Progetto Archippo Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Benvenuti
   4 chiacchiere tra amici
(Moderatori: saren, andreiu)
   Stravaganze e Curiosità
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 12 13 14 15 16  ...  19 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Stravaganze e Curiosità  (letto 26187 volte)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4719
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #195 Data del Post: 27.02.2010 alle ore 15:49:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Aeroporto e bombardamento ... di legno

 
1941, Olanda
 
Nell’inganno militare è importante curare anche i minimi dettagli. A volte, però, un eccesso di perfezionismo può essere controproducente.  
 
Nel 1941, i tedeschi decisero di allestire un finto aeroporto nell’Olanda occupata per trarre in inganno i bombardieri alleati. Pensarono a tutto: hangar, depositi di carburante, postazioni di artiglieria, camion e aerei.  
 
Tutto di legno.  
 
Beffa. Ma per organizzare la messa in scena ci volle così tanto tempo che i ricognitori alleati ebbero tutto l’agio di osservare i loro movimenti. E così, il primo giorno dopo che il finto aeroporto fu terminato, un solitario aereo inglese della Raf attraversò la Manica, scese di quota, fece un giro sopra l’aeroporto e vi lasciò cadere una grossa bomba di legno.  
 
Tratto da «FOCUS» 9/2006
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4719
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #196 Data del Post: 01.03.2010 alle ore 08:22:13 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Tagliamo i ponti!

 
Un modo di dire che, nel linguaggio comune, significa la rottura definitiva di rapporti o relazioni con un'altra persona, deriva da un'antica usanza.  
 
In passato, spesso i confini tra due possedimenti attigui erano delimitati da fiumi e corsi d'acqua più o meno estesi. Quando nasceva una disputa o veniva meno un'amicizia o un'alleanza tra i due proprietari o popoli vicini, il primo, tangibile segno del dissidio era l'abbattimento dei ponti che congiungevano le due rive. Questo gesto palesava l'arrivo imminente di una guerra o di un conflitto.  
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
eliseob.
Visitatore

E-Mail

Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #197 Data del Post: 03.03.2010 alle ore 22:42:52 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Leggi Strane

 
In Arkansas se bastava il buon senso a sconsigliare di tenere un alligatore nella vasca da bagno, meno logico sembra il divieto in Alabama di giocare a domino di domenica, dove è anche vietato indossare baffi finti in chiesa, per non suscitare risate poco consone all'ambiente sacro.  
 
I legislatori della California sono stati particolarmente fantasiosi: alcune delle disposizioni recitano che "non è permesso mangiare un'arancia nella vasca da bagno" (e nemmeno cantare, Pennsylvania); "non è permesso indossare stivali da cowboy, a meno che non si posseggano almeno due mucche" (Blythe); "far detonare un dispositivo nucleare comporterà una multa di 500$" (Chico); a San Francisco le persone classificate come "brutte" non possono camminare per strada; a San Jose non è permesso avere più di due gatti o cani.  
 
In Tennessee non è permesso sparare ad alcun bersaglio da un veicolo in movimento; stessa disposizione in California, con l'eccezione di voler sparare a una balena. Nel Kansas si specifica che "non si può sparare ai conigli da un motoscafo" e in Alaska è legale sparare agli orsi ma non svegliarli mentre si cerca di fare una foto; da gennaio ad aprile in Wyoming si ricorda che è necessario chiedere un permesso speciale per fotografare conigli. In Alaska è vietato dare bevande alcoliche agli alci. In Ohio non si dovrebbe pescare da ubriachi ma non si potrebbe neanche essere arrestati la domenica o il 4 di luglio. In Florida, se si lega il proprio elefante al palo del parchimetro, bisognerà pagarne la sosta come fosse un veicolo; ad Atlanta non si può legare una giraffa ad un lampione; nelle Hawaii sarete multati se NON possedete una barca.  
 
A Washington, per ridurre i crimini, gli automobilisti con intenzioni criminali che si dirigono verso la città devono prima avvisare il capo della polizia del loro arrivo. Nel Maine si ricorda che è proibito uscire da un aereo in volo (o spingere fuori dallo stesso un alce, legge dell'Alaska), nel Massachusetts non si può avere un gorilla sul sedile posteriore della macchina e a Baltimora non si può portare un leone al cinema. A Pensacola dovete sempre uscire di casa con più di 10 dollari in tasca, nel Maine potreste essere multati se avete ancora la casa addobbata con decorazioni natalizie dopo il 14 gennaio.  
 
Nei locali del Nord Dakota non si può vendere birra e pretzel allo stesso tempo, nel Nebraska servire birra se non si ha anche una zuppa nel menu; nel New Hampshire, se c'è della musica nel locale non si può comunque tenere il tempo ad esempio battendo le mani. Nel Minnesota non si può sostare accanto ad un edificio se non si ha una buona ragione per essere li, o passare i confini dello stato con un'anatra in testa.  
 
Nel Kansas una disposizione probabilmente poco ragionata prevede che se due treni si incrociano sui binari nessuno dei due può passare finché l'altro non è passato. E in Oregon bisogna dare la precedenza persino ai pedoni fermi sul marciapiede. In Georgia, a Quitman i polli non possono attraversare la strada e a Marietta non si può sputare da una macchina o autobus (ma da un camion sì); a Seattle si possono portare i pesci rossi su un autobus in una boccia, ma solo se stanno fermi.  
 
Infine, qualche legge che potrebbe essere adottata anche altrove: non si può guidare bendati, o se si sta dormendo (Alabama, Tennessee), non si può vendere l'occhio di un altro (Texas), non si può mordere la gamba altrui (Rhode Island), non si può dire ad una donna di volerla sposare se si sta mentendo (Mississippi), chi è stonato non può cantare (Nord Carolina) e gli idioti non possono votare (New Mexico.)  
 
P.S: avevo trovato per caso questo link (tedesco)
http://www.unmoralische.de/law.htm
e quello che ho postato, è tutto ciò che sono riuscito a trovare in italiano, purtroppo.  Sorridente
Loggato
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4719
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #198 Data del Post: 08.03.2010 alle ore 11:01:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La digestione del chewing gum

 
Lo spauracchio di molte mamme. In realtà, non si attacca alle pareti dello stomaco. Tantomeno, impiega sette anni per essere smaltito, come sostiene una diffusa leggenda metropolitana. In realtà, se inghiottito, un chewing gum viene digerito nel giro di qualche ora: il tempo di percorrere il tubo digerente, arrivare nello stomaco e poi, proseguendo attraverso l’intestino, essere evacuato tale e quale. La gomma da masticare, non è dannosa per la salute. Maggiori sono casomai i danni per l’ambiente se, una volta masticata, viene buttata dove capita. Per biodegradarsi impiega infatti ben cinque anni.
 
Senza zucchero.  
 
Lo zucchero contenuto nel chewing gum favorisce l’insorgere della carie nei denti. Tuttavia in commercio esistono anche prodotti senza zucchero, a base di saccarosio e xilitolo. Quest’ultimo ha fatto si che il chewing gum venisse “riabilitato”: lo xilitolo, infatti è un potente antibatterico che previene la carie e anche l’otite.
 
Focus domande e risposte «2006»
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #199 Data del Post: 12.03.2010 alle ore 23:47:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Il più grande essere vivente della Terra?
 
E' la balenottera azzurra.
 
Una femmina può pesare più di 130 tonnellate e misurare oltre 30 metri di lunghezza.
 
Il nome "azzurra" le deriva dal colore blu acciaio del dorso e dei fianchi.
 
Questi giganti dei mari si cibano quasi esclusivamente di krill, piccolissimi gamberi che vivono in grandi sciami composti da decine di migliaia di individui.  L'animale più grande della Terra sopravvive grazie a uno dei più piccoli! Le balenottere riescono a mangiarne fino a 4 tonnellate "al dì!"
 
Purtroppo la balenottera azzurra è a grave rischio di estinzione.
 
Proporzioni balenottera azzurra/uomo

Una balenottera con il suo "piccolo"

 
altre info sulla balenottera: http://it.wikipedia.org/wiki/Balaenoptera_musculus
 
.
 
« Ultima modifica: 13.03.2010 alle ore 02:37:10 by alle » Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #200 Data del Post: 15.03.2010 alle ore 23:21:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Lingue ricche, ma ricche davvero, di termini
 
Da una noticina di un eccellente linguista (il fratello Danilo Valla)  apprendo una cosa che mi è sembrata molto curiosa.
 
I Lapponi hanno decine di termini (parole) diversi per indicare le renne
in base all'età, al sesso, al colore del pelo, alla forma delle corna, al numero di volte in cui hanno partorito, eccetera.
 

 
I Pigmei nominano abitualmente (così, come io conosco e nomino qualche decina di nomi di fiori)  450 piante differenti  e  fino a 20 specie di formiche!
 
 
I Tuareg hanno 10 nomi diversi per indicare il cammello in base all'età:
16 nomi in base al colore;
20 nomi  diversi in base all'uso e alle qualità.

Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4719
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #201 Data del Post: 18.03.2010 alle ore 08:16:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

L'orientamento delle talpe

 
Fino a poco tempo fa si pensava che a guidare le talpe fosse l’olfatto, che in questi animali è molto sviluppato.
 
Un gruppo di ricercatori israeliani e svizzeri dell’Università di Tel Aviv ha invece dimostrato che le talpe si orientano con il campo magnetico terrestre.
 
Grazie a un raffinato sistema biologico interno, simile a quello degli uccelli migratori, questi mammiferi sono in grado di rilevare la loro posizione sotterranea in qualsiasi momento e senza l’aiuto di riferimenti esterni.
 
I ricercatori sono giunti a questa conclusione sottoponendo le talpe ad alcuni test in cui il campo magnetico veniva artificialmente disturbato: inevitabilmente, le talpe perdevano l’orientamento riuscendo a ritornare al nido con grande difficoltà.
 
Sempre al buio.
 
Le talpe trascorrono tutta la loro esistenza sottoterra, salendo in superficie solo in caso di emergenza, per esempio nei periodi di siccità o durante le inondazioni.
 
L’incessante opera di scavo serve loro per procurarsi cibo (lombrichi, lumache e larve soprattutto), sfuggire ai predatori e riprodursi. Il risultato “architettonico” è una complessa rete di cunicoli, incroci, pozzi, camini, sale e vicoli ciechi che si sviluppano su svariati livelli per centinaia di metri: un vero e proprio labirinto che i piccoli insettivori percorrono senza alcuna difficoltà.
 
Tratto da «FOCUS» 1/2007
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #202 Data del Post: 26.03.2010 alle ore 14:21:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Perché nelle conchiglie si sente il mare?
 

 
Il refolo di vento che si insinua tra l’orecchio e la conchiglia,
e i rumori dell’ambiente circostante,  
fanno vibrare l’aria contenuta nella cavità della conchiglia,
lasciata vuota dall’animale, provocando un’eco.
 
Il carbonato di calcio che costituisce il guscio è infatti un materiale duro,
sul quale le onde sonore rimbalzano più volte.
 
Ciò fa sì che il suono venga ripetuto,
dando l’illusione di ascoltare lo sciabordio.
 
Tratto da Focus .it
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #203 Data del Post: 22.04.2010 alle ore 19:54:16 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Asinus asinum fricat
 

 
è una locuzione latina che significa letteralmente un asino gratta un asino.
 
La locuzione viene normalmente utilizzata per indicare l'atteggiamento di complice intesa,
 mutuo aiuto e lode reciproca anche fra due persone culturalmente o intellettualmente non dotate in modo particolare.
 Il suo uso è diffuso in chimica, per indicare che "il simile scioglie il simile",  
cioè che una molecola è un buon solvente di un'altra se ha proprietà simili a quest'ultima.
 
È avvicinabile ai motti popolari italiani una mano lava l'altra (ma con una sfumatura scherzosa)  
e uccelli dall'ugual piumaggio volano insieme,
 anche se sarebbe più appropriato dire  
che "un ignorante incensa/loda un altro ignorante".
 
Tratto da Wikipedia
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4719
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #204 Data del Post: 03.05.2010 alle ore 11:16:11 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Legato al dito

 
Si riferisce alla volontà di non dimenticare un torto subito, ma di attendere il momento per la vendetta.  
 
In tempi antichi, per ricordarsi un avvenimento, si portava addosso un segno, come il nodo al fazzoletto o un filo d’erba legato al dito. Era prassi dei popoli orientali avere le mani «segnate» da qualcosa, un modo per dichiarare il proprio compito nella società.
 
Gli ebrei, invece, hanno l’abitudine di portare sulle braccia o sulla fronte delle strisce di pergamena riportanti i precetti della Torah; mentre alcuni frati fanno dei nodi alle corde, che cingono la vita, per ricordarsi di pregare per qualcuno.  
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #205 Data del Post: 06.05.2010 alle ore 11:56:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Lo sapevi che l'asino  è una
 
 Cavalcatura da re!
 
Due parole ebraiche sono tradotte per asina:
una che rimanda alla sua tempra resistente e l’altra si riferisce alla pelle color rossiccio che abitualmente aveva il manto di questo animale. La seconda parola è usata più frequentemente della prima, che invece si trova soprattutto nei due episodi dell'asina di Balaam (Num. 22) e delle asine di Chis (I Sam. 9-10). Queste parole si riferiscono solo alle asine addomesticate.
 
Inoltre, altre due parole sono tradotte di solito asino selvatico, conosciuto oggi col nome di onagro (Equus onager) che si trova ancora nell'Asia centrale e occidentale. Una razza che rientrerebbe in una sottospecie dell' onagro, estintasi verso la metà del XIX sec., è stata ora con successo reintrodotta nella riserva naturale di Hay Bar nel sud del deserto del Neghev.
 
L’asino discendeva dall'asino selvatico della Nubia (Equus asinus) e si pensa sia stato addomesticato nel Neolitico nell'Africa nord-orientale. La prima menzione biblica si riferisce alla permanenza di Abraamo in Egitto (Gen. 12:16), ma è probabile che lo stesso patriarca avesse asini da trasporto anche quando viveva in Mesopotamia, dove diverse razze sono attestate fin dal 1800 a.C. ca.  
 
Da incisioni e disegni su pietra oggi si sa che gli "asini" che trainavano carri con ruote nell' antica Mesopotamia più di 1000 anni prima, erano onagri, anche se non tutti gli esemplari di questa specie erano stati addomesticati.  
 
Gli asini erano di importanza vitale per le popolazioni nomadi povere e rappresentavano il mezzo di trasporto fondamentale, permettendo un viaggio medio di 30 km. al giorno. Un testo proveniente da Mari mostra che all'inizio del XVII sec. a.C. era considerato improprio per un sovrano cavalcare un cavallo piuttosto che un asino.  
 
Il quadro biblico corrisponde perfettamente al fatto che le persone di rango reale montavano asini in tempo di pace, mentre i cavalli erano associati alla guerra  (alla luce di ciò si considerino Zaccaria 9:9 e Marco 21:2-3).
 
Liberamente tratto dal Dizionario Biblico GBU, Marzo 2008
 
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #206 Data del Post: 08.05.2010 alle ore 13:10:07 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Non è paura ...è fame!!!
 

 
 Parliamo dello struzzo: l'uccello gigante dalle zampe lunghe e dalle magnifiche piume bianche e nere.
 Sì, proprio lui: quello strano "gallo" enorme che tutti conoscono per quella sua mania strana di cacciare la testa sotto la sabbia.
 
Si dice che lo faccia quando ha paura e non vuole essere visto. E' per questo che anche fra noi umani diciamo "non fare lo struzzo" a chi ha paura e tenta improbabili difese "da struzzo".  
Ma attenzione: molti studiosi della materia (la maggioranza) sono convinti che questa storia della testa sotto la sabbia non sia vera per niente.  
Che sia una specie di favola nata dal fatto che lui nasconde la testa, sì, ma fra l'erba: non per paura ma per mangiare!
 
Ha una qualità molto sviluppata: è un campione di velocità e può sfiorare i 70 chilometri orari. Basta guardarlo per capire che come corridore ha del talento: le sue zampe sono lunghissime e sottilissime, ma allo stesso tempo molto muscolose, per poter sostenere il peso del suo corpo (60-70 chili).
 Con delle zampe così riesce a fare dei veri balzi da gigante: con un solo passo "macina" ben 4 metri!  
 
Volete sapere cosa mangiano?  
Qualunque oggetto capiti loro sotto mano, o meglio sotto becco: sassi, pezzi di legno, chiodi, monete….e naturalmente eraba. Le cose luccicanti sono quelle che preferiscono!  
Come avrete capito, per seguire una dieta così "leggera" devono avere uno stomaco di ferro, capace di digerire qualunque cosa!
 
tratto da Corriere della sera
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #207 Data del Post: 15.05.2010 alle ore 13:54:08 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Incredibile immagine chiamata "la mano di Dio"
 

 
Una gigantesca mano che sembra ghermire una manciata di stelle.
 Questa l’incredibile immagine, ribattezzata la "mano di Dio" dai tecnici della Nasa  
scattata dal telescopio orbitante a raggi X Chandra.
 
 In realtà si tratta di una nebulosa distante circa 17 mila anni luce dalla Terra,che si estende per 150 anni luce.
 
 All’origine dello spettacolare fenomeno una pulsar, una stella di neutroni (B1509) che girando vorticosamente su se stessa,
 scarica nel cosmo la sua energia che alimenta la nebulosa.
 
 La stella di neutroni misura poco più di 20 chilometri di diametro e ha appena - dal punto di vista cosmico - 1.700 anni.
 
Da il Giornale.it
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #208 Data del Post: 23.05.2010 alle ore 14:15:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

I Misticeti sono un sottordine di Cetacei rappresentati dalle balenottere, dalla megattera(grande ala) e dalle balene propriamente dette.
 

 
Il carattere più appariscente di questi grossi Mammiferi è la totale assenza di denti, salvo qualche abbozzo nel feto, sostituiti da una struttura nuova e assolutamente originale, i fanoni. L'insieme dei fanoni costituisce un sistema per filtrare i minuscoli organismi zooplanctonici, il krill, che le balene ingeriscono in grandi quantità.
Per mangiare le balene spalancano la bocca e poi con la grande lingua spingono via l’acqua attraverso i fanoni e mangiano il cibo così filtrato.
Una balenottera azzurra è in grado di mangiare fino a 4 tonnellate di krill al giorno.
 
Mamme amorevoli.
Dopo una lunga gravidanza di 12 mesi, le balenottere azzurre, essendo mammiferi, partoriscono un solo piccolo che alla nascita misura già 8 metri e pesa tre tonnellate. Bebè
La mamma lo allatterà per 7/8 mesi proteggendolo da tutti i pericoli(squali e orche).
 
Un piccolo può succhiare fino a 380 litri  di latte al giorno,   che lo fara’ crescere di 3 centimetri al giorno.
 
Alla fine dello svezzamento raggiungerà i 16 metri di lunghezza e oltre 23 tonnellate di peso,  pronto per affrontare una vita che , se va bene , puo’ arrivare  fino a 100 anni.
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #209 Data del Post: 27.05.2010 alle ore 22:43:25 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Irace, questo sconosciuto
 
Salmi 104:18  
le alte montagne sono per i camosci,
le rocce sono rifugio per gli iraci.

 

Gli iraci sono piccoli mammiferi erbivori, grandi più o meno come un gatto domestico, hanno zampe corte, pelo folto, corpo tondeggiante simile a quello di un coniglio ben nutrito e una coda appena accennata. Hanno una lunghezza compresa fra i 30 e i 70 cm e pesano fra i 2 e i 5 kg.  
 
Si nutrono principalmente di erba, foglie, corteccia, radici e bulbi, ma occasionalmente possono mangiare anche qualche insetto.  
 
Sono animali prevalentemente diurni e amano stare accovacciati al sole a scaldarsi, infatti il loro sistema di regolazione termica, poco sviluppato, li costringe a scaldarsi stando in gruppo e passando molto tempo al sole.
 

 
Gli Iracoidei (Hyracoidea), cioé gli iraci o procavie, sono soprattutto presenti in Africa ma anche nel Medio Oriente. Essi sono noti in afrikaans come dassie (probabilmente perché i boeri li avevano originariamente scambiati per tassi, das in olandese).
 
In Medio Oriente, gli iraci erano noti ai popoli antichi del bacino mediterraneo. Quando giunsero nella Penisola iberica, i Fenici fecero un errore opposto a quello dei moderni boeri, scambiando per iraci i conigli; da questo errore viene il nome "Spagna" ("Hispania"), corruzione di I-Shapan-im, "terra degli iraci". Analogamente, alcuni traduttori europei della Bibbia hanno tradotto erroneamente l'ebraico shapan ("irace") con "coniglio". Nel Levitico risulta il divieto di cibarsene poiché pur essendo ruminante non ha unghia divisa: pertanto è da considerare animale "impuro".
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Pagine: 1 ... 12 13 14 15 16  ...  19 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti