I Forum di Evangelici.net (https://www.evangelici.net/cgi-bin/forum/YaBB.pl)
Vita di chiesa e cammino cristiano >> Vita cristiana >> versetti che sembrano contrari fra di loro
(Messaggio iniziato da: Virtuale il 23.08.2016 alle ore 22:04:49)

Titolo: versetti che sembrano contrari fra di loro
Post di Virtuale il 23.08.2016 alle ore 22:04:49
Volevo aprire un Topic che parla di frasi nella Bibbia che si contraddicono fra di loro.
È aperto a tutti.
Se ne trovate potete postarli...

ne avete?

Titolo: Re: versetti che si contraddicono fra di loro
Post di New il 25.08.2016 alle ore 09:59:07

on 08/23/16 alle ore 22:04:49, Virtuale wrote:
ne avete?

Ciao Virtuale!
E' ovvio che Bibbia non si contraddice mai, quelle che possiamo trovare sono solamente delle contraddizioni apparenti che però, ben lette nell'insieme, ci danno un più profondo insegnamento.

Per esempio questi due versetti sembrano in contraddizione:

Non rispondere allo stolto secondo la sua follia, perché tu non gli debba somigliare. - Proverbi 26:4

Rispondi allo stolto secondo la sua follia, perché non abbia ad apparire saggio ai propri occhi. - Proverbi 26:5

Però non lo sono perché nel vers. 4 siamo invitati a non rispondere allo stolto secondo la sua follia, infatti, per rispondergli in base alla sua follia, dovremmo scendere al suo livello di stoltezza e lì ,sul suo terreno, lui ci batterebbe facilmente  e saremmo noi a fare la figura degli stolti.
Invece nel vers. 5 si parla di non farlo apparire saggio ai suoi occhi, quindi della possibilità che lui possa capire e ravvedersi.
Si tratta insomma di due casi diversi e noi, che siamo guidati dallo Spirito Santo, possiamo e dobbiamo discernere caso da caso in modo da saperci comportare nel modo migliore.

Un altro esempio è quello dei due ladroni crocefissi con Gesù che è narrato apparentemente in modo diverso nel Vangelo secondo Matteo rispetto a quello secondo Luca:

E nello stesso modo lo insultavano anche i ladroni crocifissi con lui. - Matteo 27:44

Uno dei malfattori appesi lo insultava, dicendo: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». Ma l'altro lo rimproverava, dicendo: «Non hai nemmeno timor di Dio, tu che ti trovi nel medesimo supplizio? - Luca 23:39-40

Anche se le due narrazioni non sembrano concordare, la diversità fra loro è solo apparente e non c'è nessuna contraddizione tra la versione di Matteo e quella Luca, perché la Parola di Dio non si contraddice mai e deve essere letta nell'insieme, considerando tutti i brani inerenti al contesto (nel Salmo 119:160 sta infatti scritto che "La somma della tua parola è verità", quindi bisogna fare una somma, ossia tenere conto di tutto).
Solo così possiamo comprendere che inizialmente entrambi i ladroni ingiuriavano il Signore, ma poi uno di loro si è ravveduto e questo ci dimostra che anche in punto di morte uno può ravvedersi, proprio all'ultimo momento.

Quindi, se noi leggiamo assieme quei brani dei Vangeli, raccogliamo un nuovo potentissimo messaggio che le singole narrazioni prese da sole non ci danno, infatti, scopriamo che il "buon ladrone" dopo aver ingiuriato il Signore persino negli ultimi suoi istanti di vita, proprio alla soglia della morte e nel terribile dolore dell'agonia si è ravveduto!
E questo ci dimostra che, anche se un peccatore durante la sua agonia, continuasse a bestemmiare sul letto di morte, può ancora pentirsi ed il Signore è sempre pronto a perdonarlo e a dirgli:

.... «Io ti dico in verità, oggi tu sarai con me in paradiso». - Luca 23:43

Il ravvedimento è, infatti, un tema caro a Luca che ha presentato il Signore Gesù venuto a salvare ciò che era perduto e quindi Luca ha ricercato le testimonianze che lo sottolineano (vedi anche il figlio prodigo). Mentre Matteo ha sviluppato in modo particolare il tema della Regalità del Signore Gesù e ha ricercato i punti che esaltano Cristo Re-Messia annunciato dai Profeti.

Titolo: Re: versetti che sembrano contari fra di loro
Post di Virtuale il 27.08.2016 alle ore 15:23:37

on 08/25/16 alle ore 09:59:07, New wrote:
E' ovvio che Bibbia non si contraddice mai, quelle che possiamo trovare sono solamente delle contraddizioni apparenti che però, ben lette nell'insieme, ci danno un più profondo insegnamento.



Avevo la rete nella Bibbia...e ho pescato un pesce....uno è il pesce-spada...e l`altro è il pesce-martello  (il pesce-martello ce l`ho solo in mente...mi è rimasto nella memoria)..........ma sono da prendere con le "pinzette".....anzi...per niente!....sono da prendere con i guanti di velluto blu....perché sono molto delicati.....

Ebbene:
"Se uno non provvede ai suoi, e in primo luogo a quelli di casa sua, ha rinnegato la fede ed è peggiore di un incredulo."   (1Timoteo 5:8)

l`altro:
..il succo è che se uno lascia la famiglia....ecc...per amor di Dio....ne troverà cento volte tanto...con persecuzione.....


Titolo: Re: versetti che si contraddicono fra di loro
Post di New il 27.08.2016 alle ore 16:39:05

on 08/27/16 alle ore 15:23:37, Virtuale wrote:
"Se uno non provvede ai suoi, e in primo luogo a quelli di casa sua, ha rinnegato la fede ed è peggiore di un incredulo."   (1Timoteo 5:8)

l`altro:
..il succo è che se uno lascia la famiglia....ecc...per amor di Dio....ne troverà cento volte tanto...con persecuzione.....

Non c'è nessuna contraddizione perché il mettere Dio al primo posto, anche prima della propria famiglia, non significa andar contro a 1Timoteo 5:8 che ci indica un doveroso principio morale.

Leggiamo questo passo (qui odiare è un semitismo che significa amar di meno):

«Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e persino la sua propria vita, non può essere mio discepolo. - Luca 14:26

Se uno mette al primo posto Dio lo fa anche per il bene della sua famiglia e se uno per amore della chiamata di Dio lascia la famiglia (per esempio per andare lontano in terre ostili ad evagelizzare), può star certo che sarà Dio che provvederà anche alla sua famiglia:

Ed egli disse loro: «Vi dico in verità che non c'è nessuno che abbia lasciato casa, o moglie, o fratelli, o genitori, o figli per amor del regno di Dio, il quale non ne riceva molte volte tanto in questo tempo, e nell'età futura la vita eterna». - Luca 18:29-30

Titolo: Re: versetti che sembrano contrari fra di loro
Post di Virtuale il 10.11.2019 alle ore 16:52:19
In un Salmo (non mi ricordo quale).
Fate voti al SIGNORE, al Dio vostro e adempiteli!

Ecclesiaste 5 : 5
È meglio non fare voti, che farli e poi non adempierli.

Titolo: Re: versetti che sembrano contrari fra di loro
Post di Giamba il 12.11.2019 alle ore 17:16:17

on 11/10/19 alle ore 16:52:19, Virtuale wrote:
In un Salmo (non mi ricordo quale).
Fate voti al SIGNORE, al Dio vostro e adempiteli!

Ecclesiaste 5 : 5
È meglio non fare voti, che farli e poi non adempierli.


Non vedo contraddizioni qui, a me pare stiano dicendo la stessa cosa.

Titolo: Re: versetti che sembrano contrari fra di loro
Post di tom_anad il 12.11.2019 alle ore 20:30:33
premetto che concordo sul fatto che la Bibbia non si contraddice.

Chi ritiene che ci siano contraddizioni è perché ha idee preconcette, quindi contrarie alla sana parola.

L'altro giorno ho posto questa domanda ad un TDG :

Carissimo, mi dici il tuo pensiero riguardo a questa apparente contraddizione della Bibbia?
poiché riteniamo che l’uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge.
Lettera ai Romani 3:28
Così è della fede; se non ha opere, è per se stessa morta.
Lettera di Giacomo 2:17


la risposta è stata:
Non c'è nessuna contraddizione. La legge perfetta gli faceva notare la loro condizione di peccatori, nessuno eccetto Gesù ha adempiuto la legge. Adesso con fede esercitiamo e viviamo nel nome di Gesù il suo insegnamento. Soprattutto riconosciamo il valore del riscatto e sappiamo che lui come mediatore ci conduce alla vita. La fede produce opere, ricordi la parabola dei talenti. Non siamo più sotto la legge ma sotto il nuovo patto.

Che ne pensate?

Titolo: Re: versetti che sembrano contrari fra di loro
Post di Virtuale il 12.11.2019 alle ore 20:57:17

on 11/12/19 alle ore 17:16:17, Giamba wrote:
Non vedo contraddizioni qui, a me pare stiano dicendo la stessa cosa.

In un versetto è citato di fare voti al Signore, nell`altro versetto è emesso che è meglio non fare voti.

Si sa che la Bibbia appartiene solo a un partito ed è ispirata dallo stesso Spirito.
Io non sono contro, anzi se è così c`è un motivo ben fondato che si adatta in larga misura ad ogni finezza...e la finezza probabilmente è il contesto, magari si legge un passo e si agisce in base a quello in modo determinato ma in altri posti delle scritture ci possono essere altri passi che sono complementari come il rosso e il verde o come il blu e il giallo, ect....qui vedo l`importanza di conoscere o leggere tutta la Bibbia e anche se si dimenticano le cose, lo Spirito Santo le può far venire alla memoria...e si può controllare nella Bibbia o in Internet.

Mi sembra molto importante conoscere i versetti apparentemente opposti fra di loro .



Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board