Progetto Archippo Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Attualità a confronto con la Bibbia
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Marmar)
   Il marchio della bestia  
« Nessun Topic | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 39 40 41  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Il marchio della bestia    (letto 21810 volte)
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7006
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #600 Data del Post: 10.07.2019 alle ore 12:02:33 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La religione dell'Anticristo è il neoliberismo,
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7006
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #601 Data del Post: 11.07.2019 alle ore 09:56:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Per mettere ben a fuoco ciò che accade, a livello mondiale, ascoltare anche questo, la Bestia viene sempre più smascherata, dovrà, speriamo molto presto, mettersi in mostra.
 
https://www.facebook.com/siamoitalianiveri/videos/340772303485154/
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
daleoe
Membro
***



Gesù è l'unica via.

   


Posts: 72
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #602 Data del Post: 11.07.2019 alle ore 11:50:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

E' vero! Il mondo segue il suo principe, ed egli fa sulla terra quello che vuole.
Ma noi sappiamo in chi abbiamo creduto e quale sia il nostro destino. Dobbiamo solo sforzarci di perseverare fino alla fine nella fede in Gesù Cristo.
 
2Re 6:14 Il re vi mandò cavalli, carri e numerosi soldati; i quali giunsero di notte e circondarono la città. 15 Il servo dell'uomo di Dio, alzatosi di buon mattino, andò fuori e vide che un gran numero di soldati con cavalli e carri accerchiava la città. Il servo disse all'uomo di Dio: «Ah, mio signore, come faremo?» 16 Quegli rispose: «Non temere, perché quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro». 17 Ed Eliseo pregò e disse: «SIGNORE, ti prego, aprigli gli occhi, perché veda!» E il SIGNORE aprì gli occhi del servo, che vide a un tratto il monte pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno a Eliseo.
Loggato

Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com'è scritto:
«Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno;
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7006
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #603 Data del Post: 14.07.2019 alle ore 07:47:51 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Oggi ho ricevuto sulla mia casella di posta elettronica un altro pdf che riguarda l'argomento del post-tribolazionismo.
 
E' qui:
 
www.marmari.org/rapimento-22.pdf
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7006
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #604 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 09:29:05 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Un altro pdf.
 
www.marmari.org/punto3.pdf
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
daleoe
Membro
***



Gesù è l'unica via.

   


Posts: 72
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #605 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 17:28:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Condivido il contenuto di questi file pdf.  
Ma perchè non copiarli ed incollarli come testo ? A volte i link si perdono, oppure qualcuno potrebbe avere difficoltà a vedere il pdf.
Loggato

Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com'è scritto:
«Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno;
tom_anad
Membro
***



GESU' RITORNA

    Gesù+ritorna


Posts: 214
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #606 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 22:22:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 15.07.2019 alle ore 17:28:29, daleoe wrote:
Condivido il contenuto di questi file pdf.  
Ma perchè non copiarli ed incollarli come testo ? A volte i link si perdono, oppure qualcuno potrebbe avere difficoltà a vedere il pdf.

ci provo, lo divido in più pagine
Caro Marmar,
Avevo scritto via mail per evitare polemiche sul web, ma, visto che hai pubblicato gli appunti che ti ho inviato è doveroso farlo con più attenzione citando anche il tuo testo preso ad esame.
 
Punto 1)
 
Tu condividi l’accostamento tra 2TE e AP 11.
Però nella citazione di 2TE 2 manca il versetto chiave che parla dell’escatologia
2 TE 2:7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta.
La parola ci dice che l’empio (l’anticristo) che la chiesa vedrà sarà distrutto da Gesù con l’apparizione della Sua venuta.  
I termini greci usati sono “ephifaneia” e “parusia”. C’è un rafforzativo in ordine alla parusia (ritorno) di Cristo in quanto il ritorno  è ulteriormente marcato con l’apparizione per farci bene intendere che Cristo torna ed appare (lo vediamo).
Se Gesù distruggerà l’anticristo all’apparizione della sua venuta [ed è sicuro che accadrà in quanto scritto] significa che l’anticristo in quell’evento cessa dal suo incarico.
Se l’anticristo è distrutto significa certamente che è terminata la grande tribolazione.
Difatti la GT cessa quando le due bestie vengono gettate nello stagno di fuoco.
RISULTATO: questo passo dice CHIARAMENTE CHE GESU’ tornerà alla fine della GT.
 
Punto 2  (ripreso nel punto 9)
 
Tu scrivi:
 
Quest'affermazione deve essere vista insieme al punto 9, infatti è il segno di un errore comunissimo che mina alla base tutta la comprensione dell'escatologia biblica. Prima di tutto bisogna rendersi conto di quante risurrezioni si parla all'interno del libro di Apocalisse, poi potremo andare avanti con il nostro esame. La prima che incontriamo è questa: AP 11:11 (i due testimoni)
La secondo è AP 11:17,18 (Tribunale di Cristo per i premi)
La terza è AP 20:4 (la cosiddetta prima resurrezione)
La quarta è AP 20:5 (la resurrezione di tutti i morti per il giudizio davanti al trono bianco)

Le resurrezioni di cui parla la Bibbia sono:
1RE 17:22 il figlio della vedova di Sarepta resuscitato da Elia;
2 RE 4:8 il figlio della sunamita resuscitato da Eliseo;
2 RE 13:21 il morto resuscitato toccando le ossa di Eliseo;
MATTEO 27:52 molti santi resuscitarono alla crocifissione di Cristo;
GIOVANNI 11:1 e seguenti - Gesù resuscita Lazzaro;
MATTEO 9:18 Marco 5:21 LUCA 8:40 Gesù resuscita la figlia di Iairo;
LUCA 7:11-17 Gesù resuscita il figlio della vedova di Nain;
ATTI 9:36-43 Pietro resuscita Tabita;
ATTI 20:9,10 Paolo resuscita Eutico;
AP 11:11 Dio resuscita i due testimoni.
Loggato
tom_anad
Membro
***



GESU' RITORNA

    Gesù+ritorna


Posts: 214
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #607 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 22:26:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Come vedi le resurrezioni per singoli o pochi sono una decina e non quattro.
La resurrezione di cui profetizza  Giovanni per rivelazione di Gesù  in AP 20 è la PRIMA RESURREZIONE DI MASSA, cioè la resurrezione di tutti i santi ritenuti degni di regnare con Cristo, quindi la Sua sposa, la Chiesa.
Definire prima resurrezione quella dei due testimoni non è corretto, poiché come ampiamente riportato se consideriamo resurrezioni tutte quelle avvenute prima, questa sarebbe la decima e non la prima.
C’è anche da precisare (e su questo siamo d’accordo) che la resurrezione dei  due testimoni avviene alla fine della GT. Come può quindi essere la prima visto che tu  dici essere seconda quella di AP 11:17 ( la Chiesa) che sempre secondo te dovrebbe avvenire circa tre anni prima?
Altra eccezione, dove vedi una resurrezione in AP 11:17?  Il versetto non parla di resurrezione ma del fatto che Cristo darà i premi ai suoi servi già morti. Abbiamo tante altre scritture che parlano dei premi ma non vedo il collegamento diretto con la resurrezione.
Anzi l’ultima parte del versetto 17 dice “ di distruggere quelli che distruggono la terra”.
Quando verranno distrutti i peccatori?
Ad Armagheddon, quindi alla fine della GT contestualmente alla distribuzione dei premi ai santi.
Anche questi versetti confermano la coincidenza della risurrezione con armagheddon (la fine della GT).
 
Riguardo alla seconda resurrezione quella di AP 20:5 che avverrà dopo il millennio ritengo che non riguardi il nostro studio che è volto a cercare di capire, sulla base delle scritture, quando avverrà la prima resurrezione di massa.
Tu scrivi giustamente  
Le risurrezioni sono due, la prima è chiamata, ovviamente, "prima", la seconda è anche l'ultima.  
 
Ora, la "prima risurrezione" avviene all'inizio del millennio e riguarda i martiri della grande tribolazione, quindi, a rigor di logica deve per forza, avvenire dopo la grande tribolazione stessa.  
 
Se le resurrezioni sono due, come può essercene una ancora prima della PRIMA?
Questa teoria la si può sostenere solo se non si ubbidisce alla parola che ci dice chiaramente quando avverrà la prima resurrezione che come tu confermi sarà dopo al GT.
Tu citi 1 TESS. 4:13 a 18 e commenti:
In questo brano paolino, non possono esserci dubbi su quale sia sequenza tra risuscitati e rapiti (presi).  
 
Per primi risuscitano i giusti che sono già morti, dopo (non è detto quanto, ma è ovvio pensare ad un tempo breve), anche i seguaci di Cristo che sono in vita verranno rapiti dalla terra per incontrare il Signore, così sarà ricostruita tutta la chiesa attraverso i secoli. Questo incontro avverrà in un'altra dimensione, non materiale, con un corpo nuovo.  
 
Quindi se secondo Paolo alla risurrezione seguirà il rapimento, perché Giovanni non ne parla al capitolo 20? E' una dimenticanza? C'è disaccordo con tra Giovanni e Paolo? Nulla di tutto ciò.  
 
Cerchiamo di capire: Paolo sta scrivendo ai tessalonicesi, lo fa nel primo secolo, quando la chiesa era nata e già contava dei morti per varie ragioni, anche naturali, non solo dovute alla persecuzione.  
 
Il brano non precisa nulla, quindi quelli erano "genericamente" dei morti. Sicuramente non poteva riferirsi ai martiri della grande tribolazione, evento molto distante nel tempo futuro, del resto la tribolazione non è nemmeno menzionata.  
 
Giovanni, invece è più preciso, lui elenca tutti quelli che prendono parte alla prima risurrezione, lo fa al capitolo 20; e sono:  
quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.  
Loggato
tom_anad
Membro
***



GESU' RITORNA

    Gesù+ritorna


Posts: 214
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #608 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 22:29:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sono d’accordo sulla sequenza prima i resuscitati e poi i rapiti. Giustamente dici che non sappiamo quanto tempo intercorrerà tra la resurrezione ed il rapimento ma ritengo brevissimo poiché entrambi incontreranno il Signore nell’aria e questo incontro è definito un unico evento.
Il perché Giovanni non ne abbia parlato, bè sarebbe più corretto dire perché Gesù non lo ha ripetuto. La Bibbia contiene un’unico messaggio raccontato in epoche diverse e visto da diverse angolazioni, ma il lettore non è autorizzato ad andare oltre ciò che è scritto.
In un brano ci viene detto che ci sarà prima la resurrezione e poi il rapimento, in un’altro brano che il rapimento non ci sarà se prima non sia manifestato l’empio e si sia posto a sedere nel tempio facendosi adorare come dio, in un’altro è scritto quando ci sarà la prima resurrezione in modo che possiamo capire quando sarà il rapimento ecc.
Quindi che in apocalisse non si parli del rapimento è perché il Signore non ha ritenuto necessario ripeterlo poiché già fattoci conoscere in altri passi, ma non può essere interpretato nel senso sia avvenuto prima - non è scritturale -
Riguardo ai resuscitati di AP 20 tu scrivi
Giovanni, invece è più preciso, lui elenca tutti quelli che prendono parte alla prima risurrezione, lo fa al capitolo 20; e sono:  
quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.

 Andiamo ad esaminare chi sono i resuscitati della prima resurrezione.
quelli che sono stati decapitati per la testimonianza di Gesù , cioè tutti i martirizzati (non parla di marchio) dalla resurrezione di Cristo fino all’apparire dell’anticristo - qui troviamo anche i molti martiri dei giorni nostri -
per la parola di Dio, quelli morti prima della venuta di Cristo
quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano.  I martirizzati durante la grande tribolazione.
Tu scrivi:
Questa visione, contenuta all'interno della terza parentesi, ci porta davanti al trono di Dio, dove sono visti stare in piedi tutti i martiri per mano delle Bestie e della loro organizzazione. Ovviamente si tratta di persone morte durante la grande tribolazione.  
 
A questo dobbiamo aggiungere che: appena prima del capitolo 20, ossia al 19 sono elencati alcuni eventi che precedono la prima risurrezione, e sono:  
 
Cristo vincitore su Babilonia la grande prostituta (versetti 1-5).
Cristo che prende possesso del suo Regno, e si celebrano le nozze dell'Agnello; ovviamente con la chiesa (versetti 6-9).
Ai versetti 11-21 si apre il cielo ed appare Cristo con al seguito tutto l'esercito celeste, in questo caso è la chiesa che sta regnando insieme a lui, e sono vincitori su le due Bestie e tutto il loro esercito (Armagedon).  
 
Ora, non deve trarre in inganno il fatto che si cambi capitolo, poiché la suddivisione in capitoli e versetti non è ispirata, Giovanni non s'immaginava nemmeno che poi i suoi scritti, come quelli di tutti gli altri scrittori biblici, avrebbero avuto tale caratteristica, che è molto pratica per noi che dobbiamo studiarli.  

Giustamente fai notare che quando gli angeli portano gli ultimi sette flagelli (AP 15:1 e seguenti) cioè le sette coppe dell’ira di DIO c’è già stata la prima resurrezione e il rapimento della chiesa.
Infatti la chiesa non passerà nei castighi di Dio, le sette coppe d’ira, che sono riservate ai ribelli e peccatori, ma passerà nella GT che è l’ira del diavolo gettato sulla terra. (la durata delle 7 coppe la troviamo in Daniele 12)
La parola ci dice che l’anticristo avrà potere anche sui santi (per 42 mesi) e questo ci fa capire che non sarà l’ira di Dio a colpire i santi ma la persecuzione del nemico.
Chi calcherà il tino dell’ira di Dio? E’ Gesù (AP 19:15 e ISAIA 63:2,3) al suo ritorno glorioso ed in tale evento resusciteranno i morti, sarà rapita la chiesa e poi saranno distrutti i ribelli e coloro che hanno preso il marchio ed adorato la bestia.
Hai scritto  
Ora, non deve trarre in inganno il fatto che si cambi capitolo, poiché la suddivisione in capitoli e versetti non è ispirata,
Condivido che l’apocalisse non è cronologica in ordine sequenziale dei capitoli, per questo non deve trarci in inganno che la prima resurrezione sia menzionata dopo eventi che si svolgono prima in senso escatologico.
Quello che dobbiamo comprendere è il tenore letterale della parola di Dio.
Solo quando le parabole non sono spiegate dalla parola stessa possiamo interpretare usando parallelismi biblici ma mai, dico mai, “FACENDO RAGIONAMENTI UMANI CHE CONTRASTANO CON LA PAROLA SCRITTA”
VOGLIO RICORDARE PER L’ENNESIMA VOLTA CHE PAOLO CI RACCOMANDA
1Corinzi 4:6
Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell’altro.
Infine riguardo alla tua tesi che Gesù tornerà con la chiesa ti ricordo ancora cosa dice la scrittura:
Matteo 16:27 Perché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l'opera sua.
Matteo 25:31 «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso.
Marco 8:38 Perché se uno si sarà vergognato di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui quando verrà nella gloria del Padre suo con i santi angeli».
Luca 9:26 Perché se uno ha vergogna di me e delle mie parole, il Figlio dell'uomo avrà vergogna di lui, quando verrà nella gloria sua e del Padre e dei santi angeli.
2 TE 1:7 e a voi che siete afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza,
Se continuiamo a dire che Gesù tornerà con la Chiesa, che non è scritto da nessuna parte, ma è frutto di deduzioni umane, come possiamo dire di non andare oltre quello che è scritto?
Si arriva alla conclusione che i ragionamenti umani sono verità più di tanti passi biblici.
Shalom  
 
Ci sentiamo presto per gli altri punti
Pace
« Ultima modifica: 15.07.2019 alle ore 22:47:37 by tom_anad » Loggato
tom_anad
Membro
***



GESU' RITORNA

    Gesù+ritorna


Posts: 214
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #609 Data del Post: 15.07.2019 alle ore 22:38:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

RISPOSTA. PUNTO 3 STUDIO MARMAR
 
PUNTO 3
 
Daniele 7:25. Egli parlerà contro l'Altissimo, affliggerà i santi dell'Altissimo, e si proporrà di mutare i giorni festivi e la legge; i santi saranno dati nelle sue mani per un tempo, dei tempi e la metà d'un tempo
 
Daniele 9:27 Egli stabilirà un patto con molti, per una settimana; in mezzo alla settimana farà cessare sacrificio e offerta; sulle ali delle abominazioni verrà un devastatore. Il devastatore commetterà le cose più abominevoli, finché la completa distruzione, che è decretata, non piombi sul devastatore”».

Tu scrivi:
Questo argomento ci porta a Daniele, un libro dell'Antico Testamento. Generalmente l'A.T. non parla della chiesa, e se lo fa, entra nell'argomento solo con poche parole. Daniele non fa differenza, il suo interesse riguarda solo la sorte del "suo popolo" ossia del popolo ebraico.  
 
Iniziamo con un chiarimento, l’AT non parla della chiesa perché non c’è. La chiesa è fondata da Cristo alla sua venuta e quindi i profeti dell’AT non la menzionano.
Gesù disse: E anch'io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere. (Matteo 16:18).
Questo versetto sancisce la nascita della chiesa.
Adesso vediamo di chi parla Daniele.  
 
Daniele 7:13 Io guardavo, nelle visioni notturne, ed ecco venire sulle nuvole del cielo uno simile a un figlio d'uomo; egli giunse fino al vegliardo e fu fatto avvicinare a lui; 14 gli furono dati dominio, gloria e regno, perché le genti di ogni popolo, nazione e lingua lo servissero. Il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà distrutto.

Vediamo che il Signore tornerà per tutti e non solo per gli ebrei ed allo stesso modo gli eventi narrati da Daniele sono per il popolo dei santi e non solo  per gli ebrei.
Nei vangeli, nelle epistole la parola “SANTI” è sempre riferita ai credenti in Cristo, alla chiesa,  ai salvati, ma ad idea di alcuni in Apocalisse e nell’AT il termine “santi” è riferito agli ebrei.
Anche qui, se fosse vero, bisognerebbe distinguere, per la parola i santi sono tutti gli ebrei di sangue o solo i messianici? (ma questo è un’altro discorso).
 
Nel capitolo 9 di Daniele, che parla dell’ultima settimana, la Parola ci dice che il devastatore farà cessare sacrificio ed offerta. Questa precisazione non ci deve portare ad intendere che si riferisce al popolo ebreo, ma ci dice che il luogo ove avverranno queste cose è Gerusalemme, nel tempio di Dio, ove ricostruito il terzo tempio sarà ripristinato il servizio secondo la legge mosaica.
Di ciò abbiamo la conferma anche in Daniele 7:25 ove è scritto che si proporrà di mutare i giorni festivi e la Legge.
Il devastatore non andrà a sedersi a Roma  (nella sedia del papa) o non so dove ma nel tempio di DIO. Questo dice la Parola.
I santi in tutta la Bibbia sono coloro che per fede hanno accettato il Signore e sono graditi a Dio, e non solo gli ebrei.
Nell’AT, oltre a chiamare santo il popolo ebraico, il Signore ci dice che i santi sono “i popoli” che rispettano la Legge
Deutronomio 33:3
Certo, il SIGNORE ama i popoli;tutti i suoi santi sono nella tua mano.Essi si abbassano ai tuoi piedie raccolgono le tue parole.

In Daniele 7:18 troviamo scritto:
poi i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, eternamente”.
Se passiamo la teoria che Daniele per santi intende solo il popolo ebraico di sangue significa che inutilmente noi gentili abbiamo creduto poiché solo i santi dell’Altissimo (gli ebrei) riceveranno il regno; ma noi sappiamo che così non è e che con i  santi che possederanno il regno ci sarà anche la chiesa.
 
Efesini 2:19.   Così dunque non siete più né stranieri né ospiti; ma siete concittadini dei santi e membri della famiglia di Dio.
La Parola ci conferma che “tutti” i santi, sia del VT che del nuovo Testamento sono membri della famiglia di Dio. Non ci sono due categorie di santi.
 
Riguardo alla “teoria della sostituzione” di cui tu parli è bene chiarire che la chiesa non sostituisce il popolo ebraico, quindi è giusta l’affermazione, ma questo non significa l’opposto, cioè che il popolo  ebraico annulla la chiesa. La chiesa di Cristo “non sostituisce” il popolo ebraico, ma fa parte del popolo santo. La gloria riservata al popolo giudeo sarà anche per la chiesa, che è stata innestata sullo stesso ulivo.
 
Abbiamo chiarito che non si può sostenere che Daniele parli di “santi” riferendosi solo agli ebrei di sangue.
Questo  nulla toglie al ruolo di primo piano che avrà Israele durante il Regno dei cieli, infatti altrove è scritto (romani) che noi gentili essendo innestati sull’olivo, non dobbiamo insuperbirci.
 
Loggato
daleoe
Membro
***



Gesù è l'unica via.

   


Posts: 72
Re: Il marchio della bestia  
« Rispondi #610 Data del Post: Oggi alle ore 00:13:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Applauso
Loggato

Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com'è scritto:
«Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno;
Pagine: 1 ... 39 40 41  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Nessun Topic | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti