Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Attualità a confronto con la Bibbia
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Marmar)
   Gaza: quando si dice fame...
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 11 12 13 14 15  ...  18 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Gaza: quando si dice fame...  (letto 18755 volte)
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #180 Data del Post: 06.08.2014 alle ore 20:57:04 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ecco un altro lampante esempio della tipica informazione sul Mediooriente, e stavolta non è un bloggerello di militanti di qualche centro sociale, è un famoso giornalista e politico, Giulietto Chiesa, a cui faccio i miei complimenti per la "professionalità"; guardate prima questo link http://www.trekearth.com/gallery/Middle_East/Turkey/Marmara/Bursa/photo1 138502.htm e poi questo, leggete il commento di Chiesa...
https://www.facebook.com/archivioantibufaleisraele/photos/a.523478337780 794.1073741828.523430351118926/527427844052510/?type=1&theater
« Ultima modifica: 07.08.2014 alle ore 08:37:42 by Giamba » Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
cristiano2014
Membro
***




W questo FORUM!!!

   


Posts: 278
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #181 Data del Post: 06.08.2014 alle ore 22:01:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Chiesa è lo stesso tizio che, almeno dal 2006, annuncia l'imminente attacco dell'Iran da parte degli USA. Mi pare adesso abbia aperto un canale youtube in cui prevede l'imminente inizio del terzo conflitto mondiale. Ospite d'onore del suo canale è uno stigmatizzato dagli ufo, tale Giorgio Bongiovanni, assieme al quale amabilmente discorre di teorie del complotto.  
Davvero un lucido ed insostituibile esemplare del giornalismo nostrano.
Loggato

Giov.1(4,18)Nell'amore non c'è timore, al contrario l'amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nell'amore.
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #182 Data del Post: 07.08.2014 alle ore 19:45:56 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Per compiacenza o paura, molti giornalisti internazionali a Gaza deliberatamente "sterilizzano" i loro reportage evitando di mostrare qualsiasi immagine di terroristi islamici in azione, dando così agli spettatori di tutto il mondo l'impressione che nell'enclave palestinese ci siano soltanto donne, bambini e anziani di fronte a un esercito israeliano spietato.  
Martedì mattina, poco prima dell'inizio della tregua, un giornalista indiano di informazioni NDTV ha filmato con la sua squadra, dalla sua camera d'albergo, due terroristi palestinesi mentre preparano un razzo in mezzo alle case.  
La catena NDTV precisa che il giorno prima tre terroristi hanno installato una tenda su un piccolo terreno abbandonato vicino all'hotel in cui hanno assemblato e nascosto sotto i cespugli una rampa di lancio. Una volta finito l'assemblaggio, hanno smontado la tenda. Martedì mattina, i terroristi sono tornati poco prima dell'inizio della tregua di 72 ore e hanno sparato dei razzi.  
Sul suo sito web NDTV precisa che la sua equipe ha lasciato Gaza prima che il reportage fosse diffuso e ha sottolineato di aver deciso di diffondere questo reportage a motivo dei pericoli che Hamas impone alla sua popolazione civile.  
 
(Le Monde Juif, 5 agosto 2014 - traduzione: www.ilvangelo-israele.it)
 
Chi vuole vedere il video e sentire il servizio in inglese del giornalista indiano può andare sul sito che ha tradotto l'articolo.
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2119
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #183 Data del Post: 07.08.2014 alle ore 22:33:36 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

http://www.rightsreporter.org/gaza-unrwa-complice-di-hamas-in-crimini-di -guerra/
 
Bè... Chiesa è un tipo che non si fa problemi a partecipare al meeting, per esempio in Sardegna, in cui è ospite d'eccellenza(capirai... che eccellenza) il responsabile esteri di Hezbollah(organizzazione terroristica) quindi... per la fotina, di che meravigliarsi?
 
Pollice in giù per quell'anima bella di Giulietto Chiesa
Loggato
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #184 Data del Post: 08.08.2014 alle ore 15:41:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

I grillini non perdono il pelo né il vizio:
 
http://www.corriere.it/cronache/14_agosto_08/livorno-striscione-anti-isr aele-che-sindaco-non-vuole-rimuovere-f0f4124a-1ebe-11e4-935f-58b9b86038b5.shtml
 
http://www.corriere.it/cronache/14_agosto_08/striscione-livorno-anti-isr aele-sindaco-solo-frase-generica-0153d9f2-1ec1-11e4-935f-58b9b86038b5.shtml
« Ultima modifica: 08.08.2014 alle ore 15:44:18 by Giamba » Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
New
Membro familiare
****



Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica

   


Posts: 3947
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #185 Data del Post: 08.08.2014 alle ore 17:43:20 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

I soldati Israeliani hanno trovato un manuale di Hamas che insegna l'uso della popolazione civile come scudo umano.
 
http://www.israele.net/il-manuale-di-hamas-che-insegna-a-usare-i-civili- come-scudi-umani
Loggato
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2119
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #186 Data del Post: 08.08.2014 alle ore 19:38:32 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

https://it-it.facebook.com/ProgettoDreyfus/photos/a.387495981326769.8542 2.386438174765883/673261622750202/?type=1&theater
 
Credo proprio che questo terrorista non sia attendibile...
Loggato
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #187 Data del Post: 25.08.2014 alle ore 12:28:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Condivido questi articoli, sono sicuro che saranno ottimi spunti di approfondimento e riflessione per tutti:  
https://www.facebook.com/luciano.pallini/posts/10203786830225098?fref=nf
 
http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main?fn=srchFd&id=SEARCH%2F NEWS24%2FABJJJFmB
 
https://www.facebook.com/ugo.volli/posts/10153082907233776?fref=nf
Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
cristiano2014
Membro
***




W questo FORUM!!!

   


Posts: 278
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #188 Data del Post: 26.08.2014 alle ore 18:29:08 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/26/gaza-superstiti-dellolocausto -contro-israele-in-corso-genocidio-dei-palestinesi/1098825/
 
Superstiti dell’Olocausto contro Israele
 
In una lettera a pagamento pubblicata dal New York Times 327 tra sopravvissuti e discendenti di vittime della follia nazista condannano il "massacro" operato dall'esercito di Gerusalemme nella Striscia e criticano gli Usa per il sostegno economico fornito allo Stato ebraico, di cui chiedono il "boicottaggio". L'iniziativa è la risposta ad uno scritto in cui il premio Nobel Elie Wiesel paragona Hamas ai nazisti e li accusa di" sacrificio di bambini"
 
Hajo Meyer dall’Olanda, “sopravvissuto di Auschwitz“. Henri Wajnblum dal Belgio, “sopravvissuto e figlio di una vittima di Auschwitz”. Renate Bridenthal dagli Stati Uniti, “da bambina sfuggita a Hitler, nipote di una vittima di Auschwitz”. Marianka Ehrlich Ross dagli Stati Uniti, sopravvissuta alla pulizia etnica operata dai nazisti a Vienna. Sono le prime 4 firme delle 327 apposte in calce ad una lettera promossa dall’International Jewish Anti-Zionist Network in cui sopravvissuti e discendenti di vittime dell’Olocausto condannano “il massacro dei palestinesi a Gaza” operato da Israele e criticano gli Usa per il sostegno economico fornito allo Stato ebraico nelle sue operazioni militari nella Striscia, nonché l’Occidente in generale per la protezione dalle condanne che forniscono al governo israeliano. “Il genocidio comincia sempre con il silenzio“, si legge nel testo.
 
“Come ebrei sopravvissuti e discendenti di sopravvissuti e vittime del genocidio nazista – si legge nella lettera, pubblicata a pagamento sul New York Times il 23 agosto- inequivocabilmente condanniamo il massacro di palestinesi a Gaza e l’attuale occupazione e colonizzazione della storica Palestina”, affermano i 327 firmatari. L’iniziativa prende spunto da uno scritto pubblicato a pagamento da molti media internazionali tra cui lo stesso New York Times, il Wall Street Journal, il Washington Post e il Guardian, in cui il premio Nobel Elie Wiesel paragona Hamas ai nazisti e li accusa di” sacrificio di bambini”. “Siamo disgustati e oltraggiati dall’abuso fatto da Wiesel della nostra storia in quelle pagine per giustificare l’ingiustificabile: gli sforzi di Israele per distruggere Gaza e l’uccisione di oltre 2.000 palestinesi, tra cui centinaia di bambini. Nulla può giustificare il bombardamento di rifugi dell’Onu, case, ospedali e università”.
 
“Dobbiamo tutti alzare la voce e usare il nostro potere collettivo per arrivare alla fine di ogni forma di razzismo, compreso il genocidio di palestinesi in corso. Chiediamo un’immediata fine dell’assedio e dell’embargo a Gaza”, scrivono infine i firmatari della lettera, che si conclude con un appello per “un totale boicottaggio economico, culturale e accademico di Israele”. Lo slogan “‘Mai più‘, concludono i firmatari, deve valere per tutti”.
Loggato

Giov.1(4,18)Nell'amore non c'è timore, al contrario l'amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nell'amore.
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #189 Data del Post: 26.08.2014 alle ore 23:09:24 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 26.08.2014 alle ore 18:29:08, cristiano2014 wrote:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/26/gaza-superstiti-dellolocausto -contro-israele-in-corso-genocidio-dei-palestinesi/1098825/
 
Superstiti dell’Olocausto contro Israele
 
In una lettera a pagamento pubblicata dal New York Times 327 tra sopravvissuti e discendenti di vittime della follia nazista condannano il "massacro" operato dall'esercito di Gerusalemme nella Striscia e criticano gli Usa per il sostegno economico fornito allo Stato ebraico, di cui chiedono il "boicottaggio". L'iniziativa è la risposta ad uno scritto in cui il premio Nobel Elie Wiesel paragona Hamas ai nazisti e li accusa di" sacrificio di bambini"
 
Hajo Meyer dall’Olanda, “sopravvissuto di Auschwitz“. Henri Wajnblum dal Belgio, “sopravvissuto e figlio di una vittima di Auschwitz”. Renate Bridenthal dagli Stati Uniti, “da bambina sfuggita a Hitler, nipote di una vittima di Auschwitz”. Marianka Ehrlich Ross dagli Stati Uniti, sopravvissuta alla pulizia etnica operata dai nazisti a Vienna. Sono le prime 4 firme delle 327 apposte in calce ad una lettera promossa dall’International Jewish Anti-Zionist Network in cui sopravvissuti e discendenti di vittime dell’Olocausto condannano “il massacro dei palestinesi a Gaza” operato da Israele e criticano gli Usa per il sostegno economico fornito allo Stato ebraico nelle sue operazioni militari nella Striscia, nonché l’Occidente in generale per la protezione dalle condanne che forniscono al governo israeliano. “Il genocidio comincia sempre con il silenzio“, si legge nel testo.
 
“Come ebrei sopravvissuti e discendenti di sopravvissuti e vittime del genocidio nazista – si legge nella lettera, pubblicata a pagamento sul New York Times il 23 agosto- inequivocabilmente condanniamo il massacro di palestinesi a Gaza e l’attuale occupazione e colonizzazione della storica Palestina”, affermano i 327 firmatari. L’iniziativa prende spunto da uno scritto pubblicato a pagamento da molti media internazionali tra cui lo stesso New York Times, il Wall Street Journal, il Washington Post e il Guardian, in cui il premio Nobel Elie Wiesel paragona Hamas ai nazisti e li accusa di” sacrificio di bambini”. “Siamo disgustati e oltraggiati dall’abuso fatto da Wiesel della nostra storia in quelle pagine per giustificare l’ingiustificabile: gli sforzi di Israele per distruggere Gaza e l’uccisione di oltre 2.000 palestinesi, tra cui centinaia di bambini. Nulla può giustificare il bombardamento di rifugi dell’Onu, case, ospedali e università”.
 
“Dobbiamo tutti alzare la voce e usare il nostro potere collettivo per arrivare alla fine di ogni forma di razzismo, compreso il genocidio di palestinesi in corso. Chiediamo un’immediata fine dell’assedio e dell’embargo a Gaza”, scrivono infine i firmatari della lettera, che si conclude con un appello per “un totale boicottaggio economico, culturale e accademico di Israele”. Lo slogan “‘Mai più‘, concludono i firmatari, deve valere per tutti”.

 
Riguardo a questa notizia, inizialmente era sembrato potesse trattarsi di una montatura, una delle tante che abbiamo letto in questi giorni http://moked.it/blog/2014/08/18/chi-manovra-lodio/. Successivamente, l'articolista, esponente della Comunità ebraica italiana ha rettificato, anche se in realtà i sopravvissuti che hanno firmato quell'appello sono appena una trentina http://moked.it/blog/2014/08/25/il-network-antisionista-che-alimenta-lod io/. La velocità con cui è arrivata la rettifica è una prova di buona fede e correttezza che da altre parti non vediamo, e non solo di fronte ad errori, come questo, ma nemmeno di fronte a falsità create ad arte.
Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #190 Data del Post: 05.09.2014 alle ore 12:48:14 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Mi ero perso questa bella risposta ai deliri antisemiti di Gianni Vattimo http://www.lastampa.it/2014/08/01/esteri/caro-vattimo-vai-a-gaza-o-in-ir an-a-sostenere-i-diritti-dei-gay-g5ZS0yvFpNmgUcZDXyRLQM/pagina.html
Naturalmente è una sfida che non verrà mai accettata.
Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2119
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #191 Data del Post: 19.09.2014 alle ore 19:38:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

http://informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id= 55321
 
Questa puntata non l'ho vista, anzi, non guardo mai questo programma, ma davvero queste Iene sono ridotte così? (domanda retorica)   Hu?!
Loggato
Giamba
Admin
*****





   
E-Mail

Posts: 3915
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #192 Data del Post: 23.09.2014 alle ore 10:52:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Dalla Stampa di oggi:
 
Maurizio Molinari
corrispondente da GERUSALEMME
Con un’operazione congiunta di truppe speciali ed intelligence le forze israeliane hanno trovato ed ucciso all’alba di oggi i killer dei tre ragazzi ebrei Gilad Shaer, Naftali Frenkel e Eyal Yifrach, sequestrati ed uccisi in giugno. I due ricercati, Amar Abu-Eisha e Marwan Kawasmeh, si trovavano in una casa-rifugio nei pressi di Hebron. Individuati dall’intelligence, hanno opposto resistenza al tentativo di cattura e ne è scaturito un violento scontro a fuoco durante il quale sono stati uccisi. Entrambi appartenevano ad Hamas, che in agosto aveva ammesso con Khaled Mashaal - leader all’estero - la responsabilità nel rapimento ed uccisione dei tre giovani studenti ad una fermata dell’autobus di Gush Eztion, a Sud di Gerusalemme.
Loggato

Dai manichei che ti urlano "o con noi o traditore!", libera nos Domine!
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2119
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #193 Data del Post: 16.10.2014 alle ore 19:04:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

http://www.rightsreporter.org/ricostruzione-gaza-pioggia-di-miliardi-su- hamas-finanziata-la-prossima-guerra/
 
Il mio Paese(Italia) ha dato 19 milioni per la "ricostruzione di Gaza", 18,7 milioni di euro per l'esattezza, che finiranno nelle mani dei terroristi di Hamas... è stata inviata almeno una mail di protesta alla segreteria della Presidenza del Consiglio ma un avviso automatico sul PC ha segnalato che la mail è stata cancellata senza essere letta(Fonte: Informazione Corretta).
 
Un minuto di silenzio.
Loggato
diyami
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 24
Re: Gaza: quando si dice fame...
« Rispondi #194 Data del Post: 16.10.2014 alle ore 23:19:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

israele  subirà quello che sta faccendo  al popolo palestinese
Loggato
Pagine: 1 ... 11 12 13 14 15  ...  18 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti