I Forum di Evangelici.net (https://www.evangelici.net/cgi-bin/forum/YaBB.pl)
Benvenuti >> 4 chiacchiere tra amici >> Stravaganze e Curiosità
(Messaggio iniziato da: Asaf il 17.09.2006 alle ore 08:55:02)

Titolo: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 17.09.2006 alle ore 08:55:02
Anima vendesi on line.




Che su Internet si possa comprare di tutto è un dato di fatto. Ma che si arrivasse addirittura ad acquistare un’anima ancora non si era sentito.

E invece è successo a Seattle.

Un giovane studente universitario, Adam Burtle, ha pubblicato su e-Bay (www.ebay.com ), il più grande sito di aste on line, il seguente annuncio: «Studente di 20 anni vende anima, in ottime condizioni, raramente usata».

Il testo era accompagnato da una foto dello stesso stravagante venditore.

Il ragazzo ha concluso in fretta l’affare, vendendo il suo spirito per 400 dollari (circa 800mila lire). Ad aggiudicarselo è stata una donna dell’lowa.

Cosa ne farà?




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 17.09.2006 alle ore 15:03:37
in realtà non è l'unico che ha venduto l'anima su un'asta on-line...un altro ragazzo ha venduto la sua ed è stata acquistata da un pastore protestante.




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 18.09.2006 alle ore 10:44:32
Emuli


Un predicatore è annegato nel fiume Congo nel tentativo di imitare Gesù camminando sulle acque.

Il quarantaduenne auto-dichiarato profeta «Azaria» avrebbe fatto riunire i suoi adepti in località Boma, nel Congo occidentale. I credenti hanno prima danzato intorno a un altare. Poi il profeta sarebbe sceso in acqua per camminarvi su come fece Gesù, ma un vortice lo avrebbe risucchiato, mentre i suoi adepti continuavano a cantare «completamente ebbri». I gesti del profeta che stava per annegare sarebbero stati interpretati come gesti di benedizione. I soccorritori sono riusciti a estrarre il predicatore dalle acque quando ormai era troppo tardi. L’incidente è stato riportato dalla radio di stato della repubblica democratica del Congo.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 19.09.2006 alle ore 11:03:10
I cani vanno in cielo?




Un sondaggio dell’ABC News/Belief net in USA, ha rilevato che il 41% degli americani crede che i cani vanno in cielo.

Una probabile candidata per il paradiso sarebbe Petra che vive in Portogallo e che, per tre anni, ogni domenica ha percorso circa 25 chilometri per andare in chiesa.

La cagnetta, secondo il quotidiano di Lisbona «Correio da Manha», parte da casa alle 5 di ogni domenica mattina e, una volta giunta a destinazione, si siede su un banco insieme alla congregazione, per assistere alla messa.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di nicky il 19.09.2006 alle ore 19:13:41
http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/cronaca/palermo-tombini/palermo-tombini/palermo-tombini.html


ehm..spero che sia al posto giusto... ::)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 19.09.2006 alle ore 20:26:34

on 09/19/06 alle ore 19:13:41, nicky wrote:
http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/cronaca/palermo-tombini/palermo-tombini/palermo-tombini.html


ehm..spero che sia al posto giusto... ::)


Incredibile! :perplesso:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 20.09.2006 alle ore 09:01:39
Energia elettrica dalle banane


Specialisti australiani hanno costruito un sistema che produce energia elettrica usando il metano prodotto dalla decomposizione delle banane.

La quantità messa a loro disposizione è di 20.000 tonnellate: un terzo del totale nella regione del Queensland.

Con 60 chili di banane i tecnici australiani hanno prodotto energia per alimentare un ventilatore nel corso di 30 ore.

Il progetto (nato per far uso di banane impossibili da commercializzare) è stato portato avanti per vedere se si arriva a un bilancio energetico positivo. In questo caso le banane diventerebbero una nuova sorgente d’energia rinnovabile.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 20.09.2006 alle ore 13:45:29
…anche io volevo contribuire scrivendo qualcosa su questo topic…ieri pensavo a cosa poter scrivere, e se conoscevo qualche strana storia da raccontare..e l’unica cosa che mi è venuta in mente è stato un episodio che mi è accaduto qualche anno fa:

“erano le 3 del mattino e io e mio marito dormivamo profondamente   :kissing: quando all’improvviso ha squillato il cellulare (al periodo non avevamo il tel. fisso, così tenevamo il cel. sempre acceso)..tutta assonnata   *yawn*...e anche un po’ preoccupata, ho risposto, e dopo esserci scambiati qualche “pronto?” alla fine ho dedotto che non conoscevo quella persona :-/ , quindi ho detto quello che  si dice di solito: “guardi..deve aver sbagliato numero”…e l’altro con tutta tranquillità mi ha risposto “no no, non ho sbagliato numero..ne ho fatto uno a caso”…io ho riagganciato  :-((( e per sicurezza ho pure spento il telefono!!   ¬¬

Che tipo!!..ma si può?? :disgusto:


Vabbè..che ci si può fare!? :-/ :-D

Saluti
miks :hello: :hello:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 20.09.2006 alle ore 16:56:32
Michela... a proposito di strane telefonate, me ne hai fatta venire in mente una...

Stavo lavorando nel reparto di  Geriatria, squilla il telefono e vado a rispondere:
" Pronto, Geriatria!"
"Come? Pediatria?"
e io "No. Geriatria..."
"Ah, ma io stavo cercando l'Ortopedia.." ....  B-|  B-|  rofl
Poche idee e pure confuse!  ;-)

Sandra

P.S. Asaf! Troppo carino questo topic!  :clap2:  :clap2:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 20.09.2006 alle ore 18:09:06
rofl

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.09.2006 alle ore 12:07:22
Per le patatine anche un test di laboratorio.


Niente viene lasciato al caso.


Perché le industrie fanno patatine così grandi che non entrano in bocca?

Per mangiare patatine grandi è necessario, anche se per poco, masticare a bocca  aperta. Ma così si produce un crepitìo ad alta frequenza, che l’orecchio trasmette al cervello influenzando i sensi del piacere.

Da tempo le industrie usano il “marketing sensoriale”, la disciplina che studia i sensi per scoprire cosa aumenti il gradimento dei consumatori.

Rigide.

Fu il medico francese Alfred Tomatis, studiando gli effetti terapeutici del canto, a scoprire che le alte frequenze possono avere un effetto stimolante sulla mente, mentre i suoni a bassa frequenza sembra stancarla.

Ogni volta che si addenta una patata croccante, viene prodotto il caratteristico rumore.

Per renderle più rigide e amplificare l’effetto sonoro, le patatine sono rivestite di grasso e inamidate.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 22.09.2006 alle ore 08:50:49
È vero che il naso nel corso della vita continua ad allungarsi?


Con la collaborazione di Marco de Vincentiis, direttore del Dipartimento universitario di otorinolaringoiatria, audiologia e foniatria G. Ferreri dell’Università la Sapienza di Roma.




No. Il naso è formato da un’impalcatura di ossa e cartilagini che si sviluppa durante la crescita. Nel neonato, il naso è piccolo e le narici tendono a essere orizzontali; successivamente il naso si allunga e modifica la propria forma secondo quanto predeterminato dal Dna, raggiungendo le dimensione definitive al termine del processo di accrescimento, cioè intorno ai 18-20 anni.

Illusione. È pur vero che, osservando per esempio le foto di attori famosi, o quelle di famiglia, a distanza di tempo, si ha l’impressione che il naso si allunghi anche oltre questa età. Questo strano fenomeno è dovuto in realtà al progressivo abbassamento della punta del naso, che può dare l’impressione che il naso sia più lungo. L’effetto è dovuto al rilasciamento del muscolo mirtiforme, o depressore del setto, che è quel piccolo muscolo del naso che entra in azione, per esempio, quando spostiamo verso il basso il lato superiore (il muscolo mirtiforme in questo caso sposta verso il basso la punta del naso). Un altro fenomeno che si verifica negli anziani, che può simulare un naso più affilato e prominente, è la riduzione del contenuto di grasso delle guance.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di lacoopseitu il 22.09.2006 alle ore 10:26:08
COLOMBIA: VIVE PER 40 ANNI CON UN FETO NEL VENTRE
Una donna colombiana di 72 anni ha vissuto per 40 anni con un feto nel ventre. Ne' lei ne' i suoi medici nonostante le visite periodiche se ne sono mai accorti. Dopo che la donna ha cominciato ad avvertire forti dolori all'addome, come se avesse una "palla dura" nella pancia e' stata fatta la scoperta. Le analisi hanno individuato un feto mai espulso e ormai pressoche' pietrificato, dovuto ad una gravidanza della quale la donna non e' mai avvenuta a conoscenza.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 24.09.2006 alle ore 08:51:15
MAL DI PANCIA DA TELEVISIONE


Gran Bretagna, una nuova sindrome:

Si chiama virus telly belly, ovvero «mal di pancia da televisione», l’abitudine, immaginaria, del pubblico di sviluppare gli stessi sintomi dei loro eroi e delle loro eroine preferiti.

Gli spettatori guardano Coronation Street o Eastender, le soap opera più popolari del Regno Unito, e soffrono subito dello stesso mal di pancia o mal di testa dei loro personaggi preferiti.

Secondo una ricerca della Norwich union healthcare, società specializzata in polizze sanitarie, questa paranoia viene aggravata dall’abitudine dei pazienti di autodiagniosticarsi. Secondo l’autore della ricerca Doug Wright, i media incoraggiano il pubblico a chiedere aiuto quando si manifesta una malattia, ma il primo punto di riferimento del paziente dovrebbe essere il medico.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di menoparole il 24.09.2006 alle ore 15:19:11

on 09/19/06 alle ore 19:13:41, nicky wrote:
http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/cronaca/palermo-tombini/palermo-tombini/palermo-tombini.html


ehm..spero che sia al posto giusto... ::)

E' un vero schifo!!! :help:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Sparviero il 24.09.2006 alle ore 21:34:05
per la serie telefonate assurde:
l'anno scorso squilla il telefono
"Pronto, vorrei fare una protesta, ho ordinato due mesi fa un materasso dalla vostra ditta e non mi è ancora arrivato nulla"
"Guardi che ha sbagliato numero, questa è una casa"
"Ma se due mesi fa ho chiamato qui per ordinare!"
"Ci credo che non le è arrivato nulla, questa non è una ditta!"
"Ascolti la smetta di prendermi in giro e mi passi qualcuno"
"Ha sbagliato numero, legga meglio da dove l'ha preso" e ho riattaccato, cinque minuti dopo:
"Senta ho riletto sul foglio che mi avete dato, il numero è questo! La pianti di prendermi in giro e mi faccia parlare con qualcuno"
"Mi ascolti bene: questa è una CASA: C-A-S-A! è un'abitazione di un privato cittadino che non ha nulla a che fare con dei materassi!"
"Almeno ridatemi i miei soldi!"
"Io non ho mai ricevuto un centesimo per nessun materasso, mi legga questo benedetto numero di telefono"
"02*3*****"
"Questo è lo 02*5*****. Riattacchi e faccia quello giusto"

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 25.09.2006 alle ore 14:53:03
Neonati e…antenati


Il racconto biblico del linguaggio universale ha dei fondamenti?

Secondo recenti studi linguistici, sembra proprio di si.

Il linguaggio umano, infatti, deriverebbe da una radice comune, ormai estinta, che avrebbe diverse affinità con la «LALLAZIONE», il balbettio tipico di un bambino che impara a parlare.

Come dire che i bambini in età pre-verbale comunicano allo stesso modo dei nostri antichi progenitori.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 26.09.2006 alle ore 15:14:41
La bimba e la banconota


Ricordo della storia di una bambina che dal suo zio aveva ricevuto per il suo compleanno via posta una banconota di un certo valore, questa banconota conteneva la dedica che lo zio le aveva scritto sopra e così questa bambina spese questi soldi per fare degli acquisti.


Qual è la storia incredibile?

La storia incredibile è che a distanza di circa 15 anni, questa bambina divenuta ormai una donna, fa la spesa al supermercato e come resto riceve una banconota, lei inizialmente non ci fa caso, poi la guarda bene e vede che quella banconota riporta una dedica, la legge e si rende conto, a distanza di tanti anni, che quella era la banconota che le regalò suo zio per il suo compleanno mentre era ancora una bambina.

Una storia incredibile perché difficile da realizzare, è una opportunità su 1 miliardo che ti possa capitare una cosa del genere.

Da ragazzo, avendo sentito quel racconto, di tanto in tanto scrivevo qualcosa sulle banconote, ma non ne è più ritornata una in mano con quelle scritte.

La storia di questa donna comunque termina che lei non spende più quei soldi, ma li conserva come ricordo di quel lontano compleanno.



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.09.2006 alle ore 13:49:13
Non si insegna la Creazione


È incostituzionale inserire nei corsi scolastici di Biologia la Teoria del Disegno Intelligente accanto a quella evoluzionistica.

Lo ha stabilito un giudice federale dopo che un liceo della Pennsylvania aveva inserito il Disegno Intelligente nei suoi programmi di scienze.

Secondo il giudice, il Disegno Intelligente non è altro che un punto di vista religioso, che promuove «un’immagine particolare della cristianità».





Tratto da «VERO» 15/01/2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 27.09.2006 alle ore 19:04:43
Ciao Asaf, visto che il topic lo hai creato tu e sai bene cosa si debba inserire e cosa sia fuori luogo, mi chiedevo se potevo inserire delle battute spiritose…. ovviamente le battute sono “pulite”…a me piace molto l’humor  (non so se si scrive così), e mi chiedevo se potevo postare ogni tanto qualcosa che facesse sorridere

Grazie
miks

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.09.2006 alle ore 19:08:16

on 09/27/06 alle ore 19:04:43, miks wrote:
Ciao Asaf, visto che il topic lo hai creato tu e sai bene cosa si debba inserire e cosa sia fuori luogo, mi chiedevo se potevo inserire delle battute spiritose…. ovviamente le battute sono “pulite”…a me piace molto l’humor  (non so se si scrive così), e mi chiedevo se potevo postare ogni tanto qualcosa che facesse sorridere

Grazie
miks


Hei miks ma ci mancherebbe altro, fai pure sorella. :*

T'abbraccio nel Signore.

Shalom

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 27.09.2006 alle ore 19:17:36
Ok..allora ne approfitto subito :-D

“mamma oggi a scuola abbiamo fabbricato l’esplosivo!”
“Bravi,! E che cosa farete domani?”
“Rifabbrichiamo la scuola…”



…oggi accontentatevi di questa, le prossime le cercherò con più impegno  ;-) :-D




:hello: :hello:
miks

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 28.09.2006 alle ore 08:19:23

on 09/27/06 alle ore 19:17:36, miks wrote:
Ok..allora ne approfitto subito :-D

“mamma oggi a scuola abbiamo fabbricato l’esplosivo!”
“Bravi,! E che cosa farete domani?”
“Rifabbrichiamo la scuola…”



…oggi accontentatevi di questa, le prossime le cercherò con più impegno  ;-) :-D




:hello: :hello:
miks


:-) :)) :-D :-))) :gogogo:   :good:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 28.09.2006 alle ore 09:38:37
Oggi vi scriverò una frase che fa sorridere e che, a me personalmente, fa anche riflettere…spero possiate riflettere anche voi ;-)

“Non datemi consigli, so sbagliare anche da solo!”

Buona giornata a tutti
Che Dio ci guidi in ogni cosa!!
miks

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 28.09.2006 alle ore 09:38:52
Per Miks: c'è un thread in "due chiacchiere..." tutto di barzelette, basta rispolverarlo. Magari le "freddure" stanno meglio lì!  ;-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 28.09.2006 alle ore 09:41:08

on 09/28/06 alle ore 09:38:52, Anne wrote:
Per Miks: c'è un thread in "due chiacchiere..." tutto di barzelette, basta rispolverarlo. Magari le "freddure" stanno meglio lì!  ;-)



se mi puoi dare il link esatto, lo rispolvero volentieri!! :good: :hello: :hello:
miks

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.09.2006 alle ore 15:39:34
LA FIACCOLA DI ALESSANDRO



Si narra che Alessandro Magno ogni volta che assediava una città nemica, poneva dinanzi alle porte della città una fiaccola ardente. Ciò significava che chiunque veniva a lui finché la fiaccola era accesa, riceveva grazia e poteva restare in vita. Una volta che la fiaccola però era arsa completamente, tutti coloro che restavano nella città venivano uccisi dalle spade al momento dell’invasione.



COME NON PENSARE ALLA PARABOLA DELLE DIECI VERGINI?

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 02.10.2006 alle ore 13:09:53
AL VIA A VERONA LE OLIMPIADI DEL FORMAGGIO




Arriveranno dalle montagne di tutto il mondo per una straordinaria sfida planetaria all’insegna del sapore, ma anche della tradizione e della cultura i formaggi che faranno di Verona la capitale mondiale dell’arte casearia. La città ospiterà dal 21 al 23 ottobre la quarta edizione delle Olimpiadi dei formaggi di montagna, la più importante vetrina mondiale dei prodotti caseari realizzati con latte proveniente da oltre 600 metri di altitudine. I formaggi provenienti da 24 paesi saranno pronti a sfidarsi, una volta divisi opportunamente nelle diverse categorie, secondo il tipo di latte, metodo di produzione e di affinatura, di fronte a giurie di esperti, giunti da mezzo mondo per scegliere i campioni. Ma verrà istituita anche una speciale giuria di bambini che dovrà premiare il più gustoso formaggio italiano.



Tratto da «IL GIORNALE» del 06/10/2005 pagina 17




P.S. : a puro titolo di cronaca, ha vinto l’Italia con la scamorza affumicata, la robiola e il provolone


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 05.10.2006 alle ore 08:04:49
Così il cervello evita gli attacchi tecnologici






Non è vero che esistono le “onde del pensiero” che, emesse da un computer, possono entrare nel nostro cervello. Sta nella struttura elettromagnetica del cervello la vera frontiera che ci protegge da qualsiasi assalto alla nostra libertà di pensiero. Per entrare nell’hard-ware della nostra macchina pensante sono necessarie tecnologie non soft ma hard e queste non possono passare inosservate.
Evidentemente, Colui che ha fatto il mondo ha saputo proteggere il nostro computer di bordo da intrusioni tecnologiche. I nostri pensieri, le nostre idee resteranno inaccessibili a qualsiasi invenzione tecnologica.





Tratto da «FAMIGLIA CRISTIANA» n° 40 ottobre 2004

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 09.10.2006 alle ore 08:36:44
Le 10 pizze più mangiate in Italia


Prima la classica pizza Margherita.

Seconda la Napoletana.

Terza la Capricciosa.

Quarta la Marinara.

Quinta la Quattro stagioni.

Sesta la Pescatora (ai frutti di mare)

Settima Prosciutto e funghi.

Ottava la pizza Specialità del locale (diversa dunque da pizzeria a pizzeria).

Nona la Pugliese.

Decima la pizza Dessert (alla frutta, alla crema e anche con la Nutella).




Tratto da FOCUS DOMANDE E RISPOSTE Agosto 2005


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.10.2006 alle ore 20:34:20
I moscerini e un piccolo verme canadese ce l’hanno fatta in laboratorio


VIVREMO PIÙ DI 100 ANNI?

Gli esperimenti degli scienziati specializzati, i prodotti farmaceutici costosi contro i radicali liberi, le diete complesse e studiate a tavolino non bastano

I bambini che nascono nel 2004 vivranno fino a cento anni e anche oltre? Perché no?
E tu, che sei già grande, che possibilità hai che la medicina e le nuove scoperte, possano aggiungere almeno 20 anni in più alla tua vita?
L’uomo non sta cercando più la fonte della gioventù nella giungla di qualche paese sconosciuto, ma nei laboratori di mezzo mondo.
Se le scoperte di un professore di Montreal (Canada), nell’allungare la vita di un piccolissimo verme, il nomatode, si potessero trasferire direttamente all’uomo, questi potrebbe vivere fino a 420 anni.

E se i risultati degli studi di un certo professore in California, negli Stati Uniti, nell’allungare la vita di un moscerino da frutta, si potessero trasferire direttamente all’uomo, la vita media di questo arriverebbe per lo meno a 150 anni.
Ovviamente, non sono riusciti ancora a fare questo passaggio, dalle esperienze di laboratorio alla vita comune. E, poi, nella corsa a nuove scoperte sulla lunghezza della vita, non basta dare all’uomo più anni di vita, ma si deve cercare come dargli più anni di vita in buona salute, in grado di lavorare, giocare e godere la vita.
Per raggiungere questi scopi, si sta lavorando in più direzioni, ma tutte con le stesse finalità.

Da una parte, si cerca di scoprire i segreti del processo dell’invecchiamento, ovviamente con il desiderio di fermarlo o, almeno, di ritardarlo nel tempo.

Oggi esistono tanti prodotti farmaceutici antiossidanti, e anche diete con lo stesso scopo, che dovrebbero bloccare lo sviluppo o i danni dei cosiddetti “radicali liberi”, una specie di scorie della vita delle cellule, che sembrano contribuire al processo di invecchiamento.
Altre ricerche riguardano il tentativo di scoprire dei geni nel DNA che hanno l’effetto di produrre o di accelerare l’invecchiamento.
Se si potesse capire meglio il meccanismo, forse lo si potrebbe ritardare.
Ma gli scienziati hanno scoperto che la funzione dei geni, e l’interazione fra loro, nel processo dell’invecchiamento è molto complicato. Inoltre, non possiedono ancora le conoscenze, e i metodi, necessarie per intervenire in modo positivo.
Perciò, per il momento, i consigli più utili per prolungare la vita e la salute si limitano all’abbandono di pratiche o di attività dannose (come il fumo), al movimento e all’esercizio fisico, a una dieta corretta, al giusto riposo e, possibilmente, lo sviluppo di un atteggiamento positivo.
Il direttore dell’Istituto Max Planck per la ricerca demografica, James Vaupel, ha affermato: “Noi non possediamo nessuna indicazione che la durata della vita umana sia arrivata al suo limite naturale, e neanche che vi sia un limite”.
La Bibbia offre degli spunti incoraggianti per indicare non soltanto che il corpo umano, le cui cellule si rinnovano continuamente, possa vivere più a lungo e che ciò sia nel piano di Dio.
In primo luogo, le date dei primi capitoli della Genesi rivelano che, nei primi secoli dopo la creazione, l’uomo viveva centinaia di anni. Alla luce delle teorie moderne sulla longevità, ciò non è impossibile. Come mai, se la vita normale dell’uomo era di alcuni secoli, perché è poi tanto diminuita? Gli scienziati non hanno una risposta, ma ,se si crede alla Bibbia, è possibile pensare che l’ingresso del peccato nella vita dell’uomo, con i suoi effetti disastrosi sulla natura (Genesi 3:17-19), possa spiegare tutto.
E la Bibbia parla anche di un periodo futuro, durante il regno di Cristo sulla terra, che chi morrà a cento anni sarà considerato un bambino.
Gli studi degli scienziati sulla longevità umana, perciò, sono interessanti e non fanno che prestare, in qualche senso, credibilità a ciò che la Bibbia afferma.
Ma, d’altra parte, per ora, bisognerà accettare che i benefici degli studi, le nuove medicine, la cura del corpo e della salute, potranno continuare a migliorare la qualità della vita delle persone anziane, e allungarla di qualche anno, ma senza aspettare grandi cambiamenti.
Quando Dio giudicherà il peccato e cambierà le condizioni di vita, permettendo ad alcuni di entrare direttamente nella vita eterna, senza affrontare più malattie e morte, e ad altri di vivere per lunghi periodi sulla terra, sotto la sua autorità, nel periodo del regno milleniale di Cristo, allora, sì, finalmente si godrà quello che gli scienziati per ora soltanto sperano e sognano.

Ma, bisogna essere pronti, spiritualmente, per ciò che Dio promette.




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.10.2006 alle ore 10:54:32
Un cadavere in mostra?



Londra – Il Museo di Scienze Naturali di Londra sembra intenzionato a

esporre un cadavere umano mentre si decompone.

La direttrice del museo, Dana Centre sarebbe già in trattativa con

un canale televisivo interessato a documentare, momento per momento,

il processo di disfacimento delle membra umane dopo la morte.

La Centre ha però sottolineato che il progetto è ancora in fase di studio.



Tratto da: «Il Resto del Carlino» del 15 marzo 2004 (edizione Modena)



Questa notizia non ha bisogno di commento, dimostra

da sola a quale bassezza può arrivare l’animo umano

e la grandezza della propria perversione

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 13.10.2006 alle ore 13:46:38
SPRAY AL PEPERONCINO AI VIGILI URBANI



Una bomboletta spray al peperoncino per difendersi dalle aggressioni: l’avranno in dotazione, a partire dai prossimi giorni, i vigili urbani di Trieste che potranno usarla «per la difesa personale», ma anche come strumento «per immobilizzare persone in caso di necessità».

La spiegazione è stata data ieri, nel capoluogo giuliano, dall’assessore comunale alla Vigilanza, Fulvio Sluga, in occasione dell’avvio del corso di formazione all’uso della nuova «arma». «Si tratta –ha affermato Sluga – di uno strumento utile per la difesa personale dei vigili urbani in servizio sul territorio cittadino e anche di un’arma di dissuasione e di controllo delle persone in caso di necessità».





Tratto da «IL GIORNALE» del 06/10/2005 pagina 17

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Sparviero il 13.10.2006 alle ore 22:15:44

on 10/13/06 alle ore 13:46:38, Asaf wrote:
SPRAY AL PEPERONCINO AI VIGILI URBANI



Una bomboletta spray al peperoncino per difendersi dalle aggressioni: l’avranno in dotazione, a partire dai prossimi giorni, i vigili urbani di Trieste che potranno usarla «per la difesa personale», ma anche come strumento «per immobilizzare persone in caso di necessità».

La spiegazione è stata data ieri, nel capoluogo giuliano, dall’assessore comunale alla Vigilanza, Fulvio Sluga, in occasione dell’avvio del corso di formazione all’uso della nuova «arma». «Si tratta –ha affermato Sluga – di uno strumento utile per la difesa personale dei vigili urbani in servizio sul territorio cittadino e anche di un’arma di dissuasione e di controllo delle persone in caso di necessità».





Tratto da «IL GIORNALE» del 06/10/2005 pagina 17


molto meglio dei manganelli (memoria da ex dei centri sociali che si risveglia)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 14.10.2006 alle ore 11:56:41
Internet, attenti alle catene e alle bufale, gli “hoax”



Gli “hoax” sono “bufale”: questa ne è infatti la definizione.

Sono falsi allarmi di falsi virus, o invenzioni (a volte ben congegnate) per convincere l’utente ad inoltrarle, tramite la posta elettronica, ad altri utenti.

Sono ritenute, per la loro diffusione “a catena”, una sorta di “virus” da parte di alcuni produttori di antivirus, infatti le cosiddette catene di Sant’Antonio creano un sovraccumulo nei server di posta che compromettono l’ottimale operatività degli stessi.

Inoltre queste catene elettroniche diffondono nel web gli indirizzi e-mail di chi le ha inoltrate, con il rischio di essere utilizzati da compagnie con pochi scrupoli che potrebbero abusare di questo dato per iniziare campagne di “SPAM”: ovvero pubblicità della propria attività in maniera invadente e soprattutto non richiesta.



Newsletter Banca CRV - Anno 4, Numero 6 del 21/03/2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 17.10.2006 alle ore 11:52:00
Donna iraniana


partorisce una rana




IRANSHAHR (Iran)

Una donna ha dato alla luce una rana.

La notizia è stata data dall’autorevole Bbc.

Ancora non è chiaro come ciò sia potuto succedere.

La tesi più accreditata sostiene che la signora iraniana, madre di due bambine, custodisse dentro di sé una larva.

La “mamma”, di cui non è stato reso noto il nome, suppone di averla raccolta nuotando in una piscina di acqua stagnante.

Per lei sono stati disposti test genetici e anatomici.

Già in passato altre persone avevano sostenuto di avere nutrito rane, lucertole e serpenti all’interno del proprio corpo.


(Ansa, 28 giugno2004)



Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di loretta il 17.10.2006 alle ore 12:20:42
Cavolo, ::) Focus è peggiorato negli anni.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 17.10.2006 alle ore 13:22:00

on 10/17/06 alle ore 12:20:42, loretta wrote:
Cavolo, ::) Focus è peggiorato negli anni.


He Si :))

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.10.2006 alle ore 15:17:10
È vero che gli animali si processavano?



Ci sono i documenti che testimoniano di processi agli animali, sia domestici sia selvatici, in varie date del Medioevo.

Cavalli, asini e, spesso, maiali erano portati in giudizio perché accusati di aver ferito o ucciso esseri umani, soprattutto bambini.

Una giustificazione di questa pratica si può trovare nella Bibbia (Esodo, 21-28), dove si dice: “Quando un bue cozza con le corna un uomo o una donna e ne segue la morte, il bue sarà lapidato e non se ne mangerà la carne”.

Questi animali venivano imprigionati, un tribunale laico valutava le loro responsabilità e, se giudicati colpevoli, erano condannati a morte.

La pena era eseguita in un luogo pubblico da un boia incaricato.

Come un cristiano.

Nel 1394, in Normandia fu impiccato un maiale accusato di infanticidio.

L’animale colpevole veniva ucciso sia per punirlo personalmente, sia per evitare che commettesse altri delitti.

C’erano poi i processi per danni, soprattutto all’agricoltura, dove gli imputati erano gli insetti e i topi che rovinavano i raccolti. In questo caso, i tribunali erano ecclesiastici, perché per “convincere” bruchi e ratti ad andarsene ci voleva l’intervento divino, mediato dai sacerdoti e dai loro riti.

Per esempio, si intervenne contro le cavallette a Roma nell’880 e nel 1338 dalle parti di Bolzano.

Oltre a tentare di risolvere problemi pratici, questi processi cercavano di ripristinare l’ordine sociale e di eliminare comportamenti che turbavano il regolare svolgersi delle attività umane.



Tratto da FOCUS DOMANDE E RISPOSTE Agosto 2005





Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 24.10.2006 alle ore 12:42:07
Resta incollato per 5 ore

al WC del fast food



LONDRA (Regno Unito)

Succede solo da McDonald’s.

Un cliente della grande catena di ristorazione rapida è rimasto per 5 ore bloccato nel gabinetto.

Qualche buontempone aveva coperto la superficie del water di una colla molto potente.

Ci sono voluti 6 vigili del fuoco, 2 poliziotti, 2 infermieri del pronto soccorso e 5 ore per liberare Gary Foxley, 28 anni.

Il ristorante è nel quartiere di Knights-bridge, a Londra.

L’operazione si è svolta in due parti: prima è stata sganciata la tavoletta. Poi lo sfortunato, così come era, è stato caricato su una barella e portato in ospedale, dove è stato liberato anche da quest’ultima appendice.

Foxley ha accusato i gestori di negligenza e promesso di portarli in tribunale.


(Ansa, 6 novembre 1996)

Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.10.2006 alle ore 08:17:43
MI LLUMINO…. ECCO LA NUOVA LAMPADINA



In Danimarca, terra nella quale la luce non è proprio di casa per gran parte dell’anno, è stata inventata la lampadina del futuro: consuma un settimo delle lampadine normali e può durare fino a 50 mila ore.

La ricerca è stata effettuata presso il laboratorio Risoe.

In sostanza tale lampadina è diodica, quindi capace di consumare solo un settimo dell'elettricità necessaria alle lampadine tradizionali.

Il prof. Poul Michael Petersen, del laboratorio di ricerca Risoe, afferma: ''...nel giro di cinque o sei anni queste lampadine sostituiranno in Danimarca la metà di quelle ad incandescenza..”



Newsletter Banca Cassa di Risparmio di Vignola - Anno 3, Numero 37 del 07/12/2005

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 02.11.2006 alle ore 20:59:06
ABRAMO? ERA UN FARAONE




È la teoria di due studiosi della Bibbia, Messod e Roger Sabbah.

Secondo loro, Mosè era un generale egiziano.

La nuova lettura dell’Antico Testamento deriva dalla scoperta di simboli ebraici nella Valle dei Re.





Tratto dal settimanale «OGGI»  del 04/10/2000


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 07.11.2006 alle ore 14:58:22
SONO A PADOVA LE SPOGLIE DI SAN LUCA





Dopo un lungo esame, gli scienziati hanno stabilito che i resti conservati nell’abbazia di Santa Caterina sono quelli dell’autore del terzo Vangelo, scritto nel 63 d.C.  
:confuso: :confuso: :o)

Tratto dal settimanale «OGGI»  del 04/10/2000


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 08.11.2006 alle ore 20:04:44
Cane spara al cacciatore


e lo ferisce


MODENA

Centra una lepre e il cane lo centra a una gamba.

E’ accaduto sulle colline modenesi.

Dopo essere riuscito a colpire la preda, l’uomo ha poggiato il fucile per terra prima di raccogliere l’animale abbattuto.

A quel punto il cane è corso verso il padrone e nella corsa  ha calpestato il grilletto del fucile.

L’uomo è stato portato in elicottero presso il Policlinico locale.

Le condizioni sono giudicate di media gravità.


(Ansa, 23 settembre 1999)



Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.11.2006 alle ore 12:52:28
La verità sull’ossuario di “Giacomo, figlio di Giuseppe, fratello di Gesù”

Si tratta di un falso?

(per maggiori dettagli, vedi «L’URNA DI GIACOMO»

Archeologi, professori, esperti di iscrizioni antiche, i test più sofisticati, non riescono

a sbrogliare la matassa, e confermare la verità sfuggente

Cosa è successo nel tentativo di confermare o smentire il fatto che l’ossuario di cui abbiamo dato notizia esattamente un anno fa, (La VOCE del VANGELO, Gennaio 2003), contenesse le ossa di Giacomo, fratello di Gesù?La piccola scatola di pietra calcarea, a forma di sarcofago, che porta l’iscrizione “Giacomo, figlio di Giuseppe, fratello di Gesù” scolpita su un lato, continua a scatenare ovvie polemiche in Israele e all’estero.

L’ingegnere israeliano, Oded Golan, afferma di averla comprata negli anni ’70 da un commerciante di antichità, finora sconosciuto.

Nel 2002, egli ha chiesto ad uno degli esperti mondiali di iscrizioni antiche, il prof. André Lemaire, della Sorbona di Parigi, di esaminarla e l’esperto ha confermato che la trovava autentica. Un centro di studi di archeologia americano ha chiesto alla società israeliana, Geological Survey of Israel, un’opinione, e anche quella è stata positiva.

A quel punto, una pubblicazione specializzata americana, Biblical Archaeology Review, ha pubblicato la notizia del ritrovamento e della sua autenticazione come “la scoperta più importante nella storia dell’archeologia biblica”.

Ma la situazione è cambiata radicalmente quando l’Autorità israeliana sulle Antichità ha annunziato, nel giugno 2003, in una conferenza stampa, davanti a vari giornalisti, che aveva completato i suoi studi e esami dell’ossuario. I giornali ne rispecchiavano la conclusione: “L’ossuario di Giacomo è definito un falso, l’iscrizione è una falsificazione moderna”.

Tutto il mondo accademico è rimasto ultimamente sorpreso quando, il 21 luglio 2003, il proprietario dell’ossuario, Oded Golan, è stato arrestato con il sospetto di avere falsificato l’iscrizione, mentre la polizia affermava di avere trovato, durante una perquisizione nella sua casa, arnesi che potevano servire per creare iscrizioni false.

Ma, qual è la verità?

Stranamente, Golan è stato rilasciato dopo quattro giorni, senza che fossero formulate contro di lui delle accuse precise.

In risposta alle Autorità israeliane, il prof. Lemaire ha insistito che l’ossuario e le sue iscrizioni sono, a suo parere, autentiche.

Poche settimane dopo la conferenza stampa dell’Autorità israeliana, il direttore del Museo Archeologico di Toronto, a cui Golan aveva spedito l’ossuario perché si facessero degli esami tecnici e scientifici molto affidabili sulla data delle iscrizioni, ha reso note le sue conclusioni. “Non è possibile che l’iscrizione sia un falso moderno”.

In una conferenza stampa a Gerusalemme, a luglio, Ada Yardeni, un rispettato studioso di iscrizioni antiche in ebraico e aramaico, ha affermato che nulla scuoteva la sua convinzione che l’iscrizione fosse autentica.

continua...

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.11.2006 alle ore 12:53:58
...continua

Secondo lui, le conclusioni dell’Autorità israeliana non dimostravano affatto il contrario.

A cosa si può attribuire una tale confusione e contrasto di voci e di opinioni?

Si dice che il governo israeliano sia da sempre in guerra contro i ricercatori di oggetti antichi e i commercianti non autorizzati.

Ma anche gli archeologi stessi combattono i cacciatori di oggetti antichi, perché il significato storico e scientifico di un oggetto dipende in larga misura non soltanto dall’oggetto in sé, ma dal luogo in cui è stato trovato, da altri oggetti trovati nella stessa zona e dai livelli di scavi o superiori o sottostanti al punto preciso in cui l’oggetto è stato rinvenuto. Ci si domanda, perciò, se le Autorità israeliane, per stroncare la vendita di oggetti rimossi dai loro siti, non sarebbero pronte a negare l’autenticità di un oggetto di grande importanza, per distruggerne il valore commerciale.

O altri, con sospetti più difficili da controllare, si domandano come mai l’Autorità governativa non abbia invitato almeno uno studioso cristiano (ve ne sono di fama internazionale a Gerusalemme) a fare parte della Commissione che ha studiato l’autenticità del’ossuario.

Intanto, la risposta a molte domande rimane sconosciuta. Si sa soltanto che molti esperti che hanno studiato l’ossuario, e che non hanno alcun interesse a proporre una risposta o un’altra, si sono convinti che sia autentico e che lo scritto sia veramente del primo secolo.

Ovviamente, anche se si dovesse dimostrare senza alcun dubbio che la scoperta sia valida, nessuno al mondo potrebbe provare che gli uomini nominati nell’iscrizione, Giacomo, Giuseppe e Gesù, siano proprio quelli del Vangelo.

Perciò, la nostra fede in un Gesù storico, nato miracolosamente da Maria Vergine, morto crocifisso a Gerusalemme e risuscitato il terzo giorno, non dipende, e non può dipendere, che dalle Sacre Scritture, Parola di Dio senza errori o difetti umani.

E ciò è più che sufficiente.

Guglielmo Standridge

(da LA VOCE DEL VANGELO, gennaio 2004)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.11.2006 alle ore 14:12:41
Angelassassino



Quando è nato, 67 anni fa, è nato buono. Anzi «Buono».

È un privilegio di pochi nascere con un cognome che li ca­tapulta immediatamente nella categoria alla quale tanti altri vor­rebbero, dopo una vita vissuta bene, finalmente giungere.

«Buono» dalla nascita, come nome di famiglia, non bastava ai suoi premurosi genitori italiani. Hanno deciso che questo bimbo doveva comportarsi non sola da buono, ma angelicamente.

E così lo hanno chiamato Angelo Buono.

In effetti, è un nome che promette molto. Anzi, che pretende molto. Chi non vorrebbe cercare per tutta la vita di non tradire mai la fama di un Angelo Buono?

Tu, quale nome porti? Angelo? Asaf? Dario? Sandra? Enny? Anto?

In fondo, non importa molto. Sei quello che sei e il tuo no­me non te lo sei scelto tu.

Quando uno, per fede, accetta consapevolmente il nome di «Cristiano», però, le cose sono un po' diverse.

Portare, da essere umano fallibile, in un mondo corrotto e corrompente, il nome di Cristo, il Figlio eterno di Dio, l'unico uo­mo perfetto che è mai vissuto, non è una cosa da fare con indifferenza o superficialità. Se tu sei Cristiano, o ti chiami tale, i tuoi parenti, amici e anche le persone che incontri casualmente, hanno il diritto di confrontare le tue azioni e le tue parole con il carattere e la vita perfetta del Salvatore.

Non riuscirai mai perfettamente in quell'esame continuo, ma hai il dovere di accettare la sfida, e affermare con Paolo:

«Non vivo più io, ma Cristo vive in me».

Angelo Buono è morto, dopo 19 anni passati nella Prigione di Calipatria, California, perché condannato all'ergastolo per l'uccisione di nove donne, di cui aveva abbandonato i corpi nu­di sulle colline sopra Los Angeles.

Aveva tradito il suo nome eccezionale.



Tratto, da: “LA VOCE DEL VANGELO ” dicembre 2002

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 15.11.2006 alle ore 13:12:41
Da dove deriva l’ordine alfabetico?


Dall’ordine dei segni nell’alfabeto fenicio (i cananei della Bibbia – ndr) . Questi derivavano da segni ideografici ai quali era attribuito il valore fonetico della loro consonante iniziale. Così, per la prima lettera si usò il segno indicante il bue (alef, che per i fenici era una consonante laringale); per la seconda il segno della casa (bet), per la terza quello del cammello (gimel) e così via. L’ordine fenicio, con l’integrazione delle vocali (che i fenici non scrivevano), passò ai greci, da questi agli etruschi e all’ordine alfabetico latino, che accolse nuove lettere. Nel I secolo a.C. alla fine della serie latina furono introdotte la “y” e la “z”, usate per le trascrizioni dal greco.

Un calendario? Per spiegare perché nell’alfabeto fenicio le lettere fossero proprio in quell’ordine, nel 1978 l’orientalista italiano Alessandro Bausani ha ipotizzato che esso riproducesse una specie di calendario, in cui i segni alef, tet, ayn e taw avrebbero per esempio rappresentato l’equinozio d’autunno, il solstizio d’inverno l’equinozio di primavera e il solstizio d’estate.



Tratto da FOCUS EXTRA numero 14 (estate 2003)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 17.11.2006 alle ore 14:29:45
Perché nel Medioevo

i gatti venivano uccisi?





Nel Medioevali gatto era associato alla stregoneria e ritenuto la personificazione del male. I felini (soprattutto quelli neri) venivano torturati e messi al rogo insieme con donne e uomini considerati eretici. Nel 1400 la chiesa emanò un decreto in base al quale con le streghe dovevano essere bruciati anche i loro gatti, credendo che questi potessero assumere le sembianze delle loro padrone ( e viceversa) o che succhiassero il respiro dei bambini.

Diabolici.

Questo accanimento iniziò a diffondersi intorno all’XI secolo e in alcune zone la paura dei gatti durò fino al ‘700. a farne un’ossessione hanno senz’altro contribuito alcuni comportamenti e caratteri fisici del gatto, come gli occhi che brillano nel buio, i movimenti rapidi e silenziosi, l’atteggiamento ambiguo.



Tratto da FOCUS EXTRA numero 14 (estate 2003)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 20.11.2006 alle ore 10:37:02
E sapete perchè i gatti neri si dice che portino sfortuna?

Nel Basso Medioevo ci furono ripetuti attacchi da parte dei vichinghi sulle coste. I vichinghi portavano sulle loro barche i gatti per arginare il problema dei topi che guastavano le provviste. I gatti scandinavi erano per lo più neri.
Quando una barca approdava i gatti, stanchi del viaggio, schizzavano fuori e precedevano i loro padroni. Pertanto erano forieri di sfortuna, dato che annunciavano l'arrivo dei sanguinari guerrieri.

Questo almeno è quello che mi ha raccontato una nostra amica. Non ho trovato riferimenti in rete.

Ps: secondo voi porta più sfortuna che un gatto vi attraversi la strada davanti a una macchina o che una macchina attraversi un gatto su una strada?!  :))  
Che il gatto porti sfortuna o meno dipende dal fatto se tu sei un topo....  :-D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.11.2006 alle ore 19:31:05
http://img209.imageshack.us/img209/7048/imagestw8.jpg (http://imageshack.us)

:hello:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.11.2006 alle ore 19:35:52
Gran Bretagna, una nuova sindrome:


MAL DI PANCIA DA TELEVISIONE



Si chiama virus telly belly, ovvero «mal di pancia da televisione», l’abitudine, immaginaria, del pubblico di sviluppare gli stessi sintomi dei loro eroi e delle loro eroine preferiti.

Gli spettatori guardano Coronation Street o Eastender, le soap opera più popolari del Regno Unito, e soffrono subito dello stesso mal di pancia o mal di testa dei loro personaggi preferiti.

Secondo una ricerca della Norwich union healthcare, società specializzata in polizze sanitarie, questa paranoia viene aggravata dall’abitudine dei pazienti di autodiagniosticarsi. Secondo l’autore della ricerca Doug Wright, i media incoraggiano il pubblico a chiedere aiuto quando si manifesta una malattia, ma il primo punto di riferimento del paziente dovrebbe essere il medico.





Tratto da «Famiglia Cristiana» numero 22 del 29/05/2005

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di anto il 26.11.2006 alle ore 05:50:09




http://stranomavero.splinder.com/archive/2004-03

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 26.11.2006 alle ore 08:32:20
Davvero sfizioso Anto!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 26.11.2006 alle ore 13:17:07
http://truetalk.typepad.com/./photos/uncategorized/istock_000000796613medium.jpg

Indovinate ..... Chi e' il capo?

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 26.11.2006 alle ore 13:56:40
Tutti tranne colui che non ha le mani sulla scrivania......e che sembra sia sottoposto ad un colloquio.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 27.11.2006 alle ore 08:36:21
Ancona. La storia - Un gruppo di adolescenti tutti frequentanti il medesimo istituto tecnico, e tutti residenti in un apparentemente tranquillo quartiere della periferia della città. Famiglie normali, con figli che passano il tempo libero “al parco” , uno spazio verde del quartiere. Alcune ragazzine che frequentano le scuole medie o le superiori , una delle quale disponibile. Pare molto disponibile.
Ed iniziano, forse casualmente, i primi approcci, tra i cespugli o sulle panchine del parco.
Corpi acerbi che diventano sempre più esperti. Rapporti completi , eseguiti non più da soli con la fidanzatina, ma in gruppo, quasi ci si trovasse ogni pomeriggio sul set di un film a luci rosse.
E di questo tutti i ragazzi del gruppo ed i loro tanti compagni di scuola sapevano.
Racconti mitici di ammucchiate che spavaldamente si raccontavano tra i banchi.
E foto o filmatini girati con i cellulari per certificare che il racconto corrispondeva ad innegabile realtà. Ed il giro si allargava.
Questo il racconto, questo l’accaduto, crudo e drammaticamente preoccupante.
Ma, a dire il vero, la preoccupazione deve essere destata dalla reazione glaciale, disinteressata, omertosa che tutto il quartiere ha dimostrato.
Una città solidale con il silenzio. Interrogatori dove può essere tranquillamente fotocopiata la risposta dei tanti , troppi adulti e ragazzi già ascoltati: non so niente, non mi sono mai accorto di nulla.
Ma una città che reagisce in questa maniera, un quartiere che non rappresenta con obbiettiva lucidità i fatti accaduti, e che non potevano certo essere sconosciuti, di fatto accetta, avvalla, acconsente  ciò che i suoi ragazzi hanno per mesi compiuto.
Una cruda analisi ed una spietata critica vanno poi rivolte all’incapacità dei Servizi Sociali territoriali, alle Agenzie educative del territorio ed ai loro operatori e referenti rispetto al non aver mai colto la gravità di un fenomeno di gruppo così consolidato in quel luogo, per lungo tempo e coinvolgendo così  tanti ragazzi e ragazze.
L’incredulità questa volta si è velocemente trasformata nel non voler sapere e nel non voler credere a quanto accaduto.
E appare quanto mai chiaro come nessuno dei genitori coinvolti, siano padri e madri delle ragazzine o dei ragazzini, abbiano ancora percepito la gravità dell’accaduto e, soprattutto, l’inevitabile gravità delle conseguenze penali per i propri figli.
Condanne inevitabili, dure ed esemplari proprio e soprattutto per l’atteggiamento di silenzio assenso in qualche maniera da troppi genitori manifestato.
Condanne che cambieranno ancora e radicalmente la vita di molti di questi giovanissimi, troppo immaturi per una sessualità usata in modo meschino, e soprattutto per nulla aiutati, nei mesi scorsi, da genitori troppo “normali”.
Ma l’incapacità di interpretare i disagi delle proprie figlie e dei propri figli non sarebbe mai venuto alla luce per mano o per scelta di questi genitori.
No, mai.
Tutto è emerso perché la rete, internet, e lo scambio continuo di MMS (i messaggi Multimediali con foto e video che si inviano da e tra cellulari) è divenuta, loro malgrado, il loro segnale di disagio, il loro conscio o forse più inconscio atto di auto denuncia.
Internet non è diabolico e tanto meno “sporco”.
Internet è una vetrina virtuale dove chi è sporco mette immondizia e chi è pulito mette in vista delle splendide informazioni, foto, immagini.
Siano essi giovani o maturi.
Internet, la rete e la tecnologia hanno aiutato, a loro insaputa, molto più questi ragazzi di quanto non abbiano fatto i loro genitori, di quanto non abbiano fatto i Servizi Sociali di questa città e di quanto non abbiano saputo o voluto fare scuola, parrocchia, amici, parenti.
Ha espresso per loro un urlo di denuncia duro e forte quanto dure e forti sono state le immagini che hanno messo on line. E che non si fermeranno mai.
Questi ragazzi e soprattutto queste ragazzine, cresceranno in un contesto che non potrà mai dimenticare.
Anche se l’omertà ha tentato di seppellire l’accaduto, la pubblicazione sulla rete diventa come una cicatrice o un tatuaggio sul viso per ciascuno di loro.
E anche dopo che avranno pagato, scontando le pene che i magistrati minorili avranno loro inflitto, la rete gli risputerà in faccia la loro stupidità.A loro ed alle loro famiglie per bene, normali. Così silenziose prima, durante e dopo.
Alcuni ad Ancona dicono che non accade solo in quel quartiere, e solo in città.
Non è solo quello il modello.
Eh sì, probabilmente questo è ormai il vero modello marchigiano.
Alessandro Maria Fucili

Preso da Service Press

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 28.11.2006 alle ore 11:52:04
Il primo natale




...il natale (festa – n.d.r.) è stata invece «inventata» ben dopo la nascita di Gesù: i primi cristiani non lo celebravano.
«La prima notizia che abbiamo si riferisce a un natale festeggiato a Roma, il 25 dicembre, nel 336» dice Di Bernardino. «Probabilmente, ha iniziato a diffondersi all’inizio del IV secolo, diventando sempre più importante».

Ma perchè proprio il 25 dicembre?

I Vangeli non fanno menzione di una data precisa; essa è stata stabilita dai teologi in base a «calcoli» simbolici.

Alcuni teologi avevano stabilito al 25 marzo (all’inizio della primavera) la data della creazione della terra, dell’annunciazione dell’angelo a Maria e, secondo altri calcoli, anche la crocifissione. La natività fu fissata nove mesi dopo: il 25 dicembre.

In ogni caso, la fine di dicembre era già un momento di grande festa anche nella Roma precristiana. Proprio come oggi (il calendario era simile al nostro; fu corretto, per adattarlo meglio all’anno solare, da papa Gregorio XIII nel 1582 ).

Dal 17 al 24 si celebravano i «saturnali», dedicati al dio saturno: giorni di eccesso e divertimento, travestimenti, addobbi con luci e sempreverdi. Il 1° gennaio era il capodanno romeno: ci si scambiavano doni, le strenae (strenne). E il 25 dicembre era la festa del Sol Invictus, dedicata al sole.

La decisione di celebrare il natale il 25 dicembre, quindi, può essere stata influenzata dall’idea di sostituire il culto cristiano a celebrazioni pagane, in particolare a quella della divinità solare.

Ma c’era anche chi collocava la data della nascita di Gesù al 6 gennaio.

«Mentre la chiesa di Roma aveva il natale, la chiesa d’oriente, in Egitto o Armenia, festeggiava l’epifania il 6 gennaio: era intesa come “manifestazione” di Cristo, quindi celebrava anche la Sua nascita» dice Bernardino. «L’epifania e il natale però si diffusero in tutta la cristianità, quindi fu necessario differenziarle: dal VI secolo la natività restò fissata al 25 dicembre, il 6 gennaio fu dedicato all’arrivo dei magi».                                                                  





n.b.: il grassetto non è parte dell’articolo originale, ma solo un’enfasi voluta dal trascrivente.



Articolo tratto da «FOCUS» n. 139, pagina 172;  maggio 2004


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 29.11.2006 alle ore 22:10:19
Ragazzi post questo link!  


http://y.20q.net/anon-it?qoQQ8YLPcbmNqAcmPhwhFo!v7HlCz7hWmsWp1X_g,o

Fatemi e fateci sapere.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 29.11.2006 alle ore 22:28:11
Una volta ci azzeccato a pieno...anche se ho cercato di non dare troppi indizi...
un altra volta non cia ha preso proprio...

Un bel gioco in tutti i casi....
Grazie per avercelo suggerito. :clap2:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 30.11.2006 alle ore 11:44:29
Carino, vero Linchen?
La peculiarità di questo gioco sta nel fatto che memorizza le nostre scelte e man mano che passa il tempo e aumentano gli interventi, sarà sempre più preciso....

Sandra

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.11.2006 alle ore 12:01:30
Che sfizio ragazzi, una volta c'azzeccato e una no.

Provatelo!


http://y.20q.net/anon-it?qoQQ8YLPcbmNqAcmPhwhFo!v7HlCz7hWmsWp1X_g,o

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di elios72 il 30.11.2006 alle ore 12:07:31

on 11/29/06 alle ore 22:10:19, Asaf wrote:
Ragazzi post questo link!  


http://y.20q.net/anon-it?qoQQ8YLPcbmNqAcmPhwhFo!v7HlCz7hWmsWp1X_g,o

Fatemi e fateci sapere.



carino, davvero.....l'ho fatto solo una volta per mancanza di tempo ma HO VINTO IO!

Provate, è divertente la sfida uomo-intelligenza artificiale....

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 30.11.2006 alle ore 12:10:21

on 11/30/06 alle ore 11:44:29, saren wrote:
Carino, vero Linchen?
La peculiarità di questo gioco sta nel fatto che memorizza le nostre scelte e man mano che passa il tempo e aumentano gli interventi, sarà sempre più preciso....

Sandra


Si carino... :))
Devo dire che mi ha proprio sorpreso... quando il programma mi ha detto che avevo pensato "pesciolino rosso" ...:o)

Pesciolino...sarebbe gia' stato quasi impossibile secondo me da indovinare...ma il colore....come ha fatto? :() :() :()
.......................................................................................

La seconda volta invece ha proprio toppato....ho pensato :Bibbia.... e mi ha risposto... Passaporto.... :-P :-D ::)

Forse e' un programma "non credente".... ehehhehehh :rotfl: :rotfl: :rotfl:


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 30.11.2006 alle ore 14:44:16
Adesso divertitevi un pò con questo, ma tra poco ve ne faccio avere un altro davvero, davvero stupefacente!  :()

Sandra  :friends:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 30.11.2006 alle ore 17:14:37

on 11/30/06 alle ore 12:10:21, linchen wrote:
La seconda volta invece ha proprio toppato....ho pensato :Bibbia.... e mi ha risposto... Passaporto.... :-P :-D ::)


dai lina...non ci è andato poi così lontano...la bibbia per noi è come un passaporto che ci permette di arrivare a Gesù ....

:-D :-D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 30.11.2006 alle ore 18:35:12

on 11/30/06 alle ore 17:14:37, miks wrote:
dai lina...non ci è andato poi così lontano...la bibbia per noi è come un passaporto che ci permette di arrivare a Gesù ....

:-D :-D


:good:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 30.11.2006 alle ore 20:26:13

on 11/29/06 alle ore 22:10:19, Asaf wrote:
Ragazzi post questo link!  


http://y.20q.net/anon-it?qoQQ8YLPcbmNqAcmPhwhFo!v7HlCz7hWmsWp1X_g,o

Fatemi e fateci sapere.



Grazie Asaf!

con questo gioco mi hai regalato dieci minuti di relax in un momento in cui ne avevo proprio bisogno.

a me ha scambiato le cipolle x melanzane, però altri due li ha azzeccati! :clap2:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di anto il 30.11.2006 alle ore 21:05:02

on 11/30/06 alle ore 12:01:30, Asaf wrote:
Che sfizio ragazzi, una volta c'azzeccato e una no.

Provatelo!


http://y.20q.net/anon-it?qoQQ8YLPcbmNqAcmPhwhFo!v7HlCz7hWmsWp1X_g,o


troppo forte!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enny il 30.11.2006 alle ore 21:39:59

Forse e' un programma "non credente".... ehehhehehh :rotfl: :rotfl: :rotfl:

[/quote]" QUESTA E' BELLA LINCHEN! :rotfl: :rotfl: :rotfl:

A ME INVECE HA SBAGLIATO HO PENSATO CIUCCIOTTO E MI HA DETTO ORSACCHIOTTO
QUINDI HO VINTO!! :-D :-D E' STATO BELLO ANCHE XKE' HA COINVILTO MIO MARITO ANCHE LUI HA VINTO ! :clap2: :clap2: ASAF

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.11.2006 alle ore 22:28:57
Fratelli&sorelle questa sfiziosa scoperta è della nostra Sandrona!

:tease: Sandra.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.11.2006 alle ore 22:30:09

on 11/30/06 alle ore 12:10:21, linchen wrote:
La seconda volta invece ha proprio toppato....ho pensato :Bibbia.... e mi ha risposto... Passaporto.... :-P :-D ::)

Forse e' un programma "non credente".... ehehhehehh :rotfl: :rotfl: :rotfl:


Questa è bella Lina.  :good:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 30.11.2006 alle ore 22:48:06

on 11/30/06 alle ore 22:28:57, Asaf wrote:
Fratelli&sorelle questa sfiziosa scoperta è della nostra Sandrona!

:tease: Sandra.


A dirla tutta... la scoperta è del mio figliolo Maurizio...

Asaf.... non c'è più rispetto per gli anziani!  :no:
Passi per la "Sandrona".... ma le linguacce!  :-P
Monello!  Fila in castigo... e subito! :-D

Un abbraccio!  :friends:

Sandra

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 01.12.2006 alle ore 13:53:45
Vi passo un altro link molto carino...anzi stupefacente....

Buon divertimento!

http://www.parole.tv/pagine/telepatia2.asp#rebus

Sandra  :hello:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 01.12.2006 alle ore 15:07:54

on 12/01/06 alle ore 13:53:45, saren wrote:
Vi passo un altro link molto carino...anzi stupefacente....

Buon divertimento!

http://www.parole.tv/pagine/telepatia2.asp#rebus

Sandra  :hello:


Ragazzi provate quest'altro, che sfizio!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enny il 01.12.2006 alle ore 21:48:37
[quote author=Asaf link=board=generale;num=1158476103;start=60#74 date=12/01/06 alle ore 15:07:54]




cari "forumisti" mio marito ha trovato la soluzione al test di telepatia,ed e' vero ^^ ^^ ^^ v_v v_v v_v :rotfl: :rotfl: :rotfl:





Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 02.12.2006 alle ore 11:11:08

on 12/01/06 alle ore 21:48:37, enny wrote:
cari "forumisti" mio marito ha trovato la soluzione al test di telepatia,ed e' vero ^^ ^^ ^^ v_v v_v v_v :rotfl: :rotfl: :rotfl:


Pregasi di far intervvenire suo marito al forum....grazie. :))  :gogogo:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enny il 02.12.2006 alle ore 11:19:22

on 12/02/06 alle ore 11:11:08, Asaf wrote:
Pregasi di far intervvenire suo marito al forum....grazie. :))  :gogogo:




" PACE ASAF :-D :no: :no: :no: :no:MIO  MARITO VA DI  :gogogo: HA UNA PARTITA DI PALLONE MA HA DETTO CHE QUESTA SERA SARA' SUL FORUM :-D :-D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 02.12.2006 alle ore 18:14:21

on 12/02/06 alle ore 11:19:22, enny wrote:
" PACE ASAF :-D :no: :no: :no: :no:MIO  MARITO VA DI  :gogogo: HA UNA PARTITA DI PALLONE MA HA DETTO CHE QUESTA SERA SARA' SUL FORUM :-D :-D


Allora esigiamo anche il risultato della partita di pallone, Enny.  :gogogo:

Shalom

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enny il 02.12.2006 alle ore 22:59:45

on 12/02/06 alle ore 18:14:21, Asaf wrote:
Allora esigiamo anche il risultato della partita di pallone, Enny.  :gogogo:

Shalom


" Ciao asaf  :-((( meglio non parlare del risultato della partita  :'-(  ha perso  3 a 1  :-/ ma no a causa di mio marito è la squadra che è scarsa  :rotfl: :rotfl:
........ lo so che stai aspettando la soluzione  :-D :-D ok te la diamo : il risultato è sempre la figura che si trova nella casella numero 9 o un suo multiplo ( le figure sono uguali)  :good:  :hello: buonanotte Dio ti benedica

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 03.12.2006 alle ore 09:28:17
Altro che telepatia!  :-/

Grazie enny  :friends:

Dispiace per il risultato della partita, la prossima volta andrà sicuramente meglio. :good:  :hello:

Un'abbraccio anche a tuo marito. :ciao:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 05.12.2006 alle ore 13:58:39
Perché la biro

non si cancella come la matita?


Con la collaborazione di Peter Kampf, direttore ricerca e sviluppo della Schwan Stabilo.



Perchè l’inchiostro viene assorbito dalla carta, e la gomma per cancellare non riesce ad arrivare tanto in profondità. Le biro, infatti, usano i coloranti (blu, nero, rosso…) sciolto in un solvente che penetra rapidamente nel foglio, si lega chimicamente alle molecole della carta (o del tessuto, come nelle macchie d’inchiostro sulla camicia) e lascia segni che possono essere rimossi solo per abrasione, cioè rimuovendo il supporto su cui c’è l’inchiostro.

Invece la matita è costituita da polvere di grafite, che non impregna il foglio e può quindi essere asportata con qualcosa di morbido e leggermente adesivo, come la gomma per cancellare.



Finte penne.

La “via di mezzo” è rappresentata dalle penne cancellabili.

Come fanno a impedire che l’inchiostro venga assorbito dalla carta?

I trucchi sono due: per cominciare usano pigmenti colorati che non formano legami chimici con la carta, e soprattutto sono mischiati con latex, un tipo di gomma liquida che, scrivendo, lascia sul foglio una sottile pellicola, che può essere facilmente rimossa.





Tratto da FOCUS DOMANDE E RISPOSTE Agosto 2005

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 07.12.2006 alle ore 12:13:53
NEGLI SCAVI ARCHEOLOGICI A GAT: TRACCE DELL’ESISTENZA DI GOLIAT?


Secondo quanto riportato sul sito dell’Autorità israeliana di archeologia (www.antiquities.org.il) sarebbe stata rinvenuta una prova archeologia dell’esistenza di GoIiat di Gat, il gigante che sfidò Davide e fu da questi ucciso.

La scoperta sarebbe avvenuta a Tell e-Safi (la odierna Gat biblica), a metà strada fra Gerusalemme ed Ashkelon, zona considerata come residenza degli antichi Filistei.

Un archeologo israeliano, Aaron Maeri, in collaborazione con due colleghi tedeschi, Manfred Görg e Stefan Jakob Wimmer di Monaco, ha raccolto durante gli scavi parecchi frammenti su alcuni dei quali sono presenti segni di scrittura precananea.

Sicuramente si tratta dei documenti più antichi mai rinvenuti e relativi alla civiltà filistea. Risalirebbero ad un periodo compreso fra il decimo ed il nono secolo avanti Cristo.
Su uno dei cocci si leggono due nomi non semiti: Alwt e Wlt.

L’archeologo israeliano, dopo essersi a lungo consultato con i colleghi tedeschi, è arrivato alle conclusione che si tratta di due iscrizioni che assomigliano in modo notevole al nome “Goliat”.

Secondo l’opinione del professor Maeri, il frammento in questione risalirebbe, seguendo la cronologia biblica, a cento anni circa dopo Davide e potrebbe essere quindi il superstite di una tavola più grande che riportava il racconto della sfida vinta dal giovane pastore contro il terribile gigante filisteo.

Sempre secondo il professor Maeri il ritrovamento di questo frammento costituirebbe uno dei tanti “fatti culturali” utili per favorire una miglior comprensione del testo biblico.

Durante gli scavi di Tell e-Safi (Gat) sono venuti alla luce numerosi altri oggetti di chiara provenienza e cultura filistee.

Sono stati ritrovati inoltre tracce appartenenti chiaramente all’accampamento dell’esercito di Azael re di Siria che, secondo il racconto di 2 Re 12:17 conquistò e distrusse la città di Goliat.


Di tanto in tanto arrivano da Israele notizie di questo genere, rinvenibili nel Sito sopra citato.

Sappiamo che il Signore può far parlare le pietre quando gli uomini tacciono, ma occorre sempre manifestare, oltre a curiosità ed interesse, anche equilibrio e prudenza, ricordano che la Parola per essere creduta non ha bisogno di prove ma della nostra fede.




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 14.12.2006 alle ore 12:07:36
Il salmo del “teledipendente” è una parodia del salmo 23 sulla quale vogliamo riflettere per usare la TV in maniera intelligente ...

 





La TV  è il mio pastore tutto mi mancherà , essa mi fa giacere in soffici divani e mi guida lontano dalle Scritture.



Ella mi distrugge l’anima mi guida per sentieri di sesso e di violenza per amore degli sponsor.



Quand’anche camminassi nella valle della trascuratezza delle mie responsabilità di cristiano non ci saranno interruzioni, perchè la TV è con me, la sua antenna e il suo telecomando mi controllano.



Essa prepara davanti a me gli spot pubblicitari alla presenza di tutte le multinazionali, mi unge il capo con le filosofie mondane , la mia concupiscenza trabocca



Per certo pigrizia e ignoranza biblica mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita e io abiterò a casa mia guardando la TV per lunghi giorni

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enny il 14.12.2006 alle ore 12:16:16

on 12/14/06 alle ore 12:07:36, Asaf wrote:
Il salmo del “teledipendente” è una parodia del salmo 23 sulla quale vogliamo riflettere per usare la TV in maniera intelligente ...

 





La TV  è il mio pastore tutto mi mancherà , essa mi fa giacere in soffici divani e mi guida lontano dalle Scritture.



Ella mi distrugge l’anima mi guida per sentieri di sesso e di violenza per amore degli sponsor.



Quand’anche camminassi nella valle della trascuratezza delle mie responsabilità di cristiano non ci saranno interruzioni, perchè la TV è con me, la sua antenna e il suo telecomando mi controllano.



Essa prepara davanti a me gli spot pubblicitari alla presenza di tutte le multinazionali, mi unge il capo con le filosofie mondane , la mia concupiscenza trabocca



Per certo pigrizia e ignoranza biblica mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita e io abiterò a casa mia guardando la TV per lunghi giorni


bravo Asaf questa si che è bella è forte ma profonda......io ci aggiungerei ......continuando così dritto a l'inferno!  :()

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di miks il 15.12.2006 alle ore 10:32:26
Un ragazzino di sei anni tornò da scuola un giorno con una nota del suo insegnante, il quale suggeriva che venisse tolto dalla scuola in quanto era "troppo stupido per imparare".
Il suo nome : Thomas Alva Edison      :()


(tratto da Genitori e Figli edizioni Anastasis)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 15.12.2006 alle ore 11:35:45

on 12/15/06 alle ore 10:32:26, miks wrote:
Un ragazzino di sei anni tornò da scuola un giorno con una nota del suo insegnante, il quale suggeriva che venisse tolto dalla scuola in quanto era "troppo stupido per imparare".
Il suo nome : Thomas Alva Edison      :()


(tratto da Genitori e Figli edizioni Anastasis)


Non c'è mai da meravigliarsi troppo nella vita! :-(

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 18.12.2006 alle ore 10:23:49
Questa è la realtà del settore dove lavoro: l'università (grazie a Dio non quella di Bari!!!!)

VISITA ALL'UNIVERSITA' DI BARI - La stanza numero 24 è quella del professore
Giovanni Tatarano, ordinario di Diritto privato. Suo figlio Marco insegna lì
accanto, nella stanza numero 4. Sua figlia Maria Chiara riceve gli studenti
proprio di fronte a papà, nella stanza numero 12. Tutta la famiglia in un
corridoio.
E non come quegli altri, che si sono sparpagliati invece su quattro piani e
sopra cinque cattedre. Quegli altri che si chiamano Dell'Atti, tutti
parenti, tutti docenti.
Buongiorno, dov'è la stanza del professore Girone? "Girone chi?", risponde
spazientito il vecchio custode di Economia e Commercio. Girone Giovanni il
Magnifico Rettore o Girone Raffaella che è sua figlia?, Girone Gianluca che
è suo figlio o Girone Sallustio Giulia che è sua moglie? In ordine, stanza
numero 3, stanza numero 26, stanza numero 58, stanza numero 13. E aggiunge,
sempre più infastidito il custode: "Poi se vuole parlare con un altro
parente stretto dei Girone, ci sarebbe pure il dottore Francesco Campobasso,
associato di statistica, che è il marito della professoressa Raffaella,
quinto piano, stanza numero 19".



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 19.12.2006 alle ore 11:26:40
SONO A PADOVA LE SPOGLIE DI SAN LUCA





Dopo un lungo esame, gli scienziati hanno stabilito che i resti conservati nell’abbazia di Santa Caterina sono quelli dell’autore del terzo Vangelo, scritto nel 63 d.C.  



Tratto dal settimanale «OGGI»  del 04/10/2000


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di 2piediin1scarpa il 20.12.2006 alle ore 00:14:30

on 12/14/06 alle ore 12:07:36, Asaf wrote:
Il salmo del “teledipendente” è una parodia del salmo 23 sulla quale vogliamo riflettere per usare la TV in maniera intelligente ...

 






La TV  è il mio pastore tutto mi mancherà , essa mi fa giacere in soffici divani e mi guida lontano dalle Scritture.



Ella mi distrugge l’anima mi guida per sentieri di sesso e di violenza per amore degli sponsor.



Quand’anche camminassi nella valle della trascuratezza delle mie responsabilità di cristiano non ci saranno interruzioni, perchè la TV è con me, la sua antenna e il suo telecomando mi controllano.



Essa prepara davanti a me gli spot pubblicitari alla presenza di tutte le multinazionali, mi unge il capo con le filosofie mondane , la mia concupiscenza trabocca



Per certo pigrizia e ignoranza biblica mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita e io abiterò a casa mia guardando la TV per lunghi giorni


http://img187.imageshack.us/img187/6969/televisioneelavatrice25im7.jpg


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.12.2006 alle ore 20:19:29
COCA COLA E PESPI…..FORSE A BREVE SI SAPRA’ LA LORO FORMULA


Il quotidiano britannico The Guardian in un recente articolo racconta di come i contadini delle regioni dell'Andhra Pradesh e del Chattisgarh in India, utilizzino regolarmente queste bevande come soluzione efficace contro i parassiti che aggrediscono i loro raccolti, preferendola ai costosi pesticidi. Per questo un comitato governativo indiano ha decretato che le bevande prodotte in India dalla Coca-Cola e dalla Pepsi contengono livelli inaccettabili di residui di pesticidi.

Sono in corso controlli ed il segreto della ricetta vincente potrebbe essere rivelato.

Gli accertamenti da parte dell'Alta Corte, seguono le denunce ufficiali da parte del Centre for Science and the Environment, dalla Youth Welfare Society e da altra organizzazioni non profit. Nel dettaglio si cercano tracce presunte di DDT, ma per poter effettuare i controlli di rito occorrono analisi particolareggiate sulla composizione delle due bevande, quindi in gioco c'è la ricetta di Coca Cola, tra i più remunerativi “segreti” del secolo.

In particolare la leggendaria e misteriosa miscela della Coca-cola è da sempre oggetto di dispute e la multinazionale rifiuta di rivelarlo.

Forse a breve gli sviluppi, per il momento i contadini indiani sono contenti, infatti un litro di pesticida concentrato costa infatti in media 180 euro contro un prezzo (in India) di 0.05 euro di un litro e mezzo di Coca-Cola.



Newsletter Banca Cassa di Risparmio di Vignola - Anno 3, Numero 37 del 07/12/2005


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 24.12.2006 alle ore 19:32:30
ABRAMO? ERA UN FARAONE



È la teoria di due studiosi della Bibbia, Messod e Roger Sabbah.

Secondo loro, Mosè era un generale egiziano.

La nuova lettura dell’Antico Testamento deriva dalla scoperta di simboli ebraici nella Valle dei Re.





Tratto dal settimanale «OGGI»  del 04/10/2000

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 04.01.2007 alle ore 12:00:28
Il Virus




Questo non è uno scherzo.  

Attenzione! Questo messaggio ha lo scopo di informarti de "LA MALEDIZIONE", la catastrofe più devastante che l'umanità abbia mai conosciuto.

Situazione dell'infezione: Sei già stato infettato! (LA MALEDIZIONE è stata trasmessa da Adamo ed Eva e noi tutti siamo nati in essa).

Danni: Ogni componente della tua vita è stata infettato. Siamo stati messi in condizione di essere i destinatari dell'ira di Dio (Ef. 2:23); passibili di tutte le miserie di questa vita, alla morte stessa, ed ai tormenti dell'inferno per sempre (Ro. 6:23; Mt. 25:41).

Contromisure: L'unica contromisura possibile è la riconfigurazione legale di tutti i componenti della tua vita. Questo viene chiamato "giustificazione" (Ef. 1:7; 2 Co. 5:21). Ad esso deve seguire una radicale pulizia di tutto il tuo software umano personale chiamato "santificazione" e che dura una vita intera (2 Ts. 3:13; Ef. 4:24).

L'unico strumento di salvezza dal potere e dai risultati della MALEDIZIONE è la fede nel Signore Gesù Cristo (At. 4:12)-

Costi: Non puoi comprare questo programma di contromisure. Non è così semplice ottenerlo. Il costo è l'eterna ira di Dio.

Accesso: Puoi ottenere la giustificazione gratuitamente. Il suo prezzo è già stato pagato sulla croce di Cristo. E' necessario però che umilmente ti ravvedi ed invochi il nome del Signore chiedendogli la Sua grazia (molti periscono perché non vogliono rinunciare alla loro "dignità", cioè il loro ostinato orgoglio).

"Dio dunque ci ha accolti come suoi perché crediamo. Perciò, noi ora siamo in pace con Dio per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo. Per mezzo suo possiamo accostarci con la fede a Dio. Ora godiamo della sua bontà, e siamo orgogliosi della nostra speranza: un giorno parteciperemo alla gloria di Dio" (Ro. 5:1,2).

Per maggiori informazioni e conferme, consultate "Il Manuale dell'Utente", la Sacra Bibbia.

ATTENZIONE - QUESTO NON E' UNO SCHERZO. Non prendere alla leggera questo messaggio. Non rimandare a più tardi! LA MALEDIZIONE pregiudica tutte le tue funzioni logiche, l'input e l'output, il processing e la comunicazione, il collegamento con altri sistemi, e corrompe ogni "disco" della tua vita. Il risultato finale sarà mettere completamente fuori uso tutto il tuo sistema. Stabilire quando questo avverrà non può essere previsto, ma si tratta di un destino peggiore che una semplice distruzione.

Gesù Cristo è Signore di ogni cosa, di ogni sistema, di ogni utente... ed è la tua unica speranza.

La buona notizia è che Lui è disponibile 24 ore su 24. Non è necessaria alcuna apparecchiatura. Semplicemente chiamalo e chiedigli di pagare per il tuo peccato, di coprirlo e di attribuirti la Sua giustizia. Se comprendi la triste situazione in cui ti trovi hai una scelta da fare: i tasti da schiacciare non solo OK o CANCELLA. Essi sono RAVVEDITI o PERISCI




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di 2piediin1scarpa il 04.01.2007 alle ore 13:08:51
Dio un  *htpirate* informatico?  :-D

Beh! aggiungo che non serve a niente formattare il sistema, e non spendete soldi in antivirus, firewall, spyware ecc. è tutto inutile.....l'unica strada è quella sopracitata! :-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 04.01.2007 alle ore 13:11:17

on 01/04/07 alle ore 13:08:51, 2piediin1scarpa wrote:
Dio un  *htpirate* informatico?  :-D

Beh! aggiungo che non serve a niente formattare il sistema, e non spendete soldi in antivirus, firewall, spyware ecc. è tutto inutile.....l'unica strada è quella sopracitata! :-)


:good:  :hello:  :good:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.01.2007 alle ore 11:50:38
«Si presenti  al più presto per essere cremato»



Potrebbe essere un dipendente regionale l’autore della lettera inviata per scherzo a diversi anziani bolognesi, «invitati» così a farsi cremare per raggiunti limiti di età.

La «lugubre lettera» è piena di «macabri dettagli», scritti in buono stile «burocratese» per invitare a presentarsi al Crematorio municipale in via Catania 5 (indirizzo inesistente).

La lettera-scherzo avverte poi che è obbligatoria la partecipazione alle spese di cremazione: 450.000 lire per le persone che pesano fino a 80 chilogrammi e 850.000. per chi li supera.

Ipotizzando che l’autore dello «scherzo di così dubbio gusto» sia un dipendente regionale, il consigliere Maria Cristina Marri chiede alla Giunta di appurare anche chi abbia pagato i francobolli serviti a spedire le lettere, aprendo alla possibilità che l’ affrancatura sia stata inconsapevolmente pagata dalla Regione.

Una volta accertato «il responsabile della sconcertante vicenda» (conclude Marri) bisogna «sanzionarlo in modo adeguato», anche perché se alcuni destinatari hanno capito subito lo scherzo, altri ne sono invece rimasti turbati.



Tratto da «il Resto del Carlino» di Martedì 9 gennaio 2001



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 22.01.2007 alle ore 12:19:03
Vere, ma false!




Un vecchio proverbio afferma: «le statistiche non mentono, ma le persone che le usano mentono spesso».

Mi ha colpito il confronto fra due statistiche che ho letto recentemente. Secondo una, nel mondo intero, muoiono ogni anno per incidenti stradali 1260000 persone. Ma lo stesso giornale affermava che 310000 persone muoiono ogni anno in guerre e conflitti fra popoli.

Le automobili uccidono quasi quattro volte più persone ogni anno di tutte le guerre. Non c’è da scherzare, quando si sta dietro al volante! Sei potenzialmente più pericoloso del pilota del bombardiere o del terrorista con una bomba in tasca.

Ma, ho letto, poi, un’altra statistica sulla stessa pagina dello stesso giornale.

Nel Congo, a causa della guerra civile, si calcola che sono morti 3 milioni di persone dal 1998 ad oggi.

Se non mi sbaglio, si tratta di 5 anni, più o meno qualche mese. Ma, allora, i numeri non tornano.

Perciò: se muoiono 310 mila persone ogni anno, in tutto il mondo, per le guerre e conflitti, il totale per 5 anni sarebbe più di un milione e mezzo.

Come la mettiamo se, nel solo paese dell’ex-Congo (chissà quanti nomi ha avuto da quando è stato “liberato” dai colonialisti?) sono morte, per le guerre, il doppio di tutte le persone morte per guerre in tutto il mondo, nello stesso periodo?

Spero di non averti confuso con questi calcoli (che potrebbero essere errati, data la mia poca dimestichezza con la matematica). Ma, se non ti ho confuso, almeno ti ho convinto che le statistiche possono, a volte, affermare ciò che non è vero.

È un po’ come quella statistica che dimostrerebbe che più persone muoiono annegate nei mesi di luglio-agosto che in qualsiasi altra stagione dell’anno, che si combina con l’altra statistica che afferma che nei mesi di luglio-agosto si vende più gelato che in qualsiasi altro periodo dell’anno. E si conclude: il gelato è pericoloso; porta all’annegamento!

Come si sa, la statistica è una disciplina scientifica. Ma ci vuole buon senso.

Così, è sempre utile, per esempio, notare bene la differenza fra ciò che la scienza ha veramente dimostrato e ciò che gli scienziati dicono che, secondo loro, avrebbe dimostrato. Seguire questa strada toglie di mezzo tanti supposti conflitti, per esempio, fra la Bibbia e le scoperte scientifiche.

Come, anche nel caso delle religioni,  e sètte che fioriscono da ogni parte, e i loro rappresentanti che pontificano alla TV o in qualche intervista stampata. Anche loro fanno affermazioni su ciò che la Bibbia direbbe, ma che non ha assolutamente nessun riscontro con quanto veramente dice. Il che è spesso distrattamente ignorato dai più.

Se mangi del gelato in agosto, non preoccuparti se vuoi andare a nuotare. Ma, attenzione, se guidi, di farlo con cautela e con precisione. Attenzione, pure, se ascolti chi parla di religione, di farlo con cautela, confrontandolo sempre con quanto è veramente scritto nella Bibbia.

da: “LA VOCE DEL VANGELO ”
                                                           

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di fagiolina il 22.01.2007 alle ore 17:18:05
Bellissima quella del virus  :-D :-D :-D se la copio e la spedisco a tutta la rubrica voi che ne dite??

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 22.01.2007 alle ore 20:40:46

on 01/22/07 alle ore 17:18:05, fagiolina wrote:
Bellissima quella del virus  :-D :-D :-D se la copio e la spedisco a tutta la rubrica voi che ne dite??


Prego cara, accomodati. :*

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 23.01.2007 alle ore 08:40:03

Quote:
COCA COLA E PESPI…..FORSE A BREVE SI SAPRA’ LA LORO FORMULA


Ho visto su un video di Beppe Grillo che la formula della Coca Cola si sa già e in internet vi è la formula per produrla a casa.  Naturalmente la ricetta non è chiamata con il suo vero nome ma Open Cola. Il link, per chi fosse interessato, è http://www.dols.net/pdf/OpenCola_soft_drink_recipe.pdf

In sostanza la ricetta è la seguente:

Ingredienti per l'essenza
3,50 ml olio d'arancia
1,00 ml olio di limone
1,00 ml olio di noce moscata
1,25 ml olio di cassia
0,25 ml olio di coriandolo
0,25 ml olio di neroli
2,75 ml olio di lime
0,25 ml olio di lavanda
10 g di gomma arabica
3 ml di acqua
Ingredienti per lo sciroppo
2 cucchiai di essenza (sopra citata)
3 e 1/2 cucchiai di acido citrico
2,28 l di acqua
2,36 Kg di zucchero bianco granulare
1/2 cucchiaino di caffeina, circa 20 ml (opzionale)
30 ml di caramello
Preparazione dell'essenza
Miscelate gli oli in una tazza.
Aggiungete la gomma arabica e mescolateli con un cucchiaio.
Aggiungete l'acqua e amalgamate il composto.
In alternativa potete utilizzare anche un mixer e frullare il tutto per 5 minuti.
La miscela può essere tenuta in frigo in un contenitore sigillato oppure a temperatura ambiente.

Preparazione dello sciroppo
Aggiungete a 5 millilitri di essenza i 3 cucchiai e mezzo di acido citrico, poi l'acqua e infine lo zucchero.
Se preferite potete aggiungere la caffeina facendo attenzione a scioglierla molto bene.
Aggiungete poi i 30 ml di caramello.
Per finire la vostra bevanda dovete calcolare per ogni parte di sciroppo 5 parti di acqua gassata.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 23.01.2007 alle ore 12:23:48
Chissa se qualcuno puo provare?  :good:




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di fagiolina il 23.01.2007 alle ore 12:57:05
Io credo sia impossibile riuscirci..  :confuso:

Pur avendo le quantità ci si potrà forse avvicinare al risultato ma non credo facciano sapere a qualcuno gli ingredienti...è troppo importante per loro mantenere il segreto  B-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.01.2007 alle ore 17:23:36
Pappagallo abbaia

e fa fuggire il ladro


WAKEFIELD (Regno Unito)

Prima si è intimorito per il ringhiare, poi si è preso una dose di randellate quando era ancora mezzo dentro e mezzo fuori.

E pensare che quella era l’abitazione di una signora sola e pensionata.

La casa non aveva allarme, ma Mary Humphreys, 66 anni, aveva insegnato al suo pappagallo ad abbaiare proprio come un rottweiler.

Il fatto è avvenuto a Wakefield, nello Yorkshire.

Accortosi che un estraneo stava forzando una finestra, l’uccello ha dato l’allarme così come gli era stato insegnato.

A quel punto è intervenuta la padrona che ha trovato l’ospite indesiderato ancora a cavallo del davanzale.

La donna si è avventata su di lui brandendo il bastone da passeggio.

Il ladro è stato costretto alla fuga quando anche Billy, questo il nome del pappagallo, ci ha messo del suo beccandolo.

Per il coraggioso volatile un premio a base del suo cibo preferito: biscotti.

Ovviamente, per cani.  ;-) :)) :-D :-)))


Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 03.02.2007 alle ore 18:35:51
Estratti più di 5.000

calcoli da 81enne




SALTO DO ITARARÈ (Brasile)

L’addome della signora Maria Aparecida Miolo si era gonfiato e il suo peso aveva superato i 90 kg. Ma gli effetti non erano frutto di cattive abitudini alimentari: la signora 8lenne era affetta da calcoli biliari.

Una volta terminata la loro estrazione il chirurgo ne ha contati ben 5.073, con un diametro compreso tra 1 mm e 2 cm.

La casa della signora, dove è stata portata la bottiglia coi sassolini, è diventata meta di pellegrinaggi di curiosi.


(Agi, 13 Agosto 2001)



Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 08.02.2007 alle ore 13:49:47
Arrivano le vespe poliziotto?




Rex e compagnia bella potrebbero andare in pensione per colpa delle vespe.

Ebbene sì, è possibile che ai celebri cani poliziotto subentrino delle colleghe piuttosto insolite... e fastidiose.

Gli scienziati e i ricercatori americani, infatti, stanno lavorando all’addestramento di sciami di vespe che non pungono l’uomo, ma che potrebbero rivelarsi molto utili alle Forze dell’Ordine. L’idea è quella di addestrarle per sventare attentati terroristici, traffici di droga, nonché per individuare corpi in caso di catastrofi.

La stampa statunitense e gli entomologi sostengono si tratti di una specie di vespe che si affida agli odori e perciò particolarmente adatta a memorizzare gli abbinamenti da intercettare.

Dal canto loro, intanto, i cani poliziotto cercano di difendere il loro “posto di lavoro”, con l’arruolamento degli “sniffer dog”, ovvero giovani Labrador dal fiuto infallibile utilizzati addirittura per salvare le specie in via d’estinzione.

Il Corpo Forestale dello Stato infatti intende addestrarli per combattere contro il traffico illegale di animali.

Il nuovo nucleo a quattro zampe verrà dislocato nei principali porti e aeroporti italiani per individuare le specie minacciate, spesso nascoste nei bagagli o nelle tasche dei viaggiatori.

Questo sistema in realtà è già utilizzato in Australia, Ecuador e Kenya.

Insomma, una squadra di Agenti Speciali è pronta a ronzare e a fiutare tutti i pericoli.



Tratto da «VERO» 15/01/2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Rossella il 08.02.2007 alle ore 15:35:26
:clap2: Bellissimo !!!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 14.03.2007 alle ore 21:27:54
Uova decorate





Già Greci, Persiani e Cinesi usavano scambiarsi uova colorate in occasione delle feste primaverili, quale simbolo della rinascita della natura. Per ottenere una sfumatura di giallo che, nelle intenzioni, doveva richiamare il sole vivificante della nuova stagione, i ricchi avvolgevano le uova in foglie d’oro; i poveri le ingiallivano mediante bollitura con foglie e fiori.

Resurrezione

Quando tale usanza fu applicata alla Pasqua cristiana, che celebrava parimenti una “rinascita” dopo la morte, la colorazione delle uova si differenziò a seconda dei popoli. I Greci cristiani decoravano il pane pasquale con uova decorate di rosso, per simboleggiare il sangue di Cristo, mentre i Polacchi le preferivano multicolori. Secondo una leggenda locale, infatti, la mattina di Pasqua, Maria Maddalena avrebbe recato con sé un paniere di uova; ed esse, davanti al sepolcro vuoto, avrebbero miracolosamente assunto le tinte dell’arcobaleno.    



Tratto da FOCUS EXTRA numero 14 (estate 2003)


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.03.2007 alle ore 13:00:42
Evadono annodando

il filo interdentale


NEW YORK (Usa)

Stufi della banalità di realizzare la classica fune con le lenzuola, 3 detenuti del carcere di Manhattan hanno tentato di evadere dal nono piano del loro istituto di pena realizzando una corda con il filo interdentale pazientemente collezionato per mesi.

Il tentativo è però fallito.

I fuggiaschi si erano serviti di una quindicina di rocchetti intrecciati fino a ottenere una corda di una trentina di metri.

All’inizio tutto è andato secondo le aspettative, ma arrivati al quinto piano i 3 sono stati avvistati dalle guardie.

Immediatiamente allarme e cattura.


Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 30.03.2007 alle ore 21:22:22
Però! Sagaci!  :-D :-D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 31.03.2007 alle ore 09:36:01

on 03/30/07 alle ore 21:22:22, saren wrote:
Però! Sagaci!  :-D :-D


:)) :-D :-)))

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Rossella il 31.03.2007 alle ore 15:39:31
:clap2: Ma dove le trovi, Asaf, tutte queste simpaticissime storie ?
(È una domanda retorica perché NON voglio carpirti il segreto ).

Prima o poi mi deciderò a copiarle e a classarle  :-P !

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 02.04.2007 alle ore 21:00:26

on 03/31/07 alle ore 15:39:31, Rossella wrote:
:clap2: Ma dove le trovi, Asaf, tutte queste simpaticissime storie ?
(È una domanda retorica perché NON voglio carpirti il segreto ).

Prima o poi mi deciderò a copiarle e a classarle  :-P !


:good:  :clap2:  :gogogo:  :friends:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.04.2007 alle ore 12:21:58
Pallina da golf abbatte elicottero



ZAMBOANGA (Filippine)

Un elicottero Uh-1h dell’aviazione delle Filippine risalente alla guerra in Vietnam è stato costretto all’atterraggio sull’isola di Mindanao.

Sorvolando un campo da golf, il rotore è stato proditoriamente colpito da una pallina.

“Evidenti sulla pala principale i segni dell’impatto” recita un comunicato ufficiale diffuso dalle forze aeree.


(Agi, 6 luglio 1999)




Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.04.2007 alle ore 13:49:56
Calamaro




Esposto a Londra un calamaro di 8 metri.

Per secoli ha agitato il sonno dei marinai e ispirato gli scrittori, forse anche Jules Verne. Da ieri però il terrore dei mari è esposto al Museo di Storia naturale di Londra.

Si tratta di un calamaro gigante, lungo 8,26 metri, pescato lo scorso Aprile alle isole Falklands, nel sud Atlantico.

Conservato in acqua marina e formaldeide è diventato uno dei 22 milioni di esemplari conservati al Museo.

L’ Architeuthis Dux, questo il nome scientifico, ha otto tentacoli e due più grandi con ventose.

I suoi occhi, i più grandi in natura, hanno un diametro di 25 centimetri.

Può pesare una tonnellata e il più grande mai avvistato (nell’800) misurava 18 metri.



Tratto da «Il Resto del Carlino» (edizione Modena) del 01/03/2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 20.04.2007 alle ore 21:01:31
La fertilita' e il fumo passivo



È il primo lavoro di ricerca fatto in Canada pèr studiare gli effetti del fumo sulle future madri.

Questi primi risultati si basano su quanto detto dalle donne stesse:e vanno sottoposti a una serie di ulteriori analisi.

La percentuale di donne che entrano in stato di gravidanza diminuisce col fumo.

I dati indicano infatti che la percentuale massima (48 per cento) per le donne non fumatrici crolla al 20 per cento sia per le donne fumatrici sia per quelle che subiscono il fumo passivo.





Tratto da «FAMIGLIA CRISTIANA»  n°39/2005



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 05.06.2007 alle ore 21:19:10
Il cellulare sparito!



LONDRA (Regno Unito)

Stanca di cercare il cellulare, ha fatto la cosa più semplice...
per scoprirne una inattesa: lo ha fatto trillare e ha così verificato che l’apparecchio era finito nella pancia del cane.

L’incidente è avvenuto in una cittadina non lontana da Londra.

Rachel Murray, 27 anni, aveva appena comprato un cellulare per il proprio ragazzo.
Dopo averlo incartato, lo aveva posato alla base dell’albero di Natale.

Poco dopo del pacco, .....  era rimasto solo il fiocco!

«All’inizio ho pensato che Charlie se lo fosse portato nella cuccia. Poi ho realizzato l’accaduto».

L’animale è stato portato dal veterinario che ha invitato alla calma e ad aspettare che la natura facesse il proprio corso.
Venti ore dopo, infatti, il cellulare è tornato alla luce.

Perfettamente funzionante.




Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 07.06.2007 alle ore 15:05:09
Lingua spuntata




PECHINO (Cina)

Non era tanto un fatto estetico, quanto di funzionalità.

Liu Yuxue, una ragazza cinese di 16 anni, si è fatta ridurre la lingua perché le sue dimensioni le impedivano di mangiare e parlare correttamente.

L’organo usciva per ben 13 cm dalla bocca.

L’operazione è costata 30.000 yuan, pari a 5 milioni di lire.







Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 09.06.2007 alle ore 11:47:53
Dormendo si impara

L'elaborazione cerebrale locale
durante la notte porta a cementare
in maniera più solida le nuove abilità.

Giulio Tononi, pisano attualmente in forza
all'Università del Wisconsin, e colleghi
hanno misurato i segnali elettrici del cervello
in soggetti che avevano giocato con un
videogame prima di andare a dormire.

Durante il sonno, nei soggetti che avevano
imparato il gioco, una particolare regione del
cervello nell'emisfero destro mostrava maggiore
attività del normale.
L'effetto non era presente in chi conosceva
già il gioco.

Questo dimostra, scrivono i ricercatori su "Nature",
che il sonno agisce sui circuiti cerebrali che
durante il giorno sono cambiati, nell'acquisire
nuove capacità.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 11.06.2007 alle ore 21:36:02
Come sbancare un casinò




Viva il computer, è il caso di dire, infatti 3 persone, mediante un sofisticato marchingegno assolutamente legale, hanno vinto oltre 1,8 milioni di euro alla roulette del casinò Ritz di Londra.

La fantasiosa invenzione è di fatto composta da uno scanner ed un minicomputer che, nascosto sotto le sembianze di un telefonino, ed ha consentito a tre giocatori di calcolare la velocità della pallina lanciata dal croupier e prevedere così il numero vincente.

I 3 giocatori dopo essere stati arrestati sono stati informati dalla Polizia “che non sarebbero stati perseguiti" per le loro vincite. Infatti dopo un’inchiesta i tre giocatori, sono ora liberi di ricominciare il loro giro dei tavoli verdi della capitale britannica.

Il minicomputer è in grado di calcolare la velocità della pallina quando il croupier la lancia ed in pochi secondi, l'informazione ottenuta viene elaborata insieme ad altri dati come ad esempio la velocità di rotazione della stessa, fornendo con una buona probabilità il punto di 'atterraggio' esatto della pallina, cioè il numero in uscita.

Scotland Yard è giunta alla conclusione che in base ai regolamenti vigenti l'apparecchiatura messa a punto dai tre per vincere è "legale" ed i 3 giocatori sono stati liberati e consegnato loro il bottino!



Newsletter Banca Cassa di Risparmio di Vignola - Anno 3, Numero 37 del 07/12/2005


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 15.06.2007 alle ore 12:31:50
Il sorbetto




Non dorme sonni tranquilli neppure il sorbetto, che sembrava indissolubilmente legato alla tradizione siciliana. Ma l’origine dell’alimento è svelata  dallo stesso vocabolo “sorbetto”, che deriva dal turco scherbet, bevanda fresca.

La vera storia del sorbetto inizia però in Cina.

Lo Shih Ching, collezione di poesie del 1100 a.C. parla della raccolta del ghiaccio invernale e della sua conservazione per l’uso estivo in “case del ghiaccio” tenute fresche per evaporazione con una soluzione di acqua e salnitro, metodo documentato poi anche da Marco Polo.



In trincea

Alessandro Magno, durante la sua spedizione in Asia si faceva portare la neve e il ghiaccio dalle montagne. Li consumava con miele e frutta e li conservava in 30 trincee scavate nel terreno.

Nerone copiò l’idea con la neve del Terminillo e dell’Etna.

Gli Arabi conquistando la Sicilia vi riportarono il sorbetto e da lì si diffuse in tutta l’Europa.

Nel 1685 Francesco Redi così inneggiava al sorbetto nel suo Bacco in Toscana:”Oh come scricchiola tra i denti, quindi da l’ugola giù per l’esofago, fraschetta sdrucciola fin nello stomaco”.




Tratto da «FOCUS»  aprile 2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 26.06.2007 alle ore 13:59:58
Muratori ?


LONDRA (Regno Unito)

Una pensionata che aveva chiesto a 3 sfaccendati di sostituire alcune tegole, si è vista radere al suolo la casa.

Presi da un eccesso di zelo, gli operai hanno cercato di sostituire l’antenna pericolante della tv.

Per risparmiare tempo e divertirsi, l’hanno legata alla loro vettura e accelerato bruscamente. Ma la violenza dello strappo non era stata ben calcolata: il paraurti ha retto, l’antenna ha ceduto, ma si è trascinata dietro il muro portante.

In un attimo l’abitazione è stata rasa al suolo.

«Stavo lavando i piatti in cucina» ha raccontato tra le lacrime Beatrice Ball, 70 anni «quando ho sentito un tremendo boato e tutte le pareti sono svanite nella polvere».

I tre si sono dileguati.

La polizia ha alzato bandiera bianca: «Non hanno commesso reati» ha spiegato un portavoce della Thames Valley Police «possono essere perseguiti solo civilmente per danni».


Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 26.06.2007 alle ore 23:09:47
Il sedano.

Si consumano piu' calorie nel mangiare un pezzo di sedano
di quelle che il sedano stesso contiene.


tratto da:http://www.robinsweb.com/humor/strange_things.html

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 27.06.2007 alle ore 00:20:57
e sul filone di linchen, curiosiamo nel frigo:

l'anguria

530 grammi di cocomero (più di mezzo chilo) hanno tante kcalorie quanto
150 grammi di mela sbucciata ('na meletta piccola)

cioè 80 kcal.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 27.06.2007 alle ore 11:39:36

:confuso:Nel 1400 usci' una legge che imponeva agli uomini di
non poter usare un bastone piu' spesso del loro pollice
quando picchiavano la loro moglie. :confuso:


http://www.robinsweb.com/humor/strange_things.html

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 28.06.2007 alle ore 11:58:37
Sistemi di misura inglesi



Pinte, galloni, yarde…

Gli inglesi hanno adottato il proprio sistema di pesi e misure, pomposamente denominato sistema imperiale britannico, nel 1824. deriva dalle antiche unità inglesi diffuse nei secoli scorsi all’interno dei Paesi dell’Impero britannico e che a loro volta rappresentavano un’evoluzione di quelle usate da Romani, Celti, Angli e Sassoni. Il Sistema imperiale britannico è un sistema di misura non decimale: usa infatti come base il 12 e i suoi multipli. Per esempio, una yarda corrisponde a 36 pollici.

Testardi

Questo sistema di unità di misura è stato ufficialmente abolito nel 1995, a favore del sistema metrico decimale, introdotto in Francia nel 1795 e oggi in uso nella maggior parte dei Paesi del mondo. Ma nonostante i ripetuti richiami della Ue, il Regno Unito non ha ancora abbandonato, nella vita quotidiana, il vecchio sistema di pesi e misure. Così, al pub si ordina ancora una pinta di birra (pari a 0,568 litri), le distanze sono misurate in miglia (1 miglio è pari a 1,6093 km) e l’area della superficie dei terreni è ancora calcolata in acri (1 acro è pari 4046,8564 m²). molto simile al sistema inglese è poi il Sistema consuetudinario statunitense, anch’esso oggi ufficialmente abolito ma di fatto ancora molto utilizzato.



TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” N° 8/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 06.07.2007 alle ore 14:15:04
Perchè greci?



Gli antichi greci chiamavano se stessi Elleni (si credevano infatti discendenti dell’eroe mitico Elleno) e il territorio che abitavano Ellade (Hellàs). Ancora oggi, in greco, la Grecia si chiama Hellas. Perché allora in italiano si dice Grecia, in inglese Greece, in tedesco Griechenland, in francese Grèce e così via? Secondo molti linguisti è tutta colpa degli antichi Romani.

Equivoco:

Quando entrarono in contatto con la colonia greca di Cuma, fondata verso il 725 a.C., gli emissari di Roma notarono che i coloni si definivano Graikoi. Il termine indicava in realtà solo le popolazioni insediate sull’isola di Eubea e sulle coste della Beozia (Grecia centro-orienatle), da cui provenivano i primi cumani. Ma i romani credettero che tutti gli abitanti di quel lontano Paese fossero “Graikoi”. Così, per tutto il mondo romano, gli Elleni diventarono Graii, traduzione latina di “Graikoi”. E quando nel IX-X secolo d.C. si formarono le prime lingue moderne, l’equivoco fu trasmesso attraverso il latino a tutti gli europei. Tranne che ai greci, la cui lingua conserva il “vero” nome della Grecia: Hellas.



TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” N° 8/2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 10.08.2007 alle ore 14:48:21
Risotto alla milanese




Dalle vetrate del Duomo al piatto

La leggenda vuole che l’origine del risotto giallo, quello allo zafferano, profumata e gustosa colonna portante nella cucina milanese, sia legata alla costruzione del Duomo, altro simbolo della città.


Burla

Era il 1574 e i lavori della cattedrale procedevano.

Il maestro vetraio Valerio di Fiandra e i suoi discepoli si davano da fare per terminare le vetrate. E proprio uno di questi si distingueva dagli altri per la sua bravura e la mania per il giallo, colore che aggiungeva a ogni impasto fino a meritarsi il nome “Zafferano”.

Il maestro lo prendeva in giro dicendo che avrebbe finito per mettere questa spezie anche nel riso.

Il giovane, che voleva vendicarsi o burlarsi del capo, lo prese in parola e al matrimonio della figlia di Valerio convinse al cuoco a miscelare lo zafferano al risotto.

Da uno scherzo nacque così la famosa pietanza gialla.


Leggenda

Che cosa c’è di vero?

I due ingredienti del risotto alla milanese sono riso e zafferano, entrambi di origine orientale.

Il riso era già noto ai Romani, che però lo usavano solo per infusi e decotti; solo nel 1400 iniziò a essere coltivato in Italia.

Lo zafferano fu portato dagli Arabi con la conquista della Spagna dall’anno Mille in poi, ma era tanto raro e prezioso da far parte del corredo di nozze.

Riso zafferano si incontrarono dunque nel Rinascimento; ma solo con la fine del 1700 i due ingredienti trovarono a Milano le giuste proporzioni per trasformarsi in un piatto ora famoso nel mondo dei buongustai.





Tratto da «FOCUS»  APRILE 2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 10.08.2007 alle ore 17:44:17
Perche' si dice: A bizzeffe?

Viene dalla lingua araba, dove bizzaf significa "molto".

E' anche interessante notare quanto dice il
Minucci nelle "Note al Malmantile"

"Quando il sommo magistrato romano intendeva fare
a un supplicante la grazia senza limitazione,
faceva il rescritto sotto al memoriale,
che diceva 'fiat, fiat' (sia sia) anziché semplicemente 'fiat',
che scrivevasi quando la grazia era meno piena,
di poi per brevità costumarono di dimostrare
questa pienezza di grazia con due sole 'ff',
onde quello che conseguiva tal grazia diceva:
"Ho avuto la grazia a bis effe."

Tratto da "Special Stat"

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 13.08.2007 alle ore 19:58:43
L’ACQUA GASSATA DISSETA DI PIÙ?




L’acqua gassata dà l’impressione di dissetare di più a causa della leggera azione anestetizzante che le bollicine di anidride carbonica producono sulle papille gustative, responsabili, in parte, della sensazione di sete. La perdita di sensibilità delle terminazioni nervose della mucosa orale è comunque un fenomeno limitato e temporaneo. A livello fisiologico però, l’acqua – liscia o gassata – disseta tutta allo stesso modo.

Meno fame.

Le acque addizionate di anidride carbonica possono inoltre aumentare il senso di sazietà, poiché contribuiscono a dilatare lo stomaco.



TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” N° 8/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.08.2007 alle ore 10:30:41
DIFFERRENZA TRA BURATTINO E MARIONETTA




Il burattino viene manovrato dal basso, mentre la marionetta è mossa dall’alto. Il primo è un fantoccio privo della parte inferiore del corpo: la mano di chi muove il burattino è infilata come un guanto ed è nascosta al pubblico dal vestito del personaggio. Con le dita, il burattinaio fa muovere la testa e le mani, che possono afferrare piccoli oggetti. Un tempo, testa e mani erano di legno, oggi si usano anche altri materiali. In origine solo i personaggi maschili avevano queste caratteristiche, quelli femminili avevano solo una testa fissata su un bastone.

Dal basso e dall’alto

Nel teatro dei burattini, chiamato “baracca”, la scena si trova in alto, per permettere al burattinaio di muovere i personaggi sopra la testa, senza farsi vedere.

Nel caso della marionetta (dal francese “Marion” diminutivo di Maria, madre di Gesù, usato nel senso di bambola), il corpo è a figura intera e la mobilità della testa e degli arti è data da un sistema di fili collegati a un telaio che fa muovere l’intero corpo con effetti estremamente realistici. In effetti, sono proprio generi diversi che hanno avuto origini, storie e repertori differenti. Il teatro di burattini nasce ai tempi della Commedia dell’Arte (XVI secolo) e ha una tradizione popolare: è uno spettacolo di piazza, con molta improvvisazione. Quello di marionette parte, invece, nel XVIII secolo come forma di intrattenimento della nobiltà, e nella tradizione occidentale ha sempre cercato, nelle forme e nei modi, di riprendere il teatro maggiore.

Per bambini?

Burattini e marionette – oggi confinati nel cosiddetto “teatro per ragazzi” – fino alla fine dell’Ottocento erano apprezzati soprattutto dagli adulti. Dal secondo dopoguerra si è avuto un nuovo interesse per i burattini; sono invece sempre meno le compagnie (tra cui i Lupi a Torino e i Colla a Milano) che tengono viva la tradizione del teatro di marionette.



TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” N° 8/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 06.10.2007 alle ore 22:40:19
Ketchup




Il giro del mondo:

Non c’è hamburger che si rispetti senza la famosa salsa rossa.

Ma, benché il merito di averla resa famosa spetti agli americani, neppure il ketchup è “made in Usa”. Secondo alcuni il ketchup deriva dal vocabolo cinese koechiap o da quello malese kecap: entrambi intingoli di pesce e soia.

Alla fine del XVII secolo i mercanti inglesi e olandesi delle due Compagnie delle Indie, lo importarono in Europa e nel 1690 il catchup è già citato in un nuovo vocabolario inglese, per poi assumere nel 1711 il suo nome definitivo.



Nome Italico:

Nel frattempo la salsa era stata stravolta eliminando la soia e aggiungendo aceto, acciughe salate, noce moscata e chiodi di garofano.

Ma non era ancora rossa; il pomodoro fu il contributo di un’ignota massaia del nuovo mondo: la salsa diventò tomato-ketchup e così modificata riprese il giro del mondo tornando in Europa agli inizi del secolo scorso.

In Italia fu costretta a cambiare ancora una volta nome perché quando arrivò da noi c’era Mussolini, contrario ai vocaboli stranieri.

La Cirio indisse quindi un concorso per trovare un nome italico: in finale arrivarono Rubra e Vesuvio e vinse il latinissimo Rubra.



Tratto da «FOCUS»  APRILE 2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 15.10.2007 alle ore 09:07:40
PRUGNA o SUSINA?


Differenza?

I due termini indicano lo stesso frutto, quello che nasce sull’albero del susino (Prunus domestica) detto anche pruno e originario dell’Asia. Anche se per qualche dizionario moderno una differenza c’è: la susina sarebbe il frutto fresco, mentre la prugna solo quello essiccato. Anche nell’uso comune talvolta si fa una distinzione, utilizzando il termine susina per la qualità tonda e morbida, e prugna solo per quella blu-violacea dalla forma allungata, da cui deriva anche il colore prugna.

Come bruciata

Susina potrebbe derivare, infatti, dal latino sucinus, che significa resinoso o del colore dell’ombra, forse riferito alla qualità gialla. Mentre il termine prugna qualcuno lo accosta alla radice indoeuropea prus (bruciare), da cui deriva anche il greco pyrsòs, che vuol dire rosso, colore del fuoco ardente. In questo caso la prugna sarebbe stata chiamata così per il suo colore scuro, simile a qualcosa di bruciato, oppure per l’antica abitudine di usare il legno di pruno per il fuoco. In realtà, l’origine delle due parole è molto incerta.

Secondo altre ipotesi, susina deriverebbe da Susa, città della Persia, da cui si pensa il frutto abbia avuto origine, mentre prugna sarebbe una parola di origine orientale.



TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” N° 8/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 25.10.2007 alle ore 14:35:18
Un insolito viaggio




NORIMBERGA

Dalle Filippine alla Germania, rischiando di morire prima in aereo e poi affogato in lavatrice: è successo a un  serpente finito tra la biancheria di un’ignara turista tedesca. Al ritorno dalla vacanza in Asia, la donna se l’è visto sbucare dalla lavatrice intorpidito ma ancora vivo, tra i vestiti appena lavati. Il rettile era rimasto intrappolato nel sacchetto dei panni sporchi.

Era poi sopravvissuto indenne a 20 ore di viaggio nella stiva dell’aereo con temperature prossime allo 0, ma anche ad un lavaggio in lavatrice a 4O° C e, per finire in bellezza, a 1200 giri di centrifuga.


Tratto da «Focus» 7/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Anne il 08.11.2007 alle ore 10:01:56

UNA NUOVA TECNICA PER DIMAGRIRE? PREGARE PRIMA DEI PASTI
Il libro di un famoso nutrizionista statunitense, Marc David, sta sollevando molte polemiche, perplessità e anche alcuni commenti ironici. Il motivo? Nel libro l'autore sostiene che un ottimo metodo per perdere peso consista nel pregare il proprio Dio prima di ogni pasto.
Il principio non verte sulla benevolenza della divinità che, commossa dalle invocazioni, aiuterebbe il fedele in sovrappeso a combattere la ciccia. Al contrario il il principio di funzionamento della singolare dieta avrebbe una spiegazione assolutamente scientifica.
L'autore del testo “The slow down diet: eating for pleasure, energy and weight loss” (“La dieta no-stress: mangiare per piacere, energia e perdita di peso”) ha lavorato per più di vent'anni con pazienti affetti da gravi problemi di alimentazione e di peso e dalla sua esperienza ha potuto elaborare la facile, bizzarra, (e pia!) metodologia per combattere il grasso. Una fervida preghiera prima di aggredire il cibo, infatti, elimina istantaneamente lo stress, foriero di pessime conseguenze su metabolismo e digestione. Mangiare stressati significa guadagnare peso, e una preghiera sincera è un ottimo modo per rilassarsi e scaricare stress e tensione in brevissimo tempo. Il rilassamento trasforma in meno di un minuto il metabolismo della digestione, provocando un più copioso afflusso di sangue all'intestino, una migliore ossigenazione e una più efficiente secrezione di enzimi digestivi. Secondo l'autore, la tecnica è ugualmente efficace qualunque sia la fede e la divinità a cui ci si rivolge, l'importante è che la preghiera sia sentita.  

http://www.spiritualsearch.it/files/index.cfm?id_rst=8&id_art=8278

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 15.11.2007 alle ore 12:39:33
Italia



Il nome deriva dal vocabolo Italòi termine con il quale i Greci designavano i Vitali (o Viteli), una popolazione che abitava la regione a sud dell’odierna Catanzaro, i quali adoravano il simulacro di un vitello (vitulus, in latino).

Il nome significa quindi “abitanti della terra dei vitelli”.



Un pezzo alla volta

Fino all’inizio del V secolo a.C. la parola “Italia” indicava solo la Calabria; in un secondo tempo il nome fu esteso a tutta la parte meridionale del Paese.

Nel III secolo a.C., dopo le vittorie dei Romani contro i Sanniti e contro Pirro, si estese fino al Rubiconde.

Nel 49 a.C. quando alla Gallia Cisalpina furono concessi i diritti di cittadinanza romana, anche le regioni settentrionali della Penisola presero il nome di Italia.

Tali confini vennero ulteriormente estesi con la riforma amministrativa di Augusto (27 d.C.) che li portò a ovest fino al fiune Varo (presso Nizza) e a est fino al fiume Arsa, in Istria.



Tratto da FOCUS D&R n° 10 marzo 2007



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di 2piediin1scarpa il 02.12.2007 alle ore 00:35:58
Gli elefanti praticano riti funebri

Sembra reale il fatto che queste creature si riuniscano per commemorare i defunti.
Nel 2005, un gruppo di ricercatori della ESSEX University ha rivelato che gli elefanti hanno una sorta di culto dei morti, anche se probabilmente non sono in grado di riconoscere i loro parenti fra i defunti.
La "cerimonia funebre" prevede che sfiorino delicatamente con la proboscide e le zampe le ossa degli animali deceduti, e girino intorno ad essi con le orecchie e la testa abbassati.
Inoltre raccolgono con la proboscide le zanne e le portano con loro. Un comportamento che corrisponde ad una sequenza di scambi sociali che avviene anche tra i vivi.


Tratto da FOCUS D&R n° 13

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 06.01.2008 alle ore 23:36:00
Questo video racconta la storia dell'amicizia fra un corvo ed un gatto.

Piu' che un'amicizia si puo' chiamare un'adozione. Il corvo ha dato da mangiare ad un gattino piccolo fin quando una coppia anziana si accorge dello strano fatto.
Ne parlano anche con un veterianio che piuttosto incredulo gli chiede di filmare qualche scena.

Alla fine il gatto e il corvo diventano famosi e ne viene fuori un piccolo documentario.

Buona visione!

http://www.youtube.com/watch?v=1JiJzqXxgxo&feature=related

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 21.01.2008 alle ore 20:47:39
1000 topi e un uomo




PETALUMA:

Dal suo appartamento a Petaluma, in California, usciva un odore nauseabondo. I vicini di casa si erano più volte lamentati finché, chiamata la Lega per la protezione degli animali, hanno scoperto che Roger Dier, 67 anni, viveva insieme a un migliaio di topi.

Li teneva in casa, dentro 20 grandi gabbie. Una ventina di ratti, invece, erano liberi di scorrazzare per l’appartamento.

E c’erano anche 7 gatti.

Circondato da questa fauna, da cibo per animali, da avanzi e sporcizia di ogni genere,

c’era il letto del signor Dier, piazzato in mezzo alla casa: una scena da film horror.

L’uomo è stato denunciato per violenze sugli animali.





Tratto da «Focus» 7/2007

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di linchen il 23.01.2008 alle ore 13:51:15
Da Focus.it

Quando si dice avere naso
 
Mettersi le mani nel naso è un gesto deprecabile.

Comunque non fate troppo gli schizzinosi: gli scienziati dicono che il 96,5 percento delle persone si mette le dita nel naso, in media 4 volte al giorno.

Si tratta di una pratica di normale igiene che diventa patologica quando la sua frequenza aumenta ossessivamente.
Il 7,6 per cento della popolazione supera infatti i 20 interventi di "pulizia manuale": questa malattia ha un nome, rinotillexomania.  

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di pinuccia il 28.01.2008 alle ore 10:49:56
..un giorno un capriolo correva agile e snello x i sentieri del bosco quando un cacciatore lo colpì.ilcapriolo ,ferito, fuggì bagnando l'erba con il suo sangue .la terra ne ebbe pietà e fece crescere tanti piccoli calici x raccogliere le gocce di sangue .Calici singolari ,di un profumo intenso :i ciclamini.
quando il cacciatore,inseguendo il capriolo ,cercò le tracce ,trovò un sentiero di fiori rosa del tutto nuovi.
Lo segui' e si trovò presso il corpo dissanguato della bestiola.
era circondata di fiori e pareva fissare l'uomo con un sguardo mite di perdono.
l'uomo si chino'; raccolse tre fiori per il suo bambino e pormise al capriolo di non colpire più nessun animale.
da allora al tempo della caccia i monti in autunno ,si rivestono di ciclaminiper ricordare all'uomo di amare ogni creatura....(TRATTO DA UN LIBRO DI FAVOLE)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 07.03.2008 alle ore 14:14:47
Camere a peso




Un albergatore di Berlino è stato accusato dl discriminazione verso gli obesi: faceva pagare le camere del proprio hotel in base al peso.

I clienti, prima di entrare, erano invitati infatti a salire su una bilancia. Ogni chilo di peso corrispondeva a 50 centesimi di euro.

A chi si rifiutava, veniva applicato il prezzo massimo, pari a 78 kg di peso corporeo: 74 euro per la doppia e 39 euro per la singola.

Dopo vane lettere di protesta, è arrivata una denuncia per discriminazione contro gli obesi.

L’albergatore tedesco si è difeso dicendo che la sua era una trovata pubblicitaria, utile per vincere la concorrenza degli hotel vicini. L’idea, inoltre, favoriva il dimagrimento: con questo sistema, infatti, una sua cliente aveva perso, in un anno, ben 35 chili.



Tratto da «Focus» 7/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.03.2008 alle ore 13:34:24
Un esercito di… buoi mette in fuga i Romani!



217 a. C., Lazio

La sorpresa e l’arte di creare scompiglio nelle file nemiche giocarono un ruolo decisivo anche nella Seconda guerra punica. Lo racconta Polibio nelle sue Historiae.

Dopo una serie di sanguinose sconfitte, tra cui quella subita nei pressi del lago Trasimeno, nel 217 a.C., i Romani si trovavano in condizione di tenere in scacco l’armata di Annibale, bloccata tra Fondi e Terracina: l’esercito di Quinto Fabio Massimo controllava il passo e per i Cartaginesi non c’era verso di passare. Annibale, allora, durante la notte ordinò di raccogliere una grande quantità di rami e sterpi. Poi fece radunare davanti all’accampamento circa 2.000 buoi: fece legare i rami secchi alle corna degli animali e, dopo aver dato fuoco alle fascine, li spinse nella gola.

Sorpresi e spaventati da quei bagliori, i Romani credettero di essere sotto attacco e fuggirono, lasciando via libera ai Cartaginesi.



Tratto da «FOCUS» 9/2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.06.2008 alle ore 21:39:03
I corn flakes




William Keit Kellog “inventò” i fiocchi di cereali per errore, mentre tentava di aiutare il fratello John Harvey, medico e fervente seguace della Chiesa Avventista del Settimo Giorno.

John Kellogg dirigeva una clinica a Battle Creek, nel Michigan, e pensava che i suoi pazienti, quasi tutti malati di obesità, per guarire dovessero diventare più “morigerati”, sia nell’ingestione dei cibi sia nelle pratiche sessuali. Il medico riteneva che i cereali sarebbero stati la dieta più adatta per “disintossicare” il corpo dei malati (gli Avventisti del Settimo Giorno sono vegetariani), i quali però non gradivano affatto le cene a base di pannocchie e si lamentavano parecchio col dottore.



Dieta

Il 19 febbraio del 1906, il fratello minore di John, William, dimenticò le pannocchie sul fuoco ma, invece di gettarle, schiacciò il mais tra due rulli e passò nel forno la sfoglia così ottenuta.

I fiocchi di mais tostati piacquero così tanto ai pazienti di John che i due fratelli pensarono di metterli in commercio.

Oggi la Kelloggs produce 240 milioni di scatole di corn flakes all’anno.

E pensare che tutto cominciò per insegnare agli obesi un po’ di “continenza”.




Tratto da FOCUS n° 10 marzo 2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 13.06.2008 alle ore 12:35:45
Le fobie più diffuse




Qui sotto ci sono le 10 fobie più diffuse, secondo alcuni autori americani. Al primo posto c’è quella per i ragni, che colpisce circa la metà delle donne e il 10 per cento degli uomini. Un po’ diversa è la classifica se si considerano le paure più invalidanti, cioè quelle che portano più spesso alla consultazione di uno specialista. In questo caso prevale la paura di perdere il controllo di sé, cioè gli attacchi di panico.


1.    aracnofobia = ragni

2.    antropofobia = gente e contatti sociali

3.    aerofobia  = volo

4.    agorafobia = spazi aperti

5.    claustrofobia = spazi chiusi

6.    acrofobia = altezza

7.    emofobia = sangue

8.    cancerofobia = cancro

9.    brontofobia = tempeste, tuoni, uragani

10.  necrofobia = morte o cadaveri





Tratto da FOCUS 8/2005


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 23.07.2008 alle ore 23:33:24

on 06/15/07 alle ore 12:31:50, Asaf wrote:
Il sorbetto




Non dorme sonni tranquilli neppure il sorbetto, che sembrava indissolubilmente legato alla tradizione siciliana. Ma l’origine dell’alimento è svelata  dallo stesso vocabolo “sorbetto”, che deriva dal turco scherbet, bevanda fresca.

La vera storia del sorbetto inizia però in Cina.

Lo Shih Ching, collezione di poesie del 1100 a.C. parla della raccolta del ghiaccio invernale e della sua conservazione per l’uso estivo in “case del ghiaccio” tenute fresche per evaporazione con una soluzione di acqua e salnitro, metodo documentato poi anche da Marco Polo.



In trincea

Alessandro Magno, durante la sua spedizione in Asia si faceva portare la neve e il ghiaccio dalle montagne. Li consumava con miele e frutta e li conservava in 30 trincee scavate nel terreno.

Nerone copiò l’idea con la neve del Terminillo e dell’Etna.

Gli Arabi conquistando la Sicilia vi riportarono il sorbetto e da lì si diffuse in tutta l’Europa.

Nel 1685 Francesco Redi così inneggiava al sorbetto nel suo Bacco in Toscana:”Oh come scricchiola tra i denti, quindi da l’ugola giù per l’esofago, fraschetta sdrucciola fin nello stomaco”.




Tratto da «FOCUS»  aprile 2006



Di stagione   ;-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 05.08.2008 alle ore 13:56:20
Il bucato che “più bianco non si può”




Da sempre, le massaie si scontrano con il problema della biancheria ingiallita: con il tempo, i tessuti si coprono di sostanze che sottraggono la componente blu-viola della luce riflessa, che dunque non è bianca come quando la stoffa è nuova. Per un certo tempo si rimediò con il “turchinetto”, che altro non era che il colorante indaco. Esso, assorbendo le radiazioni giallo-rossastre, bilanciava la mancanza di quelle blu-viola: copriva l’ingiallimento ma sottraeva luce, rendendo le stoffe grigie e smorte.

Ultravioletti

Dalla fine della Seconda guerra mondiale, invece, sono arrivati gli sbiancanti ottici (fwa, fluorescent whitening agents, cioè agenti sbiancanti fluorescenti). Essi assorbono i raggi ultravioletti del sole, invisibili all’occhio umano, e li riemettono trasformati in luce blu-viola, visibile. Questa, sommandosi al giallastro dei tessuti invecchiati, lo compensa, conferendo come risultato luce bianca alla stoffa. A differenza del turchinetto, queste sostanze non sottraggono luminosità ai tessuti, ma anzi gliene aggiungono. Quindi per un bianco “che più bianco non si può” sono necessari gli sbiancanti ottici.



Tratto da FOCUS 8/2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 14.08.2008 alle ore 12:14:10
L'astice onesto



PLYMOUTH

Perde in mare il portafogli e un astice glielo ritrova: è successo a Plymouth, in Inghilterra. Paul Westlake, 30 anni, aveva perso li borsellino durante un bagno notturno in mare, probabilmente sotto i fumi dell’alcol.

Qualche giorno dopo, un pescatore lo ha contattato per restituirgli il prezioso oggetto: lo aveva trovato tra le chele di un astice finito nelle reti da pesca. Il contenuto era intatto.

Non avevo mai mangiato astice, ma d’ora in poi non lo farò per gratitudine, ha dichiarato l’uomo.




Tratto da FOCUS 7/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 19.08.2008 alle ore 13:00:12
Muratori improvvisati

abbattono casa



LONDRA (Regno Unito)

Una pensionata che aveva chiesto a 3 sfaccendati di sostituire alcune tegole, si è vista radere al suolo la casa.

Presi da un eccesso di zelo, gli operai hanno cercato di sostituire l’antenna pericolante della tv.

Per risparmiare tempo e divertirsi, l’hanno legata alla loro vettura e accelerato bruscamente. Ma la violenza dello strappo non era stata ben calcolata: il paraurti ha retto, l’antenna ha ceduto, ma si è trascinata dietro il muro portante.

In un attimo l’abitazione è stata rasa al suolo.

«Stavo lavando i piatti in cucina» ha raccontato tra le lacrime Beatrice Ball, 70 anni «quando ho sentito un tremendo boato e tutte le pareti sono svanite nella polvere».

I tre si sono dileguati.

La polizia ha alzato bandiera bianca: «Non hanno commesso reati» ha spiegato un portavoce della Thames Valley Police «possono essere perseguiti solo civilmente per danni».



Tratto da FOCUS 1/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 29.08.2008 alle ore 12:38:31
L’illusionista che incantò i Marabutti



Algeria 1856

A volte, un trucco ben riuscito vale più di un azione di guerra. Lo ha dimostrato Jean Robert-Houdin, prestigiatore francese considerato il padre del moderno illusionismo (a lui si ispirò Erik Weiss quando cambiò il suo nome in Houdin).

Nel 1856, quando i santoni musulmani dell’Algeria, i Marabutti, incitarono le tribù a insorgere e cacciare gli infedeli francesi, il governo di Parigi tentò la carta psicologica per sedare pacificamente la rivolta.



Calamita

Robert-Houdin fu inviato in Algeria per cimentarsi in una sfida con i maghi locali.

Tra i suoi numeri, ne aveva uno di sbalorditivo: dopo aver invitato sul palco un bimbo, gli faceva sollevare senza difficoltà una piccola cassetta di ferro. Poi faceva ripetere l’esperimento ai più muscolosi tra i presenti ma nessuno, per quanto si sforzasse, riusciva a ripetere l’impresa. Robert-Houdin si faceva “aiutare” da un’elettrocalamita nascosta sotto il palco, ma per i Marabutti il marchingegno era sconosciuto. Fu un successo: i capi tribù conclusero che la loro magia non poteva competere con quella dei francesi e la pace fu ristabilita.



Tratto da FOCUS 9/2006



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 04.10.2008 alle ore 11:34:25
Uno scarafaggio senza testa ... può continuare a vivere




Gli scarafaggi (o blatte) – insetti dell’ordine Blattaria che conta almeno 3500 specie – possono sopravvivere anche una settimana senza testa.

Questa capacità dipende dal fatto che le loro funzioni di controllo non si concentrano in questa parte del corpo; li risiede infatti solo una piccola porzione del cervello, che in gran parte si dirama lungo l’addome, e non controlla la respirazione, che avviene invece attraverso gli spiracoli, una serie di pori sparsi per tutto il corpo.

A differenza dei mammiferi, gli scarafaggi hanno una bassa pressione sanguigna; pertanto, quando perdono la testa, non subiscono emorragie che ne compromettano la sopravvivenza. Il cuore, poi, si presenta come uno stretto condotto ispessito che corre lungo il dorso.

Poiché gli scarafaggi sono animali a sangue freddo, in condizioni di necessità possono rallentare il battito cardiaco e, riducendo al minimo i movimenti, dall’ultimo pasto ingerito possono trarre energie anche per una settimana.



Che forza!

Ciò spiega la straordinaria resistenza di questo insetto.

Certo, una volta decapitato, lo scarafaggio non può fare molto: perde gli occhi, che sono composti da circa 2 mila “lenti” ciascuno e con i quali può vedere contemporaneamente in tutte le direzioni; perde le antenne, che sono i suoi sensori e che, al maschio, permettono di sentire l’odore della femmina; infine perde la bocca, attraverso la quale si ciba.




Tratto da FOCUS D&R 3/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 22.10.2008 alle ore 17:54:23
Piercing!  Non è roba d'oggi

Può sembrare una moda d'oggi  farsi "bucare" per inserire graziosi (?) anelli in una narice e perfino all'ombelico o sulla lingua.

Ma non è una gran novita! Guardate qui:

Genesi 24:47
Poi l'ho interrogata e le ho detto: "Di chi sei figlia?" Lei ha risposto: "Son figlia di Betuel, il figlio che Milca partorì a Naor". Allora io le ho messo l'anello al naso e i braccialetti ai polsi.


E anche qui:

Ezechiele 16:12
Ti misi un anello al naso, dei pendenti agli orecchi e una magnifica corona in capo.


:-) :-) :-)

.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 28.10.2008 alle ore 13:33:02
Arcobaleno -Smile

Un arcobaleno capovolto è comparso domenica 14 settembre nei cieli sopra Cambridge.
Si tratta di un fenomeno naturale tipico delle zone polari e anche lì assai raro.
L'astronoma che per prima lo ha avvistato e fotografato ne spiega i segreti (Alessandro Bolla, 13 ottobre 2008)

Un enorme smile multicolore comparso qualche giorno fa nei cieli di Cambridge ha lasciato migliaia di sudditi di Sua Maestà con il naso all'insù, a domandarsi se quel grande sorriso colorato fosse qualcosa di naturale o la nuova trovata di un pubblicitario troppo creativo.
La foto di questo arcobaleno capovolto è stata scattata il 14 settembre da Jaqueline Mitton, astronoma della Royal Astronomical Society che ha spiegato al quotidiano britannico Daily Telegraph le cause di questo strano fenomeno. Gli arcobaleni rovesciati sono assai rari e la loro formazione richiede condizioni atmosferiche specifiche che non si verificano quasi mai alle nostre latitudini. La loro forma convessa, con la cavità rivolta verso il sole, è data dalla rifrazione della luce su cristalli di ghiaccio orientati in modo anomalo. E solitamente presentano colori eccezionalmente intensi.
Gli arcobaleni tradizionali sono invece formati dai raggi solari che attraversano le minuscole gocce d'acqua sospese nell'aria dopo la pioggia.
Chiamati anche "arcobaleni circumzenitali" questi singolari fenomeni sono tipici delle zone polari: solitamente si manifestano in alto, molto vicino al sole e ciò rende difficile individuarli.
http://img293.imageshack.us/img293/494/arcobalenoinsuti3.jpg (http://imageshack.us)
Notizia tratta  da Focus

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di mary70 il 01.11.2008 alle ore 20:00:04
Ultraottantenni si iscrivono per evitare chiusura scuola

(ANSA) - ACQUAFORMOSA (COSENZA), 1 NOV -Una trentina di ultraottantenni si sono iscritti alle elementari per evitare la chiusura della scuola per mancanza di alunni. L'iniziativa e' degli amministratori di Acquaformosa, un comune italo-albanese con 1.200 abitanti, in provincia di Cosenza. Con pochi alunni la scuola, per effetto del decreto Gelmini, sarebbe stata soppressa.

:clap2: :clap2: :-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 07.04.2009 alle ore 20:23:01
A proposito...

Il canto degli iceberg

L'elevata pressione dell'acqua che penetra tra crepe e fessure del ghiaccio all'origine del suono degli iceberg.

Sembra impossibile ma anche gli iceberg cantano.
Un gruppo di scienziati tedeschi dell'Istituto Alfred Wegener per gli studi di ricerca marina e polare di Berlino ha dimostrato scientificamente questo bizzarro risvolto della vita dei blocchi di ghiaccio dell'Antartide.

I ricercatori hanno posizionato dei particolari sensori su alcuni iceberg e hanno registrato i suoni derivanti dal lavorio dell'acqua sulla loro superficie e dalle collisioni con altri blocchi di ghiaccio.

Melodie polari.
I segnali acustici catturati dal gruppo di ricercatori non sono espressione di un'innata inclinazione degli iceberg per il bel canto, ma il risultato dell'elevata pressione dell'acqua che penetra nelle crepe e nelle fessure del ghiaccio. Questa pressione genera vere e proprie onde sonore.

I suoni registrati (ascoltane uno qui (http://www.focus.it/fileflash/file/iceberg.mp3) ) non sarebbero udibili all'orecchio umano a causa di frequenze troppo basse, ma è stato possibile accelerare i nastri delle registrazioni fino rendere i suoni comprensibili.

Ghiaccio sensibile.
Gli scienziati hanno paragonato questi effetti ai rumori prodotti da uno sciame d'api o a un'orchestra che sta accordando gli strumenti. In realtà, ascoltando la registrazione viene più facile paragonarli ai rumori di sottofondo di un film dell'orrore. Più che un canto, la melodia ricorda un lamento. Sembra quasi che gli iceberg, che risentono dell'innalzamento della temperatura della Terra, vogliano renderci partecipi della loro sofferenza…

http://img266.imageshack.us/img266/7117/200512211048558.jpg (http://img266.imageshack.us/my.php?image=200512211048558.jpg)

tratto da Focus

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 17.04.2009 alle ore 20:41:11
Quando non ci si deve fidare neanche degli occhi ::)


L' immagine è  rigorosamente immobile.
Eppure osservatela  bene... si muove, o meglio, sembra che si muove!
Ma com’è possibile?
Cosa inganna occhio e cervello creando ciò che in realtà non esiste?
È l’op-art o optical art, l’arte ottica: sfrutta i meccanismi che regolano il funzionamento della vista per ingannarla, facendo apparire ciò che in realtà non è. L’op-art sfrutta accostamenti di forme e colori per ingannare occhio e cervello e dare vita a immagini davvero spettacolari e ipnotiche.
Per realizzare opere di questo tipo occorre conoscere con precisione la fisiologia dell’occhio e i meccanismi cerebrali che regolano la visione: molti artisti che ci cimentano in questo campo sono ricercatori e neuroscienziati, come lo stesso Akiyoshi Kitaoka, autore di questa straordinaria illusione e professore presso il dipartimento di psicologia della Ritsumeikan University di Kyoto.
http://img512.imageshack.us/img512/3412/194263.jpg (http://img512.imageshack.us/my.php?image=194263.jpg)

da Focus .it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 23.04.2009 alle ore 12:28:57
Da:   Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori (1550) di Giorgio Vasari

Piero di Cosimo

Adiravasi con le mosche, e gli dava noia infino a l'ombra; e cosí ammalatosi di vecchiaia, e visitato pure da qualche amico, era pregato che dovesse acconciarsi con Dio: ma non li pareva avere a morire, e tratteneva altrui d'oggi in domane; non che e' non fussi buono, e' non avessi fede, ché era zelantissimo, ancor che nella vita fusse bestiale. Ragionava qualche volta de' tormenti che per i mali fanno distruggere i corpi e quanto stento patisce chi consumando gli spiriti a poco a poco si muore, il che è una gran miseria. Diceva male de' medici, degli speziali e di coloro che guardano gli ammalati e che gli fanno morire di fame; oltra i tormenti de gli sciloppi, medicine, cristeri et altri martorii, come il non essere lasciato dormire quando tu hai sonno, il fare testamento, il veder piagnere i parenti e lo stare in camera al buio, e lodava la giustizia, che era cosí bella cosa l'andare a la morte; e che si vedeva tanta aria e tanto popolo; che tu eri confortato con i confetti e con le buone parole; avevi il prete et il popolo che pregava per te; e che andavi con gli angeli in Paradiso; che aveva una gran sorte chi n'usciva a un tratto. E faceva discorsi e tirava le cose a' piú strani sensi che si potesse udire. Laonde per sí strane sue fantasie vivendo stranamente si condusse a tale, che una mattina fu trovato morto appiè d'una scala, l'anno MDXXI. Et in San Pier Maggiore gli fu dato sepoltura; né è mancato poi chi per le sue azzioni gli abbi fatto memoria di epitaffi, che metto solamento questo:

PIERO DI COSIMO PITTOR FIORENTINO

S'IO STRANO, E STRANE FVR LE MIE FIGVRE,
DIEDI IN TALE STRANEZZA E GRAZIA ET ARTE;
E CHI STRANA IL DISEGNO A PARTE A PARTE
DÀ MOTO, FORZA E SPIRTO ALLE PITTVRE.

Molti furono i discepoli di costui, e tali che non accade farne menzione, se non di Andrea del Sarto, il quale per il vero fu piú raro e piú eccellente di Piero, come dimostrano l'opere sue.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 15.05.2009 alle ore 23:05:10
E il naso cresce

(un modo lecito per ingannare il cervello)


Servono due o persone, un paio di sedie e una benda.
Disponete le due sedie una dietro l’altra e fate accomodare le due persone. Quella seduta dietro dovrà essere bendata.
Chiedete alla persona bendata di toccarsi il naso e al contempo di toccare il naso dell’altro. Dopo qualche minuto, circa metà delle persone ha la sensazione che il suo naso sia di dimensioni spropositate.

:()

Tratto da Focus, gennaio 2009

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 16.05.2009 alle ore 21:00:26
Il mistero del pesce trasparente

Macropinna microstoma

Abita negli abissi marini, anche a 800 metri di profondità e da quelle parti non c'è molta luce. Per questo ha sviluppato una vista molto speciale.

Avvistato per la prima volta nel 1939 il pesce Macropinna microstoma, che abita nel mare al largo della California, con il suo cranio trasparente era rimasto un mistero a lungo.
Ma dopo vari studi un gruppo di ricercatori di Monterey Bay Aquarium Research Institute ha finalmente svelato i suoi segreti.
Vivendo negli oscuri fondali marini, fino a 800 metri, questo buffo pesce ha sviluppato una vista speciale, grazie alla forma degli occhi e al cranio trasparente.
che gli permettono di raccogliere e immagazzinare tutta la luce necessaria per vedere anche nella semi oscurità.
Gli occhi inoltre possono muoversi, secondo gli scienziati, all’interno della copertura trasparente, permettendo di controllare tutto quello che gira loro intorno.
In particolare le prede, piccoli pesci di cui si nutrono e che catturano con manovre molto veloci e precise.
La calotta trasparente rende perfettamente visibili tutti gli organi interni della sua testa, conferendo all’animale un buffo aspetto.
I ricercatori hanno potuto riprendere l’animale grazie a un veicolo comandato a distanza.

http://img200.imageshack.us/img200/2150/202224.jpg (http://img200.imageshack.us/my.php?image=202224.jpg)

tratto da Focus.it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 27.05.2009 alle ore 11:16:20
Una curiosità dalla Bibbia



Quando Israele incoronò Davide con quella corona, tolta
al re di Rabba, "che pesava un talento d'oro e
conteneva pietre preziose" (v. 2 Samuele 12:29),
Israele mise sul capo al suo re un qualcosa d'oro e
pietre preziose che pesava circa 35 - 37 chili.

Chiaramente re Davide e anche l'altro re che prima possedeva
la corona dovevano avere una forte muscolatura del collo!

.



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 05.06.2009 alle ore 15:08:08
Da latitante a poliziotto



VIETNAM

Era evaso di prigione nel 1986, mentre scontava una condanna per furto.

La sua latitanza è finita dopo 20 anni in modo inaspettato: il ladro, sotto falso nome, era diventato capo di un distaccamento della polizia. Protagonista della vicenda, un 51enne.

All’atto della cattura le forze dell’ordine lo hanno definito un “pericoloso criminale”. Eppure, fino a qualche giorno prima, era uno di loro.



Tratto da «Focus» 7/2007

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 09.06.2009 alle ore 20:54:42
La risata è davvero contagiosa

Quando sentiamo qualcuno che ride non possiamo fare a meno di ridere o almeno sorridere.
Questo, secondo alcuni neurologi inglesi, si spiega con il fatto che ridere di fronte a una risata è automatico.
Una reazione che non possiamo controllare.
Gli amici spesso ridono insieme.
Ridere è, infatti, un modo per creare dei buoni legami fra le persone.

Se durante una noiosissima riunione, vi alzate e inciampando, fate ridere tutta la sala, non vi preoccupate, probabilmente l’episodio non ha fatto ridere davvero tutti. Secondo un nuovo studio infatti, sono sufficienti le risa di una sola persona per “contagiare” un intero gruppo di persone.

Tutto nella corteccia
Alcuni ricercatori della University College di Londra hanno analizzato, con la risonanza magnetica per immagini, il cervello di un gruppo di volontari mentre venivano fatti ascoltare loro diversi suoni. Alcuni piacevoli, come la risata e l’applauso e altri sgradevoli, come le urla e i conati di vomito. Benché tutti questi suoni attivino la stessa regione del cervello, chiamata corteccia premotoria, ci sarebbero delle differenze nella risposta cerebrale.

Muscoli pronti
I suoni gradevoli come le risa (ma anche una semplice risatina) innescano un’attività neuronale due volte maggiore dei suoni sgradevoli. E poiché la corteccia premotoria controlla i muscoli facciali, preparando il nostro viso alla risata (o alla smorfia di disgusto nel caso di suoni sgradevoli), i ricercatori hanno ipotizzato che rispondere alle risa, ridendo o sorridendo, potrebbe essere automatico. Un meccanismo, insomma, che non siamo in grado di controllare: ridere di fronte a una risata è un impulso.

Una risata non ci dividerà
Studi precedenti avevano già evidenziato che siamo portati a ripetere le emozioni (come gli stati d’animo) delle persone che abbiamo accanto.
Un comportamento istintivo che aiuta l’interazione sociale.
La risata quindi potrebbe essere “contagiosa” al fine di costruire legami positivi fra le persone.
Ma non solo, l’imitazione delle risa ha anche un benefico effetto sugli altri: far ridere di gusto qualcuno può fargli realmente passare il cattivo umore.

:-D
Tratto da Focus.it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 12.06.2009 alle ore 09:25:51
Ferie = Vacanze & Feriale = Lavorativo?




Nella repubblica e nell’impero romano una feria era qualsiasi giorno dell’anno dedicato al culto e in cui erano proibite le attività pubbliche e private per consentire la celebrazione di cerimonie religiose in onore di qualche divinità; da cui l’uso del sostantivo femminile al plurale feriae (per noi, ferie) per indicare il periodo di vacanze o di riposo dagli impegni di lavoro e di studio.



Cattolici

L’aggettivo feriale nel significato di “non festivo”, e quindi lavorativo, deriva dall’uso di contrapporre nel calendario liturgico cattolico il dies ferialis, giorno dedicato al culto di un santo (ossia i giorni della settimana, diversi dalle solennità cristiane dedicate invece a Gesù o alla madonna) al dies Domini, “giorno del Signore”, ossia la domenica, in tal senso la feria-festa per eccellenza.




Tratto da «Focus» 1/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Joe75 il 16.07.2009 alle ore 16:15:56
Lo sapevate che dopo la morte di Michelangelo molti affreschi della cappella Sistina vennero "ritoccati"?

No, non pensate a fotomontaggi per rendere più belli e avvenenti i corpi dei soggetti raffigurati; tutto l'opposto.
Il Papa era fortemnete contrariato per l'eccessiva licenziosità dei nudi maschili e femminili ritratti da Michelangelo.
Per questo chiamò un allievo del grande Maestro, tale Daniele Ricciarelli, meglio noto come Daniele da Volterra o più semplicemente il Braghettone.

Ricciarelli, infatti, è famoso soprattutto per aver coperto con vestimenti e foglie di fico i genitali dell'affresco del Giudizio Universale nella Cappella Sistina, nel 1565, poco dopo che il Concilio di Trento aveva condannato la nudità nell'arte religiosa; questo gli guadagnò il soprannome di "Braghettone".

Egli rimosse a colpi di scalpello e ridipinse anche la maggior parte di Santa Caterina e l'intera figura di San Biagio dietro di lei, poiché nell'originale quest'ultimo sembrava guardare alla schiena nuda di lei.

Tratto da wikipedia.it


.

............. (intervento moderatrice)

.




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 24.07.2009 alle ore 00:29:13
Una storia curiosa sull'entusiasmo

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.


Fatto realmente accaduto, raccontato da Zig Ziglar in un suo libro, e che qui vi riassumo.

L'Inghilterra ha un monumento dedicato allo sport del rugby  (uno di quegli sport col pallone ovale, per intenderci) che rappresenta un ragazzo tutto teso a raccogliere da terra una palla.

Singolare l'iscrizione alla base della statua: "Con fine disprezzo delle regole, prese in mano la palla e si mise a correre".

Fine disprezzo?  Sembrerebbe un elogio. Infatti!  Due scuole inglesi stavano giocando una partita importante. Verso la fine della partita fu fatto entrare in campo per la prima volta uno studente, un ragazzo che era dotato più di entusiasmo e di voglia di far vincere la propria scuola che di esperienza tecnica.

Dimenticando ogni regola e specialmente quella che vieta ai giocatori di prendere la palla con le mani,  cosciente solo del fatto che aveva pochissimi secondi per segnare il gol che avrebbe fatto vincere la sua squadra, il ragazzo raccolse la palla e, nello stupore di tutti, fece una volatona verso la porta.

Arbitri, giocatori, restarono confusi e impietriti, ma gli spettatori furono così commossi e divertiti dallo slancio del ragazzo  che si alzarono in piedi ed applaudirono per un bel po' sonoramente.

Questo "incidente" portò in secondo ordine tutto il resto del gioco e come risultato ne nacque un nuovo sport: il rugby.

Non in base a dettagli studiati e argomentati o a cambiamenti di regole, ma per l'errore di un giovane pieno di entusiasmo.

La morale di questa storia curiosa è che alle volte la spontaneità produce risultati incredibili e nella vita l'entusiasmo è sempre una grande risorsa.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 06.08.2009 alle ore 22:12:11

Come si cominciò a stampare libri?


In Cina la tecnologia di fabbricazione della carta da corteccia, stracci e reti da pesca fu descritta per la prima volta nell'anno 105 d.C. da un ufficiale di corte,  ma recenti ritrovamenti di scavi archeologici in una tomba permettono di retrodatare le prime fabbricazioni di carta in quel Paese di almeno due secoli.

E l'inchiostro?  Già nel 300 d.C. i cinesi produssero una sorta di tintura rossiccia, formata da linfa e resina di alberi mischiata con vari insetti appositamente allevati, che veniva utilizzata in una specie di primitiva stampa xilografica.

Le tecnologie vennero perfezionate e in Cina furono stampati i primi libri.

La stampa divenne possibile con l'invenzione dei caratteri mobili, blocchi di legno su ciascuno dei quali era modellato in rilievo un simbolo o una lettera, e che potevano essere composti in modo da formare le parole.

In Europa l'introduzione della stampa  si deve al tedesco Johann Gutenberg, che intorno al 1438 iniziò a usare i caratteri mobili e il torchio per la stampa.

Il primo libro stampato,  nel 1454,  fu un'edizione della Bibbia.

Grazie alla stampa di libri si verificò un'immediata diffusione della cultura e del sapere.


.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 10.08.2009 alle ore 22:13:07

Perché alcuni uccelli possono imitare i suoni?


................ http://img524.imageshack.us/img524/3711/venta5011898584939304.jpg (http://img524.imageshack.us/i/venta5011898584939304.jpg/)

L’imitazione è prima di tutto la memorizzazione e poi la replica di un suono.
Per gli uccelli questi due processi sono fondamentali,
in quanto consentono l’apprendimento del canto,
che viene tramandato da genitore a figlio.
L’imitazione del canto del partner (e il canto a “duetto”) serve invece a creare e rinsaldare il legame di coppia.

L’imitazione però può avvenire anche con suoni che non appartengono alla famiglia
e neppure alla specie, ma provengono dall’esterno.
Lo storno o l'uccello lira, per esempio, utilizzano frammenti dei canti di altri uccelli per rendere più interessante il proprio repertorio.
Più difficile invece è l’interpretazione delle imitazioni di pappagalli e merli indiani (gracula).
Di solito la duplicazione del suono estraneo viene fatta da uccelli che vivono in cattività
e quindi in una condizione di isolamento rispetto al loro ambiente.
L’imitazione quindi potrebbe essere un errore di apprendimento.
C’è infine anche il caso di imitazione a scopo di difesa: la civetta delle tane, americana,
emette dalla sua tana un suono simile a quello del serpente a sonagli per allontanare i predatori.

Tratto da Focus .it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 14.08.2009 alle ore 20:20:01

L'uomo piu alto del mondo

Robert Pershing Wadlow nato il 22 febbraio 1918 ad Alton (Illinois) U.S.A.,

quando morì il 15 Luglio 1940 era alto 272 cm,

calzava scarpe numero 61 (equivalenti a 47 cm. di lunghezza)

e le sue mani misuravano 32 cm dal polso alla punta del dito medio.

Ma Goliat lo superava!

Questo campione ed eroe dell'esercito filisteo,

proveniente dalla città di Gat della Filistia,

era alto sei cubiti e un palmo (circa 3,4 metri).

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 20.08.2009 alle ore 09:02:00
La forma… di cuore



Il simbolo del cuore è così diverso nell’aspetto dall’organo che batte al centro del nostro petto perché, secondo la maggior parte degli studiosi, quell’emblema inizialmente rappresentava qualcos’altro.

Sebbene la sua origine sia controversa, l’ipotesi più accreditata è che la silhouette del simbolo universale dell’amore derivi dalla forma del seme o del frutto della pianta di silfium – oggi estinta – che i coloni greci della città di Cirene (nell’odierna Libia) usavano come anticoncezionale nel VII secolo a.C.

Il rimedio era così in voga, che alcune monete di quella città portavano incisa la forma del cuore.

Questa spiegazione tuttavia non accontenta tutti, anche perché il cuore come simbolo di amore è diffuso anche in culture che si sono sviluppate in modo indipendente da quella occidentale, come quella Azteca e Indiana.



Emozioni

Un’altra ipotesi sostiene quindi che la sua forma sia ispirata all’aspetto del pube femminile (e, nella scrittura degli antichi Sumeri, il segno che indicava la donna è molto simile a quello di un cuore).

Qualunque sia la sua origine, il simbolo del cuore fu poi associato all’organo che presiede alla circolazione del sangue, considerato fin dall’antichità sede delle emozioni.




Tratto da «Focus» 3/2007



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 31.08.2009 alle ore 19:47:15
Ancora una curiosità sulla stampa

Sembra che in Oriente la stampa a caratteri mobili fosse già in uso prima della scoperta di Gutenberg. Si è a conoscenza di un intero libro stampato in Corea 78 anni prima dell'invenzione dell'orafo tedesco.

Ma in Oriente questa tecnica non si diffuse molto a causa della complessità dei caratteri cinesi. La lingua cinese, infatti, comprende tra i 2.000 e i 40.000  caratteri; per questo motivo l'uso di questo sistema venne presto abbandonato, ma re-inventato da Gutenberg che per prima cosa stampò - come sappiamo - una Bibbia.

Perché proprio la Bibbia? La risposta a questa domanda ce la dà lo stesso Gutenberg:

Dio soffre perché una grande moltitudine non può essere raggiunta per mezzo della Parola sacra: la verità è prigioniera di un piccolo numero di manoscritti che racchiudono tesori. Rompiamo il sigillo che li lega, diamo ali alla verità. Che essi non siano più scritti a mano con grandi costi, per mezzo di uomini che si affaticano, ma che essi volino, moltiplicati da una macchina che non si stanca, e che la Parola di Dio raggiunga tutti gli uomini.

Era l'anno 1451.

Una giuria di giornalisti americani nel 1998 elesse Gutenberg, l'orafo di Magonza, quale "Man of the Millennium", considerandolo l'uomo che maggiormente  contribuì al progresso nel secondo millennio.

http://dl9.glitter-graphics.net/pub/493/493789nfy8xzi1n4.gif (http://www.glitter-graphics.com)


(tratto e liberamente "adattato" da
note al testo di "Fondamenti della fede evangelica"
di Gianni Rigamonti, editore La Casa della Bibbia)

.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 03.09.2009 alle ore 08:42:01
Essere a cavallo?




Essersi sistemati, aver risolto un problema o superato una difficoltà.

Bisogna pensare al valore del cavallo nel Medioevo: possederlo e usarlo, nelle attività agricole, per viaggiare, in guerra, era un privilegio. Dunque salire a cavallo rappresentava un passaggio di status sociale, una facilitazione nella propria esistenza. L’importanza dell’animale è ricavabile anche dal motto cinquecentesco “a caval donato non si guarda in bocca”. Il cavallo era il regalo per eccellenza e guardare in bocca si riferisce a un controllo della dentatura, uno degli elementi fondamentali, insieme alla forza dei piedi, per stabilire lo stato di salute e dunque il reale valore del dono.



Tratto da «Focus» 8/2006  


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 06.09.2009 alle ore 15:05:56
La contessa dei venti

La contessa dei venti è una grossa nube che si forma proprio sopra l'Etna.
Sembra un'esplosione nucleare e invece è una  meraviglia della natura.
Uno degli spettacoli più belli che si possono ammirare dai piedi del grande vulcano siciliano.
Si chiama "Contessa dei venti", ovvero una sorta di sovrapposizione di nubi lenticolari.
Le nubi lenticolari sono nubi stazionarie d'alta quota a forma di lente, normalmente allineate lungo la direzione del vento.

Da Youreporter.it e focus .it


http://img33.imageshack.us/img33/6127/contessa2.jpg (http://img33.imageshack.us/i/contessa2.jpg/)   http://img34.imageshack.us/img34/6797/contessa1.jpg (http://img34.imageshack.us/i/contessa1.jpg/)
http://img245.imageshack.us/img245/6286/54537d8ffc544ce599c9cd5.jpg (http://img245.imageshack.us/i/54537d8ffc544ce599c9cd5.jpg/)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 09.09.2009 alle ore 21:40:27
Curiosità su antiche usanze

Sandali e scarpe

I sandali usati dagli ebrei avevano pure un significato simbolico, perché gettare i sandali su qualcosa significava prenderne possesso!

Infatti il Salmo 108, verso 9 dice:

Moab è il catino dove mi lavo;
sopra Edom getterò il mio sandalo;
sulla Filistia proromperò in grida di trionfo.

Scambiarsi le scarpe, invece, voleva dire un’altra cosa, cioè equivaleva a una permuta o a un riscatto tra due persone.

Rut 4: 7-8

C'era in Israele quest'antica usanza, per render valido un contratto di riscatto o di cessione di proprietà: uno si toglieva la scarpa e la dava all'altro; era il modo di testimoniare in Israele. Così, colui che aveva il diritto di riscatto disse a Boaz: «Acquistala per conto tuo», e si tolse la scarpa.

Eh ... oggi il gesto non basta più, ci vogliono carta, penna, soldi.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 27.09.2009 alle ore 23:50:32
L'origine del nome Europa

Dopo il 1000 a.C. i greci intrapresero l'esplorazione marittima del bacino del mar Egeo.  Procedendo verso nord, scoprirono che due linee costiere continentali chiudevano alle navi il passaggio verso altri mari.

Chiamarono Europa (dal nome di una bellissima fanciulla della mitologia greca) il complesso di terre che si estendeva a occidente, Asia quelle a oriente.

L'etimo del termine Europa si fa risalire all'assiro "ereb" che significa "terra del sole calante", usato in contrapposizione ad "Asu" che significa "terra del sole nascente", ovvero oriente, che indicava i territori dell'Asia.

http://img121.imageshack.us/img121/5198/navegreca600ac.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 19.10.2009 alle ore 15:36:02
Nubi Nottilucenti

http://img15.imageshack.us/img15/6726/2114338578096.jpg (http://img15.imageshack.us/i/2114338578096.jpg/)

Il sole è tramontato eppure il cielo è illuminato.
Non c'è niente di strano è un fenomeno conosciuto agli esperti come nubi nottilucenti.
La cosa strana è però che questi aloni di luce,
causati pare dall'illuminazione da parte del sole
di piccoli cristalli di acqua presenti nell'atmosfera,
una volta erano visibili solo alle latitudini polari.
Adesso si stanno spostando verso sud
e non è raro che si verifichino avvistamenti di questo tipo in Europa (questo cielo è stata fotografato in Polonia) e negli Stati Uniti.
Il motivo non è ancora chiaro ma qualcuno lo imputerebbe al surriscaldamento globale.

Tratto da Focus.it


************************************************
Le nubi nottilucenti, note anche come nubi polari mesosferiche, sono un fenomeno atmosferico nuvoloso visibile durante il crepuscolo inoltrato. Si possono osservare con maggiore frequenza nei mesi estivi a latitudini tra i 50° e il 70°, sia a nord che a sud dell'equatore.

Sono le nubi più alte nell'atmosfera terrestre, collocate nella mesosfera ad altitudini di circa 75-85 km, e sono visibili solamente quando vengono illuminate dalla luce del Sole da sotto l'orizzonte, mentre gli strati più bassi dell'atmosfera sono oscurati dall'ombra terrestre, oppure quando sono troppo deboli per essere osservati. Le nubi nottilucenti sono un fenomeno meteorologico non completamente noto.

Da Wikipedia

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 30.10.2009 alle ore 08:25:50
Fido al volante pericolo costante!




Hohhot (Mongolia)

“Guida da cani”: mai un modo di dire è stato più appropriato.

Merito di una cinese che ad Hohhot, in Mongolia, ha deciso dl mettere alla guida della propria auto il suo fedele amico a quattro zampe. L’esperimento, però, non è riuscito, perché l’auto, alla prima curva, si è scontrata con un’altra che proveniva in senso opposto.

Alla polizia la donna ha spiegato che il cane la osservava con estrema attenzione mentre lei era alla guida. Da quì, la decisione dl concedergli una prova. Ma - ha precisato per giustificarsi - era lei a pigiare freno e acceleratore: il cane reggeva semplicemente il volante...



Tratto da «Focus» 7/2007

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 02.11.2009 alle ore 18:19:01
Il Sandwich è
un panino,   un conte inglese  o  un arcipelago?


John Montague, conte di Sandwich, era un accanito giocatore di carte e non si alzava dal tavolo di gioco nemmeno all'ora del pranzo.   >:(

Il cuoco allora mise una porzione di prosciutto tra due fette di pane imburrato.

La novità piacque molto al conte e si diffuse ben presto in Inghilterra.

James Cook (1728-1779), navigatore inglese, molto amico del conte, chiamò Sandwich un arcipelago della Polinesia, oggi 50° stato degli USA con il nome di Hawaii.

http://img691.imageshack.us/img691/9326/sandwich.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 04.11.2009 alle ore 08:11:48
Le moto inquinano più delle auto?



Secondo uno studio condotto da ricercatori del laboratorio federale svizzero di prova dei materiali e di ricerca (Empa), si.
Lo studio è stato effettuato sul parco auto e moto circolante in Svizzera ed è risultato che le moto, benché siano in numero decisamente inferiore alle auto e percorrano in media meno chilometri annui di queste ultime, emettono complessivamente 16 volte più idrocarburi e 3 volte più monossido di carbonio. Pare siano soprattutto le moto (sia a due sia a quattro tempi) di marche tedesche, italiane e giapponesi a essere particolarmente inquinanti.

Per pochi.

Ma i legislatori non hanno mai affrontato il problema, imponendo ai fabbricanti migliorie ai motori, perché nei Paesi sviluppati le moto sono considerate un sistema di trasporto secondario, utilizzato esclusivamente da una piccola percentuale della popolazione.

Meno gas.

Negli USA, una norma introdotta nel gennaio di quest’anno dell’Agenzia per la protezione ambientale obbliga le case motociclistiche a ridurre del 60% le emissioni combinate di idrocarburi e ossidi di azoto. Si stima che quando la legge avrà pieno effetto, nel 2010, le emissioni di questi inquinanti diminuiranno di circa 54 mila tonnellate l’anno.



Tratto da «Focus» 8/2006




Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 10.11.2009 alle ore 20:36:12
Curiosità   ;-)   :giggle:
http://img20.imageshack.us/img20/4481/curiouskitten.jpg

La curiosità è un comportamento o un istinto, di natura abituale o episodica, caratteristico dell'uomo ma diffuso anche in alcune specie animali, atto a soddisfare un desiderio inquisitivo circa la natura di un oggetto o di un fenomeno. È un aspetto emozionale che, riguardando l'esplorazione, l'investigazione e l'apprendimento, descrive un numero non ben conosciuto ed identificato di meccanismi e comportamenti psicologici che hanno come fine il placare l'impulso degli esseri viventi a trarre informazioni ed interagire con l'ambiente.

Considerato un comportamento positivo sia nella scienza che nell'intelligenza, rappresenta un istinto che guida alla scoperta di nuove informazioni, il carburante della scienza e delle discipline dello studio umano.


 ;-)  ;-)    :giggle:  ;-)   ;-)

(Da Wikipedia, l'enciclopedia libera).

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 12.11.2009 alle ore 13:21:08
Figuratevi se una milanese come me non tirava fuori questo argomento   ;-)

* * *

Piove più di giorno o di notte?
http://dl5.glitter-graphics.net/pub/729/729335sls34neuj4.gif (http://www.glitter-graphics.com)  


Piove di più di giorno.

Va premesso che le nuvole – quindi le piogge – si formano solo dove l’atmosfera è animata da correnti ascendenti. Infatti in tale situazione la massa d’aria in ascesa, incontrando pressioni decrescenti, si dilata e quindi si raffredda.

Se l’aria è abbastanza umida, il raffreddamento fa condensare una parte del vapore acqueo presente nell’aria sotto forma di goccioline in sospensione, originando le nuvole.

Si conoscono 4 cause che possono portare alla formazione di correnti ascendenti:

1) la presenza di una bassa pressione che fa convergere aria dalle zone circostanti;

2) il sollevamento forzato (la spinta verso l’alto che una massa d’aria subisce per la presenza di un ostacolo naturale, per esempio una catena montuosa);

3) il sollevamento di una massa d’aria fredda che incontri aria più calda o viceversa e

4) i moti di natura termica (detti “convettivi”) che si generano di giorno al di sopra dei suoli più riscaldati dal sole, perché l’aria calda tende a salire.

Mentre le prime 3 cause possono verificarsi sia di giorno sia di notte, i moti convettivi si verificano solo di giorno. Per questo motivo in qualunque località, in media, piove più di giorno che di notte.


(da www.Focus.it)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 12.12.2009 alle ore 12:42:06

Pesci che fanno l'autostop

Certi pesci hanno l'abitudine, per spostarsi, di chiedere "un passaggio" ad altri pesci o addirittura a imbarcazioni.
Per esempio, la remora,  provvista di una ventosa ovale sulla testa che funziona da adesivo, può attaccarsi al corpo di uno squalo o di una tartrarugona o magari allo scafo di una nave per farsi trasportare.
Furba, la remora, quando aderisce a un altro pesce si ciba degli avanzi del suo pasto.

E crostacei che cambiano casa
Si chiama "Paguro Bernardo", non è un signore, ma un crostaceo che vive nei mari del Mediterraneo. Ha un addome molle molle e chele asimmetriche.
La sua corazza non è affatto dura come quella degli altri granchi. Perciò per proteggersi si infila dentro a conchiglie vuote.
Man mano che cresce, però, la sua casetta si fa sempre più piccola e Paguro Bernardo è costretto a uscire e cercarsene un'altra.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 03.01.2010 alle ore 15:15:07
la cassata siciliana  ::)
http://img704.imageshack.us/img704/8247/p0031038030554.png (http://img704.imageshack.us/i/p0031038030554.png/)

Per quanto riguarda le origini della Cassata, questo dolce il cui nome deriva dall’ arabo “qas’at“, “bacinella”, risale alla dominazione saracena in Sicilia dal IX al XI secolo.

Gli Arabi, infatti, avevano introdotto nella gastronomia Siciliana la canna da zucchero, il limone, il cedro, l’arancia amara, il mandarino e lamandorla che, insieme alla tipica ricotta che si produceva in Sicilia fin dall’antichità, sono gli ingredienti base per la preparazione della Cassata.

C’è da dire che però, all’inizio, la Cassata non era altro che un involucro di pasta frolla con un ripieno di ricotta ed una copertura di zucchero mentre, con l’avvento della dominazione Normanna, fu “inventata” la cosiddetta “pasta reale” un impasto di farina di mandorle e zucchero, che, colorato di verde con estratti di erbe, sostituì la pasta frolla come involucro decretando così, il passaggio dalla cassata al forno a quella a freddo.


Furono gli Spagnoli ad inserire poi il cioccolato ed il pan di Spagna in Sicilia, ed in seguito, durante il Barocco furono introdotti anche i canditi, altro elemento essenziale della Cassata.

Custodi del segreto della cassata erano soprattutto le suore dei monasteri ed i cuochi dei nobili casati.
Alcuni monasteri, come quello di Valverde, erano famosi per la qualità e la delicatezza della loro cassata che veniva preparata prevalentemente durante il periodo Pasquale.

Un documento ufficiale del sinodo dei Vescovi Siciliani, tenutosi a Mazara del Vallo nel 1575, afferma infatti, che la Cassata è un dolce irrinunciabile durante il periodo Pasquale ed a testimonianza di questo c’è anche un antico proverbio Siciliano che recita: “Tintu è cu nun mancia a cassata a matina ri pasqua”, letteralmente, “meschino chi non mangia la cassata la mattina di Pasqua”.

La Cassata siciliana è un dolce molto calorico a causa della ipercaloricità degli ingredienti e della densità del dolce.

Il segreto della cassata sta nel dosare in modo sapiente gli ingredienti in modo tale da ottenere un dolce non stucchevole e con un gusto bilanciato.


P.S.
Non mi bannate :help:
per stavolta :surrender: perdonatemi  :))

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Joe75 il 08.01.2010 alle ore 18:56:21
Lo sapevate che nel medioevo i monaci si astenevano dal lavarsi per lunghi periodi lavando solo le parti del loro corpo scoperte?
Si poteva arrivare anche a fare un bagno una sola volta all'anno.  :help: :-X
Era un modo di mortificare la carne e di non cadere in tentazioni nel vedere la nudità.
La carne è sempre stata un problema.

In Sicilia c'è un proverbio che dice:
poviru sì, ma lordu picchì? = povero sì, ma sporco perchè?

Saranno eredi di quei monaci i bacchettoni che non vanno al mare?  B-)
Lo saprete solo in estate alla stagione dei bagni. :D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 10.01.2010 alle ore 21:32:31


Quali sono gli alberi più alti e più longevi?

Il più alto esemplare di albero vivente supera i 111 metri di altezza e appartiene alla specie sequoia sempervirens, una conifera della California.


Un tempo si credeva che le sequoie fossero anche gli alberi più longevi.   I botanici hanno invece stabilito che il primato spetta a un altro gruppo di conifere, i pini aristati che possono vivere più di 4.500 anni!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 11.01.2010 alle ore 19:06:26
La patata

In inglese potato, in francese pomme de terre, in tedesco kartoffeln, in spagnolo patata, in siciliano patata

in Europa venne introdotta dagli spagnoli nel 1570 e si diffuse in tutti i paesi, in particolare in Germania e in Austria.(i kartoffelari  per antonomasia)
Nei primi anni del 1600 venne importata in Inghilterra, dove divenne ben presto il cibo principale dei poveri.
Nel 1719 arrivò negli Stati Uniti attraverso l'Irlanda. La patata ha salvato intere generazioni di contadini durante le guerre che hanno tormentato l'Europa dal 1600 in poi.
L'esercito di Napoleone aveva l'abitudine di incendiare le messi per ridurre alla fame le popolazioni da conquistare.

I contadini furono costretti a sostituire le coltivazioni di grano con le patate, quest'ultime non bruciavano, potevano essere conservate e nascoste sotto terra, sotto la sabbia o nelle cantine, per lungo tempo, al riparo e al sicuro.

La patata è stata una delle cause dell'immigrazione europea oltremare.
La carestia dell'ultima metà del XIX secolo costrinse centinaia di migliaia di contadini irlandesi, tedeschi, inglesi e olandesi ridotti alla fame, a cercare condizioni di vita migliore in America.

la fame è fame ::)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Joe75 il 14.01.2010 alle ore 15:27:14
http://img403.imageshack.us/img403/8387/bignami.jpg

Ecco a voi i famosi bignami, riassunti delle principali materie che si usavano al liceo e per gli esami di maturità.
Io ricordo quelle nozioncine studiate in tutta fretta: i riassunti delle opere letterarie etc.; all'epoca non c'era wikipedia.
Qualcun altro di voi li ha mai usati? :D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 16.01.2010 alle ore 19:18:45
Sul cervello

Il cervello umano è la parte più complessa e meno conosciuta dell’intera anatomia umana.

Vi voglio raccontare un paio di cose.

Gli impulsi nervosi che viaggiano dal cervello o arrivano ad esso hanno una velocità di più di 314 chilometri orari.

Sei meravigliato di reagire così velocemente a ciò che ti circonda o di sapere perchè quando ti fai male senti immediatamente dolore? Tutto ciò è dovuto alla super velocità di movimento degli impulsi nervosi che partono dal cervello per arrivare al resto del corpo e viceversa, raccogliendo informazioni alla velocità di una Ferrari.

Il cervello umano può contenere 5 volte le informazioni dell’intera enciclopedia Treccani, o di qualsiasi altra enciclopedia.

Gli scienziati non sono ancora riusciti a definire una quantità definitiva di dati, ma la capacità di memoria del cervello in termini informatici è di circa 1000 terabytes.

Ad esempio:  l’archivio nazionale inglese, che contiene 900 anni di storia, occupa solamente 70 terabyte, questo per rendere meglio l’idea di che potenza abbia la memoria del tuo cervello.


http://img15.imageshack.us/img15/3333/cervelloalle.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 25.01.2010 alle ore 12:52:24

Cocchinelle: sono amiche!

In alcune zone agricole si è pensato di sperimentare l'uso delle coccinelle al posto dei veleni usati per combattere gli afidi, fra i più dannosi parassiti delle piante.

Le simpatiche coccinelle, insetti dalla caratteristica forma rotonda con il dorso rosso a puntini neri, si nutrono infatti degli afidi, e possono dare un contributo alla riduzione dei pesticidi in agricoltura.

http://img685.imageshack.us/img685/9243/ladybugonbranchrid.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di marco il 25.01.2010 alle ore 22:26:49

on 01/16/10 alle ore 19:18:45, alle wrote:
Il cervello umano può contenere 5 volte le informazioni dell’intera enciclopedia Treccani[/b], o di qualsiasi altra enciclopedia.

Gli scienziati non sono ancora riusciti a definire una quantità definitiva di dati, ma la capacità di memoria del cervello in termini informatici è di circa 1000 terabytes.


sciaguratamente 1000 terabyte corrispondono a 1 "petabyte", e non è uno scherzo...

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 29.01.2010 alle ore 23:20:18
Vetro!  Una lunga infanzia

Il vetro è menzionato poco nella Bibbia. Fino all’epoca romana costituiva un oggetto  di lusso, molto raro, prezioso come l’oro!  (Giobbe 27:18)

Sì, il procedimento per smaltare le ceramiche, le perline delle collane, i mattoni era conosciuto già dal 4000 avanti Cristo circa, però la prima testimonianza sulla manifattura del vetro stesso risale al principio dell’età del bronzo, cioè 2600 avanti Cristo circa.

Passa il tempo e arriviamo a quello della XVIII dinastia d’Egitto (dal 1546 al 1316 a. C.). Si è accertato che in questo periodo una vetreria a el-Amarna (in Egitto) creava “imitazioni” dei vasi in pietra o ceramica, fabbricandone pure dei piccoli per unguento, sia usando  uno stampo, sia avvolgendo e stirando dei bastoncini di vetro intorno a un nucleo di sabbia e infine riscaldando tutto di nuovo al forno per fonderli insieme.

Come magari avremo notato in una foto o in un museo, il vetro primitivo non era molto trasparente a causa delle impurità nelle materie prime, poi c’è anche quell’effetto iridescente, ma è dovuto semplicemente alla decomposizione della superficie.

Nel periodo ellenistico si introdusse la tecnica della manifattura del vetro dorato, dei vetri colorati e dei vetri millefiori, esemplari dei quali sono stati ritrovati in tanti siti della terra d’israele.
All'inizio di questa età il vetro era considerato così prezioso che i monarchi macedoni facevano inserire nei loro scudi da parata degli intarsi di vetro tra le figure d'avorio intagliate, le decorazioni d'oro sbalzato e gli ornamenti d'argento. Ma intorno al 50 a.C., il vetro è diventato ormai un materiale d'uso quasi comune, tanto che si ritrova, talvolta in grandi quantità, in tutte le aree influenzate dall'ellenismo.

Si pensa che la canna da soffio e la relativa tecnologia siano state inventate  in qualche centro della regione siro-palestinese, che ha antiche tradizioni per quel che riguarda l'arte vetraria. Tale tecnica, utilizzata ancora oggi, conobbe una notevole diffusione sotto gli imperatori della dinastia romana giulio-claudia.  Molta di questa produzione era ormai trasparente e ben levigata. Troviamo addirittura servizi completi da tavola in vetro!  E comunque la produzione in vetro era ormai alla portata delle tasche di tutti gli stati  sociali dell’impero romano.

Andiamo un momento in Israele: in Israele erano importati vasi di vetro che imitavano l’alabastro, da qui il termine greco alabastron. L’alabastron che fu rotto quale cosa preziosa offerta al Signore Gesù, fu probabilmente una piccola bottiglia a collo lungo.

(Fonte: alle da varie fonti ;-) )

Nelle immagini, da sinistra:
Unguentario d'epoca romana;  Alabastron a bande policrome e dorate, mancante del tappo, di presunta provenienza egiziana (I sec. a.C.- I sec. d.C.).

http://img197.imageshack.us/img197/3472/unguentariodepocaromana.jpg  http://img706.imageshack.us/img706/3981/alabastronk.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 08.02.2010 alle ore 01:40:36
Facciamo un "Guinness dei primati" biblico?


L'uomo vissuto più a lungo:  Methuselah, 969 anni (Genesi 5:27)

L'uomo più alto:  Goliath, 6 cubiti e un palmo (1 Samuele 17:4), cioè circa 3 metri. Però teniamo conto pure di un Egiziano in 1 Cronache 11:23  che era alto 5 cubiti ( 2,50 m.)  e di Og, ultimo della stirpe dei giganti Refaim, re di Basan, che aveva un letto (probabilmente un sarcofago contenente anche oggetti) di 9 cubiti di lunghezza (Deuteronomio 3:11)!

L'uomo più ricco:  Salomone (1 Re 10:23)

L'uomo più sapiente:  Salomone! (1 Re 3:12)

L'uomo con più mogli:  Salomone!! (1 Re 11:3)

L'uomo più mansueto:  Mosé  (Numeri 12:3)

Il personaggio più citato: Davide, più di 1.000 volte

Il nome più citato: Iavè (l'Eterno), oltre 6.800 volte



Il libro più lungo: Geremia

Il libro più corto: 3 Giovanni

Il capitolo più lungo: Salmo 119

Il capitolo più corto:  Salmo 117

Il versetto più corto: Giovanni 11:35

Il libro del V.T. più citato nel N.T.: Isaia (61 versetti citati 85 volte)

Il versetto del V.T. più citato nel N.T.:  Salmo 110:1  (18 volte, "Il SIGNORE ha detto al mio Signore ...")

Il libro del N.T. che fa più riferimenti al V.T.:  Apocalisse, con almeno 285 citazioni e riferimenti

http://img189.imageshack.us/img189/2065/biblecampmdwht.gif (http://img189.imageshack.us/i/biblecampmdwht.gif/)


:hello:  

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di enzo il 10.02.2010 alle ore 12:03:37
Conoscete Trilussa ?
Carlo Alberto Salustri, più conosciuto con lo pseudonimo  di Trilussa - anagramma del cognome -, (Roma, 26 ottobre 1871  – Roma, 21 dicembre 1950), è stato un poeta  italiano, noto per le sue composizioni in dialetto romanesco. (Wikipedia)

Ha scritto delle poesie in dialetto romanesco, che sono molto divertenti, ma fanno riflettere tantissimo.

ve ne voglio proporre due a sfondo "religioso" per usare questo termine.


La candela
1932 - Trilussa

Davanti ar Crocifisso d'una Chiesa
una Candela accesa
se strugge da l'amore e da la fede.
Je dà tutta la luce,
tutto quanto er calore che possiede,
senza abbadà se er foco
la logora e la riduce a poco a poco.
Chi nun arde nun vive. Com'è bella
la fiamma d'un amore che consuma,
purchè la fede resti sempre quella!
Io guardo e penso. Trema la fiammella,
la cera cola e lo stoppino fuma...



Er ceco
Trilussa

I
Su l'archetto ar cantone de la piazza,
ar posto der lampione che c'è adesso,
ce stava un Cristo e un Angelo de gesso
che reggeva un lumino in una tazza.

Più c'era un quadro, indove una regazza
veniva libberata da un'ossesso:
ricordo d'un miracolo successo,
sbiadito da la pioggia e da la guazza.

Ma una bella matina er propietario
levò l'archetto e tutto quer che c'era,
pè dallo a Spizzichino l'antiquario.

Er Cristo agnede in Francia, e l'Angeletto
lo prese una signora forestiera
che ce guarnì la cammera da letto.


II
E adesso l'Angeletto fa er gaudente
in una bella cammeretta rosa,
sculetta e ride nella stessa posa
coll'ale aperte, spensieratamente.

Nun vede più la gente bisognosa
che je passava avanti anticamente,
dar vecchio stroppio ar povero pezzente
che je chiedeva sempre quarche cosa!

Nemmanco j'aritorna a la memoria
quer ceco c'ogni giorno, a la stess'ora,
je recitava la giaculatoria:

nemmeno quello! L'Angeletto antico
adesso regge er lume a la signora
e assiste a certe cose che nun dico!


III
Er ceco camminava accosto ar muro
pè nun pijà de petto a le persone,
cercanno cò la punta der bastone
ch'er passo fusse libbero e sicuro.

Nun ce vedeva, poveraccio, eppuro,
quanno sentiva de svortà er cantone
ciancicava la solita orazzione
coll'occhi smorti in quell'archetto scuro.

Perchè, s'aricordava, da cratura
la madre je diceva: - Lì c'è un Cristo,
preghelo sempre e nun avè paura...

E lui, ne li momenti de bisogno,
lo rivedeva, senza avello visto,
come una cosa che riluce in sogno...


IV
Da cinque mesi, ar posto der lumino
che s'accenneva pe' l'avemmaria,
cianno schiaffato un lume d'osteria
cor trasparente che c'è scritto: Vino.

Ma er ceco crede sempre che ce sia
er Cristo, l'Angeletto e l'artarino,
e ner passà se ferma, fa un inchino,
recita un paternostro e rivà via...

L'ostessa, che spessissimo ce ride,
je vorebbe avvisà che nun c'è gnente,
ma quanno è ar dunque nun se sa decide.

- In fonno, - pensa - quann'un omo prega
Iddio lo pò sentì direttamente
senza guardà la mostra de bottega.


:))

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 11.02.2010 alle ore 14:10:02

Quel benedetto punto esclamativo

http://img715.imageshack.us/img715/3087/53731104508450479115979.jpg (http://img715.imageshack.us/i/53731104508450479115979.jpg/)

Nato come segno di punteggiatura per esprimere meraviglia,
è diventavo via via un segno per esprimere indignazione.

Spesso esprime situazione altamente pericolosa.
esempio: Poi mi spieghi cosa volevi dire!!!!

Non per niente questo segno grafico viene usato associato al significato di minaccia (o di avvertimento)
e non a caso è stato introdotto sui cartelli di pericolo della segnaletica stradale. ::)

Si abusa di questo segno grafico quando si vuole esprimere e manifestare disgusto.
E’ come un urlare all’interlocutore il proprio sdegno.(Smettila!!!!!!)

Ricerche scientifiche hanno dimostrato che quando si legge uno scritto pieno di punti esclamativi
questo simbolo attiva parti del nostro cervello definite come “sistema d’allarme umano” (human alarm system),
che utilizziamo per metterci in uno stato di maggior allerta per rispondere velocemente agli eventi,
focalizzando l’attenzione sull’identificazione di potenziali minacce ed esprimendo a tal fine giudizi negativi in modi più estremi.

Morale: la prossima volta, per scrivere  un’e-mail,o qualunque altra cosa, meglio prestare attenzione a quanti punti esclamativi si usano.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 16.02.2010 alle ore 15:07:35
Il tempo di Internet


Il "beat", o tempo universale della Rete, è un particolare modo di scandire il giorno, ideato nel 1998 dallo scienziato americano Nicholas Negroponte e dal patron dell'orologeria svizzera Nicholas Hayek.

Per evitare i problemi legati al fuso orario, la giornata è stata divisa in mille "beat", ciascuno dei quali dura 1 minuto e 26,4 secondi.

Usando questa convenzione, se da qui diamo a qualcuno in un Paese molto lontano un appuntamento, per esempio, ai "900 beat", saremo certi di sentirci all'ora giusta.

Esiste anche un famoso orologio da polso, di una marca svizzera assai nota tra i giovani, che segna il tempo in questo modo.


http://www.getsmile.com/emoticons/love-smileys-25925/wakeup.gif  http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/computer4.gif         http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/computer5.gif       http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/computer9.gif


.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 24.02.2010 alle ore 16:04:00


Internet, Internet, Internet


Internet nacque nel 1969 su impulso del Ministero della Difesa degli Stati Uniti,
che decise di creare una rete di computer in grado di permettere
a tutte le basi militari americane nel mondo di comunicare tra loro
anche in caso di guerra.
http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/gamer1.gif
All' epoca la rete si chiamava Arpanet e collegava una trentina di elaboratori.

Il termine Internet venne usato per la prima volta nel 1973,
quando degli scienziati americani realizzarono un protocollo di trasmissione (TCP/IP)
che permetteva di connettere fra loro
reti di computer di tipo differente.

http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/computer4.gif

Nel 1983, per motivi di sicurezza,
le informazioni militari furono trasferite su una rete separata, chiamata Milnet;
dall'anno successivo la rete - chiamata dapprima Nsfnet,
poi definitivamente Internet -
diventò sempre più articolata evolvendo rapidamente nella
più grande rete telematica mondiale.

http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/computer9.gif

I dati e le informazioni disponibili in rete
sono in realtà "contenuti" in milioni di computer sparsi in tutto il mondo;
lo strumento che permette di accedere a queste informazioni è il World Wide Web (www),
espressione inglese che significa "Grande Ragnatela Mondiale".

Il World Wide Web fu inventato nel 1992 presso il CERN di Ginevra
allo scopo di permettere alle università di condividere le loro ricerche.

In pochi anni il sistema si è evoluto nella rete che permette
lo scambio di testi, immagini, suoni, filmati in tutto il mondo.
Opera per mezzo di due standard: l'HTML (il linguaggio ipertestuale)
e l'HTTP (il protocollo di trasferimento dei dati su Internet).

http://www.getsmile.com/emoticons/energizer-smileys-51935/dummies%20for%20computer.gif

Il modem (dalle iniziali dei termini inglesi modulator/demodulator)
è il dispositivo che collega un computer a una linea telefonica.
I computer possono comunicare tramite segnali digitali (zero e uno),
mentre la normale linea telefonica può trasportare solo segnali analogici (suoni).
Il modem ha il compito di trasformare i segnali digitali in suoni
e inviarli a un altro modem che,
in ricezione, esegue il processo inverso,
trasformando i suoni in segnali digitali.

http://img94.imageshack.us/img94/7439/wwwoy.jpg


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 26.02.2010 alle ore 13:24:06
http://img195.imageshack.us/img195/4033/lincew.jpg

LE LINCI HANNO LE ... ANTENNE

La lince è un felino simile a un grosso gatto, con arti e zampe più sviluppati, che vive nelle foreste eurasiatiche e in America Settentrionale.

Un particolare curioso del suo aspetto è rappresentato dai ciuffi di pelo che ha alla sommità delle orecchie.

Questi ciuffetti costituiscono per la lince una sorta di antenne, per mezzo delle quali è che in grado di riconoscere il tipo e la provenienza di un suono.

Un altro senso molto sviluppato nella lince è la vista, particolarmente acuta soprattutto da lontano. Ecco perché una persona che ci vede particolarmente bene è detta "occhio di lince".



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 27.02.2010 alle ore 15:49:43
Aeroporto e bombardamento ... di legno


1941, Olanda

Nell’inganno militare è importante curare anche i minimi dettagli. A volte, però, un eccesso di perfezionismo può essere controproducente.

Nel 1941, i tedeschi decisero di allestire un finto aeroporto nell’Olanda occupata per trarre in inganno i bombardieri alleati. Pensarono a tutto: hangar, depositi di carburante, postazioni di artiglieria, camion e aerei.

Tutto di legno.

Beffa. Ma per organizzare la messa in scena ci volle così tanto tempo che i ricognitori alleati ebbero tutto l’agio di osservare i loro movimenti. E così, il primo giorno dopo che il finto aeroporto fu terminato, un solitario aereo inglese della Raf attraversò la Manica, scese di quota, fece un giro sopra l’aeroporto e vi lasciò cadere una grossa bomba di legno.



Tratto da «FOCUS» 9/2006

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 01.03.2010 alle ore 08:22:13
Tagliamo i ponti!



Un modo di dire che, nel linguaggio comune, significa la rottura definitiva di rapporti o relazioni con un'altra persona, deriva da un'antica usanza.

In passato, spesso i confini tra due possedimenti attigui erano delimitati da fiumi e corsi d'acqua più o meno estesi. Quando nasceva una disputa o veniva meno un'amicizia o un'alleanza tra i due proprietari o popoli vicini, il primo, tangibile segno del dissidio era l'abbattimento dei ponti che congiungevano le due rive. Questo gesto palesava l'arrivo imminente di una guerra o di un conflitto.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di eliseob. il 03.03.2010 alle ore 22:42:52
Leggi Strane


In Arkansas se bastava il buon senso a sconsigliare di tenere un alligatore nella vasca da bagno, meno logico sembra il divieto in Alabama di giocare a domino di domenica, dove è anche vietato indossare baffi finti in chiesa, per non suscitare risate poco consone all'ambiente sacro.

I legislatori della California sono stati particolarmente fantasiosi: alcune delle disposizioni recitano che "non è permesso mangiare un'arancia nella vasca da bagno" (e nemmeno cantare, Pennsylvania); "non è permesso indossare stivali da cowboy, a meno che non si posseggano almeno due mucche" (Blythe); "far detonare un dispositivo nucleare comporterà una multa di 500$" (Chico); a San Francisco le persone classificate come "brutte" non possono camminare per strada; a San Jose non è permesso avere più di due gatti o cani.

In Tennessee non è permesso sparare ad alcun bersaglio da un veicolo in movimento; stessa disposizione in California, con l'eccezione di voler sparare a una balena. Nel Kansas si specifica che "non si può sparare ai conigli da un motoscafo" e in Alaska è legale sparare agli orsi ma non svegliarli mentre si cerca di fare una foto; da gennaio ad aprile in Wyoming si ricorda che è necessario chiedere un permesso speciale per fotografare conigli. In Alaska è vietato dare bevande alcoliche agli alci. In Ohio non si dovrebbe pescare da ubriachi ma non si potrebbe neanche essere arrestati la domenica o il 4 di luglio. In Florida, se si lega il proprio elefante al palo del parchimetro, bisognerà pagarne la sosta come fosse un veicolo; ad Atlanta non si può legare una giraffa ad un lampione; nelle Hawaii sarete multati se NON possedete una barca.

A Washington, per ridurre i crimini, gli automobilisti con intenzioni criminali che si dirigono verso la città devono prima avvisare il capo della polizia del loro arrivo. Nel Maine si ricorda che è proibito uscire da un aereo in volo (o spingere fuori dallo stesso un alce, legge dell'Alaska), nel Massachusetts non si può avere un gorilla sul sedile posteriore della macchina e a Baltimora non si può portare un leone al cinema. A Pensacola dovete sempre uscire di casa con più di 10 dollari in tasca, nel Maine potreste essere multati se avete ancora la casa addobbata con decorazioni natalizie dopo il 14 gennaio.

Nei locali del Nord Dakota non si può vendere birra e pretzel allo stesso tempo, nel Nebraska servire birra se non si ha anche una zuppa nel menu; nel New Hampshire, se c'è della musica nel locale non si può comunque tenere il tempo ad esempio battendo le mani. Nel Minnesota non si può sostare accanto ad un edificio se non si ha una buona ragione per essere li, o passare i confini dello stato con un'anatra in testa.

Nel Kansas una disposizione probabilmente poco ragionata prevede che se due treni si incrociano sui binari nessuno dei due può passare finché l'altro non è passato. E in Oregon bisogna dare la precedenza persino ai pedoni fermi sul marciapiede. In Georgia, a Quitman i polli non possono attraversare la strada e a Marietta non si può sputare da una macchina o autobus (ma da un camion sì); a Seattle si possono portare i pesci rossi su un autobus in una boccia, ma solo se stanno fermi.

Infine, qualche legge che potrebbe essere adottata anche altrove: non si può guidare bendati, o se si sta dormendo (Alabama, Tennessee), non si può vendere l'occhio di un altro (Texas), non si può mordere la gamba altrui (Rhode Island), non si può dire ad una donna di volerla sposare se si sta mentendo (Mississippi), chi è stonato non può cantare (Nord Carolina) e gli idioti non possono votare (New Mexico.)


P.S: avevo trovato per caso questo link (tedesco)
http://www.unmoralische.de/law.htm
e quello che ho postato, è tutto ciò che sono riuscito a trovare in italiano, purtroppo.  :-D

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 08.03.2010 alle ore 11:01:29
La digestione del chewing gum


Lo spauracchio di molte mamme. In realtà, non si attacca alle pareti dello stomaco. Tantomeno, impiega sette anni per essere smaltito, come sostiene una diffusa leggenda metropolitana. In realtà, se inghiottito, un chewing gum viene digerito nel giro di qualche ora: il tempo di percorrere il tubo digerente, arrivare nello stomaco e poi, proseguendo attraverso l’intestino, essere evacuato tale e quale. La gomma da masticare, non è dannosa per la salute. Maggiori sono casomai i danni per l’ambiente se, una volta masticata, viene buttata dove capita. Per biodegradarsi impiega infatti ben cinque anni.

Senza zucchero.

Lo zucchero contenuto nel chewing gum favorisce l’insorgere della carie nei denti. Tuttavia in commercio esistono anche prodotti senza zucchero, a base di saccarosio e xilitolo. Quest’ultimo ha fatto si che il chewing gum venisse “riabilitato”: lo xilitolo, infatti è un potente antibatterico che previene la carie e anche l’otite.

Focus domande e risposte «2006»

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 12.03.2010 alle ore 23:47:39
Il più grande essere vivente della Terra?

E' la balenottera azzurra.

Una femmina può pesare più di 130 tonnellate e misurare oltre 30 metri di lunghezza.


Il nome "azzurra" le deriva dal colore blu acciaio del dorso e dei fianchi.

Questi giganti dei mari si cibano quasi esclusivamente di krill, piccolissimi gamberi che vivono in grandi sciami composti da decine di migliaia di individui.  L'animale più grande della Terra sopravvive grazie a uno dei più piccoli! Le balenottere riescono a mangiarne fino a 4 tonnellate "al dì!"

Purtroppo la balenottera azzurra è a grave rischio di estinzione.


Proporzioni balenottera azzurra/uomo
http://img52.imageshack.us/img52/7563/230pxbluewhalesizesvg.png (http://img52.imageshack.us/i/230pxbluewhalesizesvg.png/)
Una balenottera con il suo "piccolo"
http://img684.imageshack.us/img684/8216/bluewhalewithcalfdiving.jpg (http://img684.imageshack.us/i/bluewhalewithcalfdiving.jpg/)



altre info sulla balenottera: http://it.wikipedia.org/wiki/Balaenoptera_musculus

.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 15.03.2010 alle ore 23:21:57
Lingue ricche, ma ricche davvero, di termini

Da una noticina di un eccellente linguista (il fratello Danilo Valla)  apprendo una cosa che mi è sembrata molto curiosa.

I Lapponi hanno decine di termini (parole) diversi per indicare le renne
in base all'età, al sesso, al colore del pelo, alla forma delle corna, al numero di volte in cui hanno partorito, eccetera.

http://dl9.glitter-graphics.net/pub/2610/2610729unuvr47538.gif (http://www.glitter-graphics.com)

I Pigmei nominano abitualmente (così, come io conosco e nomino qualche decina di nomi di fiori)  450 piante differenti  e  fino a 20 specie di formiche!
http://dl2.glitter-graphics.net/pub/2521/2521432uw0skxygwv.gif (http://www.glitter-graphics.com)  http://dl9.glitter-graphics.net/pub/2519/2519689lsw0tcqiyg.gif (http://www.glitter-graphics.com) http://dl.glitter-graphics.net/pub/2549/2549701zwkfpp69g1.gif (http://www.glitter-graphics.com)

I Tuareg hanno 10 nomi diversi per indicare il cammello in base all'età:
16 nomi in base al colore;
20 nomi  diversi in base all'uso e alle qualità.

http://dl2.glitter-graphics.net/pub/103/103362jaf5d010dh.gif (http://www.glitter-graphics.com)


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 18.03.2010 alle ore 08:16:26
L'orientamento delle talpe


Fino a poco tempo fa si pensava che a guidare le talpe fosse l’olfatto, che in questi animali è molto sviluppato.

Un gruppo di ricercatori israeliani e svizzeri dell’Università di Tel Aviv ha invece dimostrato che le talpe si orientano con il campo magnetico terrestre.

Grazie a un raffinato sistema biologico interno, simile a quello degli uccelli migratori, questi mammiferi sono in grado di rilevare la loro posizione sotterranea in qualsiasi momento e senza l’aiuto di riferimenti esterni.

I ricercatori sono giunti a questa conclusione sottoponendo le talpe ad alcuni test in cui il campo magnetico veniva artificialmente disturbato: inevitabilmente, le talpe perdevano l’orientamento riuscendo a ritornare al nido con grande difficoltà.

Sempre al buio.

Le talpe trascorrono tutta la loro esistenza sottoterra, salendo in superficie solo in caso di emergenza, per esempio nei periodi di siccità o durante le inondazioni.

L’incessante opera di scavo serve loro per procurarsi cibo (lombrichi, lumache e larve soprattutto), sfuggire ai predatori e riprodursi. Il risultato “architettonico” è una complessa rete di cunicoli, incroci, pozzi, camini, sale e vicoli ciechi che si sviluppano su svariati livelli per centinaia di metri: un vero e proprio labirinto che i piccoli insettivori percorrono senza alcuna difficoltà.


Tratto da «FOCUS» 1/2007

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 26.03.2010 alle ore 14:21:01
Perché nelle conchiglie si sente il mare?

http://i44.tinypic.com/2r76olj.gif



Il refolo di vento che si insinua tra l’orecchio e la conchiglia,
e i rumori dell’ambiente circostante,
fanno vibrare l’aria contenuta nella cavità della conchiglia,
lasciata vuota dall’animale, provocando un’eco.

Il carbonato di calcio che costituisce il guscio è infatti un materiale duro,
sul quale le onde sonore rimbalzano più volte.

Ciò fa sì che il suono venga ripetuto,
dando l’illusione di ascoltare lo sciabordio.

Tratto da Focus .it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 22.04.2010 alle ore 19:54:16
Asinus asinum fricat

http://img163.imageshack.us/img163/1535/25136435burro.jpg (http://img163.imageshack.us/i/25136435burro.jpg/)


è una locuzione latina che significa letteralmente un asino gratta un asino.

La locuzione viene normalmente utilizzata per indicare l'atteggiamento di complice intesa,
mutuo aiuto e lode reciproca anche fra due persone culturalmente o intellettualmente non dotate in modo particolare.
Il suo uso è diffuso in chimica, per indicare che "il simile scioglie il simile",
cioè che una molecola è un buon solvente di un'altra se ha proprietà simili a quest'ultima.

È avvicinabile ai motti popolari italiani una mano lava l'altra (ma con una sfumatura scherzosa)
e uccelli dall'ugual piumaggio volano insieme,
anche se sarebbe più appropriato dire
che "un ignorante incensa/loda un altro ignorante".

Tratto da Wikipedia

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 03.05.2010 alle ore 11:16:11
Legato al dito


Si riferisce alla volontà di non dimenticare un torto subito, ma di attendere il momento per la vendetta.

In tempi antichi, per ricordarsi un avvenimento, si portava addosso un segno, come il nodo al fazzoletto o un filo d’erba legato al dito. Era prassi dei popoli orientali avere le mani «segnate» da qualcosa, un modo per dichiarare il proprio compito nella società.

Gli ebrei, invece, hanno l’abitudine di portare sulle braccia o sulla fronte delle strisce di pergamena riportanti i precetti della Torah; mentre alcuni frati fanno dei nodi alle corde, che cingono la vita, per ricordarsi di pregare per qualcuno.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 06.05.2010 alle ore 11:56:18
Lo sapevi che l'asino  è una

Cavalcatura da re!


Due parole ebraiche sono tradotte per asina:
una che rimanda alla sua tempra resistente e l’altra si riferisce alla pelle color rossiccio che abitualmente aveva il manto di questo animale. La seconda parola è usata più frequentemente della prima, che invece si trova soprattutto nei due episodi dell'asina di Balaam (Num. 22) e delle asine di Chis (I Sam. 9-10). Queste parole si riferiscono solo alle asine addomesticate.

Inoltre, altre due parole sono tradotte di solito asino selvatico, conosciuto oggi col nome di onagro (Equus onager) che si trova ancora nell'Asia centrale e occidentale. Una razza che rientrerebbe in una sottospecie dell' onagro, estintasi verso la metà del XIX sec., è stata ora con successo reintrodotta nella riserva naturale di Hay Bar nel sud del deserto del Neghev.

L’asino discendeva dall'asino selvatico della Nubia (Equus asinus) e si pensa sia stato addomesticato nel Neolitico nell'Africa nord-orientale. La prima menzione biblica si riferisce alla permanenza di Abraamo in Egitto (Gen. 12:16), ma è probabile che lo stesso patriarca avesse asini da trasporto anche quando viveva in Mesopotamia, dove diverse razze sono attestate fin dal 1800 a.C. ca.

Da incisioni e disegni su pietra oggi si sa che gli "asini" che trainavano carri con ruote nell' antica Mesopotamia più di 1000 anni prima, erano onagri, anche se non tutti gli esemplari di questa specie erano stati addomesticati.

Gli asini erano di importanza vitale per le popolazioni nomadi povere e rappresentavano il mezzo di trasporto fondamentale, permettendo un viaggio medio di 30 km. al giorno. Un testo proveniente da Mari mostra che all'inizio del XVII sec. a.C. era considerato improprio per un sovrano cavalcare un cavallo piuttosto che un asino.

Il quadro biblico corrisponde perfettamente al fatto che le persone di rango reale montavano asini in tempo di pace, mentre i cavalli erano associati alla guerra  (alla luce di ciò si considerino Zaccaria 9:9 e Marco 21:2-3).


Liberamente tratto dal Dizionario Biblico GBU, Marzo 2008



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 08.05.2010 alle ore 13:10:07
Non è paura ...è fame!!!

http://img266.imageshack.us/img266/7079/bipbip6786844.gif (http://img266.imageshack.us/i/bipbip6786844.gif/)



Parliamo dello struzzo: l'uccello gigante dalle zampe lunghe e dalle magnifiche piume bianche e nere.
Sì, proprio lui: quello strano "gallo" enorme che tutti conoscono per quella sua mania strana di cacciare la testa sotto la sabbia.

Si dice che lo faccia quando ha paura e non vuole essere visto. E' per questo che anche fra noi umani diciamo "non fare lo struzzo" a chi ha paura e tenta improbabili difese "da struzzo".
Ma attenzione: molti studiosi della materia (la maggioranza) sono convinti che questa storia della testa sotto la sabbia non sia vera per niente.
Che sia una specie di favola nata dal fatto che lui nasconde la testa, sì, ma fra l'erba: non per paura ma per mangiare!

Ha una qualità molto sviluppata: è un campione di velocità e può sfiorare i 70 chilometri orari. Basta guardarlo per capire che come corridore ha del talento: le sue zampe sono lunghissime e sottilissime, ma allo stesso tempo molto muscolose, per poter sostenere il peso del suo corpo (60-70 chili).
Con delle zampe così riesce a fare dei veri balzi da gigante: con un solo passo "macina" ben 4 metri!


Volete sapere cosa mangiano?
Qualunque oggetto capiti loro sotto mano, o meglio sotto becco: sassi, pezzi di legno, chiodi, monete….e naturalmente eraba. Le cose luccicanti sono quelle che preferiscono!
Come avrete capito, per seguire una dieta così "leggera" devono avere uno stomaco di ferro, capace di digerire qualunque cosa!



tratto da Corriere della sera

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 15.05.2010 alle ore 13:54:08
Incredibile immagine chiamata "la mano di Dio"

http://img188.imageshack.us/img188/9380/algfinalfrontier.jpg (http://img188.imageshack.us/i/algfinalfrontier.jpg/)



Una gigantesca mano che sembra ghermire una manciata di stelle.
Questa l’incredibile immagine, ribattezzata la "mano di Dio" dai tecnici della Nasa
scattata dal telescopio orbitante a raggi X Chandra.

In realtà si tratta di una nebulosa distante circa 17 mila anni luce dalla Terra,che si estende per 150 anni luce.

All’origine dello spettacolare fenomeno una pulsar, una stella di neutroni (B1509) che girando vorticosamente su se stessa,
scarica nel cosmo la sua energia che alimenta la nebulosa.

La stella di neutroni misura poco più di 20 chilometri di diametro e ha appena - dal punto di vista cosmico - 1.700 anni.

Da il Giornale.it

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 23.05.2010 alle ore 14:15:58
I Misticeti sono un sottordine di Cetacei rappresentati dalle balenottere, dalla megattera(grande ala) e dalle balene propriamente dette.

http://img217.imageshack.us/img217/9163/megattera.jpg (http://img217.imageshack.us/i/megattera.jpg/)



Il carattere più appariscente di questi grossi Mammiferi è la totale assenza di denti, salvo qualche abbozzo nel feto, sostituiti da una struttura nuova e assolutamente originale, i fanoni. L'insieme dei fanoni costituisce un sistema per filtrare i minuscoli organismi zooplanctonici, il krill, che le balene ingeriscono in grandi quantità.
Per mangiare le balene spalancano la bocca e poi con la grande lingua spingono via l’acqua attraverso i fanoni e mangiano il cibo così filtrato.
Una balenottera azzurra è in grado di mangiare fino a 4 tonnellate di krill al giorno.


Mamme amorevoli.
Dopo una lunga gravidanza di 12 mesi, le balenottere azzurre, essendo mammiferi, partoriscono un solo piccolo che alla nascita misura già 8 metri e pesa tre tonnellate. :bebe:
La mamma lo allatterà per 7/8 mesi proteggendolo da tutti i pericoli(squali e orche).

Un piccolo può succhiare fino a 380 litri  di latte al giorno,  http://img132.imageshack.us/img132/4291/autobotte6637567.jpg che lo fara’ crescere di 3 centimetri al giorno.



Alla fine dello svezzamento raggiungerà i 16 metri di lunghezza e oltre 23 tonnellate di peso,  pronto per affrontare una vita che , se va bene , puo’ arrivare  fino a 100 anni.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 27.05.2010 alle ore 22:43:25
Irace, questo sconosciuto

Salmi 104:18
le alte montagne sono per i camosci,
le rocce sono rifugio per gli iraci.


http://www.midiverto.net/images/705_220px_Hyrax_incisors.jpg (http://www.midiverto.net/view-705_220px_Hyrax_incisors.jpg)

Gli iraci sono piccoli mammiferi erbivori, grandi più o meno come un gatto domestico, hanno zampe corte, pelo folto, corpo tondeggiante simile a quello di un coniglio ben nutrito e una coda appena accennata. Hanno una lunghezza compresa fra i 30 e i 70 cm e pesano fra i 2 e i 5 kg.

Si nutrono principalmente di erba, foglie, corteccia, radici e bulbi, ma occasionalmente possono mangiare anche qualche insetto.

Sono animali prevalentemente diurni e amano stare accovacciati al sole a scaldarsi, infatti il loro sistema di regolazione termica, poco sviluppato, li costringe a scaldarsi stando in gruppo e passando molto tempo al sole.

http://www.midiverto.net/images/917_irace_capensis.jpg (http://www.midiverto.net/view-917_irace_capensis.jpg)


Gli Iracoidei (Hyracoidea), cioé gli iraci o procavie, sono soprattutto presenti in Africa ma anche nel Medio Oriente. Essi sono noti in afrikaans come dassie (probabilmente perché i boeri li avevano originariamente scambiati per tassi, das in olandese).

In Medio Oriente, gli iraci erano noti ai popoli antichi del bacino mediterraneo. Quando giunsero nella Penisola iberica, i Fenici fecero un errore opposto a quello dei moderni boeri, scambiando per iraci i conigli; da questo errore viene il nome "Spagna" ("Hispania"), corruzione di I-Shapan-im, "terra degli iraci". Analogamente, alcuni traduttori europei della Bibbia hanno tradotto erroneamente l'ebraico shapan ("irace") con "coniglio". Nel Levitico risulta il divieto di cibarsene poiché pur essendo ruminante non ha unghia divisa: pertanto è da considerare animale "impuro".

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 03.06.2010 alle ore 08:19:33
Climatizzatore e Aria condizionata



Un impianto di aria condizionata produce esclusivamente aria fredda.

Un climatizzatore è invece un apparecchio in grado di produrre sia aria fredda sia aria calda, a seconda delle esigenze.

La tecnologia più efficiente per variare la temperatura di un ambiente, in termini di consumo energetico, e generalmente usata negli impianti casalinghi, si basa su una pompa di calore. La pompa di calore è in grado di generare aria calda e aria fredda sfruttando un unico sistema di compressione e decompressione di un gas. In sintesi, produce aria fredda quando lavora in un senso, aria calda quando lavora nel senso opposto.

I climatizzatori delle auto sono invece molto più semplici ed economici. Consistono in un refrigeratore, che agisce in base all’evaporazione del freon, al quale è integrata una serpentina elettrica per il riscaldamento dell’aria. Il termostato dell’auto si limita ad attivare l’una o l’altra a seconda che si voglia scaldare o raffreddare l’abitacolo.



Tratto da Focus 10/2007


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Noah il 05.06.2010 alle ore 17:06:54
Cane e gatto: chi il più intelligente?

   
Un articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista New Scientist
ha svelato i risultati di una ricerca sull'intelligenza canina rapportata all'interazione con l'uomo rispetto a quella dei gatti.

Pare che i due migliori amici dell'uomo abbiano diversi modi di interagire, non così lontani tra di loro, tant'è che valutata una serie di parametri, il cane vince sul gatto per un solo punto per capacità di comprensione, risoluzione dei problemi, trattabilità, utilità e legame con l’uomo.

La differenza nella realtà di tutti i giorni è schiacciante: il cane è un animale sociale, proprio come l'uomo, mentre il gatto è più solitario e portato alla proria soddisfazione.
I gatti battono i cani per quantità di neuroni ma il cane è avvantaggiato da una convivenza con l'essere umano di almeno 30 mila anni (il felino è addomesticato da circa 9 mila anni).

Un elemento questo che, secondo gli specialisti, indicherebbe la maggiore propensione dei discendenti del lupo a relazionarsi con l’essere umano.

Altro elemento tenuto a debita considerazione dai ricercatori è il legame con il padrone.
Il cane, dice la ricerca, si sente tanto stretto al suo quanto il gatto alla casa in cui vive.
Questo aspetto è fondamentale per un altro punto a favore dei cani: la capacità di comprensione.

Migliore anche la capacità di risolvere i problemi. I gatti vincono per altri aspetti come le«vocalizzazioni». Cioè nell’abilità di usare la voce per comunicare con l’uomo e i «supersensi»: hanno 200 milioni di recettori olfattivi (molti meno quelli nei nasi dei cani) e per l’«ecologia»: 0,84 gli ettari di terra necessaria a un cane di media taglia, 0,15 quelli quelli di cui ha bisogno un gatto.

Ma i cani, infine battono i gatti per un parametro fondamentale:
quello sull'utilità: i cani sanno cacciare, fare i pastori, salvare vite umane, Aiutano nell’assistenza e durante le operazioni di polizia e molto altro ancora.

(tratto da La Stampa, dicembre 2009)

http://img263.imageshack.us/img263/9782/zwaai.gif (http://img263.imageshack.us/i/zwaai.gif/)


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 18.07.2010 alle ore 00:02:10
AGATA DI SICILIA

Tra le pietre preziose nominate nella Bibbia c’è l’agata (Esodo 28:19; 39:12).

Il nome di questa pietra è tratto da quello di un fiume di Sicilia nel quale abbondava questa pietra.

In Sicilia, il comune di Acate (Ragusa), posto nel settore occidentale dei Monti Iblei ha preso il suo nome da un fiume (Dirillo) che già i romani avevano soprannominato Achates per l’agata che si rinveniva presso le sue rive.  

Il fiume la trascinava dalle pendici dell'Etna giù fino a valle. Le sue molteplici striature facevano assumere al fiume i colori dell'arcobaleno. Per la sua particolare bellezza, l'agata veniva esportata in tutti i paesi del Mediterraneo per farne monili ed oggetti preziosi.

http://www.midiverto.net/images/894AGATE_OK.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=894AGATE_OK.jpg)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 13.08.2010 alle ore 00:08:17
  http://www.midiverto.net/images/796Betta_splendens_colore.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=796Betta_splendens_colore.jpg)   http://www.midiverto.net/images/845Betta_splendens_maschi.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=845Betta_splendens_maschi.jpg)     http://www.midiverto.net/images/128pesce_combattente_blu.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=128pesce_combattente_blu.jpg)

Sono pesci d’acqua dolce ormai diffusi tra chi ama curare un acquario. Magari li abbiamo visti in qualche vetrina dei negozi per appassionati. Si chiamano Betta Splendens, sono meglio conosciuti come pesci combattenti e sono originari  del sudest asiatico.

Abitano le acque stagnanti e quelle con deboli correnti, poco  ossigenate, perché possono respirare l'ossigeno direttamente dall’aria attraverso un organo chiamato labirinto.

Variano dai 5 agli 8 centimetri, secondo l'estensione delle pinne. Le femmine sono più piccole dei maschi. La livrea originaria prevede testa nera, corpo verde-blu metallico e pinne rosse con riflessi blu-verdi metallizzati.

Tuttavia l'uomo ha selezionato numerosissime qualità colorate con le pinne molto sviluppate (le più conosciute sono la blu, la rossa, la verde, la blu-rossa, la nera blu...) con svariate forme, tanto da arrivare a riconoscere standard qualitativi regolati da associazioni internazionali.

Il loro nome comune (pesce combattente) è determinato dal fatto che i maschi hanno un’indole molto territoriale nei confronti dei loro simili di sesso maschile, anche se di solito in natura per il territorio non si arriva a un vero e proprio combattimento, perché uno dei due contendenti ha la possibilità di fuggire lontano rimediando solo qualche morso sulle pinne.

Per questo motivo si può allevare un solo maschio per acquario, magari in compagnia di alcune femmine, badando a non abbinarlo a pesci simili.

Questa caratteristica dell'indole molto territoriale è stata sfruttata specialmente in un Paese orientale, dove fin da antichissima data si gestiscono numerosi giri di scommesse sulle battaglie tra pesci combattenti.

Infatti, i combattimenti causati dall'uomo hanno sempre esito mortale per uno dei due pesci, poiché il maschio vincente colpisce ripetutamente lo sconfitto fino a ucciderlo (essendo in uno spazio chiuso il perdente non può sottrarsi agli attacchi). Anche questa è una triste faccenda inventata dall’uomo per divertirsi. Meglio tenerli in un acquario, godersi i loro splendidi colori e il volteggiare dolce, come veli, delle loro lunghissime pinne.

(Ho tratto alcune informazioni e foto da Wikipedia)

.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 19.08.2010 alle ore 23:02:13
Il mare e le coste hanno i loro Pulcinella!

Questi buffi uccelli, i Pulcinella Atlantici o Pulcinella di mare, vivono da noi in Europa solo nei mesi estivi sulle coste islandesi, norvegesi, scozzesi, irlandesi e bretoni. Il loro nome scientifico è Fratercula Arctica. Il nome latino significa “Piccoli fratelli del Nord" con riferimento al piumaggio bianco e nero che ricorda l’abito monacale.

http://www.midiverto.net/images/539pulcinella3.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=539pulcinella3.jpg) http://www.midiverto.net/images/676pulcinella1.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=676pulcinella1.jpg) http://www.midiverto.net/images/974pulcinella2.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=974pulcinella2.jpg)


Di piccola taglia (circa 30 cm di altezza), si riconoscono per avere un grande becco triangolare che sembra piatto se visto di profilo, ma di fronte, invece, appare sottile e di colore rosso, giallo e blu. Questi colori insoliti li rendono dei soggetti fotografici apprezzati!  Occhi grandi, zampette corte, rosso-arancione, guance grigie, la parte superiore del corpo nera e l‘inferiore bianca: è un clown in miniatura. E nei Paesi di lingua inglese lo chiamano così “clown del mare”.

Vivono solitamente fino a venti anni, ma possono arrivare addirittura alle 35-36 primavere! I Pulcinella scavano le loro tane (o nidi che dir si voglia) con il becco, nel terreno di terrazze erbose a picco sul mare, aiutandosi con le loro zampette. Sono cacciati per le loro uova, le loro piume e la loro carne. Lungo certe scogliere d’Europa (specialmente in Islanda) ne uccidevano a migliaia e migliaia ogni anno fino agli anni ’50. E ciò per mangiarseli, specialmente il cuore fresco e crudo! Nonostante tutto, pare che la popolazione mondiale di Pulcinella sia ancora elevata e si aggiri intorno ai 3-4 milioni di coppie.

Con la loro aria da clown, gli occhi grandi, la testa grossa e la loro tipica andatura incerta, sono animali piacevolissimi da osservare, suscitano davvero tenerezza. E poi ... andatura buffa e incerta, sì, ma tutt’altra impressione fanno i Pulcinella quando spiccano il volo lanciandosi da un’alta rupe, o quando entrano con tanta naturalezza in acqua. Qui sembra quasi che trasformino le loro ali e le loro zampette in pinne, qui si riforniscono di cibo che immagazzinano in buona quantità nel loro bel becco munito di uncini per portarlo, quando diventano genitori, al loro piccolo. Normalmente il piccolo è uno solo (già, dimenticavo: sono poco prolifici).


Un bel Pulcinella, video di 58 secondi, il rumore in sottofondo è il vento, non spaventatevi  ;-)  :
http://www.youtube.com/watch?v=qvQh3WX57eE

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 21.09.2010 alle ore 18:42:43
Ma cosa mangia
l’Ape Regina?

che vive tanto e diventa
così grande

Mangia la “pappa reale” che è uno dei prodotti dell'alveare, assieme a miele, polline, propoli e cera.

La “pappa” è una sostanza gelatinosa, di colore paglierino e dal sapore acidulo.
Delle “api nutrici” la elaborano per nutrire le larve dell'arnia durante i loro primi due giorni di vita; poi, arrivate alla bella età di ... tre giorni, tutte le larve smettono la "pappa"  e cominciano a nutrirsi di miele e polline.

Ma una di loro, quella che diventerà l’Ape Regina, continua a essere alimentata sua vita natural durante con questa sostanza gelatinosa.

Ed è proprio questa alimentazione il segreto della longevità dell'Ape Regina. Essa, infatti, vive fino a 4-5 anni, cioè 40 volte di più di una normale ape operaia!

Le api operaie, invece, hanno una vita non superiore alle 5-6 settimane nel periodo di grande lavoro (primavera-estate), però quelle nate in autunno (quando possono riposare un po')  ;-) riescono a vivere di più ed arrivare fino alla primavera.

http://www.midiverto.net/images/629dreamstime_13964151.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=629dreamstime_13964151.jpg)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Asaf il 26.09.2010 alle ore 08:16:38
Moka o caffettiera napoletana?


Prima dell’invenzione della moka, nel nostro Paese il caffé si preparava generalmente con caffettiere di tipo napoletano. Questi apparecchi, ancora oggi diffusi in alcune zone dell’Italia meridionale, sono costituiti da due recipienti posti l’uno sull’altro e separati da un filtro riempito di caffé. Quando l’acqua nel cilindro inferiore arriva all’ebollizione, la caffettiera viene tolta dal fuoco e girata. Così l’acqua, per gravità, passa attraverso il caffè macinato e ne estrae aromi ed essenze.

Nella moka il processo di estrazione è analogo, ma più veloce. Infatti è il vapore surriscaldato a spingere velocemente l’acqua bollente attraverso il filtro. Così, in meno di un minuto, il caffè viene estratto e riversato nella parte superiore.

Quale sistema migliore?

Quello “napoletano”, perché il filtraggio è più lento e l’aroma del caffè è meno alterato dal contatto con l’acqua surriscaldata.


Tratto da «FOCUS» 9.2006


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 30.09.2010 alle ore 11:47:54
Una ricerca conferma la Bibbia: la rugiada non danneggia le piante

Nei climi semi-aridi è fonte d'acqua essenziale

ROMA, 29 set. - A dispetto della scienza meteorologica classica, uno studio della Tel Aviv University conferma il valore attribuito dalla Bibbia alla rugiada:

nonostante la sua reputazione negativa nelle aree più umide, nei climi caldi e aridi la rugiada, idealizzata nel testo sacro dell'ebraismo e del cristianesimo, è essenziale per la crescita delle piante e delle colture.

Accumulandosi durante la notte, spiega la letteratura scientifica di settore, la rugiada crea un 'effetto spugna' dannoso per la vegetazione. Ma, come dimostra lo studio pubblicato sul Water Resources Journal, essa è invece una fonte d'acqua essenziale in climi come quelli del Mediterraneo orientale, dove la tradizione giudaico-cristiana è nata.

Nelle zone temperate, infatti, la maggior parte della crescita di una pianta, basata sulla fotosintesi, si verifica nelle ore centrali della giornata, quando la luce del sole più è disponibile. In una zona semi-arida, invece, gli stomi (le piccole aperture che assorbono l'anidride carbonica) vengono chiuse nelle ore più calde, per evitare di perdere umidità. Proprio per questo, sono le prime ore del mattino il periodo di massima crescita: complice la presenza della rugiada.

(Apcom, 29 settembre 2010)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 10.10.2010 alle ore 19:10:49
E-Book o libro elettronico, addio alla carta?

Un eBook (anche chiamato e-book oppure ebook) o libro elettronico è un libro in formato elettronico (o meglio digitale). Si tratta quindi di un file consultabile su computer, telefonini di ultima generazione, palmari ed appositi lettori digitali.

Il termine deriva dalla contrazione delle parole inglesi electronic book, viene utilizzato per indicare la versione in digitale di una qualsiasi pubblicazione.

Nel caso ci si riferisca al dispositivo di lettura è più corretto riferirsi ad esso come lettore di e-book, oppure eBook reader o eReader, termine con il quale si intende sia il dispositivo hardware su cui l'eBook viene letto sia il software che permette la lettura del file.

Il termine lettura di un libro elettronico è riduttivo, dato che le funzioni di un eBook possono andare ben al di là della semplice lettura del solo testo.
[...]
È errato confondere un qualunque documento in formato digitale con un eBook, dato che l'eBook non si limita a presentare la sostanza del documento cartaceo ma cerca anche di replicarne la forma, in modo da rendere la lettura il più possibile simile a quella che si avrebbe sfogliando le pagine di un libro. Da ciò deriva che tutte le azioni che in un normale libro cartaceo sono immediate e scontate, come ad esempio, lo scorrere le pagine  o l'inserimento di un segnalibro possono essere emulate dal software del dispositivo di lettura.

Il libro elettronico, nell'imitare quello cartaceo, approfitta ovviamente dei vantaggi offerti dalla sua natura digitale, che risiedono principalmente nelle possibilità di essere un ipertesto e inglobare elementi multimediali, e nella possibilità di utilizzare dizionari o vocabolari contestuali.

La comodità, semplicità d'uso ed ergonomicità degli ultimi dispositivi di lettura in commercio (in particolare quelli con schermo e-ink) rendono il mercato degli eBook sufficientemente maturo per potersi sviluppare notevolmente e modificare gli assetti dell'editoria classica.
(da: Wikipedia)

(ANSA) - ROMA, 10 OTT - L'e-book e' una realta' sempre piu' concreta in Italia, con la discesa in campo dei grandi operatori. Ultimo in ordine di tempo, Telecom Italia che ha lanciato Bibletstore, una libreria digitale che conta di portare sugli scaffali virtuali 1.800 titoli entro Natale. Per la fine dell'anno, le stime complessive sono di 4.500 titoli in italiano, tra best seller e novita' nel mercato del Belpaese, che era praticamente a secco di offerte fino alla scorsa estate.



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 25.10.2010 alle ore 13:05:28

La teoria della deriva dei continenti

La teoria sulla "Pangea" è oggi largamente accettata, e viene detta teoria della "Deriva dei continenti".

Il nome "Pangea" fu attribuito nel 1915 da Alfred Wegener, geofisico tedesco.

In paleogeografia, Pangea è il nome del supercontinente che si ritiene includesse tutte le terre emerse della Terra.

Successivamente, dice la teoria, questo grande blocco si sarebe smembrato formando i continenti così come li conosciamo oggi.

Ma la Bibbia l'aveva già detto.

Genesi 1,9

Gb 38:8-11; Sl 104:6-9, 14-16
Poi Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo siano raccolte in un unico luogo e appaia l'asciutto». E così fu.


Genesi 10,25 e I Cronache 1, 19)

A Eber nacquero due figli; il nome dell'uno fu Peleg, perché ai suoi giorni la terra fu spartita ...

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 01.12.2010 alle ore 21:58:18
Iran, scoperta una stella di David gigante accanto all'aeroporto di Teheran
Le autorità ne hanno ordinato la distruzione

Scoperta una Stella di David gigante sul tetto della Iran Air, accanto all'aeroporto internazionale di Teheran. L'edificio è stato costruito da ingegneri israeliani prima della Rivoluzione islamica del 1979.

Nessuno se ne era accorto fino a quando è stata trovata navigando su Google Maps.

Dopo essere rimasta nascosta per oltre 40 anni, la stella è destinata ora a sparire: secondo quanto riporta il Jerusalem Post, le autorità iraniane avrebbero già ordinato la distruzione del simbolo.

Fonte: Adnkronos-Ign

http://www.midiverto.net/images/264iran_googlemap_aeropor.jpg (http://www.midiverto.net/view.php?filename=264iran_googlemap_aeropor.jpg)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 21.12.2010 alle ore 00:27:54
Natale nel frigorifero è la folle esperienza che stanno vivendo due francesi, che per preparare la loro spedizione al Polo Nord - in programma tra marzo e aprile 2012 - si sono rinchiusi per nove giorni, dal 17 al 25 dicembre, in una grande cella frigorifera a -25 gradi, messa a loro disposizione da un gruppo privato in Bretagna.

Julien Cabon e Alan Le Tressoler intendono cosi' testare la loro resistenza fisica e le loro attrezzature, oltre che abituarsi alle gioie del cibo liofilizzato.

Fonte: ANSA - Parigi, 18 Dic 2010

http://img820.imageshack.us/img820/2889/pinguinidue.jpg (http://img820.imageshack.us/i/pinguinidue.jpg/)



.


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 26.01.2011 alle ore 23:30:19
http://img823.imageshack.us/img823/7458/benihasansmall.jpg (http://img823.imageshack.us/i/benihasansmall.jpg/)  

Curiosità e archeologia

Il dipinto di Beni Hasan


Nel  villaggio chiamato Beni Hasan, circa 240 chilometri a sud del Cairo, sulla costa est del fiume Nilo, in una caverna fu trovato un dipinto lungo 2,5 metri e alto 45 centimetri, risalente alla prima parte del diciannovesimo secolo a.C.

Conosciuto come il dipinto di Beni Hasan mostra degli "Asiatici",  precisamente, otto uomini, quattro donne e tre bambini, guidati da due ufficiali egiziani, che entrano in Egitto per vendere ciò che si ritiene essere del trucco per gli occhi.

Gli uomini portano lunghi kilt variopinti che coprono il petto e una spalla, e hanno sandali ai piedi. Ciascun uomo ha una folta capigliatura, una barba corta, ma niente baffi.

Le donne hanno vestiti variopinti, molto più lunghi di quelli degli uomini e non hanno frange in fondo. Portano ai piedi anche una sorta di calzette che formano un tutt'uno con le suole. Sul capo un cerchietto per tenere insieme i loro lunghi cappelli.

Ci sono due asini, accompagnati da uno stambecco e da una gazzella, su uno ciò che potrebbe essere un mantice.

Gli uomini sono equipaggiati con ciò che sembrano otri di pelle per l'acqua, uno strumento musicale (la lira), e lance, archi e frecce.

I kilt di tanti colori ricordano la tunica di tanti colori di Giuseppe (Genesi 37,3; v,anche 2 Sam 13,18), e danno un'idea della cultura dei patriarchi e di come i loro contatti economici e politici con l'Egitto potevano apparire. È un'immagine affascinante della vita al tempo dei patriarchi.

(fonti varie in siti di archeologia biblica)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 11.05.2011 alle ore 18:19:25
http://s6.imagestime.com/out.php/i557305_ragazzinaterribile.jpg (http://www.imagestime.com/show.php/557305_ragazzinaterribile.jpg.html)


Negli ultimi tempi è riscoppiata la moda dei nomi originali – i figli di personaggi famosi dello spettacolo o dello sport offrono un vasto campionario, da Swami a Alyssa, Apple o Mela, Cochis, Falco, Geronimo, Otis, Annalou – è il caso di chiedersi: ma l’anagrafe accetta tutti i nomi stravaganti? Beh, forse pochi sanno che la legge stabilisce dei limiti. In particolare, l’articolo 34 del Dpr 396 del 2000 dice che “è vietato imporre al bambino lo stesso nome del padre vivente, di un fratello o di una sorella viventi, un cognome come nome, nomi ridicoli o vergognosi”.

“I nomi stranieri che sono imposti ai bambini aventi la cittadinanza italiana devono essere espressi in lettere dell’alfabeto italiano, con la estensione alle lettere: J, K, X, Y, W e, dove possibile, anche con i segni diacritici propri dell’alfabeto della lingua di origine del nome”.

Tuttavia, se il genitore o un suo delegato insiste per un nome che viola il disposto di legge, l’ufficiale dell’anagrafe compila l’atto di nascita ma, dopo aver avvertito il dichiarante, ne dà immediatamente notizia al procuratore della Repubblica che emetterà poi il giudizio di rettificazione.

La cronaca registra, in proposito, episodi a dir poco singolari. A Roma è capitato che una famiglia di rom volesse dare il nome Turbo a uno dei figli. «Che vuol dire?» – chiese l’impiegato al padre. Risposta: «Il fratellino si chiama Diesel, così facciamo Turbo-Diesel». Un altro caso ricorrente è quello del genitore che insiste per dare il nome di Andrea, in Italia esclusivamente maschile, a una femminuccia. Puntualmente la Procura interviene e fa cambiare il nome in Andreina.


Fonte: Club3-Vivere in armonia


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 13.05.2011 alle ore 00:23:25
http://s6.imagestime.com/out.php/i557989_pietraincisagiappone.jpg (http://www.imagestime.com/show.php/557989_pietraincisagiappone.jpg.html)


La memoria degli Antichi incisa sulla pietra: “non costruite qui, o verrete spazzati via”.

Desta una certa inquietudine una notizia passata piuttosto in sordina sui media mondiali in merito allo tsunami che ha devastato il Giappone due mesi fa: “gli Antichi lo sapevano”, verrebbe di dire, quando si scoprono steli di pietra alte due metri, disseminate lungo l’entroterra orientale del Giappone, collocate lì centinaia di anni fa e recanti incisi messaggi ben precisi: “non costruite al di là di questo limite” e “solo i terreni alti delle colline danno la serenità”.

L'onda di tsunami si è fermata a 100 metri di distanza da queste pietre.

Fonte: TechNews, maggio 2011

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 02.06.2011 alle ore 19:06:58
Curioso e molto, ma molto interessante! Forse con i rifiuti diventeremo bravissimi!!!

A Civitavecchia come in Israele si ricicla senza differenziare
 
ROMA,- Si torna a parlare di rifiuti, ma questa volta nell'occhio del ciclone non è Napoli con l'emergenza che fa paura, questa volta i rifiuti per quanto "brutti sporchi e cattivi" preannunciano una rivoluzione positiva. Il cambiamento sbarca a Civitavecchia che sarà il primo Comune in Italia a sperimentare un progetto che consentirà il riciclo dei rifiuti senza la raccolta differenziata e mettendo da parte in via definitiva il dibattito sui termovalorizzatori. Il sistema, in realtà arriva da molto più lontano visto che è stato brevettato da una società israeliana "Arrow Bio International" ed già viene utilizzato a Tel Aviv ma anche a Los Angeles e New York. L'impianto brevettato è così intelligente che risparmierà ai cittadini il compito di separare nelle case vetro plastica, carta, umido e metalli. Il sistema infatti sarà in grado di selezionare l'immondizia così come viene buttata senza che sia stata differenziata, saltando il processo di combustione.
Geniale... ma allo stesso tempo molto semplice.. l'uovo di colombo verrebbe da dire. Il sistema infatti differenzia la raccolta anzichè a monte a valle spiega il sindaco di Civitavecchia, Giovanni Moscherini, che in un'intervista all'Adnkronos di qualche giorno fa chiarisce tutto il processo. "I rifiuti vengono versati in un percorso d'acqua di circa 150 metri, lungo il quale avviene la separazione tecnica: tutto ciò che galleggia viene separato e indirizzato alle fabbriche di riciclaggio; a metà di questo fiumiciattolo un nastro trasportatore, che è una sorta di calamita, attrae metalli, vetro e quant'altro; infine, tutto ciò che è umido va in un nastro situato in fondo al percorso e viene portato in depositi che producono biogas. Quello che resta, il 15-20%, è un rifiuto pulito, e quindi facilmente riciclabile nell'agricoltura o in altre attività".
Il costo stimato per la "realizzazione dell'impianto è di circa 20 milioni di euro e sarà affidato alla società israeliana e successivamente gestita da "Città Pulita" che si occupa dei rifiuti sul territorio", ha aggiunto Moscherini.
Quindi via bidoni della carta della plastica e dell'umido, perchè con questo sistema ne basterà uno solo... gli altri gettiamoli pure nell'immondizia (non differenziata).

(da: La Repubblica, 1 giugno 2011)


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 25.06.2011 alle ore 12:59:46
Oggi è la giornata mondiale dei Puffi

Il mondo si traveste da Puffo e si dipinge di blu per entrare nel Guinness


In occasione della nascita di Pierre Culliford in arte Peyo (25 giugno 1928 – 24 dicembre 1992), si terrà oggi la giornata mondiale dei Puffi.

In ricordo del creatore degli intramontabili omini blu, Columbia Pictures e Sony Pictures organizzeranno l'evento, nel tentativo di superare un simpatico Guinness dei Primati: oltre 2510 persone travestite da Puffo in giro per il mondo.

Tra le tante città interessate ci sono Bruxelles, Atene, L’Aia, Dublino, Città del Messico, Panama, Varsavia, Mosca, Johannesburg, New York e Londra. A Júzcar in Spagna, il villaggio verrà completamente ridipinto di blu.

Marc Weinstock, Presidente del Marketing di Sony Pictures, ha dichiarato: “Sono pochi i personaggi ad esser diventati icone e tra questi i Puffi. È da più di 50 anni che, attraverso generazioni, i Puffi fanno parte dalla cultura popolare. La creazione di Peyo è qualcosa di inossidabile e questo giorno vuole proprio celebrare tutto ciò in occasione della sua data di nascita”.

Il tutto, alla vigilia dell'uscita del nuovo film che vedrà protagonisti i nanetti ecologisti, per la prima volta in 3D. La pellicola, diretta da Raja Gosnell e distribuita da Warner Bros, uscirà al cinema il 16 settembre. La trama del film vedrà i piccoli protagonisti blu arrivare al Central Park di New York, nel tentativo di sfuggire al perfido Gargamella.


da: La Voce, 25 giugno 2011

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 13.04.2012 alle ore 13:34:47
Se volete, annoverate questa tra le buone notizie, invece che in Curiosità.

L'Alzheimer si previene e si combatte con la cannella

   http://img593.imageshack.us/img593/5214/cannella.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/593/cannella.jpg/)

La cannella è in grado di prevenire e combattere l'Alzheimer.  A dirlo sono i ricercatori israeliani dell'Università di Tel Aviv che hanno scoperto che un estratto della nota spezia può inibire lo sviluppo della malattia di Alzheimer, note per le sue devastanti azioni sul cervello delle persone colpite. In questo studio, pubblicato su "Plos One" e condotto dal dottor Michael Ovadia, si è valutata l'attività di questo estratto chiamato CEppt su modello animale. In particolare con questa sostanza gli scienziati hanno preparato una soluzione acquosa che poi è stata data da bere ad un gruppo di topi geneticamente modificati affinché sviluppassero una forma aggressiva di Alzheimer. Al termine dei quattro mesi di test i ricercatori hanno scoperto che l'assunzione di questa soluzione acquosa contenente l'estratto CEppt aveva rallentato significativamente lo sviluppo della malattia. Durante i test in provetta l'estratto si è mostrato infatti capace di spezzare le fibre amiloidi. E questo può significare che è in grado di previene lo sviluppo della malattia e anche di aspirare a divenire un trattamento da somministrare nei casi in cui la malattia sia già in essere. E' chiaro che sono necessari ulteriori studi per verificare quali sono gli effetti sull'uomo ma si tratta comunque di un risultato sorprendente soprattutto perché si è scoperto un rimedio naturale estratto direttamente da un vegetale considerato dai più soltanto una spezia.

da: Online-News, 12 aprile 2012

(foto di: http://www.ilvangelo-israele.it)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di saren il 13.04.2012 alle ore 23:37:29
Adoro la cannella!!!!! :-)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di serg68 il 17.05.2012 alle ore 16:49:28
io invece il peperoncino  :-D

http://www.peperoncino.org/old/medicina.html

e questi sono i miei piccoli


http://www.pepperfriends.com/forum/index.php?app=core&module=attach&section=attach&attach_rel_module=post&attach_id=69702

http://www.pepperfriends.com/forum/index.php?app=core&module=attach&section=attach&attach_rel_module=post&attach_id=69703

http://www.pepperfriends.com/forum/index.php?app=core&module=attach&section=attach&attach_rel_module=post&attach_id=71411

http://www.pepperfriends.com/forum/index.php?app=core&module=attach&section=attach&attach_rel_module=post&attach_id=70108

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 18.05.2012 alle ore 01:52:48
Ma grazie, Serg68,  proprio interessante! Diverse cose scritte nel link confermano quello che sentivo dire dai miei vecchi o in posti lontani-lontani.

Bellissimi i tuoi piccoli, che pollice verde hai.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di serg68 il 18.05.2012 alle ore 08:41:36
pollice verde mica tanto..... diciamo che cerco di informarmi il più possibile.

Anche perchè la quasi totalità di quelle piantine sono di origine tropicale  :-)

per trovare un pò di piccante che sia veramente tale, mi tocca coltivarle  :-D

.... a dire il vero queste son moooooooltoooo piccanti ::)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di marco il 18.05.2012 alle ore 09:43:07
uè Sergio, mi prenoto per un po' del tuo mitico peperoncino!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di serg68 il 18.05.2012 alle ore 09:48:43

on 05/18/12 alle ore 09:43:07, marco wrote:
uè Sergio, mi prenoto per un po' del tuo mitico peperoncino!


vuoi proprio sfidare la sorte?  :-D

http://it.wikipedia.org/wiki/Bhut_jolokia

chiedi al tuo mitico pastore com'è :-)))

vuoi una piantina o dei frutti?

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Franchina il 18.05.2012 alle ore 10:33:55
serg, posso avere dei semi? a noi piace molto il super piccante.  :good:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di serg68 il 18.05.2012 alle ore 11:26:27
Cara franchina, non ho problemi a darti eventuali semi.

la questione è se hai già coltivato queste varietà (Capsicum chinense) o no.

non è semplice.... bisogna seminare a gennaio febbraio, preparare un posto con luce artificiale, rinvasarle a maggio e metterle a dimora all'aperto solo quando le temp minime non scendono sotto i 10C°

se invece vuoi del piccante calabrese (già mooolto piccante per i comuni mortali) che non necessita di particolari attenzioni va bene lo stesso.  :))


dimmi tu!  :friends:

in ogni caso per i "chinese" che sono varietà che impiegano circa 6 mesi dalla semina al frutto, per quest'anno sei in ritardo. ti puoi organizzare per l'anno prossimo ;-)

:friends: :hello:

PS magari potrei darti una piantina di quelle super "hot", già rinvasata così non devi far nulla. Il problema è come dartela. conosci qualcuno che passa da queste parti?

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Giamba il 18.05.2012 alle ore 20:21:38
Questa è veramente forte, l'ho scoperta oggi su Facebook...The Lutheran Insulter, un generatore casuale di invettive scelte nelle opere di Lutero, come ben si sa uno che non le mandava a dire  :-)
A me è uscita una bella citazione dalla Libertà del cristiano: «You are more corrupt than any Babylon or Sodom ever was, and, as far as I can see, are characterized by a completely depraved, hopeless, and notorious godlessness».
Se anche tu vuoi farti insultare da Lutero clicca qui: http://ergofabulous.org/luther/ :))

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di marco il 18.05.2012 alle ore 20:39:58

on 05/18/12 alle ore 09:48:43, serg68 wrote:
vuoi proprio sfidare la sorte?  :-D

http://it.wikipedia.org/wiki/Bhut_jolokia

chiedi al tuo mitico pastore com'è :-)))

vuoi una piantina o dei frutti?


quello calabrese "da 'nduja" lo mangio tranquillamente... tenterò la sorte ;-)

vediamo quando ci sarà l'occasione se è meglio pianta o frutti, per me puoi fare come ritieni meglio. Baratto con un po' di vino dei colli bolognesi.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Giamba il 18.05.2012 alle ore 20:52:13

on 05/18/12 alle ore 09:48:43, serg68 wrote:
vuoi proprio sfidare la sorte?  :-D

http://it.wikipedia.org/wiki/Bhut_jolokia

chiedi al tuo mitico pastore com'è :-)))

vuoi una piantina o dei frutti?


Dev'essere quello che usano in un ristorante cinese di Cremona dove di recente ho fatto la trovata di ordinare un pollo piccante: roba che a confronto quello calabrese è un alimento per neonati!
:surrender:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di serg68 il 19.05.2012 alle ore 07:34:06

on 05/18/12 alle ore 20:39:58, marco wrote:
quello calabrese "da 'nduja" lo mangio tranquillamente... tenterò la sorte ;-)

vediamo quando ci sarà l'occasione se è meglio pianta o frutti, per me puoi fare come ritieni meglio. Baratto con un po' di vino dei colli bolognesi.


La 'nduja" la mangia anche mia figlia di 5 anni :-)))

Non c'è bisogno di baratto   ;-)

però una bottiglia di vino non si rifiuta mai  :))

magari alla prossima visita pastorale che giacomo ci fa, potresti unirti a lui e venire anche tu.  ::)


on 05/18/12 alle ore 20:52:13, Giamba wrote:
..... a confronto quello calabrese è un alimento per neonati!  :surrender:


:monello: :monello: :monello:

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Franchina il 19.05.2012 alle ore 19:04:54

on 05/18/12 alle ore 11:26:27, serg68 wrote:
Cara franchina, non ho problemi a darti eventuali semi.

la questione è se hai già coltivato queste varietà (Capsicum chinense) o no.

non è semplice.... bisogna seminare a gennaio febbraio, preparare un posto con luce artificiale, rinvasarle a maggio e metterle a dimora all'aperto solo quando le temp minime non scendono sotto i 10C°

se invece vuoi del piccante calabrese (già mooolto piccante per i comuni mortali) che non necessita di particolari attenzioni va bene lo stesso.  :))


dimmi tu!  :friends:

in ogni caso per i "chinese" che sono varietà che impiegano circa 6 mesi dalla semina al frutto, per quest'anno sei in ritardo. ti puoi organizzare per l'anno prossimo ;-)

:friends: :hello:

PS magari potrei darti una piantina di quelle super "hot", già rinvasata così non devi far nulla. Il problema è come dartela. conosci qualcuno che passa da queste parti?

Purtroppo no...sig sig
Mi accontento di quello calabrese che ho già....
grazie sei davvero molto gentile e bravo....quindi w il piccante!

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 19.05.2012 alle ore 20:21:18

on 05/18/12 alle ore 20:21:38, Giamba wrote:
Questa è veramente forte, l'ho scoperta oggi su Facebook...The Lutheran Insulter, un generatore casuale di invettive scelte nelle opere di Lutero, come ben si sa uno che non le mandava a dire  :-)
A me è uscita una bella citazione dalla Libertà del cristiano: «You are more corrupt than any Babylon or Sodom ever was, and, as far as I can see, are characterized by a completely depraved, hopeless, and notorious godlessness».
Se anche tu vuoi farti insultare da Lutero clicca qui: http://ergofabulous.org/luther/ :))


Me ne sono usciti di terribili, povera me!  Mi veniva da rispondere: "ma come ti permetti? Leggiti la netiquette!"  :rtfm:

:-D :-D :-D



Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 18.06.2012 alle ore 23:46:40
Secondo uno studio americano dell’Università di Cambridge, gli over 55 anni tendono a scegliere password più complicate rispetto alle generazioni più young.
Oggigiorno, nonostante le numerose minacce che si annidano su Internet, c’è ancora chi si ostina a preferire la semplicità di memorizzazione alla sicurezza, impostando password del tipo “123456”. Eppure, secondo uno studio dell’Università di Cambridge, definito come “il più esteso mai realizzato”, i più accorti nel scegliere le password di autentificazione sono gli over 55, che, in virtù della saggezza acquisita nel corso degli anni, optano per parole più blindate e meno attaccabili dagli hacker informatici. La ricerca è stata realizzata su circa 70 milioni di utenti di Yahoo! attraverso la cosiddetta tecnica dell’hashing.

da: Tuttogratis 18/06/12
l'articolo completo: http://internet.tuttogratis.it/internet-gli-over-55-scelgono-password-piu-sicure/P131967/

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Marmar il 19.06.2012 alle ore 10:26:17
Qualcuno ha letto questo libro? Dice che Gesù ritornerebbe il 24/7/2012, non è detto però a che ora, io avrei da fare quel giorno, se si potesse rimandare almeno alla tarda serata sarei più contento. :-D :-D

http://www.themysteryunlocked.com/italian/


Matteo 24:36

Ma quanto a quel giorno e a quell'ora nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma il Padre solo.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 02.08.2012 alle ore 17:36:55
Secondo una ricerca israeliana anche le piante vedono, sentono e annusano

TEL AVIV, 31 lug. - Una ricerca dell'Universita' di Tel Aviv in Israele ha rivelato l'importanza delle connessioni tra le piante e la biologia umana. Lo studio delle somiglianze rivela le basi biologiche di alcuni comportamenti umani e dell'insorgere di malattie come il cancro. E' la tesi di Daniel Chamovitz, direttore del Tau's Manna Center for Plant Biosciences e autore del libro "What a Plant Knows". "Proprio come gli esseri umani - ha spiegato Chamovitz - anche le piante posseggono i 'sensi', come vista, olfatto, tatto e gusto". "Inoltre - ha continuato - condividiamo gran parte del nostro patrimonio genetico con le piante, una condivisione che dovrebbe indurre gli studiosi a riconsiderare le basi biologiche che avvicinano la natura agli esseri umani. Un esempio? Le piante costituiscono un modello eccellente per gli esperimenti a livello cellulare. E per la sicurezza alimentare.
L'analisi delle risposte genetiche delle piante all'ambiente e', infatti, fondamentale per garantire l'approvvigionamento di cibo sufficiente per la popolazione mondiale in crescita. Le piante offrono prospettive interessanti anche per comprendere processi che recentemente sono tornati alla ribalta come l'importanza della luce e del ritmo circadiano che influenzano il nostro sistema immunitario".

(AGI, 31 luglio 2012)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 28.08.2012 alle ore 13:11:51
Gatti delle sabbie: una rara specie vede la luce in Israele

http://img825.imageshack.us/img825/6743/gattidellesabbie.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/825/gattidellesabbie.jpg/)

Si chiamano gatti delle sabbie questi deliziosissimi cuccioli di felino nati al Ramat Gan Safari di Tel Aviv. In tutto sono quattro batuffoli di pelo di una specie molto rara di esemplari considerati in via di estinzione.
Sono nati tre settimane fa. Il parto è avvenuto dopo i consueti 63 giorni di gestazione. Un parto atteso quanto sperato poiché la nascita di questi cuccioli riaccende le speranze di allargare la famiglia di questa specie che ha come dimora il parco zoologico israeliano.
La razza è quella nota al mondo scientifico come Felis Margarita. Sono inseriti tra le specie in via di estinzione dal 2002. All'epoca, solo 200 esemplari rimanevano a proseguirne la specie. "All'inizio di agosto", racconta Sagit Horowitz, portavoce dello zoo di Tel Aviv, "eravamo felici per aver ritrovato due piccoli cuccioli nelle profondità di una tana insieme a Rotem. Il giorno seguente i guardiani ne videro tre e il giorno dopo ancora furono sorpresi di trovarne quattro".
Rotem è mamma gatta, giunta dalla Germania nel 2010. Fu fatta accoppiare con un altro esemplare, Sela, un gatto di provenienza polacca. Il lieto evento è parte di una collaborazione europea che si propone di tutelare questa specie considerata a rischio di estinzione dall'International Union for Conservation Nature.
"In principio eravamo preoccupati che lei [la madre dei cuccioli] non riuscisse a cavarsela coi gattini. È un duro lavoro, ma se la sta cavando perfettamente e tutti i cuccioli stanno bene e sono contenti", conclude Keren Or, coordinatore del centro informazione dello zoo.
Adesso, per i cuccioli, inizia il momento di abbandonare la tana e di cominciare ad esplorare i dintorni. I visitatori ne saranno sicuramente deliziati. Solo tra qualche tempo, quando saranno grandi a sufficienza, i gatti verranno trasferiti in altri zoo per continuare a riprodursi.
Benvenuti al mondo, gatti delle sabbie.

di: Federica Vitale
da: nextme, 27 agosto 2012

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 13.09.2012 alle ore 20:01:26
Nello Zoo Biblico di Gerusalemme, il più grande acquario d'Israele


Non tutti sanno che Gerusalemme, oltre alla sua storia ed ai suoi importanti monumenti possiede uno storico Zoo Biblico (Jerusalem Biblical Zoo), che venne creato nel 1940 con la volontà di collezionare e mostrare agli ebrei tutti gli animali citati nella Bibbia. Fu creato dal Prof. Aharon Shulov proprio nel centro cittadino, in via Kook Harav, ma a causa delle guerre venne spostato diverse volte. Dal 1950 la sua collocazione fu nella zona di Givat Komuna, ove rimase fino al 1991, quando venne chiuso.
La sua riapertura avvenne due anni più tardi, nel 1993, per volontà della famiglia Tisch, ed il suo vero nome sarebbe The Tisch Family Zoological Gardens, ma per tutti rimane lo Zoo Biblico. Si trova ora nel quartiere Manahat, a sud-ovest di Gerusalemme. Oggi, lo zoo si estende su una bella zona di 25 ettari, circondata da case moderne e verdi colline. All'interno dello zoo biblico di Gerusalemme si trova un piccolo lago alimentato da un paio di cascate e piscine.

(da: ilTurista, 13 settembre 2012)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Giamba il 24.09.2012 alle ore 16:02:28
Non è una gran bella notizia ma sicuramente è curiosa e stravagante...http://www.corriere.it/esteri/12_settembre_24/partita-calcio-sei-espulsi-rissa_8e2d1e30-0634-11e2-a9b9-923643284af5.shtml

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 24.04.2013 alle ore 14:45:57
Più che curioso è interessante,  io - milanesona - non lo sapevo!

Da dove deriva il termine "Italia"

L’origine del termine “Italia” è incerta. Sappiamo che la parola cominciò a essere usata tra il VI e il V secolo a.C. e con essa si faceva riferimento all’attuale Calabria.

Si è ipotizzato che il nome derivi da Italòi, vocabolo con il quale i greci indicavano i vituli una popolazione che risiedeva nei pressi dell’odierna Catanzaro. I vituli erano chiamati così poiché la loro religione gli imponeva l’adorazione del simulacro di un vitello. Il termine vuol dire, infatti, “abitanti della terra dei vitelli”.

Un’altra ipotesi, a cui tuttavia viene dato poco credito, è che la parola Italia derivi dal nome del leggendario re Italo di cui narra lo storico Antioco da Siracusa in un saggio del V secolo a.C.

Quel che è certo è che dal IV secolo in poi, con il termine Italia si cominciarono a indicare tutte le regioni meridionali della penisola. Solo a partire dal I secolo a.C., il nome si estese anche alle regioni settentrionali.

(da Sapere.it)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 07.05.2013 alle ore 19:56:56

on 09/20/06 alle ore 13:45:29, miks wrote:
…anche io volevo contribuire scrivendo qualcosa su questo topic…ieri pensavo a cosa poter scrivere, e se conoscevo qualche strana storia da raccontare..e l’unica cosa che mi è venuta in mente è stato un episodio che mi è accaduto qualche anno fa:

“erano le 3 del mattino e io e mio marito dormivamo profondamente   :kissing: quando all’improvviso ha squillato il cellulare (al periodo non avevamo il tel. fisso, così tenevamo il cel. sempre acceso)..tutta assonnata   *yawn*...e anche un po’ preoccupata, ho risposto, e dopo esserci scambiati qualche “pronto?” alla fine ho dedotto che non conoscevo quella persona :-/ , quindi ho detto quello che  si dice di solito: “guardi..deve aver sbagliato numero”…e l’altro con tutta tranquillità mi ha risposto “no no, non ho sbagliato numero..ne ho fatto uno a caso”…io ho riagganciato  :-((( e per sicurezza ho pure spento il telefono!!   ¬¬

Che tipo!!..ma si può?? :disgusto:


Vabbè..che ci si può fare!? :-/ :-D

Saluti
miks :hello: :hello:


 ???  Ah! Ah! Ah! Ah! Forte!! Il "caso" non esiste (da "quella" prospettiva).

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di contarinoalessandr il 07.05.2013 alle ore 23:02:52

on 09/19/06 alle ore 11:03:10, Asaf wrote:
I cani vanno in cielo?




Un sondaggio dell’ABC News/Belief net in USA, ha rilevato che il 41% degli americani crede che i cani vanno in cielo.

Una probabile candidata per il paradiso sarebbe Petra che vive in Portogallo e che, per tre anni, ogni domenica ha percorso circa 25 chilometri per andare in chiesa.

La cagnetta, secondo il quotidiano di Lisbona «Correio da Manha», parte da casa alle 5 di ogni domenica mattina e, una volta giunta a destinazione, si siede su un banco insieme alla congregazione, per assistere alla messa.
addirittura i cattolici hanno un santo cane ecco il link http://ilfiumeoreto.wordpress.com/2012/04/14/il-cane-santo-storia-del-culto-di-san-guiniforte/

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 16.05.2013 alle ore 14:43:22

on 05/07/13 alle ore 23:02:52, contarinoalessandr wrote:
addirittura i cattolici hanno un santo cane ecco il link http://ilfiumeoreto.wordpress.com/2012/04/14/il-cane-santo-storia-del-culto-di-san-guiniforte/



:-[  Non ho il coraggio di guardarlo.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di hupaska il 27.05.2013 alle ore 14:47:00

on 05/16/13 alle ore 14:43:22, Virtuale wrote:
:-[  Non ho il coraggio di guardarlo.




Senza arrivare al Santo Cane, ma io credo che gli animali vadano in Cielo... Certo è diverso da noi, loro hanno l'istinto, noi la coscienza, ma sono comunque anche loro esseri con un'intelligenza e una sensibilità, per lo meno in quelli domestici lo si vede molto, ma anche in altri.... Hanno l'anima nel nome... e penso che in un Paradiso senza piante, fiori e animali mancherebbe veramente qualcosa...

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alessandro.c il 28.05.2013 alle ore 14:43:02
a me sembra che dalla lettura di giobbe, DIO rida a lui il doppio degli animali per razza cioe morirono settemila pecore e egli ebbe quattordicimila pecore,morirono tremila cammelli e ebbe  seimila cammelli, ma i figli? ne morirono dieci:sette figli e tre figlie ma DIO  non gli ridiete venti figli ma solo sette figli e tre figlie.
a mio avviso DIO ha ridato a giobbe quello che aveva prima piu un'aggiunta dello stesso numero in parole semplici il doppio ma visto che le anime non tornano di figli ne ha dati solo dieci ma in realta sono venti perche dieci sono qua e dieci lo aspettano in cielo o visto l'epoca nel seno d'abramo.  il tutto porta che gli animali non hanno un anima e quando muoiono tutto finisce a differenza dell'uomo

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Netionster il 26.12.2013 alle ore 20:22:29

on 10/28/08 alle ore 13:33:02, Noah wrote:
Arcobaleno -Smile

Un arcobaleno capovolto è comparso domenica 14 settembre nei cieli sopra Cambridge.
Si tratta di un fenomeno naturale tipico delle zone polari e anche lì assai raro.
L'astronoma che per prima lo ha avvistato e fotografato ne spiega i segreti (Alessandro Bolla, 13 ottobre 2008)

Un enorme smile multicolore comparso qualche giorno fa nei cieli di Cambridge ha lasciato migliaia di sudditi di Sua Maestà con il naso all'insù, a domandarsi se quel grande sorriso colorato fosse qualcosa di naturale o la nuova trovata di un pubblicitario troppo creativo.
La foto di questo arcobaleno capovolto è stata scattata il 14 settembre da Jaqueline Mitton, astronoma della Royal Astronomical Society che ha spiegato al quotidiano britannico Daily Telegraph le cause di questo strano fenomeno. Gli arcobaleni rovesciati sono assai rari e la loro formazione richiede condizioni atmosferiche specifiche che non si verificano quasi mai alle nostre latitudini. La loro forma convessa, con la cavità rivolta verso il sole, è data dalla rifrazione della luce su cristalli di ghiaccio orientati in modo anomalo. E solitamente presentano colori eccezionalmente intensi.
Gli arcobaleni tradizionali sono invece formati dai raggi solari che attraversano le minuscole gocce d'acqua sospese nell'aria dopo la pioggia.
Chiamati anche "arcobaleni circumzenitali" questi singolari fenomeni sono tipici delle zone polari: solitamente si manifestano in alto, molto vicino al sole e ciò rende difficile individuarli.
http://img293.imageshack.us/img293/494/arcobalenoinsuti3.jpg (http://imageshack.us)
Notizia tratta  da Focus

Sto pensando creativo pubblicità. che voglio creare la mia ferma add per sviluppare la mia carriera. penso di avere una certa esperienza su questo settore. così voglio il vostro aiuto per il mio prossimo lavoro.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 18.02.2015 alle ore 19:12:27
Una chiocciola
può dormire durante
3 anni.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 18.02.2015 alle ore 21:12:43
Non lo sapevo. Fantastico! Altro che dormire come un orso, d'ora in avanti dirò dormire come una chiocciola!
http://www.millan.net/minimations/toolminis/madsnail2.gif (http://www.millan.net)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di ChiepariaDio il 05.06.2015 alle ore 19:55:38
[quote author=Asaf link=board=Quattro_chicchiere_tra_amici;num=11806042565;start=0#11 date=09/22/06 alle ore 08:50:49]
È vero che il naso nel corso della vita continua ad allungarsi?


Scusatemi forse sembrerà una banalità ma mi viene in mente guardando la tv
che qualcuno ad esempio certi attori o altri anno un naso più lungo, ho dedotto che se recitano parti in cui non sono coerenti con la verità e come se si mentisse, arrivando al nociolo ricordiamo tutta la favola di pinocchio, al soggetto delle menzogne che gli si allungava il naso, ogni volta che mentiva.
Osservate bene, comunque e quello che credo e forse una mia personale esperienza,
A presto


Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 12.09.2015 alle ore 20:13:49
La montagna più alta riguardo al centro della terra, non è l`Everest ma il Chimborazo in Ecuador.
    Questo è dovuto al fatto che la terra non è perfettamente sferica, per cui, a causa della sua rotazione, in Ecuador il suo raggio è 21 km maggiore che ai poli.

Gaetano Tanogabo

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di liala il 13.09.2015 alle ore 15:02:08
In questi giorni ha luogo la commemorazione delle vittime causate dalla bomba atomica lanciata su Hiroshima e causa di centinaia di migliaia di morti; nonostante la terribile ondata di morte che provocò questo avvenimento un bonsai sopravvisse alla tremenda esplosione, diventando un vero e proprio simbolo ancora oggi di pace e vita contrariamente alla cattiveria dell’uomo che ha caratterizzato la seconda guerra mondiale.

Quest’albero, che è arrivato ad avere addirittura 390 anni, il doppio per l’aspettativa di vita dei bonsai, nel giorno del lancio della bomba si trovava a meno di due isolati di distanza ma, nonostante ciò, sopravvisse grazie al muro del vivaio in cui si trovava che le fece da scudo.; 20 anni dopo fu donato dal proprietario Masaru Yamaki all’Arboretum’s National Bonsai and Penjing Museum di Washington per la celebrazione del bicentenario della dichiarazione d’indipendenza

http://img.curiosone.tv/wp-content/uploads/2015/08/800px-Japanese_White_Pine_Hiroshima_Survivor_30_April_2012.jpg

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 14.09.2015 alle ore 19:19:33
Molto interessante, specialmente per me che amo piante e fiori. Grazie, Liala.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 14.09.2015 alle ore 19:32:30

on 09/13/15 alle ore 15:02:08, liala wrote:
In questi giorni ha luogo la commemorazione delle vittime causate dalla bomba atomica lanciata su Hiroshima

Per la commemorazione....questo Bonsai lo trovo veramente una leggenda....perchè la sua forma fa pensare proprio alla forma dell`esplosione della bomba atomica....e allo stesso tempo racconta tutta la vicenda passata in quella occasione....Pace all`anima delle vittime che riposano....

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 26.09.2015 alle ore 15:37:27
10 batteri che vivono sul tuo smartphone.
....lo tocchiamo circa 150 volte al giorno (chi più chi meno)....e sono più sporchi dell`asse del wc.

"Pseudomonas Aeruginosa"....questo batterio molto aggessivo è in cima alla lista di quelli presenti sui cellulari.

Il motivo è semplice:
Il patogeno in questione ha bisogno di pochissime risorse nutritive e spopola, così, sulle superfici più disparate, da quelle dei dispositivi ospedalieri ai lavandini, agli smatphone, appunto.

Lo "Pseudomonas" è anche tra i batteri più resistenti agli antibiotici.

Elisabetta Intini (estratti)

Beh...direi di non allarmarci....perchè penso che dopo il peccato originale i batteri ci sono sempre stati un po`dappertutto....ma non è che ci facciamo caso....
....non prendiamocela troppo sul serio altrimenti diventamo dei pignoli della pulizia o addirittura dei maniaci del pulito....chiudiamo un occhio....

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di liala il 27.09.2015 alle ore 15:05:40
Ragno di Sabbia a Sei Occhi (Sicarius hahni)

45
Chiamato anche Ragno-Granchio a sei occhi o l'Assassino di terracotta, il Sicarius hahni è il ragno più velenoso esistente

Ragno di Sabbia a Sei Occhi (Sicarius hahni) Oggi sulle pagine di LaTelaNera.com dedicate agli animali pericolosi ti parliamo di un "simpatico esserino" che sono in pochi a conoscere: il ragno Sicarius, un aracnide che vive nel deserto del Kalahari (Africa meridionale) e che ha un nome che è tutto un programma.

Per quanto affascinante e interessante sia, prega di non ricevere mai da lui un morso, altrimenti per te saranno guai serissimi.


Nome comune: Sicarius hahni: Ragno di sabbia a sei occhi, Ragno-granchio a sei occhi. Sicarius testaceus: nessun nome comune noto.

Nome scientifico: Sicarius è un genere che comprende più di 20 specie, tutte molto velenose. Le più temibili sono Sicarius hahni (Assassino di Hahn, dal nome del suo scopritore, Carl Wilhelm Hahn), e Sicarius testaceus (Assassino di terracotta, in virtù del suo colore e del suo aspetto).
Sicarius terrosus, meno pericolosa, è la specie più nota e allevata del gruppo.

Classificazione: Artropode aracnide, Ordine Araneae, famiglia Sicariidae.
http://www.latelanera.com/naturalbornkillers/naturaletale.asp?id=234

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 04.10.2015 alle ore 10:04:25
Secondo uno studio della "National Astronomy Meeting"
tra 15 anni il sole dovrebbe iniziare a dormire.
Gli scienziati hanno affermato che dal 2030 si dovrebbe
verificare una sorta di era glaciale ridotta che potrebbe
provocare una riduzione dell`energia del sole fino al 60 %.

Ovviamente questo fenomeno avrà delle grandi
conseguenze sul nostro pianeta terra.

di Valeria Cozza
Wikipedia
17 luglio 2015

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di liala il 04.10.2015 alle ore 14:49:26

on 10/04/15 alle ore 10:04:25, Virtuale wrote:
Secondo uno studio della "National Astronomy Meeting"
tra 15 anni il sole dovrebbe iniziare a dormire.
Gli scienziati hanno affermato che dal 2030 si dovrebbe
verificare una sorta di era glaciale ridotta che potrebbe
provocare una riduzione dell`energia del sole fino al 60 %.

Ovviamente questo fenomeno avrà delle grandi
conseguenze sul nostro pianeta terra.

di Valeria Cozza
Wikipedia
17 luglio 2015

SI avvicinano i nuovi cieli e la nuova Terra predetti dalla bibbia

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di alle il 05.10.2015 alle ore 20:58:13
LA PALMA DI MATUSALEMME

Si sa che Israele riesce a fermare i deserti sviluppando piante e vegetali che tollerano i terreni molto salini e che si usa acqua riciclata  per l'irrigazione, famosa è quella "goccia a goccia". Ma forse potrebbe essere sfuggito a qualcuno che in Israele  son riusciti a far germogliare un seme di palma da datteri vecchio di duemila anni e la pianta (ormai chiamata palma di Matusalemme, germinata com'è da un seme così vecchio) sta crescendo nella regione di Arava, la più arida e riarsa del Paese!

Qualche seme di palma era stato ritrovato da archeologi tra le rovine della fortezza di Masada, dove nel 73 dopo Cristo 960 ebrei ribelli scelsero di uccidersi piuttosto che arrendersi ai romani.

Quella antica palma celebrata nella Bibbia per la bellezza, i poteri medicinali, la capacità di fornire cibo e ombra per ripararsi dal caldo del deserto sta adesso protetta da un recinto in mezzo alle case da pionieri di un kibbutz nella regione di Arava, la più arida e riarsa d’Israele.

È già alta più di un metro ed è riuscita a far germogliare una decina di foglie.

È accudita da specialisti che sono riusciti a risvegliarla dal sonno millenario sotto la sabbia perché volevano studiare i benefici di quei datteri ormai scomparsi:  un frutto che forse ha ispirato la frase "terra del latte e del miele" e che era decantato come cura per le infezioni, per le proprietà lassative e come garanzia di longevità.

Il Salmo 92 dice:
Il giusto fiorirà come la palma,
crescerà come il cedro del Libano.
Quelli che sono piantati nella casa del Signore
fioriranno nei cortili del nostro Dio.
Porteranno ancora frutto nella vecchiaia;
saranno pieni di vigore e verdeggianti.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 25.07.2016 alle ore 05:21:10
Dormire 18 minuti in più migliora la pagella

Il sonno può essere un valido alleato per l`apprendimento.

(Focus Junior.it)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 13.08.2016 alle ore 11:37:58
in coda

Il black out scatta con 1800 / 2000 auto all`ora per corsia.
E se imparassimo
a evitare di formarle?

...ma se guidassimo a bassa velocità...
arriveremo prima!
(di Mauro Gaffo)

L`unica soluzione,
dice la scienza, sarebbe di andare alla
velocità di 45 km all`ora: è il numero
massimo di vetture che una strada
può assorbire prima di intasarsi.

(Luca Studer)

(...e scommetto che ci sarebbero anche meno incidenti)

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Marmar il 17.08.2016 alle ore 08:39:11
Una scelta quasi ovvia, eppure non tutti la fanno.

https://www.flickr.com/photos/paulros/28331770133/in/dateposted/

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 14.10.2016 alle ore 13:20:07
:)) un sistema (ev. da sudare....) per produrre energia.

...forse con le gocce di sudore.....venute fuori dall`energia dello sport.....
...si può fare dell`energia per produrre la corrente....

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 16.11.2017 alle ore 19:55:39
La stella d`Italia.

Io l`ho appena scoperta.

Italia è una parte dell`Europa e fu chiamata prima Hesperia da Hespero.

La stella d`italia, conosciuta popolarmente come stellone, è una stella bianca a cinque punte che da molti secoli rappresenta la terra italiana.
È il più antico simbolo patrio italiano.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di liala il 18.11.2017 alle ore 10:56:20
Esperia Nome con cui i Greci originariamente designarono le terre occidentali (gr. ῾Εσπερία «occidente»), poi, con il progredire delle conoscenze geografiche, ora l’Italia ora la Spagna. Il nome ebbe fortuna presso i poeti latini per i quali indicò l’Italia, mentre la Spagna rimase distinta talvolta col nome di Hesperia ultima.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 07.10.2018 alle ore 12:47:06
credo che sia la statistica di una ricerca di un`università.

In un giorno non prendiamo 10 oppure 15 decisioni ma bensì 20 mila.

Titolo: Re: Stravaganze e Curiosità
Post di Virtuale il 16.05.2019 alle ore 12:03:45
Conoscete la bevanda " Sprite " ?

In inglese    s p r i t e    vuol  dire    s p i r i t o .

Anche  spirit e ghoust vogliono dire spirito.
Guardare nel dizionario inglese per crederci.



Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board