad ora hai tranquillamente eluso.

Dove trovi il rapimento nel libro di Apocalisse?


Del rapimento in tutta la Bibbia se ne parla esplicitamente in 1TE 4:17
Paolo non dice quando sarà.
Questo vale sia per i pretribolazionisti che per i post.
Dov'è lo leggi tu che sarà prima?
La parola DICE che prima resusciteranno i morti in Cristo e dopo ci sarà il rapimento.
In AP 20 leggiamo quando sarà la prima resurrezione che è propedeutica al rapimento.
Quindi ti ho risposto Bibbia alla mano dove è scritto.
Adesso tu in maniera altrettanto biblica dimmi dove è scritto che Gesù torna due volte, dove è scritto che c'è una resurrezione prima di quella di AP 20.
Ma non i diagrammi che sono l'esternazione del tuo pensiero, ma la Parola.

hai scritto che ho rivelazioni divine riguardo alla sequenzialità della settima tromba

voglio risponderti anche a questo, basta leggere quattro versetti dello stesso capitolo per avere conferma.
.    11 Ma dopo tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro; essi si alzarono in piedi e grande spavento cadde su quelli che li videro. 12 Ed essi udirono una voce potente che dal cielo diceva loro: «Salite quassù». Essi salirono al cielo in una nube e i loro nemici li videro. 13 In quell'ora ci fu un gran terremoto e la decima parte della città crollò e settemila persone furono uccise nel terremoto; e i superstiti furono spaventati e diedero gloria al Dio del cielo.
14 Il secondo «guai» è passato; ma ecco, il terzo «guai» verrà presto.

15 Poi il settimo angelo suonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli».

Come vedi i passi sono sequenziali e quello che lega l'evento (essendo AP non cronologica per versetti) è il "POI" detto dall'angelo.
Comunque fratello dalla tua ultima vedo che un pochino i toni si sono elevati.
Siamo cristiani, se questo confronto deve diventare scontro meglio lasciare, perché come spesso mi hai detto, anche tu  sei libero di credere a quello che vuoi.  
Un abbraccio nel Signore.

P.S. voglio concludere con
Romani 2:16
Tutto ciò si vedrà nel giorno in cui Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo, secondo il mio vangelo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 06.06.2019 alle ore 06:15:20

on 06/05/19 alle ore 05:58:49, tom_anad wrote:
Se poi intendi che la polemica è l'approfondimento di ciò che è scritto, bè allora, si può anche sfociare nella polemica, ma non fine a se stessa, solo per investigare.


No, negli approfondimenti no e ci mancherebbe.
Le diversità di vedute deve servire a far valutare, non ad affannarsi a convincere i fratelli ad aderire a questa o quell'interpretazione (pre, meso o post tribolazionista che sia). Anche per questo serve leggere le varie interpretazioni teologiche: per poter valutare, confrontare una e l'altra cercando di capire quale sia la più vicina al testo apocalittico, anche se non è facile, tranne che le ipotesi da scartare perchè palesemente fantasiose (del tipo la teoria di Nerone resuscitato per diventare la bestia). Ovviamente tenendo bene in mente che nessun commentario biblico sostituisce la Bibbia).


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 06:22:38
Brava Milla,
Se buttassimo tutti i commentari e chiedessimo l'unzione per comprendere la parola sarebbe edificante.

Oltretutto ci sono commentari per tutti i gusti quindi l'unica cosa giusta è la parola, applicando quello che essa dice senza andare "oltre ciò che è scritto".
(È una raccomandazione biblica  :gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 06.06.2019 alle ore 06:25:40

on 06/06/19 alle ore 05:45:13, tom_anad wrote:
vedo che un pochino i toni si sono elevati.


Si sono sovrapposti i nostri post a causa del mio fuso orario :-D. In ogni caso la polemica che intendevo andasse evitata è proprio quella ai toni a cui accenni, non certo agli approfondimenti.


on 06/06/19 alle ore 05:45:13, tom_anad wrote:
P.S. voglio concludere con
Romani 2:16
Tutto ciò si vedrà nel giorno in cui Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo, secondo il mio vangelo

:hello:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 06.06.2019 alle ore 09:02:43

Quote:
Adesso tu in maniera altrettanto biblica dimmi dove è scritto che Gesù torna due volte,  

Mio nonno andò in America, poi tornò.

Non tornò per portare in America anche mia nonna, tornò per restare.

Il ritorno di Cristo non è un evento che dura un po' di tempo e poi finisce, Cristo non torna per prendere i suoi e portarli in cielo, e poi rinchiudersi con loro in un'altra dimensione. Cristo torna per inaugurare il Regno dei cieli in terra. Torna per fare della terra e del cielo un unico regno, e quando tornerà ed inaugurerà quel tempo sarà PER SEMPRE.

Quell'unico ritorno ha un inizio e comprende diverse fasi:

Prima fase:
Si compone di due eventi a breve distanza l'uno dall'altro, il primo ha luogo in cielo, l'altro in terra. (Risurrezione morti in Cristo e rapimento della chiesa vivente)

Seconda fase:
Versamento delle sette coppe dell'ira di Dio. (Grande tribolazione)

Terza fase:
Matrimonio dell'Agnello e della sua Sposa (Questo avviene in cielo)


Quarta fase:
Vittoria contro le potenze mondane ad Armagedon.


Quinta fase:
Presentazione in gloria del governo celeste e terrestre milleniale agli scampati della G.T.


Sesta fase:
Allestimento dei troni (su cui siederà la chiesa già in cielo) per il giudizio dei credenti morti per la testimonianza di Cristo durante la G.T. Tale evento prende il nome di PRIMA RISURREZIONE. Queste persone si uniranno alla chiesa già rapita nella prima fase.

Settima fase:
Il millennio sta scorrendo.

Vedere il ritorno di Cristo come un unico evento non mi pare goda di supporto biblico. Quindi il dire che non è scritto che Cristo torna due volte, e perciò il rapimento avviene per forza dopo la G.T.  (in realtà questo scombinerebbe molte altre cose), secondo me è sintomo di non avere le idee molto chiare. Ma può essere che mi sbagli.

Non è scritto che Cristo torna due volte, ma che quando lo farà inaugurerà un tempo nuovo dove molte cose dovranno accadere. Questo è l'intero racconto biblico ad affermarlo.

Tu sei libero di non crederlo, ci mancherebbe altro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 09:09:27
Che Cristo tornerà per regnare non è mai stato messo in discussione, è scritturale.
Noi stiamo parlando dell'escatologia degli eventi.
Il rapimento è semplicemente successivo alla prima resurrezione (è scritto chiaro nella parola) ma dopo questo evento accadranno tante altre cose come giustamente dici tu, ma questo nulla toglie alla sequenza degli eventi.
Infatti in Daniele 12 troviamo i tempi degli eventi post resurrezione/ rapimento.
Evito il commento di Daniele 12 poiché dovendo interpretare creerei molte discussioni ritengo inutili perché durante tali eventi la chiesa rapita non ci sarà

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 06.06.2019 alle ore 09:38:18
Il tuo (secondo me) è un errore abbastanza comune, anche alcuni teologi importanti, in tempi ormai passati, lo hanno commesso. Si tratta di confondere la risurrezione dei morti in Cristo di 1 Ts con la "prima risurrezione" di Ap 20. In molti casi è accaduto perché si voleva adattare le scritture ad un preconcetto dottrinale, e/o anche dal nome che ha.

Il fatto che venga chiamata "PRIMA" è perché è la prima ad avvenire all'interno del millennio.

La Bibbia, quando racconta degli ultimi tempi, parla di 3 risurrezioni: una avviene non appena Cristo prende il suo potere in cielo, ed è quella narrata in 1 Ts 4; 1 Cor 15; Apo 11, infatti in quest'ultimo brano la cosa che Cristo deve fare, oltre a premiare i suoi (tribunale di Cristo) è DISTRUGGERE QUELLI CHE DISTRUGGONO LA TERRA per mezzo delle sette coppe, ovvero la grande tribolazione, ed è seguente.

La risurrezione che cronologicamente avviene dopo è la PRIMA RISURREZIONE, a millennio appena iniziato. Il giudizio è demandato alla chiesa, che gode delle stesse prerogative di Cristo (Re e Sacerdoti) e che pronuncia un verdetto su quelli che sono morti durante la grande tribolazione perché testimoni di Cristo. Questa risurrezione giudica anche del premio da dare, così come è avvenuto nella precedente, premio che è stato ottenuto davanti al "tribunale di Cristo".

L'ultima risurrezione sarà quella cui parteciperanno tutti quelli non risuscitati precedentemente. A quel giudizio non sarà sottoposta la chiesa che è già da 1000 anni con Cristo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 09:45:05
In AP 11:15 c'è il suono della settima tromba che annuncia il ritorno di Cristo.
Come avrai avuto modo di leggere nei versetti da 11  a 14 questo evento è successivo ai 1260 giorni dei due testimoni.
Secondo te in che periodo escatologico ci troviamo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 09:49:52
Piccola polemica, direi quasi un chiarimento.
Ho già scritto che essendo un piccolo studioso della Bibbia non aderisco a nessuna religione perché ognuna ha i suoi dogmi (chi più chi meno), non scrivo libri, non ho siti o blog, quindi non ho bisogno di adattare la scrittura ai miei convincimenti.
Anzi modello il mio pensiero solo alla parola di Dio e non accetto da nessuno teorie o interpretazioni umane che non hanno riferimento biblico.
È scritto: maledetto l'uomo che confida nell'uomo.
In seguito contestami pure ma non accusarmi di difendere qualcuno o qualcosa

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 06.06.2019 alle ore 09:57:44
Ripropongo lo schema, SENZA IL QUALE non è possibile dare una cronologia ad Apocalisse. Non si tratta di una mia idea, questo schema è conosciutissimo e guida la comprensione del libro da almeno due secoli.

Ci sono tre parentesi che Giovanni apre all'interno del racconto, che esulano dalla normale sequenza degli eventi.

marmari.org/rid.gif

All'interno di queste parentesi il racconto si occupa di mettere in chiaro alcuni elementi importanti, ma non si tratta di considerazioni inserite cronologicamente nella sequenza del racconto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 10:02:06
Ok
Ho capito.....
Che Dio ci benedica

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 06.06.2019 alle ore 10:07:12
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 06.06.2019 alle ore 10:09:07
:clap2: :hello:

Il fatto che venga chiamata "PRIMA" è perché è la prima ad avvenire all'interno del millennio.

il fatto che venga chiamata "PRIMA" è perché è la "SECONDA"

:gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.06.2019 alle ore 21:23:00
TORNIAMO AD UN CONFRONTO COSTRUTTIVO,

nello schema fatto da tè poni le sette coppe dell'ira di Dio dopo la settima tromba.
Questo è GIUSTO.
Difatti tutti i precedenti castighi rappresentano l'ira di satana che gettato sulla terra si sfoga facendo più male possibile sapendo di avere poco tempo.
Questa ira del nemico non è altro che la GT permessa da DIO, che durerà 1260 giorni.
Alla fine della GT Dio rapirà la sua Sposa, poiché non colpirà la chiesa, e dopo sfogherà la sua ira sul mondo ribelle.
I tempi come accennato della sette coppe e della durata di armagheddon sono contenuti in Daniele 12 (che evito di entrare per il momento).

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.06.2019 alle ore 21:36:58
OK, quello è il tuo punto di vista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.06.2019 alle ore 21:56:26
caro Marmar,

so benissimo che la chiesa evangelica mondiale (quella ufficiale) predica il pretribolazionismo, ma questo non significa nulla.
Se facciamo ddll'interpretazione della Bibbia una questione di numeri hanno ragione i cattolici essendo di più.

Io sono come i bereani, vado a vedere se quello che viene predicato dalle chiese ha riscontro con la Parola.
Credo che tutti dovremmo farlo, specialmente chi ha la responsabilità di predicare l'vangelo.

Anche su questo post ti mando un fraterno abbraccio.
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.06.2019 alle ore 23:01:37
Quanti anni hai?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 11:30:18

on 06/21/19 alle ore 23:01:37, Marmar wrote:
Quanti anni hai?



poco meno di 60.
Per mia curiosità mi spieghi a cosa è utile la mia età?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 22.06.2019 alle ore 11:41:16
Per sapere con chi sto parlando, diverso sarebbe stato tu ne avessi avuti 15.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 11:48:31

on 06/22/19 alle ore 11:41:16, Marmar wrote:
Per sapere con chi sto parlando, diverso sarebbe stato tu ne avessi avuti 15.


A volte dicono  che l'avanzare dell'età  implichi decadimento piuttosto che saggezza
:console:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.06.2019 alle ore 12:13:32

on 06/22/19 alle ore 11:48:31, tom_anad wrote:
A volte dicono  che l'avanzare dell'età  implichi decadimento piuttosto che saggezza
:console:

Forse Marmar ti ha chiesto l`età anche perché come me ha pensato che hai un modo giovanile di esprimerti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 22.06.2019 alle ore 15:44:52
Cari fratelli, scusatemi, a me sembra che sia inutile accanirsi sull'interpretazione di una profezia che resta pur sempre una profezia, il che vuol dire  che a volerla interpretare in anticipo si rischia, nonostante le migliori intenzioni, di avere un margine di errore.  Ognuno è convinto di averla interpretata nel modo giusto (me compresa) ma alla fin fine soltanto chi ne vedrà l'adempimento saprà qual è l'esatta verità. :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 17:49:33

on 06/22/19 alle ore 12:13:32, Virtuale wrote:
Forse Marmar ti ha chiesto l`età anche perché come me ha pensato che hai un modo giovanile di esprimerti.


Ti ringrazio per il termine giovanile  in luogo di infantile.
Non ritengo che il forum sia una passerella culturale  bensì un punto d'incontro tra evangelici che dialogano con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.
Vi abbraccio tutti nell'amore del Signore

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.06.2019 alle ore 19:33:25

on 06/22/19 alle ore 15:44:52, Rossella wrote:
Cari fratelli, scusatemi, a me sembra che sia inutile accanirsi sull'interpretazione di una profezia che resta pur sempre una profezia, il che vuol dire  che a volerla interpretare in anticipo si rischia, nonostante le migliori intenzioni, di avere un margine di errore.  Ognuno è convinto di averla interpretata nel modo giusto (me compresa) ma alla fin fine soltanto chi ne vedrà l'adempimento saprà qual è l'esatta verità. :friends:

...È un tema che viene vestito e rivestito.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 22.06.2019 alle ore 20:17:22

on 06/04/19 alle ore 21:55:11, Marmar wrote:
Bisogna fare un bel po' di violenza a tutta la scrittura, ma sei liberissimo di crederlo.

Dove trovi il rapimento in Apocalisse?


In un conferenza tedesca ho sentito una interpretazione interessante sul  passo di Apocalisse 4.1:
Dopo queste cose vidi una porta aperta nel cielo, e la prima voce, che mi aveva già parlato come uno squillo di tromba, mi disse: «Sali quassù e ti mostrerò le cose che devono avvenire in seguito» Subito fui rapito dallo Spirito.
In pratica questo passo si succede alle 7 lettere che rappresentano le epoche storiche. (penso che su questo siamo tutti d'accordo)  ::)
Ora, prima di spiegare nel dettaglio il versetto 1 del capitolo 4 dobbiamo cominciare dal capitolo 1.19  dove dice: Scrivi dunque le cose che hai visto, (la visione di Gesù tra i 7 candelabri a partire dal versetto 12) quelle che sono (spiegazione delle 7 stelle e dei 7 candelabri dal 20) e quelle che accadranno dopo (gli avvenimenti delle 7 chiese nei capitoli da 2 e 3).
Arriviamo quindi al capitolo 4 e qui comincia con: "Dopo queste cose..." (riferite alle relazioni fatte sulle 7 lettere si conclude il periodo riferito alla chiesa) ... "vidi una porta aperta nel cielo, e la prima voce, che mi aveva già parlato come uno squillo di tromba, mi disse: «Sali quassù e ti mostrerò le cose che devono avvenire in seguito».... (cioè agli eventi successivi alla tribolazione). ... Subito fui rapito dallo Spirito.
Con quest'ultima frase il relatore ipotizza che il rapimento in cielo di Giovanni  lo si può interpretare figurativamente come il rapimento della chiesa durante la Laodicea, prima della tribolazione che nel libro dell'Apocalisse si descrive nei capitoli successivi.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 20:44:14
riguardo alle 7 chiese che rappresentano sette epoche è la teoria di Godet., con il quale, analizzando le lettere, si può concordare.
In ordine ad AP 4:1, quando Giovanni fu rapito in cielo non concordo con l'interpretazione che con tale evento si possa rappresentare il rapimento della Chiesa.
In primo luogo perché Paolo ci ha avvisati che non ci sarà rapimento se prima non si sia mostrato l'anticristo.
Altra interpretazione, sostenuta dai dispenzionalisti, è che dal capitolo 4 non si parla più della chiesa e questo "DOVREBBE" significare che non c'è più in quanto rapita. Ma se analizziamo bene le scritture comprendiamo il contrario e la chiesa dal capitolo 4 non viene più nominata perché Giovanni viene rapito in cielo e in cielo la Chiesa ancora non c'è per questo non è più nominata.

:-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 20:53:21

on 06/22/19 alle ore 19:33:25, Virtuale wrote:
...È un tema che viene vestito e rivestito.


Caro virtuale,
ho provato ad uscire dall'interpretazione di AP, ponendo una domanda che è caduta nell'oblio.
La domanda era:
1) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti prima della GT e invece sarà dopo?
2) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti dopo la GT e invece sarà prima?

dopo aver dato una risposta ragionata a queste due domande capirete perché ci tengo tanto a spiegare il post-tribolazionismo.

Un abbraccio a tutti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.06.2019 alle ore 21:12:44

on 06/22/19 alle ore 20:53:21, tom_anad wrote:
Caro virtuale,
ho provato ad uscire dall'interpretazione di AP, ponendo una domanda che è caduta nell'oblio.
La domanda era:
1) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti prima della GT e invece sarà dopo?
2) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti dopo la GT e invece sarà prima?

dopo aver dato una risposta ragionata a queste due domande capirete perché ci tengo tanto a spiegare il post-tribolazionismo.

Un abbraccio a tutti


Secondo me...molte volte
prima di ogni altra cosa
crediamo alle nostre convinzioni.
...e dopo aver " battuto " la testa
crediamo di dover approfondire il tutto,
in modo da credere alla cosa giusta.
Ma se è un mistero...mistero rimarrà...non dobbiamo sapere tutto e non dovremmo credere a tutte le nostre convinzioni.

Io stessa non lo so perché l`ho dimenticato,
ma adesso che hai fatto la domanda
ho voglia di approfondire e a Dio piacendo avrò le mie convinzioni.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 21:23:15

on 06/22/19 alle ore 21:12:44, Virtuale wrote:
Secondo me...molte volte
prima di ogni altra cosa
crediamo alle nostre convinzioni.
...e dopo aver " battuto " la testa
crediamo di dover approfondire il tutto,
in modo da credere alla cosa giusta.
Ma se è un mistero...mistero rimarrà...non dobbiamo sapere tutto e non dovremmo credere a tutte le nostre convinzioni.
Io stessa non lo so perché l`ho dimenticato,
ma adesso che hai fatto la domanda
ho voglia di approfondire.



mi fa piacere che vuoi approfondire.
Non ti chiedo di ristudiare tutti i passi che parlano del rapimento, eventualmente lo farai dopo, ma ti chiede di capire cosa succederà in riferimento alle due domande.
Dalla risposta che ti darai, capirai il GRANDE pericolo rappresentato dai predicatori del pre-tribolazionismo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 22.06.2019 alle ore 22:03:08
Vuoi mettere paura, oppure hai un sistema per superare indenne il periodo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.06.2019 alle ore 22:33:39

on 06/22/19 alle ore 20:53:21, tom_anad wrote:
1) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti prima della GT e invece sarà dopo?
2) che succede ai fedeli e alla Chiesa se credono che verranno rapiti dopo la GT e invece sarà prima?

1) Secondo me, per i fedeli e la chiesa che credono che verranno rapiti prima della grande tribolazione e invece sarà dopo...il Signore non li castigherà .e sono dell`opinione che al momento opportuno Dio darà loro una super-forza che nessuno ha avuto prima d`ora, una forza proporzionata alla tribolazione in modo che la possono superare con successo.

2) ...e per i fedeli e la chiesa che credono che verranno rapiti dopo la GT e invece sarà prima, saranno " formati " come dei soldati e saranno forti in modo da superare tutte le difficoltà. Avranno un carico ma allo stesso tempo saranno sollevati di vedere che fino ad ora la grande tribolazione non si è avverata.

PS : Credo che possiamo avere fiducia che saranno tutti avvertiti da profeti al tempo in cui possono prepararsi, e i fedeli e la chiesa riceveranno una super forza per affrontare questa prova così bene...che Dio li benedica.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.06.2019 alle ore 22:50:48
Concordo che il Signore ci darà forza.

La mia risposta alla domanda n.1 è diversa.
Se io credo che il Signore mi rapira prima della GT e ciò non avviene, la prima cosa che mi può succedere è la perdita della fede  perché  vedo che non si è adempiuta la promessa. Comincio a dubitare e perdere la fede sentendomi tradito.
Infatti è scritto " la fede dei più si raffreddera " e anche molti cadranno.
Fare credere che la chiesa non passerà nella GT è  l'ultimo inganno del nemico per farne cadere molti.
Verrà  perseguitata la carne  per far cadere l'anima.
Questo è il pericolo reale ed oggettivo.
Mai ho discusso sul millennio o su i nuovi cieli o su i 144000 perché le divergenze di opinioni su questi Argomenti non fanno perdere la salvezza.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 22.06.2019 alle ore 23:29:41

on 06/22/19 alle ore 20:44:14, tom_anad wrote:
Altra interpretazione, sostenuta dai dispenzionalisti, è che dal capitolo 4 non si parla più della chiesa e questo "DOVREBBE" significare che non c'è più in quanto rapita. Ma se analizziamo bene le scritture comprendiamo il contrario e la chiesa dal capitolo 4 non viene più nominata perché Giovanni viene rapito in cielo e in cielo la Chiesa ancora non c'è per questo non è più nominata.

:-D

Penso che forse sia attribuibile al fatto che la chiesa sia appunto rappresentata dalla figura di Giovanni. In quel caso Giovanni guarda gli eventi successivi dal punto di vista della chiesa e non vede se stessa perché è appunto lì su nel cielo.
Però quest'ultima è solo una mia teoria che ho sviluppato in base alla tua osservazione.
  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 22.06.2019 alle ore 23:42:49
Tom, sulla base della tua teoria riguardo al rapimento post tribolazione vorrei chiederti un analisi più approfondita su 1. Corinzi 15.51:
Ecco io vi annunzio un mistero: non tutti, certo, moriremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un istante, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba; suonerà infatti la tromba e i morti risorgeranno incorrotti e noi saremo trasformati

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.06.2019 alle ore 07:36:07

Quote:
Fare credere che la chiesa non passerà nella GT è  l'ultimo inganno del nemico per farne cadere molti.


Dato che vai per supposizioni, possiamo farne anche un'altra, che non è infondata.

Matteo 9:29 b
«Vi sia fatto secondo la vostra fede»

Se la vostra fede è "passeremo per la G.T." vi sarà fatto ciò che credete.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.06.2019 alle ore 07:56:24

on 06/22/19 alle ore 23:42:49, Robby71 wrote:
Tom, sulla base della tua teoria riguardo al rapimento post tribolazione vorrei chiederti un analisi più approfondita su 1. Corinzi 15.51:
Ecco io vi annunzio un mistero: non tutti, certo, moriremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un istante, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba; suonerà infatti la tromba e i morti risorgeranno incorrotti e noi saremo trasformati


Basterebbe questo per far aprire gli occhi anche sul libro di Apocalisse, poiché questa sequenza è rispettata, ed è proprio al suono dell'ultima tromba (la settima) che queste cose accadranno, capitoli 11:14-19 e 12.

La corrispondenza è totale, ed è priva di ogni dubbio. Poi, se a questo aggiungiamo l'altro famosissimo passo paolino di 1 Ts 4, che si riferisce, ovviamente, allo stesso evento, abbiamo corrispondenza anche con il termine usato: "rapimento".

Invece, chi non rispetta il modo di procedere di Apocalisse, nella sua visione d'insieme, non riesce a trovarvi il rapimento, evento di primaria importanza per chi è in attesa del suo ritorno, ed abbastanza assurdo sarebbe il fatto che che non se ne parli.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 08:39:38
rispondo a tutti (non cito le scritture perché conosciute a memoria da tutti).

Il rapimento avverrà quando saranno adempiute diverse condizioni:
1) non prima che si sia mostrato l'anticristo per voler essere adorato come dio;
2) al suono della settima tromba;
3) dopo la prima risurrezione dei morti.

Poi ci sono altri aspetti che bisogna considerare (che definirei paralleli o complementari)

a) i santi saranno dati nelle mani dell'anticristo per  tre tempi e mezzo; (Daniele 7:25);
b) la donna (AP 12:14) vien protetta per 3 tempi e mezzo;
c) alla bestia fu dato potere per 42 mesi - le fu dato potere di far guerra ai SANTI  e di vincerli;  (AP 13:5,8,9, 10);

Poi abbiamo i passi concordanti:
- Dopo la tribolazione di quei giorni ......(Matteo 24:29 e seguenti)
- Se il Signore non avesse abbreviato quei giorni, nessuno scamperebbe; ma, a causa dei suoi eletti, egli ha abbreviato quei giorni. (Marco 13:20)
- Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno. (Giovanni 17:15)

escatologicamente questi sono i passaggi OBBLIGATI

La settima tromba sancirà il ritorno di Cristo e con esso il rapimento della Chiesa.
La settima tromba è l'evento che segue l'elevazione in cielo dei due testimoni dopo che hanno svolto la loro opera per 1260 giorni, e precede le sette coppe dell'ira di Dio con le quali punirà e distruggerà i peccatori.
Di resurrezione ne troviamo solo una ed è quella di AP 20:5 ed è propedeutica la rapimento.
I risorti in Cristo che si vorrebbero collocare in un tempo precedente alla prima resurrezione sono gli stessi di Ap 20 E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.
Quelli che non hanno adorato la bestia sono quelli scritti nel libro dell'Agnello e quindi come tali sono i santi, gli eletti i risorti in Cristo e non una categoria a parte.
Tutte le teorie esposte non hanno riscontro scritturale ma solo frutto di congetture personali.
Della venuta segreta di Cristo non c'è traccia nella Parola né troviamo traccia di due resurrezioni.

Per il resto, come mi è stato insegnato, ognuno è libero di credere quello che vuole.

Un fraterno abbraccio a tutti i fratelli in Cristo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.06.2019 alle ore 08:52:54
Finalmente qualcosa su cui lavorare.

BENISSIMO. Ci torneremo sopra, ora ho il culto.

CIAO.

PS Sei stato al convegno di Pawson sugli ultimi giorni?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 11:38:19

on 06/23/19 alle ore 08:52:54, Marmar wrote:
Finalmente qualcosa su cui lavorare.

BENISSIMO. Ci torneremo sopra, ora ho il culto.

CIAO.

PS Sei stato al convegno di Pawson sugli ultimi giorni?


scusami ma non conosco, o meglio, non ho sentito parlare del convegno Pawson

P.S.
(sicuramente sarà un noto studioso biblico, ma, come già detto in precedenza, la chiesa ufficiale è per il pre-tribolazionismo, quindi non mi meraviglio se noti personaggi predicano ciò - io, personalmente, non trovo riscontri nella Bibbia - Come detto sono un bereano e non vado oltre ciò che è scritto)

Io ho il culto questa sera

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 13:01:03

on 06/23/19 alle ore 07:56:24, Marmar wrote:
Basterebbe questo per far aprire gli occhi anche sul libro di Apocalisse, poiché questa sequenza è rispettata, ed è proprio al suono dell'ultima tromba (la settima) che queste cose accadranno, capitoli 11:14-19 e 12.



on 06/23/19 alle ore 08:39:38, tom_anad wrote:
La settima tromba sancirà il ritorno di Cristo e con esso il rapimento della Chiesa.
La settima tromba è l'evento che segue l'elevazione in cielo dei due testimoni dopo che hanno svolto la loro opera per 1260 giorni, e precede le sette coppe dell'ira di Dio con le quali punirà e distruggerà i peccatori.
Di resurrezione ne troviamo solo una ed è quella di AP 20:5 ed è propedeutica la rapimento.


Penso che sia proprio questo "suono dell'ultima tromba" a causare confusione.  :-D
A riguardo però è interessante l'interpretazione che sempre questo fratello tedesco citato nel post di prima da nella sua tesi:
Quando Paolo scrive ai Corinzi vuole svelare loro il mistero del rapimento. Il mistero consiste in qualcosa che dall'antico testamento fino a quel momento non era conosciuto. Perciò Paolo cerca di spiegare loro l'evento in modo che ai suoi fratelli il concetto dovesse essere anche chiaro
Ora, secondo questo relatore, se lui (Paolo) come ha scritto, cita l'ultima tromba, e quella tromba è riferita alla settima tromba dell'Apocalisse, come facevano i corinzi a sapere che si trattasse di quella  tromba. Quella rivelazione era stata data a Giovanni molti anni dopo la lettera ai Corinzi. Probabilmente nemmeno Paolo era a conoscenza di quelle 7 trombe perciò si doveva trattare di qualcos'altro. E doveva essere qualcosa che a quel tempo erano a conoscenza sia i corinzi che Paolo. Secondo questo relatore il suono dell'ultima tromba era inteso secondo il significato che a quel tempo veniva dato al modi di suonare la tromba nel gergo militare da parte dell'esercito romano:
Il primo suono segnava di smontare l'accampamento
il secondo suono segnava che l'armata doveva trovarsi allineata nelle fila
il terzo suono segnava che l'armata ripartiva (quest'ultimo quindi rappresenta il rapimento)
Che ne pensate? :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 15:03:40
.Penso che sia proprio questo "suono dell'ultima tromba" a causare confusione.  Sorridente
A riguardo però è interessante l'interpretazione che sempre questo fratello tedesco citato nel post di prima da nella sua tesi:
Quando Paolo scrive ai Corinzi vuole svelare loro il mistero del rapimento. Il mistero consiste in qualcosa che dall'antico testamento fino a quel momento non era conosciuto. Perciò Paolo cerca di spiegare loro l'evento in modo che ai suoi fratelli il concetto dovesse essere anche chiaro  
Ora, secondo questo relatore, se lui come ha scritto, cita l'ultima tromba e quella tromba è riferita alla settima tromba dell'Apocalisse, come facevano i corinzi a sapere che si trattasse di quella tromba. Quella rivelazione era stata data a Giovanni molti anni dopo la lettera ai Corinzi. Probabilmente nemmeno Paolo era a conoscenza di quelle 7 trombe perciò si doveva trattare di qualcos'altro. E doveva essere qualcosa che a quel tempo erano a conoscenza sia i corinzi che Paolo. Secondo questo relatore il suono dell'ultima tromba era inteso secondo il significato che a quel tempo veniva dato al modi di suonare la tromba nel gergo militare da parte dell'esercito romano:  


Non so chi abbia avuto un'ideo simile ma sembra poco, anzi per niente, biblica.

Che significa che ai tempi di Paolo, Giovanni non aveva ancora ricevuto la profezia contenuta in Apocalisse?

E' come dire che quanto scritto in Daniele non riguarda i tempi della fine perché vissuto 600 anni prima di Cristo.
Se questo studioso "NON SA" che il Signore ha dato profezie riguardanti i medesimi eventi  nell'arco di migliaia di anni per mezzo di Suoi profeti, come può pensare di spiegare l'Apocalisse.
Senza offesa per nessuno è un ragionamento semplicemente assurdo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 16:39:10

on 06/23/19 alle ore 15:03:40, tom_anad wrote:
Non so chi abbia avuto un'ideo simile ma sembra poco, anzi per niente, biblica.

Che significa che ai tempi di Paolo, Giovanni non aveva ancora ricevuto la profezia contenuta in Apocalisse?

E' come dire che quanto scritto in Daniele non riguarda i tempi della fine perché vissuto 600 anni prima di Cristo.
Se questo studioso "NON SA" che il Signore ha dato profezie riguardanti i medesimi eventi  nell'arco di migliaia di anni per mezzo di Suoi profeti, come può pensare di spiegare l'Apocalisse.
Senza offesa per nessuno è un ragionamento semplicemente assurdo.

Se Paolo dice ai corinzi che sta per annunziare loro un mistero allora questo significa che il rapimento era qualcosa che non era stato mai annunziato prima di allora   neanche ai profeti dell'antico testamento altrimenti che mistero sarebbe?
Forse mi sbaglio ma non ho conoscenza di qualche passo dell'antico testamento che parla del rapimento.
Per quanto riguarda la cronologia delle lettere, l'Apocalisse è stata scritta ca. nel 95 D.C mentre la lettera ai Corinzi è stata scritta ca. nel 54 D.C.
Ora, vedendo che la lettera ai corinzi è stata scritta ca.40 anni prima, come si fa a dire con assoluta certezza, Bibbia alla mano, che Paolo fosse al corrente delle 7 trombe citate solo 40 anni dopo da Giovanni nell'Apocalisse?
Da quello che ho notato, i profeti ricevevano a volte piccoli a volte grandi dettagli riguardanti il futuro ma nessuno ha mai ricevuto una visione complessiva di tutto quello che doveva accadere, si trattava sempre  di "frammenti".
Se quindi non possiamo essere certi che Paolo sapesse di tutta l' Apocalisse (tanto più per il fatto che sappiamo che non era stata ancora scritta) allora possiamo solo ipotizzare che avesse conoscenza delle 7 trombe. E se non fosse così?
... a questo punto, l'ipotesi di questo studioso tedesco non è neanche tanto da escludere.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 17:14:40
Hai detto bene che è  un mistero e che non era stata rivelata prima. Infatti l'Apocalisse è  successiva.
Poi dobbiamo tenere presente che nelle profezie è lo Spirito Santo che parla e non l'uomo profeta.
Rimango del parere che questo studioso sicuramente è molto colto ma poco unto.

Esempio : come faceva Daniele a sapere la profezia delle 70 settimane?
La stessa cosa è per la profezia di Paolo ai corinti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 17:20:10

on 06/23/19 alle ore 17:14:40, tom_anad wrote:
Rimango del parere che questo studioso sicuramente è molto colto ma poco unto.

Perchè poco unto? Cosa non va in quella tesi?
:confuso:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 17:23:54
Cosa non va?

Ma se questo signore  sostiene che un Profeta non conosce gli eventi futuri.
Ma che profeta è?
Se così  fosse è uno storico e non profeta.
Poi questo studioso dimentica  che nelle profezie è  Dio che parla e non l'uomo. Per questo ho detto che è poco unto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 17:32:29

on 06/23/19 alle ore 17:23:54, tom_anad wrote:
Cosa non va?

Ma se questo signore  sostiene che un Profeta non conosce gli eventi futuri.
Ma che profeta è?
Se così  fosse è uno storico e non profeta.
Poi questo studioso dimentica  che nelle profezie è  Dio che parla e non l'uomo. Per questo ho detto che è poco unto

Forse non mi sono spiegato bene:
1. Non ho mai detto che questo studioso sia un profeta (questo sia ben chiaro)
2. I profeti ai quali lo studioso si riferisce sono quelli biblici.
3. I  singoli  profeti biblici (e questo è un mio parere) non ricevevano dallo Spirito una visione complessiva che riguardasse l'intero futuro del mondo. Infatti tocca a noi ora prendere i frammenti di quelle rivelazioni e ricomporre il puzzle.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 17:46:34

on 06/23/19 alle ore 17:14:40, tom_anad wrote:
Esempio : come faceva Daniele a sapere la profezia delle 70 settimane?
La stessa cosa è per la profezia di Paolo ai corinti


A Daniele in persona era stata fatta quella profezia.
La profezia delle 7 trombe era stata fatta a Giovanni 40 anni dopo la lettera di Paolo
Come possiamo essere certi che la tromba alla quale si riferisce Paolo sia la settima tromba dell'Apocalisse?
Paolo dice solamente "al suono dell'ultima tromba". Questo non basta per essere certi che l'ultima tromba che cita Paolo è riferita alla settima tromba dell'Apocalisse. Se fosse così perchè non ha scritto Paolo l'Apocalisse?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 23.06.2019 alle ore 17:59:31

on 06/23/19 alle ore 17:32:29, Robby71 wrote:
2. I profeti ai quali lo studioso si riferisce sono quelli biblici.
3. I  singoli  profeti biblici (e questo è un mio parere) non ricevevano dallo Spirito una visione complessiva che riguardasse l'intero futuro del mondo. Infatti tocca a noi ora prendere i frammenti di quelle rivelazioni e ricomporre il puzzle.

Ho come l`impressione ma forse mi sbaglio, che secondo te non possono esserci dei profeti fuori dalla Bibbia...ma uno dei doni dello Spirito Santo è anche il dono di profezia che dovremmo tutti desiderare.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 18:33:19

on 06/23/19 alle ore 17:59:31, Virtuale wrote:
Ho come l`impressione ma forse mi sbaglio, che secondo te non possono esserci dei profeti fuori dalla Bibbia...ma uno dei doni dello Spirito Santo è anche il dono di profezia che dovremmo tutti desiderare.

Cara Virtuale questo è un altro tema perciò, senza offesa, cerchiamo di non incasinarci dato che abbiamo già parecchia carne sul fuoco.
:-D  :friends:
Su quel tema sono molto cauto ad esprimermi. Sarebbe meglio aprire un altro topic  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 23.06.2019 alle ore 18:51:17
[quote author=Marmar
PS Sei stato al convegno di Pawson sugli ultimi giorni?
[/quote]

Parli forse di David Pawson, un teologo molto stimato?
Ho in casa un suo libro "Quando Gesù ritorna", Ed. Verso la Meta, pp 25-28, dove  l'autore afferma chiaramente che l'interpretazione del rapimento pre-tribolazione
(interpretazione spuntata fuori nel 1830 circa e mai sentita nominare prima) è un inganno che ha lo scopo di rendere  i cristiani impreparati di fronte alle sofferenze che li aspettano durate la GT e di renderli quindi più facilmente scoraggiati, scandalizzati e inclini alla defezione.

Nell'insieme, condivido le opinioni di Tom-anad.

Tutto questo detto in serenità, in quanto ognuno è libero nelle sue opinioni e nelle sue scelte.  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 23.06.2019 alle ore 18:56:16
Ecco, le cose appunto che mi fanno dubitare (delle interpretazioni, non della Bibbia) sono proprio quelle spuntate fuori unicamente a metà ottocento, quando la chiesa degli Atti esisteva parecchi secoli addietro. Ma come dice Rossella, tutto questo in serenità.  

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 19:33:21

on 06/23/19 alle ore 18:51:17, Rossella wrote:
(interpretazione spuntata fuori nel 1830 circa e mai sentita nominare prima) è un inganno che ha lo scopo di rendere  i cristiani impreparati di fronte alle sofferenze che li aspettano durate la GT e di renderli quindi più facilmente scoraggiati, scandalizzati e inclini alla defezione.


on 06/23/19 alle ore 18:56:16, Milla wrote:
Ecco, le cose appunto che mi fanno dubitare (delle interpretazioni, non della Bibbia) sono proprio quelle spuntate fuori unicamente a metà ottocento, quando la chiesa degli Atti esisteva parecchi secoli addietro. Ma come dice Rossella, tutto questo in serenità.


Giusto per la cronaca, prima del 1830 quella interpretazione era stata data già dal gesuita Emmanuel Lacunza. Ma ci sono degli scritti che danno la stessa interpretazione prima di Lacunza, risalenti almeno al 600 D.C  da parte di un certo Efrem il Siro (se erano suoi allora gli scritti risalirebbero addirittura al 400 D.C), o "pseudo Efrem" (in tal caso risalirebbero al 600 D.C)
Più indietro nel tempo arriviamo agli Apostoli  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 20:33:04

on 06/23/19 alle ore 18:51:17, Rossella wrote:
Parli forse di David Pawson, un teologo molto stimato?
Ho in casa un suo libro "Quando Gesù ritorna", Ed. Verso la Meta, pp 25-28, dove  l'autore afferma chiaramente che l'interpretazione del rapimento pre-tribolazione (interpretazione spuntata fuori nel 1830 circa e mai sentita nominare prima)

Sarà anche molto stimato questo Pawson ma un po meno informato riguardante la storia sull'interpretazione del rapimento pre-tribolazione.
Detto con serenità, spero che il resto che ha scritto nel suo libro ne è valso almeno il prezzo.  
:friends:  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 23.06.2019 alle ore 22:32:37

Quote:
.Parli forse di David Pawson, un teologo molto stimato?
Ho in casa un suo libro "Quando Gesù ritorna", Ed. Verso la Meta, pp 25-28, dove  l'autore afferma chiaramente che l'interpretazione del rapimento pre-tribolazione
(interpretazione spuntata fuori nel 1830 circa e mai sentita nominare prima) è un inganno che ha lo scopo di rendere  i cristiani impreparati di fronte alle sofferenze che li aspettano durate la GT e di renderli quindi più facilmente scoraggiati, scandalizzati e inclini alla defezione.


concordo pienamente con Rossella  sul fatto che il pre-tribolazionismo, oltre che non essere scritturale, è un inganno (io l'ho chiamato l'ultimo inganno di satana) che ha lo scopo di rendere i cristiani impreparati.
E' una mossa politica, purtroppo accettata per varie ragioni dai capi delle chiese.
Personalmente non dovendo rispondere a nessuna organizzazione costituita posso ragionare come i bereani che di ogni cosa loro predicata cercavano riscontro nelle scritture.
Paolo ci ha avvisati. .1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.


A noi che studiamo la Bibbia e che vogliamo fare la volontà del Signore non interessa molto cosa hanno detto o non detto i nostri posteri. Tanto se vogliamo troviamo valanghe di scritti a favore e contro il pretibolazionismo.
Personalmente cerco di capire quello che le scritture dicono a prescindere il parere di questo e quello, studiosi che siano.

Un abbraccio a tutti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 23.06.2019 alle ore 22:43:15

on 06/23/19 alle ore 22:32:37, tom_anad wrote:
Personalmente non dovendo rispondere a nessuna organizzazione costituita posso ragionare come i bereani che di ogni cosa loro predicata cercavano riscontro nelle scritture.

E' giusto quello che fai, proprio per questo ti chiedo ancora una volta di spiegarmi sulla base di quale versetto all'interno delle Scritture deduci che l'ultima tromba di cui parla Paolo ai corinzi sia da attribuire alla settima tromba dell'Apocalisse di Giovanni scritta 40 anni dopo.
E' quello che tu hai detto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.06.2019 alle ore 23:22:22

on 06/23/19 alle ore 08:39:38, tom_anad wrote:
rispondo a tutti (non cito le scritture perché conosciute a memoria da tutti).

Il rapimento avverrà quando saranno adempiute diverse condizioni:
1) non prima che si sia mostrato l'anticristo per voler essere adorato come dio;
2) al suono della settima tromba;
3) dopo la prima risurrezione dei morti.

Poi ci sono altri aspetti che bisogna considerare (che definirei paralleli o complementari)

a) i santi saranno dati nelle mani dell'anticristo per  tre tempi e mezzo; (Daniele 7:25);
b) la donna (AP 12:14) vien protetta per 3 tempi e mezzo;
c) alla bestia fu dato potere per 42 mesi - le fu dato potere di far guerra ai SANTI  e di vincerli;  (AP 13:5,8,9, 10);

Poi abbiamo i passi concordanti:
- Dopo la tribolazione di quei giorni ......(Matteo 24:29 e seguenti)
- Se il Signore non avesse abbreviato quei giorni, nessuno scamperebbe; ma, a causa dei suoi eletti, egli ha abbreviato quei giorni. (Marco 13:20)
- Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno. (Giovanni 17:15)

escatologicamente questi sono i passaggi OBBLIGATI

La settima tromba sancirà il ritorno di Cristo e con esso il rapimento della Chiesa.
La settima tromba è l'evento che segue l'elevazione in cielo dei due testimoni dopo che hanno svolto la loro opera per 1260 giorni, e precede le sette coppe dell'ira di Dio con le quali punirà e distruggerà i peccatori.
Di resurrezione ne troviamo solo una ed è quella di AP 20:5 ed è propedeutica la rapimento.
I risorti in Cristo che si vorrebbero collocare in un tempo precedente alla prima resurrezione sono gli stessi di Ap 20 E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.
Quelli che non hanno adorato la bestia sono quelli scritti nel libro dell'Agnello e quindi come tali sono i santi, gli eletti i risorti in Cristo e non una categoria a parte.
Tutte le teorie esposte non hanno riscontro scritturale ma solo frutto di congetture personali.
Della venuta segreta di Cristo non c'è traccia nella Parola né troviamo traccia di due resurrezioni.

Per il resto, come mi è stato insegnato, ognuno è libero di credere quello che vuole.

Un fraterno abbraccio a tutti i fratelli in Cristo



Ho risposto qui:  http://www.marmari.org/pretrib.pdf

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 05:34:58
grazie Marmar,
ovviamente devo risponderti, ma dato che sarà una lunga e dettagliata risposta, come posso allegarti un file in PDF?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 05:38:21

on 06/23/19 alle ore 22:43:15, Robby71 wrote:
E' giusto quello che fai, proprio per questo ti chiedo ancora una volta di spiegarmi sulla base di quale versetto all'interno delle Scritture deduci che l'ultima tromba di cui parla Paolo ai corinzi sia da attribuire alla settima tromba dell'Apocalisse di Giovanni scritta 40 anni dopo.
E' quello che tu hai detto


Perché la Bibbia parla di una sola verità, di un solo evento, ma guardato da diverse angolazioni e in diversi periodi storici anche molto lontani tra loro.

Ti faccio un esempio:
In Genesi troviamo che la progenie della donna schiaccerà il capo al serpente.
Non ti sembra che già il Signore stia parlando di Apocalisse?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 07:28:30

on 06/23/19 alle ore 22:32:37, tom_anad wrote:
concordo pienamente con Rossella  sul fatto che il pre-tribolazionismo, oltre che non essere scritturale, è un inganno (io l'ho chiamato l'ultimo inganno di satana) che ha lo scopo di rendere i cristiani impreparati.
E' una mossa politica, purtroppo accettata per varie ragioni dai capi delle chiese.
Personalmente non dovendo rispondere a nessuna organizzazione costituita posso ragionare come i bereani che di ogni cosa loro predicata cercavano riscontro nelle scritture.
Paolo ci ha avvisati. .1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.


A noi che studiamo la Bibbia e che vogliamo fare la volontà del Signore non interessa molto cosa hanno detto o non detto i nostri posteri. Tanto se vogliamo troviamo valanghe di scritti a favore e contro il pretibolazionismo.
Personalmente cerco di capire quello che le scritture dicono a prescindere il parere di questo e quello, studiosi che siano.

Un abbraccio a tutti


Pawson è un post-tribolazionista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 07:31:15
L'ho scoperto adesso perché  non lo conosco, ma concordo pienamente

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 07:35:23

on 06/24/19 alle ore 05:38:21, tom_anad wrote:

Perché la Bibbia parla di una sola verità, di un solo evento, ma guardato da diverse angolazioni e in diversi periodi storici anche molto lontani tra loro.

Ti faccio un esempio:
In Genesi troviamo che la progenie della donna schiaccerà il capo al serpente.
Non ti sembra che già il Signore stia parlando di Apocalisse?

Sono d'accordo con quello che dici ma per portarti un altro esempio, il fatto che Mosè abbia scritto quel passo non implica che lui avesse avuto in visione che un giorno ci sarebbe stata la chiesa.
Mosè ricevette una solo una porzione di quello che doveva accadere, proprio come la ha ricevuto Paolo ai Corinzi. Ecco perché non possiamo essere certi che si trattasse della settima tromba. Possiamo solo ipotizzare così come si può ipotizzare che alludesse ad un altro tipo di tromba come ha detto quel relatore.
Non so se sono riuscito a rendere l'idea.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 07:47:47

on 06/24/19 alle ore 07:28:30, Marmar wrote:
Pawson è un post-tribolazionista.

Visto che si asserisce erratamente che il pre-tribolazismo sia nato dopo il 1800, sarei curioso di sapere chi è stato il primo a sostenere la teoria post-tribolazionista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 08:20:23
Il fatto è che l'interesse per il libro di Apocalisse è molto recente, in tempi lontani non sapevano proprio cosa farne di quel libro, anche il canone lo ha accettato tra molti scontenti. Eppure è indispensabile per la comprensione di alcuni fatti, specialmente per la loro collocazione temporale, che in alcuni casi sarebbe quasi impossibile senza di lui.

Apocalisse permette una collocazione temporale di avvenimenti chiave, riguardo all'escatologia, narrati nella scrittura, ma in modo tale da non essere certo il momento in cui avvengono.

E' vero che lo stile apocalittico non è di facile comprensione, ma se da quel libro ci aspettiamo di trarre soltanto la sequenza degli eventi trattati, allora la cosa è perfettamente fattibile, e nemmeno complessa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 08:38:06

on 06/24/19 alle ore 07:47:47, Robby71 wrote:
Visto che si asserisce erratamente che il pre-tribolazismo sia nato dopo il 1800, sarei curioso di sapere chi è stato il primo a sostenere la teoria post-tribolazionista.


chi è il primo non lo so, e neanche andrò a studiarlo, chi ha sicuramente  fondato la dottrina del pre-tribolazionismo è  stato Darby le cui tesi sono state poi trascura nelle note della Bibbia Scoffield ed altri

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 24.06.2019 alle ore 10:19:03
Da1Tessalonicesi 4:13 a 1Tessalonicesi 4:17 l'Apostolo Paolo parla del rapimento della Chiesa e in 1Tessalonicesi 4:18 ci dice: Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole.
Quindi dobbiamo consolarci con le parole del rapimento e infatti è bello pensare che non entreremo nella tribolazione.
Quindi, pur rispettando le visioni di tutti, a mio avviso parlare di rapimento post tribolazione è quasi come "rubare" una bella consolazione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 10:24:00
A noi non deve interessare chi è stato a sostenere una dottrina piuttosto che un'altra. Anzi meglio sarebbe se liberassimo la mente, e cercassimo di vedere SOLTANTO dalle scritture come stanno le cose.


Comunque c'è posto per tutti i pensieri, e sono molto contento per i fratelli post-tribolazionisti, perché avranno una sorpresa graditissima   :-D :-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 10:28:11

on 06/24/19 alle ore 10:24:00, Marmar wrote:
A noi non deve interessare chi è stato a sostenere una dottrina piuttosto che un'altra. Anzi meglio sarebbe se liberassimo la mente, e cercassimo di vedere SOLTANTO dalle scritture come stanno le cose.


Comunque c'è posto per tutti i pensieri, e sono molto contento per i fratelli post-tribolazionisti, perché avranno una sorpresa graditissima   :-D :-D



Finalmente caro Marmar hai centrato l'obbiettivo.
Se mi sbaglio io avrò una sorpresa graditissima,
Se ti sbagli tu avrai una sorpresa SGraditissima.

Questa è  la vera differenza

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 11:04:07
Prendila così se vuoi, ma le scritture parlano chiaro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 24.06.2019 alle ore 11:42:31

on 06/23/19 alle ore 19:33:21, Robby71 wrote:
Giusto per la cronaca, prima del 1830 quella interpretazione era stata data già dal gesuita Emmanuel Lacunza. Ma ci sono degli scritti che danno la stessa interpretazione prima di Lacunza, risalenti almeno al 600 D.C  da parte di un certo Efrem il Siro (se erano suoi allora gli scritti risalirebbero addirittura al 400 D.C), o "pseudo Efrem" (in tal caso risalirebbero al 600 D.C)

Anche a me piacerebbe moltissimo essere rapita in cielo prima della GT, solo che non mi torna biblicamente.  Se non fosse triste, sarebbe quasi buffo vedere come, pur essendo fratelli in Cristo, riusciamo a interpretare i versetti in modo diverso!
Quanto agli autori che hai citati, già non sono più la Bibba;  e, come Pawson, sono "soltanto" dei teologi.  Sarebbe interessante, fino ad un certo punto, leggere i  loro testi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 12:22:54
Vi sono letture degli eventi relativi agli ultimi giorni che più che essere basati sulle scritture sono frutto del "sentire", oppure di dottrine che sono entrate a far parte dei "punti di fede" di alcune comunità, ed accettate allo stesso livello di dogmi dai fedeli. Tali dogmi sono indiscutibili, quali verità rivelate, e non presi nemmeno in considerazione come temi da trattare. Quello del rapimento, spesso, è uno di quelli.

I punti postati da tom-anad si possono smontare tutti in poco tempo, perché non hanno fondamento biblico. Nascono da una dottrina accettata come vera, al punto tale da rimodulare tutta la lettura apocalittica su di essa.

Poi, il discorso va avanti, fino a concludere che sia meglio prepararsi al peggio, cosi da essere pronti a tutto. In caso contrario non perderemo nulla, ma sarà una bella sorpresa. Non mi pare di aver letto da nessuna parte che ci sia qualcosa di buono in un errore. Al limite, allora, pensiamo che saremo tutti dannati, così se poi non sarà vero ne avremo più gioia.

Quasi come quello che si dava le martellate sulle dita, per essere contento quando non ci prendeva.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.06.2019 alle ore 12:46:48
Molti cristiani oggi aspettano un imminente rapimento segreto della chiesa. Questa non é una dottrina bibblica.
Cosa aspettavano invece i primi cristiani?

"mentre ASPETTATE LA MANIFESTAZIONE del Signore nostro Gesù Cristo. 8 Egli vi confermerà sino alla fine, irreprensibili nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo" (1Corinzi 1:7-8)

"l'opera d'ognuno sarà manifestata, perché il giorno di Cristo la paleserà; poiché quel giorno ha da apparire qual fuoco; e il fuoco farà la prova di quel che sia l'opera di ciascuno." (1Corinzi 3:13 Luzzi, Riveduta)

Quindi i primi cristiani non si aspettavano un improvviso rapimento segreto della chiesa, ma ASPETTAVANO LA MANIFESTAZIONE DI CRISTO o "giorno del Signore Gesú Cristo"..."quel giorno apparirá un fuoco" (1Cor 3:13)

"Poiché è cosa giusta presso Dio il rendere a quelli che vi affliggono, afflizione; 7 e a voi che siete afflitti, requie con noi, quando il Signor Gesù APPARIRÁ DAL CIELO con gli angeli della sua potenza, 8 IN UN FUOCO FIAMMEGGIANTE, per far vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signor Gesù. 9 I quali saranno puniti di eterna rovina, respinti dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza, 10 QUANDO VERRÁ per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi e ammirato in tutti quelli che hanno creduto, e in voi pure, poiché avete creduto alla nostra testimonianza dinanzi a voi." (2Tes 1:6-10)

2Pietro 3:10-15
" il giorno del Signore verrà come un ladro; in esso i cieli passeranno stridendo, e gli elementi infiammati si dissolveranno, e la terra e le opere che sono in essa saranno arse. 11 Poiché dunque tutte queste cose hanno da dissolversi, quali non dovete voi essere, per santità di condotta e per pietà, 12 aspettando e affrettando la venuta del giorno di Dio, a cagion del quale i cieli infocati si dissolveranno e gli elementi infiammati si struggeranno? 13 Ma, secondo la sua promessa, noi aspettiamo nuovi cieli e nuova terra, ne' quali abiti la giustizia. 14 Perciò, diletti, aspettando queste cose, studiatevi d'esser trovati, agli occhi suoi, immacolati e irreprensibili nella pace; 15 e ritenete che la pazienza del Signor nostro è per la vostra salvezza, come anche il nostro caro fratello Paolo ve l'ha scritto, secondo la sapienza che gli è stata data".

Avete capito cosa si aspettavano i primi cristiani?
Non si aspettavano di certo un rapimento segreto, ma aspettavano l'apparizione di Gesú dal cielo, chiamato nella Bibbia "il giorno del Signore", cioé il giorno in cui Gesú si manifesterá al mondo: "quando il Signor Gesù APPARIRÁ DAL CIELO con gli angeli della sua potenza, IN UN FUOCO FIAMMEGGIANTE" (2Tes 1:7)
"mentre ASPETTATE LA MANIFESTAZIONE del Signore nostro Gesù Cristo. 8 Egli vi confermerà sino alla fine, irreprensibili nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo" (1Corinzi 1:7-8)
Post del fratello Giuseppe Longo: https://www.facebook.com/longo.giuseppe.9/posts/2444972768888725

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.06.2019 alle ore 12:54:46
SEMPRE POST del fratello Giuseppe Longo

COSA CREDEVANO I PRIMI CRISTIANI RIGUARDO GLI ULTIMI TEMPI, IL RAPIMENTO DELLA CHIESA E LA VENUTA DELL'ANTICRISTO?
Di seguito pubblico alcuni scritti dei primi secoli.

DIDACHÉ (90-100 d.C)
"... negli ultimi giorni si moltiplicheranno i falsi profeti e i corruttori, e le pecore si muteranno in lupi, e la carità si muterà in odio; finché, crescendo l'iniquità, si odieranno l'un l'altro, si perseguiteranno e si tradiranno, e allora il seduttore del mondo apparirà come figlio di Dio e opererà miracoli e prodigi, e la terra sarà consegnata nelle sue mani, e compirà iniquità quali non avvennero mai dal principio del tempo.
E allora la stirpe degli uomini andrà verso il fuoco della prova, e molti saranno scandalizzati e periranno; ma coloro che avranno perseverato nella loro fede saranno salvati da quel giudizio di maledizione.
E allora appariranno i segni della verità: primo segno l'apertura nel cielo, quindi il segno del suono di tuba e terzo la resurrezione dei morti; non di tutti, però, ma, come fu detto: «Verrà il Signore e tutti i santi con lui. Allora il mondo vedrà il Signore venire sopra le nubi del Cielo»".



IRENEO DI LIONE (2° secolo - Vescovo di Roma)
"Daniele, considerando la fine dell’ultimo regno - cioè gli ultimi dieci re fra i quali sarà stato suddiviso il regno e sui quali verrà il figlio della perdizione - dichiara che alla bestia spunteranno dieci corna e che un altro piccolo corno sorgerà in mezzo ad esse e che davanti a quest’ultimo tre di queste corna saranno divelte [...]
«[i santi] gli saranno dati in mano [all’Anticristo] per un tempo, più tempi e la metà di un tempo» [Dan 7,25] vale a dire per tre anni e sei mesi, durante i quali egli, da quando verrà, regnerà sulla terra.".
"Giovanni, il discepolo del Signore, nell’Apocalisse ha parlato di ciò che accadrà negli ultimi tempi e dei dieci re che sorgeranno allora, fra i quali sarà stato diviso l’impero che ora domina [l’impero romano]. Egli ci spiega quali saranno le dieci corna che vide Daniele. [...]
colui che deve venire [l’Anticristo] ne ucciderà tre [re], sottometterà gli altri al suo potere e sarà egli stesso l’ottavo fra di loro. Ed essi devasteranno Babilonia, la daranno alle fiamme, consegneranno il loro regno alla bestia e perseguiteranno la Chiesa. Dopo di ciò essi saranno distrutti dalla venuta di nostro Signore. [...]
Le dieci dita dei piedi sono, perciò, i dieci re fra i quali verrà diviso il regno".
"Attraverso eventi che accadranno al tempo dell’Anticristo, sarà manifesto che egli, essendo un apostata e un bandito, è ansioso di essere adorato come Dio;
Perché egli, essendo in possesso di tutto il potere del diavolo, verrà non come re giusto né come legittimo re sottomesso a Dio, ma come empio, ingiusto e senza legge; come apostata, iniquo e omicida; come un bandito, che ricapitola in sé tutta l’apostasia del diavolo, rigettando gli idoli per persuadere (gli uomini) che egli stesso è Dio, elevando sé stesso come unico idolo, avendo in lui i molteplici errori degli altri idoli."
"L’Anticristo ingannerà gli ebrei ad un punto tale che essi lo accetteranno come Messia e lo adoreranno".
"Al tempo del suo regno, l’Anticristo disporrà che Gerusalemme venga ricostruita in magnificenza, ne farà una grande e popolosa città, e ordinerà che il suo palazzo venga costruito lì".
"Enoch, poiché piacque a Dio, fu trasferito col medesimo corpo nel quale era piaciuto a Lui, prefigurando così la traslazione dei giusti. Anche Elia fu assunto così com’era nella sostanza plasmata [nella forma umana], annunziando profeticamente l’assunzione di coloro che sono spirituali: il corpo non impedì loro la traslazione e l’assunzione; [...] Ora dove fu posto il primo uomo? Nel paradiso, senza dubbio, secondo ciò che dice la Scrittura: «Poi il Signore Dio piantò un giardino in Eden, a oriente, e vi collocò l'uomo che aveva plasmato». Di lì fu cacciato in questo mondo per la sua disobbedienza. Perciò anche i presbiteri, discepoli degli Apostoli, dicono che coloro che furono trasferiti vennero portati colà - per i giusti infatti che possiedono lo Spirito è preparato il paradiso, dove fu trasportato anche l’Apostolo Paolo udendo parole indicibili per noi adesso [cfr. 2 Cor 12,4] - e ivi rimangono fino alla fine del mondo, pregustando l’incorruzione. [...]
Quelli che furono trasferiti [Enoch ed Elia] vivono secondo il modello della futura lunghezza dei giorni".



IPPOLITO(3° secolo) RIGUARDO AGLI ULTIM I TEMPI
"Vi esporrò la descrizione della fine, e in particolare della seduzione di tutto il mondo da parte del nemico e diavolo; e dopo queste cose, della seconda venuta di nostro Signore Gesù Cristo".
"[...] tutti andranno appresso alle proprie voglie. I figli metteranno le mani addosso ai genitori [...] il marito porterà la propria moglie in giudizio come se fosse una criminale.
Nessuno avrà rispetto per i capelli grigi degli anziani, e nessuno avrà compassione della bellezza dei giovani... ci sarà dappertutto la distruzione delle chiese. Le Scritture saranno disprezzate e si canteranno ovunque le canzoni dell’avversario. Le fornicazioni, gli adulteri e gli spergiuri riempiranno la terra; e dopo questi, stregonerie, incantesimi e divinazioni seguiranno con ogni forza e fervore.
[...] fra coloro che si professano cristiani sorgeranno allora falsi profeti, falsi apostoli, impostori, seminatori di discordie, malfattori, mentitori gli uni contro gli altri, adulteri, fornicatori, briganti, avidi, spergiuri, mendaci, pieni di odio verso gli altri. I pastori saranno come lupi; i sacerdoti abbracceranno la menzogna; i monaci brameranno le cose del mondo; i ricchi diverranno duri di cuore; i governanti non aiuteranno i poveri; il potente ripudierà ogni compassione; i giudici toglieranno giustizia al giusto e, accecati dalla corruzione, emetteranno verdetti iniqui".
"E cosa devo dire in merito agli uomini, quando gli elementi stessi perderanno il loro ordine? Ci saranno terremoti in ogni città e pestilenze in ogni paese; tuoni mostruosi e lampi spaventosi bruceranno case e campi. Tempeste di vento sconvolgeranno enormemente mare e terra; e sulla terra ci sarà infertilità, e un fragore nel mare, [...] e la distruzione degli uomini.
Ci saranno segni nel sole e segni nella luna, aberrazioni nelle stelle, afflizioni di nazioni, sconvolgimenti nell’atmosfera, scariche di grandine sulla faccia della terra, inverni di eccessiva inclemenza, diverse gelate, inesorabili venti torridi, tuoni imprevisti, conflagrazioni inattese; e in generale, lamenti e dolore su tutta la terra, senza consolazione".

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 13:30:40
Concordo pienamente con Daleoe.

Ottimo studio e soprattutto con richiami biblici.
Mi era limitato a dimostrare che biblicamente la PRIMA RESURREZIONE è  dopo la GT.
Ma molti credono che la "prima" in realtà sia la seconda.
Bel modo di non andare oltre quello che è scritto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 13:51:20

on 06/24/19 alle ore 11:42:31, Rossella wrote:
Quanto agli autori che hai citati, già non sono più la Bibba;  e, come Pawson, sono "soltanto" dei teologi.  Sarebbe interessante, fino ad un certo punto, leggere i  loro testi.

Era solo per rendere chiaro che si era a conoscenza del rapimento pre-tribolazionistico prima del 1800 come si suol sostenere.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 13:58:58

on 06/24/19 alle ore 08:38:06, tom_anad wrote:
chi è il primo non lo so, e neanche andrò a studiarlo, chi ha sicuramente  fondato la dottrina del pre-tribolazionismo è  stato Darby le cui tesi sono state poi trascura nelle note della Bibbia Scoffield ed altri

Darby, a riguardo del rapimento, non ha fatto altro che riprendere testi già scritti prima da altri arrivati prima di lui e confrontarli con la Bibbia.
Prima non si dava molta importanza al libro dell'Apocalisse, non esisteva nemmeno lo stato di Israele fino al secolo scorso perciò interpretare le scritture future era davvero difficoltoso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 14:10:46

on 06/24/19 alle ore 12:46:48, daleoe wrote:
Molti cristiani oggi aspettano un imminente rapimento segreto della chiesa. Questa non é una dottrina bibblica.
Cosa aspettavano invece i primi cristiani?

"mentre ASPETTATE LA MANIFESTAZIONE del Signore nostro Gesù Cristo. 8 Egli vi confermerà sino alla fine, irreprensibili nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo" (1Corinzi 1:7-8)

La manifestazione del Signore avverrà quando TUTTI lo vedranno scendere in gloria. Si tratta appunto di una MANIFESTAZIONE a livello mondiale.
Il rapimento avviene prima, senza che verrà visto.
Se con una tesi si parte già male, come nel caso dell'ultima tromba dei Corinzi, tutto quello che ci si costruisce poi sopra non regge.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 24.06.2019 alle ore 14:54:08
Sto seguendo con interesse tutta la discussione e vorrei fare un piccolo intervento nel mezzo per magari fornire altre prospettive e punti di riflessione.

Quando provo ad addentrarmi nell'argomento escatologico anticipo alcune premesse:

1) rare volte i fatti profetizzati nella Bibbia si son svolti nella maniera in cui se lo aspettavano i fedeli, da citare per primo fra tutti la venuta di Gesù Cristo che infatti non è stato riconosciuto anche perché si aspettavano tutt'altro
2) considero la possibilità che i tempi attuali possano essere i tempi interessati, in caso contrario le nostre diventano automaticamente congetture, non possiamo formulare ipotesi inerenti ad esempio al 2500 d.c.
3) tenendo presente che una gran parte parteggerà volontariamente e inconsapevolmente per l'avversario, credo che gli eventi, almeno prima del suo culmine, si devono sviluppare in modo da esser scambiati per "naturali", magari eccezionali ma non soprannaturali e comunque spiegabili, altrimenti nessuno cadrebbe nelle mani dell'avversario.
Se provate a domandare al più ateo degli atei che atteggiamento avrebbe di fronte ad effetti soprannaturali palesi e non smentibili vi direbbe: "crederei all'istante!".

Con queste 3 macro premesse alla base provo di volta in volta a seguire tutti gli eventi, prendo un esempio a caso per far capire meglio il mio ragionamento: i due testimoni.

Ora conosco le varie idee su Enoch, Elia, Mosè e comunque l'ipotesi che possono essere due persone singole in carne ed ossa, non mi convince molto, così provo a sviluppare diversamente l'idea.

Se pensiamo a due sole persone, come possono essere il tormento di tutti gli abitanti della terra?
Non riesco neanche a immaginare come tutti possono venirne a conoscenza considerando che l'informazione è in mano all'avversario che non credo abbia interesse a far loro pubblicità.
Quindi come possono interagire con tutti? Tramite le piazze? E comunque in tutto il mondo con soli tre anni e mezzo a disposizione?
Poi tenendo presente la 3° macro premessa, considero che non possono apparire super-uomini.
Sfido chiunque a persistere nell'incredulità vedendo due uomini che sputano fuoco e che generano mille altri fenomeni soprannaturali.

Sempre considerando i tempi attuali quelli maturi, mi domando: possono rappresentare invece due gruppi?
Perchè no?
Supponendo un numero discretamente vasto di persone, essi possono raggiungere contemporaneamente più punti nel Terra, magari in ogni città e quindi interagire con chiunque.
Il fuoco della bocca magari sono le parole di verità, il perire dei nemici magari non è riferito al perire terreno ma alla salvezza/non-salvezza di chi crederà o non crederà loro.
Riguardo agli altri fenomeni, le associazioni non per forza devono essere letterali o se letterali magari fenomeni circoscritti che possono essere scambiati per naturali dagli increduli/parte avversaria.
Il venir uccisi magari si riferisce ad una persecuzione legislativa e penale contro questi due gruppi profetici che infine trionferà su di loro (almeno apparentemente).
I cadaveri (anche se qualcuno verrà ucciso) rappresentano la sconfitta dei due gruppi che essendo vinti cessano il loro operato.
Gli altri festeggeranno in quanto non ci sarà nessuno a ribadire loro che il fare del momento è sbagliato, insomma le coscienze non avranno più freni e quindi si sentiranno sollevati.
Dopo i 3 giorni e mezzo, dato che i giochi sono chiusi, il tutto si può svelare per quello che è, tutti capiranno ecc... ecc...

Ribadisco che non sto trattando esaurientemente il caso specifico, è soltanto un esempio che si può fare per ogni altro episodio creando così una discussione a più ampio raggio che sicuramente porterà a delle novità.
Buon proseguimento, continuerò a seguire.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 14:58:34
@ Daeloe.

Ok, tutto può andare, ma qui siamo abituati a prendere in considerazione solo ciò che è contenuto nella Bibbia. Se ampliamo la ricerca a ciò che è extrabiblico non bastano tutti gli anni che ci restano da vivere.

Perciò, pur restando interessanti, direi di limitare la ricerca a ciò che tutti possiamo controllare e commentare, ossia la Bibbia.

Poi, ognuno è libero di andare a cercare dove ritiene di farlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 15:14:03

on 06/24/19 alle ore 14:54:08, Rob2018 wrote:
Sto seguendo con interesse tutta la discussione e vorrei fare un piccolo intervento nel mezzo per magari fornire altre prospettive e punti di riflessione.

Quando provo ad addentrarmi nell'argomento escatologico anticipo alcune premesse:

1) rare volte i fatti profetizzati nella Bibbia si son svolti nella maniera in cui se lo aspettavano i fedeli, da citare per primo fra tutti la venuta di Gesù Cristo che infatti non è stato riconosciuto anche perché si aspettavano tutt'altro
2) considero la possibilità che i tempi attuali possano essere i tempi interessati, in caso contrario le nostre diventano automaticamente congetture, non possiamo formulare ipotesi inerenti ad esempio al 2500 d.c.
3) tenendo presente che una gran parte parteggerà volontariamente e inconsapevolmente per l'avversario, credo che gli eventi, almeno prima del suo culmine, si devono sviluppare in modo da esser scambiati per "naturali", magari eccezionali ma non soprannaturali e comunque spiegabili, altrimenti nessuno cadrebbe nelle mani dell'avversario.
Se provate a domandare al più ateo degli atei che atteggiamento avrebbe di fronte ad effetti soprannaturali palesi e non smentibili vi direbbe: "crederei all'istante!".

Con queste 3 macro premesse alla base provo di volta in volta a seguire tutti gli eventi, prendo un esempio a caso per far capire meglio il mio ragionamento: i due testimoni.

Ora conosco le varie idee su Enoch, Elia, Mosè e comunque l'ipotesi che possono essere due persone singole in carne ed ossa, non mi convince molto, così provo a sviluppare diversamente l'idea.

Se pensiamo a due sole persone come possono essere il tormento di tutti gli abitanti della terra?
Non riesco neanche a immaginare come tutti possono venirne a conoscenza considerando che l'informazione è in mano all'avversario che non credo abbia interesse a far loro pubblicità.
Quindi come possono interagire con tutti? Tramite le piazze? E comunque in tutto il mondo con soli tre anni e mezzo a disposizione?
Poi tenendo presente la 3° macro premessa, considero che non possono apparire super-uomini.
Sfido chiunque a persistere nell'incredulità vedendo due uomini che sputano fuoco e che generano mille altri fenomeni soprannaturali.

Sempre considerando i tempi attuali quelli maturi, mi domando: possono rappresentare invece due gruppi?
Perchè no?
Supponendo un numero discretamente vasto di persone, essi possono raggiungere contemporaneamente più punti nel Terra, magari in ogni città e quindi interagire con chiunque.
Il fuoco della bocca magari sono le parole di verità, il perire dei nemici magari non è riferito al perire terreno ma alla salvezza/non-salvezza di chi crederà o non crederà loro.
Riguardo agli altri fenomeni, le associazioni non per forza devono essere letterali o se letterali magari fenomeni circoscritti che possono essere scambiati per naturali dagli increduli/parte avversaria.
Il venir uccisi magari si riferisce ad una persecuzione legislativa e penale contro questi due gruppi profetici che infine trionferà su di loro (almeno apparentemente).
I cadaveri (anche se qualcuno verrà ucciso) rappresentano la sconfitta dei due gruppi che essendo vinti cessano il loro operato.
Gli altri festeggeranno in quanto non ci sarà nessuno a ribadire loro che il fare del momento è sbagliato, insomma le coscienze non avranno più freni e quindi si sentiranno sollevati.
Dopo i 3 giorni e mezzo dato che i giochi sono chiusi, il tutto si può svelare per quello che è, tutti capiranno ecc... ecc...

Ribadisco che non sto trattando esaurientemente il caso specifico, è soltanto un esempio che si può fare per ogni altro episodio creando così una discussione a più ampio raggio che sicuramente porterà a delle novità.
Buon proseguimento, continuerò a seguire.


Concordo: questi 2 testimoni sono visti in vario modo. Anche la loro collocazione temporale potrebbe essere, secondo alcuni, nella prima metà della dell'ultimo settenario, quindi nei primi 1260 giorni. Anche se lo ritengo poco probabile.

Il fuoco ed altro possono essere simboli, come spesso accade anche in altre narrazioni.

Il fatto in sé non cambia NULLA riguardo alla collocazione pre-tribolazione del rapimento, che resta un fatto innegabile alla luce delle scritture.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.06.2019 alle ore 15:38:54

on 06/24/19 alle ore 14:58:34, Marmar wrote:
Ok, tutto può andare, ma qui siamo abituati a prendere in considerazione solo ciò che è contenuto nella Bibbia. Se ampliamo la ricerca a ciò che è extrabiblico non bastano tutti gli anni che ci restano da vivere.


Volevo solamente mostrare, visto che qualcuno prima se l'era chiesto,  come la pensavano i primi cristiani.
So che la Bibbia è il nostro metro e con quello dobbiamo misurare.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 15:39:40
Ok.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.06.2019 alle ore 15:58:58
Ap 11:3-6  Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni. 4 Questi sono i due olivi e i due candelabri che stanno davanti al Signore della terra. 5 Se qualcuno vorrà far loro del male, un fuoco uscirà dalla loro bocca e divorerà i loro nemici; e se qualcuno vorrà offenderli bisogna che sia ucciso in questa maniera. 6 Essi hanno il potere di chiudere il cielo affinché non cada pioggia, durante i giorni della loro profezia. Hanno pure il potere di mutare l'acqua in sangue e di percuotere la terra con qualsiasi flagello, quante volte vorranno.



Per quanto riguarda i due testimoni non mi sembra che ci voglia molta fantasia per capire ciò che è già successo.
Al verso sei del brano sopra si parla del potere di chiudere il cielo, questa cosa è già successa proprio con Elia: Giac 5:17 Elia era un uomo sottoposto alle stesse passioni che noi, e pregò ardentemente che non piovesse, e non piovve sulla terra per tre anni e sei mesi.
Per quanto riguarda il fuoco che esce dalla bocca, anche questo sempre con Elia: 2Re 1:10 Elia rispose e disse al capitano dei cinquanta: 'Se io sono un uomo di Dio, scenda del fuoco dal cielo, e consumi te e i tuoi cinquanta uomini!' E dal cielo scese del fuoco che consumò lui e i suoi cinquanta.(ovviamente dalla bocca sta a indicare che chiamo il fuoco con la bocca).
Per quanto riguarda il potere di mutare l'acqua in sangue e di percuotere la terra con flagelli, anche questo è narrato in Genesi con Mosè protagonista.

Pace a tutti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 17:57:20

on 06/24/19 alle ore 15:38:54, daleoe wrote:
Volevo solamente mostrare, visto che qualcuno prima se l'era chiesto,  come la pensavano i primi cristiani.
So che la Bibbia è il nostro metro e con quello dobbiamo misurare.

Ti ringrazio per la ricerca, almeno ci possiamo consolare col fatto che queste discussioni sono vecchie di 2000 anni .. :-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 24.06.2019 alle ore 20:01:22

on 06/24/19 alle ore 15:58:58, daleoe wrote:
Per quanto riguarda i due testimoni non mi sembra che ci voglia molta fantasia per capire ciò che è già successo.


Non ci vuole fantasia finché si rimane in ambito didattico, quando si prova a trasformare il tutto in una pratica fattibile vedrai che le cose cambiano, se avrai voglia di prospettare un susseguirsi di fatti realizzabili (su questo come su qualsiasi altro argomento escatologico) proveremo a vedere insieme se ciò oggi può funzionare o meno.
Il presente va tenuto in considerazione, tempo fa un re o un dittatore unico era il solo modo di percepire un centro di potere, ora, complice le tecnologie, i modi sono più raffinati e ingannevoli, tanto raffinati che molti neanche lo percepiscono un centro di potere o una regia.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 20:39:35
carissimi fratelli,
non sò perché mi è venuto in mente questo passo

Filippesi 3: .12 Non che io abbia già ottenuto tutto questo o sia già arrivato alla perfezione; ma proseguo il cammino per cercare di afferrare ciò per cui sono anche stato afferrato da Cristo Gesù. 13 Fratelli, io non ritengo di averlo già afferrato; ma una cosa faccio: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso quelle che stanno davanti, 14 corro verso la mèta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù.
15 Sia questo dunque il sentimento di quanti siamo maturi; se in qualche cosa voi pensate altrimenti, Dio vi rivelerà anche quella. 16 Soltanto, dal punto a cui siamo arrivati, continuiamo a camminare per la stessa via.
17 Siate miei imitatori, fratelli, e guardate quelli che camminano secondo l'esempio che avete in noi. 18 Perché molti camminano da nemici della croce di Cristo (ve l'ho detto spesso e ve lo dico anche ora piangendo),

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 20:39:37

on 06/24/19 alle ore 14:54:08, Rob2018 wrote:
Sto seguendo con interesse tutta la discussione e vorrei fare un piccolo intervento nel mezzo per magari fornire altre prospettive e punti di riflessione.

Quando provo ad addentrarmi nell'argomento escatologico anticipo alcune premesse:

1) rare volte i fatti profetizzati nella Bibbia si son svolti nella maniera in cui se lo aspettavano i fedeli, da citare per primo fra tutti la venuta di Gesù Cristo che infatti non è stato riconosciuto anche perché si aspettavano tutt'altro
2) considero la possibilità che i tempi attuali possano essere i tempi interessati, in caso contrario le nostre diventano automaticamente congetture, non possiamo formulare ipotesi inerenti ad esempio al 2500 d.c.
3) tenendo presente che una gran parte parteggerà volontariamente e inconsapevolmente per l'avversario, credo che gli eventi, almeno prima del suo culmine, si devono sviluppare in modo da esser scambiati per "naturali", magari eccezionali ma non soprannaturali e comunque spiegabili, altrimenti nessuno cadrebbe nelle mani dell'avversario.
Se provate a domandare al più ateo degli atei che atteggiamento avrebbe di fronte ad effetti soprannaturali palesi e non smentibili vi direbbe: "crederei all'istante!".

Sulla tua prima premessa sono pienamente d'accordo.
Sulla tua seconda premessa penso che siamo molto vicini al ritorno di Cristo ma fino a quando vedremo la moschea sul monte del tempio non credo che accadrà.
Riguardo alla terza premessa il mio pensiero è che il mondo, dopo il rapimento (prima della tribolazione) subirà un vero e proprio shock per l'accaduto. Provate solo ad immaginare cosa passerà per la mente di quelli che restano: ad un tratto centinaia di milioni di persone saranno sparite. Come se lo spiegheranno? E qui subentra l'accettazione del "soprannaturale". Il fatto è che nonostante l'accaduto, non riconosceranno ugualmente che sia opera di Dio perché vi sarà la "potenza d'errore" mandata da Dio stesso. Probabilmente arriveranno addirittura ad attribuire l'accaduto agli extraterrestri piuttosto che a Dio. Se ci fate caso, il movimento di credenti in extraterrestri insieme ai vari Biglino e co. sta prendendo sempre più piede. Ora se davvero avviene in questo modo e si inizierà a credere agli extraterrestri è anche facile che per la maggior parte della gente l'anticristo, che avrà dei poteri straordinari, venga preso per uno di loro così come anche i 2 testimoni.   (ci tengo a dire che ovviamente tutto quanto detto finora è dato puramente dalla mia fantasia)
::)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 20:42:59

on 06/24/19 alle ore 20:39:35, tom_anad wrote:
carissimi fratelli,
non sò perché mi è venuto in mente questo passo

Filippesi 3: .12 Non che io abbia già ottenuto tutto questo o sia già arrivato alla perfezione; ma proseguo il cammino per cercare di afferrare ciò per cui sono anche stato afferrato da Cristo Gesù. 13 Fratelli, io non ritengo di averlo già afferrato; ma una cosa faccio: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso quelle che stanno davanti, 14 corro verso la mèta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù.
15 Sia questo dunque il sentimento di quanti siamo maturi; se in qualche cosa voi pensate altrimenti, Dio vi rivelerà anche quella. 16 Soltanto, dal punto a cui siamo arrivati, continuiamo a camminare per la stessa via.
17 Siate miei imitatori, fratelli, e guardate quelli che camminano secondo l'esempio che avete in noi. 18 Perché molti camminano da nemici della croce di Cristo (ve l'ho detto spesso e ve lo dico anche ora piangendo),

:good: :good: :good: :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 24.06.2019 alle ore 20:44:36

on 06/24/19 alle ore 20:39:37, Robby71 wrote:
Sulla tua prima premessa sono pienamente d'accordo.
Sulla tua seconda premessa penso che siamo molto vicini al ritorno di Cristo ma fino a quando vedremo la moschea sul monte del tempio non credo che accadrà.
Riguardo alla terza premessa il mio pensiero è che il mondo, dopo il rapimento (prima della tribolazione) subirà un vero e proprio shock per l'accaduto. Provate solo ad immaginare cosa passerà per la mente di quelli che restano: ad un tratto centinaia di milioni di persone saranno sparite. Come se lo spiegheranno? E qui subentra l'accettazione del "soprannaturale". Il fatto è che nonostante l'accaduto non riconosceranno ugualmente che sia opera di Dio in perché vi sarà la "potenza d'errore" mandata da Dio stesso. Probabilmente arriveranno addirittura ad attribuire l'accaduto agli extraterrestri piuttosto che a Dio. Se ci fate caso, movimento di credenti in extraterrestri insieme ai vari Biglino e co. sta prendendo sempre più piede. Ora se davvero avviene in questo modo e si inizierà a credere agli extraterrestri è anche facile che per la maggior parte della gente l'anticristo, che avrà dei poteri straordinari, venga preso per uno di loro così come anche i 2 testimoni.   (ci tengo a dire che ovviamente tutto quanto detto finora è dato puramente dalla mia fantasia)
::)



se il rapimento è prima della GT significa che ogni uomo ha due possibilità, la prima è convertirsi ora e essere rapiti, la seconda convertirsi dopo il rapimento.

Ma dove è scritto in Bibbia che c'è la seconda possibilità?

La Parola ci dice di essere pronti alla venuta di Cristo e basta.

Il resto sono teorie di uomini anche se molto diffuse.
La diffusione di una dottrina non è sinonimo di verità

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.06.2019 alle ore 20:50:26

on 06/24/19 alle ore 20:44:36, tom_anad wrote:
se il rapimento è prima della GT significa che ogni uomo ha due possibilità, la prima è convertirsi ora e essere rapiti, la seconda convertirsi dopo il rapimento.

Ma dove è scritto in Bibbia che c'è la seconda possibilità?

Sono i 144mila + quelli che non accetteranno il marchio

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.06.2019 alle ore 21:54:53

on 06/24/19 alle ore 20:44:36, tom_anad wrote:
se il rapimento è prima della GT significa che ogni uomo ha due possibilità, la prima è convertirsi ora e essere rapiti, la seconda convertirsi dopo il rapimento.

Ma dove è scritto in Bibbia che c'è la seconda possibilità?

La Parola ci dice di essere pronti alla venuta di Cristo e basta.

Il resto sono teorie di uomini anche se molto diffuse.
La diffusione di una dottrina non è sinonimo di verità



La possibilità è sempre e soltanto una, ed è legata alla vita. E' la vita che stai vivendo l'occasione di salvezza, non ce ne sono altre. Del resto non hanno creduto nemmeno in Cristo quando era tra noi in carne ed ossa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 25.06.2019 alle ore 01:04:05
Parlare di due possibilità somiglia al parlare di permanenza indeterminata in vita. Ho letto varo materiale sul punto e dalla modalità in cui s'è scritto, involontariamente quel che ne risulta è che la generazione quantomeno attuale non trapassata non morirà prima della GT. Il che mi pare (senza offesa per nessuno, è senz'altro una svista) oltremodo curioso. A dispetto del fatto di non essere pretribolazionista, chiunque tira fuori che il pretribolazionismo è una bella notizia per cristiani freddi e tiepidi perchè avranno una seconda possibilità, in buona sostanza ammette che questi cristiani freddi e tiepidi [/u]saranno ancora vivi[u] al tempo delle due bestie. Chi tanto scrive s'è bello e ingenuamente scordato che siamo mortali e una volta trapassati la possibilità ce la siamo bella che giocata. A meno che non si voglia credere che questa generazione vivrà appunto fino al 2500, 3000, 3500 d. C. (perchè ovviamente non abbiamo la data del ritorno di Gesù e ci mancherebbe, a dispetto che finora si sono strombazzate miriadi di date fasulle. Perfino mia madre che parlava spesso di ultmi tempi e quasi s'aspettava davvero la seconda venuta di Cristo mentre ancora era in vita, sono anni che oramai è con il Signore. Allo stesso modo i supposti cristiani freddi e tiepidi che avrebbero la loro seconda occasione, possibimente dovrebbero vivere a tempo indeterminato, qualora debbano trascorrere centinaia o migliaia di anni (ma pure soltanto decenni, se già in età avanzata  :confuso:).

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 25.06.2019 alle ore 01:54:22

on 06/24/19 alle ore 20:39:37, Robby71 wrote:
(ci tengo a dire che ovviamente tutto quanto detto finora è dato puramente dalla mia fantasia)
::)


Quoto solo l'ultimo pezzo per non riempire il messaggio.
Personalmente tengo presente entrambe le possibilità, riguardo la versione post è tutto più "facilmente" immaginabile, ma devo dire che per la versione pre hai formulato un'ipotesi niente male per giustificare l'eventuale shock ;-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 05:57:00
riaffrontiamo i due versetti di 1TE 4 e 2 TE 2

1TE 4:.13 Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza. 14 Infatti, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesù, ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati. 15 Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

2TE 2: .1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente. 3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.
5 Non vi ricordate che quand'ero ancora con voi vi dicevo queste cose? 6 Ora voi sapete ciò che lo trattiene affinché sia manifestato a suo tempo. 7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta.


Abbiamo due versetti chiave, il primo ed unico che parla di rapimento in 1TE dove Paolo ci dice che i viventi rimasti (già il termine rimasti implica una persecuzione) fino ALLA VENUTA del Signore saremo rapiti DOPO LA RESURREZIONE dei morti.
Quante venute del Signore ci sono in Bibbia?

Quante resurrezioni ci sono in Bibbia?

passiamo a 2TE dove Paolo ci dice che la chiesa non verrà rapita se non c'è l'anticristo seduto nel tempio che vuole essere adorato.
L'anticristo VERRA' DISTRUTTO da GESU' alla sua venuta.
Questo significa che quando Gesù viene (e viene una sola volta) resuscita i morti, rapisce la Chiesa e distrugge l'anticristo.
Oltretutto con la distruzione dell'empio finisce la GT e quindi significa che la Chiesa è stata rapita alla fine della GT, subendo tutte le persecuzioni del caso.

Questo dice la Parola.

Un abbraccio a tutti i fratelli

P.S. ho analizzato solo questi due versetti....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 25.06.2019 alle ore 12:36:42
[quote author=tom_anad link=board=lasttimes;num=1293350295;start=345#359 date=06/25/19 alle ore 05:57:00]
Questo dice la Parola.

Concordo pienamente con l'interpretazione che tom_anad dà di questi versetti, anche se poi non si tratta nemmeno di un'interpretazione ma di una conclusione logica.  E questo non per difendere le vedute di questa o quella Denominazione ma perché non mi piace arrampicarmi sui vetri.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.06.2019 alle ore 16:39:35
Di chi parla Paolo in questo brano?

Efesini 2
1 Dio ha vivificato anche voi, voi che eravate morti nelle vostre colpe e nei vostri peccati, 2 ai quali un tempo vi abbandonaste seguendo l'andazzo di questo mondo, seguendo il principe della potenza dell'aria, di quello spirito che opera oggi negli uomini ribelli.


Chi è questo "principe della potenza dell'aria"? Facile, è Satana, non credo vi siano dubbi.

Qualcuno lo ha visto con i propri occhi? Spero che almeno il 95% delle persone risponda NO.

Eppure noi siamo immersi nell'aria, ma non lo vediamo. Allora a cosa alludeva Paolo quando parla di aria? Parla anche di spirito, ossia di "vento" che opera nei ribelli. Anche Gesù parlò di "vento" disse che soffia dove vuole e chiunque nasce di "vento" ossia Spirito lo segue senza sapere perché e dove.

Anche Paolo usa la stessa struttura, ma in questo caso non è lo S.S. che i ribelli seguono, ma lo spirito di questo mondo.

Si tratta di Spirito, di luoghi spirituali, dove il principe di questo mondo risiede, un luogo che è nell'aria, tutto attorno a noi: ma noi non lo vediamo con i nostri occhi, è qui, ma in forma e dimensione diversa.

Ora torniamo ai nostri inflazionatissimi passi, riprendiamo 1 Ts 4.

16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

Dove s'incontra il Signore? Nell'aria, sulle nuvole. Quell'incontro sarà una cosa visibile a tutti? Ognuno risponda a sé stesso.

Ora prendiamo un altro famosissimo passo:

Apocalisse 19
11 Poi vidi il cielo aperto, ed ecco apparire un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava si chiama Fedele e Veritiero; perché giudica e combatte con giustizia. 12 I suoi occhi erano una fiamma di fuoco, sul suo capo vi erano molti diademi e portava scritto un nome che nessuno conosce fuorché lui. 13 Era vestito di una veste tinta di sangue e il suo nome è la Parola di Dio. 14 Gli eserciti che sono nel cielo lo seguivano sopra cavalli bianchi, ed erano vestiti di lino fino bianco e puro. 15 Dalla bocca gli usciva una spada affilata per colpire le nazioni; ed egli le governerà con una verga di ferro, e pigerà il tino del vino dell'ira ardente del Dio onnipotente. 16 E sulla veste e sulla coscia porta scritto questo nome: RE DEI RE E SIGNORE DEI SIGNORI. 17 Poi vidi un angelo che stava in piedi nel sole. Egli gridò a gran voce a tutti gli uccelli che volano in mezzo al cielo: «Venite! Radunatevi per il gran banchetto di Dio; 18 per mangiare carne di re, di capitani, di prodi, di cavalli e di cavalieri, di uomini d'ogni sorta, liberi e schiavi, piccoli e grandi». 19 E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per far guerra a colui che era sul cavallo e al suo esercito. 20 Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. 21 Il rimanente fu ucciso con la spada che usciva dalla bocca di colui che era sul cavallo, e tutti gli uccelli si saziarono delle loro carni.


Vi sembra che parlino dello stesso evento? Ognuno si dia la sua risposta.

(Aspetto che qualcuno metta in campo Apo 1:7)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 25.06.2019 alle ore 17:42:06

on 06/25/19 alle ore 16:39:35, Marmar wrote:
Chi è questo "principe della potenza dell'aria"? Facile, è Satana, non credo vi siano dubbi.

Qualcuno lo ha visto con i propri occhi? Spero che almeno il 95% delle persone risponda NO.

Eppure noi siamo immersi nell'aria, ma non lo vediamo. .......


Quando Gesù è risorto, era o no spirito? Attraversava i muri, appariva e scompariva all'improvviso. Eppure era visibile.

-Detto questo, fu elevato in alto sotto i loro occhi e una nube lo sottrasse al loro sguardo. 10 E poiché essi stavano fissando il cielo mentre egli se n'andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: 11 «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù, che è stato di tra voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui l'avete visto andare in cielo».-

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.06.2019 alle ore 17:50:28
La domanda era diversa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 25.06.2019 alle ore 18:11:44
Si tratta dello stesso evento? Si! non solamente guardando a questi due passi che hai citato ma dall'insieme della narrazione bibblica. Anche a me era stato insegnato a credere nel rapimento pre-tribolazione, però leggendo la bibbia avevo molti dubbi e tantissima confusione(prima venuta di nascosto poi seconda venuta, prima resurrezione che non è la prima, etc.) poi ho buttato tutti gli studi è ho letto solo la bibbia, allora tutto è stato più chiaro, semplice e fluido. Un solo ritorno ed una sola prima resurrezione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.06.2019 alle ore 18:19:49
OK.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 21:07:23

on 06/25/19 alle ore 18:11:44, daleoe wrote:
Si tratta dello stesso evento? Si! non solamente guardando a questi due passi che hai citato ma dall'insieme della narrazione bibblica. Anche a me era stato insegnato a credere nel rapimento pre-tribolazione, però leggendo la bibbia avevo molti dubbi e tantissima confusione(prima venuta di nascosto poi seconda venuta, prima resurrezione che non è la prima, etc.) poi ho buttato tutti gli studi è ho letto solo la bibbia, allora tutto è stato più chiaro, semplice e fluido. Un solo ritorno ed una sola prima resurrezione.



condivido pienamente, è stata anche la mia esperienza.

:clap2: :clap2: :clap2: :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 21:25:39
Si cerca di spostare l'argomento su versi che trattano aspetti diversi.
Per stabilire quando sarà il rapimento bisogna avere due punti saldi

1) quante volte tornerà Cristo;
2) come tornerà;
3) quante resurrezioni ci saranno fino ad armagheddon.

Dando la risposta a queste tre domande, la stessa include anche quella su quando sarà il rapimento.

Ebrei 9:28
così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza


Paolo dice
1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.


2) tornerà in maniera visibile - atti 1:11 tornerà come è stato elevato in cielo - sarà visibile come il lampo da ponente a occidente - ogni occhio lo vedrà-

3) un'unica resurrezione, che è propedeutica al rapimento quella di AP 20 (così è scritto chiaramente - la prima resurrezione -)


Immagino le contestazioni dei pretribolazionisti che in assenza di scritture e con lo scopo di stravolgere ciò che è scritto inizieranno che i rapiti incontreranno Gesù nell'aria mentre in non rapiti lo vedranno in terra.
Ma è giusto che sia così poiché i rapiti (trasformati in corpi celesti verranno elevati in cielo) gli altri rimarranno sulla terra in attesa di essere annientati, ma tutti lo vedranno.
P.S. solo i TDG credono che incontreranno Gesù rimanendo su questa terra in carne e ossa.
Gesù ha detto: nella casa del Padre mio ci sono molte dimore - affinché dove sono Io siate anche voi.
Infatti i rapiti e i resuscitati regneranno con Cristo.

mi fermo

un abbraccio ai fratelli in Cristo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 25.06.2019 alle ore 21:26:08
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.06.2019 alle ore 21:28:47
La risposta l'ho data 4 volte, ora basta.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 25.06.2019 alle ore 21:38:34

on 06/25/19 alle ore 05:57:00, tom_anad wrote:
riaffrontiamo i due versetti di 1TE 4 e 2 TE 2

1TE 4:.13 Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza. 14 Infatti, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesù, ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati.  

I tessalonicesi a quel tempo erano scoraggiati perchè il Signore (secondo loro) stava tardando a ritornare e nel contempo vedevano morire i loro confratelli. Così Paolo cerca di spiegare loro gli eventi a riguardo al ritorno di Cristo.
Il termine "dormono" è riferito appunto ai fratelli della chiesa che erano morti. Anche Gesù usò quel termine con Lazzaro.


Quote:
15 Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

Qui si capisce benissimo che Gesù scende dal cielo e si ferma in aria , dove noi rapiti lo andremo ad incontrare.Da notare che il versetto non prosegue con una ridiscesa in gloria con Cristo.
Come ha già detto Marmar, non sappiamo se lui sarà visibile, non è scritto che lo si vedrà (così come invece è scritto del suo ritorno in gloria in Apocalisse) di certo si udrà la tromba di Dio. (potrebbero essere tre suoni di tromba ma questo non è scritto esattamente così come non è scritto che si tratta della settima tromba).

Quote:
2TE 2: .1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente.

In questi primi versetti si evince che circolassero false lettere di Paolo che avevano lasciato intendere ai tessalonicesi di vivere nella GT.
infatti stavano subendo forti persecuzioni e per questo credevano di essere nella GT e attendevano perciò i giudizi divini (Il giorno del Signore è sempre inteso come il giorno in cui Dio si vendicherà e farà giustizia).
Quindi Paolo prosegue nella spiegazione e chiarisce  ai tessalonicesi lo scenario della GT:

Quote:
3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.
5 Non vi ricordate che quand'ero ancora con voi vi dicevo queste cose? 6 Ora voi sapete ciò che lo trattiene affinché sia manifestato a suo tempo. 7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta.

Qui Paolo spiega che c'è qualcosa che impedisce la manifestazione dell'anticristo. Questo "qualcosa"è lo Spirito Santo diffuso nella chiesa. Perciò, quando la chiesa verrà rapita, insieme a lei se ne andrà anche lo Spirito Santo e aprirà la strada all'anticristo. Anche da quest'ultimi versetti si capisce chi ci sarà un rapimento prima della tribolazione.




Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 21:43:37
Gesù rapirà la chiesa al suo ritorno - questo è chiaro e scritturale

Gesù tornerà una sola volta - anche questo è scritturale

La PRIMA RESURREZIONE avverrà alla fine della GT - è scritturale

Il rapimento avverrà subito dopo la prima resurrezione - è scritturale

TUTTO IL RESTO E' RELIGIONE (TRADIZIONE)

Gesù ha detto ai farisei: con la vostra tradizione (religione) avete annullato la Legge.

Personalmente ubbidisco alla Parola e non alle religioni.
Non posso, ripeto, non posso credere a ragionamenti umani che contrariano la Parola.

Che Dio ci benedica

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 21:48:52

Quote:
robby71 ha scritto
Qui Paolo spiega che c'è qualcosa che impedisce la manifestazione dell'anticristo. Questo "qualcosa"è lo Spirito Santo diffuso nella chiesa. Perciò, quando la chiesa verrà rapita, insieme a lei se ne andrà anche lo Spirito Santo e aprirà la strada all'anticristo. Anche da quest'ultimi versetti si capisce chi ci sarà un rapimento prima della tribolazione.


Si sta sostenendo la tesi che noi credenti ripieni di Spirito Santo da soli riusciamo a impedire la manifestazione dell'anticristo.
Per noi trinitari lo Spirito Santo è Dio stesso ed è questo che trattiene l'anticristo, ma quando il Signore ritirerà il Suo Santo Spirito allora si manifesterà l'iniquo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 25.06.2019 alle ore 21:56:56

on 06/25/19 alle ore 21:43:37, tom_anad wrote:
Gesù rapirà la chiesa al suo ritorno - questo è chiaro e scritturale

Gesù tornerà una sola volta - anche questo è scritturale

La PRIMA RESURREZIONE avverrà alla fine della GT - è scritturale

Il rapimento avverrà subito dopo la prima resurrezione - è scritturale

Alla luce di quanto è stato scritto sei liberissimo di continuare a vederla così

Quote:
TUTTO IL RESTO E' RELIGIONE (TRADIZIONE)

Gesù ha detto ai farisei: con la vostra tradizione (religione) avete annullato la Legge.

Personalmente ubbidisco alla Parola e non alle religioni.
Non posso, ripeto, non posso credere a ragionamenti umani che contrariano la Parola.

Che Dio ci benedica

Sono d'accordissmo  :-) :good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 25.06.2019 alle ore 22:00:29

on 06/25/19 alle ore 21:48:52, tom_anad wrote:
Si sta sostenendo la tesi che noi credenti ripieni di Spirito Santo da soli riusciamo a impedire la manifestazione dell'anticristo.
Per noi trinitari lo Spirito Santo è Dio stesso ed è questo che trattiene l'anticristo, ma quando il Signore ritirerà il Suo Santo Spirito allora si manifesterà l'iniquo.

È proprio quello che penso anch'io.  
Pace a tutti!

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 22:01:48

on 06/25/19 alle ore 22:00:29, Rossella wrote:
È proprio quello che penso anch'io.  
Pace a tutti!

:clap2: :clap2: :gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 25.06.2019 alle ore 22:02:34

on 06/25/19 alle ore 21:48:52, tom_anad wrote:
Si sta sostenendo la tesi che noi credenti ripieni di Spirito Santo da soli riusciamo a impedire la manifestazione dell'anticristo.
Per noi trinitari lo Spirito Santo è Dio stesso ed è questo che trattiene l'anticristo, ma quando il Signore ritirerà il Suo Santo Spirito allora si manifesterà l'iniquo.

No forse non mi sono spiegato bene, la chiesa da sola non può impedire l'arrivo dell'anticristo. E' lo Spirito Santo, che mandato da Dio nella chiesa impedisce il suo arrivo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 22:39:15

on 06/25/19 alle ore 22:02:34, Robby71 wrote:
No forse non mi sono spiegato bene, la chiesa da sola non può impedire l'arrivo dell'anticristo. E' lo Spirito Santo, che mandato da Dio nella chiesa impedisce il suo arrivo.


e questo dovrebbe significare che se la chiesa è rapita lo Spirito Santo non c'è più?

Lo Spirito Santo verrà tolto quando Il Signore lo ritirerà, a prescindere dove sia la chiesa.
Infatti la chiesa verrà perseguitata.
Quando lo Spirito Santo sarà ritirato non ci saranno più conversioni e nonostante le piaghe la parola dice che nessuno si ravvedeva.
I giudei si convertiranno solo alla venuta di Cristo e faranno cordoglio mentre i gentili rimarranno nella loro condizione di peccato
AP 20.11 Chi è ingiusto continui a praticare l'ingiustizia; chi è impuro continui a essere impuro; e chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo si santifichi ancora».
12 «Ecco, sto per venire e con me avrò la ricompensa da dare a ciascuno secondo le sue opere. 1


La parola ci dice che negli ultimi tempi ognuno rimarrà nella condizione in cui è

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.06.2019 alle ore 22:57:44

Quote:
Marmar scrive.16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

Dove s'incontra il Signore? Nell'aria, sulle nuvole. Quell'incontro sarà una cosa visibile a tutti? Ognuno risponda a sé stesso.

Ora prendiamo un altro famosissimo passo:

Apocalisse 19
11 Poi vidi il cielo aperto, ed ecco apparire un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava si chiama Fedele e Veritiero; perché giudica e combatte con giustizia. 12 I suoi occhi erano una fiamma di fuoco, sul suo capo vi erano molti diademi e portava scritto un nome che nessuno conosce fuorché lui. 13 Era vestito di una veste tinta di sangue e il suo nome è la Parola di Dio. 14 Gli eserciti che sono nel cielo lo seguivano sopra cavalli bianchi, ed erano vestiti di lino fino bianco e puro. 15 Dalla bocca gli usciva una spada affilata per colpire le nazioni; ed egli le governerà con una verga di ferro, e pigerà il tino del vino dell'ira ardente del Dio onnipotente. 16 E sulla veste e sulla coscia porta scritto questo nome: RE DEI RE E SIGNORE DEI SIGNORI. 17 Poi vidi un angelo che stava in piedi nel sole. Egli gridò a gran voce a tutti gli uccelli che volano in mezzo al cielo: «Venite! Radunatevi per il gran banchetto di Dio; 18 per mangiare carne di re, di capitani, di prodi, di cavalli e di cavalieri, di uomini d'ogni sorta, liberi e schiavi, piccoli e grandi». 19 E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per far guerra a colui che era sul cavallo e al suo esercito. 20 Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. 21 Il rimanente fu ucciso con la spada che usciva dalla bocca di colui che era sul cavallo, e tutti gli uccelli si saziarono delle loro carni.

Vi sembra che parlino dello stesso evento? Ognuno si dia la sua risposta.



Se andiamo a valutare questo ragionamento Gesù tornerà 5 volte.

1)Una volta sulle nuvole
2) una volta nell'aria
3) una volta con il cavallo bianco
4) una volta poserà i piedi tra il tempio e il getsemani
5) una volta come è stato elevato in cielo

Nella Bibbia è scritto che Gesù tornerà una sola volta
Ebrei 9:28
così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza.


Le diverse descrizioni sono angolazioni dell'unico evento poiché è chiaro che Gesù non torna 5 volte e neanche due o tre.
Il giorno del Signore è uno ed è sempre al singolare

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 25.06.2019 alle ore 23:05:39

on 06/25/19 alle ore 22:57:44, tom_anad wrote:
Il giorno del Signore è uno ed è sempre al singolare


Penso che i versi sottostanti avvalorano questo argomento:

Zac 14:1 Ecco, viene il giorno del SIGNORE
in cui le tue spoglie saranno spartite in mezzo a te.
2 Io radunerò tutte le nazioni per far guerra a Gerusalemme,
la città sarà presa, le case saranno saccheggiate, le donne violentate;
metà della città sarà deportata,
ma il resto del popolo non sarà sterminato dalla città.
3 Poi il SIGNORE si farà avanti e combatterà contro quelle nazioni,
come egli combatté tante volte nel giorno della battaglia.
4 In quel giorno i suoi piedi si poseranno sul monte degli Ulivi,
che sta di fronte a Gerusalemme, a oriente,
e il monte degli Ulivi si spaccherà a metà, da oriente a occidente,
tanto da formare una grande valle;
metà del monte si ritirerà verso settentrione
e l'altra metà verso il meridione.
5 Voi fuggirete per la valle dei miei monti,
poiché la valle dei monti si estenderà fino ad Asal;
fuggirete come fuggiste per il terremoto
ai giorni di Uzzia, re di Giuda;
il SIGNORE, il mio Dio, verrà e tutti i suoi santi con lui.
Gl 3:18; Ez 47:1-12
6 In quel giorno non ci sarà più luce;
gli astri brillanti ritireranno il loro splendore.
7 Sarà un giorno unico, conosciuto dal SIGNORE;
non sarà né giorno né notte,
ma verso sera ci sarà luce.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 25.06.2019 alle ore 23:35:55

on 06/25/19 alle ore 22:39:15, tom_anad wrote:
e questo dovrebbe significare che se la chiesa è rapita lo Spirito Santo non c'è più?

In Apocalisse 22.17 dice: "Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!" Questo significa che lo Spirito è con la chiesa e di conseguenza significa che insieme allo Spirito Santo attendiamo il ritorno di Cristo. Una volta rapita la chiesa con essa andrà via anche lo Spirito. In pratica sarà una pentecoste alla rovescia.
Non ci è dato di sapere cosa farà lo Spirito durante i 7 anni della tribolazione. Sappiamo che i 144mila avranno il sigillo e sappiamo che ci sarà chi non accetterà il marchio della bestia.

Quote:
Lo Spirito Santo verrà tolto quando Il Signore lo ritirerà, a prescindere dove sia la chiesa.
Infatti la chiesa verrà perseguitata.

Quelli che non hanno il marchio verranno perseguitati. Non menziona la chiesa

Quote:
Quando lo Spirito Santo sarà ritirato non ci saranno più conversioni e nonostante le piaghe la parola dice che nessuno si ravvedeva.
I giudei si convertiranno solo alla venuta di Cristo e faranno cordoglio mentre i gentili rimarranno nella loro condizione di peccato
AP 20.11 Chi è ingiusto continui a praticare l'ingiustizia; chi è impuro continui a essere impuro; e chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo si santifichi ancora».
12 «Ecco, sto per venire e con me avrò la ricompensa da dare a ciascuno secondo le sue opere. 1


La parola ci dice che negli ultimi tempi ognuno rimarrà nella condizione in cui è


:good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 25.06.2019 alle ore 23:42:54

on 06/25/19 alle ore 22:57:44, tom_anad wrote:
Nella Bibbia è scritto che Gesù tornerà una sola volta
Ebrei 9:28
così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza.

per caso è scritto: così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà un ultima volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza?
Anche questo versetto è sempre riferito al rapimento.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.06.2019 alle ore 05:31:12
Robby71 scrive

Quote:
In Apocalisse 22.17 dice: "Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!" Questo significa che lo Spirito è con la chiesa e di conseguenza significa che insieme allo Spirito Santo attendiamo il ritorno di Cristo. Una volta rapita la chiesa con essa andrà via anche lo Spirito. In pratica sarà una pentecoste alla rovescia.
Non ci è dato di sapere cosa farà lo Spirito durante i 7 anni della tribolazione. Sappiamo che i 144mila avranno il sigillo e sappiamo che ci sarà chi non accetterà il marchio della bestia.  


In primis il versetto citato è la conclusione degli eventi  e quindi classificabile alla fine dei tempi.
Giovanni scrive che lo Spirito e la Sposa chiedono a Gesù di venire come le anime che sono davanti al Trono di AP 6:10,11 -
Riguardo ai 144000 la teoria che loro passeranno nella GT, ma protetti non sembra essere scritturale. In AP 14 infatti troviamo che i 144000 sono già con Cristo, riscattati dalla terra, mentre gli eventi apocalittici sono ancora in corso.



Quote:
Quelli che non hanno il marchio verranno perseguitati. Non menziona la chiesa


Verranno perseguitati i santi.
Altro aspetto. Un non credente che rifiuta il marchio diciamo per motivi politici, secondo te verrà salvato?


Quote:
per caso è scritto: così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà un ultima volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza?
Anche questo versetto è sempre riferito al rapimento.


Per risponderti vado all'interlineare greco:
8   3779 [e]
28   houtōs
28   οὕτως
28   so
28   Adv
2532 [e]
kai
καὶ
also
Conj
3588 [e]
ho

-
Art-NMS
5547 [e]
Christos
Χριστός  ,
Christ
N-NMS
530 [e]
hapax
ἅπαξ
once
Adv
4374 [e]
prosenechtheis
προσενεχθεὶς
having been offered
V-APP-NMS
1519 [e]
eis
εἰς
in order
Prep
3588 [e]
to
τὸ
-
Art-ANS
4183 [e]
pollōn
πολλῶν
of many
Adj-GMP
399 [e]
anenenkein
ἀνενεγκεῖν
to bear
V-ANA
266 [e]
hamartias
ἁμαρτίας  ,
[the] sins
N-AFP
1537 [e]
ek
ἐκ
for
Prep
1208 [e]
deuterou
δευτέρου  ,
a second time
Adj-GMS
5565 [e]
chōris
χωρὶς
apart from
Prep
266 [e]
hamartias
ἁμαρτίας  ,
sin

Come vedi i traduttori dicono "SECONDA VOLTA" e non un'altra volta

Allego altro intercalare greco di Ebrei 9:28
9:28 così houtôs} anche { kai} Cristo { Christos}, dopo {-} essere stato offerto { prosferô} una volta sola { hapax} per { eis  ho} portare { anaferô} i peccati { hamartia} di molti { polus}, apparirà { horaô} una seconda volta { deuteros}, senza {chôris} peccato { hamartia}, a coloro che { ho} lo { autos} aspettano { apodechomai} per { eis} la loro {-} salvezza { sôtêria}.  ek}

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 26.06.2019 alle ore 08:53:50
Robby71, lascia perdere, è tempo perso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.06.2019 alle ore 12:50:46

on 06/26/19 alle ore 08:53:50, Marmar wrote:
Robby71, lascia perdere, è tempo perso.


siamo alle solite.
Si rifiutano le scritture e si fa gli offesi.

Siamo fratelli e dobbiamo avere un comportamento consono
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 26.06.2019 alle ore 14:11:36
Non capisco il perchè di questo voler spaccare il capello sul pre o sul post, a me non crea una così grande differenza, se sarà pre tanto meglio, se sarà post penso sempre che "Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze".
Qualsiasi delle due ipotesi può allontanare dalla fede?
Non credo, quindi ascoltate entrambe e ritornando in topic, al marchio, qualche nuova idea da sviluppare sul piano pratico?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.06.2019 alle ore 15:16:58

on 06/26/19 alle ore 05:31:12, tom_anad wrote:
Robby71 scrive

In primis il versetto citato è la conclusione degli eventi  e quindi classificabile alla fine dei tempi.Giovanni scrive che lo Spirito e la Sposa chiedono a Gesù di venire come le anime che sono davanti al Trono di AP 6:10,11 -

In un post precedente mi era sembrato di capire che si era tutti d'accordo sul fatto che l'Apocalisse non ha una sequenza cronologica.
Ma a parte il suddetto particolare, quello che volevo che dimostrare con quel versetto, è che lo Spirito è stato dato per la chiesa. Quindi lo spirito torna su insieme alla chiesa

Quote:
Riguardo ai 144000 la teoria che loro passeranno nella GT, ma protetti non sembra essere scritturale. In AP 14 infatti troviamo che i 144000 sono già con Cristo, riscattati dalla terra, mentre gli eventi apocalittici sono ancora in corso.

Non ho capito come ci arrivi bibblicamente a questa conclusione.

Quote:
Verranno perseguitati i santi.
Altro aspetto. Un non credente che rifiuta il marchio diciamo per motivi politici, secondo te verrà salvato?

So solo che quelli che non hanno ricevuto il marchio sono salvi

Quote:
Per risponderti vado all'interlineare greco:
Come vedi i traduttori dicono "SECONDA VOLTA" e non un'altra volta
Allego altro intercalare greco di Ebrei 9:28

Leggi meglio quello che avevo postato ieri sera. ::)
PS. posso comunque capire la tua svista...alle 5 di mattina avrei bisogno di un litro di caffè per cominciare a connettere...
:-D :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 26.06.2019 alle ore 15:18:02

on 06/26/19 alle ore 14:11:36, Rob2018 wrote:
Non capisco il perchè di questo voler spaccare il capello sul pre o sul post, a me non crea una così grande differenza, se sarà pre tanto meglio, se sarà post penso sempre che "Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze".
Qualsiasi delle due ipotesi può allontanare dalla fede?
Non credo, quindi ascoltate entrambe e ritornando in topic, al marchio, qualche nuova idea da sviluppare sul piano pratico?


Se un Cristiano pensa di essere preso prima della grande tribolazione (ovviamente per quelli che si troveranno  in quei tempi). Per quel tale non importerà molto del marchio, e se non avesse ragione potrebbe venire a trovarsi  in confusione. Il rischio più grosso sarebbe quello di accettare il marchio pensando che quello non possa esserlo.
Un altro rischio potrebbe essere quello di essere sedotti dai falsi profeti: Mat 24:21 perché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non v'è stata dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. 22 Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati. 23 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo è qui", oppure: "È là", non lo credete; 24 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. 25 Ecco, ve l'ho predetto. 26 Se dunque vi dicono: "Eccolo, è nel deserto", non v'andate; "Eccolo, è nelle stanze interne", non lo credete; 27 infatti, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo. 28 Dovunque sarà il cadavere, lì si raduneranno le aquile.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.06.2019 alle ore 15:29:43

on 06/26/19 alle ore 14:11:36, Rob2018 wrote:
Non capisco il perchè di questo voler spaccare il capello sul pre o sul post, a me non crea una così grande differenza, se sarà pre tanto meglio, se sarà post penso sempre che "Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze".
Qualsiasi delle due ipotesi può allontanare dalla fede?
Non credo, quindi ascoltate entrambe e ritornando in topic, al marchio, qualche nuova idea da sviluppare sul piano pratico?

Il problema è che se si vuole avere una strategia sul marchio allora l'essere pre o post-tribolazionisti fa la differenza. Se si è post-tribolazionisti bisognerebbe forse fare come ha fatto un certo "fratello Giuseppe" che circa una 10ina di anni fa ha preso baracca e burattini e se n'è scappato in sud America. Francamente non so se li scamperanno ai giudizi divini, la Bibbia non parla di "isole felici" in quel tempo.
Fatto sta che il 99 percento dei post-tribolazionisti che conosco, annunciano la catastrofe ma non si schiodano da dove sono.
:-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.06.2019 alle ore 15:37:41

on 06/26/19 alle ore 15:29:43, Robby71 wrote:
Il problema è che se si vuole avere una strategia sul marchio allora l'essere pre o post-tribolazionisti fa la differenza. Se si è post-tribolazionisti bisognerebbe forse fare come ha fatto un certo "fratello Giuseppe" che circa una 10ina di anni fa ha preso baracca e burattini e se n'è scappato in sud America. Francamente non so se li scamperanno ai giudizi divini, la Bibbia non parla di "isole felici" in quel tempo.
Fatto sta che il 99 percento dei post-tribolazionisti che conosco, annunciano la catastrofe ma non si schiodano da dove sono.
:-)


i post-tribolazionisti  sono preparati psicologicamente, poiché perseguiteranno la carne per far cadere lo spirito.

Comunque vedo che esaurite le teorie, pur di non accettare le scritture si arriva all'ironia se non addirittura all' offesa.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.06.2019 alle ore 16:01:45

on 06/26/19 alle ore 15:37:41, tom_anad wrote:
i post-tribolazionisti  sono preparati psicologicamente, poiché perseguiteranno la carne per far cadere lo spirito.

Comunque vedo che esaurite le teorie, pur di non accettare le scritture si arriva all'ironia se non addirittura all' offesa.

Se ti ho offeso ti chiedo scusa. Cercavo solo di sdrammatizzare un po

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Milla il 26.06.2019 alle ore 18:38:02

on 06/25/19 alle ore 21:48:52, tom_anad wrote:
Si sta sostenendo la tesi che noi credenti ripieni di Spirito Santo da soli riusciamo a impedire la manifestazione dell'anticristo.
Per noi trinitari lo Spirito Santo è Dio stesso ed è questo che trattiene l'anticristo, ma quando il Signore ritirerà il Suo Santo Spirito allora si manifesterà l'iniquo.


Interpretazione che trovo ben piú coerente della tesi che sia la chiesa a impedire la manifestazione dell'anticristo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.06.2019 alle ore 18:54:26

on 06/26/19 alle ore 18:53:19, Robby71 wrote:

Se mi postate per favore il post dove sostengo che sia unicamente la chiesa a trattenere l'anticristo, chiederò scusa anche per quello.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.06.2019 alle ore 21:22:45

on 06/26/19 alle ore 14:11:36, Rob2018 wrote:
Non capisco il perchè di questo voler spaccare il capello sul pre o sul post, a me non crea una così grande differenza, se sarà pre tanto meglio, se sarà post penso sempre che "Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze".
Qualsiasi delle due ipotesi può allontanare dalla fede?
Non credo, quindi ascoltate entrambe e ritornando in topic, al marchio, qualche nuova idea da sviluppare sul piano pratico?


Caro rob2018, concordo con te di tornare sul soggetto, cioè il marchio della bestia.
Dobbiamo però capire il perché si è scivolati sul rapimento.
Lo spiego subito:
Il marchio della bestia sarà presente solo durante la grande tribolazione.
Se la chiesa è rapita prima non ha alcun interesse a sapere cos'è o cosa sarà il marchio perché come detto non ci sarà.
Se invece il rapimento sarà dopo la GT allora noi fedeli dobbiamo saper riconoscere cos'è il marchio della bestia al fine di poterlo rifiutare.
Alcuni su questo sito, a mio parere, non si rendono conto dell'importanza del rapimento o per meglio dire quando avverrà.
Se io credo al pastore della mia comunità che predica il pretribolazionismo non mi preoccupo del marchio perché CREDO che non mi interessa in quanto rapito e quindi anche inconsapevolmente rischio di prendere il marchio.
Se invece so che sarò rapito dopo avrò tutte le attenzioni per rifiutare il marchio.

Questo passaggio sembra irrilevante, invece causerà la caduta di molti come biblicamente scritto.

Per concludere, se tutti crediamo di essere rapiti prima della GT non abbiamo bisogno di perder tempo a capire cos'è il marchio della bestia.

Mi sembra inutile anche la discussione se posta in essere da un pretribolazionista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.06.2019 alle ore 23:39:04

on 06/26/19 alle ore 21:22:45, tom_anad wrote:
Per concludere, se tutti crediamo di essere rapiti prima della GT non abbiamo bisogno di perder tempo a capire cos'è il marchio della bestia.

Mi sembra inutile anche la discussione se posta in essere da un pretribolazionista.

Penso al contrario che invece sia utile il discutere sul marchio perchè Dio ci ha invitato a calcolare quel numero. Quando dice "Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia...", è quasi come  se Dio vuole lanciare una sorta di "sfida" all'uomo per risolvere il mistero.
Non scordiamoci poi che al capitolo 1,3 dell'Apocalisse, Dio dispensa questa benedizione: "Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia e mettono in pratica le cose che vi sono scritte. Perché il tempo è vicino."
Da qui si capisce che quest'ultimo libro della Bibbia è molto importante

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 04:38:31
Certo che è  importante.
Riguarda la chiesa.

La mia era una provocazione per i pre-tribolzionisti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 07:55:50
Il marchio della Bestia non è qualcosa che viene dato a casaccio; è un "premio" riservato agli adoratori della Bestia, della sua immagine o del numero del suo nome.

Non è una cosa che si riceve dall'oggi al domani, ma è il frutto di un certo spirito. Chi ha lo spirito di questo mondo è irresistibilmente attratto dalla Bestia che non ha uguali, e contro cui nessuno può combattere. Quelli che riescono a salire sul "carro del vincitore" (in realtà è perdente) ricevono il marchio, una sorta di atto di proprietà della Bestia, stampato a "fuoco" nello spirito di chi lo riceve. E' la ragione della "potenza dell'errore" che non fa vedere la realtà dei fatti a quelli che ormai sono incamminati troppo in avanti nella via dei perversi.

E' il frutto di un lavoro costante al servizio della Bestia, sia esso di alto livello o di basso, sia in campo politico, economico, militare o religioso, sia didattico sia pratico, e quante altre categorie se ne possano aggiungere.

In pratica si tratta di lavorare per il veniente N.W.O. l'anti regno dei cieli. Tutte le persone che lo vedono come la salvezza per il genere umano, hanno forti probabilità di riceverlo. Questo accade oggi, sotto i nostri occhi, e le persone non se ne rendono conto, anche alcuni miei parenti vi tendono pericolosamente.

In pratica gli adoratori ci sono già oggi, e sono quelli che preparano la strada al suo avvento.

Se noi siamo qui a discutere delle cose di Dio, indipendentemente dai nostri personali punti di vista su alcuni argomenti di secondaria importanza rispetto alla fede, fa di noi degli autentici "immunizzati" da quel marchio, perché lo Spirito che è in noi ci porta in direzioni del tutto diverse da quelle in cui vanno quelli che hanno lo spirito di questo mondo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 27.06.2019 alle ore 10:07:14

on 06/27/19 alle ore 07:55:50, Marmar wrote:
Quelli che riescono a salire sul "carro del vincitore" (in realtà è perdente) ricevono il marchio, una sorta di atto di proprietà della Bestia, stampato a "fuoco" nello spirito di chi lo riceve. E' la ragione della "potenza dell'errore" che non fa vedere la realtà dei fatti a quelli che ormai sono incamminati troppo in avanti nella via dei perversi.

...sai afferrare le cose non è il mio forte.
...vuoi dire che il marchio è solo una cosa spirituale e non materiale ?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 10:29:32
Direi di si, come lo è il segno sulla fronte dei 144000.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 10:51:29
Attenzione

Il marchio sulla fronte è  un sigillo che gli angeli mandati per lo sterminio riconoscono.

Il marchio della bestia è qualcosa che noi umani possiamo riconoscere e senza il quale non possiamo ne comprare né vendere.
Qualcosa di maledettamente terreno.
Se è  un segno spirituale come può la cassiera del supermercato vietarmii di fare la spesa?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 11:03:53
Se fosse visibile sarebbe facile evitarlo. La cassiera non conta nulla, è a monte che viene attivato il blocco. Se ti bloccano la carta di credito e non hai contante come vai al supermercato?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 11:15:24
Io invece penso che il marchio sia qualcosa di materiale.

Ultimamente con i vaccini si sta tentando di violare il corpo di ogni persona in nome di un bene maggiore e anche contro la legge che sicuramente modificheranno per i loro scopi. Magari non sarà il microchip così come lo conosciamo adesso ma una sua miglioria e possibilmente unito a qualche altra tecnologia.In ogni modo deve essere qualcosa che viene dalla nostra volontà o dalla nostra non fede in Dio.

Per esempio: Studiando in questi giorni il 5g e i suoi effetti ho letto un interessante articolo che parlava di  un chip da impiantare nel cervello per creare Realtà Virtuali(tecnologia già esistente usata per i non vedenti) e di come si può usare il 5g per far vedere ciò che non esiste come reale.

qui il link dell'articolo: http://www.complottisti.info/la-darpa-e-il-modem-nella-corteccia-cerebrale/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 11:26:13

on 06/27/19 alle ore 11:03:53, Marmar wrote:
Se fosse visibile sarebbe facile evitarlo. La cassiera non conta nulla, è a monte che viene attivato il blocco. Se ti bloccano la carta di credito e non hai contante come vai al supermercato?


stai confermando quanto da me sostenuto.
Il blocco della moneta virtuale  perché viene fatto?
Come viene fatto?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 12:24:45
:confuso:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 12:27:53
Questi sono marchiati?

https://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2019/06/27/news/affari-con-i-bimbi-tolti-ai-genitori-bufera-sui-servizi-sociali-arrestato-il-sindaco-di-bibbano-1.35908229?fbclid=IwAR1i8LRW8SQ-QVGeJ7_sZXU2hotR3kLRDOUeg7DzWeXstblqbNs1zuo-O3k

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 13:02:42
torniamo all'argomento.

Marmar sostiene che a monte c'è il blocco della carta di credito.

E' giusto, ma cosa ha di spirituale la carta di credito? (oggi, domani in chip impiantato).

Anche tu hai detto che il marchio è qualcosa di terreno, fatto dagli uomini per gli uomini.
Si arriverà alla moneta virtuale, niente più banconote, ed allora chi non adorerà la bestia e non accetterà le sue condizioni non potrà disporre del proprio denaro.

il cerchio è chiuso

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 14:06:23
Si parla di marchio, quello che riceve chi ADORA la Bestia. Questa è la condanna, in base al marchio. Ora non credo che il giudizio divino venga dato considerando un segno sulla carne, sai cosa se ne fa il giudice escatologico della carne? Nulla! a lui interessa ben altro.

E' ovvio che le 2 bestie lavorano di comune accordo per selezionare le persone in base al loro appoggio, o meno, al loro operato. E' anche ovvio che in qualche modo questa selezione avrà delle conseguenze sulle persone, come del resto è sempre stato nella storia, non c'è molto di nuovo, se non nella la tecnologia.

Ma io non ce la vedo proprio la gente ad andare in giro con un 666 sulla fronte o sulla mano destra. Magari fosse così: così, anche se non saremo rapiti prima, basterà guardare a chi ha il marchio per capire cosa poter fare o non fare.

Il marchio lo prendono tutti coloro che collaborano con le Bestie, ma che lo fanno spiritualmente, sono coinvolti emotivamente, vedono in ciò la loro salvezza, e la fine di Cristo. Penso che questa ultima cosa sia altrettanto importante.

Potrebbe essere collegata ad un atto di adorazione. La Bestia ti da il marchio, che potrebbe essere un codice di accesso, se tu fai l'equivalente di ciò che era richiesto ai cristiani di Roma per non essere condannati. In quei giorni consisteva nel bruciare incenso a favore dell'imperatore, riconoscendolo, così un dio. Qualcosa di analogo potrebbe essere oggi il riconoscere la centralità dello scientismo come salvezza dell'umanità, e fare un atto per dimostrarlo pubblicamente: una specie di "battesimo".

La Bestia obbliga TUTTI al marchio, ma come accadde durante il ventennio, in cui TUTTI, o quasi, presero la tessera, erano pochi quelli che lo facevano perché convinti, quasi tutti lo fecero perché obbligati, ma ciò non costituiva ADORAZIONE. Le Bestie non leggono il cuore degli uomini come, invece, fa l'Eterno, e possono anche essere convinte del loro successo, ma non sarà così, perché non tutti saranno effettivamente SEDOTTI.

Certo la chiesa di quei giorni passerà dei bruttissimi momenti, ma saranno quelli che non avevano portato con sé l'olio, quelli avveduti non saranno più tra loro.

Quindi, secondo me, il marchio ovviamente si riceve in terra e viene dato forzosamente, ma è il suo risvolto spirituale che sancisce la condanna, non la parte materiale, che se anche presente, potrebbe non avere componenti spirituali.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 14:14:59
Aspettavo che venisse fuori un elenco di punti a favore del post-tribolazionismo. Lo ha fatto tom-anad, e di questo lo ringrazio  :-D :-D perché così posso partire da qualcosa di concreto per cercare di opporre un modo diverso di ragionare.

Sto mettendo insieme qualche pagina web, di cui questa dovrebbe essere la principale. Nella finca a destra sono elencati i punti a favore del post-trib. al centro farò un commento.

Se qualcuno ha delle correzioni da fare o qualcosa da aggiungere, può suggerirlo.

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 14:23:15
Ti faccio un esempio in parole semplici.

Viene abolito il contante, siamo nell'era della moneta elettronica e per evitare furti d'identità  (diranno per il nostro bene) i dati bancari verranno caricati sul microchip impiantato sulla mano destra.
Senza di questo non si compra e non si vende.
Non si può disporre del proprio denaro.

Che faremo?
Prenderemo il marchio dicendo che non adoriamo la bestia (che si presenterà co.e il politico che salva il mondo)  per poter mangiare continuando ad andare ai culti a cantare lodi al Signore?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 14:30:04
Secondo me, il problema è/sarà per chi si definisce cristiano. Gli altri o con marchio o senza, sono senza salvezza. Quando si parla di dividere le capre dalle pecore si parla di fedeli(o presunti tali) che si reputano cristiani. Infatti chi non crede in Dio e non conosce la bibbia, non avrà problemi a farsi impiantare un chip, sopratutto se senza questo non potrebbe più comprare niente.
Allora, secondo me, il problema è per i cristiani(e qui ritorna il problema del pre/post tribolazione),


Sul fatto che debba essere volontario non ci sono dubbi, ma quanto ti viene detto: 'o prendi il chip o sarai ucciso/imprigionato/morto di fame?'
Su cosa sceglierà chi non crede in Gesù, non ci sono dubbi, ma per i Cristiani sarà prova di fede.

p.s. il chip interno non si vede.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 15:11:20
Io non vedo nessun legame tra un microchip o chissà cos'altra cosa e l'adorazione.

A parte il fatto che ormai non c'è più bisogno del microchip Amazon ha costruito dei supermarket dove non ci sono cassieri, tu carichi un'app sul cellulare e puoi entrare fare la spesa e troverai tutto addebitato sul tuo conto.

Se non c'è un atto pubblico d'adorazione, secondo me, non c'è adorazione. Così come chi non si battezza, potendolo fare, non fa parte della chiesa. Può darsi che si tratti di qualcosa di subdolo, legato al famoso motto "pace e sicurezza" ma qualcosa deve esserci.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 15:33:05
secondo te è più facile controllare le persone con qualcosa che portano addosso, e quindi possono toglierla quando vogliono, o con qualcosa che dentro di loro e non possono togliere?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 15:39:15
Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

In queste parole:'obbligo' e 'a farsi mettere', non mi sembra che sia una cosa spirituale.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 15:42:51
La Luzzi rende meglio il concetto:
Ap 13:16 E faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte;

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 15:53:00
Secondo me voi la fate troppo semplice, il marchio visibile mi sembra assurdo, l'avversario è molto più astuto.

Ora c'è la moda del microchip, in realtà è già superata, ed io non credo sia quello. Naturalmente non ho intenzione di prenderlo, ne faccio volentieri a meno, anche se il cellulare ormai è un degno sostituto.

A parte il fatto che il microchip si può togliere, a me hanno tolto 3 costole un pezzo di sterno e un pezzo di diaframma, più la colecisti, figurati se non si può togliere un chicco di riso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 15:56:21
Ancora una cosa. Il marchio visibile ed un microchip invisibile, come si conciliano?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 15:57:51
non è questione di semplicità, ma di efficacia: con un chip(o una evoluzione di esso)  non facilmente rimovibile è più facile controllare/spiare/obbligare le persone.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:00:19

on 06/27/19 alle ore 15:56:21, Marmar wrote:
Ancora una cosa. Il marchio visibile ed un microchip invisibile, come si conciliano?


visibile nel senso di materiale e non spirituale. Poi chissà? Magari  si potrà vedere anche dall'esterno, ma questo non ha importanza.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 16:07:32

on 06/27/19 alle ore 16:00:19, daleoe wrote:
visibile nel senso di materiale e non spirituale. Poi chissà? Magari  si potrà vedere anche dall'esterno, ma questo non ha importanza.



Concordo pienamente

Il marchio non avrà nulla di spirituale, sarà  qualcosa materiale anche se non visibile all'occhio umano.

ATTENZIONE  l'inganno sta proprio li.
Nel senso che verrà detto mettiamo il chip ma mi raccomando continuiamo ad andare ai culti.
Così ci sarà la caduta di molti.

P.S. Se il marchio è  spirituale come può non farci comprare?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:08:26
καὶ ποιεῖ πάντας, τοὺς μικροὺς καὶ τοὺς μεγάλους, καὶ τοὺς πλουσίους καὶ τοὺς πτωχούς, καὶ τοὺς ἐλευθέρους καὶ τοὺς δούλους, ἵνα ⸀δῶσιν αὐτοῖς ⸀χάραγμα ἐπὶ τῆς χειρὸς αὐτῶν τῆς δεξιᾶς ἢ ἐπὶ τὸ μέτωπον αὐτῶν,

Ed egli darà loro di farsi mettere un segno

Bisognerebbe sentire un grecista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:11:18

on 06/27/19 alle ore 16:07:32, tom_anad wrote:
Concordo pienamente

Il marchio non avrà nulla di spirituale, sarà  qualcosa materiale anche se non visibile all'occhio umano.

ATTENZIONE  l'inganno sta proprio li.
Nel senso che verrà detto mettiamo il chip ma mi raccomando continuiamo ad andare ai culti.
Così ci sarà la caduta di molti.

P.S. Se il marchio è  spirituale come può non farci comprare?



Eppure non mi sembra difficile. Se tu continui ad amare Cristo, se tu continui ad avere fede in lui, se tu continui ad essere guidato dallo S.S. che cosa ti può fare un chicco di riso? L'inganno è altrove, forse nel farti credere che il Cristo ritornato è nelle stanze interne, è qui o là, un falso cristo, che invece di farti lavorare per quello vero ti troverai a farlo per quello falso, magari pensando di essere nel giusto.

L'apostasia serve a questo. Quando ti avranno in mano spiritualmente il loro successo lo avranno avuto. E' questo l'inganno, altro che microchip.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:16:28
la questione secondo me è sul verbo: 'Farsi mettere'.
Che sia visibile o no non è importante ma il verbo, secondo me, indica qualcosa di materiale.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:19:31
Ma perché non potrebbe essere che la bestia agendo su te, nel tuo senso spirituale riesce a sedurti (parola ricorrente) ed in tal modo ti pone nella condizione di essere marchiato?

Mi sembra molto più adatto al contesto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 27.06.2019 alle ore 16:21:06
Riguardo al marchio mi sento molto vicino alla visuale di Marmar.

Concetto N°1
Facendo ricerche per spiegare al meglio son incappato in una parola prima d'ora a me sconosciuta e che si presenta perfetta allo scopo: metonimia.

Il significato di metonimia è il seguente: " Procedimento linguistico espressivo, e figura della retorica tradizionale, che consiste nel trasferimento di significato da una parola a un’altra in base a una relazione di contiguità spaziale, temporale o causale."
Se dico "io ascolto Vivaldi" ovviamente significa che ascolto le opere di Vivaldi e non che ascolto la persona di Vivaldi.
Applicando il significato al nostro scopo, si potrebbe considerare che l'apprezzare e il bramare le opere della bestia possa equivalere ad adorare la bestia stessa senza per forza percepire la sua presenza (almeno non prima di un dato punto temporale).

Concetto N°2
Se all'improvviso e mettendo fretta dico: "diverso di bianco?" - probabilmente la maggior parte (è studiato) risponderà: "nero!"
Eppure diverso di bianco è anche color osso o color panna, ma dubito che qualcuno darà queste risposte.
La parola "diverso" si percepisce generalmente con il significato di "opposto" ma ciò è scorretto.
(Perdonate l'esempio ma sto cercando di essere efficace in un argomento non proprio semplice)
Ora se pensiamo a Gesù come al bianco, l'avversario non ha la necessità di mostrarci un'opzione color nero, può benissimo mostrarci delle varianti color osso o panna per ottenere lo stesso identico effetto: l'allontanamento da Cristo e di conseguenza la non-salvezza.

Specificando che le opere della bestia per me non rappresentano le sue azioni visibili, ma le sue creazioni e quindi la linea guida di questo mondo, il marchio potrebbe consistere nello sviluppare/accettare una visuale edonistica magari anche contornata con una dose di buonismo e di un pizzico di spiritualità ad hoc giusto per non far pensare altrimenti.
Tutte le altre "specifiche tecniche", comprare, vendere ecc... sono le conseguenze dell'accettare o meno tale visuale che probabilmente sarà l'unica permessa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:24:35
:-D :-D Non sentirsi solo a volte è un toccasana  :-D :-D :-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:32:33
Il comprare e vendere non sono messi li a caso, ogni parola della scrittura è li per volere di Dio.
Chi non potrà vendere e comprare saranno i non marchiati. Per quale motivo?
E poi chi vieterebbe due non marchiati a comprare e vendere tra di loro?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:35:11
A me spesso torna in mente che: Il serpente era il più astuto di tutte le bestie dei campi che Dio il SIGNORE aveva fatti.

E' un macchinatore, lui ci mette in difficoltà materialmente per avere il nostro spirito. O con lui o morti.  Cristo lo ha vinto con le tentazioni nel deserto e tutto il resto della sua esistenza, perché non si è piegato, ha mantenuto la fiducia nel Padre.

Secondo me è a quello che mira, a togliercela, ma non a distruggerla, semplicemente a farci "mancare il bersaglio" anche di pochi centimetri.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 27.06.2019 alle ore 16:40:39

on 06/27/19 alle ore 16:32:33, daleoe wrote:
Il comprare e vendere non sono messi li a caso, ogni parola della scrittura è li per volere di Dio.
Chi non potrà vendere e comprare saranno i non marchiati. Per quale motivo?
E poi chi vieterebbe due non marchiati a comprare e vendere tra di loro?


In un mondo con moneta elettronica e senza contante è semplicissimo estromettere dal vivere quotidiano una persona che non si "piega".


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:43:47
Proviamo a fare un esempio attuale.

Prendiamo due personaggi famosissimi, attenzione è solo un esempio di come potrebbero andare le cose, è solo per cercare di capire, non voglio dire che questi due personaggi siano in qualche modo intrigati con la Bestia.

Burioni, un fan dello scientismo. Lo scientismo è del tutto assimilabile ad una religione, con il suo credo, la sua escatologia, la ricerca della sicurezza e della felicità.

Alcuni mesi or sono scrisse un documento dove invitava i politici a legiferare in modo tale da colpire chiunque si rendesse colpevole di mancata fiducia nella religione della scienza, molti firmarono. Anche Grillo che era sempre molto scettico.

Cosa si può ricavarne? ognuno pensi con la sua testa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:44:16

on 06/27/19 alle ore 16:35:11, Marmar wrote:
A me spesso torna in mente che: Il serpente era il più astuto di tutte le bestie dei campi che Dio il SIGNORE aveva fatti.

E' un macchinatore, lui ci mette in difficoltà materialmente per avere il nostro spirito. O con lui o morti.  Cristo lo ha vinto con le tentazioni nel deserto e tutto il resto della sua esistenza, perché non si è piegato, ha mantenuto la fiducia nel Padre.

Secondo me è a quello che mira, a togliercela, ma non a distruggerla, semplicemente a farci "mancare il bersaglio" anche di pochi centimetri.

Su questo siamo d'accordo, però il discorso era sul marchio ed io penso che molti 'cristiani' prenderanno il marchio per mancanza di fiducia nel Padre, perchè non penseranno che Dio possa nutrirli anche mandando dei corvi. E' sarà questa mancanza di fede, certificata dal marchio, che gli farà perdere il premio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:46:25

Quote:
E poi chi vieterebbe due non marchiati a comprare e vendere tra di loro?


Io credo che quello sarà l'unico modo che avranno/avremo per sopravvivere in quel periodo gli scampati.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:48:11

on 06/27/19 alle ore 16:44:16, daleoe wrote:
Su questo siamo d'accordo, però il discorso era sul marchio ed io penso che molti 'cristiani' prenderanno il marchio per mancanza di fiducia nel Padre, perchè non penseranno che Dio possa nutrirli anche mandando dei corvi. E' sarà questa mancanza di fede, certificata dal marchio, che gli farà perdere il premio.



Incominciamo ad avvicinarci  ;-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:48:50
potranno barattare ma non vendere e comprare. Semplicemente senza marchio saranno fuori dal sistema monetario.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 16:53:34
@Marmar
che ne pensi del segno messo su Caino?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 16:57:51

on 06/27/19 alle ore 16:40:39, Rob2018 wrote:
In un mondo con moneta elettronica e senza contante è semplicissimo estromettere dal vivere quotidiano una persona che non si "piega".


A volte penso alla mia condizione attuale, anche con la moneta cartacea circolante. Io sono pensionato, tutti i mesi mi accreditano una cifra sul conto corrente. All'improvviso tutto finisce mi bloccano il conto. Ho qualche spicciolo in tasca, finito quello, finito io.

Sono oggetto di "ban" nessuna banca mi apre un nuovo conto. l'INPS continua a pagarmi la pensione ma resta alla banca su un conto bloccato. Devo darmi da fare a racimolare al nero qualcosa per campare, ed ecco il gran rischio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 17:00:48

on 06/27/19 alle ore 16:53:34, daleoe wrote:
@Marmar
che ne pensi del segno messo su Caino?



Penso che quello fosse dovuto al fatto che nessuno può ergersi a giudice. Su cosa fosse quel segno nulla viene detto, ma è un segno che serve per la vita e viene dall'Eterno, è un po' diverso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 17:05:36
ma pensi che sia stato spirituale oppure un segno visibile?

p.s.
Dio è buono e provvede per ogni nostra necessità

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 17:14:20
Dal contesto sembra qualcosa che tutti possano vedere, ma il tutto è diverso. A meno che tu non pensi anche a mettere il marchio della Bestia sia Dio stesso.

Riguardo al provvedere, il Padre provvedeva anche ai primi cristiani che sono morti a decine di migliaia uccisi dalla persecuzione, così come provvede adesso per gli altrettanti uccisi nel mondo intero per la loro fede.

Siamo d'accordo che l'accettare Cristo è anche accettare il martirio, ma non credo che tutti lo vedano di buon occhio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 17:17:29
no. Volevo puntualizzare l'utilizzo del verbo mettere, che è lo stesso usato in relazione al marchio. Io non conosco le lingue originali,  ma magari qualcuno potrebbe analizzare la cosa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 17:19:01
Credo che il paragone sia un po' difficile una è in ebraico, l'altra in greco, e dobbiamo adattare all'italiano.

C'è questo:

https://www.gotquestions.org/Italiano/marchio-Caino.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 17:21:32
come non detto.  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 17:26:19

on 06/27/19 alle ore 16:46:25, Marmar wrote:
Io credo che quello sarà l'unico modo che avranno/avremo per sopravvivere in quel periodo gli scampati.



co.e dici tu ci stiamo avvicinando.
Ma se la Chiesa è rapita prima perché dici che passeremo, tu co.preso se sostieni che già sarai col Signore

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 17:45:50
Io dico che è una ipotesi validissima, ma la realtà delle cose sarà quella che sarà. Comunque le 5 vergini stolte l'olio lo trovano, quando la porta è ormai chiusa.

Non hanno aperto e Cristo non ha cenato con loro, ma dopo, quando tutto è accaduto si sono messe in regola, ed ora passano un bruttissimo periodo. Anche quella è chiesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 17:49:36
La parabola delle 5 vergini conferma che dopo il rapimento non c'è salvezza, o meglio ci sarà solo per il residuo dei giudei che si ravvedono

Praticamente non c'è la cosiddetta seconda possibilità

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 17:54:41
Concordo.
Si parla di vergini ma stolte, e alla fine lo Sposo dice: "Io vi dico in verità: Non vi conosco".

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 17:57:22
tom_anad prima che te lo facciano notare gli altri te lo dico io.
La parabola è delle 10 vergini, e non 5 vergini. :)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 18:03:30

on 06/27/19 alle ore 17:57:22, daleoe wrote:
tom_anad prima che te lo facciano notare gli altri te lo dico io.
La parabola è delle 10 vergini, e non 5 vergini. :)


grazie daloe, penso che non serva giustificarsi .
Mentre con una mano lavori e con l'altra scrivi sullo smartphone.
Le vergini sono 10. Scusate l' errore


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 18:55:16

on 06/27/19 alle ore 17:54:41, daleoe wrote:
Concordo.
Si parla di vergini ma stolte, e alla fine lo Sposo dice: "Io vi dico in verità: Non vi conosco".


Infatti, non apre.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 19:59:01
Se non è stato chiaro, volevo dire che non sono salvate.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 27.06.2019 alle ore 20:11:31

on 06/27/19 alle ore 10:29:32, Marmar wrote:
Direi di si, come lo è il segno sulla fronte dei 144000.

...eppure chi non ha il marchio non potrà né comprare né vendere...quindi per me è chiaro che sarà una cosa che ""abbiamo" sottomano e che gli addetti gestiranno molto praticamente e visibilmente a tutti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 20:15:11
concordo con virtuale,

chi non lo avrà non potrà né comprare né vendere, quindi gestibile dall'uomo.

Non può essere la fede

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 20:45:29
@marmar

on 06/27/19 alle ore 15:39:15, daleoe wrote:
Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

In queste parole:'obbligo' e 'a farsi mettere', non mi sembra che sia una cosa spirituale.


Ap 7:4 E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila segnati di tutte le tribù dei figli d'Israele:

in questo caso il verbo usato davanti alla parola sigillo/marchio è segnati, quindi diverso dal verbo mettere usato in genesi su Caino e anche sui marchiati dalla bestia.
La cosa comincia ad essere un poco più significativa.

Sarebbe bello poterci sedere insieme a discutere di  queste cose davanti ad una bella pizza. Saluti a tutti quanti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 20:47:58

Quote:
.Sarebbe bello poterci sedere insieme a discutere di  queste cose davanti ad una bella pizza. Saluti a tutti quanti.


io ci sto.

chi organizza?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 27.06.2019 alle ore 20:55:03
Venite a Pistoia? Oggi 40°C.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 20:57:55
io abito a Gela nel profondo sud, qua la pizza è buona.  :gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 21:21:09
io mi trovo a San benedetto del Tronto,

quà abbiamo "pummarò" la vera pizza verace napoletana (per chi piace)  :good:

Gela è bella, ci sono stato due volte in vacanza  :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 22:35:51
Forse ci siamo scontrati per strada. :console:
Dalle tue parti non ci sono mai stato. Chissà? Magari vengo solo per assaggiare la pizza, la cosa mi incuriosisce.  

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.06.2019 alle ore 22:48:54

on 06/27/19 alle ore 22:35:51, daleoe wrote:
Forse ci siamo scontrati per strada. :console:
Dalle tue parti non ci sono mai stato. Chissà? Magari vengo solo per assaggiare la pizza, la cosa mi incuriosisce.  


sei il benvenuto a casa mia.
Ogni fratello in Cristo è mio fratello
Ti aspetto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 27.06.2019 alle ore 23:04:26
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 27.06.2019 alle ore 23:48:03
Questa sera durante lo studio che facciamo di Giovedì è capitato che abbiamo letto un passo in Cronache 21. Il capitolo comincia con: "Satana si mosse contro Israele e incitò Davide a fare il censimento d'Israele...."
poi continua e in sintesi Dio si adira per il censimento e infine manda la peste che causerà 70mila morti.
A leggere questo passo ho avuto una specie di sensazione: In quel capitolo si capisce bene che Dio non vuole che l'uomo controlli  l'uomo. Il censimento era un modo allora per controllare il popolo. Il popolo che ha aderito a farsi censire è stato poi punito.
Ho pensato che questo avvenimento potrebbe essere paragonato a quello che avverrà con il marchio. Anch'io credo che si tratti di un congegno elettronico che  "censisca" gli esseri umani e che verrà accettato in modo naturale dal mondo. Non si tratterà solo di gestione della moneta, (non è quello il fattore che Dio condanna, li ci da un indizio sulla principale funzione che avrà il marchio), ma sarà un enorme banca dati che comprenderà lo stato di salute, le abitudini delle persone, i gusti e chi più ne ha, più ne metta. L'uomo penserà così di avere il controllo totale e l'anticristo o la bestia, possedendo tutte le informazioni su tutti, farà credere che avrà la giusta soluzione per ogni persona. L'uomo che finalmente potrà sostituire Dio. Molti che prenderanno il marchio, "adoreranno" questo "sistema" perchè lo troveranno perfetto.
Per certi versi è anche convincente; se ci pensate l'unico modo per eliminare l'evasione è quello di togliere la moneta. Non ci sono leggi o altri sistemi che possono risolvere questo problema.




Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 06:30:20
:good:

Tesi  condivisibile.

È una buona riflessione

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 08:35:07
Basta guardare a ciò che accade adesso e qual è la tendenza delle elites.

Il NWO è proprio questo: dominio assoluto (o preteso) su tutta la terra. Poche persone padrone di tutto, anche degli esseri umani che gestiscono secondo il loro tornaconto. Questo è il paradiso di Satana.

I marchiati in fronte sono la punta della piramide, sotto vi sono i collaboratori, quelli marchiati sulla mano destra insieme ai servi, o schiavi moderni: tutto il resto del popolo.

Secondo me le due Bestie sono già pronte per il rash finale, aspettano solo il momento opportuno, che non arriverà finché la chiesa sarà in terra. Non possono combattere contro di essa, perché nessuno la sconfiggerà. Ricordiamo che la bestia vincerà i santi, ma non quelli che non saranno più qui e che nessuno mai potrà raggiungere.

Può farlo solo contro il resto della progenie della donna: " quelli che restano della discendenza di lei che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù".

Le due bestie hanno un nome e sono già padroni assoluti di metà del mondo, ma forse anche di più.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 08:48:51
Torniamo al pretribolazionismo.

Come tesi può essere condivisa, ma voglio ricordarti che non è scritto da nessuna parte nella Bibbia che la Chiesa non passerà nella GT.
È tutto frutto di ragionamento (opportunista) il fatto che la Chiesa sarà rapita prima della GT.

Le scritture dicono altro.
Evito di ricominciare con le citazioni bibliche senza aggiunta di commenti.

Ti faccio una richiesta: citami scritture senza il TUO commento che dicono che il rapimento è  prima del ritorno di Cristo, che ci sono due resurrezione prima del millennio  e che ci sono due venute di Cristo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 09:00:29
Sarebbe la quinta volta che lo faccio, a tutto c'è un limite.

Torniamo al marchio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 09:15:22
Marmar,
Tu mi hai mandato disegnini, schemi, pareri, teorie, interpretazioni, MA TUTTO frutto di punti di vista.

Ti invito ad un confronto con i passi biblici senza nessun commento da parte mia e tua.

Questo non è stato mai fatto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 10:19:01

on 06/28/19 alle ore 08:48:51, tom_anad wrote:
Ti faccio una richiesta: citami scritture senza il TUO commento che dicono che il rapimento è  prima del ritorno di Cristo, che ci sono due resurrezione prima del millennio  e che ci sono due venute di Cristo

Lettera a Filadelfia:
Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, anch'io ti preserverò dall'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra. Io vengo presto; tieni fermamente quello che hai, perché nessuno ti tolga la tua corona

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 10:30:59
Buona giornata a tutti!

Leggendo la bibbia senza preconcetti si capisce meglio.Bisogna buttare gli studi che ci indirizzano da una o da un'altra parte, svuotare la mente e chiedere illuminazione allo Spirito Santo.

CHI E' LA DONNA DEL DESERTO?

Ap 12:1 Poi apparve un gran segno nel cielo: una donna rivestita del sole con la luna sotto i piedi, e sul capo una corona di dodici stelle.

Gen 37:9 Egli ebbe ancora un altro sogno, e lo raccontò ai suoi fratelli, dicendo: 'Ho avuto un altro sogno! Ed ecco che il sole, la luna e undici stelle mi s'inchinavano dinanzi'.

...................


Ap 12:6 Ma la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, per esservi nutrita per milleduecentosessanta giorni
ap12:14 Ma alla donna furono date le due ali della grande aquila affinché se ne volasse nel deserto, nel suo luogo, dov'è nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo, lontana dalla presenza del serpente.

LA DONNA NON VIENE RAPITA DURANTE LA TRIBOLAZIONE, VIENE PORTATA NEL DESERTO

Sal 55:1 Per il Capo de' musici. Per strumenti a corda. Cantico di Davide.
Porgi orecchio alla mia preghiera, o Dio,
e non rifiutar di udir la mia supplicazione.
2 Attendi a me, e rispondimi;
io non ho requie nel mio lamento, e gemo,
3 per la voce del nemico,
per l'oppressione dell'empio;
poiché mi gettano addosso delle iniquità
e mi perseguitano con furore.
4 Il mio cuore spasima dentro di me
e spaventi mortali mi son caduti addosso.
5 Paura e tremito m'hanno assalito,
e il terrore mi ha sopraffatto;
6 onde ho detto: Oh avess'io delle ali come la colomba!
me ne volerei via, e troverei riposo.
7 Ecco, me ne fuggirei lontano,
andrei a dimorar nel deserto; Sela.
8 m'affretterei a ripararmi
dal vento impetuoso e dalla tempesta.
9 Annienta, Signore, dividi le loro lingue,
poiché io vedo violenza e rissa nella città.
10 Giorno e notte essi fanno la ronda sulle sue mura;
dentro di essa sono iniquità e vessazioni.
11 Malvagità è in mezzo a lei,
violenza e frode non si dipartono dalle sue piazze.
12 Poiché non è stato un nemico che mi ha fatto vituperio;
altrimenti, l'avrei comportato;
non è stato uno che m'odiasse a levarmisi contro;
altrimenti, mi sarei nascosto da lui;
13 ma sei stato tu, l'uomo ch'io stimavo come mio pari,
il mio compagno e il mio intimo amico.
14 Insieme avevamo dolci colloqui,
insieme ce n'andavamo tra la folla alla casa di Dio.
15 Li sorprenda la morte!
Scendano vivi nel soggiorno de' morti!
poiché nelle lor dimore e dentro di loro non v'è che malvagità.
16 Quanto a me: io griderò a Dio,
e l'Eterno mi salverà.
17 La sera, la mattina e sul mezzodì mi lamenterò e gemerò,
ed egli udrà la mia voce.
18 Egli darà pace all'anima mia,
riscuotendola dall'assalto che m'è dato,
perché sono in molti contro di me.
19 Iddio udirà e li umilierà,
egli che siede sul trono ab antico; Sela.
poiché in essi non v'è mutamento,
e non temono Iddio.
20 Il nemico ha steso la mano
contro quelli ch'erano in pace con lui,
ha violato il patto concluso.
21 La sua bocca è più dolce del burro,
ma nel cuore ha la guerra;
le sue parole son più morbide dell'olio,
ma son spade sguainate.
22 Getta sull'Eterno il tuo peso, ed egli ti sosterrà;
egli non permetterà mai che il giusto sia smosso.
23 Ma tu, o Dio, farai cader costoro nel profondo della fossa;
gli uomini di sangue e di frode
non arriveranno alla metà de' lor giorni;
ma io confiderò in te.

.................................

Ap 12:17 Allora il dragone s'infuriò contro la donna e andò a far guerra a quelli che restano della discendenza di lei che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù.

CHI PERSEGUITA L'ANTICRISTO DURANTE LA GRANDE TRIBOLAZIONE?

CHI E' CHE OSSERVA I COMANDAMENTI E CUSTODISCE LA TESTIMONIANZA DI GESU'?

Ap 20:4 Poi vidi dei troni; e a coloro che vi si sedettero fu dato il potere di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decollati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non aveano adorata la bestia né la sua immagine, e non aveano preso il marchio sulla loro fronte e sulla loro mano; ed essi tornarono in vita, e regnarono con Cristo mille anni.

A VOI LE CONCLUSIONI.





Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 10:42:38

on 06/28/19 alle ore 10:19:01, Robby71 wrote:
Lettera a Filadelfia:
Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, anch'io ti preserverò dall'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra. Io vengo presto; tieni fermamente quello che hai, perché nessuno ti tolga la tua corona

secondo te questo versetto da solo giustifica il rapimento della chiesa prima della GT?

In primis il termine "preservare" significa proteggere e non togliere.
Secondo, questa è la lettera ad una delle 7 chiese e non alla chiesa universale che è quella che sarà rapita. (potrei citare le altre ove c'è una condanna....)

Per ultimo, è solo un passo e non parla della GT

Comunque questa sera che ho tempo ti invierò decine di versetti (senza commenti) che parlano dei tempi della GT

Pace a tutti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 13:57:37

on 06/28/19 alle ore 10:30:59, daleoe wrote:
Buona giornata a tutti!

Leggendo la bibbia senza preconcetti si capisce meglio.Bisogna buttare gli studi che ci indirizzano da una o da un'altra parte, svuotare la mente e chiedere illuminazione allo Spirito Santo.

CHI E' LA DONNA DEL DESERTO?

Ap 12:1 Poi apparve un gran segno nel cielo: una donna rivestita del sole con la luna sotto i piedi, e sul capo una corona di dodici stelle.

Gen 37:9 Egli ebbe ancora un altro sogno, e lo raccontò ai suoi fratelli, dicendo: 'Ho avuto un altro sogno! Ed ecco che il sole, la luna e undici stelle mi s'inchinavano dinanzi


Si tratta di Israele nei 7 anni di tribolazione.
Dovresti capirlo proprio dl versetto che hai postato preso da Genesi. L'A.T non prevede visioni o accenni sulla chiesa nel N.T.
Prova a guardarlo da questa angiolazione e vedi che non fa una grinza.
:-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 14:03:53
Certo! La donna è Israele e la discendenza sono i Cristiani.

non ho voluto scriverlo perchè pensavo fosse chiaro dalla lettura  della parola senza preconcetti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 14:08:05

on 06/28/19 alle ore 14:03:53, daleoe wrote:
Certo! La donna è Israele e la discendenza sono i Cristiani.

non ho voluto scriverlo perchè pensavo fosse chiaro dalla lettura  della parola senza preconcetti.



Dov'è che sono nominati i cristiani nel Salmo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 14:10:46
20 Il nemico ha steso la mano
contro quelli ch'erano in pace con lui,
ha violato il patto concluso.
21 La sua bocca è più dolce del burro,
ma nel cuore ha la guerra;
le sue parole son più morbide dell'olio,
ma son spade sguainate.

Qui si vede chiaramente la G.T. in Israele nei 42 mesi, dopo la violazione del patto, ma cosa c'entra con il rapimento oppure il marchio?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 14:23:09
Nel Salmo non parla dei Cristiani, volevo puntualizzare che la donna rimane sulla terra durante la GT.

Per te la donna chi è?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 14:26:14
Per i Cristiani è chiaro che 'discendiamo dagli Ebrei'.
Questo penso non abbia bisogno di commenti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 14:43:48

on 06/28/19 alle ore 10:42:38, tom_anad wrote:
secondo te questo versetto da solo giustifica il rapimento della chiesa prima della GT?

No, ma è un "tassello" che aiuta a capire

Quote:
In primis il termine "preservare" significa proteggere e non togliere.
Secondo, questa è la lettera ad una delle 7 chiese e non alla chiesa universale che è quella che sarà rapita. (potrei citare le altre ove c'è una condanna....)
Per ultimo, è solo un passo e non parla della GT

premetto che do per scontato che sappiamo benissimo che quella lettera si riferisce ancora al nostro tempo (mi sembra che si era tutti d'accordo che le lettere rispecchiavano le varie epoche della chiesa). Di conseguenza, l'ora della tentazione è riferita alla tribolazione
Detto questo proviamo ad entrare più nel dettaglio sul "ti preserverò dall'ora della tentazione":
Intanto preservare non significa proteggere. Si compone da "pre" e "conservare".
Cioè: "Conservare PRIMA" (vedi Treccani)
A seconda dei casi quella parola significa anche "salvare".
Fatta questa premessa, se fosse stato scritto: ti proteggerò nell'ora della tentazione allora si poteva interpretare preservare con il termine "salvare", ma siccome è scritto dall'ora allora questo sta a significare che la chiesa verrà conservata al di fuori di quell'ora.
La chiave sta proprio nella parola Preservare. Ed è il "pre" ad essere fondamentale per la corretta lettura perchè chiarisce che la chiesa viene salvaguardata appunto PRIMA dell'ora.

Quote:
Comunque questa sera che ho tempo ti invierò decine di versetti (senza commenti) che parlano dei tempi della GT

Probabilmente risponderò domani. Stasera ho un BBQ...
:gogogo:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 14:57:43

on 06/28/19 alle ore 14:26:14, daleoe wrote:
Per i Cristiani è chiaro che 'discendiamo dagli Ebrei'.
Questo penso non abbia bisogno di commenti.

Se non si parte dal concetto che nell'A.T la chiesa non appare in nessuna profezia allora non ne usciremo dal'interpretare le Sacre Scritture.
:-.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 15:17:06
Allora. Io ho citato il vecchio testamento in relazione alla donna, che reputo essere Israele.
Per quanto riguarda i Cristiani, ho detto che discendiamo dalla religione Ebraica: Abbiamo il loro testamento, i primi Cristiani erano Ebrei, e per finire Gesù oltre ad essere un Ebreo è stato profetizzato nei loro libri sacri.
Saluti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 15:32:01

on 06/28/19 alle ore 15:17:06, daleoe wrote:
Allora. Io ho citato il vecchio testamento in relazione alla donna, che reputo essere Israele.
Per quanto riguarda i Cristiani, ho detto che discendiamo dalla religione Ebraica: Abbiamo il loro testamento, i primi Cristiani erano Ebrei, e per finire Gesù oltre ad essere un Ebreo è stato profetizzato nei loro libri sacri.
Saluti.

Su questo siamo d'accordo ma bisogna che sia chiaro che col termine "donna", (usato appunto nell'antico testamento per Israele), viene identificato esclusivamente il popolo di Israele. Perciò, anche quando poi la si accenna nel N.T è sempre riferito a Israele.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 15:37:08
non ho capito perchè, se ti è chiaro quello che io volevo far notare, mi hai fatto fare tutti questi giri.
Il mio appunto è per coloro che pensano che la donna di apocalisse rappresenta la chiesa rapita.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 16:18:49

on 06/28/19 alle ore 15:37:08, daleoe wrote:
non ho capito perchè, se ti è chiaro quello che io volevo far notare, mi hai fatto fare tutti questi giri.
Il mio appunto è per coloro che pensano che la donna di apocalisse rappresenta la chiesa rapita.

Forse ho capito male...
Nel tuo primo messaggio (quello col salmo) mi era parso di capire che tu, menzionando la donna nel deserto del passo in Apocalisse, ti riferissi alla chiesa.
Se non è così chiedo venia per i giri che ti ho fatto fare.
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 16:54:56

on 06/28/19 alle ore 14:23:09, daleoe wrote:
Nel Salmo non parla dei Cristiani, volevo puntualizzare che la donna rimane sulla terra durante la GT.

Per te la donna chi è?



Ecco chi è la donna, secondo me, sono più pagine, alla fine della prima clicca il pulsante  >

www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/005.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 16:57:57
La donna di AP 12 ultimi versetti (non versetto 1)secondo voi chi è?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 28.06.2019 alle ore 17:38:08

on 06/28/19 alle ore 16:57:57, tom_anad wrote:
La donna di AP 12 ultimi versetti (non versetto 1)secondo voi chi è?

È Israele, non la chiesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 18:37:11
Perché vedi qualche differenza tra la donna del versetto 1 e quella degli ultimi?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 18:51:27

on 06/28/19 alle ore 09:15:22, tom_anad wrote:
Marmar,
Tu mi hai mandato disegnini, schemi, pareri, teorie, interpretazioni, MA TUTTO frutto di punti di vista.

Ti invito ad un confronto con i passi biblici senza nessun commento da parte mia e tua.

Questo non è stato mai fatto


Sto rispondendo puntualmente alle tue questioni su questa pagina, che poi verrà inglobata nel sito di Apocalisse. si tratta ancora di una bozza, e per ora sono presenti solo i primi due punti, ma il punto n° 2 mette in chiaro molte cose. Lo sto facendo perché così lavoro una sola volta, anche se dovessero ripresentarsi altre occasioni.

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 19:39:49
@Marmar

Nello schema di questa pagina: [http://www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/test.htm], dove metti i morti risuscitati in 1Tessalonicesi 4:15-18 ?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 21:12:13

on 06/28/19 alle ore 18:37:11, Marmar wrote:
Perché vedi qualche differenza tra la donna del versetto 1 e quella degli ultimi?


La Parola parla della discendenza di Lei
17 Allora il dragone s'infuriò contro la donna e andò a far guerra a quelli che restano della discendenza di lei che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù.

Ma gli ebrei che custodiscono la testimonianza di Gesù non sono stati rapiti con la chiesa?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 21:57:28
Apocalisse 12
13 E quando il drago si trovò precipitato sulla terra, si mise ad inseguire la donna che aveva partorito il figlio maschio. 14 Ma alla donna furono date le ali della grande aquila, perché potesse volare nel deserto, nel suo rifugio, dove, per tre anni e mezzo, trovò cibo e protezione, lontano dal serpente.
15 Il drago, allora, vomitò dalla sua bocca, dietro alla donna, un fiume di acqua vero e proprio, perché la corrente la travolgesse. 16 Ma la terra aiutò la donna: spalancò le sue fauci e inghiottì il fiume che il drago aveva vomitato. 17 Allora il drago, furibondo contro la donna, se ne andò a far guerra al resto dei suoi figli: tutti quelli che osservano i comandamenti di Dio e confessano di appartenere a Gesù. Poi il drago si fermò sulla riva del mare.



Il dragone, dopo che la donna aveva partorito il figlio maschio, che è stato rapito in cielo, e su cui il drago non ha più modo di agire, si scaglia contro la donna stessa, ma non riesce nell'impresa poiché la donna viene nascosta per tre anni e mezzo (la G.T.) La donna in questa condizione è composta solo dai 144000 ebrei che restano in terra.


Allora va a fare guerra ai restanti, tutti quelli che non sono stati rapiti e non sono stati nascosti, quelli che sono rimasti sotto la sua autorità. Sono sia ebrei, che non fanno parte dei 144000, sia cristiani non rapiti. Contro questi, che per lui costituiscono un pericolo, perché anche se non erano maturi nel momento del rapimento - nascondimento, ora possono maturare, vedendo ciò che accade, ed essere un rischio.


Da questo momento in poi le due bestie entrano in azione, salgono dal mare e dalla terra, e sono un pericolo estremo per tutta l'umanità, ma specialmente per chi si professa credente nel Dio della Bibbia.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 22:07:34

on 06/28/19 alle ore 19:39:49, daleoe wrote:
@Marmar

Nello schema di questa pagina: [http://www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/test.htm], dove metti i morti risuscitati in 1Tessalonicesi 4:15-18 ?


I morti in Cristo di 1 Tess 4, non fanno parte della donna, al tempo della fine. La donna è una figura terrena, rappresenta solo i credenti in vita.

Quelli che sono già morti e risuscitano vanno dall'Ades-Paradiso al Regno celeste, non ripassano dalla terra, quindi non li ho indicati.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.06.2019 alle ore 22:13:31

Quote:
             Marmar scrive
Sono sia ebrei, che non fanno parte dei 144000, sia cristiani non rapiti.


Ma se la donna, come dici tu, rappresenta Israele come puoi dire che la discendenza di Lei (cioè di Israele) sono in parte giudei e in parte gentili?

non ti sembra che ti stai contraddicendo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 22:49:25

on 06/28/19 alle ore 22:07:34, Marmar wrote:
Quelli che sono già morti e risuscitano vanno dall'Ades-Paradiso al Regno celeste, non ripassano dalla terra, quindi non li ho indicati.


In ogni caso, quel diagramma percorre una linea temporale.
Ti chiedo di nuovo, dove metteresti quell'evento in quel diagramma?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 23:03:05
Li metterei qui:

http://www.marmari.org/risorti.jpg

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.06.2019 alle ore 23:04:24

on 06/28/19 alle ore 22:13:31, tom_anad wrote:
Ma se la donna, come dici tu, rappresenta Israele come puoi dire che la discendenza di Lei (cioè di Israele) sono in parte giudei e in parte gentili?

non ti sembra che ti stai contraddicendo?



Guarda il link sulla donna.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 28.06.2019 alle ore 23:05:02
@Marmar

Grazie.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.06.2019 alle ore 08:17:19
Caro Marmar, ho studiato il contenuto del link.

Ci sentiamo domani (oggi abbiamo il pullman per l'evangelizzazione) perché ti devo porre diverse domande riguardanti sia le contraddizioni che i preconcetti inseriti nello studio stesso.

Complessivamente fa riferimento alla Parola, ma alcuni aspetti escatologici e di esegesi biblica sono religiosi.....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 09:20:45

on 06/28/19 alle ore 16:54:56, Marmar wrote:
Ecco chi è la donna, secondo me, sono più pagine, alla fine della prima clicca il pulsante  >

www.marmari.org/apocalisse-037/pers&int/14-donna/005.htm

E' un buon schema. Personalmente, per evitare di confondersi, avrei nominato "sposa" gli ebrei e i gentili che hanno accettato Gesù (che è in pratica la chiesa). Invece, gli ebrei che non hanno riconosciuto Cristo, li avrei nominati "sposa ripudiata" (come da Isaia 54). La sposa ripudiata diventa quindi "donna" per tutto il tempo della "grazia" e della tribolazione. E alla fine, la "donna",  poi, avendo riconosciuto Cristo si unisce alla "sposa".
Non so se sei d'accordo e se ho reso l'idea

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 10:44:18
La donna durante la G.T. è composta dai 144000, il rimanente di lei sia gentile sia ebreo potrebbe essere chiamato anche ripudiato come dici tu, ma volevo restare il più possibile su ciò che afferma Apocalisse.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 11:29:52

on 06/29/19 alle ore 10:44:18, Marmar wrote:
La donna durante la G.T. è composta dai 144000,

:good:

Quote:

il rimanente di lei sia gentile sia ebreo potrebbe essere chiamato anche ripudiato come dici tu, ma volevo restare il più possibile su ciò che afferma Apocalisse.

con "sposa ripudiata" mi riferivo a tutte le generazioni ebraiche partendo dalla morte di Gesù fino al rapimento della chiesa. Poi ridiventa donna con i 144mila che alla fine si unirà alla chiesa come sposa.
Nel tuo schema, nominando anche la chiesa con il termine "donna" può confondere le idee a chi pensa che la chiesa attraversi la tribolazione perchè la trova nominata con lo stesso termine usato per i 144mila.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 11:43:24
Non credo che i 144000 si uniscano alla chiesa come sposa di Cristo. Il matrimonio avviene in cielo ed i 144000 sono in terra.

Apocalisse 19
7 Rallegriamoci, esultiamo e diamogli onore, perché è giunto il momento  delle nozze dell'Agnello. La sua sposa si è preparata. 8 Le è stato permesso di vestirsi di tela fine, splendida e pura; e la tela fine rappresenta le buone azioni compiute da coloro che appartengono a Dio». 9 Poi l'angelo mi dettò questa frase: «Beati quelli che sono invitati al banchetto di nozze dell'Agnello!»


Nel versetto 9 si allude ad un altro gruppo di beati, oltre alla sposa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 29.06.2019 alle ore 11:43:59
@Marmar

Matteo 24:40 Allora due saranno nel campo; l'uno sarà preso e l'altro lasciato;

Seconde te, questo evento sarà prima o dopo la Grande Tribolazione?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 11:45:57
Ovviamente è prima, si tratta del rapimento.

L'allusione all'arca è chiarificante, i giusti scampano al giudizio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 29.06.2019 alle ore 11:52:08
Luca 21:25-28 Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; 26 gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate. 27 Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole con potenza e gloria grande. 28 Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina».

Qui, Gesù dice ai suoi interlocutori che la  loro salvezza si avvicina alla fine della GT.
Come mai non gli dice che saranno salvati prima?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 12:00:01

on 06/29/19 alle ore 11:43:24, Marmar wrote:
Non credo che i 144000 si uniscano alla chiesa come sposa di Cristo. Il matrimonio avviene in cielo ed i 144000 sono in terra.

Apocalisse 19
7 Rallegriamoci, esultiamo e diamogli onore, perché è giunto il momento  delle nozze dell'Agnello. La sua sposa si è preparata. 8 Le è stato permesso di vestirsi di tela fine, splendida e pura; e la tela fine rappresenta le buone azioni compiute da coloro che appartengono a Dio». 9 Poi l'angelo mi dettò questa frase: «Beati quelli che sono invitati al banchetto di nozze dell'Agnello!»


Nel versetto 9 si allude ad un altro gruppo di beati, oltre alla sposa.

mio errore  :good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 12:07:44

on 06/29/19 alle ore 11:52:08, daleoe wrote:
Luca 21:25-28 Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; 26 gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate. 27 Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole con potenza e gloria grande. 28 Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina».

Qui, Gesù dice ai suoi interlocutori che la  loro salvezza si avvicina alla fine della GT.

Come mai non gli dice che saranno salvati prima?

Perchè è riferito a quelli che staranno attraversando La GT (i 144mila e i non marchiati)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 29.06.2019 alle ore 12:13:53
e perchè poco più avanti gli parla  così:  Allora due saranno nel campo; l'uno sarà preso e l'altro lasciato; 41 due donne macineranno al mulino: l'una sarà presa e l'altra lasciata. 42 Vegliate, dunque, perché non sapete in quale giorno il vostro Signore verrà.

Quindi prima gli dice che saranno salvati dopo la grande tribolazione e poi gli dice che saranno presi prima della grande tribolazione ??????

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 12:35:05

on 06/29/19 alle ore 12:13:53, daleoe wrote:
e perchè poco più avanti gli parla  così:  Allora due saranno nel campo; l'uno sarà preso e l'altro lasciato; 41 due donne macineranno al mulino: l'una sarà presa e l'altra lasciata. 42 Vegliate, dunque, perché non sapete in quale giorno il vostro Signore verrà.

Quindi prima gli dice che saranno salvati dopo la grande tribolazione e poi gli dice che saranno presi prima della grande tribolazione ??????

In Luca 25, fino al versetto 24 parla dei primi cristiani fino alla distruzione totale di Gerusalemme nell'anno 135.
Il versetto 24 finisce con: "Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani siano compiuti." (qui finisce Israele perchè distrutta dai romani)
Quindi, dal versetto 25, riprende la narrazione su Israele(che durante il tempo sarà stata ricostruita come abbiamo visto dal 1948) durante gli anni della tribolazione.
In Matteo invece, chi viene preso e chi viene lasciato, è riferito al rapimento prima della tribolazione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 12:40:40

on 06/29/19 alle ore 11:52:08, daleoe wrote:
Luca 21:25-28 Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; 26 gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate. 27 Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole con potenza e gloria grande. 28 Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina».

Qui, Gesù dice ai suoi interlocutori che la  loro salvezza si avvicina alla fine della GT.
Come mai non gli dice che saranno salvati prima?



Leggi bene, Gesù dice: Ma quando queste cose COMINCERANNO AD AVVENIRE, ed è in assoluto accordo con Apocalisse che dice che il rapimento avverrà a G.T. iniziata, subito dopo il suo inizio. Non dice che sarà DOPO la G.T.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 12:42:55

on 06/29/19 alle ore 12:35:05, Robby71 wrote:
In Luca 25, fino al versetto 24 parla dei primi cristiani fino alla distruzione totale di Gerusalemme nell'anno 135.
Il versetto 24 finisce con: "Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani siano compiuti." (qui finisce Israele perchè distrutta dai romani)
Quindi, dal versetto 25, riprende la narrazione su Israele(che durante il tempo sarà stata ricostruita come abbiamo visto dal 1948) durante gli anni della tribolazione.
In Matteo invece, chi viene preso e chi viene lasciato, è riferito al rapimento prima della tribolazione.



%-) %-) %-) Potresti essere più chiaro?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 12:52:17

on 06/29/19 alle ore 12:40:40, Marmar wrote:
Leggi bene, Gesù dice: Ma quando queste cose COMINCERANNO AD AVVENIRE, ed è in assoluto accordo con Apocalisse che dice che il rapimento avverrà a G.T. iniziata, subito dopo il suo inizio. Non dice che sarà DOPO la G.T.

Non so se entreremo nella tribolazione. La manifestazione dell'anticristo, la chiesa non la vedrà. Non vedremo il marchio. Potrebbe avvenire un po come accadde a rovescio quando Cristo morì e passarono 50 giorni all'arrivo dello Spirito Santo
Penso che dopo il rapimento, vi sarà un brevissimo periodo nel quale l'anticristo avrà il tempo di presentarsi al mondo e da allora iniziano i 7 anni di tribolazione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 12:54:58

on 06/29/19 alle ore 12:42:55, Marmar wrote:
%-) %-) %-) Potresti essere più chiaro?

Mi sa che ci vuole davvero un incontro per una pizza  :-D
Dove trovi difficoltà in quello che ho scritto?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 29.06.2019 alle ore 13:02:12
daleoe:

Quote:
Matteo 24:40 Allora due saranno nel campo; l'uno sarà preso e l'altro lasciato;  

Seconde te, questo evento sarà prima o dopo la Grande Tribolazione?


Marmar:

Quote:
Ovviamente è prima, si tratta del rapimento.


Marmar:

Quote:
Leggi bene, Gesù dice: Ma quando queste cose COMINCERANNO AD AVVENIRE, ed è in assoluto accordo con Apocalisse che dice che il rapimento avverrà a G.T. iniziata, subito dopo il suo inizio. Non dice che sarà DOPO la G.T.


Prima hai detto  che il rapimento viene prima della GT e poi hai detto che viene poco dopo l'inizio della G.T.

Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina.

quando cominceranno ad avvenire, non ci sarà il rapimento, ma si avvicinerà.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.06.2019 alle ore 13:04:42

on 06/29/19 alle ore 12:52:17, Robby71 wrote:
Non so se entreremo nella tribolazione. La manifestazione dell'anticristo, la chiesa non la vedrà. Non vedremo il marchio. Potrebbe avvenire un po come accadde a rovescio quando Cristo morì e passarono 50 giorni all'arrivo dello Spirito Santo
Penso che dopo il rapimento, vi sarà un brevissimo periodo nel quale l'anticristo avrà il tempo di presentarsi al mondo e da allora iniziano i 7 anni di tribolazione.



questo è  letteralmente contraddire le scritture.
Paolo dici, nessuno vi inganni......
A chi stava parlando Paolo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 13:20:04

on 06/29/19 alle ore 13:04:42, tom_anad wrote:
questo è  letteralmente contraddire le scritture.
Paolo dici, nessuno vi inganni......
A chi stava parlando Paolo?

L'ho spiegato qualche pagina fa che li Paolo si riferisce ai tessalonicesi che a quel tempo pensavano di essere nella GT. Circolavano lettere false. Leggi tutto il contesto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.06.2019 alle ore 13:25:40

on 06/29/19 alle ore 13:20:04, Robby71 wrote:
L'ho spiegato qualche pagina fa che li Paolo si riferisce ai tessalonicesi che a quel tempo pensavano di essere nella GT. Circolavano lettere false. Leggi tutto il contesto



questo è il testo

1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente. 3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.

Come puoi sostenere che Cristo verrà prima che l'anticristo si sia manifestato?

Lo puoi dire ma non è scritturale è solo un tuo pensiero.

Paolo ci ricorda
1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 13:26:47
1 Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. 2 Gesù disse loro: «Vedete tutte queste cose? In verità vi dico, non resterà qui pietra su pietra che non venga diroccata».
3 Sedutosi poi sul monte degli Ulivi, i suoi discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: «Dicci quando accadranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo».
4 Gesù rispose: «Guardate che nessuno vi inganni; 5 molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e trarranno molti in inganno. 6 Sentirete poi parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine. 7 Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi; 8 ma tutto questo è solo l'inizio dei dolori. 9 Allora vi consegneranno ai supplizi e vi uccideranno, e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome. 10 Molti ne resteranno scandalizzati, ed essi si tradiranno e odieranno a vicenda. 11 Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti; 12 per il dilagare dell'iniquità, l'amore di molti si raffredderà. 13 Ma chi persevererà sino alla fine, sarà salvato. 14 Frattanto questo vangelo del regno sarà annunziato in tutto il mondo, perché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine.

Fin qui la storia della chiesa. La chiesa vivrà le "doglie" ma non la tribolazione
Infatti dice che chi perseverrà sarà salvato.
Poi, (e lo si capisce anche dal fatto che inizia con un nuovo paragrafo) parla della tribolazione

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 29.06.2019 alle ore 13:26:48
Continuo a seguire e mi accorgo che spesso ci si perde in sottigliezze, da quel che ho capito io la caratteristica del pre-tribolazionismo è quella di non tribolare, il poco prima, poco dopo, subito mentre, durante ecc... è ininfluente ai fini della caratteristica ;-)
Il distinguo tra le due visuali non dovrebbe incentrarsi sul "tempo a partire da..." ma sul fatto che con una si percorre tutta la tribolazione e con un'altra la si evita.
Evitare non significa che non la si scorge, ma che non si passa per il suo culmine.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 13:30:37

on 06/29/19 alle ore 13:25:40, tom_anad wrote:
questo è il testo

1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente. 3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.

Come puoi sostenere che Cristo verrà prima che l'anticristo si sia manifestato?

Lo puoi dire ma non è scritturale è solo un tuo pensiero.

Paolo ci ricorda
1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.

Ripeto, questo argomento l'ho già spiegato. Abbi pazienza e vai a rileggere a riguardo.
Io vado a pranzo :hello:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.06.2019 alle ore 13:30:39

Quote:
           robby scrive
Fin qui la storia della chiesa. La chiesa vivrà le "doglie" ma non la tribolazione
Infatti dice che chi perseverrà sarà salvato.
Poi, (e lo si capisce anche dal fatto che inizia con un nuovo paragrafo) parla della tribolazione


chi persevererà FINO ALLA FINE

Se Gesù avesse voluto dirci che la chiesa (sposa) non sarebbe passata nella GT avrebbe detto non di perseverare fino alla fine (la fine è il suo ritorno) ma di non preoccuparci perché ci avrebbe portato via prima.

Tutto questo nell'intera Bibbia non c'è

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.06.2019 alle ore 13:32:33

Quote:
Ripeto, questo argomento l'ho già spiegato. Abbi pazienza e vai a rileggere a riguardo.  
Io vado a pranzo Ciao


caro robby
chi siamo noi per spiegare la parola e fargli dire quello che non dice.

Secondo me fai meno danni a pranzo

buon appetito

:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 13:34:21

on 06/29/19 alle ore 13:30:39, tom_anad wrote:
chi persevererà FINO ALLA FINE


Si, chi persevera fino alla fine delle doglie sarà salvato con il rapimento.
Gesù sta parlando ai discepoli in Matteo, quindi alla chiesa.
In Luca invece parla sia al popolo che ai discepoli. Quindi a Israele

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 13:37:14

on 06/29/19 alle ore 13:26:48, Rob2018 wrote:
Continuo a seguire e mi accorgo che spesso ci si perde in sottigliezze, da quel che ho capito io la caratteristica del pre-tribolazionismo è quella di non tribolare, il poco prima, poco dopo, subito mentre, durante ecc... è ininfluente ai fini della caratteristica ;-)
Il distinguo tra le due visuali non dovrebbe incentrarsi sul "tempo a partire da..." ma sul fatto che con una si percorre tutta la tribolazione e con un'altra la si evita.
Evitare non significa che non la si scorge, ma che non si passa per il suo culmine.


:clap2: :clap2: Quindi, non era difficile.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.06.2019 alle ore 13:47:39
Finché la chiesa è sulla terra è sale e luce. La caratteristica dei figli di Dio è quella di non essere riconosciuti da un segno esteriore. Il mondo di oggi è permeato da seguaci di Cristo che si trovano sparsi qua e la in tutte le organizzazioni del mondo.

Quando il dragone prenderà il potere si scontrerà con una situazione ingestibile, perché anche se i vertici mondani saranno selezionati, non lo saranno tutte le organizzazioni al di sotto di quel vertice, così che si dovrà fare un lavoro di pulizia, o come dice Apocalisse: "divorare il figlio della donna".

Ma non sarà facile, e prima che tutto sia pronto e funzionante quel figlio sparirà. Così avrà via libera, ma la sua sconfitta definitiva è già segnata.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 29.06.2019 alle ore 14:19:02

on 06/29/19 alle ore 13:32:33, tom_anad wrote:
caro robby
chi siamo noi per spiegare la parola e fargli dire quello che non dice.

Qui stiamo cercando di interpretare. Se c'è una soluzione migliore sono sempre disposto a rivedere la mia posizione. Ma mi devi dimostrare un alternativa valida. Per ora non la vedo ancora perciò rimango tranquillo con la mia veduta pretribolazionista  :-)
[quote]

:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 11:10:50

on 06/29/19 alle ore 13:30:37, Robby71 wrote:
Ripeto, questo argomento l'ho già spiegato. Abbi pazienza e vai a rileggere a riguardo.
Io vado a pranzo :hello:


Riepilogo sulle scritture che riguardano il rapimento della chiesa.

1Corinzi 15:22.Poiché, come tutti muoiono in Adamo, così anche in Cristo saranno tutti vivificati; 23 ma ciascuno al suo turno: Cristo, la primizia; poi quelli che sono di Cristo, alla sua venuta;
Tutti saranno vivificati: quando? Alla venuta di Cristo.


1 Corinzi 15:51 Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati.
Quante risurrezioni ci sono? Biblicamente una in AP 20 - se qualcuno sostiene che possa essercene un’altra dov’è scritto?

Colossesi 3:Quando Cristo, la vita nostra, sarà manifestato, allora anche voi sarete con lui manifestati in gloria.
Alla manifestazione di Cristo (al suo ritorno) anche noi saremo manifestati in gloria.

1 TE 4:15 Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore
Qui Paolo parla chiaramente che il ritorno di Cristo per la risurrezione dei morti e il rapimento dei vivi sarà un’evento glorioso e rumoroso. Paole ci dice che il Signore darà un’ordine con voce d’arcangelo (immagginiamo la potenza) e con la tromba di Dio - la tromba era lo strumento più rumoroso ai tempi di Paolo-


2 TE 1:6 Poiché è giusto da parte di Dio rendere a quelli che vi affliggono, afflizione; 7 e a voi che siete afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, 8 in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Dio, e di coloro che non ubbidiscono al vangelo del nostro Signore Gesù. 9 Essi saranno puniti di eterna rovina, respinti dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza, 10 quando verrà per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi e ammirato in tutti quelli che hanno creduto, perché la nostra testimonianza in mezzo a voi è stata creduta.
Il Signore apparirà dal cielo in un fuoco fiammeggiante (non direi di nascosto) e cosa farà? Farà vendetta di coloro che ci affliggono. Praticamente Paolo sto dicendo che nello stesso momento, nell’unico ritorno di Cristo ci sarà riposo per noi e distruzione per chi ci affligge.
Ma se la chiesa è rapita prima chi ci affligge dovrebbe essere colpito 3 anni e mezzo dopo e non nello stesso momento del rapimento. E’ chiaro che il rapimento e la distruzione degli empi è contestuale.

2 TE 2:1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente. 3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 11:12:48
chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.
5 Non vi ricordate che quand'ero ancora con voi vi dicevo queste cose? 6 Ora voi sapete ciò che lo trattiene affinché sia manifestato a suo tempo. 7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta.
Caro robby, ma se la Parola dice che la chiesa vedrà l’anticristo come puoi tu dire che non lo vedrà? Dove lo trovi scritto?
Altro aspetto già trattato: l’empio verrà distrutto dall’apparizione della venuta di Cristo, quindi quando Cristo ritorna distrugge l’empio ponendo fine alla GT e con la stessa venuta rapisce la chiesa.

1 Timoteo 6:14 ti ordino di osservare questo comandamento da uomo senza macchia, irreprensibile, fino all'apparizione del nostro Signore Gesù Cristo,
Quando Paolo scrive a Timoteo chiamandolo figlio nella fede (quindi santo) per dirgli di mantenersi irreprensibile fino all’apparizione (ritorno) di Cristo.
E’ chiaro che Polo abbia inteso che non si viene tolti (rapiti) prima del ritorno di Cristo, ma al ritorno di Cristo.

Ebrei 9:28 così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza.
La parola ci dice che Cristo tornerà una sola seconda volta e non più volte. Ed in quell’unico ritorno compirà tutto quanto profetizzato nelle scritture.

1 Pietro 1:7 affinché la vostra fede, che viene messa alla prova, che è ben più preziosa dell'oro che perisce, e tuttavia è provato con il fuoco, sia motivo di lode, di gloria e di onore al momento della manifestazione di Gesù Cristo.
Noi dobbiamo arrivare al ritorno di Cristo e non pensare di essere tolti 3 anni prima.

2 Pietro 3:12 mentre attendete e affrettate la venuta del giorno di Dio, in cui i cieli infocati si dissolveranno e gli elementi infiammati si scioglieranno!
Di nuovo la parola ci dice che attendiamo la venuta del Signore (l’unica venuta)

1 Giovanni 2:28 E ora, figlioli, rimanete in lui affinché, quand'egli apparirà, possiamo aver fiducia e alla sua venuta non siamo costretti a ritirarci da lui, coperti di vergogna
Di nuovo ci conferma di rimanere in Lui fino quando apparirà.

Atti 1:11 «Uomini di Galilea, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù, che vi è stato tolto, ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo».

Matteo 24:9 Allora vi abbandoneranno all'oppressione e vi uccideranno e sarete odiati da tutte le genti a motivo del mio nome. 10 Allora molti si svieranno, si tradiranno e si odieranno a vicenda. 11 Molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti. 12 Poiché l'iniquità aumenterà, l'amore dei più si raffredderà. 13 Ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato.
21 perché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non v'è stata dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. 22 Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati. 23 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo è qui", oppure: "È là", non lo credete; 24 perché sorgeranno

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 11:14:11
falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. 25 Ecco, ve l'ho predetto. 26 Se dunque vi dicono: "Eccolo, è nel deserto", non v'andate; "Eccolo, è nelle stanze interne", non lo credete; 27 infatti, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo.29 Subito dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà, la luna non darà più il suo splendore, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate. 30 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. 31 E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all'altro dei cieli.
I versetti parlano da soli. Voglio comunque puntualizzare che quei giorni (la GT) saranno accorciati a motivo degli eletti. Chi sono gli eletti? E’ chiaro che sono i salvati, ma se rapiti prima perché proteggerli?
Altro aspetto, in ordine ai falsi cristi  la versione Diodati traduce “nelle stanze segrete” per intendere che Cristo non farà nulla in segreto tantomeno rapire la sua chiesa.
Dopo la tribolazione di quei giorni apparirà Gesù.

Marco 13:19 Perché quelli saranno giorni di tale tribolazione, che non ce n'è stata una uguale dal principio del mondo che Dio ha creato, fino ad ora, né mai più vi sarà. 20 Se il Signore non avesse abbreviato quei giorni, nessuno scamperebbe; ma, a causa dei suoi eletti, egli ha abbreviato quei giorni. 21 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo eccolo qui, eccolo là", non lo credete; 22 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e prodigi per sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. 23 Ma voi, state attenti; io vi ho predetto ogni cosa. 24 Ma in quei giorni, dopo quella tribolazione, il sole si oscurerà e la luna non darà più il suo splendore; 25 le stelle cadranno dal cielo e le potenze che sono nei cieli saranno scrollate. 26 Allora si vedrà il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole con grande potenza e gloria. 27 Ed egli allora manderà gli angeli a raccogliere i suoi eletti dai quattro venti, dall'estremo della terra all'estremo del cielo

Caro fratello, la Bibbia và letta con ubbidienza alla Parola e non con spirito di contesa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rossella il 30.06.2019 alle ore 11:35:55
:clap2: :clap2:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 13:21:17
OK, io ci ho provato.

Spero solo che non vi sia fatto secondo la vostra fede.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 13:31:40

Quote:
Caro fratello, la Bibbia và letta con ubbidienza alla Parola e non con spirito di contesa.


Questa è il massimo.  :()

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 13:47:29
Tom-anad, riguardo a Mt 24 ti sei dimenticato un particolare

34 Io vi dico in verità che questa generazione non passerà prima che tutte queste cose siano avvenute.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 30.06.2019 alle ore 14:52:40

on 06/30/19 alle ore 13:47:29, Marmar wrote:
Tom-anad, riguardo a Mt 24 ti sei dimenticato un particolare

34 Io vi dico in verità che questa generazione non passerà prima che tutte queste cose siano avvenute.

Ci sono dei brani della bibbia che ci lasciano degli interrogativi e non sempre riusciamo a comprendere del tutto. Qui sembrerebbe, dalle parole di Gesù, che sarebbe tornato molto presto, entro quella generazione, ma le parole di Paolo, che ne sapeva più di noi, ci tolgono questo dubbio:
2Ts 2:1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 14:55:46
Caro Marmar
Il versetto da te citato riguarda i tempi (che il Signore fa capire ai suoi)

Non sono entrato nel merito  perché tale versetto và interpretato.

Il fico simboleggia Israele
Quando vedrete il fico sbocciare......
Quando è sbocciato Israele?
Dopo quasi 2000 anni di diaspora nel 1948 i giudei hanno uno stato.
Sono passati 71 anni......
La generazione  del 1948 non passerà......
La generazione biblica è  di circa 80/90 anni (ci sono più versetti in tal senso), quindi fai il conto tu quanto manca.

P.S. Sul versetto in questione ho espresso la mia interpretazione
:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 14:59:41
Lasciamo perdere il periodo di tempo che può essere opinabile, ma una cosa è certa, è Israele ad essere il centro di tutta la profezia, sei d'accordo?

Io sono del 1948, la vita secondo la Bibbia è 70-80 anni, non 90.


Sal 89

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 30.06.2019 alle ore 15:52:02

on 06/30/19 alle ore 11:14:11, tom_anad wrote:
Caro fratello, la Bibbia và letta con ubbidienza alla Parola e non con spirito di contesa.


Se è questo che pensi non voglio turbarti ulteriormente.

:friends: :hello:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di kosher il 30.06.2019 alle ore 15:52:53

on 06/30/19 alle ore 14:55:46, tom_anad wrote:
Caro Marmar
Il versetto da te citato riguarda i tempi (che il Signore fa capire ai suoi)

Non sono entrato nel merito  perché tale versetto và interpretato.

Il fico simboleggia Israele
Quando vedrete il fico sbocciare......
Quando è sbocciato Israele?
Dopo quasi 2000 anni di diaspora nel 1948 i giudei hanno uno stato.
Sono passati 71 anni......
La generazione  del 1948 non passerà......
La generazione biblica è  di circa 80/90 anni (ci sono più versetti in tal senso), quindi fai il conto tu quanto manca.

P.S. Sul versetto in questione ho espresso la mia interpretazione
:friends:


Pensi sul serio che Gesù alludeva alla nascita dello stato di Israele? Da uno che poco prima ha affermato che la bibbia va letta con spirito di ubbidienza non mi sarei aspettato  voli pindarici e forzature della Scrittura fino al punto da far dire al testo ciò che esso assolutamente ignora.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 16:08:17
E' solo l'ultimo caso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 16:11:53

on 06/30/19 alle ore 15:52:53, kosher wrote:


Pensi sul serio che Gesù alludeva alla nascita dello stato di Israele? Da uno che poco prima ha affermato che la bibbia va letta con spirito di ubbidienza non mi sarei aspettato  voli pindarici e forzature della Scrittura fino al punto da far dire al testo ciò che esso assolutamente ignora.



solo i TDG non leggono TUTTO quello che uno scrive

ho messo un P.S. grande per dire che solo su questo versetto è la mia interpretazione, quindi esula all'ubbidienza, che comunque rimane ove la Parola è chiara e non va interpretata (distorta )

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 16:15:54

on 06/30/19 alle ore 14:59:41, Marmar wrote:
Lasciamo perdere il periodo di tempo che può essere opinabile, ma una cosa è certa, è Israele ad essere il centro di tutta la profezia, sei d'accordo?

Io sono del 1948, la vita secondo la Bibbia è 70-80 anni, non 90.


Sal 89



Genesi 15: 13 Il SIGNORE disse ad Abramo: «Sappi per certo che i tuoi discendenti dimoreranno come stranieri in un paese che non sarà loro: saranno fatti schiavi e saranno oppressi per quattrocento anni; 14 ma io giudicherò la nazione di cui saranno stati servi e, dopo questo, se ne partiranno con grandi ricchezze. 15 Quanto a te, te ne andrai in pace presso i tuoi padri e sarai sepolto dopo una prospera vecchiaia. 16 Alla quarta generazione essi torneranno qua; perché l'iniquità degli Amorei non è giunta finora al colmo».


Come vedi, e come ti avevo anticipato nella parola ci sono più riferimenti riguardo alla durata di una generazione. In Genesi 4 generazioni sono quattrocentoanni.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 16:30:06
caro kosher,

c'è chi interpreta la profezia di Gesù riguardo al 70 d.C. con la distruzione di Gerusalemme.

se rileggiamo bene i versetti:

1) non verrà lasciata pietra su pietra - è avvenuto
2)molti verranno e diranno sono io il cristo - NON è avvenuto nel 70
3)nazione contro nazione e rumori di guerre - ci sono sempre stati
4)persecuzione dei cristiani - c'è sempre stata, anche oggi
5)l'amore dei più si raffredderà - il cristianesimo del primosecolo è cresciuto e non diminuito (raffreddato). il raffreddamento lo stiamo vivendo oggi.
6)l'abominazione della desolazione di cui parla Daniele - In Daniele si parla del tempo della fine, e non possiamo dire che il 70 era il tempo della fine. Infatti in Daniele 12 troviamo che dalla collocazione dell'abominazione della desolazione nel tempio passeranno 1290 giorni. Un po pochi dal 70 d.C. - Profezia non ancora avverata
7)la venuta del Figlio dell'Uomo (Gesù) che sarà vista come il lampo da ponente a occidente  profezia non adempiuta
8)subito dopo la tribolazione di quei giorni il sole si oscurerà..... - profezia non adempiuta
8)manderà i suoi angeli a raccogliere gli eletti ..... (rapimento) - profezia non adempiuta.

Ti sembra che Matteo 24 sia riferito al 70 d.C. o ai tempi della fine?

:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di kosher il 30.06.2019 alle ore 16:35:06

on 06/30/19 alle ore 16:11:53, tom_anad wrote:
solo i TDG non leggono TUTTO quello che uno scrive

ho messo un P.S. grande per dire che solo su questo versetto è la mia interpretazione, quindi esula all'ubbidienza, che comunque rimane ove la Parola è chiara e non va interpretata (distorta )


Te la suoni e te la canti e non ti accorgi che il prototipo ideale di tdg sei proprio tu.

1) le tue dissertazioni sono intrise di letteralismo biblico, salvo poi prendere le distanze dalla lettura letteralista. Un po' come fanno i tdg.

2) tu dici che hai messo un ps enorme salvo poi essere superficiale nel leggere la mia domanda. Non ti ho chiesto una verità dottrinale ma se tu credi veramente in ciò che hai affermato. Se ci credi veramente potresti dimostrare citare un solo versetto che confermi la rivendicazione di un pezzo di terra da parte di Gesù.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 16:46:55
conosco la diatriba del mondo giudaico poiché frequento con assiduità la terra Santa.

I Rabbini di oggi non riconoscono lo stato politico di Israele,(loro rivogliono i giudici)  ma anche loro sono uomini e non per il fatto di essere rabbini significa che loro sono nel giusto e tutti sbagliano.
Se guardiamo la Parola sono proprio loro che non capirono il messaggio di Cristo.
Non sto criticando i rabbini, che rispetto, sto semplicemente dicendo che l'Israele politico (sionista) al quale ho fatto riferimento è una possibile e plausibile interpretazione.

Potremmo addentrarci nei segni che precedono il ritorno di Cristo, e ti posso assicurare che IO ce li vedo tutti o quasi, ma questo è un'altro discorso e soprattutto personale e non scritturale.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 22:07:50
Un commento a Matteo 24

http://www.marmari.org/apocalisse-037/rapimento/mt24.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di kosher il 30.06.2019 alle ore 22:11:27

on 06/30/19 alle ore 16:46:55, tom_anad wrote:
conosco la diatriba del mondo giudaico poiché frequento con assiduità la terra Santa.

I Rabbini di oggi non riconoscono lo stato politico di Israele,(loro rivogliono i giudici)  ma anche loro sono uomini e non per il fatto di essere rabbini significa che loro sono nel giusto e tutti sbagliano.
Se guardiamo la Parola sono proprio loro che non capirono il messaggio di Cristo.
Non sto criticando i rabbini, che rispetto, sto semplicemente dicendo che l'Israele politico (sionista) al quale ho fatto riferimento è una possibile e plausibile interpretazione.

Potremmo addentrarci nei segni che precedono il ritorno di Cristo, e ti posso assicurare che IO ce li vedo tutti o quasi, ma questo è un'altro discorso e soprattutto personale e non scritturale.


Non c'è nessun elemento fondante che giustifichi la possibile allusione di Gesù alla costituzione dello stato di Israele.

La tua affermazione "Caro fratello, la Bibbia và letta con ubbidienza alla Parola e non con spirito di contesa" è detta tanto per dire, in quanto nell'ultimo intervento avalli la possibilità di una interpretazione rabbinica (politica da cui Gesù si teneva debitamente alla larga) del versetto.

"questa generazione" necessita di risoluzione interpretativa convincente altrimenti puoi scrivere fiumi di parole che non hanno nessun valore


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 22:23:34

on 06/30/19 alle ore 22:11:27, kosher wrote:
Non c'è nessun elemento fondante che giustifichi la possibile allusione di Gesù alla costituzione dello stato di Israele.

La tua affermazione "Caro fratello, la Bibbia và letta con ubbidienza alla Parola e non con spirito di contesa" è detta tanto per dire, in quanto nell'ultimo intervento avalli la possibilità di una interpretazione rabbinica (politica da cui Gesù si teneva debitamente alla larga) del versetto.

"questa generazione" necessita di risoluzione interpretativa convincente altrimenti puoi scrivere fiumi di parole che non hanno nessun valore

caro kosher,
ho ragione che non leggi i miei post,
io non avallo l'interpretazione rabbinica, anzi ho scritto che propio i rabbini del tempo non compresero il messaggio di Gesù.
Ho scritto che l'Israele politica ricostituita nel 1948, che potrebbe simboleggiare la rinascita del fico, non è riconosciuta dai rabbini.
Riguardo alla lettura della Parola con ubbidienza, confermo il mio pensiero, e ti ricordo per la terza volta che su questo versetto (Matteo 24:23) ho espresso un parere  personale che esula dalla regola di lettura.

:friends:

dai per rinsaldare la pace organizziamo un viaggio a Gerusalemme.... che ne dici

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di kosher il 30.06.2019 alle ore 22:38:39

on 06/30/19 alle ore 22:23:34, tom_anad wrote:
caro kosher,
ho ragione che non leggi i miei post,
io non avallo l'interpretazione rabbinica, anzi ho scritto che propio i rabbini del tempo non compresero il messaggio di Gesù.
Ho scritto che l'Israele politica ricostituita nel 1948, che potrebbe simboleggiare la rinascita del fico, non è riconosciuta dai rabbini.
Riguardo alla lettura della Parola con ubbidienza, confermo il mio pensiero, e ti ricordo per la terza volta che su questo versetto (Matteo 24:23) ho espresso un parere  personale che esula dalla regola di lettura.

:friends:

dai per rinsaldare la pace organizziamo un viaggio a Gerusalemme.... che ne dici


Non è esattamente cosi. Sono soprattutto i rabbini americani ad essere contro il sionismo. La maggior parte dei rabbini ortodossi è sionista e favorevole all'espansione di Israele. La tua interpretazione del passo, è molto più politica che scritturale.

Rispetto la tua opinione che però non trovo per nulla convincente. Va bene così. Un abbraccio

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.06.2019 alle ore 22:39:12
caro Marmar, sto leggendo lo studio allegato e ti sottopongo il seguente passo:


🔊 Daniele 9
27 Egli stringerà una forte alleanza con molti per una settimana e nello spazio di metà settimana farà cessare il sacrificio e l'offerta sull'ala del tempio porrà l'abominio della desolazione.


Questo fatto si è verificato con Antioco Epifane, che fece costruire il tempio di Zeus dentro quello di Gerusalemme. Gesù però dice che si verificherà di nuovo, alla fine dei tempi.

Antiochio Ephifane non c'entra nulla con la profezia di Daniele 9 poiché il versetto 27 riguarda accadimenti che succederanno dopo che "l'Unto sarà soppresso", cioè dopo la crocifissione di Cristo mentre ephifane operò nel 160 circa a.C. anche se compì cose simili sacrificando un maiale nel tempio e sostituendo il sommo sacerdote con Menelao...

hai scritto:
A questo punto Luca 21:24 aggiunge: "Gerusalemme sarà calpestata dai pagani, finchè i tempi dei pagani non siano terminati", nessuno ne conosce però la durata, comunque la fine di quei tempi ora vediamo che si avvicina sempre più.

La durata dei tempi delle nazioni la troviamo in AP 11:   2 ma il cortile esterno del tempio, lascialo da parte, e non lo misurare, perché è stato dato alle nazioni, le quali calpesteranno la città santa per quarantadue mesi.
hai scritto
In questo caso è il libro di Apocalisse che ci aiuta, rivelando che gli eletti di cui si parla sono 144.000 persone segnate da ogni tribù di Israele.

I 144000 sono segnati e nessuno gli può fare del male quindi non è per questi che sono stati accorciati i tempi

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 23:51:14
I tempi delle nazioni iniziano, secondo alcuni, con la terza deportazione (Nabucodonosor). Secondo altri nel 70. Io condivido la prima ipotesi, infatti, quando cessò la cattività babilonese, gli ebrei che tornarono in Giudea, non erano "padroni" del loro territorio, ma ebbero solo il permesso di tornarvi da parte di chi lo aveva conquistato.

Hanno continuato, poi, a vivere in quella terra a "sovranità limitata". L'Eterno non gli lasciò più le "chiavi di casa".

Le riavranno solo nel millennio.

Riguardo a Dan 9, quello che viene presentato come colui che torna, è un capo del quarto impero, ma ripete ciò che fece Antioco, che violò la sacralità del tempio.

Mt 24, con il termine "abominazione della desolazione" richiama proprio l'evento di Antioco. Mt si muove su tre fronti, uno passato, uno presente (a breve), uno futuro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.06.2019 alle ore 23:52:24

Io credo che tu veda la Bibbia come un ammasso di versetti dove poter scegliere quelli che più fanno al caso tuo, magari forzando anche il significato pur di arrivare a dire di aver ragione.

Non si tratta di aver ragione o torto, ma di cercare di comprendere un testo. Non puoi isolare un versetto dal suo contesto, ogni libro biblico è un'opera che deve essere considerata nel suo insieme.

A te piace molto Mt 24 e paralleli, almeno da ciò che scrivi sembra così, ti accalori perché vedi in chi la pensa diversamente dal tuo pensiero (che poi non è tuo, ed è anche abbastanza datato) un pericolo per il cristianesimo. Stai tranquillo siamo qui solo per parlare, il tempo traccerà la storia, le nostre parole sono solo "un vapore" così come noi stessi.

Proviamo ad avvicinarci a quel testo in modo un po' diverso, seguendo il link che ho già postato.

Diciamo che fino al v 14 si parla genericamente della fine del mondo, un evento che coinvolgerà tutti gli abitanti della terra; e quell'evento è lontano.

Dal v. 15 la prospettiva cambia, non è più centrata sul mondo intero, ma su Israele. Lo dimostrano il riferimento a Daniele, che parla solo riguardo al suo popolo. Lo confermano il riferimento al luogo Santo, a quelli che saranno in Giudea, ed al sabato.

Molto più chiaro, a questo proposito è Luca 21:
20 Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti nemici, allora saprete che è arrivato il tempo della sua rovina. 21 In quel periodo, quelli che saranno in Giudea scappino sulle colline. Quelli che si troveranno a Gerusalemme fuggano lontano, e quelli fuori città non cerchino di ritornare. 22 Perché quello sarà il tempo del giudizio di Dio e si avvereranno pienamente le parole scritte dagli antichi profeti. 23 Poverette le donne incinte in quei giorni e quelle che avranno i figli piccoli! Perché ci sarà un grande dolore in tutto il paese e l'ira di Dio colpirà questo popolo. 24 Alcuni saranno uccisi brutalmente dalle armi nemiche, altri saranno esiliati o deportati in tutte le nazioni del mondo. Gerusalemme sarà conquistata e calpestata dagli stranieri finché non finirà il periodo del loro trionfo.

Luca precisa che Gerusalemme sarà circondata, presa e distrutta. Che l'ira di Dio sarà sul SUO popolo (Israele). Vi saranno moltissimi morti e deportazioni. Gerusalemme sarà calpestata dagli stranieri fino a quando sarà ristabilita.

Questo è esattamente ciò che è accaduto nel 70 d.C. Non può essere ciò che accadrà alla fine, poiché Israele non sarà deportata, ed alla fine sarà cessato il "calpestamento".

Segue ai v. 21 e 22 l'annuncio della G.T. che, per quanto riguarda Gerusalemme, quella del 70 è stata un esempio importantissimo di ciò che avverrà ancora alla fine e riguarderà anche il mondo intero.

Segue ancora l'annuncio della parusia, con l'esortazione a non farsi irretire da pretese presenze in diversi luoghi, perché la sua venuta sarà un evento chiarissimo per tutti. Gesù tornerà nello stesso modo in cui è stato visto andare via. La differenza è che non sarà più l'Agnello di Dio, ma il Leone della tribù di Giuda. Ed insieme a lui vi saranno anche i suoi.

Gesù afferma che quella generazione (la sua) non passerà prima che tutto sia adempiuto.

Dobbiamo vedere in questo discorso il doppio adempimento, come in molte altre profezie che riguardano il tempo della fine. Un primo adempimento l'abbiamo avuto nel 70, l'altro lo avremo alla fine del mondo, riguarderà da vicino ancora Israele, così come il discorso ci fa capire, essendo centrato su di lui, ma sarà esteso anche al resto del mondo.

Segue l'esortazione alla vigilanza.
Ora vediamo cosa dice al versetto 31
E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all'altro dei cieli.

Gli angeli radunano gli eletti dai 4 venti (terra) e dal cielo. Chi sono questi eletti? Ci viene in aiuto Apocalisse, con i due gruppi di persone presentate al cap 7. Sono i 144000 un gruppo terreno, e la grande folla, un gruppo celeste.

Il radunamento può avvenire solo dopo che sono stati scelti. I 144000 sono scelti prima della G.T. ed hanno passato 1260 giorni nascosti. La grande folla è in cielo, viene dalla grande tribolazione, ma se è radunata in cielo, significa che già c'era. Era insieme ai risorti di 1 Ts 4, quelli che erano morti prima del rapimento, infatti, se non fossero stati risuscitati sarebbero ancora nell'Ades, poiché il paradiso è un luogo dell'Ades, e non in cielo.

Quindi se vengono radunati dalla terra e dal cielo significa che già, in qualche modo erano stati scelti ed erano in cielo. Quando Gesù si presenta in gloria non rapisce la chiesa, ma la raduna soltanto, è la vittoria definitiva sul male, Armaghedon, combattuta da Cristo ed i suoi: precedentemente scelti: non può essere diversamente.

Se poi ce ne fosse ancora bisogno Gesù si premura di mettere in chiaro, di la da ogni dubbio, in che modo avverrà la salvezza dei suoi, ossia la scelta, con il nascondimento o il rapimento.

L'esempio è quello di Noè, il quale fu salvato dal diluvio che si abbattè sul mondo, un giudizio divino, come quello delle sette coppe d'ira. Così avverrà, quando nessuno sospetta nulla, che uno sia preso e l'altro lasciato, quelli presi sono i nascosti ed i rapiti.

Questa scena non è quella della parusia gloriosa di Cristo, non vi sarebe nessuna sorpresa se accadesse in quel momento.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 01.07.2019 alle ore 00:02:51
Questo evento astronomico mi era sfuggito.
https://www.mainfatti.it/Apocalisse/Apocalisse-inizia-23-settembre-2017-Profezia-di-Giovanni-dalla-Bibbia-al-web_0236780033.htm

Qualcuno ne aveva sentito parlare?
che ne pensate?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.07.2019 alle ore 00:06:56
A me il link non funziona.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 01.07.2019 alle ore 01:06:45
il link è giusto, ma quando lo copi sulla barra degli indirizzi appare %20 prima della parola profezia-di-giovanni .
cancella queste lettere e vedrai funzionarlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.07.2019 alle ore 07:18:12
Il cammino verso l'apostasia è in fase avanzatissima.

https://gloria.tv/video/pkLTNV2bDEYY1Cm6KbPAL6SbU?fbclid=IwAR1hZ_I_LyX166AFF6Ey6zM8dDIE_N6OAPfXAtT8jFPWLxz4ljUsSwQ-L4Y

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 01.07.2019 alle ore 10:32:13
Intervengo anch'io, però questa sera che adesso devo trabaccare

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.07.2019 alle ore 10:57:23
Ho aggiornato gli argomenti sul post-tribolazionismo, per ora sono 5

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 01.07.2019 alle ore 16:55:11

on 07/01/19 alle ore 10:57:23, Marmar wrote:
Ho aggiornato gli argomenti sul post-tribolazionismo, per ora sono 5

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Interessante, solo non mi sembra chiaro il punto 10 dove hai scritto che troviamo una sola risurrezione; ma in Apocalisse 20:5 si parla di prima risurrezione, quella dei beati e santi, quindi ci deve essere una seconda risurrezione, ossia quella degli empi che compariranno davanti al Gran Trono Bianco per essere giudicati.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.07.2019 alle ore 17:46:22

on 07/01/19 alle ore 16:55:11, New wrote:
Interessante, solo non mi sembra chiaro il punto 10 dove hai scritto che troviamo una sola risurrezione; ma in Apocalisse 20:5 si parla di prima risurrezione, quella dei beati e santi, quindi ci deve essere una seconda risurrezione, ossia quella degli empi che compariranno davanti al Gran Trono Bianco per essere giudicati.


Quello è ciò che credono i post-tribolazionisti, per le risurrezioni in Apocalisse guarda il punto 2.

Davanti al trono bianco non compariranno solo gli ingiusti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 01.07.2019 alle ore 18:22:52

on 07/01/19 alle ore 17:46:22, Marmar wrote:
per le risurrezioni in Apocalisse guarda il punto 2.
OK

on 07/01/19 alle ore 17:46:22, Marmar wrote:
Davanti al trono bianco non compariranno solo gli ingiusti.

Sbagliano soprattutto perché il Signore ha detto:
In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. - Giovanni 5:24

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 01.07.2019 alle ore 22:28:38
Caro Marmar,

Tu sai che siamo fratelli in Cristo, e questa è la cosa più importante. Per il resto studiamo e cerchiamo di capire la Parola, ed anche questo ci fa onore.
Ti partecipo che non provengo da nessuna scuola di pensiero poiché non amo leggere letteratura biblica ma solo la Parola e sono anche (nel bene e nel male) autodidatta.
Non leggo la Bibbia come un ammasso di versetti, anzi cerco sempre il riscontro con altre scritture. Secondo mè l’errore che molti fanno è esattamente il contrario, cioè quello di fare delle dottrine o delle interpretazioni con uno, o pochi versetti senza contestualizzare con l’intera Parola. Concordo con te che gli eventi biblici sono ciclici, ma bisogna fare un distinguo.
Quando la Parola parla di eventi ben definiti, ritengo che allargare ed allungare il loro significato sia utile solo a difendere delle dottrine.
Rimanendo su Matteo 24 (non perché mi pace, ma semplicemente perché stiamo studiando questo passo) leggiamo che Gesù avvisa i discepoli. [15 Quando dunque vedrete l'abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo ].
Come poteva definire un evento passato 190 anni prima come un evento visibile ai suoi seguaci?
Concordo che ephifane ha commesso le stesse aberranti azioni ma non può essere indicato come evento futuro rispetto al tempo in cui è stato profetizzato.
Il riferimento ad Ephifane lo diamo noi in considerazione della tipicità degli eventi.
Personalmente ci vedo due fronti, la distruzione nel 70 del tempio e l’evento futuro che dovrà accadere.
Gesù non ha detto  ai discepoli di vedere qualcosa accaduto quasi 200 anni prima.

Andiamo avanti, tu scrivi:
Questo è esattamente ciò che è accaduto nel 70 d.C. Non può essere ciò che accadrà alla fine, poiché Israele non sarà deportata, ed alla fine sarà cessato il "calpestamento".
 
Segue ai v. 21 e 22 l'annuncio della G.T. che, per quanto riguarda Gerusalemme, quella del 70 è stata un esempio importantissimo di ciò che avverrà ancora alla fine e riguarderà anche il mondo intero.


Nella sequenza della tua risposta affermi due verità contraddicendoti, la prima che non può essere che accadrà di nuovo e poi che avverrà ancora.   ?????

Riguardo al calpestamento  della città santa, la durata di 42 mesi di AP 11 a cosa si riferisce?

Altra tesi da te sostenuta è che il rapimento si esplicherà in due fasi
il rapimento (segreto) tre anni prima;
Il radunamento dei rapiti al ritorno di Cristo in gloria.

Questa teoria o dottrina non corrisponde alla Parola
Paolo nella 1 TE 4 dice: 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

Se avvaloriamo la tua tesi significa che la chiesa rapita per circa tre anni è “parcheggiata” non si sa dove in attesa di essere radunata al ritorno di Cristo in gloria. Ma la Parola ci dice che all’atto del rapimento saremo sempre con il Signore e non che verrà di nuovo dopo tre anni a radunarci.
Come vedi tale tesi non è scritturale.

Nello studio scrivi:
Gesù afferma che quella generazione (la sua) non passerà prima che tutto sia adempiuto.

E’ vero che nel 70 d.C. si è avutala distruzione del tempio ma è altrettante vero che il resto della profezia (che comprende gli eventi finali) si deve adempiere, quindi la domanda è: a quale generazione si riferisce Gesù dicendo che non passerà?
Gesù dice che TUTTO SIA ADEMPIUTO , quindi  certamente non è quella in essere nel 32 d.C. poiché se così fosse sarebbe sbagliata la profezia e questo per noi credenti non è possibile.

Per interpretare bisogna studiare, pregare e lasciare le dottrine, anche quelle prevalenti perché sempre dottrine sono.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.07.2019 alle ore 08:14:02
E' il tuo pensiero, il mio è quasi completamente diverso, e lo esporrò via via su quella pagina.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 02.07.2019 alle ore 09:05:41

on 07/02/19 alle ore 08:14:02, Marmar wrote:
E' il tuo pensiero, il mio è quasi completamente diverso, e lo esporrò via via su quella pagina.


siamo ancora al punto che il tuo o il mio pensiero possano cambiare la Parola.

Prima di tutto il Signore ci ricorda di non andare oltre ciò che è  scritto , e poi anche di essere uomini compiuti riguardo al ragionare.

Ti riporto solo un passaggio: come possono gli apostoli "vedere" qualcosa successi secoli prima?
Nella lettura della Parola, prima di tutto bisogna intendere quello che dice, poi se in parabole le stesse sono spiegate e quando parla con simbolismi va cercata l'interpretazione con la Bibbia stessa.
Nello studio della Parola non c'è spazio per i pensieri personali. Infatti gli stessi hanno creato molte dottrine come oggi vediamo.
Di chi siamo? Di Paolo, di Apollo.....
Noi siamo di Cristo e dobbiamo ubbidire al  Vangelo di Dio


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.07.2019 alle ore 21:36:34
Ho aggiunto altre due voci:

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 03.07.2019 alle ore 09:50:02

on 07/02/19 alle ore 09:05:41, tom_anad wrote:
Nello studio della Parola non c'è spazio per i pensieri personali. Infatti gli stessi hanno creato molte dottrine come oggi vediamo.

...una parola della Bibbiia può provocare  "mille" pensieri e molti di essi possono essere giusti...per questo ci sono tanti libri...certo dobbiamo imparare a discernere.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 03.07.2019 alle ore 10:27:08

on 07/03/19 alle ore 09:50:02, Virtuale wrote:
...una parola della Bibbiia può provocare  "mille" pensieri e molti di essi possono essere giusti...per questo ci sono tanti libri...certo dobbiamo imparare a discernere.


Sono d'accordo con te.
Ma alla tua giusta teoria c'è un limite invalicabile, la Parola non può significare il contrario di quello che dice.
Questo è  il concetto ribadito su più post, se la parola dice "la prima" non può essere la seconda, se la Parola dice "dopo" non si può intendere "prima", se la Parola dice che Gesù tornerà "una" volte non si può  intendere "due",......

Dentro questi parametri possiamo essere d'accordo o meno sull'interpretazione, oltre siamo nello stravolgimento della Parola rincorrendo nelle punizioni indicate in AP 22

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 03.07.2019 alle ore 10:40:32
Ho aggiunto il punto 8

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 03.07.2019 alle ore 14:32:09
Non capisco per quale motivo alcuni debbano essere rapiti prima della grande tribolazione. Forse per fuggire la sofferenza?
Di seguito alcuni brani che mostrano la gloria di Dio nella sofferenza:

Mt 5:10 Beati i perseguitati per motivo di giustizia, perché di loro è il regno dei cieli.

Mt 16:24 Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunci a se stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per amor mio, la troverà

Gv 16:33 Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo».

Att 14:22 Il giorno seguente partì con Barnaba per Derba. 21 E, dopo aver evangelizzato quella città e fatto molti discepoli, se ne tornarono a Listra, a Iconio e ad Antiochia, 22 fortificando gli animi dei discepoli ed esortandoli a perseverare nella fede, dicendo loro che dobbiamo entrare nel regno di Dio attraverso molte tribolazioni.

Att 20:22 Ed ecco che ora, legato dallo Spirito, vado a Gerusalemme, senza sapere le cose che là mi accadranno. 23 So soltanto che lo Spirito Santo in ogni città mi attesta che mi attendono catene e tribolazioni. 24 Ma non faccio nessun conto della mia vita, come se mi fosse preziosa, pur di condurre a termine la mia corsa e il servizio affidatomi dal Signore Gesù, cioè di testimoniare del vangelo della grazia di Dio.

Rm 8:18 Infatti io ritengo che le sofferenze del tempo presente non siano paragonabili alla gloria che dev'essere manifestata a nostro riguardo

Rom 8:28 Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. 29 Perché quelli che ha preconosciuti, li ha pure predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli; 30 e quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati.
31 Che diremo dunque riguardo a queste cose?
Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? 32 Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui? 33 Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. 34 Chi li condannerà? Cristo Gesù è colui che è morto e, ancor più, è risuscitato, è alla destra di Dio e anche intercede per noi. 35 Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com'è scritto:
«Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno;
siamo stati considerati come pecore da macello».
37 Ma, in tutte queste cose, noi siamo più che vincitori, in virtù di colui che ci ha amati. 38 Infatti sono persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, 39 né potenze, né altezza, né profondità, né alcun'altra creatura potranno separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.

Rm 12:12 siate allegri nella speranza, pazienti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera,

1Cor 3:13 Ora, se uno costruisce su questo fondamento con oro, argento, pietre di valore, legno, fieno, paglia, 13 l'opera di ognuno sarà messa in luce; perché il giorno di Cristo la renderà visibile; poiché quel giorno apparirà come un fuoco; e il fuoco proverà quale sia l'opera di ciascuno. 14 Se l'opera che uno ha costruita sul fondamento rimane, egli ne riceverà ricompensa; 15 se l'opera sua sarà arsa, egli ne avrà il danno; ma egli stesso sarà salvo; però come attraverso il fuoco.

1Cor 4:12 e ci affatichiamo lavorando con le nostre proprie mani; ingiuriati, benediciamo; perseguitati, sopportiamo; diffamati, esortiamo;

2Cor 1:5 perché, come abbondano in noi le sofferenze di Cristo, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.

2Cor 4:8 Noi siamo tribolati in ogni maniera, ma non ridotti all'estremo; perplessi, ma non disperati; 9 perseguitati, ma non abbandonati; atterrati ma non uccisi; 10 portiamo sempre nel nostro corpo la morte di Gesù, perché anche la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo; 11 infatti, noi che viviamo siamo sempre esposti alla morte per amor di Gesù, affinché anche la vita di Gesù si manifesti nella nostra carne mortale.

2Cor 8:1 Ora, fratelli, vogliamo farvi conoscere la grazia che Dio ha concessa alle chiese di Macedonia, 2 perché nelle molte tribolazioni con cui sono state provate, la loro gioia incontenibile e la loro estrema povertà hanno sovrabbondato nelle ricchezze della loro generosità.

Fili 1:29 Perché vi è stata concessa la grazia, rispetto a Cristo, non soltanto di credere in lui, ma anche di soffrire per lui,

Fili 3:10 Tutto questo allo scopo di conoscere Cristo, la potenza della sua risurrezione, la comunione delle sue sofferenze, divenendo conforme a lui nella sua morte,

1Ts 3:3 affinché nessuno fosse scosso in mezzo a queste tribolazioni; infatti voi stessi sapete che a questo siamo destinati.

2Tm 2:3 Sopporta anche tu le sofferenze, come un buon soldato di Cristo Gesù.

2Tm 3:11 le mie persecuzioni, le mie sofferenze, quello che mi accadde ad Antiochia, a Iconio e a Listra. Sai quali persecuzioni ho sopportate; e il Signore mi ha liberato da tutte. 12 Del resto, tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati.

1P 2:19 Perché è una grazia se qualcuno sopporta, per motivo di coscienza dinanzi a Dio, sofferenze che si subiscono ingiustamente.

1P 3:14 Se poi doveste soffrire per la giustizia, beati voi! Non vi sgomenti la paura che incutono e non vi agitate;

1P 4:13 Anzi, rallegratevi in quanto partecipate alle sofferenze di Cristo, perché anche al momento della rivelazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare.

Ap 2:10 Non temere quello che avrai da soffrire; ecco, il diavolo sta per cacciare alcuni di voi in prigione, per mettervi alla prova, e avrete una tribolazione per dieci giorni. Sii fedele fino alla morte e io ti darò la corona della vita.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 03.07.2019 alle ore 15:29:16
Ci sono diversi punti di vista su ogni cosa, l'importante è che ne siano resi disponibili almeno i più importanti, così ognuno avrà modo di considerarli e farsi un'idea personale, che può essere una tra le più in voga o, perché no, crearsela in proprio.

Se Cristo ci ha resi veramente liberi, mettiamo in pratica questa libertà.


Daeloe vuoi che ti faccia un fritto misto di versetti che parlano della gioia e della speranza? Ne sono capace, ma lo voglio risparmiare agli altri lettori
;-) ;-)


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 03.07.2019 alle ore 15:44:12
Libertà significa che devo stare zitto? Io ho messo in pratica la mia libertà.
Il mio non è un fritto misto, sono solo alcuni dei tanti versi del NT che mostrano quale sia la vita su questa terra per i veri Cristiani. E poi, gioia e speranza li abbiamo appieno quando saremo con Cristo nel suo regno.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 03.07.2019 alle ore 15:47:47
Sarebbe stato più corretto se mi avresti mostrato per quale motivo alcuni Cristiani non passerrano la GT.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 03.07.2019 alle ore 16:02:39
At 5:40 Essi furono da lui convinti; e chiamati gli apostoli, li batterono, ingiunsero loro di non parlare nel nome di Gesù e li lasciarono andare.
41 Essi dunque se ne andarono via dal sinedrio, .rallegrandosi di essere stati ritenuti degni di essere oltraggiati per il nome di Gesù. 42 E ogni giorno, nel tempio e per le case, non cessavano di insegnare e di portare il lieto messaggio che Gesù è il Cristo

Come vedi, la gioia viene anche dall'essere oltraggiati per Cristo Gesù.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 03.07.2019 alle ore 16:15:15

on 07/03/19 alle ore 16:02:39, daleoe wrote:
At 5:40 Essi furono da lui convinti; e chiamati gli apostoli, li batterono, ingiunsero loro di non parlare nel nome di Gesù e li lasciarono andare.
41 Essi dunque se ne andarono via dal sinedrio, .rallegrandosi di essere stati ritenuti degni di essere oltraggiati per il nome di Gesù. 42 E ogni giorno, nel tempio e per le case, non cessavano di insegnare e di portare il lieto messaggio che Gesù è il Cristo

Come vedi, la gioia viene anche dall'essere oltraggiati per Cristo Gesù.



Concordo pienamente

:good: :friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 03.07.2019 alle ore 16:25:50
:good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 03.07.2019 alle ore 22:13:14
cari fratelli e seguaci del post,

dobbiamo accettare la verità che nella Bibbia non c'è un versetto che ci dica che il rapimento della chiesa avviene in occasione di una venuta di Cristo "PRIMA"  del suo unico ritorno.

Cristo tornerà una volta e farà tutto quello che ci ha promesso.

Le teorie, i vari giri di parole, le interpretazioni che stravolgono le scritture sono tutte opera dell'uomo.

Ho imparato una frase che sembra un gioco di parole, ma viene usata per capovolgere il significato, ed è:   si... va bè.... però....  
si parte con l'accettare la parola e si arriva a sostenere il contrario.

A tutti i pretribolazionisti chiedo una cosa chiara. Mostratemi un versetto che dica in maniera esplicita che il rapimento sarà prima della GT.

Al contrario ci sono tanti versetti che in maniera chiara ci dicono che il rapimento sarà alla fine della GT prima che il Signore distruggerà gli empi.

un  :friends: a tutti

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 03.07.2019 alle ore 22:17:31
vorrei anche un pochino provocare sull'argomento con una domanda

Conoscete qualcuno convinto sostenitore del post-tribolazionismo che poi abbia cambiato idea diventando pre-tribolazionista?

Io ne conosco molti che hanno fatto il contrario, mè compreso.

E' un pò come dire che un cattolico sia diventato evangelico, ma non credo (almeno non conosco nessuno) che un evangelico diventi cattolico.
datevi la risposta e applicatela all'argomento.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 04.07.2019 alle ore 09:35:59

on 07/03/19 alle ore 10:27:08, tom_anad wrote:
Sono d'accordo con te.
Ma alla tua giusta teoria c'è un limite invalicabile, la Parola non può significare il contrario di quello che dice.
Questo è  il concetto ribadito su più post, se la parola dice "la prima" non può essere la seconda, se la Parola dice "dopo" non si può intendere "prima", se la Parola dice che Gesù tornerà "una" volte non si può  intendere "due",......

Dentro questi parametri possiamo essere d'accordo o meno sull'interpretazione, oltre siamo nello stravolgimento della Parola rincorrendo nelle punizioni indicate in AP 22

,,,sì, ma certe volte La Parola non è così chiara come sembra e necessita un`interpretazione che può essere anche basata su altri passi della Bibbia.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 10:00:24
Ancora sull'allegrezza nella prova:

1Pt 5:3-7 Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, 4 per una eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile. Essa è conservata in cielo per voi, 5 che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi.
6 Perciò voi esultate anche se ora, per breve tempo, è necessario che siate afflitti da svariate prove, 7 affinché la vostra fede, che viene messa alla prova, che è ben più preziosa dell'oro che perisce, e tuttavia è provato con il fuoco, sia motivo di lode, di gloria e di onore al momento della manifestazione di Gesù Cristo.

Gc 1:2-4 Fratelli miei, considerate una grande gioia quando venite a trovarvi in prove svariate, 3 sapendo che la prova della vostra fede produce costanza. 4 E la costanza compia pienamente l'opera sua in voi, perché siate perfetti e completi, di nulla mancanti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.07.2019 alle ore 10:23:57
Ho portato ad 11 gli argomenti.

http://www.marmari.org/PREOPOST/preopost.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.07.2019 alle ore 10:45:09

on 07/04/19 alle ore 09:35:59, Virtuale wrote:
,,,sì, ma certe volte La Parola non è così chiara come sembra e necessita un`interpretazione che può essere anche basata su altri passi della Bibbia.


sono perfettamente d'accordo , quando la parola è  per simbolismi va interpretata con altri versetti, ma quando è chiara dobbiamo rimanere nel significato testuale e non stravolgere  dicendo di interpretare.
Ho già fatto più volte un semplice esempio, prima non può essere interpretato con dopo, nella stessa .maniera "una volta" non può essere interpretato con "più volte" e così via

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 12:34:19
Ap 3:19-22 Tutti quelli che amo, io li riprendo e li correggo; sii dunque zelante e ravvediti. 20 Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me.
21 Chi vince lo farò sedere presso di me sul mio trono, come anch'io ho vinto e mi sono seduto con il Padre mio sul suo trono.
22 Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese"».


A chi vince sarà dato di sedere preso il trono di Dio.
Di che vittoria si parla?
"Chi vince ........ come anch'io ho vinto."
Come a vinto Gesù?

Tutti sappiamo che Gesù vinse soffrendo e morendo sulla croce.

Ap 13:10 Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 13:47:37
I Cristiani, fin dalla loro nascita a tutt'oggi, sono sempre stati perseguitati, e queste sono state le parole di Gesù e dei suoi Santi circa il loro cammino.

C'è qualcuno che mi possa mostrare, con dei versi della bibbia, per quale motivo un gruppo di Cristiani dovrebbe saltare le persecuzioni della grande tribolazione?




Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 14:35:13
@daleoe @tom_anad vi assicuro che io (e scommetto anche chiunque altro legga il thread) ho ben compreso le motivazioni che avete presentato a favore del post-tribolazionismo.

Ho anche compreso il perchè di una tale insistenza, ossia la vostra premura sul fatto che un cristiano possa inavvertitamente accettare il marchio in quanto convinto di non passare quella fase.

Questa premura secondo me è ingiustificata.

Indipendentemente se il marchio sarà fisico o meno, sarà presentato in relazione ad una linea-guida/status-quo, quindi la parola "inavvertitamente" non ha motivo di esistere.
Non riesco a credere che il marchio nella sua valenza biblica possa venirmi impresso di soppiatto mentre sto comprando la frutta e/o con la forza e/o slegato da una mia accettazione di un modello di vita ad esso unito.
Semmai prenderò il marchio sarà perchè sono prima caduto e non perchè optavo per una versione o per un'altra.

La vigilanza è richiesta a tutti in ogni caso, non ho mai letto un promotore della versione pre che invita o fa pensare a/di non avere accortezze sulla questione.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.07.2019 alle ore 14:48:54
Anche perché è questo il tempo in cui vengono "reclutate" le forze che poi lavoreranno a favore delle bestie.

Quando le bestie entreranno in azione la loro organizzazione sarà già pronta e funzionante, ampiamente testata, e sta accadendo ora sotto i nostri occhi.

Non mi pare di vedere, tra noi, nessuno così sprovveduto da abboccare. Dopo, quando le bestie passeranno all'azione violenta, allora vi sarà l'obbligo, ma non ora, perché chi vuole lavorare per loro deve farlo per ammirazione e sottomissione, adorazione, così da essere completamente succube

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.07.2019 alle ore 14:56:26
Caro Rob 2018
Il fatto che io, daloe ed altri ci preoccupiamo dei fratelli è una cosa buona, anzi divina.
Ma la diatriba va oltre, poiché non si ferma al marchio della bestia (chi vuole prenderlo è libero di farlo) ma implica il decadimento della fede.
Ho scritto più  volte che se io credo a quello che il pastore della mia comunità mi dice, e cioè che vedremmo rapiti prima della GT, e sappiamo che non è vero, il quel momento sentendomi tradito dalle promesse del Signore posso perdere la fede.
Per questo è scritto che molti cadranno, la fede dei più si raffreddera.
Il pretribolazionismo è l'ultimo inganno di satana.

Concludo non volendo ragione ad ogni costo, ma dicendo che lo scopo del forum è  di far leggere ai visitatori del sito le due verità. Poi ognuno in coscienza e con la guida dello Spirito Santo sceglierà la sua strada.

:friends:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 14:59:47

on 07/04/19 alle ore 14:48:54, Marmar wrote:
Quando le bestie entreranno in azione la loro organizzazione sarà già pronta e funzionante, ampiamente testata, e sta accadendo ora sotto i nostri occhi.


Ecco, questa è una sintesi che rispecchia perfettamente ciò che penso. ;-)
Semmai di errore si deve parlare, secondo me bisogna trattare il non credere che il reclutamento avvenga prima.


on 07/04/19 alle ore 14:56:26, tom_anad wrote:
Ho scritto più  volte che se io credo a quello che il pastore della mia comunità mi dice, e cioè che vedremmo rapiti prima della GT, e sappiamo che non è vero, il quel momento sentendomi tradito dalle promesse del Signore posso perdere la fede.


Si la premura ti fa onore ma non è difficile ammettere, dato che tu propendi per il post, che questo tuo pensiero è un esercizio di astrazione: "tu supponi che gli altri...".
Visto che io non ho una decisa preferenza per le due versioni faccio lo stesso esercizio, poi sarei curioso di ascoltare i diretti interessati.

Ipotizzando di credere nel pre:
1) posso in ogni caso ammettere e accettare di essermi sbagliato prima di concludere dando la colpa a Dio
2) non posso arrogarmi il diritto di decidere qual'è il momento esatto per cui questa promessa si possa ritenere non mantenuta da Dio


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 15:44:44

on 07/04/19 alle ore 14:48:54, Marmar wrote:
Anche perché è questo il tempo in cui vengono "reclutate" le forze che poi lavoreranno a favore delle bestie.

Quando le bestie entreranno in azione la loro organizzazione sarà già pronta e funzionante, ampiamente testata, e sta accadendo ora sotto i nostri occhi.

Non mi pare di vedere, tra noi, nessuno così sprovveduto da abboccare. Dopo, quando le bestie passeranno all'azione violenta, allora vi sarà l'obbligo, ma non ora, perché chi vuole lavorare per loro deve farlo per ammirazione e sottomissione, adorazione, così da essere completamente succube


Ai tempi dei romani, o anche oggi nei paesi più ostili ai Cristo, quando un Cristiano rinuncia a Gesù per paura della morte, secondo te, sarà salvato o no?

Secondo me, non è necessaria l'adorazione del nemico, basta rinunciare a Cristo.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 16:03:00

on 07/04/19 alle ore 15:44:44, daleoe wrote:
Ai tempi dei romani, o anche oggi nei paesi più ostili ai Cristo, quando un Cristiano rinuncia a Gesù per paura della morte, secondo te, sarà salvato o no?
Secondo me, non è necessaria l'adorazione del nemico, basta rinunciare a Cristo.



Non ho mai percepito la rinuncia come una reazione ad un forzatura o ad una paura, ma come un passaggio volontario, più o meno consapevole, all'altra parte.
Possiamo tirare in ballo Pietro?
Lui sul momento l'ha rinnegato per paura eppure non si è trattato di un'azione definitiva.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 16:05:25

on 07/04/19 alle ore 14:59:47, Rob2018 wrote:
Ecco, questa è una sintesi che rispecchia perfettamente ciò che penso. ;-)
Semmai di errore si deve parlare, secondo me bisogna trattare il non credere che il reclutamento avvenga prima.


Si la premura ti fa onore ma non è difficile ammettere, dato che tu propendi per il post, che questo tuo pensiero è un esercizio di astrazione: "tu supponi che gli altri...".
Visto che io non ho una decisa preferenza per le due versioni faccio lo stesso esercizio, poi sarei curioso di ascoltare i diretti interessati.

Ipotizzando di credere nel pre:
1) posso in ogni caso ammettere e accettare di essermi sbagliato prima di concludere dando la colpa a Dio
2) non posso arrogarmi il diritto di decidere qual'è il momento esatto per cui questa promessa si possa ritenere non mantenuta da Dio


Sul punto 1 sono d'accordo.
Sul punto 2 no!
"Arriva ed avanza la persecuzione dell'Anticristo e non si vede nessun rapimento".  
Non pensi che questo scenario possa mettere dei dubbi ai credenti pre-tribolazionisti?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 16:16:28

on 07/04/19 alle ore 16:03:00, Rob2018 wrote:
Non ho mai percepito la rinuncia come una reazione ad un forzatura o ad una paura, ma come un passaggio volontario, più o meno consapevole, all'altra parte.
Possiamo tirare in ballo Pietro?
Lui sul momento l'ha rinnegato per paura eppure non si è trattato di un'azione definitiva.


Certamente, Finché c'è vita c'è speranza, Ma spero non passi l'idea che possiamo rinunciare a Cristo e farla franca. Comunque, Ritornando alla fine dei tempi, se uno rinuncia a Cristo per paura della morte, non pensi possa accettare di farsi mettere un segno nel corpo(microchip) sempre per paura della morte?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 16:32:14

on 07/04/19 alle ore 16:16:28, daleoe wrote:
Certamente, Finché c'è vita c'è speranza, Ma spero non passi l'idea che possiamo rinunciare a Cristo e farla franca. Comunque, Ritornando alla fine dei tempi, se uno rinuncia a Cristo per paura della morte, non pensi possa accettare di farsi mettere un segno nel corpo(microchip) sempre per paura della morte?


Si, penso sia possibile ma come ho scritto più volte per me non ha nessuna valenza la coercizione, la differenza la si vedrebbe tramite la resistenza umana al dolore o simili e da nessuna parte nella Bibbia ho tratto tale insegnamento come valore ai fini della salvezza.
Diamo un significato diverso alla parola "rinuncia", io non lo intendo come mero atto esteriore (così come non intendo l'accettazione a mo' di formuletta) ma come un profondo e a volte lungo processo interiore.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 16:44:06
Tu dici che la coercizione non ha nessuna importanza, però quello che dice apocalisse sembra proprio fatto con la costrizione:

Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. 16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 16:55:24
A proposito di questo versetto:

Ap 13:16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

Io qui ci vedo un marchio materiale. Come si fa ad obbligare qualcuno ad accettare qualcosa di spirituale?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 17:10:59

on 07/04/19 alle ore 16:44:06, daleoe wrote:
Tu dici che la coercizione non ha nessuna importanza, però quello che dice apocalisse sembra proprio fatto con la costrizione:
Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. 16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.


Tu credi che ti metteranno davanti ad un statua o ad una effige parlante, ti chiederanno di inginocchiarti ad essa e la tua reazione sarà la chiave di tutto? ;-)
Io lo vedo come un modus operandi, una creazione dell'avversario, se ad esempio l'accetti, ossia lo persegui e lo fai tuo, stai adorando "l'immagine della bestia".
Potrebbe essere benissimo questo stato di cose comunemente descritto come neoliberismo che ovviamente peggiorerà in senso anti biblico.
Tutti più o meno ci sono dentro nella pratica, ma essere nel mondo non significa essere del mondo.
Dio che vede nei cuori sa riconoscere la differenza.


on 07/04/19 alle ore 16:55:24, daleoe wrote:
Io qui ci vedo un marchio materiale. Come si fa ad obbligare qualcuno ad accettare qualcosa di spirituale?


Sviluppiamolo...
Io credo in Gesù Cristo, però ad un certo punto della mia vita arrivano dei gendarmi, mi prelevano con la forza mentre passeggio, mi portano in una clinica, mi legano ad un lettino e infine arriva un medico che mi inocula un microchip e zac, mi trovo ad essere dannato!
Possibile secondo te? ;-)
Come si fa a far accettare un qualcosa, non di spirituale in se, ma come una linea guida che lo rappresenta?
Con l'inganno! ;-)


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 17:19:18
Eppure, in questo contesto,  la questione della morte intesa proprio come morte fisica,  non pensavo potesse essere equivocata.

Ap 13:10 Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi

Mt 24:21-22  perché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non v'è stata dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. 22 Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati.  


Quote:
Sviluppiamolo...
Io credo in Gesù Cristo, però ad un certo punto della mia vita arrivano dei gendarmi, mi prelevano con la forza mentre passeggio, mi portano in una clinica, mi legano ad un lettino e infine arriva un medico che mi inocula un microchip e zac, mi trovo ad essere dannato!
Possibile secondo te?
Come si fa a far accettare un qualcosa, non di spirituale in se, ma come una linea guida che lo rappresenta?
Con l'inganno!  


Senz'altro ci vuole la volontà della persona. Che io vedo nella rinuncia a Cristo. Le due cose vanno assieme: 1 fa uccidere quelli che non adorano l'immagine della bestia - e qui ci vedo la volontà, o morire o adorare l'immagine. 2 obbliga tutti a mettere il marchio - Hai rinunciato a Cristo per paura della morte e ora ti obbligo a mettere il marchio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 19:27:16
non mi è molto chiaro quello che hai voluto dire.  :confuso:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 04.07.2019 alle ore 20:30:57

on 07/04/19 alle ore 19:27:16, daleoe wrote:
non mi è molto chiaro quello che hai voluto dire.  :confuso:


Mi rendo conto che poteva risultare confusionario, organizzo meglio il concetto e se non interviene nessun altro proverò ad esporlo meglio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.07.2019 alle ore 21:12:17

Quote:
rob2018 scrive
o credo in Gesù Cristo, però ad un certo punto della mia vita arrivano dei gendarmi, mi prelevano con la forza mentre passeggio, mi portano in una clinica, mi legano ad un lettino e infine arriva un medico che mi inocula un microchip e zac, mi trovo ad essere dannato!
Possibile secondo te? Occhiolino
Come si fa a far accettare un qualcosa, non di spirituale in se, ma come una linea guida che lo rappresenta?
Con l'inganno! Occhiolino


esprimo il mio parere interpretando le scritture:

Obbligherà tutti a farsi mettere un marchio sulla mano destra....
Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.

L'obbligo di mettere il marchio non è coercitivo, nel senso che la bestia pur avendo il potere non lo mette con la forza, non avrebbe nessun valore.
Infatti il versetto successivo ci conferma che chi lo rifiuta non potrà né comprare né vendere.
Significa che si può rifiutare, ma la bestia per costringerci ad accettare, ci farà morire di fame pur di ottenere il consenso.

Se il marchio fosse qualcosa che la bestia fa mettere con la forza non ci sarebbe bisogno di ricattarci  con il divieto  di poter comprare il mangiare e tutto il resto.

Non avere il marchio (che SECONDO ME è il microchip) significa non poter ritirare lo stipendio, la pensione, i risparmi in banca, la spesa al supermercato, vendere beni e servizi se autonomo ecc..

Cari fratelli prepariamoci psicologicamente perché altro non possiamo fare e che il Signore ci dia forza e protezione per poter sopravvivere.
La nostra unica arma è la preghiera

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 04.07.2019 alle ore 22:07:31

on 07/04/19 alle ore 21:12:17, tom_anad wrote:
Se il marchio fosse qualcosa che la bestia fa mettere con la forza non ci sarebbe bisogno di ricattarci  con il divieto  di poter comprare il mangiare e tutto il resto.


Lo penso anch'io.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.07.2019 alle ore 21:31:58
Oggi ho ricevuto sulla mia casella di posta elettronica un pdf che riguarda l'argomento del post-tribolazionismo; penso che chi lo ha inviato lo abbia fatto perché io lo pubblicassi qui.

Ecco il link www.marmari.org/posttribolaz.pdf


Ho finito le pagine web relative all'argomento che ho inserito all'interno del sito su Apocalisse.


A chi interessano può trovarle qui www.marmari.org/apocalisse-037/preopost/index.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 09.07.2019 alle ore 23:10:19
Ma il pdf finisce così? Alla fine c'è scritto punto 3) e poi nulla!?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 10.07.2019 alle ore 05:05:26

on 07/09/19 alle ore 23:10:19, daleoe wrote:
Ma il pdf finisce così? Alla fine c'è scritto punto 3) e poi nulla!?



sono i primi 2 punti dei 13 trattati da marmar

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.07.2019 alle ore 11:33:15
Per restare in tema guardare il filmato

https://youtu.be/_Eh_IgG1CEE

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.07.2019 alle ore 12:02:33
La religione dell'Anticristo è il neoliberismo,

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.07.2019 alle ore 09:56:43
Per mettere ben a fuoco ciò che accade, a livello mondiale, ascoltare anche questo, la Bestia viene sempre più smascherata, dovrà, speriamo molto presto, mettersi in mostra.

https://www.facebook.com/siamoitalianiveri/videos/340772303485154/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 11.07.2019 alle ore 11:50:06
E' vero! Il mondo segue il suo principe, ed egli fa sulla terra quello che vuole.
Ma noi sappiamo in chi abbiamo creduto e quale sia il nostro destino. Dobbiamo solo sforzarci di perseverare fino alla fine nella fede in Gesù Cristo.

2Re 6:14 Il re vi mandò cavalli, carri e numerosi soldati; i quali giunsero di notte e circondarono la città. 15 Il servo dell'uomo di Dio, alzatosi di buon mattino, andò fuori e vide che un gran numero di soldati con cavalli e carri accerchiava la città. Il servo disse all'uomo di Dio: «Ah, mio signore, come faremo?» 16 Quegli rispose: «Non temere, perché quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro». 17 Ed Eliseo pregò e disse: «SIGNORE, ti prego, aprigli gli occhi, perché veda!» E il SIGNORE aprì gli occhi del servo, che vide a un tratto il monte pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno a Eliseo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 14.07.2019 alle ore 07:47:51
Oggi ho ricevuto sulla mia casella di posta elettronica un altro pdf che riguarda l'argomento del post-tribolazionismo.


E' qui:


www.marmari.org/rapimento-22.pdf

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 15.07.2019 alle ore 09:29:05
Un altro pdf.

www.marmari.org/punto3.pdf

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 15.07.2019 alle ore 17:28:29
Condivido il contenuto di questi file pdf.
Ma perchè non copiarli ed incollarli come testo ? A volte i link si perdono, oppure qualcuno potrebbe avere difficoltà a vedere il pdf.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 15.07.2019 alle ore 22:22:34

on 07/15/19 alle ore 17:28:29, daleoe wrote:
Condivido il contenuto di questi file pdf.
Ma perchè non copiarli ed incollarli come testo ? A volte i link si perdono, oppure qualcuno potrebbe avere difficoltà a vedere il pdf.

ci provo, lo divido in più pagine
Caro Marmar,
Avevo scritto via mail per evitare polemiche sul web, ma, visto che hai pubblicato gli appunti che ti ho inviato è doveroso farlo con più attenzione citando anche il tuo testo preso ad esame.

Punto 1)

Tu condividi l’accostamento tra 2TE e AP 11.
Però nella citazione di 2TE 2 manca il versetto chiave che parla dell’escatologia
2 TE 2:7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta.
La parola ci dice che l’empio (l’anticristo) che la chiesa vedrà sarà distrutto da Gesù con l’apparizione della Sua venuta.
I termini greci usati sono “ephifaneia” e “parusia”. C’è un rafforzativo in ordine alla parusia (ritorno) di Cristo in quanto il ritorno  è ulteriormente marcato con l’apparizione per farci bene intendere che Cristo torna ed appare (lo vediamo).
Se Gesù distruggerà l’anticristo all’apparizione della sua venuta [ed è sicuro che accadrà in quanto scritto] significa che l’anticristo in quell’evento cessa dal suo incarico.
Se l’anticristo è distrutto significa certamente che è terminata la grande tribolazione.
Difatti la GT cessa quando le due bestie vengono gettate nello stagno di fuoco.
RISULTATO: questo passo dice CHIARAMENTE CHE GESU’ tornerà alla fine della GT.



Punto 2  (ripreso nel punto 9)

Tu scrivi:

Quest'affermazione deve essere vista insieme al punto 9, infatti è il segno di un errore comunissimo che mina alla base tutta la comprensione dell'escatologia biblica. Prima di tutto bisogna rendersi conto di quante risurrezioni si parla all'interno del libro di Apocalisse, poi potremo andare avanti con il nostro esame. La prima che incontriamo è questa: AP 11:11 (i due testimoni)
La secondo è AP 11:17,18 (Tribunale di Cristo per i premi)
La terza è AP 20:4 (la cosiddetta prima resurrezione)
La quarta è AP 20:5 (la resurrezione di tutti i morti per il giudizio davanti al trono bianco)


Le resurrezioni di cui parla la Bibbia sono:

1RE 17:22 il figlio della vedova di Sarepta resuscitato da Elia;
2 RE 4:8 il figlio della sunamita resuscitato da Eliseo;
2 RE 13:21 il morto resuscitato toccando le ossa di Eliseo;
MATTEO 27:52 molti santi resuscitarono alla crocifissione di Cristo;
GIOVANNI 11:1 e seguenti - Gesù resuscita Lazzaro;
MATTEO 9:18 Marco 5:21 LUCA 8:40 Gesù resuscita la figlia di Iairo;
LUCA 7:11-17 Gesù resuscita il figlio della vedova di Nain;
ATTI 9:36-43 Pietro resuscita Tabita;
ATTI 20:9,10 Paolo resuscita Eutico;
AP 11:11 Dio resuscita i due testimoni.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 15.07.2019 alle ore 22:26:29
Come vedi le resurrezioni per singoli o pochi sono una decina e non quattro.
La resurrezione di cui profetizza  Giovanni per rivelazione di Gesù  in AP 20 è la PRIMA RESURREZIONE DI MASSA, cioè la resurrezione di tutti i santi ritenuti degni di regnare con Cristo, quindi la Sua sposa, la Chiesa.
Definire prima resurrezione quella dei due testimoni non è corretto, poiché come ampiamente riportato se consideriamo resurrezioni tutte quelle avvenute prima, questa sarebbe la decima e non la prima.
C’è anche da precisare (e su questo siamo d’accordo) che la resurrezione dei  due testimoni avviene alla fine della GT. Come può quindi essere la prima visto che tu  dici essere seconda quella di AP 11:17 ( la Chiesa) che sempre secondo te dovrebbe avvenire circa tre anni prima?
Altra eccezione, dove vedi una resurrezione in AP 11:17?  Il versetto non parla di resurrezione ma del fatto che Cristo darà i premi ai suoi servi già morti. Abbiamo tante altre scritture che parlano dei premi ma non vedo il collegamento diretto con la resurrezione.
Anzi l’ultima parte del versetto 17 dice “ di distruggere quelli che distruggono la terra”.
Quando verranno distrutti i peccatori?
Ad Armagheddon, quindi alla fine della GT contestualmente alla distribuzione dei premi ai santi.
Anche questi versetti confermano la coincidenza della risurrezione con armagheddon (la fine della GT).

Riguardo alla seconda resurrezione quella di AP 20:5 che avverrà dopo il millennio ritengo che non riguardi il nostro studio che è volto a cercare di capire, sulla base delle scritture, quando avverrà la prima resurrezione di massa.
Tu scrivi giustamente
Le risurrezioni sono due, la prima è chiamata, ovviamente, "prima", la seconda è anche l'ultima.

Ora, la "prima risurrezione" avviene all'inizio del millennio e riguarda i martiri della grande tribolazione, quindi, a rigor di logica deve per forza, avvenire dopo la grande tribolazione stessa.

Se le resurrezioni sono due, come può essercene una ancora prima della PRIMA?
Questa teoria la si può sostenere solo se non si ubbidisce alla parola che ci dice chiaramente quando avverrà la prima resurrezione che come tu confermi sarà dopo al GT.
Tu citi 1 TESS. 4:13 a 18 e commenti:
In questo brano paolino, non possono esserci dubbi su quale sia sequenza tra risuscitati e rapiti (presi).

Per primi risuscitano i giusti che sono già morti, dopo (non è detto quanto, ma è ovvio pensare ad un tempo breve), anche i seguaci di Cristo che sono in vita verranno rapiti dalla terra per incontrare il Signore, così sarà ricostruita tutta la chiesa attraverso i secoli. Questo incontro avverrà in un'altra dimensione, non materiale, con un corpo nuovo.

Quindi se secondo Paolo alla risurrezione seguirà il rapimento, perché Giovanni non ne parla al capitolo 20? E' una dimenticanza? C'è disaccordo con tra Giovanni e Paolo? Nulla di tutto ciò.

Cerchiamo di capire: Paolo sta scrivendo ai tessalonicesi, lo fa nel primo secolo, quando la chiesa era nata e già contava dei morti per varie ragioni, anche naturali, non solo dovute alla persecuzione.

Il brano non precisa nulla, quindi quelli erano "genericamente" dei morti. Sicuramente non poteva riferirsi ai martiri della grande tribolazione, evento molto distante nel tempo futuro, del resto la tribolazione non è nemmeno menzionata.

Giovanni, invece è più preciso, lui elenca tutti quelli che prendono parte alla prima risurrezione, lo fa al capitolo 20; e sono:
quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 15.07.2019 alle ore 22:29:29
Sono d’accordo sulla sequenza prima i resuscitati e poi i rapiti. Giustamente dici che non sappiamo quanto tempo intercorrerà tra la resurrezione ed il rapimento ma ritengo brevissimo poiché entrambi incontreranno il Signore nell’aria e questo incontro è definito un unico evento.
Il perché Giovanni non ne abbia parlato, bè sarebbe più corretto dire perché Gesù non lo ha ripetuto. La Bibbia contiene un’unico messaggio raccontato in epoche diverse e visto da diverse angolazioni, ma il lettore non è autorizzato ad andare oltre ciò che è scritto.
In un brano ci viene detto che ci sarà prima la resurrezione e poi il rapimento, in un’altro brano che il rapimento non ci sarà se prima non sia manifestato l’empio e si sia posto a sedere nel tempio facendosi adorare come dio, in un’altro è scritto quando ci sarà la prima resurrezione in modo che possiamo capire quando sarà il rapimento ecc.
Quindi che in apocalisse non si parli del rapimento è perché il Signore non ha ritenuto necessario ripeterlo poiché già fattoci conoscere in altri passi, ma non può essere interpretato nel senso sia avvenuto prima - non è scritturale -
Riguardo ai resuscitati di AP 20 tu scrivi
Giovanni, invece è più preciso, lui elenca tutti quelli che prendono parte alla prima risurrezione, lo fa al capitolo 20; e sono:
quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.

Andiamo ad esaminare chi sono i resuscitati della prima resurrezione.
quelli che sono stati decapitati per la testimonianza di Gesù , cioè tutti i martirizzati (non parla di marchio) dalla resurrezione di Cristo fino all’apparire dell’anticristo - qui troviamo anche i molti martiri dei giorni nostri -
per la parola di Dio, quelli morti prima della venuta di Cristo
quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.  I martirizzati durante la grande tribolazione.
Tu scrivi:
Questa visione, contenuta all'interno della terza parentesi, ci porta davanti al trono di Dio, dove sono visti stare in piedi tutti i martiri per mano delle Bestie e della loro organizzazione. Ovviamente si tratta di persone morte durante la grande tribolazione.

A questo dobbiamo aggiungere che: appena prima del capitolo 20, ossia al 19 sono elencati alcuni eventi che precedono la prima risurrezione, e sono:

Cristo vincitore su Babilonia la grande prostituta (versetti 1-5).
Cristo che prende possesso del suo Regno, e si celebrano le nozze dell'Agnello; ovviamente con la chiesa (versetti 6-9).
Ai versetti 11-21 si apre il cielo ed appare Cristo con al seguito tutto l'esercito celeste, in questo caso è la chiesa che sta regnando insieme a lui, e sono vincitori su le due Bestie e tutto il loro esercito (Armagedon).

Ora, non deve trarre in inganno il fatto che si cambi capitolo, poiché la suddivisione in capitoli e versetti non è ispirata, Giovanni non s'immaginava nemmeno che poi i suoi scritti, come quelli di tutti gli altri scrittori biblici, avrebbero avuto tale caratteristica, che è molto pratica per noi che dobbiamo studiarli.

Giustamente fai notare che quando gli angeli portano gli ultimi sette flagelli (AP 15:1 e seguenti) cioè le sette coppe dell’ira di DIO c’è già stata la prima resurrezione e il rapimento della chiesa.
Infatti la chiesa non passerà nei castighi di Dio, le sette coppe d’ira, che sono riservate ai ribelli e peccatori, ma passerà nella GT che è l’ira del diavolo gettato sulla terra. (la durata delle 7 coppe la troviamo in Daniele 12)
La parola ci dice che l’anticristo avrà potere anche sui santi (per 42 mesi) e questo ci fa capire che non sarà l’ira di Dio a colpire i santi ma la persecuzione del nemico.
Chi calcherà il tino dell’ira di Dio? E’ Gesù (AP 19:15 e ISAIA 63:2,3) al suo ritorno glorioso ed in tale evento resusciteranno i morti, sarà rapita la chiesa e poi saranno distrutti i ribelli e coloro che hanno preso il marchio ed adorato la bestia.
Hai scritto
Ora, non deve trarre in inganno il fatto che si cambi capitolo, poiché la suddivisione in capitoli e versetti non è ispirata,
Condivido che l’apocalisse non è cronologica in ordine sequenziale dei capitoli, per questo non deve trarci in inganno che la prima resurrezione sia menzionata dopo eventi che si svolgono prima in senso escatologico.
Quello che dobbiamo comprendere è il tenore letterale della parola di Dio.
Solo quando le parabole non sono spiegate dalla parola stessa possiamo interpretare usando parallelismi biblici ma mai, dico mai, “FACENDO RAGIONAMENTI UMANI CHE CONTRASTANO CON LA PAROLA SCRITTA”
VOGLIO RICORDARE PER L’ENNESIMA VOLTA CHE PAOLO CI RACCOMANDA
1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell’altro.

Infine riguardo alla tua tesi che Gesù tornerà con la chiesa ti ricordo ancora cosa dice la scrittura:

Matteo 16:27 Perché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l'opera sua.
Matteo 25:31 «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso.
Marco 8:38 Perché se uno si sarà vergognato di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui quando verrà nella gloria del Padre suo con i santi angeli».
Luca 9:26 Perché se uno ha vergogna di me e delle mie parole, il Figlio dell'uomo avrà vergogna di lui, quando verrà nella gloria sua e del Padre e dei santi angeli.
2 TE 1:7 e a voi che siete afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza,
Se continuiamo a dire che Gesù tornerà con la Chiesa, che non è scritto da nessuna parte, ma è frutto di deduzioni umane, come possiamo dire di non andare oltre quello che è scritto?
Si arriva alla conclusione che i ragionamenti umani sono verità più di tanti passi biblici.
Shalom

Ci sentiamo presto per gli altri punti
Pace

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 15.07.2019 alle ore 22:38:27
RISPOSTA. PUNTO 3 STUDIO MARMAR

PUNTO 3

Daniele 7:25. Egli parlerà contro l'Altissimo, affliggerà i santi dell'Altissimo, e si proporrà di mutare i giorni festivi e la legge; i santi saranno dati nelle sue mani per un tempo, dei tempi e la metà d'un tempo

Daniele 9:27 Egli stabilirà un patto con molti, per una settimana; in mezzo alla settimana farà cessare sacrificio e offerta; sulle ali delle abominazioni verrà un devastatore. Il devastatore commetterà le cose più abominevoli, finché la completa distruzione, che è decretata, non piombi sul devastatore”».

Tu scrivi:
Questo argomento ci porta a Daniele, un libro dell'Antico Testamento. Generalmente l'A.T. non parla della chiesa, e se lo fa, entra nell'argomento solo con poche parole. Daniele non fa differenza, il suo interesse riguarda solo la sorte del "suo popolo" ossia del popolo ebraico.

Iniziamo con un chiarimento, l’AT non parla della chiesa perché non c’è. La chiesa è fondata da Cristo alla sua venuta e quindi i profeti dell’AT non la menzionano.
Gesù disse: E anch'io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere. (Matteo 16:18).
Questo versetto sancisce la nascita della chiesa.
Adesso vediamo di chi parla Daniele.

Daniele 7:13 Io guardavo, nelle visioni notturne, ed ecco venire sulle nuvole del cielo uno simile a un figlio d'uomo; egli giunse fino al vegliardo e fu fatto avvicinare a lui; 14 gli furono dati dominio, gloria e regno, perché le genti di ogni popolo, nazione e lingua lo servissero. Il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà distrutto.

Vediamo che Daniele già profetizza la salvezza dei gentili in quanto scrive che le persone di ogni popolo, lingua e nazione serviranno Dio.  Come possiamo noi gentili servire Dio se non siamo santi? Coloro che non lo sono vanno nello stagno di fuoco e non a servire Dio che stenderà la sua tenda su di loro.
 Il  Signore tornerà per tutti e non solo per gli ebrei  ed allo stesso modo gli eventi narrati da Daniele sono per il popolo dei santi (tutti i santi) e non solo  per gli ebrei.
Nei vangeli, nelle epistole la parola “SANTI” è sempre riferita ai credenti in Cristo, alla chiesa,  ai salvati, ma ad idea di alcuni in Apocalisse e nell’AT il termine “santi” è riferito agli ebrei.
Anche qui, se fosse vero, bisognerebbe distinguere, per la parola i santi sono tutti gli ebrei di sangue o solo i messianici? (ma questo è un’altro discorso).

Nel capitolo 9 di Daniele, che parla dell’ultima settimana, la Parola ci dice che il devastatore farà cessare sacrificio ed offerta. Questa precisazione non ci deve portare ad intendere che si riferisce al popolo ebreo, ma ci dice che il luogo ove avverranno queste cose è Gerusalemme, nel tempio di Dio, ove ricostruito il terzo tempio sarà ripristinato il servizio secondo la legge mosaica.
Di ciò abbiamo la conferma anche in Daniele 7:25 ove è scritto che si proporrà di mutare i giorni festivi e la Legge.
Il devastatore non andrà a sedersi a Roma  (nella sedia del papa) o non so dove ma nel tempio di DIO. Questo dice la Parola.
I santi in tutta la Bibbia sono coloro che per fede hanno accettato il Signore e sono graditi a Dio, e non solo gli ebrei.
Nell’AT, oltre a chiamare santo il popolo ebraico, il Signore ci dice che i santi sono “i popoli” che rispettano la Legge
Deutronomio 33:3
Certo, il SIGNORE ama i popoli;tutti i suoi santi sono nella tua mano.Essi si abbassano ai tuoi piedie raccolgono le tue parole.

In Daniele 7:18 troviamo scritto:
poi i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, eternamente”.
Se passiamo la teoria che Daniele per santi intende solo il popolo ebraico di sangue significa che inutilmente noi gentili abbiamo creduto poiché solo i santi dell’Altissimo (gli ebrei) riceveranno il regno; ma noi sappiamo che così non è e che con i  santi che possederanno il regno ci sarà anche la chiesa.

Efesini 2:19.   Così dunque non siete più né stranieri né ospiti; ma siete concittadini dei santi e membri della famiglia di Dio.
La Parola ci conferma che “tutti” i santi, sia del VT che del nuovo Testamento sono membri della famiglia di Dio. Non ci sono due categorie di santi.

Riguardo alla “teoria della sostituzione” di cui tu parli è bene chiarire che la chiesa non sostituisce il popolo ebraico, quindi è giusta l’affermazione, ma questo non significa l’opposto, cioè che il popolo  ebraico annulla la chiesa. La chiesa di Cristo “non sostituisce” il popolo ebraico, ma fa parte del popolo santo. La gloria riservata al popolo giudeo sarà anche per la chiesa, che è stata innestata sullo stesso ulivo.

Abbiamo chiarito che non si può sostenere che Daniele parli di “santi” riferendosi solo agli ebrei di sangue.
Questo  nulla toglie al ruolo di primo piano che avrà Israele durante il Regno dei cieli, infatti altrove è scritto (romani) che noi gentili essendo innestati sull’olivo, non dobbiamo insuperbirci.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 16.07.2019 alle ore 00:13:37
:clap2:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 09:16:54
Una cosa sola, per il resto non mi pronuncio nemmeno, se lo credi tu per me va bene.

Il bello è che lo hai anche citato.

Quest'affermazione deve essere vista insieme al punto 9, infatti è il segno di un errore comunissimo che mina alla base tutta la comprensione dell'escatologia biblica. Prima di tutto bisogna rendersi conto di quante risurrezioni si parla all'interno del libro di Apocalisse, poi potremo andare avanti con il nostro esame. La prima che incontriamo è questa: AP 11:11 (i due testimoni)
La secondo è AP 11:17,18 (Tribunale di Cristo per i premi)
La terza è AP 20:4 (la cosiddetta prima resurrezione)
La quarta è AP 20:5 (la resurrezione di tutti i morti per il giudizio davanti al trono bianco)


Tutta la pappardella che segue a cosa serve?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 09:41:45
Quello in corsivo è il tuo scritto.
Non  sapevo che la citazione di passi biblici fosse "pappardella"
In apocalisse c'è un'unica resurrezione di massa, la prima quella di AP 20.
La resurrezione dei due testimoni è riferita a due persone e non alla collettività dei santi. In tale ottica bisogna anche citare tutte le singole resurrezione che troviamo nella Bibbia,ed è  quello che ho fatto.
Poi riguardo ad AP 11 (i premi) nel versetto non si parla affatto di resurrezione, ma semplicemente che è arrivata l'ora di dare i premi.
Queste espressioni "è arrivato il tempo" le troviamo in tanti passi ma non significano resurrezione

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 10:55:50
Non capisco la tua logica, ma è tua ed hai tutto il diritto di tenertela.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 11:10:25

on 07/16/19 alle ore 10:55:50, Marmar wrote:
Non capisco la tua logica, ma è tua ed hai tutto il diritto di tenertela.


caro fratello,
Con la logica umana vogliamo modificare o annullare la parola.
Personalmente mi tengo la sana parola che dice quello che ho sostenuto.
Le logiche le lascio ai biblisti.
Come vedi ho usato il plurale perché purtroppo nel mondo dei biblisti le logiche sono molte ed anche diverse.
Se rileggi bene il mio scritto non ho fatto teoremi, ho solo riportato ciò che dice la Bibbia.
Non ho idee preconcette da sostenere storcendo  le scritture, adatto il mio pensiero alla parola, piaccia o non piaccia, anche se sono contro il pensiero prevalente.

Comunque attenzione al pensiero prevalente perché esso pur se diffuso può essere antiscritturale.
Faccio il classico esempio per i neofiti dello studio: più di 1,5 miliardi di cattolici adorano la madonna ritenendo che sia scritturale.. Noi sappiamo che non lo è.........

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 11:21:44
Quindi: ciò che è scritto lo leggi come vuoi. Ciò che è logico non conta. La sequenza degli eventi narrata in Apocalisse, non esiste. Il premio ai giusti è solo un premio e non la risurrezione (in gettoni d'oro?). In Daniele si parla diffusamente della chiesa. Dopo la prima risurrezione in Apo 20 c'è il rapimento, anche se non c'è scritto il fatto che tu dica che c'è diventa dogma. La manifestazione in gloria di Cristo al cap 19 di Apocalisse (che precede la prima risurrezione) è il rapimento.


Non continuo ma ci sarebbe da riempire una pagina. Con tutto ciò ti ostini a dire che sei nel giusto.


Ok, va bene, credilo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 12:28:54

on 07/16/19 alle ore 11:21:44, Marmar wrote:
Quindi: ciò che è scritto lo leggi come vuoi. Ciò che è logico non conta. La sequenza degli eventi narrata in Apocalisse, non esiste. Il premio ai giusti è solo un premio e non la risurrezione (in gettoni d'oro?). In Daniele si parla diffusamente della chiesa. Dopo la prima risurrezione in Apo 20 c'è il rapimento, anche se non c'è scritto il fatto che tu dica che c'è diventa dogma. La manifestazione in gloria di Cristo al cap 19 di Apocalisse (che precede la prima risurrezione) è il rapimento.


carissimo,
ho l'impressione che sei un pochino contrariato.
esaminiamo ciò che dici:
ciò che è scritto lo leggi come vuoi.
cosa significa che lo leggo come voglio?
io lo leggo così come è scritto in lingua italiana .
La sequenza degli eventi apocalittici esiste ma più volte è stato scritto e tutti siamo concordi NON E' LA SEUENZA DEI CAPITOLI COSI' COME SCRITTI.
Ne consegue che quando fa comodo ciò che dice il capitolo 19 viene prima del 20 e quando non conviene è il contrario.
Se non c'è cronologia "per capitoli" significa che non necessariamente ciò che è profetizzato nel capitolo 19 accade prima di ciò che è nel 20.
Il premio ai giusti non è la resurrezione (e neanche i gettoni d'oro).
Abbiamo tanti passi che parlano di premi anche se nessuno sà esattamente in cosa consistono.
Matteo 10:41
Chi riceve un profeta come profeta, riceverà premio di profeta; e chi riceve un giusto come giusto, riceverà premio di giusto


Matteo 10:42
E chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d'acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è un mio discepolo, io vi dico in verità che non perderà affatto il suo premio».


1Corinzi 3:8
Ora, colui che pianta e colui che annaffia sono una medesima cosa, ma ciascuno riceverà il proprio premio secondo la propria fatica.

Filippesi 3:14
corro verso la mèta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù.


Ci sono tanti altri passi che parlano dei premi e come vedi il premio non è la resurrezione poiché tutti saremo resuscitati chi in gloria chi in giudizio.

andiamo avanti, tu scrivi:
In Daniele si parla diffusamente della chiesa.
la verità è l'opposto. Tu scrivi che in Daniele si parla SOLO del popolo ebraico. Io ti ho dimostrato (anche se le scritture le conosci) che in Daniele si parla ANCHE  dei santi della chiesa, dei gentili convertiti e non solo degli ebrei.

TU SCRIVI: Dopo la prima risurrezione in Apo 20 c'è il rapimento, anche se non c'è scritto il fatto che tu dica che c'è diventa dogma. La manifestazione in gloria di Cristo al cap 19 di Apocalisse (che precede la prima risurrezione) è il rapimento.
Dopo la prima resurrezione c'è il rapimento perché E' SCRITTO IN
1Tessalonicesi 4:16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo;17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.

La manifestazione in gloria di Cristo è scritta nella seconda metà del capitolo 19 di AP ma vista che non c'è  cronologia  degli eventi per capitoli,  significa che ciò che  è  scritto. nel capitolo 19 può accadere anche dopo ciò che è scritto nel capitolo 20..

ti faccio un esempio: in AP 7:14 si parla già che coloro che vengono dalla grande tribolazione sono davanti al trono di Dio. Allora questo significa che al capitolo 7 è già finita la grande tribolazione?
a te la risposta

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 15:27:59
Per la trecentesima volta ribadisco che in apocalisse sono inserite tre parentesi, quella che citi è una di quelle.



Parli dei premi, quando li riceveranno? Mentre sono ancora nell'ades, o nel paradiso? Oppure si tratta dei premi che saranno ricevuti alla risurrezione, essendo essa stessa un premio. Tribunale di Cristo ti dice nulla?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 15:29:25

Quote:
La sequenza degli eventi apocalittici esiste ma più volte è stato scritto e tutti siamo concordi NON E' LA SEQUENZA DEI CAPITOLI COSI' COME SCRITTI.


Tutti chi?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 15:33:32

Quote:
La manifestazione in gloria di Cristo è scritta nella seconda metà del capitolo 19 di AP ma vista che non c'è  cronologia  degli eventi per capitoli,  significa che ciò che  è  scritto. nel capitolo 19 può accadere anche dopo ciò che è scritto nel capitolo 20..


Interessante…. Specialmente se si considera la cronologia inserita all'interno dello stesso capitolo 19.

Quindi secondo te nemmeno i versetti sono inseriti, raccontando la stessa visione, in ordine cronologico.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 15:54:33

on 07/16/19 alle ore 15:29:25, Marmar wrote:
Tutti chi?


quindi tu dici che apocLisse è cronologica per capitoli?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 15:59:36

on 07/16/19 alle ore 15:33:32, Marmar wrote:
Interessante…. Specialmente se si considera la cronologia inserita all'interno dello stesso capitolo 19.

Quindi secondo te nemmeno i versetti sono inseriti, raccontando la stessa visione, in ordine cronologico.


si sta parlando di cronologia tra cap.19 e 20 non all'interno dello stesso capitolo.
Comunque se sostieni che all'interno dello stesso capitolo c'è cronologia leggiti AP 11. Ma dopo tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro; essi si alzarono in piedi e grande spavento cadde su quelli che li videro. Ed essi udirono una voce potente che dal cielo diceva loro: «Salite quassú». Essi salirono al cielo in una nube e i loro nemici li videro. In quell'ora ci fu un gran terremoto e la decima parte della città crollò e settemila persone furono uccise nel terremoto; e i superstiti furono spaventati e diedero gloria al Dio del cielo. Poi il settimo angelo sonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: «Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli»

se Apocalisse è cronologica la settima tromba che determina il ritorno di CRISTO suona dopo la resurrezione dei due testimoni che avviene alla fine dei 1260 giorni.
Conclusione: il rapimento è successivo alla GT

comunque la valuti, SE RIMANI NELLA PAROLA, la stessa arriva sempre alla stessa conclusione.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 16:00:50
Carissimo a proposito di parentesi di cui parli spesso, ma nella mia Bibbia non ci sono?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 16.07.2019 alle ore 20:44:54
:'-(

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 16.07.2019 alle ore 21:06:16

on 07/16/19 alle ore 20:44:54, Marmar wrote:
:'-(



:friends:

fratellino in Cristo,
vogliamoci bene, basta litigare
Gesù è morto per tutti noi.
A Lui sia la gloria

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 17.07.2019 alle ore 08:59:02
Tengo a precisare che non ho mai litigato ho solo tentato di esporre il mio (e di moltissimi altri) punto di vista.

Siamo perfettamente d'accordo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 17.07.2019 alle ore 10:10:48
:friends:

Io voglio continuare ad illustrare il mio pensiero sul rapimento nel topic "il rapimento della chiesa"

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 17.07.2019 alle ore 10:15:53
OK, lasciamo questo topic solo per discutere sul marchio della bestia ed a tutto quello che è vicino a tale argomento.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 17.07.2019 alle ore 21:26:05
A proposito di marchio, questa è davvero interessante, forse l'avrete già vista, ma un ricordino non fa mai male, anche perché questi simboli si trovano in moltissimi posti.


https://www.youtube.com/watch?v=wWAhdtP1fUI

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 17.07.2019 alle ore 22:53:47

on 07/17/19 alle ore 21:26:05, Marmar wrote:
A proposito di marchio, questa è davvero interessante, forse l'avrete già vista, ma un ricordino non fa mai male, anche perché questi simboli si trovano in moltissimi posti.

https://www.youtube.com/watch?v=wWAhdtP1fUI


C'è chi sostiene che i simboli possano agire sul subconscio delle persone. Personalmente non ne sono molto convinto. Certo è che da cristiani, sarebbe bene boicottare quei prodotti che alludono all'anticristo & co.
Comunque qui ce n'è un altro:
https://www.youtube.com/watch?v=g3CndgwIy3g

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 18.07.2019 alle ore 08:44:19
...i messaggi subliminali preferisco non ascoltarli altrimenti mi sembra di partecipare.

Di solito bevo l`acqua e la mattina il caffè, ma un collega mi ha fatto provare la bevanda  "Monster" e l`ho trovata fantastica. Poi un`altra volta qui qualcuno ha offerto quella bevanda ne ho bevuta un po`ma poi mi sono sentita un po`male.
Mai più.
Ma adesso so che i tre simboli sulla lattina sono il numero 6 in ebraico...tre sei...cioè 666...e la croce è un simbolo cristiano ma quando si beve viene rovesciata a testa all`ingiù.
Penso che non dobbiamo dimenticare che anche il diavolo conosce la Bibbia per meglio sedurci.

Che il Signore ci aiuti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 18.07.2019 alle ore 19:29:26

on 07/17/19 alle ore 22:53:47, Robby71 wrote:
C'è chi sostiene che i simboli possano agire sul subconscio delle persone. Personalmente non ne sono molto convinto. Certo è che da cristiani, sarebbe bene boicottare quei prodotti che alludono all'anticristo & co.
Comunque qui ce n'è un altro:
https://www.youtube.com/watch?v=g3CndgwIy3g


Dopo aver letto i vostri due interventi, mi sono data la pena di navigare e leggere di tutto e di più sui messaggi virtuali visivi e musicali. Se di molti ne ero a conoscenza, molti indicati come tali mi lasciano alquanto perplessa: cioè voler vvedere sempre e comunque dei simboli fallici in frutti e nelle nubi o in altre immagini, mi pare più una deviazione mentale di chi guarda, che un reale simbolo erotico. Ci sono veri adoratori di Satana che bisogna conoscere e non solo starne alla larga, ma spiegare ai nostri giovani il significato dei loro simboli. Ma gridare a Satana guardando una mela, per ciò che - secondo alcuni - rappresenta, a me sembra decisamente delirante. Voi cosa ne pensate?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 18.07.2019 alle ore 19:32:28
Concordo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.07.2019 alle ore 05:38:10

on 07/18/19 alle ore 19:29:26, Leona wrote:
Dopo aver letto i vostri due interventi, mi sono data la pena di navigare e leggere di tutto e di più sui messaggi virtuali visivi e musicali. Se di molti ne ero a conoscenza, molti indicati come tali mi lasciano alquanto perplessa: cioè voler vvedere sempre e comunque dei simboli fallici in frutti e nelle nubi o in altre immagini, mi pare più una deviazione mentale di chi guarda, che un reale simbolo erotico. Ci sono veri adoratori di Satana che bisogna conoscere e non solo starne alla larga, ma spiegare ai nostri giovani il significato dei loro simboli. Ma gridare a Satana guardando una mela, per ciò che - secondo alcuni - rappresenta, a me sembra decisamente delirante. Voi cosa ne pensate?


i maestri nei messaggi subliminali sono i tdg

Comunque tornando all'argomento : il marchio della bestia, evitiamo di discutere cos'è o com'è, per riconoscerlo con certezza abbiamo la Santa Parola.
QUALUNQUE cosa che dovrà essere impiantata, appiccicata  sul nostro corpo senza la quale non potremo né comprare né vendere, QUELLO è il marchio della bestia.

Sarà facilissimo riconoscerlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 19.07.2019 alle ore 08:24:59

on 07/19/19 alle ore 05:38:10, tom_anad wrote:
i maestri nei messaggi subliminali sono i tdg


Potresti spiegare perche - secondo te - i maestri nei messaggi sublimali sono i tdg?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 19.07.2019 alle ore 11:13:48

on 07/19/19 alle ore 08:24:59, Leona wrote:
i maestri nei messaggi sublimali sono i tdg?

...una volta qui nel forum qualcuno ha postato un documentario con i messaggi subliminali dei giornalini TDG, ce n`erano molti ma li ho dimenticati.
Uno che ricordo vagamente è un`immagine che se approfondita rivela la presenza del caprone (che è un simbolo satanico....benché la capra in se stessa poverina è anch`essa una bella creatura creata da Dio)...
Il documentario faceva notare che di "cose nascoste" ce n`erano a iosa.
Forse qualcuno sa ripristinare quel filmato come prova.

Ce n`erano sempre di nuovo...ma se i redattori sanno che lo sappiamo...cambieranno forse tattica usando strategie subliminali non così visibili al colpo d`occhio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.07.2019 alle ore 12:52:50

on 07/19/19 alle ore 11:13:48, Virtuale wrote:
...una volta qui nel forum qualcuno ha postato un documentario con i messaggi subliminali dei giornalini TDG, ce n`erano molti ma li ho dimenticati.
Uno che ricordo vagamente è un`immagine che se approfondita rivela la presenza del caprone (che è un simbolo satanico....benché la capra in se stessa poverina è anch`essa una bella creatura creata da Dio)...
Il documentario faceva notare che di "cose nascoste" ce n`erano a iosa.
Forse qualcuno sa ripristinare quel filmato come prova.

Ce n`erano sempre di nuovo...ma se i redattori sanno che lo sappiamo...cambieranno forse tattica usando strategie subliminali non così visibili al colpo d`occhio.



concordo pienamente.

se c'è un volontario che ha tempo mostri a leona un pò di foto tratte dalla torre di guardia, poi giudicherà da sola

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 20.07.2019 alle ore 00:18:34
https://www.youtube.com/watch?v=kk4wXYCnUfQ
https://www.youtube.com/watch?v=diDcJaTxgao
https://www.youtube.com/watch?v=kk4wXYCnUfQ

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 20.07.2019 alle ore 17:03:42

on 07/20/19 alle ore 00:18:34, daleoe wrote:
https://www.youtube.com/watch?v=kk4wXYCnUfQ
https://www.youtube.com/watch?v=diDcJaTxgao
https://www.youtube.com/watch?v=kk4wXYCnUfQ

Grazie daleoe, oggi ho guardato questi 3 youtube, poi ho navigato oltre, sempre nell'ambito di messaggi subliminali diabolici.
Vorrei chiedere agli amministratori, che certamente sono molto preparati, cosa ne pensano di questi video.
Certamente il maligno impera sul nostro mondo, certamente molti lo seguono coscientemente, ma mi chiedo se ogni immagine considerata come rappresentazione diabolica, è da ritenersi tale.
In casa ho cinque disegni sotto cornice fatti dai miei 5 nipotini quando erano alle medie. 3 sono fatti con la tecnica dei colori a spruzzo e diluiti. Bellissimi: i colori si fondono creando sensazioni di immagini. A ben guardare potrei vederci teschi, corna di caprone o immagini falliche.
Ma a prescindere dai disegni dei miei nipotini, forse sono io che non sono cosciente di questi messaggi subliminali e non vedo la realtà.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 20.07.2019 alle ore 19:50:00

on 07/18/19 alle ore 19:29:26, Leona wrote:
Dopo aver letto i vostri due interventi, mi sono data la pena di navigare e leggere di tutto e di più sui messaggi virtuali visivi e musicali. Se di molti ne ero a conoscenza, molti indicati come tali mi lasciano alquanto perplessa: cioè voler vvedere sempre e comunque dei simboli fallici in frutti e nelle nubi o in altre immagini, mi pare più una deviazione mentale di chi guarda, che un reale simbolo erotico. Ci sono veri adoratori di Satana che bisogna conoscere e non solo starne alla larga, ma spiegare ai nostri giovani il significato dei loro simboli. Ma gridare a Satana guardando una mela, per ciò che - secondo alcuni - rappresenta, a me sembra decisamente delirante. Voi cosa ne pensate?

Sono d'accordo che non bisogna accanirsi nel ricercare in ogni logo, immagine o brano musicale un qualche richiamo all'occulto. Se si spara a zero su tutti i marchi o canzoni, inevitabilmente andremo ad includere anche quelli che non c'entrano niente. Cerchiamo comunque di discernere quelli che sono più eclatanti.
Ci sono simboli che sono davvero chiari da distinguere così come ci sono brani musicali che non hanno bisogno di essere ascoltati al contrario.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.07.2019 alle ore 08:44:06

on 07/20/19 alle ore 17:03:42, Leona wrote:
Grazie daleoe, oggi ho guardato questi 3 youtube, poi ho navigato oltre, sempre nell'ambito di messaggi subliminali diabolici.
Vorrei chiedere agli amministratori, che certamente sono molto preparati, cosa ne pensano di questi video.
Certamente il maligno impera sul nostro mondo, certamente molti lo seguono coscientemente, ma mi chiedo se ogni immagine considerata come rappresentazione diabolica, è da ritenersi tale.
In casa ho cinque disegni sotto cornice fatti dai miei 5 nipotini quando erano alle medie. 3 sono fatti con la tecnica dei colori a spruzzo e diluiti. Bellissimi: i colori si fondono creando sensazioni di immagini. A ben guardare potrei vederci teschi, corna di caprone o immagini falliche.
Ma a prescindere dai disegni dei miei nipotini, forse sono io che non sono cosciente di questi messaggi subliminali e non vedo la realtà.


cara leona,
tutti noi non vediamo il male in ciò che ci appartiene e che ci piace.

Un drogato vede forse la droga come un male? ... certamente no, per lui è una delle cose più gratificanti della vita....
così e per tutto ciò che noi amiamo


altro aspetto,
anch'io ho guardato i disegni sulle riviste TDG, anche su quelle cartacee che ho a casa, ebbene posso garantire che ci sono disegni satanici chiari e netti.

Non serve che ve ne siamo 100 oppure 1000, la bibbia dice che nella stessa fonte non può uscire acqua dolce e salata, BASTANO UNO, DUE  disegni chiaramente satanici per definire apostata l'intera pubblicazione.
Non c'è bisogno di un disegno ogni una rivista.
spero sia stato chiaro

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 21.07.2019 alle ore 10:27:15

on 07/21/19 alle ore 10:08:48, Rob2018 wrote:
Se mentre scarto un pacchetto di caramelle subito ne hai voglia è un mistero?
No, semplicemente ti ci ho fatto pensare, ma il piacere nella caramella lo avevi già.

I messaggi subliminali hanno l`intento della "persuasione occulta" e mettono la pulce nell`orecchio su cose che magari non ci si pensava neanche e il subconscio l`ha captata e poi si coltiva piano piano, e quando rivedi nella realtà delle cose simili si pensa che...Ah! l`ho già visto da qualche parte e magari ti comincia a piacere.

Che il Signore ci protegga e ci renda sempre vigilanti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.07.2019 alle ore 10:41:19
Caro rob2018

In un sito evangelico , personalmente credo che le immagini subliminali che dobbiamo analizzare sono quelle pubblicate su riviste che si definiscono cristiane.
Poi bisogna anche vedere a cosa fanno riferimento, se a stereotipi di prodotti pubblicizzati oppure sono immagini sataniche.
In tal caso non conta ciò che il cervello del lettore possa o non possa percepire o immagazzinare, l'immagine satanica a mio avviso serve a classificare l'appartenenza  dell'editore.

Ti faccio un esempio: una pubblicazione di stato in un regime comunista sicuramente tra le varie cosa indicherà i simboli della sua politica.
Cosi una rivista che parla di spiritualità, se ha simboli satanici significa che lui anima lo spirito di chi la stampa.
Spero essere stato chiaro

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.07.2019 alle ore 11:21:11
caro rob2018

per approfondire dovremo riportare alcune immagini inequivocabili ove appaiono simboli satanici.
Ma non devo fare il processo alla torre di guardia.
Ognuno può credere o non credere a quello che vuole.

ti riporto il concetto già scritto a leona
.tutti noi non vediamo il male in ciò che ci appartiene e che ci piace.

Un drogato vede forse la droga come un male? ... certamente no, per lui è una delle cose più gratificanti della vita....
così e per tutto ciò che noi amiamo

altro aspetto,
anch'io ho guardato i disegni sulle riviste TDG, anche su quelle cartacee che ho a casa, ebbene posso garantire che ci sono disegni satanici chiari e netti.


non so tu cosa vedi, io ci vedo chiaramente simboli satanici (parlo di quelli evidenti)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.07.2019 alle ore 12:37:34

on 07/21/19 alle ore 12:06:58, Rob2018 wrote:
Riguardo ai realizzatori della rivista incriminata mi basta conoscere le macro differenze per prendere posizione, il resto le considero sciocchezze.

Riguardo ai video youtube ci vedo una gran forzatura inutile.

Se vuoi aprire un thread sull'argomento seguirò con piacere, in questo mi fermo qui perchè siamo fuori tema.


non intendo aprire il tema. Sarebbe come spiegare che un romanzo  non è la parola di Dio, ma un cristiano già lo sà.

sono d'accordo che qui si parla d'altro.  :hello:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 21.07.2019 alle ore 18:16:10

on 07/21/19 alle ore 11:21:11, tom_anad wrote:
caro rob2018

ti riporto il concetto già scritto a leona
.[i]tutti noi non vediamo il male in ciò che ci appartiene e che ci piace.

Un drogato vede forse la droga come un male? ... certamente no, per lui è una delle cose più gratificanti della vita....
così e per tutto ciò che noi amiamo


Scusa Tom, ma mi sembra che tu esageri con le tue affermazioni: dire che non vediamo il male in ciò che ci appartiene è superficiale, poichè ogni cristiano sa perfettamente che ci può essere del male in ciò che ci appartiene e ci piace. E siamo coscienti di non dover fare qualcosa poichè è contro la volontà di Dio, oppure se la facciamo in quel momento seguiamo la nostra natura peccaminosa. Siamo esseri dotati di intelligenza e di libero arbitrio.
In merito ai drogati, posso assicurarti che nella mia vita ne ho incontrati parecchi, e credimi, tutti si rendevano conto che la droga era per loro una schiavitù  che li intrappolava e di cui ne sarebbero usciti volentieri.

Detto questo mi dispiace che non vogliate continuare questo discorso, magari aprendo un altro post, poichè penso, fa parte della nostra vita cristiana. Più conosciamo queste cose, più siamo attenti al pericolo e possiamo aiutare anche gli altri, soprattutto possiamo parlare con i nostri ragazzi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.07.2019 alle ore 19:42:41

on 07/21/19 alle ore 18:16:10, Leona wrote:
Detto questo mi dispiace che non vogliate continuare questo discorso, magari aprendo un altro post, poichè penso, fa parte della nostra vita cristiana. Più conosciamo queste cose, più siamo attenti al pericolo e possiamo aiutare anche gli altri, soprattutto possiamo parlare con i nostri ragazzi.


Vedo che sei ottima psicologa,
continuare il discorso nella direzione presa significherebbe non proteggere i nostri ragazzi come tu dici, ma dirgli che nelle riviste dei TDG non ci sono immagini sataniche e quindi possono andare tranquilli.

No grazie.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 21.07.2019 alle ore 23:10:07

on 07/21/19 alle ore 19:42:41, tom_anad wrote:
No grazie.


Tranquillo Tom, nessuno ti obbliga a partecipare. Ma se qualcun altro volesse continuare questo discorso, magari in "4 chiacchiere tra amici" io troverei interessante il tema che conosco pochissimo, dato che mi piace ascoltare le opinioni di tante persone, per poter alla fine farmi la mia.
E soprattutto apprezzo che quando esprimo dubbi o domande, mi si risponda con garbo, lasciando il sarcasmo fuori dalla porta

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.07.2019 alle ore 09:03:59
Che ne pensate?

https://www.facebook.com/tessa.lombardo.5/posts/468241783994414

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.07.2019 alle ore 12:34:54
questa domanda posta in qui, presuppone un collegamento con l'Anticristo ed il suo marchio, ed in effetti lo penso anch'io. E' ovvio che servirà per avere un controllo sempre maggiore nei nostri confronti, e questo viene messo al di sopra della nostra salute(poi magari ci vaccinano tutti perché "hanno a cura la nostra salute". Mah!?) . Comunque, Penso che Tutto questo debba avvenire, perché dobbiamo essere provati e vagliati con il fuoco.

1Corinzi 3:12-13
12 Ora, se uno costruisce su questo fondamento con oro, argento, pietre di valore, legno, fieno, paglia, 13 l'opera di ognuno sarà messa in luce; perché il giorno di Cristo la renderà visibile; poiché quel giorno apparirà come un fuoco; e il fuoco proverà quale sia l'opera di ciascuno.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.07.2019 alle ore 20:21:50

on 07/24/19 alle ore 09:03:59, Marmar wrote:
Che ne pensate?

https://www.facebook.com/tessa.lombardo.5/posts/468241783994414

Questa tecnologia la vedo più abbinata all'avvento della potenza di errore che vi sarà. Forse la gente non sarà più in grado di ragionare proprio a causa di questo tipo di onde trasmesse via etere.
Per quanto riguarda il marchio credo sia un altro tipo di tecnologia che verrà applicata.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.07.2019 alle ore 21:03:27
Ovviamente il marchio è un altro.

Io pensavo (forse lo faccio un po' troppo) ma se l'avversario conosce le scritture meglio di noi, è sicuramente a conoscenza di ciò che l'aspetta. E' anche a conoscenza del fatto, sicuro, che la chiesa di Cristo è invincibile, quindi è inutile tentare di vincerla.

La sua unica strada percorribile è liberarsi di lei, quindi, se è invincibile, la sua unica possibilità è che sia tolta dal mondo. Ma lui non ha tale possibilità, perciò fa in modo di "ricattare" l'Eterno, costringendolo al rapimento. Ossia: o li togli dal mondo o uccido tutta l'umanità.

Sotto tale punto di vista l'avversario (come del resto ha sempre fatto) non è altro che uno che avalla il piano di Dio, a causa di un errore nel suo modo di pensare e di agire.


Del resto nessuno ha la possibilità di fermare il piano di Dio. Per questo: o lavori con Cristo alla costruzione del Regno, o lavori con l'avversario alla distruzione di questo mondo. Entrambe cose necessarie al piano di salvezza.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 24.07.2019 alle ore 21:56:48
Ma se l'avversario conosce le scritture sa anche che non potrà mai distruggere l'umanità perchè c'è sempre il millennio che lo aspetta e il suo ritorno successivo.
Io credo invece che a differenza di Dio che conosce i suoi fin dal principio, Satana non conoscendoli, cerca di strappare tutto il possibile. Non distingue chi è già salvato da chi non lo è perchè la conoscenza delle anime che appartengono a Dio gli è preclusa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.07.2019 alle ore 22:40:51
E' vero, non conosce i salvati, ma sa che ci sono.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 24.07.2019 alle ore 23:20:11

on 07/24/19 alle ore 21:03:27, Marmar wrote:
Ovviamente il marchio è un altro.

Io pensavo (forse lo faccio un po' troppo) ma se l'avversario conosce le scritture meglio di noi, è sicuramente a conoscenza di ciò che l'aspetta. E' anche a conoscenza del fatto, sicuro, che la chiesa di Cristo è invincibile, quindi è inutile tentare di vincerla.

L'avversario conosce le scritture meglio di noi? Molto probabilmente si, ma di certo non conosce i segreti della parola perché quelli li rivela lo Spirito Santo:
Gio 16,13 Ma quando verrà lui, lo Spirito di verità, egli vi guiderà in ogni verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutte le cose che ha udito e vi annunzierà le cose a venire.

1Cor 2:11-16 Chi tra gli uomini, infatti, conosce le cose dell'uomo, se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così pure nessuno conosce le cose di Dio, se non lo Spirito di Dio. 12 Ora noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito che viene da Dio, affinché conosciamo le cose che ci sono state donate da Dio. 13 Di queste anche parliamo, non con parole insegnate dalla sapienza umana, ma insegnate dallo Spirito Santo, esprimendo cose spirituali con parole spirituali. 14 Or l'uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché sono follia per lui, e non le può conoscere, poiché si giudicano spiritualmente. 15 Ma colui che è spirituale giudica ogni cosa ed egli non è giudicato da alcuno. 16 Infatti chi ha conosciuto la mente del Signore per poterlo ammaestrare? Or noi abbiamo la mente di Cristo.


Quote:
La sua unica strada percorribile è liberarsi di lei, quindi, se è invincibile, la sua unica possibilità è che sia tolta dal mondo. Ma lui non ha tale possibilità, perciò fa in modo di "ricattare" l'Eterno, costringendolo al rapimento. Ossia: o li togli dal mondo o uccido tutta l'umanità.

Sotto tale punto di vista l'avversario (come del resto ha sempre fatto) non è altro che uno che avalla il piano di Dio, a causa di un errore nel suo modo di pensare e di agire.


Del resto nessuno ha la possibilità di fermare il piano di Dio. Per questo: o lavori con Cristo alla costruzione del Regno, o lavori con l'avversario alla distruzione di questo mondo. Entrambe cose necessarie al piano di salvezza.


2Pt 3:11,12 Poiché dunque tutte queste cose devono dissolversi, quali non dovete essere voi, per santità di condotta e per pietà, 12 mentre attendete e affrettate la venuta del giorno di Dio, in cui i cieli infocati si dissolveranno e gli elementi infiammati si scioglieranno!

Come vedi, ad affrettare quei tempi devono essere i Cristiani e non l'avversario.
E poi, il togliere la vita non è nel potere del diavolo.

Scusami per questo appunto, non è mia intenzione andare contro di te, ma questo tuo pensiero non mi è  sembrato coerente con il messaggio biblico.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.07.2019 alle ore 18:35:11
Mettiamoci il casco ed allacciamo le cinture, perché il futuro sarà allucinante.

https://www.youtube.com/watch?v=Dou4J0-vyrU&feature=share

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.07.2019 alle ore 18:51:49
Anche questo non è male. Satana sta cadendo dal cielo?  

https://www.youtube.com/watch?v=Dou4J0-vyrU&feature=share

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 25.07.2019 alle ore 19:08:57

on 07/25/19 alle ore 18:51:49, Marmar wrote:
Anche questo non è male. Satana sta cadendo dal cielo?  

https://www.youtube.com/watch?v=Dou4J0-vyrU&feature=share


Si, satana sta prendendo sempre più possesso di questo mondo.
Questo video mi terrorizza per ciò che dimostra potrebbe succedere in un futuro non troppo lontano. E noi - come dei babbei - esultiamo e ci divertiamo guadando la foto che ci invecchia o ringiovanisce

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 25.07.2019 alle ore 20:50:17

on 07/25/19 alle ore 18:51:49, Marmar wrote:
Anche questo non è male. Satana sta cadendo dal cielo?  

https://www.youtube.com/watch?v=Dou4J0-vyrU&feature=share


scusa marmar ma hai messo due volte lo stesso link del video

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 25.07.2019 alle ore 22:17:01
Scusate, era questo:

https://www.youtube.com/watch?v=GQydHXrwwt8&feature=share

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 26.07.2019 alle ore 09:15:15
Cosa ne pensate?

https://www.facebook.com/ingannati2018/photos/rpp.306474906569503/468120737071585/?type=3&theater

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.07.2019 alle ore 09:46:48

on 07/26/19 alle ore 09:15:15, Marmar wrote:
Cosa ne pensate?

https://www.facebook.com/ingannati2018/photos/rpp.306474906569503/468120737071585/?type=3&theater


non so se è  vero.

Se lo è darei la medaglia a Putin.

E pensare che un oligarca ha le idee sulla famiglia etero più chiare di tanti cristiani.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 26.07.2019 alle ore 10:26:47

on 07/26/19 alle ore 09:46:48, tom_anad wrote:
E pensare che un oligarca ha le idee sulla famiglia etero più chiare di tanti cristiani.


Peccato che perseguiti gli evangelici. La missione della chiesa è annunciare Cristo, non difendere i "valori tradizionali". I cristiani che hanno le idee confuse sono quelli che alla libertà preferiscono gli autocrati illiberali, basta che siano contro i gay.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.07.2019 alle ore 10:46:19
Io non sono filo Putin,
A dire il vero non voto da 20 anni.
Da quello che leggiamo i TDG i Scientology sono stati messi fuori legge, ma noi seguaci di Cristo sappiamo che entrambi non sono cristiani.

Riguardo al predicare l'evangelo hai ragione .

Ma non basta perché Gesù ha detto "non chi dice Signore Signore, ma chi fa la volontà del Padre mio".

Per fare la volontà del Signore dobbiamo rinnegare i gay  e sostenere la famiglia biblica (padre, madre e figli)

quindi ben vengano politici (sicuramente atei o laici) che sostengono la famiglia

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 26.07.2019 alle ore 11:11:03

on 07/26/19 alle ore 10:26:47, Giamba wrote:
Peccato che perseguiti gli evangelici. La missione della chiesa è annunciare Cristo, non difendere i "valori tradizionali". I cristiani che hanno le idee confuse sono quelli che alla libertà preferiscono gli autocrati illiberali, basta che siano contro i gay.


Grande Giamba, sono perfettamente d'accordo con quel che dici.
Mi fanno sempre paura quei cristiani che condannano i peccatori, senza ricordarsi che Gesù ha cercato proprio loro.
Molte volte mi sono chiesta cosa farei se un mio nipotino un giorno venisse a casa confessandomi che si è innamorato di un uomo  e vuole andare a convivere con lui. Dopo lo svenimento iniziale, lo abbraccerei e gli direi che gli voglio tanto bene, ma che - secondo quel che credo - è peccato agli occhi del nostro Signore voler vivere come marito e moglie se si è dello stesso sesso.
Poi, essendo oramai adulto, le decisioni le prende lui. Io posso soltanto pregare per lui, portarlo davanti a Dio, ma mai, mai lo rinnegherei e gli toglierei il mio amore. L'unica cosa che gli chiederei è di rispettarmi e non voler portare in casa mia il suo partner.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 26.07.2019 alle ore 11:19:01
Il fantomatico discorsi di Putin che gira nei social è una bufala.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 26.07.2019 alle ore 11:30:46

on 07/26/19 alle ore 11:19:01, Rob2018 wrote:
Il fantomatico discorsi di Putin che gira nei social è una bufala.


dici che è il risultato di
face fake del video postato da marmar

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 26.07.2019 alle ore 14:30:44

on 07/26/19 alle ore 11:30:46, tom_anad wrote:
dici che è il risultato di
face fake del video postato da marmar


Non esiste un video è soltanto un insieme di caratteri di testo su una bacheca social di un Pinco Pallino qualunque :-)
Parlare alle Nazioni Unite non è proprio una chiacchierata da bar, ogni volta ci sono migliaia di giornalisti che riprendono gli eventi, di tale discorso non se ne ha traccia da nessuna parte.

In caso contrario si sarebbe scatenato un putiferio dal fronte progressista, altro che due messaggi su Facebook, la notizia avrebbe preso talmente risalto sulle testate mainstream da non lasciare spazio neanche alle previsioni del tempo :D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.07.2019 alle ore 14:35:22

on 07/25/19 alle ore 18:35:11, Marmar wrote:
Mettiamoci il casco ed allacciamo le cinture, perché il futuro sarà allucinante.

https://www.youtube.com/watch?v=Dou4J0-vyrU&feature=share

Davvero preoccupante. Se fino ad oggi dovevamo dubitare di quello che si ascolta dalle radio, di quello che dicono i vari tg e di quello che si leggeva nei giornali, ora ci toccherà anche dubitare di quello che vedremo con i nostri stessi occhi.
Piano piano arriviamo a capire come l'anticristo avrà tanto successo e potere a suo tempo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Rob2018 il 26.07.2019 alle ore 14:54:39

on 07/26/19 alle ore 14:35:22, Robby71 wrote:
Davvero preoccupante. Se fino ad oggi dovevamo dubitare di quello che si ascolta dalle radio, di quello che dicono i vari tg e di quello che si leggeva nei giornali, ora ci toccherà anche dubitare di quello che vedremo con i nostri stessi occhi.
Piano piano arriviamo a capire come l'anticristo avrà tanto successo e potere a suo tempo.


Questo dubbio lo si dovrebbe avere sempre, dovrebbe essere parte integrante della vita come l'aria che si respira, imparando così a dividere ciò che è una fakenews da una notizia vera.
Il problema non è l'impossibilità di farlo ma proprio il non provare a farlo.

Quanti nel leggere ad esempio "L'ingegner Greg Pepster ha detto che..." si prendono la briga di evidenziarne il nome, click su tasto destro e poi cerca su Google per verificare che almeno questa persona esiste davvero e ha le qualifiche per dire ciò che sta dicendo?
Quanti vanno a controllare sul sito ufficiale del partito o dell'associazione se ciò che è riportato da terze parti corrisponde al vero?
Quanti vanno nei forum del luogo dove si è verificato un fatto per vedere cosa ne pensano i diretti interessati?
Quanti attendono con pazienza per vedere gli eventuali sviluppi di una notizia senza scattare immediatamente al primo "al lupo, al lupo"?

Costa un pizzico di fatica e di tempo lo so, ma non ci sono altre vie.




Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.07.2019 alle ore 16:54:30

on 07/26/19 alle ore 14:54:39, Rob2018 wrote:
Questo dubbio lo si dovrebbe avere sempre, dovrebbe essere parte integrante della vita come l'aria che si respira, imparando così a dividere ciò che è una fakenews da una notizia vera.
Il problema non è l'impossibilità di farlo ma proprio il non provare a farlo.

Quanti nel leggere ad esempio "L'ingegner Greg Pepster ha detto che..." si prendono la briga di evidenziarne il nome, click su tasto destro e poi cerca su Google per verificare che almeno questa persona esiste davvero e ha le qualifiche per dire ciò che sta dicendo?
Quanti vanno a controllare sul sito ufficiale del partito o dell'associazione se ciò che è riportato da terze parti corrisponde al vero?
Quanti vanno nei forum del luogo dove si è verificato un fatto per vedere cosa ne pensano i diretti interessati?
Quanti attendono con pazienza per vedere gli eventuali sviluppi di una notizia senza scattare immediatamente al primo "al lupo, al lupo"?

Costa un pizzico di fatica e di tempo lo so, ma non ci sono altre vie.

Si e no lo farà uno su mille. Il fatto è che con una tecnologia così a disposizione si possono fomentare focolai se non addirittura guerre vere e proprie. Paradossalmente un presidente o un dittatore potrebbe fare un annuncio per davvero, così da raggiungere ad esempio lo scopo di far scattare una rivolta e poi dichiarare di non essere stato lui.
Immagina quella tecnologia applicata in paesi instabili con una forte carica di estremisti. Qualcuno che manda un video in cui il presidente israeliano o un munistro bestemmia Allah...non voglio manco immaginare...

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 26.07.2019 alle ore 16:55:21

on 07/26/19 alle ore 14:54:39, Rob2018 wrote:
Questo dubbio lo si dovrebbe avere sempre, dovrebbe essere parte integrante della vita come l'aria che si respira, imparando così a dividere ciò che è una fakenews da una notizia vera.
Il problema non è l'impossibilità di farlo ma proprio il non provare a farlo.

Quanti nel leggere ad esempio "L'ingegner Greg Pepster ha detto che..." si prendono la briga di evidenziarne il nome, click su tasto destro e poi cerca su Google per verificare che almeno questa persona esiste davvero e ha le qualifiche per dire ciò che sta dicendo?
Quanti vanno a controllare sul sito ufficiale del partito o dell'associazione se ciò che è riportato da terze parti corrisponde al vero?
Quanti vanno nei forum del luogo dove si è verificato un fatto per vedere cosa ne pensano i diretti interessati?
Quanti attendono con pazienza per vedere gli eventuali sviluppi di una notizia senza scattare immediatamente al primo "al lupo, al lupo"?

Costa un pizzico di fatica e di tempo lo so, ma non ci sono altre vie.


A tal proposito:
https://www.butac.it/difendersi-dalle-bufale/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 26.07.2019 alle ore 16:57:28

on 07/26/19 alle ore 16:54:30, Robby71 wrote:
Si e no lo farà uno su mille. Il fatto è che con una tecnologia così a disposizione si possono fomentare focolai se non addirittura guerre vere e proprie. Paradossalmente un presidente o un dittatore potrebbe fare un annuncio per davvero, così da raggiungere ad esempio lo scopo di far scattare una rivolta e poi dichiarare di non essere stato lui.
Immagina quella tecnologia applicata in paesi instabili con una forte carica di estremisti. Qualcuno che manda un video in cui il presidente israeliano o un munistro bestemmia Allah...non voglio manco immaginare...


Non c'è bisogno di immaginare...
https://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/bimbi_sacrificati_un_ponte_la_bufala_web_scatena_linciaggio_folla_otto_morti_oltre_30_feriti-4640445.html

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Robby71 il 26.07.2019 alle ore 17:13:47

on 07/26/19 alle ore 16:57:28, Giamba wrote:
Non c'è bisogno di immaginare...
https://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/bimbi_sacrificati_un_ponte_la_bufala_web_scatena_linciaggio_folla_otto_morti_oltre_30_feriti-4640445.html

Prepariamoci al peggio.
...e in questo caso si  trattava solo di notizie false... immagine quando si vedranno persone false che parlano.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.07.2019 alle ore 15:27:44

on 07/26/19 alle ore 11:11:03, Leona wrote:
Grande Giamba, sono perfettamente d'accordo con quel che dici.
Mi fanno sempre paura quei cristiani che condannano i peccatori, senza ricordarsi che Gesù ha cercato proprio loro.
Molte volte mi sono chiesta cosa farei se un mio nipotino un giorno venisse a casa confessandomi che si è innamorato di un uomo  e vuole andare a convivere con lui. Dopo lo svenimento iniziale, lo abbraccerei e gli direi che gli voglio tanto bene, ma che - secondo quel che credo - è peccato agli occhi del nostro Signore voler vivere come marito e moglie se si è dello stesso sesso.
Poi, essendo oramai adulto, le decisioni le prende lui. Io posso soltanto pregare per lui, portarlo davanti a Dio, ma mai, mai lo rinnegherei e gli toglierei il mio amore. L'unica cosa che gli chiederei è di rispettarmi e non voler portare in casa mia il suo partner.


molte volte noi diciamo di essere o non essere d'accordo con quello che scrive l'altro nick.

Ma da cristiani non dovremo valutare se quello che dice l'altro è conforme alle scritture e quindi alla volontà di Dio?

Personalmente ritengo che questo debba essere il metro di paragone di qualsiasi post senza tener conto delle idee personali, delle mode o degli affetti familiari.

La parola ci dice di santificarci, che è la separazione dal peccato.
La conoscenza del peccato non è un giudizio.
Chiunque rispetta la Legge di Dio non condanna i peccatori, è la Legge stessa che li condanna, il cristiano avuto conoscenza del peccato è tenuto a separarsi dall’uomo di peccato.

Riguardo all'amore verso i peccatori, Gesù li ha amati al fine di portarli alla salvezza.
Gesù non ha mai continuato ad amare o approvare chi è rimasto nel peccato.
Alla donna adultera disse neanch'io ti condanno VA E NON PECCARE PIU'
Sappiamo cosa dice il Signore nell'epistola ai romani.......

concludo con la citazione della Parola di Gesù

Matteo 10:37
Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; e chi ama figlio o figlia più di me, non è degno di me.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 28.07.2019 alle ore 16:13:41
Premetto che continuare ad amare un nipote che pecca davanti a Dio, non significa per questo che io ami di meno Gesù.

Saresti cortese di lasciar  gestire al Signore stesso ed a me la questione se sono o meno degna di essere una sua seguace?




Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.07.2019 alle ore 16:18:18

on 07/28/19 alle ore 16:13:41, Leona wrote:
Premetto che continuare ad amare un nipote che pecca davanti a Dio, non significa per questo che io ami di meno Gesù.

Saresti cortese di lasciar  gestire al Signore stesso ed a me la questione se sono o meno degna di essere una sua seguace?

come hai scritto tu
Poi, essendo oramai adulto, le decisioni le prende lui. I

questo vale anche per me e te.

Non sono una sentinella, o almeno non mi è stato rivelato, ma se lo fossi avrei  fatto il mio dovere per  aver suonato la tromba.......
conosci le scritture.....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 28.07.2019 alle ore 16:33:17
Confesso che faccio fatica a seguire la tua logica, ma rispetto quello che stai cercando di dirmi, che purtroppo non condivido.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 28.07.2019 alle ore 16:48:28

on 07/28/19 alle ore 16:13:41, Leona wrote:
Premetto che continuare ad amare un nipote che pecca davanti a Dio, non significa per questo che io ami di meno Gesù.

Gesù è venuto per i malati ( i peccatori ) non per i sani...perché li ama e li vuole liberare.

Dio è amore.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.07.2019 alle ore 17:04:31

on 07/28/19 alle ore 16:48:28, Virtuale wrote:
Gesù è venuto per i malati ( i peccatori ) non per i sani...perché li ama e li vuole liberare.

Dio è amore.


sono d'accordissimo quando dici che
li vuole liberare

Il Signore ama il peccatore pentito non colui che persevera nella condizione di peccato.
Gesù è Dio, e il peccato ci separa da Lui se non ci pentiamo e abbandoniamo il peccato.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 28.07.2019 alle ore 17:29:05
Naturalmente non prenderai nemmeno in considerazione quanto ti dico ora, poichè sei così sicuro di interpretare le scritture proprio come vuole il nostro Signore,....

ma tanté, faccio un ultimo tentativo: prendiamo la parabola del figliol prodigo: non pensi che il padre durante tutto il periodo nel quale il figlio si è allontanato da lui, abbia continuato ad amarlo sperando che un giorno si ravvedesse e ritornasse?
Così farei io con mio nipote. Pregherei per lui affinchè ritorni, ma non lo rinnegherei mai.

E se nel frattempo il nostro Signore ritornasse .... ebbene mio nipote se non si è ravveduto ne subirà le conseguenze.

Ma dico forte e chiaro che l'esempio del nipote è soltanto simbolico, i miei sono perfettamente piccoli uomini.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.07.2019 alle ore 17:46:30

on 07/28/19 alle ore 17:29:05, Leona wrote:
Naturalmente non prenderai nemmeno in considerazione quanto ti dico ora, poichè sei così sicuro di interpretare le scritture proprio come vuole il nostro Signore,....

ma tanté, faccio un ultimo tentativo: prendiamo la parabola del figliol prodigo: non pensi che il padre durante tutto il periodo nel quale il figlio si è allontanato da lui, abbia continuato ad amarlo sperando che un giorno si ravvedesse e ritornasse?
Così farei io con mio nipote. Pregherei per lui affinchè ritorni, ma non lo rinnegherei mai.

E se nel frattempo il nostro Signore ritornasse .... ebbene mio nipote se non si è ravveduto ne subirà le conseguenze.

Ma dico forte e chiaro che l'esempio del nipote è soltanto simbolico, i miei sono perfettamente piccoli uomini.


era chiaro in quanto lo hai scritto che era un esempio quello del nipotino.

Il tuo ragionamento è stato usato per affrontare l'argomento in senso biblico.

La parabola del figliol prodigo conferma che quando il figlio maldestro ha preso la strada del mondo il padre (spiritualmente sano) non ha impedito al figlio di scegliere la strada, ma altresì, non lo ha seguito.

Il figlio, dopo aver riconosciuto la sua condizione di peccato, si è pentito e tornando dal padre ha chiesto perdono.

Questo chiede Gesù a tutti i peccatori, di pentirci e non peccare più.

Quello che voglio sia chiaro (almeno per me) è che Gesù non ama un peccatore  che vuole rimanere nella sua condizione di peccato.
Gesù ha preso i nostri peccati a condizione che ci inginocchiamo ai suoi piedi e non pecchiamo più.

Questo è l'amore di Cristo, che ci ha tanto amato da morire per noi.

MA A QUALE CONDIZIONE?...................

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 28.07.2019 alle ore 19:55:24

on 07/28/19 alle ore 17:46:30, tom_anad wrote:
Quello che voglio sia chiaro (almeno per me) è che Gesù non ama un peccatore  che vuole rimanere nella sua condizione di peccato.
Gesù ha preso i nostri peccati a condizione che ci inginocchiamo ai suoi piedi e non pecchiamo più.

...noi pecchiamo sempre di nuovo....ma Dio dimostra il suo amore verso i codardi  ( io non sono migliore ) nel senso che li richiama in continuazione finché si mettono in riga...se non fosse così non ci sarebbe più speranza per nessuno....egli ci chiama fino all`ultimo respiro.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.07.2019 alle ore 22:01:05

on 07/28/19 alle ore 19:55:24, Virtuale wrote:
...noi pecchiamo sempre di nuovo....ma Dio dimostra il suo amore verso i codardi  ( io non sono migliore ) nel senso che li richiama in continuazione finché si mettono in riga...se non fosse così non ci sarebbe più speranza per nessuno....egli ci chiama fino all`ultimo respiro.


concordo con te che purtroppo siamo tutti peccatori.
E' la natura corrotta dell'uomo dopo la sua caduta nell'Eden.
Però questa condizione non deve essere presa come alibi per giustificare le nostre debolezze e la nostra inclinazione verso il peccato.
Anch'io mi sento peccatore, ma questo non mi autorizza a vivere in maniera mondana e peccaminosa.
La nostra missione è quella di fuggire il male, il peccato e santificarci sempre di più.
Mi ricollego all'argomento di cui stavamo parlando, noi cristiani per cercare di rimanere fedeli al Signore dobbiamo ritirarci da coloro che vivono nel peccato.

2Tessalonicesi 3:6
Fratelli, vi ordiniamo nel nome del nostro Signore Gesù Cristo che vi ritiriate da ogni fratello che si comporta disordinatamente e non secondo l'insegnamento che avete ricevuto da noi.

La parola ci insegna ciò che dobbiamo fare:

Salmi 1:1
Beato l'uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi,
che non si ferma nella via dei peccatori;
né si siede in compagnia degli schernitori;

Salmi 26:4
Io non siedo in compagnia di uomini bugiardi,
non vado con gente ipocrita.

Infatti sempre la parola ci insegna che chi persiste (RIMANE) nella condizione di peccato non ha conosciuto il Signore.

1Giovanni 3:6
Chiunque rimane in lui non persiste nel peccare; chiunque persiste nel peccare non l'ha visto, né conosciuto.

1Giovanni 3:9
Chiunque è nato da Dio non persiste nel commettere peccato, perché il seme divino rimane in lui, e non può persistere nel peccare perché è nato da Dio.

1Giovanni 5:18
Noi sappiamo che chiunque è nato da Dio non persiste nel peccare; ma colui che nacque da Dio lo protegge, e il maligno non lo tocca.


A questo punto formulo una domanda:
come deve comportarsi un cristiano nei confronti di un peccatore consapevole e non pentito?
O meglio, che tipo di rapporti possiamo avere (amicizia, stima, rispetto ecc..)?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 29.07.2019 alle ore 21:07:35

on 07/28/19 alle ore 17:29:05, Leona wrote:
prendiamo la parabola del figliol prodigo: non pensi che il padre durante tutto il periodo nel quale il figlio si è allontanato da lui, abbia continuato ad amarlo sperando che un giorno si ravvedesse e ritornasse?
Così farei io con mio nipote. Pregherei per lui affinchè ritorni, ma non lo rinnegherei mai.


Premesso che non sto seguendo il dibattito(ho letto solo gli ultimi commenti) quindi potrei non aver colto, però mi pare che la parabola del figliol prodigo sia stata citata fuori contesto dato che nella parabola si parla di FIGLIO quindi di una persona che era nella grazia di Dio, aveva sperimentato la nuova nascita di cui parla Gesù ma poi si è allontanato fino a quando si è pentito ed è ritornato dal Padre che lo ha accolto con amore e misericordia.

Applicare questa parabola ad una persona che non ha MAI fatto frutti degni del ravvedimento è una vera forzatura dal momento che non tutti sono figli di Dio, questo lo credono i cattolici, siamo tutte CREATURE di Dio ma FIGLI si diventa tramite il ravvedimento e la nuova nascita, senza ravvedimento non c'è nuova nascita, quindi non c'è salvezza.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 29.07.2019 alle ore 21:15:28
Tom se sei salvato non sei peccatore, lo eri, Dio ti ha perdonato in Cristo e sei figlio di Dio.

La santificazione, invece, è un processo che dura tutta la vita.

:-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.07.2019 alle ore 21:19:10

on 07/29/19 alle ore 21:15:28, ester2 wrote:
Tom se sei salvato non sei peccatore, lo eri, Dio ti ha perdonato in Cristo e sei figlio di Dio.

La santificazione, invece, è un processo che dura tutta la vita.

:-)


giusto, ma si stava parlando di perseverare nel peccato.

Non dimentichiamo che i salvati scritti nel Libro della Vita, possono essere cancellati.

quindi santifichiamoci sempre di più

Ebrei 10:26

Infatti, se persistiamo nel peccare volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non rimane più alcun sacrificio per i peccati;

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 29.07.2019 alle ore 21:57:16

on 07/29/19 alle ore 21:19:10, tom_anad wrote:
giusto, ma si stava parlando di perseverare nel peccato.

Non dimentichiamo che i salvati scritti nel Libro della Vita, possono essere cancellati.

quindi santifichiamoci sempre di più

Ebrei 10:26

Infatti, se persistiamo nel peccare volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non rimane più alcun sacrificio per i peccati;


Sì certo ma siccome hai scritto:"Mi sento peccatore" quest'affermazione mi lascia perplessa, perchè ti sentì peccatore se Gesù ti ha salvato? Forse volevi dire che ti senti mancante dato che tutti  commettiamo errori MA sentirsi addirittura peccatore è un pò troppo.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.07.2019 alle ore 22:02:48
1Giovanni 1:10
Se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo, e la sua parola non è in noi.

Romani 3:10
com'è scritto:
«Non c'è nessun giusto,
neppure uno.


a questo mi riferivo,



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 29.07.2019 alle ore 22:23:09

on 07/29/19 alle ore 22:02:48, tom_anad wrote:
1Giovanni 1:10
Se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo, e la sua parola non è in noi.

Romani 3:10
com'è scritto:
«Non c'è nessun giusto,
neppure uno.


a questo mi riferivo,


mmmmm mi sa che non ci stiamo capendo, ora tanto per cambiare ho fretta, leggerò i versetti che hai citato per inquadrarli nel contesto e magari ne riparliamo, sempre se sarà possibile dato che siamo leggermente ot.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.07.2019 alle ore 23:28:59
infatti...

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 30.07.2019 alle ore 17:35:34
Computer controllati con la mente e sensori che migliorano l'uomo: ecco il nuovo folle progetto di Elon Musk

https://www.hwupgrade.it/news/scienza-tecnologia/computer-controllati-con-la-mente-e-sensori-che-migliorano-l-uomo-ecco-il-nuovo-folle-progetto-di-elon-musk_83455.html

http://liberocredente.altervista.org/index.php/news/fede-e-scienza/ai-microchip-neurallace/item/502-marchio-sulla-fronte-elon-musk-svela-il-chip-in-grado-di-collegare-mente-umana-e-computer-che-apre-le-porte-ad-una-vera-rivoluzione

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 02.08.2019 alle ore 12:50:03
C'è una gara per potere connettere cervello e computer. Ora anche Facebook:
https://lenotizie.org/lifestyle/anche-facebook-sta-sviluppando-interfaccia-cervello-computer-02004288

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 02.08.2019 alle ore 21:29:43
secondo voi (ndr gli iscritti al sito) cos'è il marchio della bestia o meglio cosa sarà e come lo riconosceremo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.08.2019 alle ore 14:34:49
Intanto vediamo se il trono della bestia potrebbe essere questo:

https://www.youtube.com/watch?v=qlIP-AkgJyc


Sono passati 5 anni dal filmato e nulla è cambiato, o almeno così sembra.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.08.2019 alle ore 15:00:24
Ascoltatelo tutto, e pensiamo un po' se la seduzione della Bestia può avere come mezzo le think tanks.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Irenaeus il 09.08.2019 alle ore 20:03:55

on 08/02/19 alle ore 21:29:43, tom_anad wrote:
secondo voi (ndr gli iscritti al sito) cos'è il marchio della bestia o meglio cosa sarà, come lo riconosceremo


Ap 13:16ss: "[La bestia  che viene dalla terra]  fa che diano loro un marchio sulla loro mano destra o sulla loro fronte, e che nessuno possa comperare o vendere se non colui che ha il marchio o il nome della bestia o il numero del suo nome. ... Colui che ha intelletto calcoli il numero della bestia, poichè è un numero d'uomo, e il suo numero seicentosess..  "
Ap 14.1: "...ecco l'agnello...e con lui 144 migliaia, che avevano il suo nome e il nome di suo padre scritto sulle loro fronti"

Mi sembra facile comprendere che il marchio della bestia possa assumere il valore di nome della bestia. E il nome della bestia è riassumibile nel suo numero.

La mia interpretazione del "seicentosess.." è molto immediata, e per questo non penso che convincerò molti: lo dice l'apocalisse stessa: è numero d'uomo.

Durante il sesto giorno venne creato l'uomo, Adamo, e Adamo è la figura di Cristo (ref Cor 5:14). Infatti la figura di Cristo compare nell'Apocalisse alla sesta lettera (3:12 il vincitore come colonna nel tempio con su il nome di Dio), al sesto sigillo (la comparsa di Colui che siede sul trono), alla sesta tromba (l'angelo, possente, discendere dal cielo, avvolto in una nube, la fronte cinta di un arcobaleno), alla sesta coppa (Cristo viene come un ladro) e poi anche al sesto segno (14:14, ma non vorrei andare OT).

Quindi è facile verificare il legame tra Cristo e il numero 6 (il giorno della creazione di Adamo, dell'uomo).

"Seicentosess.." null'altro è che lo scimmittamento di Cristo. L'anticristo imita malamente Cristo, si vuol far passare per Cristo ma non lo è, usa i simboli di Cristo ma in in modo ridicolo, esagerato, insomma è la caricatura di Cristo.
Così in Ap 17 la donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle, teneva in mano una coppa d'oro: sono tutti particolare adatti a Cristo (porpora per regalità etc.) ma adosso alla donna sono ridicoli, ne fanno una caricatura ubriaca di Cristo.

Così gli eletti hanno il nome di Dio sulla fronte, cosí la bestia della terra (non vado OT identificandola) ha il nome dell'anticristo sulla fronte.

Insomma l'anticristo si traveste da Cristo. Con la fede e la sapienza sapremo riconosce il travestimento: e rimarrà solo la caricatura di Cristo.

Riconosceremo il marchio dell'anticristo in quanto sarà (è) una caricatura di Cristo: avrà esteriormente la parvenza di bontà, fratellanza, progresso e accoglienza, ma dentro sarà vuoto, senza fede.
Il marchio della bestia permetteva di comprare e vendere (Ap 13:17), e sicuramente l'azione dell'anticristo avrà come obbiettivo vero la ricchezza di pochi.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.08.2019 alle ore 20:57:16

on 08/09/19 alle ore 14:34:49, Marmar wrote:
Intanto vediamo se il trono della bestia potrebbe essere questo:

https://www.youtube.com/watch?v=qlIP-AkgJyc


Sono passati 5 anni dal filmato e nulla è cambiato, o almeno così sembra.


ho guardato il video che è stato molto chiaro.

Ritengo che noi comuni mortali non possiamo vedere nulla del cambiamento che causeranno questi pochi uomini di potere.
Tutto è fatto e studiato per non essere compreso dalle masse e quindi è normale che noi non vediamo nulla.
Il relatore ha affrontato temi ed argomenti che la maggior parte della gente comune non capisce e soprattutto neanche ascolta o vuole ascoltare.
Quella minima parte di soggetti consapevoli è talmente poca che non può nulla contro questi progetti.

Comunque non è dal club bildenberg o dalla trilaterale che verrà ilmarchio della bestia.

In Bibbia è scritto che sarà il falso profeta (un soggetto solo) a renderlo obbligatorio e chi non lo avrà non potrà né comprare né vendere.

Senza discutere cosa sarà perché si aprirebbe un dibattito senza fine, lo riconosceremo "dai frutti",
Chi non lo prenderà non potrà comprare neanche da mangiare .............

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.08.2019 alle ore 21:11:51

on 08/09/19 alle ore 20:03:55, Irenaeus wrote:
Riconosceremo il marchio dell'anticristo in quanto sarà (è) una caricatura di Cristo: avrà esteriormente la parvenza di bontà, fratellanza, progresso e accoglienza, ma dentro sarà vuoto, senza fede.
Il marchio della bestia permetteva di comprare e vendere (Ap 13:17), e sicuramente l'azione dell'anticristo avrà come obbiettivo vero la ricchezza di pochi.


Concordo che l'anticristo cercherà di imitare il nostro vero Cristo.

La domanda che voglio farti è: secondo te in cosa consisterà il marchio e come lo potremo riconoscere?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Irenaeus il 09.08.2019 alle ore 22:29:53

on 08/09/19 alle ore 21:11:51, tom_anad wrote:
La domanda che voglio farti è: secondo te in cosa consisterà il marchio e come lo potremo riconoscere?


L'apocalisse ha vari livelli di lettura, quello letterale, quello analogico e quello allegorico e quello morale.
Mi fai una domanda che richiede il livello allegorico, ma per rispondere devo esporti quello che per me è il livello analogico al cap 13. So già che tu non sarai d'accordo sulla mia interpretazione

La bestia che viene dalla terra (=Isreale) è il popolo ebraico non fedele, che soggiace e ubbedisce alla prima bestia (quella che viene dal mare =i regni pagani), e a cui fu permesso il peccato di Aronne (Idolatria, Es.32), e che permise al pagano Antioco IV di innalzare una statua di Zeus nel tempio di Gerusalemme (168 aC). La nota che il marchio era posto sulla testa e sulla mano ricorda fortemente Deut 6,8 (o Es 3,9 etc.), ovvero l'uso dei filatteri (tefillin) da parte degli osservanti della legge.
Ovviamente Giovanni richiedeva la conversione del cuore, mentre la religiosità solo esteriore è per lui un travestimento.

L'anticristo è già nel mondo almeno dai tempi apostolici (ref 1Gv 4:3). A livello allegorio la bestia che viene dalla terra è il nuovo Isreale, cioè la/e Chiesa/e cristiane quanto seguono i poteri forti (le think tanks) e dimenticano Cristo, predicando cose che sembrano buone (i filatteri, l'ecologismo, l'accoglienza, etc.) ma sono solo costruzioni esteriori, che mascherano che all'interno non c'è Cristo ma il vuoto (o peggio: nuove necessità "ecologiche" per spingere i consumi, necessità di nuovi proletari per abbassare il costo del lavoro etc.)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.08.2019 alle ore 12:52:46

on 08/09/19 alle ore 22:29:53, Irenaeus wrote:
La bestia che viene dalla terra (=Isreale) è il popolo ebraico non fedele, che soggiace e ubbedisce alla prima bestia (quella che viene dal mare =i regni pagani), e a cui fu permesso il peccato di Aronne (Idolatria, Es.32), e che permise al pagano Antioco IV di innalzare una statua di Zeus nel tempio di Gerusalemme (168 aC). La nota che il marchio era posto sulla testa e sulla mano ricorda fortemente Deut 6,8 (o Es 3,9 etc.), ovvero l'uso dei filatteri (tefillin) da parte degli osservanti della legge.
Ovviamente Giovanni richiedeva la conversione del cuore, mentre la religiosità solo esteriore è per lui un travestimento.

L'anticristo è già nel mondo almeno dai tempi apostolici (ref 1Gv 4:3). A livello allegorio la bestia che viene dalla terra è il nuovo Isreale, cioè la/e Chiesa/e cristiane quanto seguono i poteri forti (le think tanks) e dimenticano Cristo, predicando cose che sembrano buone (i filatteri, l'ecologismo, l'accoglienza, etc.) ma sono solo costruzioni esteriori, che mascherano che all'interno non c'è Cristo ma il vuoto (o peggio: nuove necessità "ecologiche" per spingere i consumi, necessità di nuovi proletari per abbassare il costo del lavoro etc.)


tu scrivi
La bestia che viene dalla terra (=Isreale) è il popolo ebraico non fedele, che soggiace e ubbedisce alla prima bestia (quella che viene dal mare =i regni pagani), e a cui fu permesso il peccato di Aronne (Idolatria, Es.32), e che permise al pagano Antioco IV di innalzare una statua di Zeus nel tempio di Gerusalemme (168 aC).

la bestia che viene dalla terra è l'Israele sionista mentre quella che viene dal mare i regni pagani e porti l'esempio della profanazione del tempio da parte di Antiochio Ephifane.
Ma Ephifane compi le sue azioni facendo guerra contro  la bestia che viene dalla terra e non in combutta come dice la scrittura.
Praticamente Ephifane conquistò Gerusalemme e non fù invitato dagli ebrei, anzi fu combattuto ed alla fine i macabbei riuscirono a cacciarlo.

Riguardo agli anticristi che per parola di Gesù stesso erano già presenti all suo tempo, bè, non bisogna confonderli con le due bestie che sono anche loro anticristi, ma hanno un compito particolare e ben definito.

Tutti questi discorsi, giusti, non hanno nulla a che fare con la domanda da me posta:
cos'è e come riconosceremo il marchio della bestia che il falso profeta obbligherà tutti ad avere e senza di quello non si potrà ne comprare ne vendere.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 14.08.2019 alle ore 20:36:19
Nella quinta tromba si danneggiano gli uomini senza marchio di Dio. (Progenie del serpente?)

Nella quinta coppa si danneggia il trono della bestia

E' questo il danneggiamento? Un avviso? Uscite, pentitevi, rivelate il marcio, perché presto tutto quanto sarà distrutto? Lo scandalo è a livello mondiale. Mai accaduto prima. Epstein si è suicidato? Sembra, però, che ormai sia tardi, tutto è iniziato e non si fermerà (speriamo).

https://www.youtube.com/watch?v=GQydHXrwwt8&feature=youtu.be

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 30.08.2019 alle ore 09:10:38
Il trono della Bestia è chiaramente identificato.

Un filmato di un'ora e mezzo circa che dovrebbe essere visto.

https://www.youtube.com/watch?v=wrNLIdkcqLY

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.09.2019 alle ore 14:10:11
Continuiamo, secondo il precetto evangelico del vigilare, ad interessarci di ciò che ci accade attorno. Senza lasciarci "prendere" dai meccanismi del mondo.

Forse può essere anche il caso di leggere questo:

https://www.libreidee.org/2019/08/dietro-al-gesuita-conte-il-clan-occulto-che-gestiva-andreotti/

Stiamo aspettando uno che si farà molto grande agli occhi del mondo, non sappiamo chi sia, perciò teniamo sotto controllo tutto quanto ci è possibile.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 20.09.2019 alle ore 11:28:30
Alcune riflessioni sulla "computerizzazione del cervello" che credo siano degli spunti interessantihttps://it.businessinsider.com/lo-smartphone-sparira-prima-di-quanto-pensi-e-il-mondo-non-sara-piu-lo-stesso/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 20.09.2019 alle ore 12:32:53
Senza voler affrontare scenari futuribili come quelli del post precedente, la cosa potrebbe arrivare già da subito con questo sistema:https://www.ilsole24ore.com/art/stop-contante-arriva-card-unica-identita-e-pagamenti-elettronici-ACpgTcl.
Viste le tante a varie possibilità, francamente a volte non capisco perché ci siamo fossilizzati sul microchip sottopelle come se fosse l'unica interpretazione possibile. Senza dimenticare che è uno dei cavalli di battaglie di complottismi e teorie cospirazionistiche tutt'altro che bibliche.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.09.2019 alle ore 12:55:24
Caro fedeviva

Sono perfettamente d'accordo su tutto quello che hai scritto.

La speranza di essere rapiti prima è  (purtroppo) solo speranza che anch'io ho, ma le scritture dicono diversamente.
Mi associo a te preparandomii a morire di fame per non tradire il Signore

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.09.2019 alle ore 12:58:23
È sparito il post di fedeviva7

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.09.2019 alle ore 13:32:48
L'avrà rimosso lui, io non sono stato e non credo che lo abbia fatto qualche altro moderatore.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 21.09.2019 alle ore 15:41:40

on 09/20/19 alle ore 12:55:24, tom_anad wrote:
Mi associo a te preparandomii a morire di fame per non tradire il Signore

Caro tom-anad: Magari ci taglieranno la testa (Apocalisse 20:4), ma di fame non morremo!

Il SIGNORE non permette che il giusto soffra la fame, ma respinge insoddisfatta l'avidità degli empi. - Proverbi 10:3


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.09.2019 alle ore 20:55:25
Gesù ha sempre detto: "ti sia fatto secondo la tua fede". Non mettiamoci in difficoltà da soli.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.09.2019 alle ore 21:41:01
Matteo 8:13

Gesù disse al centurione: «Va' e ti sia fatto come hai creduto». E il servitore fu guarito in quella stessa ora.


Di cosa sta parlando il Signore Gesù?
La risposta di Gesù è riferita a quello che il centurione disse
8 Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito.,
Il centurione credette che era sufficiente la parola di Gesù per guarire il suo servitore e così fù perché ebbe fede che Gesù poteva guarire, praticamente ebbe fede nella PAROLA di Gesù.
Se oggi  applichiamo a noi il versetto citato da marmar dobbiamo dedurre che dobbiamo avere fede nella parola del Signore, che per noi è la bibbia.
E' una falsa politica leggere e credere nelle sole benedizioni citate nella parola.
Dobbiamo leggere e credere anche alle sofferenze e alle tribolazioni che la parola stessa ci dice.
Nel mondo avrete tribolazione dice Gesù
Hanno perseguitato mè, perseguiteranno anche voi dice Gesù....

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.09.2019 alle ore 21:46:52

on 09/21/19 alle ore 15:41:40, New wrote:
Caro tom-anad: Magari ci taglieranno la testa (Apocalisse 20:4), ma di fame non morremo!

Il SIGNORE non permette che il giusto soffra la fame, ma respinge insoddisfatta l'avidità degli empi. - Proverbi 10:3

Apocalisse 13:10

Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.


Così si dimostra la fede dei santi.
questo dice la Parola, non si tratta di pessimismo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.10.2019 alle ore 13:20:07
Come sempre interessantissimo il filosofo, specialmente quando tratta argomenti come questo, che ci riguardano da vicino. Rammenta spesso il "TEMPIO" cosa che negli ultimi giorni è di grandissima importanza. Noi aspettiamo qualcuno che "SIEDA NEL TEMPIO", ma siamo sicuri che si tratti di un tempio letterale? Io credo che insieme alla lettura tradizionale dei passi biblici che riguardano l'Empio seduto nel tempio, sia da affiancare anche una visione simile a questa, senza dimenticare l'altra. In tal modo si spiegherebbe il ritorno "come un ladro nella notte" anche per molti degli addetti ai lavori, che guardano nel luogo sbagliato.

https://www.youtube.com/watch?v=1a-oG5WxLT8&feature=share&fbclid=IwAR2JH2jioDoZMsK0t5JQM1otWGttgio5VWqKNkNBQ2i9t7d9t8XjLJWj3NI

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 04.10.2019 alle ore 14:43:25

on 10/04/19 alle ore 13:20:07, Marmar wrote:
Io credo che insieme alla lettura tradizionale dei passi biblici che riguardano l'Empio seduto nel tempio, sia da affiancare anche una visione simile a questa, senza dimenticare l'altra.

E' anche interessante notare che in Matteo 24:15 Gesù parla dell'abominazione della desolazione posta in luogo santo e davanti a "luogo santo" non c'è l'articolo e di conseguenza l'espressione "luogo santo" assumerebbe, riguardo al tempio, un significato non necessariamente materiale e potrebbe invece indicare il cuore dei credenti o la chiesa.

P.S. Come andrebbe interpretato il Tempio descritto dal Profeta Ezechiele?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 04.10.2019 alle ore 16:40:29
Il tempio di Ezechiele dovrebbe essere quello del millennio. Il tempio degli ultimi giorni non mi pare sia quello.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 05.10.2019 alle ore 15:04:23

on 10/04/19 alle ore 13:20:07, Marmar wrote:
Come sempre interessantissimo il filosofo, specialmente quando tratta argomenti come questo, che ci riguardano da vicino. Rammenta spesso il "TEMPIO" cosa che negli ultimi giorni è di grandissima importanza. Noi aspettiamo qualcuno che "SIEDA NEL TEMPIO", ma siamo sicuri che si tratti di un tempio letterale? Io credo che insieme alla lettura tradizionale dei passi biblici che riguardano l'Empio seduto nel tempio, sia da affiancare anche una visione simile a questa, senza dimenticare l'altra. In tal modo si spiegherebbe il ritorno "come un ladro nella notte" anche per molti degli addetti ai lavori, che guardano nel luogo sbagliato.

https://www.youtube.com/watch?v=1a-oG5WxLT8&feature=share&fbclid=IwAR2JH2jioDoZMsK0t5JQM1otWGttgio5VWqKNkNBQ2i9t7d9t8XjLJWj3NI



il passo che ci interessa in questo caso non è Matteo 24 ma:
2Tessalonicesi 2:4

l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.


sul fatto di porsi a sedere lo si può interpretare anche in senso spirituale ma riguardo a mostrarsi e proclamarsi dio deve necessariamente essere un gesto materiale, visibili, udibile da tutti.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 05.10.2019 alle ore 16:09:22

on 10/05/19 alle ore 15:04:23, tom_anad wrote:
sul fatto di porsi a sedere lo si può interpretare anche in senso spirituale ma riguardo a mostrarsi e proclamarsi dio deve necessariamente essere un gesto materiale, visibili, udibile da tutti.

Sì è vero, però a mio avviso rimangono possibili le due interpretazioni perché in 1Corinzi 3:16 i credenti e quindi l'assemblea, ossia la chiesa è chiamata tempio di Dio, l'anticristo potrebbe mostrarsi nella chiesa e sarebbe quindi materialmente visibile e udibile da tutti.
L'anticristo avrà infatti un globale potere diabolico in campo economico, militare e religioso:

Il suo potere si rafforzerà, ma non per la sua propria forza. Egli sarà causa di rovine inaudite, prospererà nelle sue imprese, distruggerà i potenti e il popolo dei santi. - Daniele 8:24

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 05.10.2019 alle ore 19:51:49
dobbiamo tutti interpretare con cautela, me compreso.
analizzando 1 CO 3:16,17 troviamo scritto
1 CO 3:16 Non sapete voi che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? 17 Se alcuno guasta il tempio di Dio, Dio guasterà lui, perché il tempio di Dio, che siete voi, è santo.

la Parola fa riferimento al nostro corpo e non necessariamente alla chiesa quale unità di credenti.
Altro problema è che il concetto di "chiesa" di cui parla Gesù noi lo abbiamo perso completamente. Per noi la chiesa è quella denominazione che frequentiamo e ognuno di noi è pronto a scomunicare chi frequenta un'altra denominazione.
Non è questa la chiesa di cui parla Gesù. Noi ancora ci domandiamo a  che religione, gruppo, organizzazione facciamo parte.  La risposta a questa domanda ci fà vedere la diversità in ognuno di noi e crea delle fazioni che invece di unire mettono solo dei contrasti. Ma proviamo  a cambiare domanda. Proviamo a chiedere: noi  che Dio serviamo? A quel punto ci rendiamo  conto che siamo tutti allo stesso livello e facciamo  parte tutti di un una "chiesa" o gruppo di persone che crede nella medesima cosa, ovvero nel Dio descritto nella bibbia, l'Iddio di Abraamo, l'Iddio di Isacco e l'Iddio di Giacobbe che ha mandato il suo unigenito figlio a nostro favore. A quel punto capiremo, che apparteniamo tutti allo stesso corpo, che siamo tutti fratelli e sorelle, che la chiesa  è una sola, e rigetteremo le divisioni che gli uomini con le religioni hanno creato. Se ognuno si limitasse seguire la legge data da Dio e ad avere fede in Lui senza aggiungere niente di personale i problemi sarebbero risolti dall'inizio. Ma purtroppo sappiamo com'è l’uomo....



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.10.2019 alle ore 11:31:06
La nostra comunità è già da qualche anno incamminata su quel percorso.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.10.2019 alle ore 11:36:40
SE fosse vero sarebbe davvero inquietante.

Eppure al Matrimonio del principe Harry e Meghan Markle, in chiesa, hanno cantato proprio un inno alla Gerusalemme in terra inglese.

http://www.geminiworld.it/news/2017/11/29/lebrea-famiglia-reale-inglese/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 21.10.2019 alle ore 14:25:06

on 10/21/19 alle ore 11:36:40, Marmar wrote:
SE fosse vero sarebbe davvero inquietante.

Eppure al Matrimonio del principe Harry e Meghan Markle, in chiesa, hanno cantato proprio un inno alla Gerusalemme in terra inglese.

http://www.geminiworld.it/news/2017/11/29/lebrea-famiglia-reale-inglese/


Sinceramente non comprendo che attendibilità possa avere tale "Nicole Dark", se non ha nemmeno il coraggio di metterci la faccia e il vero nome sotto le cose che scrive. Dio mio, parliamo di una che sta scrivendo, in un altro articolo, che le persecuzioni di Hitler furono una reazione agli attacchi degli Ebrei...

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 21.10.2019 alle ore 17:31:26
Se questi siti complottistici e semplicistici non fossero pericolosi per persone che prendono alla lettera - senza ulteriori ricerche - quello che viene esposto, proverei pena per chi li scrive perchè dimostra di soffrire di paranoie e deliri, curabili oggi con un buon psicoterapeuta.

Permettetemi una battuta: credo che ogni famiglia, se potessimo risalire di parecchie generazioni, si ritroverebbe con almeno un/una antenata ebrea.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 21.10.2019 alle ore 19:47:01

on 10/21/19 alle ore 17:31:26, Leona wrote:
credo che ogni famiglia, se potessimo risalire di parecchie generazioni, si ritroverebbe con almeno un/una antenata ebrea.

Forse Adamo ed Eva erano ebrei  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.10.2019 alle ore 07:26:00
Ricordiamoci che gli ebrei di oggi sono della tribù di Giuda.
Le altre dieci tribù sono disperse e gli stessi ebrei, forse, anzi sicuramente alcuni di noi, non sanno di essere ebrei.
Ma Dio lo sa e ci raccoglierà al momento giusto.
Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 22.10.2019 alle ore 09:39:08

on 10/22/19 alle ore 07:26:00, tom_anad wrote:
Ricordiamoci che gli ebrei di oggi sono della tribù di Giuda.
Le altre dieci tribù sono disperse e gli stessi ebrei, forse, anzi sicuramente alcuni di noi, non sanno di essere ebrei.
Ma Dio lo sa e ci raccoglierà al momento giusto.
Shalom

Mi è venuto in mente che gli ebrei sono una razza e un popolo messo da parte per il Signore.
Credo che questa dinnastia viene da uno dei tre figli di Noè, cioè da Sem per quello che ne so io e poi nel Nuovo Testamento c`è il libri degli Ebrei ma essi sono chiamati poi anche Giudei.
Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.10.2019 alle ore 10:36:40
La lettera agli ebrei è  stata scritta per quelli che avevano conservato la cultura e tradizione. Infatti sono chiamati anche giudei poiché solo la tribù di Giuda aveva mantenuto la sua identità.

Nella lettera di Giacomo invece il profeta scrive (e quindi attesta) alle tribù perdute, cioè a quelle tribù  che si sono disperse tra i popoli e delle quali non c'è più traccia, neanche storica.

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.10.2019 alle ore 12:17:52
Ascoltatelo tutto molto attentamente e poi riflettete in mano a chi siamo. Qui si tratta di genocidio, milioni di persone lasciate morire tra le più atroci sofferenze solo per scelte politiche e d'interesse da parte di una elite.

Io non credo che l'Eterno aspetterà molto a fare giustizia, ed in questo caso DEFINITIVAMENTE.

La bestia è in marcia già da tempo.

https://youtu.be/H-Z96_LNvQU

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Virtuale il 23.10.2019 alle ore 18:45:10

on 10/23/19 alle ore 12:17:52, Marmar wrote:
Ascoltatelo tutto molto attentamente e poi riflettete in mano a chi siamo. Qui si tratta di genocidio, milioni di persone lasciate morire tra le più atroci sofferenze solo per scelte politiche e d'interesse da parte di una elite.

Io non credo che l'Eterno aspetterà molto a fare giustizia, ed in questo caso DEFINITIVAMENTE.

La bestia è in marcia già da tempo.

https://youtu.be/H-Z96_LNvQU

Non ho guardato il link....ma secondo voi quand`è che secondo la Bibbia non si dovrebbe parlare di violenza?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 23.10.2019 alle ore 18:55:18
Io non arrivo ad aprire il link del dott. Di Bella, sia cliccando qui, sia copiando il link in google. Non partono le freccette. Come posso fare?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 23.10.2019 alle ore 21:11:44
Copialo ed incollalo sulla barra degli indirizzi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 24.10.2019 alle ore 23:25:39
Purtroppo sembra essere proprio così.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.11.2019 alle ore 10:28:00
COSA MANCA ANCORA? Ovvero: si poteva essere più precisi?

https://youtu.be/i0iUDbR3zVQ

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 02.11.2019 alle ore 18:46:01
Ovviamente, e non sarà un caso, anche perché è scritto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 02.11.2019 alle ore 20:46:40
i veri cristiani che rifiuteranno l'ecumenismo saranno bollati come eretici, e come tali perseguitati.
La Parola ci dice che a causa del nome di Cristo ci saranno persecuzioni e difatti l'ecumenismo si propone di negare il Signore Gesù riconoscendo un Dio uguale per tutti che ognuno chiama come vuole.
Ma noi sappiamo che non è così e quindi prepariamoci psicologicamente perché materialmente non c'è nessun preparativo da fare.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 03.11.2019 alle ore 09:06:19
Comunque ora assistiamo al nascere dell'accordo relativo all'ultimo settenario della profezia di Daniele?

E' Roma che lo stipulerà con Gerusalemme, come scritto. Probabilmente si tratterà di un patto segreto e non sapremo quando effettivamente avrà inizio, se non è già iniziato.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 04.11.2019 alle ore 09:40:52

on 11/02/19 alle ore 10:28:00, Marmar wrote:
COSA MANCA ANCORA? Ovvero: si poteva essere più precisi?

https://youtu.be/i0iUDbR3zVQ


Riporto da uno dei commenti a questo video:"L' obiettivo finale è un unica religione mondiale: il Luciferianesimo. Dobbiamo opporci a tutti i costi, ce la faremo e vinceremo. Avanti così, Matteo."
Dunque, quello che deve salvarci dalla religione unica sarebbe Matteo Salvini, non Gesù Cristo...E via via altri commenti tipo i vostri qua sotto, solo che il puro cristianesimo, per quella gente, è quello cattolico tradizionale, e noi evangelici siamo parte del problema. Cioè dite le stesse cose di Radio Maria praticamente. Ma ci rendiamo conto della confusione che stiamo mettendo nella testa delle persone con questa robaccia su internet?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 04.11.2019 alle ore 12:12:19
Giamba, sei ossessionato da Salvini, tra tutti i commenti ti sei concentrato su quello che inneggia al Segretario della Lega  :))

Ma poi scusa eh... non so chi sia questo del video ma ha detto cose oggettivamente vere.

Yusuf Bergoglio è un comunista-globalista-filoislamico, ti sei chiesto perchè hanno fatto fuori Ratzinger?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 04.11.2019 alle ore 12:17:47

on 11/04/19 alle ore 12:12:19, ester2 wrote:
Giamba, sei ossessionato da Salvini, tra tutti i commenti ti sei concentrato su quello che inneggia al Segretario della Lega  :))

Ma poi scusa eh... non so chi sia questo del video ma ha detto cose oggettivamente vere.

Yusuf Bergoglio è un comunista-globalista-filoislamico, ti sei chiesto perchè hanno fatto fuori Ratzinger?


Mi lascia molto, molto perplesso il fatto che usiamo lo stesso lessico, le stesse parole d'ordine, che abbiamo gli stessi "nemici" del cattolicesimo tradizionalista. Diciamo le stesse cose, ma abbiamo in mente due "cristianesimi" completamente differenti. C'è qualcosa che mi sfugge.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 04.11.2019 alle ore 12:56:16

on 11/04/19 alle ore 12:17:47, Giamba wrote:
Mi lascia molto, molto perplesso il fatto che usiamo lo stesso lessico, le stesse parole d'ordine, che abbiamo gli stessi "nemici" del cattolicesimo tradizionalista. Diciamo le stesse cose, ma abbiamo in mente due "cristianesimi" completamente differenti. C'è qualcosa che mi sfugge.


Perchè una cosa non esclude l'altra, nel senso che il fatto che loro siano cattolici e noi evangelici, se c'è una verità oggettiva su quello siamo d'accordo a prescindere dalla "religione".
Ma non so se ho capito cosa volevi dire.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.11.2019 alle ore 22:12:38

on 11/04/19 alle ore 12:12:19, ester2 wrote:
Giamba, sei ossessionato da Salvini, tra tutti i commenti ti sei concentrato su quello che inneggia al Segretario della Lega  :))

Ma poi scusa eh... non so chi sia questo del video ma ha detto cose oggettivamente vere.

Yusuf Bergoglio è un comunista-globalista-filoislamico, ti sei chiesto perchè hanno fatto fuori Ratzinger?


giusta osservazione Ester,
cerchiamo di capire perché hanno fatto dimettere Ratzinger.

secondo me Ratzinger non ha voluto inginocchiarsi ai mussulmani e non ha voluto paragone l'Iddio di Abramo con i falsi dei dei mussulmani, e quindi ha preferito mollare.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 04.11.2019 alle ore 22:16:28
io tornerei al versetto principale dell'argomento e cioè:

AP 13:16 Faceva ancora che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio in su la lor mano destra, o in su le lor fronti; 17 e che niuno potesse comperare, o vendere, se non chi avesse il marchio, o il nome della bestia, o il numero del suo nome.

secondo voi è un marchio visibile, tangibile all'occhio umano o è un segno spirituale come sostengono gli avventisti?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 07.11.2019 alle ore 11:36:21

on 11/04/19 alle ore 22:12:38, tom_anad wrote:
giusta osservazione Ester,
cerchiamo di capire perché hanno fatto dimettere Ratzinger.

secondo me Ratzinger non ha voluto inginocchiarsi ai mussulmani e non ha voluto paragone l'Iddio di Abramo con i falsi dei dei mussulmani, e quindi ha preferito mollare.


Dimenticate che il papato è un apparato politico oltre che religioso. Le dimissioni di Ratzinger possono essere dovute a una marea di motivi che magari non hanno nulla a che fare con gli islamici. Dalla pedofilia allo IOR c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 07.11.2019 alle ore 11:44:13
Non so quanto sia attendibile, ma è veramente curioso.

http://www.avventismoprofetico.it/papa-impianteremo-il-microchip-a-tutti-i-fedeli/?fbclid=IwAR3i5tFEh3icElvkLGgpaNtBrEDcP0hzWH4oQknqcGCOTFqRaSWyxLgynOM

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 07.11.2019 alle ore 11:50:14

on 11/07/19 alle ore 11:44:13, Marmar wrote:
Non so quanto sia attendibile, ma è veramente curioso.

http://www.avventismoprofetico.it/papa-impianteremo-il-microchip-a-tutti-i-fedeli/?fbclid=IwAR3i5tFEh3icElvkLGgpaNtBrEDcP0hzWH4oQknqcGCOTFqRaSWyxLgynOM


Te lo dico io quanto è attendibile: ZERO!
https://www.bufale.net/bufala-papa-francesco-rende-pubblico-suo-consenso-agli-impianti-rfid-bufale-net/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 07.11.2019 alle ore 11:58:51

on 11/04/19 alle ore 22:16:28, tom_anad wrote:
io tornerei al versetto principale dell'argomento e cioè:

AP 13:16 Faceva ancora che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio in su la lor mano destra, o in su le lor fronti; 17 e che niuno potesse comperare, o vendere, se non chi avesse il marchio, o il nome della bestia, o il numero del suo nome.

secondo voi è un marchio visibile, tangibile all'occhio umano o è un segno spirituale come sostengono gli avventisti?


Credo che sia impossibile dare una risposta univoca e certa, non possiamo saperlo. Dobbiamo sempre tenere presente che i libri profetici sono pieni di simbolismi, Possiamo fare solo supposizioni che lasciano il tempo che trovano. Quello che è certo è che la tecnologia si sta dirigendo verso una interazione sempre più stretta con l'essere umano, e questo potrà sicuramente avere un ruolo.
https://www.lemacchinevolanti.it/approfondimenti/il-futuro-dopo-gli-smartphone.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 07.11.2019 alle ore 18:23:24

on 11/07/19 alle ore 11:50:14, Giamba wrote:
Te lo dico io quanto è attendibile: ZERO!
https://www.bufale.net/bufala-papa-francesco-rende-pubblico-suo-consenso-agli-impianti-rfid-bufale-net/



pare sia una bufala ma il problema è reale.
cito questo articolo:

https://www.tio.ch/finanza/consumi-e-risparmi/1167770/non-e-fantascienza-pagheremo-col-microchip-sotto-pelle

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 07.11.2019 alle ore 18:51:43
Ne ho lette tante su papa Bergoglio, ma che sia comunista-globalista-filoislamico questa mi giunge nuova. Mah....

Ed in merito a papa Ratzinger, prendere in considerazione che magari quando ha dato le dimissioni all'età di 85 anni, fosse un vecchietto che non ce la faceva proprio più, considerando i problemi e le lotte che c'erano in Vaticano? E che questa è stata l'ultima decisione presa mentre aveva ancora un po' di forze?

Io questa ipotesi non la scarto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 07.11.2019 alle ore 19:14:18

on 11/07/19 alle ore 18:51:43, Leona wrote:
Ne ho lette tante su papa Bergoglio, ma che sia comunista-globalista-filoislamico questa mi giunge nuova. Mah....

Ed in merito a papa Ratzinger, prendere in considerazione che magari quando ha dato le dimissioni all'età di 85 anni, fosse un vecchietto che non ce la faceva proprio più, considerando i problemi e le lotte che c'erano in Vaticano? E che questa è stata l'ultima decisione presa mentre aveva ancora un po' di forze?

Io questa ipotesi non la scarto.


vedo che parli il "politically correct "

se prima avevo dubbi adesso non li ho più

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 07.11.2019 alle ore 23:56:49
Ma che dici Tom ?

Semplicemente valuto le diverse possibilità di interpretazione alla luce di quanto penso avrebbe detto o fatto Gesù quando è stato per 33 anni in questo mondo.  Questo tuttavia non mi da l'arroganza di supporre che la mia interpretazione sia corretta. Se qualcuno mi porta argomenti validi, ciò mi permette di rivedere le mie convinzioni, fermo restando che tali argomenti siano evangelici.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 08.11.2019 alle ore 09:46:39

on 11/07/19 alle ore 18:23:24, tom_anad wrote:
pare sia una bufala ma il problema è reale.
cito questo articolo:

https://www.tio.ch/finanza/consumi-e-risparmi/1167770/non-e-fantascienza-pagheremo-col-microchip-sotto-pelle


C'è scritto "microchip" nella Bibbia?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 08.11.2019 alle ore 09:51:13

on 11/07/19 alle ore 23:56:49, Leona wrote:
Ma che dici Tom ?

Semplicemente valuto le diverse possibilità di interpretazione alla luce di quanto penso avrebbe detto o fatto Gesù quando è stato per 33 anni in questo mondo.  Questo tuttavia non mi da l'arroganza di supporre che la mia interpretazione sia corretta. Se qualcuno mi porta argomenti validi, ciò mi permette di rivedere le mie convinzioni, fermo restando che tali argomenti siano evangelici.


Leona, il problema non è nostro. Il problema è l'arroganza di chi pensa di possedere la chiave interpretativa corretta, non di chi si fa, con umiltà, delle domande, sapendo che la risposta la conosce Uno solo. Preferisco essere "politicamente corretto" che arrogante.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 08.11.2019 alle ore 18:14:40

on 11/08/19 alle ore 09:51:13, Giamba wrote:
Leona, il problema non è nostro. Il problema è l'arroganza di chi pensa di possedere la chiave interpretativa corretta, non di chi si fa, con umiltà, delle domande, sapendo che la risposta la conosce Uno solo. Preferisco essere "politicamente corretto" che arrogante.


al solito, siamo alla polemica.

Caro fratello giamba, il dubbio, il forse, il vediamo, il non siamo sicuri SONO TUTTI argomenti usati contro la fede.
Siamo cristiani e sappiamo chi è il principe di questo mondo.
Allora perché ancora abbiamo dubbi sull'operato del principe?
Gesù ha detto .  Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca. AP 3:6
Dobbiamo avere il coraggio di essere ferventi, la tiepidezza ci condanna.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 10.11.2019 alle ore 20:35:48
mi sono imbattuto in questo sito che parla del marchio della bestia


http://antimassoneria.altervista.org/il-marchio-della-bestiauna-profezia-che-sta-per-avverarsi/

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 11.11.2019 alle ore 09:54:52

on 11/08/19 alle ore 18:14:40, tom_anad wrote:
al solito, siamo alla polemica.

Caro fratello giamba, il dubbio, il forse, il vediamo, il non siamo sicuri SONO TUTTI argomenti usati contro la fede.
Siamo cristiani e sappiamo chi è il principe di questo mondo.
Allora perché ancora abbiamo dubbi sull'operato del principe?
Gesù ha detto .  Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca. AP 3:6
Dobbiamo avere il coraggio di essere ferventi, la tiepidezza ci condanna.


Non hai capito, non abbiamo alcun dubbio. Stiamo solo dicendo che non si può essere categorici di fronte a interpretazioni particolari di un libro altamente simbolico.

Proviamo a spiegarlo di nuovo con un esempio...Giusto ieri leggevo un libretto del 1974 in cui si analizzavano alcune idee circolanti in ambienti evangelici negli anni '60 e '70. Ebbene, molti cristiani sostenevano in quel periodo che il mondo era in procinto di riunirsi sotto un'unica guida mondiale politica e religiosa...Gheddafi! Mi pare che la storia sia andata in maniera un pochino diversa, non sei d'accordo? Ecco, è questo tipo di approccio che metto in discussione. Metto in discussione, per tornare all'argomento specifico del thread, la categoricità con cui ormai ci siamo (meglio: vi siete) messi in testa questa cosa del microchip sottopelle, attingendo spesso e volentieri a fonti complottistiche di infima qualità e attendibilità, quando il testo non dice che il marchio sarà il mezzo che si userà per pagare! Dice che sarà necessario averlo, che è diverso. Potrebbe benissimo essere un "segno di riconoscimento". Che siamo nella stagione finale della storia del mondo lo credo fermamente anche io, ma non credo che si possano imporre particolari congetture trasformandole quasi in dottrina.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.11.2019 alle ore 11:42:16
:good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.11.2019 alle ore 13:25:13
Giamba wrote
Quote:
Metto in discussione, per tornare all'argomento specifico del thread, la categoricità con cui ormai ci siamo (meglio: vi siete) messi in testa questa cosa del microchip sottopelle, attingendo spesso e volentieri a fonti complottistiche di infima qualità e attendibilità, quando il testo non dice che il marchio sarà il mezzo che si userà per pagare! Dice che sarà necessario averlo, che è diverso. Potrebbe benissimo essere un "segno di riconoscimento". Che siamo nella stagione finale della storia del mondo lo credo fermamente anche io, ma non credo che si possano imporre particolari congetture trasformandole quasi in dottrina.


Caro Giamba, hai ragione, ma... fino a che punto?
Il Signore ci dice di essere bambini in quanto a malizia, ma uomini compiuti in quanto al ragionare.
Andiamo a ragionare.
Concordi che siamo negli ultimissimi tempi e quindi nel tempo in cui apparirà il marchio della bestia.
Con il tuo ragionamento andiamo a scartare qualsiasi ipotesi poiché nessuno ha la certezza di cosa sarà esattamente.
Dov'è il pericolo di questo ragionamento? Nel fatto che siccome non sappiamo esattamente cosa sarà accetteremo (anzi accetterete) il marchio dicendo e pensando che nella Bibbia non è scritto esattamente cos'è e che quindi l'RFID non è detto che sia il 666.
Praticamente conosciamo il pericolo ma abbiamo paura di scoprirlo, un pò la politica dello struzzo.
Meglio essere prudenti sbagliando che essere imprudenti.
Riguardo al fatto di farne una dottrina ritengo che sia un concetto fuori luogo. La sentinella nella Bibbia ha sempre il compito di avvisare e non per questo fa dottrine. Mi meraviglio che le nostre sentinelle tacciano sugli eventi degli ultimi tempi. Già è cosa buona che anche tu hai il coraggio di scrivere che siamo negli ultimi tempi, ma moltissimi pastori nei sermoni continuano a parlare della parabola del seminatore o del figliol prodigo.
Se siamo negli ultimi tempi siamo al raccolto non più alla semina.
Le porte della sala delle nozze si stanno chiudendo e fuori sarà pianto e stridor di denti.
Dire di stare tranquilli ai fedeli semplicemente perché solo Dio sa tutto,  quando sta arrivando la grande tribolazione con tutto quello che ne consegue mi pare semplicistico.
Se come dici tu siamo negli ultimi tempi Gesù ha detto che dobbiamo fuggire ai monti.........
Penso che non tutti riusciremo a fuggire ai monti ma questa profezia và anche letta nel  senso di prepararsi.
Come ci prepariamo? spiegando ai fedeli di stare tranquilli perché è tutto sotto controllo?
Non è complottismo, è saggezza.
Ho letto che nella Bibbia non c'è la parola "microchip".
E' vero ma voglio farvi notare che nella Bibbia non c'è scritto neanche carroarmato o mitragliatrice o ancora bomba atomica; allora bisogna pensare che le ultime guerre verranno combattute con le spade che erano le armi conosciute all'epoca di scrittura della Bibbia?
Come vedi non serve attaccarsi ad una parola, a un termine, ma bisogna contestualizzare gli eventi.
Oggi l'unico marchio CONOSCIUTO che verosimilmente corrisponde alla parola biblica è ilmicrochip.
Ovviamente se qualcuno ha idea che possa essere qualcos'altro, beh siamo qui per confrontarci

Shalom


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Giamba il 11.11.2019 alle ore 18:03:38

on 11/11/19 alle ore 13:25:13, tom_anad wrote:
Oggi l'unico marchio CONOSCIUTO che verosimilmente corrisponde alla parola biblica è ilmicrochip.
Ovviamente se qualcuno ha idea che possa essere qualcos'altro, beh siamo qui per confrontarci

Shalom


Quando ero giovane, mi ripetevano spesso una regola: parlare quando la Bibbia parla, tacere quando la Bibbia tace. Sapere che ci sarà un MARCHIO, come dice la Scrittura, non ci basta? Io dico che dovrebbe bastare, anche perché la storia della chiesa è piena di esempi di esempi di interpretazioni che poi si sono rivelate fasulle. Anche nel Medioevo si discuteva di marchio della bestia...
Ah, e comunque, visto che il famoso microchip sperimentato in Svezia altro non era che un chip NFC, siamo già tutti potenzialmente marchiati, basta possedere uno smarphone NFC.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.11.2019 alle ore 18:06:50
Vediamo un po' di capirci qualcosa, il testo è questo.

11 Poi vidi un'altra bestia, che saliva dalla terra, e aveva due corna simili a quelle di un agnello, ma parlava come un dragone.
12 Essa esercitava tutto il potere della prima bestia in sua presenza, e faceva sì che tutti gli abitanti della terra adorassero la prima bestia la cui piaga mortale era stata guarita. 13 E operava grandi prodigi sino a far scendere fuoco dal cielo sulla terra in presenza degli uomini. 14 E seduceva gli abitanti della terra con i prodigi che le fu concesso di fare in presenza della bestia, dicendo agli abitanti della terra di erigere un'immagine della bestia che aveva ricevuto la ferita della spada ed era tornata in vita. 15 Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. 16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. 17 Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.
18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d'uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 11.11.2019 alle ore 18:35:28

on 11/11/19 alle ore 18:03:38, Giamba wrote:
Quando ero giovane


off topic

mica adesso sei vecchio

???  :-)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.11.2019 alle ore 22:02:41

on 11/11/19 alle ore 18:03:38, Giamba wrote:
Ah, e comunque, visto che il famoso microchip sperimentato in Svezia altro non era che un chip NFC, siamo già tutti potenzialmente marchiati, basta possedere uno smarphone NFC.


lo smartphone non c'entra nulla perché l'RFID non è impiantato nel corpo altrimenti già le carte di credito sarebbero un marchio.
Riguardo ai falsi allarmi del passato ti dò ragione, ma oggi tutti siamo concordi (anche se nessuno è certo) che siamo veramente al tempo della fine.
Quindi il confronto con il passato non regge perché adesso dobbiamo veramente preoccuparci.
Ho ripetuto più volte il compito della sentinella per far comprendere che chi ha il ruolo e  gli strumenti per avvisare è tenuto a farlo, non si tratta di allarmismo o teoria del complotto, è un'ordine biblico.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 26.11.2019 alle ore 15:07:25
Come tutte le altre nazioni. L'Empio sta ricostruendo ciò che era perduto per sedervi e mostrarsi dio?

Dovrebbe, però, considerare che l'Eterno è molto più potente di tutti gli altri ed usa, addirittura, i suoi nemici per portare a termine il suo piano: così facendo non avrà grossi ostacoli ed attraverso  una "potenza d'errore perché credano alla menzogna", avranno usato la loro forza in favore del Regno.

Nessuno è in grado di fermare il piano di Dio, o si lavora con Cristo alla costruzione del Regno o si lavora con l'Empio alla distruzione del mondo. Entrambi i comportamenti portano ad un unico risultato: "sia fatta la tua volontà".

Potrebbe essere un modo per inquadrare certi fatti?

https://i.postimg.cc/59BgLqNB/75513546-2708992879144524-841209073369088000-n.jpg (https://postimages.org/)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 27.11.2019 alle ore 07:12:36
https://f7td5.app.goo.gl/ybiJrp

Voglio condividere questo articolo con gli utenti di questo  forum

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.11.2019 alle ore 08:20:29
Copio ed incollo un brano della newsletter da parte dei messianici in Israele

La Dichiarazione Balfour — il frutto di 12 mesi di intense trattative tra funzionari del Ministero degli Esteri, il Primo Ministro britannico David Lloyd George e i principali sionisti britannici — è stata rilasciata da Arthur James Balfour, il ministro degli Esteri britannico, a Lord Walter Rothschild, un leader ebreo britannico che era di trasmettere la notizia alla Federazione sionista di Gran Bretagna e Irlanda.



Ecco il testo completo:

Ufficio estero,
2 novembre 1917.

Caro Lord Rothschild,

Mi fa molto piacere comunicarti, a nome del governo di Sua Maestà, la seguente dichiarazione di simpatia per le aspirazioni sioniste ebraiche che è stata presentata e approvata dal Gabinetto.

“L'opinione del governo di Sua Maestà è favorevole all'istituzione in Palestina di una casa nazionale per il popolo ebraico e farà del suo meglio per facilitare il raggiungimento di questo oggetto, essendo chiaro che non dovrà essere fatto nulla che possa pregiudicare i diritti civili e religiosi delle comunità non ebree esistenti in Palestina o i diritti e lo status politico di cui godono gli ebrei in qualsiasi altro paese ”.

Le sarei grato se volessi portare questa dichiarazione a conoscenza della Federazione sionista.

Cordiali saluti,

Arthur James Balfour


IL TESTO ORIGINALE

Here is the complete text:

Foreign Office,
November 2nd, 1917.

Dear Lord Rothschild,

I have much pleasure in conveying to you, on behalf of His Majesty's Government, the following declaration of sympathy with Jewish Zionist aspirations which has been submitted to, and approved by, the Cabinet.

“His Majesty's Government view with favour the establishment in Palestine of a national home for the Jewish people, and will use their best endeavours to facilitate the achievement of this object, it being clearly understood that nothing shall be done which may prejudice the civil and religious rights of existing non-Jewish communities in Palestine, or the rights and political status enjoyed by Jews in any other country”.

I should be grateful if you would bring this declaration to the knowledge of the Zionist Federation.

Yours sincerely,

Arthur James Balfour

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.11.2019 alle ore 10:08:38
Caro fratello marmar,
Secondo te questa direttiva è stata applicata in Israele oggi?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 28.11.2019 alle ore 10:41:53
Questa non è una delle solite fake news dei "complottisti"!

https://it.businessinsider.com/un-microchip-sotto-la-pelle-per-dire-addio-a-chiavi-carte-di-credito-e-prendere-lautobus-il-boom-svedese/?ref=fbpr&fbclid=IwAR2b8qgBX91Pk_ibAZUUg9o2PVmV4J0n7NSgNk23aIwCkWTPhgCM58mG-bc

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.11.2019 alle ore 11:14:16
caro fratello New,

come anche tu leggi ci sono due correnti di pensiero presenti tra i frequentatori del post; chi considera il microchip sottocutaneo (RFID) solo l'evoluzione della tecnologia e chi invece, come me, ne starà lontano perché ritenuto il possibile marchio della bestia, e che nel dubbio meglio evitare.

noi siamo definiti complottisti, ma vorrei chiedere a chi usa questo termine, complottisti  di cosa?

Che complotto può fare ovvero in che complotto può partecipare un evangelico?

Noi siamo solo prudenti come serpenti e semplici come colombi, altro che complottisti.

Se crediamo che il ritorno di Cristo è veramente imminente, cosa può essere il marchio?

E anche se non fosse il microchip che peccato ho fatto a rifiutarlo, e se invece è chi lo ha preso che peccato ha fatto?  .......a voi la risposta

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.11.2019 alle ore 11:42:04
Per quanto riguarda la direttiva arrivano poche notizie ben filtrate e non sono in grado di sapere quale sia la realtà dei fatti. Non è possibile conoscere nemmeno quella italiana, figuriamoci quella israeliana. Poco m'interessa, comunque, l'importante è che il piano di Dio vada avanti.

Per quanto riguarda il microchip mi guardo bene dall'indossarlo perché sarebbe un ulteriore mezzo di controllo, ed a me non piace affatto.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.11.2019 alle ore 11:48:01
L'intera newsletter potete trovarla qui. Mi sembra molto interessante, per questo l'ho caricata su un server, sperando di non violare nessuna regola, anche perché sono sicuro che chi l'ha scritta ha tutto l'interesse a divulgarla quanto più possibile.

La potete scaricare da qui:

www.marmari.org/BALFOUR.rtf

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 28.11.2019 alle ore 12:40:57

on 11/28/19 alle ore 11:14:16, tom_anad wrote:
noi siamo definiti complottisti, ma vorrei chiedere a chi usa questo termine, complottisti  di cosa?

A mio avviso intendono dirci che cerchiamo a tutti i costi un inesistente complotto occulto in certi avvenimenti attuali che forzatamente applichiamo a predizioni bibliche.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 28.11.2019 alle ore 13:28:16

on 11/28/19 alle ore 12:40:57, New wrote:
A mio avviso intendono dirci che cerchiamo a tutti i costi un inesistente complotto occulto in certi avvenimenti attuali che forzatamente applichiamo a predizioni bibliche.



quindi per non essere complottisti bisogna dormire, o meglio usando parole bibliche avere occhi e non vedere, avere orecchi e non udire

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 02.12.2019 alle ore 11:52:45

on 11/26/19 alle ore 15:07:25, Marmar wrote:
Come tutte le altre nazioni. L'Empio sta ricostruendo ciò che era perduto per sedervi e mostrarsi dio?

Dovrebbe, però, considerare che l'Eterno è molto più potente di tutti gli altri ed usa, addirittura, i suoi nemici per portare a termine il suo piano: così facendo non avrà grossi ostacoli ed attraverso  una "potenza d'errore perché credano alla menzogna", avranno usato la loro forza in favore del Regno.

Nessuno è in grado di fermare il piano di Dio, o si lavora con Cristo alla costruzione del Regno o si lavora con l'Empio alla distruzione del mondo. Entrambi i comportamenti portano ad un unico risultato: "sia fatta la tua volontà".

Potrebbe essere un modo per inquadrare certi fatti?

https://i.postimg.cc/59BgLqNB/75513546-2708992879144524-841209073369088000-n.jpg (https://postimages.org/)


Che ci siano ebrei massoni è fuori di dubbio.
Questa foto con la stessa scritta l'ho vista  su un blog, al posto di Netanyahu però c'era Golda Meir.

Secondo me, più che un modo per inquadrare i fatti, è un tentativo di calunniare e delegittimare lo Stato Ebraico, se poi la fonte è Repubblica... un nome una garanzia.



Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 02.12.2019 alle ore 23:05:11

on 12/02/19 alle ore 11:52:45, ester2 wrote:
Che ci siano ebrei massoni è fuori di dubbio.
Questa foto con la stessa scritta l'ho vista  su un quotidiano di Macerata, mi pare, al posto di Netanyahu però c'era Golda Meir.

Secondo me, più che un modo per inquadrare i fatti, è un tentativo di calunniare e delegittimare lo Stato Ebraico, se poi la fonte è Repubblica... un nome una garanzia.

:good: :good: :good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.12.2019 alle ore 14:17:22
Fb mi ha ricordato un post che feci esattamente 3 anni or sono. Lo postai su Fb, ora lo posto qui.


PATENT PENDING.
Umanità con mente nuova, brevettata direttamente dalle elites globali attraverso media, scuola ed intellettuali.
Atmosfera nuova, brevettata da militari e multinazionali per essere fine ai loro interessi.
Piante nuove, brevettate dall'industria chimica farmaceutica per controllare la produzione alimentare.
Quanto resta della vecchia creazione? Viviamo in  un mondo 2.0 da contrapporre al precedente che abbiamo ereditato e che, sicuramente, non potrà essere migliore. Nemmeno per i pochi privilegiati lo sarà, ma è un prezzo da pagare per mantenere il loro stato.
E' comunque di un'illusione che si nutrono, il loro tempo è scaduto, ed anche chi gli garantiva il potere dall'alto lo vede finire, il suo mandato è a termine, ha perso e deve cedere lo scettro, ed i padroni del mondo che lo onorano, seguiranno la sua fine.
Quando il vero Re del mondo si presenterà per rivendicare il potere che gli spetta s'illudono di poterlo affrontare con i mezzi in uso su questa terra, anche i più usuali, come invadere il suo territorio, o mostrare che ormai quaggiù di ciò che aveva creato non c'è più nulla.
Tutta la terra è "nuova" e di loro proprietà. E' ormai una loro creazione, non più la sua, quindi, legalmente, non ha più nessun diritto su di essa. A questo scopo si è scatenata una corsa contro il tempo, si deve occupare, assoggettare, cambiare, prima di tutto le menti della gente; sicuramente cosa non facile e lunga.
Ma c'è anche un altro ostacolo insormontabile, ed è quello delle menti già rinnovate, quelle che seguono la scena del mondo da un punto di vista diverso, che è lo stesso di chi creò questo mondo, e lo fece molto buono, prima che il nemico lo riducesse nelle condizioni attuali.
Quelli non si cambiano, sono inarrivabili e numerosissimi, sarebbe un errore dedicare risorse per provarci; quindi la strategia usata fino ad oggi è di agire di nascosto.
Se poco si può nascondere a quelli che hanno chiari i "segni dei tempi", molto si può occultare a chi non li vede, anche se ormai sono evidentissimi. Per questo c'è da attendere l'evento unico nella storia, che li toglierà da questo mondo.
Quando non saranno più qui, finirà l'intralcio, potrà essere gettata la maschera, e chi ha il controllo del mondo potrà agire usando tutta la sua arroganza e violenza, anche per salvare il salvabile, dal suo punto di vista.
Milleduecentosessanta giorni, non uno in più, non uno in meno, è perfettamente inutile che lotti per avere la sua rivincita, perché non l'avrà, nessuna autorità gli è riconosciuta, dovrà mollare tutto.
Anche i suoi aguzzini, marchiati sulla fronte e sulla mano destra, quelli che mettono a dura prova la qualità della vita degli esseri umani, lo seguiranno. Definitivamente; senza alcun appello.
Allora, una volta liberati il cielo e la terra dalla sua disgraziata presenza, riprenderà il piano originale della creazione, interrotto molto tempo fà. Questa volta arriverà a buon fine e sarà una benedizione inimmaginabile per tutti.
Ciò che sta accadendo era impensabile solo un po' di tempo fa, ed ora lo vediamo con i nostri occhi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.12.2019 alle ore 18:21:28
Matteo 16:25 e paralleli

Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per amor mio, la troverà.


Colui che per salvare la vita, cioè per poter comprare da mangiare e non morire di fame, metterà il marchio, PERDERA' LA VITA.

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 26.12.2019 alle ore 13:33:23
Un caso, come tanti, ma che merita una riflessione profonda.

Questo è un brano estratto dall'articolo:

Delirio mistico in che senso?
Secondo logica, il delirio mistico può essere considerato tale solo dall’aver dichiarato di aver assistito a delle apparizioni di santi in su. E anche in quel caso io, nei panni dei medici, starei molto attenta a specificare bene cosa intendo. Altrimenti, tra i viaggi dei pellegrini a Lourdes e a Medjugorje, o con il miracolo di San Gennaro a Napoli, mezza Italia ( e forse di più) dovrebbe essere rinchiusa nei reparti di psichiatria. Continueremo a seguire questa storia perché rivela quanto sia facile fare quel che si vuole del sistema democratico, se non vi sono dei giornalisti, e molti cittadini, che tengono gli occhi maledettamente aperti.


Non so quanto credibile sia il link, ma una tendenza generale verso tali comportamenti penso sia innegabile, visti anche alcuni recenti fatti di cronaca.   Domandiamoci cosa potrebbe accadere in moltissime delle nostre denominazioni che si rifanno al pentecostalismo.

Questo il link all'intero articolo, che ripeto, deve essere preso con le pinze, fino a prova contraria.

http://www.cronacaossona.com/2019/12/26/bambini-rubati-e-tso-alle-madri-che-si-ribellano-ma-cosa-succede-a-milano/?fbclid=IwAR2eve9a8_wSmv3tEYh79zu3_vIEnZ4ejtPdPibgSTsp_uB_2_Yih5VUZMk

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 28.12.2019 alle ore 21:54:08
Interessante:

https://voxnews.info/2019/11/12/il-papa-ci-ha-venduto-allislam-100-studiosi-cattolici-firmano-documento-anti-bergoglio/?fbclid=IwAR0Ln9x3qhz2mcXXD3ml_dwPNLQkbYxazQKvifShyvMFQcJtAKXhPlpik8Q

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 06.01.2020 alle ore 09:49:50
IL MARCHIO DELLA BESTIA SUPERNATURAL
UFO E ALTRI SEGNI SUPERNATURALI

https://www.youtube.com/watch?v=1FXt0k-CQq8&fbclid=IwAR3r8F3hSS92nvWQCtphEZTO6USsdm5BESNOnxp0u5MfxPQhFbBe-w7mK14&app=desktop

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 07.01.2020 alle ore 18:08:57
A proposito di marchio, siamo certi dell'esatta traduzione della N.R. che riporta in APOCALISSE 13:16:

Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

Siamo certi che la parola OBBLIGO' sia la più adatta? Ci vorrebbe un grecista.

Mi è venuto un dubbio guardando qui:

https://biblehub.com/interlinear/revelation/13-16.htm

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 08.01.2020 alle ore 12:09:51

on 01/07/20 alle ore 18:08:57, Marmar wrote:
Siamo certi che la parola OBBLIGO' sia la più adatta? Ci vorrebbe un grecista.

Non sono un grecista, ci vorrebbe Asaf o Andreiu.
Copio e incollo dal dizionario Strong:

ποιέω (poieô)
a quanto pare una forma prolungata di una parola primaria obsoleta
TDNT - 6: 458,895
Numero Strong: G4160
verbo
1) fare (nel senso creare)
1a) con i nomi di cose fatte, produrre, costruire, formare, plasmare, eccetera
1b) essere gli autori di, la causa
1c) rendere pronto, preparare
1d) produrre, portare
1e) acquisire, provvedere una cosa per sé stesso
1f) fare una cosa da qualcosa
1g) rendere uno qualcosa
1g1) costituire o nominare
1g2) dichiarare
1h) mettere qualcuno avanti, condurlo fuori
1i) far fare qualcosa a qualcuno
1j) essere gli autori di una cosa (causare)
2) fare (nel senso agire)
2a) agire giustamente, fare bene
2a1) eseguire
2b) fare una cosa a qualcuno
2b1) fare a qualcuno
2c) con designazione di tempo: passare, trascorrere
2d) celebrare, tenere
2d1) rendere pronto, e così allo stesso tempo istituire, la celebrazione della Pasqua
2e) compiere: una promessa

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.01.2020 alle ore 14:18:23
Le altre traduzioni, infatti, non usano obbligare, come la N.R.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 08.01.2020 alle ore 16:07:05
Copio e incollo da La Parola:

Apocalisse 13:16
E faceva sì, s'intende: la seconda bestia, che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte;
Si solevan segnare con ferro rovente gli schiavi appartenenti ad un padrone; segnar con un tatuaggio i soldati militanti sotto un capo o i devoti di talune divinità. Gli eletti di Dio portano in fronte il sigillo divino Apocalisse 7:3; 9:4. Il falso profeta esige che tutti, senza distinzione, portino 'il marchio cioè il nome della bestia o il numero del suo nome'. Questo segno palese, ben visibile a tutti, d'appartenenza alla prima bestia, non è impresso per forza poiché lo si può ricevere Apocalisse 14:9,11; 19:20; 20:4 o rifiutare; ma non si può restar neutri o nascosti; ognuno deve decidersi e prendere il proprio posto nella gran battaglia.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 08.01.2020 alle ore 16:57:46
Al di la della traduzione che pare non dica "obbligare" resta il fatto che chi lo rifiuta non potrà né comprare né vendere.
Questa condizione appare possa essere l'obbligo  nel senso che la persona per non morire di fame è  "come obbligato" a prenderlo.
Noi però lo rifiutiamo perché sappiamo cosa ne consegue.

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.01.2020 alle ore 17:51:15
E se fosse che uno il marchio se lo ritrova, anche a sua insaputa, a causa delle sue opere?

Non so se il testo possa sostenere tale ipotesi, proverò ad indagare, chissà.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 08.01.2020 alle ore 20:28:03

on 01/08/20 alle ore 17:51:15, Marmar wrote:
E se fosse che uno il marchio se lo ritrova, anche a sua insaputa, a causa delle sue opere?

Non so se il testo possa sostenere tale ipotesi, proverò ad indagare, chissà.


sarebbe l'interpretazione simbolica/spirituale. Però resta la condizione "fisica" cioè il fatto che chi non c'è l'ha non può comprare e vendere.
In presenza di un marchio spirituale come si potrebbe attuare tale limitazione che riguarda un agire prettamente fisico/oggettivo.

Ragionevolmente sarebbe da scartare.
comunque continuiamo ad indagare come giustamente hai osservato.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.01.2020 alle ore 21:43:18
Pensiamo al mondo attuale.

Se non siamo in regola con il pensiero "mainstream" non siamo ben accetti dal potere costituito.

Facciamo un passo avanti: pensiamo al punteggio social, che credo sia già in vigore in Cina. Ogni cittadino ha un voto che gli viene attribuito in base al suo comportamento pro o contro il sistema. Più il punteggio risulta basso, meno diritti si hanno, e più si scende in basso nella scala sociale.

Chi non si adegua non avrà più voce, sarà emarginato, non potrà più partecipare alla vita sociale, non avrà più possibilità di dedicarsi al commercio o di diventare imprenditore. Non potrà più avere un lavoro  dignitoso. Avrà problemi anche tutta la sua famiglia.

Non c'è nulla di nuovo, è già capitato nel famoso ventennio. Non è detto che sia negata del tutto la possibilità di avere del cibo, da racimolare in qualche modo; infatti l'accento del testo è messo sul commercio, ma potrebbe essere allargato anche ad altri aspetti.

In tali condizioni le persone sono portate istintivamente ad aderire in qualche modo alle politiche in atto, ma non credo che nemmeno questo sia decisivo, per una condanna divina, perché potrebbe essere frutto di forza maggiore.

Il testo, secondo me, è chiaro: si tratta di adorazione, e chi, in qualche modo, adora la bestia portando la sua opera in modo pratico o teorico, senza rendersene conto, riceve quel marchio. Saranno anche quelle persone che sono vittime dell'"efficacia dell'errore" inviata direttamente da Dio, in modo che la loro colpa non possa essere perdonata, troppo grande e volontaria; consapevole.

Si tratta di persone che sono dedicate totalmente alla bestia, che mettono in pratica la volontà della bestia, ed obbediscono ciecamente alla sua legge.

C'è un parallelo in Deuteronomio 6.
5 Tu amerai dunque il SIGNORE, il tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta l'anima tua e con tutte le tue forze. 6 Questi comandamenti, che oggi ti do, ti staranno nel cuore; 7 li inculcherai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua, quando sarai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai. 8 Te li legherai alla mano come un segno, te li metterai sulla fronte in mezzo agli occhi 9 e li scriverai sugli stipiti della tua casa e sulle porte della tua città.

In questo caso si legano sulla mano e sulla fronte i precetti di Dio, la sua legge, per avere diritto ad entrare e restare nella terra promessa. Analogamente il falso messia metterà in atto un sistema simile, destinato però al fallimento.

Anche in Dt 11:18; Eso 13:09; e 13;16 si torna sull'argomento, così come fa Apocalisse.

Non lapidatemi, è solo un'ipotesi.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 08.01.2020 alle ore 22:43:14
Ipotesi molto interessante.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 09.01.2020 alle ore 14:42:44

on 01/08/20 alle ore 17:51:15, Marmar wrote:
E se fosse che uno il marchio se lo ritrova, anche a sua insaputa, a causa delle sue opere?

Non  penso che uno possa a sua insaputa trovarsi applicato quel marchio perché sembra che prima avrebbe dovuto aver adorato la bestia:

Essa esercitava tutto il potere della prima bestia in sua presenza, e faceva sì che tutti gli abitanti della terra adorassero la prima bestia la cui piaga mortale era stata guarita. - Apocalisse 13:12

Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. - Apocalisse 13:15

Seguì un terzo angelo, dicendo a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano, - Apocalisse 14:9

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.01.2020 alle ore 23:09:15

Quote:
Marmar scrive:
Il testo, secondo me, è chiaro: si tratta di adorazione, e chi, in qualche modo, adora la bestia portando la sua opera in modo pratico o teorico, senza rendersene conto, riceve quel marchio. Saranno anche quelle persone che sono vittime dell'"efficacia dell'errore" inviata direttamente da Dio, in modo che la loro colpa non possa essere perdonata, troppo grande e volontaria; consapevole.

Si tratta di persone che sono dedicate totalmente alla bestia, che mettono in pratica la volontà della bestia, ed obbediscono ciecamente alla sua legge.


Concordo che si tratta di adorazione e appunto perché è così è impensabile che ciò possa avvenire senza rendersene conto.

Mi spiego meglio; chi adora la bestia sicuramente non si rende conto che prende il marchio poichè tutto quello che la bestia propone per lui è giusto.
Però non è un non rendersi conto del marchio, bensì del suo significato e della sua conseguenza.

Faccio un esempio: Noi credenti per la maggior parte (almeno spero) siamo consapevoli e contrari al microchip, però vediamo sui media che nel nord Europa e in America la gente corre a metterlo e addirittura crede di essere speciale rispetto a chi non l'ha messo.
Questo potrebbe essere un non rendersi conto del significato e non del gesto che è consapevole.

Quindi la condizione principale per la condanna è la volontà nel ricevere il marchio abbinata alla volontà di adorare la bestia e la sua immagine.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 14.01.2020 alle ore 08:09:28
Babilonia la grande?

Meriterebbe saperne di più su questo:

https://mednat.news/filosofia/Vaticano-proprietario-di-Stati-Uniti_america.pdf


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 14.01.2020 alle ore 20:12:57
indubbiamente inquietante,

un pochino incomprensibile per i neofiti del trust con i suoi tecnicismi e risvolti antietici.

comunque concordo sul fatto che bisognerebbe approfondire e anche acquisire altra documentazione e pareri.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 15.01.2020 alle ore 14:17:07
"un pochino incomprensibile......

Alla faccia, come si suol dire. Alzi la mano, chi con modestia, afferma di capire almeno un poco.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 15.01.2020 alle ore 21:18:56
Per approfondire ed acquisire altre informazioni, provate a digitare in google il nome del giudice Anna Von Reitz, anche se questo - credo ci allontani dal tema di questo topic.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 18.01.2020 alle ore 22:00:03

on 01/15/20 alle ore 14:17:07, Leona wrote:
"un pochino incomprensibile......

Alla faccia, come si suol dire. Alzi la mano, chi con modestia, afferma di capire almeno un poco.


Quello del Trust è un'argomento tecnico/giuridico alla portata dei soli addetti ai lavori.
Peraltro la traduzione dall'inglese è fatta male e poco scorrevole.

Comunque ritengo che pur volendo riassumere con un linguaggio comprensibile a tutti, arriveremo alla trattazione di un argomento completamente o.t..

personalmente ritengo di tornare al marchio della bestia.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 19.01.2020 alle ore 08:51:24
Cosa ne pensate di questo progetto?

https://www.corriere.it/tecnologia/20_gennaio_18/amazon-pagamenti-mano-palmo-pagare-0062ffb0-3a0d-11ea-8796-7f243723a56b.shtml

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.01.2020 alle ore 12:55:58
guarda caso c'è sempre di mezzo la mano

ovviamente per funzionare il malcapitato deve consentire al gestore di acquisire i suoi dati biometrici relativi alla mano.

Anche in questa ipotesi c'è il consenso a ricevere il  marchio che consisterebbe nella scannerizzazione della mano.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 19.01.2020 alle ore 13:06:42
Manca la fronte.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.01.2020 alle ore 14:06:53

on 01/19/20 alle ore 13:06:42, Marmar wrote:
Manca la fronte.


vero, manca la fronte.

però la parola dice "o" sulla mano "o" sulla fronte.

La mano anche da sola soddisfa il dettame biblico, anche se giustamente c'è anche la fronte come possibile "luogo" ove mettere il marchio.

Per ultimo potremmo avere congiuntamente due varianti del marchio, ed esattamente quello dell'RFID e quello in corso di sperimentazione di Amazon.
La scrittura parla di marchio e non spiega quale esso sia.
Quindi qualunque marchio approvato dall'anticristo si può identificare con il 666


è un pensiero.....
shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 19.01.2020 alle ore 17:03:12
Se questo metodo venisse introdotto, per un cristiano è lecito oppure no utilizzarlo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.01.2020 alle ore 17:59:38

on 01/19/20 alle ore 17:03:12, New wrote:
Se questo metodo venisse introdotto, per un cristiano è lecito oppure no utilizzarlo?


coerentemente con il mio precedente "pensiero" NO, non è lecito.

Teniamo anche conto che la consapevolezza che tale azione possa essere l'accondiscendenza alla ricezione del marchio, di per sé è vietato.

Romani 14:14
Io so e sono persuaso nel Signore Gesù che nulla è impuro in se stesso; però se uno pensa che una cosa è impura, per lui è impura.



shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 19.01.2020 alle ore 18:44:59
Credo che Tom_anad  abbia toccato il tasto giusto.

se uno pensa che una cosa è impura, per lui è impura.

Non è detto che per un altro lo sia. Per me, per esempio, tale sistema non avrebbe nulla di diverso dalla tessera bancomat.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 19.01.2020 alle ore 22:13:57
Il bello della libertà.

Comunque il passo da me citato si riferisce prioritariamente al cibo, che è tutto purificato dalla Parola del Signore.
Un pochino diverso è il 666 che non è  purificato, ma vietato ai credenti.

Poi ognuno vede il male dal suo modo di pensare.
Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 20.01.2020 alle ore 12:22:40
A mio avviso il problema potrebbe essere che molti si troverebbero nel dubbio e allora, in base a Romani 14:23, sarebbero tutti colpevoli?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.01.2020 alle ore 12:33:46
Chi è guidato dallo S. S. non pecca.

Secondo voi come si spiega che tutti quelli che sono convertiti a Cristo non la pensano nello stesso modo? Solo una parte di loro che ha le stesse idee ha veramente ricevuto il dono dello S.S.?

Ma allora quale gruppo fra i moltissimi è quello giusto? Ovviamente il nostro? Quello composto da chi la pensa come noi?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.01.2020 alle ore 12:34:00

on 01/20/20 alle ore 12:22:40, New wrote:
A mio avviso il problema potrebbe essere che molti si troverebbero nel dubbio e allora, in base a Romani 14:23, sarebbero tutti colpevoli?


Ma chi ha dei dubbi riguardo a ciò che mangia è condannato, perché la sua condotta non è dettata dalla fede; e tutto quello che non viene da fede è peccato.
Lettera ai Romani 14:23


ho sbagliato a citare Romani 14.
Questo brano parla di cibo e non del marchio

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.01.2020 alle ore 12:38:45
Si parla di fede, il cibo è solo uno dei tanti argomenti cui applicarla.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 20.01.2020 alle ore 15:28:34

on 01/20/20 alle ore 12:34:00, tom_anad wrote:
ho sbagliato a citare Romani 14.
Questo brano parla di cibo e non del marchio

OK

on 01/20/20 alle ore 12:38:45, Marmar wrote:
Si parla di fede, il cibo è solo uno dei tanti argomenti cui applicarla.

A mio avviso in quel passo si parla di fede applicata ai principi di fede, ossia al fatto che ogni cosa purificata da Dio è pura, vedi Atti 10:15 ecc., ma per quel marchio non c'è possibilità di purificazione, in altre parole o è o non è.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.01.2020 alle ore 15:37:49
:good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.01.2020 alle ore 15:38:43
Ok, ma la mia mano cos'ha a che fare con il marchio?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.01.2020 alle ore 15:43:03
Sai quando avrà a che fare con il marchio?

Quando sarà necessario acquisire i dati biometrici della mano per POTER COMPRARE E VENDERE

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.01.2020 alle ore 21:25:50
Ci sono innumerevoli post che parlano del "charagma" una parola che ricorre solo in Apocalisse e solo in relazione al marchio della bestia.

In quei post vi sono persone che vedono quel marchio, timbro, impronta, come qualcosa di visibile che tutti dovranno avere per comprare o vendere, come se alla cassa del supermercato dovesse essere esibito.

La lettura della mano, oppure dell'iride, oppure l'impronta vocale, non sono, e nemmeno hanno nessun timbro, marchio o impronta che proviene dalla bestia. La mia mano è la stessa, un po' invecchiata rispetto a 50 anni fa, ma non ha nulla a che vedere con la bestia.

Se poi si guarda ai dati biometrici, sarebbe davvero un bel problema, tutte le volte che ci facciamo qualche esame attraverso il SSN, i nostri dati finiscono nella pancia di qualche computer, in qualche posto, e sono a completa disposizione di chi li può guardare, e non credo che chi lavora per la bestia ne possa essere escluso.

Tutte le volte che usiamo qualche social media, tutto ciò che scriviamo, le nostre foto, le nostre amicizie, i nostri hobby, le nostre malattie, e tutto ciò che ci riguarda entrano a far parte di qualche data base, che gli addetti ai lavori possono tranquillamente consultare, ogni qual volta lo vogliano.

Spero che non crediate che WhatsApp sia stato fatto perché hanno a cuore il nostro bisogno di comunicare. Così è anche per tutto il resto.

Ci fu uno scandalo un po' di anni fa che riguardava i chip dei processori usati nelle schede CPU delle centrali telefoniche numeriche, dove io lavoravo. Noi addetti ai lavori non ne sapevamo nulla, ma all'interno di quei chip era previsto un algoritmo che poteva fare in modo che chi era a conoscenza del sistema, potesse ascoltare le telefonate dei clienti.

E' notizia di ieri che esiste una APP che può fare il riconoscimento facciale di miliardi di persone, basta postare la foto di un volto, e subito si ha nome cognome ed indirizzo della persona in foto. L'archivio di volti è in continuo aumento. Pare che vogliano renderla illegale, ma ormai esiste.

Pareva fantascienza il serial "Person of Interest" ma in Cina ormai è superato. Camminando per strada il riconoscimento facciale operato dalle telecamere ed il soft cui sono collegate, può riconoscerci e tracciare ogni nostro movimento. Così anche per i cellulari, ovviamente.

Siamo tutti schedati, se gli interessiamo, se non gli interessiamo allora può darsi che ci lascino in pace, finché le cose non cambieranno.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 20.01.2020 alle ore 21:52:25
ritorno ad un mio vecchio pensiero che è anche un vecchio post:

QUALUNQUE COSA CHE SARA' RESA OBBLIGATORIA E  CHE AVRA' A CHE FARE CON LA MANO O LA FRONTE E SENZA LA QUALE NON POTREMO NE COMPRARE NE VENDERE SARA' IL MARCHIO DELLA BESTIA, IL 666

Non facciamo la gara a disegnarlo oppure ad immaginarlo poichè non è necessario.

Alla stessa maniera non sminuiamo la portata del marchio giocando e ironizzando sulle macchiavellerie elettroniche già presenti e che arriveranno in seguito.

A mio avviso l'errore è far finta di niente e che tutto va avanti normalmente.
L'uomo sta arrivando, o è già arrivato a volersi sostituire a Dio e questo il Signore non lo permetterà.
E' l'ora, cerchiamo di essere  pronti, il Signore torna.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 20.01.2020 alle ore 23:21:35

Quote:
QUALUNQUE COSA CHE SARA' RESA OBBLIGATORIA E  CHE AVRA' A CHE FARE CON LA MANO O LA FRONTE E SENZA LA QUALE NON POTREMO NE COMPRARE NE VENDERE SARA' IL MARCHIO DELLA BESTIA, IL 666


E' vero, è un tuo pensiero, il mio, come quello di moltissimi altri è diverso.

Siamo liberi, ognuno può avere il suo pensiero, credo che questo sia talmente grande che non siamo ancora pronti per comprenderlo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Leona il 20.01.2020 alle ore 23:37:44
Caro Tom, concordo al 90% con quanto affermi:

"L'uomo sta arrivando, o è già arrivato a volersi sostituire a Dio e questo il Signore non lo permetterà"

Pensavo già che l'uomo voleva sostituirsi a Dio, quando alcuni decenni orsono, sono iniziati gli esperimenti sulla vita (procreazione) . Il 10% su cui dissento, è che l'uomo non arriverà mai a sostituirsi a Dio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.01.2020 alle ore 07:36:34

on 01/20/20 alle ore 23:21:35, Marmar wrote:
E' vero, è un tuo pensiero, il mio, come quello di moltissimi altri è diverso.

Siamo liberi, ognuno può avere il suo pensiero, credo che questo sia talmente grande che non siamo ancora pronti per comprenderlo.



caro Marmar, concordo con il concetto di libertà di pensiero,  ma la libertà di pensiero non può arrogarci il diritto di dire che 4+4 fanno 9 solo perché siamo liberi di pensare.
Quel qualcosa messo sulla mano o sulla fronte, senza il quale non potremo ne comprare ne vendere, E' IL MARCHIO, IL 666.
Questa affermazione va al di là del libero pensiero, è scrittura biblica.
Avere un pensiero diverso, che è possibile, significa non rispettare o non ubbidire, oppure non credere alle sacre scritture.

Andiamoci piano con il libero di pensiero, perché se vogliamo rimanere cristiani, la nostra libertà di  pensare  si ferma dove và in contrasto con la Parola.

Se siamo cristiani non possiamo andare oltre la Legge

shalom


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.01.2020 alle ore 09:28:46
Il tuo post precedente è il tuo numero 666  :-D :rotfl:

Siamo seri.

Tu dici: "se siamo cristiani non possiamo andare oltre la Legge"

Io direi: "se siamo cristiani SIAMO GIA' OLTRE LA LEGGE. (Paolo docet)

Il mio modo di vedere la cosa è più o meno questo:

https://i.postimg.cc/Gm5cFf1j/piramide.jpg (https://postimages.org/)

E' ovvio che non possiamo andare oltre ciò che è scritto, ma non vedo come con il mio modo di vedere ci stia andando.

Dobbiamo anche aggiungere che pure nel popolo ci sono persone che si schierano a favore della bestia, ed anch'esse ricevono un marchio, quindi: piccoli e grandi, schiavi e liberi.

Quel marchio, secondo il mio modestissimo punto di vista, è la bestia stessa che fa in modo che venga ricevuto, a seconda dell'impegno che si ha nel suo progetto

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 21.01.2020 alle ore 19:14:43
il tuo disegnino nella mia bibbia non c'è... bah.....

Riguardo al marchio abbinato al servizio che si offre alla bestia posso dire che non è scritturale.

Se noi non serviamo la bestia (e sono certo che non lo faremo), perché non potremo comprare o vendere?

cosa ci impedirà di fare la spesa o di andare a lavorare per avere il salario?

AP 13:16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. 17 Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.

Che significa farsi mettere un marchio?
Qui non si parla di sola ubbidienza che invece è citata in altri passi riferito a coloro che si erano inginocchiati e avevano adorato la bestia.
Il versetto 16 parla di un obbligo ..... riguardo al marchio e non di una scelta.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 21.01.2020 alle ore 21:27:24
Vai al testo greco, quando si entra così a fondo nei particolari non è più sufficiente una traduzione.

Sul fatto che nella Bibbia non ci sia quel disegnino, devo dire che hai ragione, non ci avevo pensato...

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 22.01.2020 alle ore 07:45:51
E faceva sì,

s'intende: la seconda bestia,

che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte;

Si solevan segnare con ferro rovente gli schiavi appartenenti ad un padrone; segnar con un tatuaggio i soldati militanti sotto un capo o i devoti di talune divinità. Gli eletti di Dio portano in fronte il sigillo divino Apocalisse 7:3; 9:4. Il falso profeta esige che tutti, senza distinzione, portino 'il marchio cioè il nome della bestia o il numero del suo nome'. Questo segno palese, ben visibile a tutti, d'appartenenza alla prima bestia, non è impresso per forza poichè lo si può ricevere Apocalisse 14:9,11; 19:20; 20:4 o rifiutare; ma non si può restar neutri o nascosti; ognuno deve decidersi e prendere il proprio posto nella gran battaglia.



tratto dai commenti de "la parola.net"


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.01.2020 alle ore 11:39:14
Che dire? E' possibile alla luce delle scritture?

https://www.youtube.com/watch?v=eXaQ8Mrx9mA&feature=share&fbclid=IwAR09aoQnBj1PCCOz3Q8OOYlNffcOB2qHD0Kmo3Ie8zuJkC4qyAq7GHmCWVo

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.01.2020 alle ore 11:45:06

on 01/22/20 alle ore 07:45:51, tom_anad wrote:
E faceva sì,

s'intende: la seconda bestia,

che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte;

Si solevan segnare con ferro rovente gli schiavi appartenenti ad un padrone; segnar con un tatuaggio i soldati militanti sotto un capo o i devoti di talune divinità. Gli eletti di Dio portano in fronte il sigillo divino Apocalisse 7:3; 9:4. Il falso profeta esige che tutti, senza distinzione, portino 'il marchio cioè il nome della bestia o il numero del suo nome'. Questo segno palese, ben visibile a tutti, d'appartenenza alla prima bestia, non è impresso per forza poichè lo si può ricevere Apocalisse 14:9,11; 19:20; 20:4 o rifiutare; ma non si può restar neutri o nascosti; ognuno deve decidersi e prendere il proprio posto nella gran battaglia.



tratto dai commenti de "la parola.net"


Mi meraviglio di ciò che scrivi, quando proprio alcune righe sopra affermavi che il mio disegnino non era nella Bibbia.

Il commento che riporti, invece, lo è?

E cosa ne pensi del fatto che il commento stesso parla di un segno sulla fronte dei credenti, anche quello sarà ugualmente visibile?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.01.2020 alle ore 13:54:15

on 01/29/20 alle ore 11:45:06, Marmar wrote:
Mi meraviglio di ciò che scrivi, quando proprio alcune righe sopra affermavi che il mio disegnino non era nella Bibbia.

Il commento che riporti, invece, lo è?

E cosa ne pensi del fatto che il commento stesso parla di un segno sulla fronte dei credenti, anche quello sarà ugualmente visibile?


mi sono limitato a postare un commento tratto da "la parola.net" citandone la fonte.

non è farina del mio sacco

:-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.01.2020 alle ore 13:59:00
caro Marmar, dopo la battuta entrando nel merito:

Gli eletti di Dio portano in fronte il sigillo divino Apocalisse 7:3; 9:4. Il falso profeta esige che tutti, senza distinzione, portino 'il marchio cioè il nome della bestia o il numero del suo nome'. Questo segno palese, ben visibile a tutti, d'appartenenza alla prima bestia, non è impresso per forza poichè lo si può ricevere Apocalisse

come vedi nel commento è ben chiaro che il sigillo di Dio è messo per volere del Signore a chi ne è degno e non è visibile poichè è un marchio spirituale.

Ma lo stesso commento dice che il marchio della bestia è ben visibile ed anche che non è impresso per forza poichè lo si può ricevere o rifiutare.

Perdonami ma il tuo appunto è stato troppo impulsivo e poco puntuale.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.01.2020 alle ore 16:33:32
E' il commento che dice ciò, il testo non dice che sarà ben visibile a tutti.

Dice che non si poteva né comprare né vendere, ma poi aggiunge che ci vuole intelligenza , ed è qualcosa che deve essere "calcolato". Non è qualcosa di palese.

Tu prendi per buoni i commenti che ti piacciono, non c'è nulla di strano, lo facciamo tutti. E' bene, però, cercare di ragionare con la propria testa, senza fretta, e dare tempo al tempo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.01.2020 alle ore 16:34:48

on 01/29/20 alle ore 11:39:14, Marmar wrote:
Che dire? E' possibile alla luce delle scritture?

https://www.youtube.com/watch?v=eXaQ8Mrx9mA&feature=share&fbclid=IwAR09aoQnBj1PCCOz3Q8OOYlNffcOB2qHD0Kmo3Ie8zuJkC4qyAq7GHmCWVo



Di questo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.01.2020 alle ore 18:35:52

on 01/29/20 alle ore 16:33:32, Marmar wrote:
E' il commento che dice ciò, il testo non dice che sarà ben visibile a tutti.

Dice che non si poteva né comprare né vendere, ma poi aggiunge che ci vuole intelligenza , ed è qualcosa che deve essere "calcolato". Non è qualcosa di palese.

Tu prendi per buoni i commenti che ti piacciono, non c'è nulla di strano, lo facciamo tutti. E' bene, però, cercare di ragionare con la propria testa, senza fretta, e dare tempo al tempo.



Cerchiamo di fare chiarezza.
Il commento del sito "laparola.net" sei stato tu a prenderlo per buono, e dopo averlo letto mi hai additato di contraddizione.


Quote:
marmar scrive:  Mi meraviglio di ciò che scrivi, quando proprio alcune righe sopra affermavi che il mio disegnino non era nella Bibbia.  

Il commento che riporti, invece, lo è?


Ho premesso che era un commento di terzi ed avevo citato la fonte, ma diversamente da molti, i commenti degli altri non li uso per confrontarmi con i  fratelli.


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 29.01.2020 alle ore 18:38:31
:no:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 29.01.2020 alle ore 19:36:23

on 01/29/20 alle ore 16:34:48, Marmar wrote:
Di questo?


ho guardato il video.
Il linguaggio è da censurare, ma i contenuti pienamente condivisibili.

Per affrontare il problema bisogna spostarsi sul piano economico/politico.

I due fronti del nuovo ordine mondiale hanno iniziato il confronto o meglio lo scontro.
Ne vedremo delle brutte perché in questo scontro ci saranno miliardi di morti innocenti.
Sarà forse l'inizio delle piaghe apocalittiche?

aspetto i vostri commenti.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 30.01.2020 alle ore 21:34:49

on 01/29/20 alle ore 18:38:31, Marmar wrote:
:no:



:friends: :friends:

tu sai che siamo fratelli...

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 01.02.2020 alle ore 10:32:21
Da "Messianic Bible" di stamattina.

Un'altra usanza nel giudaismo derivata dalla storia dell'Esodo: l'usanza di indossare tefillin.

La tefillina (filatteri) è un insieme di piccole scatole nere contenenti Scritture collegate da cinghie. Le scatole sono indossate sulla fronte e sul braccio e le cinghie sono avvolte intorno al braccio e alle dita. Questa usanza serve come promemoria per presentare la testa (pensieri), il cuore (sentimenti) e le mani (azioni) al Signore.

Questa pratica deriva dal seguente comando:

“Questa osservanza sarà per te come un segno sulla tua mano e un promemoria sulla tua fronte che questa legge del Signore deve essere sulle tue labbra. Poiché il Signore ti ha fatto uscire dall'Egitto con la sua potente mano ”. (Esodo 13: 9, vedi anche versetto 16)

Secondo la Scrittura, negli ultimi giorni, l'anti-Messia tenterà di costringere tutte le persone a prendere il suo segno, piuttosto che la Parola di Dio, sulla loro mano o sulla fronte, usurpando così il segno del legittimo posto di Dio nella nostra vita . (Rivelazione 13: 16–17)

Tuttavia, chi ama Dio resisterà al male e glorificherà il suo nome fino alla fine.

È a causa della perdurante misericordia di Dio che ha portato ognuno di noi fuori dall'oscurità che ci ha tenuti prigionieri. Baruch HaShem (Lodate il Signore)!

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 01.02.2020 alle ore 11:19:15
Giusto l'altroieri  mi sono imbattuto su questa scrittura(esodo 13:9), e l'ho subito accostata al marchio di apocalisse,  e facendo delle ricerche e ho scoperto l'uso di questi tefillin(di cui ne sconoscevo l'esistenza).
Vorrei rimarcare che queste scatole di cuoio sono materiali e  non spirituali e quando ho visto delle foto (dei cubi a base quadrata) mi hanno dato come l'impressione di un  dispositivo elettronico.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di New il 04.02.2020 alle ore 10:32:11
https://www.youtube.com/watch?v=pz6DSQlIWbQ

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 08.02.2020 alle ore 10:49:24
DA ASCOLTARE ATTENTAMENTE anche più di una volta. E poi magari continuiamo a guardare al microchip ed a concentrare su di esso la nostra attenzione, mentre tutto intorno ci sono mostri giganteschi che ci stanno divorando senza che nemmeno ci facciamo caso.

Se facciamo girare le nostre menti vedremo un mondo totalmente diverso, e potremo capire cose che di solito nemmeno pensiamo che esistano. Oggi comprare e vendere potrebbe avere un significato molto lontano da ciò che immaginiamo.

https://youtu.be/C0-Pif0H9PY

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 08.02.2020 alle ore 18:49:47
Ha centrato uno dei più grandi problemi che la società attuale ha in ordine al controllo globale delle masse. Aggiungerei che oltre al 5G c’è anche la raccolta  dei metadati, e se qualche operatore non rispetta interamente la normativa, anche del controllo dei profili  utenti.
Ci avviamo ad una dittatura globale, saremo controllati tutti ed in qualsiasi momento.
Farei a questo punto una distinzione tra controllo e marchiatura.
Tutto quello che il prof. Ha sostenuto è giusto ma non va minimamente a inficiare lo scopo  del  marchio che la bestia  porrà a coloro che lo avranno accettato prestando il loro assenso.
Noi cristiani non ci possiamo opporre al 5G ne tantomeno alla raccolta dati effettuata dai big del web, però possiamo opporci al marchio.
Il nemico per distogliere l’attenzione sulla pericolosità del marchio ci pone di fronte altri gravi problemi in modo da far passare sotto tono l’insidia prioritaria che lo stesso sta perpetrando contro l’umanità.
La limitazione della libertà è cosa diversa dalla marchiatura. Anticamente il marchio si apponeva al servo per dimostrare l’appartenenza al suo padrone.
Satana, tra  le tante malefatte, marchierà tutti coloro che si dichiareranno disponibili ad adorarlo, e questo accadimento è diverso dalla tematica, che pur se giusta, ha affrontato il professore.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 09.02.2020 alle ore 10:32:15

on 02/08/20 alle ore 18:49:47, tom_anad wrote:
Ci avviamo ad una dittatura globale, saremo controllati tutti ed in qualsiasi momento.
Farei a questo punto una distinzione tra controllo e marchiatura.


Il fatto che siamo tracciati, spiati, controllati è abbastanza  evidente, ma quello che vorrei far notare è questo: Con tutta la precisione che possono avere questi mezzi d'identificazione, ci possono essere sempre dei margini d'errore. Si potrebbe usare un dispositivo di un'altra persona per accedere alla rete, poi penso al riconoscimento facciale, e penso che anche qui  qualche errore sia possibile, poi penso a quelle persone che sono sprovviste di documenti di identificazione(esempio: extracomunitari che entrano nel nostro paese). Quello che voglio dire è che la sicurezza si può avere soltanto marchiando le persone internamente con dei dispositivi identificativi.  Il controllo è il fine della marchiatura e la marchiatura è il fine del controllo.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.02.2020 alle ore 11:02:13

Quote:
Il controllo è il fine della marchiatura e la marchiatura è il fine del controllo.


concordo pienamente con daleoe,   :good:

Non focalizziamoci solo sul controllo perché ai fini della salvezza non è dannoso, quel che uccide l'anima è il marchio, che allo stesso tempo garantisce il controllo.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 09.02.2020 alle ore 12:48:27
:good:

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.02.2020 alle ore 13:21:48
Chi è che marchia Dio o gli uomini?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.02.2020 alle ore 13:49:51

on 02/09/20 alle ore 13:21:48, Marmar wrote:
Chi è che marchia Dio o gli uomini?


dipende di quale marchio.

C'è il marchio  (o sigillo)  di Dio e c'è il marchio della bestia (666)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.02.2020 alle ore 14:05:04
il 666

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 09.02.2020 alle ore 17:20:18

on 02/09/20 alle ore 14:05:04, Marmar wrote:
il 666


La domanda è insidiosa, ma servirà a fare chiarezza.

Il “666” è il marchio che renderà obbligatorio la bestia che sale dalla terra (il falso profeta) AP 13:16

Premetto che personalmente non credo nel marchio cosiddetto “spirituale”, la scrittura  parla di un marchio fisico.
La parola non dice chi sarà materialmente a mettere il marchio, quindi bisogna capirlo dal contesto  biblico.
Dio, o meglio gli angeli, per ordine di Dio mettono  il  marchio sui santi poichè il Signore conosce i Suoi ed ha autorità per poterlo fare.
Questa autorità però non è permessa a satana (altrimenti avrebbe segnato tutti), il quale non può scegliere gli uomini ma devono essere gli uomini stessi a dichiararsi  suoi schiavi.
Ne deriva che satana non può mettere il marchio ma sarà l’uomo già suo schiavo ad eseguire il lavoro, ma solo ad una condizione, che l’uomo accetti di ricevere il marchio.
Questo significa che noi possiamo (dobbiamo) rifiutare il marchio anche se ciò avrà delle conseguenze sulla carne.
Servirebbe a questo punto un lungo studio su coloro che sono già oggi schiavi del peccato e quindi di satana ancora prima che arrivi il 666 - ma andremo o.t.
Gesù ci ricorda Matteo 10:28E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l'anima; temete piuttosto colui che può far perire l'anima e il corpo nella geenna.

Le conseguenze per chi non metterà il marchio sono descritte in AP 13:17, in Daniele 7:25, ecc..

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 09.02.2020 alle ore 22:04:21
Sei sicuro di fare chiarezza, tu, dopo 2000 anni di discussioni e nulla di definitivamente risolto? L'umanità stava aspettando Tom_Anad, per avere infine luce in modo definitivo? Oppure sarebbe meglio mettere avanti la prudenza di cui parlava Cristo, quando invitava alla modestia.

Tanto per avere un'idea.

13:16 καὶ ποιεῖ πάντας, τοὺς μικροὺς καὶ τοὺς μεγάλους, καὶ τοὺς πλουσίους καὶ τοὺς πτωχούς, καὶ τοὺς ἐλευθέρους καὶ τοὺς δούλους, ἵνα ⸀δῶσιν αὐτοῖς ⸀χάραγμα ἐπὶ τῆς χειρὸς αὐτῶν τῆς δεξιᾶς ἢ ἐπὶ τὸ μέτωπον αὐτῶν,

καὶ ποιεῖ  
E fa in modo tale che

πάντας, τοὺς μικροὺς καὶ τοὺς μεγάλους, καὶ τοὺς πλουσίους καὶ τοὺς πτωχούς, καὶ τοὺς ἐλευθέρους καὶ τοὺς δούλους,
tutti i piccoli e i grandi e i ricchi e i poveri e i liberi e gli schiavi

ἵνα ⸀δῶσιν αὐτοῖς ⸀χάραγμα ἐπὶ τῆς χειρὸς αὐτῶν τῆς δεξιᾶς ἢ ἐπὶ τὸ μέτωπον αὐτῶν,
che dessero ad essi un marchio sulla mano loro quella destra o sulla fronte loro.

QUINDI:
E fa in modo tale che tutti i piccoli e i grandi e i ricchi e i poveri e i liberi e gli schiavi che dessero ad essi un marchio sulla mano loro quella destra o sulla fronte loro.

Quel ποιεῖ  lo troviamo, ad esempio, anche in Mt 5:32 (puoi controllare su Bible Hub)
λόγου πορνείας ποιεῖ αὐτὴν μοιχευθῆναι
(eccetto) nel caso di fornicazione fa lei (la espone, la mette in condizione) essere adultera

Puoi controllare anche tutte le altre occorrenze.

Per questo tra i traduttori due soltanto in Apo 13:16 usano il verbo "obbligare", gli altri (più coerentemente?) usano altre forme.  Quindi, il testo può voler dire che la Bestia mette in condizione tutti quanti di ricevere un marchio, ma non è chiaro (almeno secondo me) chi sia ad apporlo.

Il fatto che senza di quello siamo "tagliati fuori" non significa sicuramente che sia un marchio visibile, perché il significato potrebbe essere anche che chi non si adegua alle richieste di adorazione alla Bestia (e quindi non riceve il marchio che è legato all'adorazione)  avrà seri problemi; infatti i passi seguenti che si riferiscono al marchio hanno tutti quanti a che fare con l'adorazione della Bestia.

A meno che tu non pensi che la condanna sia solo per quelli che adorano la Bestia, ed inoltre, prendono il marchio. In tal caso per la condanna occorrerebe possedere due requisiti, chi adora la Bestia e non prende il marchio non sarebbe condannato. Nemmeno chi prende il marchio e non adora la Bestia. Tutto questo mi sembra, francamente, assurdo, ma se lo vuoi credere sei libero di farlo.

Se l'adorazione fa in modo che si riceva il marchio, allora le cose prendono una "colorazione" particolare

Apocalisse 14:9
Seguì un terzo angelo, dicendo a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano,

Apocalisse 14:11
Il fumo del loro tormento sale nei secoli dei secoli. Chiunque adora la bestia e la sua immagine e prende il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né notte.

Apocalisse 16:2
Il primo andò e versò la sua coppa sulla terra; e un'ulcera maligna e dolorosa colpì gli uomini che avevano il marchio della bestia e che adoravano la sua immagine.

Apocalisse 19:20
Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo.

Apocalisse 20:4
Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.

Il fatto che il marchio debba, per forza, essere visibile si scontra con ciò che dice ancora il cap 13, infatti, afferma che per capire occorre intelligenza ed un calcolo, se fosse chiaramente visibile non ci sarebbe bisogno di grande intelligenza, i marchiati sarebbero individuabilissimi e quindi anche il significato del marchio.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 10.02.2020 alle ore 01:19:22
Hai, forse, scordato di citare la prima parte del verso 17: e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio.
Potresti spiegare questo?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.02.2020 alle ore 08:54:26

on 02/10/20 alle ore 01:19:22, daleoe wrote:
Hai, forse, scordato di citare la prima parte del verso 17: e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio.
Potresti spiegare questo?


Per "tagliati fuori" intendevo proprio "comprare e vendere" ossia non far più parte della società; non avere accesso ai commerci.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 10.02.2020 alle ore 11:41:06
Potresti spiegare come si fa a tagliare fuori qualcuno? Per esempio: Vado al supermercato a comprare qualcosa, come me lo vietano?
Con la carta di credito?
Uso quella di un amico.

Voglio vendere qualcosa, chi  e come me lo vieta?
Ho la carta di credito bloccata?
Mi faccio accreditare tutto sulla carta di un amico.

A meno che vengano usati delle specie di SpiritoDetector che riescano a capire chi adora la bestia e chi no, io vedo Il microchip o un evoluzione di esso come migliore soluzione. Tra l'altro è quello a cui l'elite mondiale ci sta portando a piccoli passi: Animali chippati, ricerca medicina, sostituzione delle chiavi, dei documenti, del denaro/carte di credito, e mi viene anche questo in mente, per poterlo fare accettare ai più giovani, giocare ai videogames senza controller, il controller ovviamente sei tu.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.02.2020 alle ore 14:19:33
Non siamo in condizioni di prevedere nel dettaglio come si svolgeranno le cose, non sappiamo nemmeno a cosa si riferisca in modo preciso quel divieto di comprare e vendere. Possiamo immaginare qualcosa, ma non abbiamo elementi sufficienti per delineare un comportamento preciso che possa essere tenuto in quei giorni.

Per quanto mi riguarda non credo che la chiesa affronterà, se non al massimo per qualche giorno, quell'emergenza, io credo che ce ne andremo prima.

Ma proviamo a fare un'ipotesi in base a comportamenti già visti. In quei giorni regnerà il caos totale, ciò che è possibile acquistare lo sarà solo se in possesso dei requisiti necessari, ovvero se c'è adorazione alla bestia. Solo quello darà diritto ad essere parte della società. Nessuna attività sarà possibile se non quella strettamente regolata dal potere.

Aggiungiamo che se il rapimento fosse già avvenuto, il mondo si troverebbe in grandissimo affanno poiché se un numero di persone quantificabile intorno al miliardo lasciasse la terra, rimarrebbero scoperti moltissimi posti di comando e di lavoro, specialmente nel mondo occidentale, dove il cristianesimo sembrerebbe avere più seguaci.

Questo porrebbe ancora più problemi da risolvere, incrementando il caos. La propaganda anticristiana che verrà operata porrà i credenti non pronti  per il rapimento, e quindi rimasti in terra, di fronte a grossi guai, un po' come avvenne per gli ebrei durante il nazismo; non potrebbero fidarsi di nessuno, sarebbero riconosciuti e perseguitati, una vita impossibile.

Apocalisse è chiaro a tale riguardo, non ci sarà nemmeno il modo di combatterli:

Apo 13:10
Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.

Quindi il destino sarà segnato.

Forse sarà utile pensare a quei poveri ebrei che furono rastrellati e deportati quanto importasse loro, in quei momenti, la possibilità di comprare e vendere.

Probabilmente ciò che Giovanni voleva sottolineare è che tutto il mondo, tutte le attività umane saranno permesse solo dal fatto di adorare o meno la Bestia. Tale adorazione potrà svolgersi solo con la partecipazione attiva alle sue politiche ed ideologie. Tutti dovranno portare avanti il suo piano, essendo la sua mente o il suo braccio, piccoli e grandi, servi o padroni non fa differenza, tutti devono contribuire nel modo in cui possono. Quelli che verranno trovati ad essere traditori pagheranno a caro prezzo.

Non mi pare ci sia nulla di nuovo, se non nelle tecnologie per portare avanti tale controllo.

Ma, ripeto è solo un'ipotesi, nessuno può formulare altro che non sia un'ipotesi, a meno che non abbia ricevuto una rivelazione, ma quelli che ho conosciuto che avevano ricevuto qualcosa del genere, secondo loro, sono stati smentiti clamorosamente dai fatti.

Quindi, secondo me, è pericolosissimo avere un'idea fissa su come andranno le cose, ognuno porti il suo punto di vista, ma a presentarlo come verità ci andrei molto cauto, perché se poi le cose saranno diverse si troverà ad essere confuso, e le cose oggi cambiano ad una velocità mai vista.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 10.02.2020 alle ore 17:46:58

on 02/10/20 alle ore 14:19:33, Marmar wrote:
Non siamo in condizioni di prevedere nel dettaglio come si svolgeranno le cose
Abbastanza d'accordo con questo.


Quote:
Per quanto mi riguarda non credo che la chiesa affronterà, se non al massimo per qualche giorno, quell'emergenza, io credo che ce ne andremo prima...........
Qui non sono per niente d'accordo, ma ne abbiamo già ampiamente discusso prima.


Quote:
Probabilmente ciò che Giovanni voleva sottolineare è che tutto il mondo, tutte le attività umane saranno permesse solo dal fatto di adorare o meno la Bestia. Tale adorazione potrà svolgersi solo con la partecipazione attiva alle sue politiche ed ideologie. Tutti dovranno portare avanti il suo piano, essendo la sua mente o il suo braccio, piccoli e grandi, servi o padroni non fa differenza, tutti devono contribuire nel modo in cui possono. Quelli che verranno trovati ad essere traditori pagheranno a caro prezzo.
 La mia precedente domanda era riferita a questo che tu dici e da me rimarcato in grassetto; Come faranno a controllare tutti senza un distintivo materiale? (non mi aspetto una risposta)


Quote:
Quindi, secondo me, è pericolosissimo avere un'idea fissa su come andranno le cose, ognuno porti il suo punto di vista, ma a presentarlo come verità ci andrei molto cauto, perché se poi le cose saranno diverse si troverà ad essere confuso, e le cose oggi cambiano ad una velocità mai vista.
Anche con questo sono abbastanza d'accordo, si parla di profezie del futuro ed è molto facile sbagliare, ma in ogni caso, al di là di cosa possa accadere, in quella frase del comprare e del vendere ci vedo un marchingegno materiale.

Pace del Signore.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.02.2020 alle ore 18:23:25
Quindi vedi bene che se siamo un miliardo di credenti vi sono, all'incirca, un miliardo di punti di vista diversi, almeno su questo tema.

Sceglierne uno e crederci fermamente non mi sembra una buona mossa.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 10.02.2020 alle ore 18:43:40

Caro marmar,
In primo luogo voglio ricordarti che tra i tuoi compiti  di admin c’è anche quello di invitare alla moderazione i partecipanti al forum invitandoli a criticare lo scritto e non chi lo scrive.

Andiamo nel merito delle tue esternazioni.
La prudenza di cui parla il nostro Signore è biblica (siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.) Questa prudenza raccomandataci ha una valenza opposta al tuo intendimento. Essere prudenti in senso biblico è vedere il male anche dove (forse) non c’è. Questa è prudenza e non considerare  innocuo tutto ciò di cui non siamo certamente sicuri che sia dannoso.
La tiepidezza, il dubbio sono armi del nemico e non luce d’ispirazione divina.

Andiamo avanti con la tua traduzione:

Quote:
(QUINDI:
E fa in modo tale che tutti i piccoli e i grandi e i ricchi e i poveri e i liberi e gli schiavi che dessero ad essi un marchio sulla mano loro quella destra o sulla fronte loro.)

Ho già scritto che la bibbia non dice chi è che metterà il marchio, ma sicuramente non satana, Dio non gli ha concesso questo potere, satana è subdolo, ci tenta, ci istiga, ci ammaglia, ma senza il nostro consenso, o di Dio, (vedi Giobbe)  non può nulla contro di noi.
Il verbo usato è “dessero” ma non è indicato il soggetto che applica il marchio.

l’accostamento al marchio o sigillo di Dio,(vedi Matteo da te citato)  anche riferito al termine greco utilizzato, non è legittimo. Dio ha il potere di segnare i Suoi, satana no.


Quote:
Hai scritto: A meno che tu non pensi che la condanna sia solo per quelli che adorano la Bestia, ed inoltre, prendono il marchio. In tal caso per la condanna occorrerebe possedere due requisiti, chi adora la Bestia e non prende il marchio non sarebbe condannato. Nemmeno chi prende il marchio e non adora la Bestia. Tutto questo mi sembra, francamente, assurdo, ma se lo vuoi credere sei libero di farlo.



La bibbia ci dice che tutti coloro che non sono scritti nel libro della vita adoreranno la bestia e prenderanno il suo marchio, quindi la lunga diatriba non ha un senso compiuto alla luce della scrittura.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 10.02.2020 alle ore 18:50:06

on 02/10/20 alle ore 14:19:33, Marmar wrote:
Per quanto mi riguarda non credo che la chiesa affronterà, se non al massimo per qualche giorno, quell'emergenza, io credo che ce ne andremo prima.

Questo porrebbe ancora più problemi da risolvere, incrementando il caos. La propaganda anticristiana che verrà operata porrà i credenti non pronti  per il rapimento, e quindi rimasti in terra, di fronte a grossi guai, un po' come avvenne per gli ebrei durante il nazismo; non potrebbero fidarsi di nessuno, sarebbero riconosciuti e perseguitati, una vita impossibile.

Apocalisse è chiaro a tale riguardo, non ci sarà nemmeno il modo di combatterli:

Apo 13:10
Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.

Quindi il destino sarà segnato.

Quindi, secondo me, è pericolosissimo avere un'idea fissa su come andranno le cose, ognuno porti il suo punto di vista, ma a presentarlo come verità ci andrei molto cauto, perché se poi le cose saranno diverse si troverà ad essere confuso, e le cose oggi cambiano ad una velocità mai vista.


qui torniamo al vecchio discorso. Secondo te la chiesa verrà portata via prima della G.T. e poi citi AP 13:10 che parla della fede e della costanza dei santi.
Ma i santi non sono stati rapiti?
Quelli rimasti non sono santi altrimenti sarebbero stati rapiti.
Vedi che il discorso non torna.

Andare cauto equivale ad essere tiepidi...
Io preferisco essere fervente

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.02.2020 alle ore 21:13:42
Isaia 4:3

Avverrà che i sopravvissuti di Sion e i superstiti di Gerusalemme
saranno chiamati santi:
chiunque, cioè, in Gerusalemme sarà iscritto tra i vivi,

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 10.02.2020 alle ore 21:31:23

on 02/10/20 alle ore 21:13:42, Marmar wrote:
Isaia 4:3

Avverrà che i sopravvissuti di Sion e i superstiti di Gerusalemme
saranno chiamati santi:
chiunque, cioè, in Gerusalemme sarà iscritto tra i vivi,



Isaia 4:2 In quel giorno, il germoglio del SIGNORE
sarà lo splendore e la gloria

degli scampati d'Israele,
e il frutto della terra sarà il loro vanto e il loro ornamento.
3 Avverrà
(in quel giorno) che i sopravvissuti di Sion e i superstiti di Gerusalemme
saranno chiamati santi:
chiunque, cioè, in Gerusalemme sarà iscritto tra i vivi,


Nel giorno del Signore, cioè al Suo ritorno i giudei saranno chiamati santi.
Infatti in quel giorno:
Zaccaria 12:8 In quel giorno il SIGNORE proteggerà gli abitanti di Gerusalemme;
Zaccaria 12:10 «Spanderò sulla casa di Davide e sugli abitanti di Gerusalemme
lo Spirito di grazia e di supplicazione;
essi guarderanno a me, a colui che essi hanno trafitto,
e ne faranno cordoglio come si fa cordoglio per un figlio unico,
e lo piangeranno amaramente come si piange amaramente un primogenito.


Il residuo dei giudei nel giorno del Signore sarà tutto salvato, il Signore scriverà la Sua Legge nel loro cuore e non si ricorderà più dei loro peccati.
Tutto questo nel giorno del Signore ma non tre anni e mezzo prima.
Durante la grande tribolazione in Apocalisse troviamo scritto che nessuno si convertirà.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 10.02.2020 alle ore 23:00:27
Quindi, secondo te, i santi scampati ad Armagedon e che entreranno nel millennio, saranno scampati per quale motivo?

Saranno santi da quel preciso momento in poi, senza che prima avessero nessuna caratteristica che ne facesse sospettare la salvezza?

Alla sesta tromba Apocalisse 9 afferma ciò:

20 Il resto degli uomini che non furono uccisi da questi flagelli, non si ravvidero dalle opere delle loro mani; non cessarono di adorare i demòni e gli idoli d'oro, d'argento, di bronzo, di pietra e di legno, che non possono né vedere, né udire, né camminare. 21 Non si ravvidero neppure dai loro omicidi, né dalle loro magie, né dalla loro fornicazione, né dai loro furti.

Quindi esisterebbero, secondo te, due categorie di persone in questo periodo: i credenti ed i non credenti, visto che il rapimento ci sarà solo alla fine delle sette coppe.

All'arrivo della sesta tromba una categoria  viene uccisa dai flagelli, il resto, ossia quelli che rimangono, non si convertono.

Quindi se la chiesa è tra loro o muore o ritorna peccatrice, secondo il tuo punto di vista non è possibile altro. Mi sbaglio?


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 06:47:58

on 02/10/20 alle ore 23:00:27, Marmar wrote:
Quindi, secondo te, i santi scampati ad Armagedon e che entreranno nel millennio, saranno scampati per quale motivo?

Saranno santi da quel preciso momento in poi, senza che prima avessero nessuna caratteristica che ne facesse sospettare la salvezza?

Alla sesta tromba Apocalisse 9 afferma ciò:

20 Il resto degli uomini che non furono uccisi da questi flagelli, non si ravvidero dalle opere delle loro mani; non cessarono di adorare i demòni e gli idoli d'oro, d'argento, di bronzo, di pietra e di legno, che non possono né vedere, né udire, né camminare. 21 Non si ravvidero neppure dai loro omicidi, né dalle loro magie, né dalla loro fornicazione, né dai loro furti.

Quindi esisterebbero, secondo te, due categorie di persone in questo periodo: i credenti ed i non credenti, visto che il rapimento ci sarà solo alla fine delle sette coppe.

All'arrivo della sesta tromba una categoria  viene uccisa dai flagelli, il resto, ossia quelli che rimangono, non si convertono.

Quindi se la chiesa è tra loro o muore o ritorna peccatrice, secondo il tuo punto di vista non è possibile altro. Mi sbaglio?


Al ritorno di Cristo, quando tutti lo vedranno il residuo dei giudei si convertirà (tutti - ho già scritto).
Riguardo  ai gentili cito alcuni versetti:

AP 19:15 Dalla bocca gli usciva una spada affilata per colpire le nazioni; ed egli le governerà con una verga di ferro, e pigerà il tino del vino dell'ira ardente del Dio onnipotente.
In questo passo vediamo che le nazioni saranno colpite (giustamente punite) e governate dalla spada (parola di Dio). Questo implica che dovranno esserci delle nazioni dopo armagheddon.
Questo concetto lo ritroviamo anche in Ezechiele 39:14 "Metteranno da parte degli uomini i quali percorreranno del continuo il paese
a sotterrare, con l'aiuto dei viandanti,
i cadaveri che saranno rimasti sul suolo del paese,
per purificarlo;
alla fine dei sette mesi faranno questa ricerca.
Dopo armagheddon i giudei superstiti impiegheranno sette mesi a sotterrare i morti con l'aiuto dei viandanti. Nel precedente versetto 12 troviamo che la casa d'Israele li sotterrerà, per purificare il paese; e ciò durerà sette mesi. Questo lascia intendere che i viandanti che aiutano siano gentili e non giudei.
In Zaccaria 14:16 leggiamo che  tutti quelli che saranno rimasti di tutte le nazioni venute contro Gerusalemme, saliranno di anno in anno a prostrarsi davanti al Re, al SIGNORE degli eserciti, e a celebrare la festa delle Capanne.
Anche in questo passo abbiamo la conferma che ci saranno alcuni "rimasti" tra i gentili. Seguendo nella lettura di ZA 14 troviamo anche i castighi per coloro che non saliranno ad adorare il Signore.
Riguardo agli uccisi leggiamo AP 19:19 E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per far guerra a colui che era sul cavallo e al suo esercito.... omissis ..... 21 Il rimanente fu ucciso con la spada che usciva dalla bocca di colui che era sul cavallo, e tutti gli uccelli si saziarono delle loro carni.

Contrariamente ai popoli delle nazioni (rimanente dopo tutte le piaghe apocalittiche) che saranno governati con la verga di ferro coloro che hanno fatto guerra a Cristo verranno tutti uccisi.

Questa è la mia interpretazione letterale dei versetti citati.


Quote:
Quindi se la chiesa è tra loro o muore o ritorna peccatrice, secondo il tuo punto di vista non è possibile altro. Mi sbaglio?


La chiesa verrà rapita al ritorno di Cristo e durante le sette coppe dell'ira di Dio e armagheddon non ci sarà.
Sarà perseguitata per tre anni e mezzo (vedi Daniele) poichè i santi saranno dati nelle mani dell'anticristo per tale periodo. Nei tempi della fine non ci sono due categorie di santi, c'è né una sola, o si è santi o non si è. Non esistono santi ebrei e santi gentili.
Tutti coloro che per il Signore sono "santi" verranno perseguitati, una parte verrà martirizzata durante la grande tribolazione (abbiamo tante scritture) e coloro che saranno rimasti in vita rapiti sulle nuvole per stare con il Signore.
I giudei (non convertiti), quando vedranno Gesù e piangeranno,  verranno tutti salvati in quanto popolo di Dio e quindi chiamati santi, ma solo DOPO il ritorno di Cristo. Durante la G.T. da nessuna parte è scritto che i giudei non convertiti sono santi, anzi, la parola dice il contrario.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 09:41:38
Molto bene.

Quindi:
Arriva la G.T. dura 3 anni e mezzo. La chiesa l'attraversa protetta, ma non troppo, perché molti di loro cadranno, ma saranno riportati in vita quando il Signore si manifesterà in gloria.

Dopo che il Signore si sarà manifestato in gloria, durante il periodo di un mese circa, avverrà il versamento delle sette coppe d'ira sulla terra, che distruggerà completamente la Bestia ed il Falso Profeta, ad Armageddon, inviandoli direttamente nel lago di Fuoco. Il resto dei collaboratori delle due Bestie, che hanno lottato contro Cristo saranno uccisi, ed i loro cadaveri  saranno sepolti  da chi è rimasto in vita.

Tutti coloro che scamperanno saranno chiamati Santi (anche se prima non erano credenti) poiché dopo aver visto la manifestazione di Cristo crederanno e potranno continuare a vivere durante il millennio.

Intanto la chiesa costituita dai rapiti e dai risuscitati martiri della G.T. più i morti giusti che torneranno in vita, regnerà in cielo con Cristo su tutta la terra durante il millennio.

Israele sarà purificato perché i cadaveri di Armageddon saranno tutti sepolti in un periodo di 7 mesi, sia dai giudei scampati, sia dai gentili che li aiuteranno in tale operazione.

Dico bene?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 09:48:54
Non tutti gli scampati saranno santi.
Isaia dice solo i giudei.

Per il resto ritengo che sia l'interpretazione delle scritture.
Se poi ne conosci altre che contraddicono, beh ricominciamo dall'inizio.

Riguardo alla durata del versamento delle coppe dell'ora di Dio ed armagheddon, dovrebbero, ripeto dovrebbero essere 75 giorni.
Uso il condizionale perché personalmente è  l'unica interpretazione che sono riuscito a dare a Daniele 12.
Su questo capitoli aspetto di leggervi

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 10:50:26
Bene, sei disposto a dire che questo tuo modo di vedere sia solo una delle tante ipotesi, di pari valore a molte altre (non dico tutte, perché ce ne sono di allucinanti) e che nessuno abbia il diritto di imporre il suo punto di vista come "verità"?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 11:22:21
Caro Marmar,
Qual'è il metro di misura delle interpretazioni allucinanti?

L'unico che io conosco è  la parola di Dio nella sua scrittura.
Paolo ci ricorda " non oltre quello che è scritto "

Dopo questo vengono le dottrine degli uomini. Con esse arriviamo al brodo misto.

Personalmente non voglio far parte di queste, se sbaglio voglio farlo rispettando le scritture letteralmente piuttosto che seguire teologie umane che traggono origine dalla parola ma spesso arrivano addirittura all'apostasia riferita al cristianesimo.
[Ne cito una per esemplificare, i TDG, si chiamano cristiani, vengono la prima volta con la Bibbia, ma negano Gesù come Dio e non lo adorano.]

Il tuo concetto biblico è democratico, quasi progressista, ma nella Bibbia non c'è democrazia, c'è teocrazia.

Shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 12:57:01
Ripeto la domanda, ti invito a non tergiversare se puoi.

Sei disposto a ritenere la tua ipotesi sugli ultimi tempi, una delle tante, di pari valore rispetto alle altre?

Se la risposta non è un SI o un NO secchi, equivale ad un no.



(Le cose allucinanti di cui parlavo non sono riferite al tuo punto di vista, ma a ben altro)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 11.02.2020 alle ore 12:58:26

on 02/11/20 alle ore 10:50:26, Marmar wrote:
Bene, sei disposto a dire che questo tuo modo di vedere sia solo una delle tante ipotesi, di pari valore a molte altre (non dico tutte, perché ce ne sono di allucinanti) e che nessuno abbia il diritto di imporre il suo punto di vista come "verità"?

La mia opinione è una delle tante, che guardacaso, uguale a quella di
tom_anad

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 12:59:54
E siete 2

(Comunque non credo sia uguale, lo sarà per sommi capi, se scendiamo nel dettaglio vedrai che le differenze saltano fuori)

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 11.02.2020 alle ore 13:07:06
Forse qualche dettaglio insignificante, ma quello che diciamo lo abbiamo appreso leggendo la bibbia e lasciando da parte le varie dottrine  e studi su questo argomento.

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 13:09:35
Gli altri, invece, lo hanno appreso leggendo Topolino?

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di daleoe il 11.02.2020 alle ore 13:12:11
:))

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 13:50:44

on 02/11/20 alle ore 13:09:35, Marmar wrote:
Gli altri, invece, lo hanno appreso leggendo Topolino?


no, topolino no, è troppo realista.

penso leggendo i libri e le teorie di John Nelson Darby, a sua volta riportate nelle note della bibbia Scofield,

Ovviamente tutto trae origine da un sogno di una certa Margareth McDowell che deve essere stato molto ispirato al punto da modificare la bibbia  :-D

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di Marmar il 11.02.2020 alle ore 13:52:18

on 02/11/20 alle ore 12:57:01, Marmar wrote:
Ripeto la domanda, ti invito a non tergiversare se puoi.

Sei disposto a ritenere la tua ipotesi sugli ultimi tempi, una delle tante, di pari valore rispetto alle altre?

Se la risposta non è un SI o un NO secchi, equivale ad un no.



(Le cose allucinanti di cui parlavo non sono riferite al tuo punto di vista, ma a ben altro)


Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 14:04:40
non rinnego le scritture per senso civico o democratico.


2Timoteo 4:3

Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie,

Tito 1:9

attaccato alla parola sicura, così come è stata insegnata, per essere in grado di esortare secondo la sana dottrina e di convincere quelli che contraddicono.

Tito 2:1
Ma tu esponi le cose che sono conformi alla sana dottrina:


shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di tom_anad il 11.02.2020 alle ore 14:10:32

on 02/11/20 alle ore 12:57:01, Marmar wrote:
Ripeto la domanda, ti invito a non tergiversare se puoi.

Sei disposto a ritenere la tua ipotesi sugli ultimi tempi, una delle tante, di pari valore rispetto alle altre?

Se la risposta non è un SI o un NO secchi, equivale ad un no.
)


La domanda è comunque sbagliata se posta da un vero credente.

Un VERO CREDENTE mai può pensare che ci siano due verità entrambe giuste.
O è giusta una e sbagliata l'altra o viceversa.
C'è un solo Dio un solo Gesù Cristo e una sola verità.

Rimaniamo fermi nella verità, non facciamo come il mondo fà per essere corretti e democratici, non sulla parola di Dio che è la stessa ieri, oggi e in eterno.

shalom

Titolo: Re: Il marchio della bestia  
Post di ester2 il 11.02.2020 alle ore 14:59:53

on 02/11/20 alle ore 13:50:44,