Progetto Archippo Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Benvenuti
   4 chiacchiere tra amici
(Moderatori: saren, andreiu)
   Stravaganze e Curiosità
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 9 10 11 12 13  ...  19 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Stravaganze e Curiosità  (letto 27015 volte)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #150 Data del Post: 22.10.2008 alle ore 17:54:23 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Piercing!  Non è roba d'oggi
 
Può sembrare una moda d'oggi  farsi "bucare" per inserire graziosi (?) anelli in una narice e perfino all'ombelico o sulla lingua.
 
Ma non è una gran novita! Guardate qui:
 
Genesi 24:47
Poi l'ho interrogata e le ho detto: "Sorridentei chi sei figlia?" Lei ha risposto: "Son figlia di Betuel, il figlio che Milca partorì a Naor". Allora io le ho messo l'anello al naso e i braccialetti ai polsi.
 
E anche qui:
 
Ezechiele 16:12
Ti misi un anello al naso, dei pendenti agli orecchi e una magnifica corona in capo.
 
 Sorriso Sorriso Sorriso
 
.
 
« Ultima modifica: 22.10.2008 alle ore 18:28:37 by alle » Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #151 Data del Post: 28.10.2008 alle ore 13:33:02 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Arcobaleno -Smile
 
Un arcobaleno capovolto è comparso domenica 14 settembre nei cieli sopra Cambridge.  
Si tratta di un fenomeno naturale tipico delle zone polari e anche lì assai raro.
 L'astronoma che per prima lo ha avvistato e fotografato ne spiega i segreti (Alessandro Bolla, 13 ottobre 2008)
 
Un enorme smile multicolore comparso qualche giorno fa nei cieli di Cambridge ha lasciato migliaia di sudditi di Sua Maestà con il naso all'insù, a domandarsi se quel grande sorriso colorato fosse qualcosa di naturale o la nuova trovata di un pubblicitario troppo creativo.
La foto di questo arcobaleno capovolto è stata scattata il 14 settembre da Jaqueline Mitton, astronoma della Royal Astronomical Society che ha spiegato al quotidiano britannico Daily Telegraph le cause di questo strano fenomeno. Gli arcobaleni rovesciati sono assai rari e la loro formazione richiede condizioni atmosferiche specifiche che non si verificano quasi mai alle nostre latitudini. La loro forma convessa, con la cavità rivolta verso il sole, è data dalla rifrazione della luce su cristalli di ghiaccio orientati in modo anomalo. E solitamente presentano colori eccezionalmente intensi.
Gli arcobaleni tradizionali sono invece formati dai raggi solari che attraversano le minuscole gocce d'acqua sospese nell'aria dopo la pioggia.
Chiamati anche "arcobaleni circumzenitali" questi singolari fenomeni sono tipici delle zone polari: solitamente si manifestano in alto, molto vicino al sole e ciò rende difficile individuarli.

Notizia tratta  da Focus
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
mary70
Membro familiare
****




Il SIGNORE benedirà il suo popolo dandogli pace.

   


Posts: 3824
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #152 Data del Post: 01.11.2008 alle ore 20:00:04 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ultraottantenni si iscrivono per evitare chiusura scuola
 
(ANSA) - ACQUAFORMOSA (COSENZA), 1 NOV -Una trentina di ultraottantenni si sono iscritti alle elementari per evitare la chiusura della scuola per mancanza di alunni. L'iniziativa e' degli amministratori di Acquaformosa, un comune italo-albanese con 1.200 abitanti, in provincia di Cosenza. Con pochi alunni la scuola, per effetto del decreto Gelmini, sarebbe stata soppressa.
 
 Applauso Applauso Sorriso
Loggato

Beato chiunque teme l'Eterno e cammina nelle sue vie! (salmo 128:1)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #153 Data del Post: 07.04.2009 alle ore 20:23:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

A proposito...
 
Il canto degli iceberg
 
L'elevata pressione dell'acqua che penetra tra crepe e fessure del ghiaccio all'origine del suono degli iceberg.
 
Sembra impossibile ma anche gli iceberg cantano.
Un gruppo di scienziati tedeschi dell'Istituto Alfred Wegener per gli studi di ricerca marina e polare di Berlino ha dimostrato scientificamente questo bizzarro risvolto della vita dei blocchi di ghiaccio dell'Antartide.
 
I ricercatori hanno posizionato dei particolari sensori su alcuni iceberg e hanno registrato i suoni derivanti dal lavorio dell'acqua sulla loro superficie e dalle collisioni con altri blocchi di ghiaccio.
 
Melodie polari.  
I segnali acustici catturati dal gruppo di ricercatori non sono espressione di un'innata inclinazione degli iceberg per il bel canto, ma il risultato dell'elevata pressione dell'acqua che penetra nelle crepe e nelle fessure del ghiaccio. Questa pressione genera vere e proprie onde sonore.
 
I suoni registrati (ascoltane uno qui ) non sarebbero udibili all'orecchio umano a causa di frequenze troppo basse, ma è stato possibile accelerare i nastri delle registrazioni fino rendere i suoni comprensibili.
 
Ghiaccio sensibile.
 Gli scienziati hanno paragonato questi effetti ai rumori prodotti da uno sciame d'api o a un'orchestra che sta accordando gli strumenti. In realtà, ascoltando la registrazione viene più facile paragonarli ai rumori di sottofondo di un film dell'orrore. Più che un canto, la melodia ricorda un lamento. Sembra quasi che gli iceberg, che risentono dell'innalzamento della temperatura della Terra, vogliano renderci partecipi della loro sofferenza…
 

 
tratto da Focus
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #154 Data del Post: 17.04.2009 alle ore 20:41:11 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Quando non ci si deve fidare neanche degli occhi Vago
 
L' immagine è  rigorosamente immobile.  
Eppure osservatela  bene... si muove, o meglio, sembra che si muove!  
Ma com’è possibile?  
Cosa inganna occhio e cervello creando ciò che in realtà non esiste?
 È l’op-art o optical art, l’arte ottica: sfrutta i meccanismi che regolano il funzionamento della vista per ingannarla, facendo apparire ciò che in realtà non è. L’op-art sfrutta accostamenti di forme e colori per ingannare occhio e cervello e dare vita a immagini davvero spettacolari e ipnotiche.  
Per realizzare opere di questo tipo occorre conoscere con precisione la fisiologia dell’occhio e i meccanismi cerebrali che regolano la visione: molti artisti che ci cimentano in questo campo sono ricercatori e neuroscienziati, come lo stesso Akiyoshi Kitaoka, autore di questa straordinaria illusione e professore presso il dipartimento di psicologia della Ritsumeikan University di Kyoto.

 
da Focus .it
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #155 Data del Post: 23.04.2009 alle ore 12:28:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Da:   Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori (1550) di Giorgio Vasari  
 
Piero di Cosimo
 
Adiravasi con le mosche, e gli dava noia infino a l'ombra; e cosí ammalatosi di vecchiaia, e visitato pure da qualche amico, era pregato che dovesse acconciarsi con Dio: ma non li pareva avere a morire, e tratteneva altrui d'oggi in domane; non che e' non fussi buono, e' non avessi fede, ché era zelantissimo, ancor che nella vita fusse bestiale. Ragionava qualche volta de' tormenti che per i mali fanno distruggere i corpi e quanto stento patisce chi consumando gli spiriti a poco a poco si muore, il che è una gran miseria. Diceva male de' medici, degli speziali e di coloro che guardano gli ammalati e che gli fanno morire di fame; oltra i tormenti de gli sciloppi, medicine, cristeri et altri martorii, come il non essere lasciato dormire quando tu hai sonno, il fare testamento, il veder piagnere i parenti e lo stare in camera al buio, e lodava la giustizia, che era cosí bella cosa l'andare a la morte; e che si vedeva tanta aria e tanto popolo; che tu eri confortato con i confetti e con le buone parole; avevi il prete et il popolo che pregava per te; e che andavi con gli angeli in Paradiso; che aveva una gran sorte chi n'usciva a un tratto. E faceva discorsi e tirava le cose a' piú strani sensi che si potesse udire. Laonde per sí strane sue fantasie vivendo stranamente si condusse a tale, che una mattina fu trovato morto appiè d'una scala, l'anno MDXXI. Et in San Pier Maggiore gli fu dato sepoltura; né è mancato poi chi per le sue azzioni gli abbi fatto memoria di epitaffi, che metto solamento questo:
 
PIERO DI COSIMO PITTOR FIORENTINO
 
S'IO STRANO, E STRANE FVR LE MIE FIGVRE,
DIEDI IN TALE STRANEZZA E GRAZIA ET ARTE;
E CHI STRANA IL DISEGNO A PARTE A PARTE
DÀ MOTO, FORZA E SPIRTO ALLE PITTVRE.
 
Molti furono i discepoli di costui, e tali che non accade farne menzione, se non di Andrea del Sarto, il quale per il vero fu piú raro e piú eccellente di Piero, come dimostrano l'opere sue.
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #156 Data del Post: 15.05.2009 alle ore 23:05:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

E il naso cresce
 
(un modo lecito per ingannare il cervello)
 
Servono due o persone, un paio di sedie e una benda.  
Disponete le due sedie una dietro l’altra e fate accomodare le due persone. Quella seduta dietro dovrà essere bendata.  
Chiedete alla persona bendata di toccarsi il naso e al contempo di toccare il naso dell’altro. Dopo qualche minuto, circa metà delle persone ha la sensazione che il suo naso sia di dimensioni spropositate.  
 
 Cosa?!
 
Tratto da Focus, gennaio 2009
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #157 Data del Post: 16.05.2009 alle ore 21:00:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Il mistero del pesce trasparente
 
Macropinna microstoma
 
Abita negli abissi marini, anche a 800 metri di profondità e da quelle parti non c'è molta luce. Per questo ha sviluppato una vista molto speciale.  
 
Avvistato per la prima volta nel 1939 il pesce Macropinna microstoma, che abita nel mare al largo della California, con il suo cranio trasparente era rimasto un mistero a lungo.
Ma dopo vari studi un gruppo di ricercatori di Monterey Bay Aquarium Research Institute ha finalmente svelato i suoi segreti.
Vivendo negli oscuri fondali marini, fino a 800 metri, questo buffo pesce ha sviluppato una vista speciale, grazie alla forma degli occhi e al cranio trasparente.  
che gli permettono di raccogliere e immagazzinare tutta la luce necessaria per vedere anche nella semi oscurità.  
Gli occhi inoltre possono muoversi, secondo gli scienziati, all’interno della copertura trasparente, permettendo di controllare tutto quello che gira loro intorno.
 In particolare le prede, piccoli pesci di cui si nutrono e che catturano con manovre molto veloci e precise.
La calotta trasparente rende perfettamente visibili tutti gli organi interni della sua testa, conferendo all’animale un buffo aspetto.  
I ricercatori hanno potuto riprendere l’animale grazie a un veicolo comandato a distanza.  
 

 
tratto da Focus.it
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #158 Data del Post: 27.05.2009 alle ore 11:16:20 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Una curiosità dalla Bibbia
 
Quando Israele incoronò Davide con quella corona, tolta
al re di Rabba, "che pesava un talento d'oro e  
conteneva pietre preziose" (v. 2 Samuele 12:29),  
Israele mise sul capo al suo re un qualcosa d'oro e  
pietre preziose che pesava circa 35 - 37 chili.
 
Chiaramente re Davide e anche l'altro re che prima possedeva  
la corona dovevano avere una forte muscolatura del collo!
 
.
 
« Ultima modifica: 27.05.2009 alle ore 15:12:55 by alle » Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4720
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #159 Data del Post: 05.06.2009 alle ore 15:08:08 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Da latitante a poliziotto

 
VIETNAM
 
Era evaso di prigione nel 1986, mentre scontava una condanna per furto.  
 
La sua latitanza è finita dopo 20 anni in modo inaspettato: il ladro, sotto falso nome, era diventato capo di un distaccamento della polizia. Protagonista della vicenda, un 51enne.  
 
All’atto della cattura le forze dell’ordine lo hanno definito un “pericoloso criminale”. Eppure, fino a qualche giorno prima, era uno di loro.

 
Tratto da «Focus» 7/2007
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
Noah
Membro familiare
****



«Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

   


Posts: 11678
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #160 Data del Post: 09.06.2009 alle ore 20:54:42 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La risata è davvero contagiosa
 
Quando sentiamo qualcuno che ride non possiamo fare a meno di ridere o almeno sorridere.  
Questo, secondo alcuni neurologi inglesi, si spiega con il fatto che ridere di fronte a una risata è automatico.  
Una reazione che non possiamo controllare.
Gli amici spesso ridono insieme.  
Ridere è, infatti, un modo per creare dei buoni legami fra le persone.
 
Se durante una noiosissima riunione, vi alzate e inciampando, fate ridere tutta la sala, non vi preoccupate, probabilmente l’episodio non ha fatto ridere davvero tutti. Secondo un nuovo studio infatti, sono sufficienti le risa di una sola persona per “contagiare” un intero gruppo di persone.
 
Tutto nella corteccia
Alcuni ricercatori della University College di Londra hanno analizzato, con la risonanza magnetica per immagini, il cervello di un gruppo di volontari mentre venivano fatti ascoltare loro diversi suoni. Alcuni piacevoli, come la risata e l’applauso e altri sgradevoli, come le urla e i conati di vomito. Benché tutti questi suoni attivino la stessa regione del cervello, chiamata corteccia premotoria, ci sarebbero delle differenze nella risposta cerebrale.
 
Muscoli pronti
I suoni gradevoli come le risa (ma anche una semplice risatina) innescano un’attività neuronale due volte maggiore dei suoni sgradevoli. E poiché la corteccia premotoria controlla i muscoli facciali, preparando il nostro viso alla risata (o alla smorfia di disgusto nel caso di suoni sgradevoli), i ricercatori hanno ipotizzato che rispondere alle risa, ridendo o sorridendo, potrebbe essere automatico. Un meccanismo, insomma, che non siamo in grado di controllare: ridere di fronte a una risata è un impulso.
 
Una risata non ci dividerà
Studi precedenti avevano già evidenziato che siamo portati a ripetere le emozioni (come gli stati d’animo) delle persone che abbiamo accanto.  
Un comportamento istintivo che aiuta l’interazione sociale.
 La risata quindi potrebbe essere “contagiosa” al fine di costruire legami positivi fra le persone.  
Ma non solo, l’imitazione delle risa ha anche un benefico effetto sugli altri: far ridere di gusto qualcuno può fargli realmente passare il cattivo umore.  
 
 Sorridente
Tratto da Focus.it
Loggato


"Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. "(Giov. 6:68)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4720
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #161 Data del Post: 12.06.2009 alle ore 09:25:51 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ferie = Vacanze & Feriale = Lavorativo?

 
Nella repubblica e nell’impero romano una feria era qualsiasi giorno dell’anno dedicato al culto e in cui erano proibite le attività pubbliche e private per consentire la celebrazione di cerimonie religiose in onore di qualche divinità; da cui l’uso del sostantivo femminile al plurale feriae (per noi, ferie) per indicare il periodo di vacanze o di riposo dagli impegni di lavoro e di studio.
 
Cattolici
 
L’aggettivo feriale nel significato di “non festivo”, e quindi lavorativo, deriva dall’uso di contrapporre nel calendario liturgico cattolico il dies ferialis, giorno dedicato al culto di un santo (ossia i giorni della settimana, diversi dalle solennità cristiane dedicate invece a Gesù o alla madonna) al dies Domini, “giorno del Signore”, ossia la domenica, in tal senso la feria-festa per eccellenza.

 
Tratto da «Focus» 1/2007
 
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
Joe75
Membro familiare
****




Il Signore è il mio Pastore!

   


Posts: 2531
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #162 Data del Post: 16.07.2009 alle ore 16:15:56 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Lo sapevate che dopo la morte di Michelangelo molti affreschi della cappella Sistina vennero "ritoccati"?
 
No, non pensate a fotomontaggi per rendere più belli e avvenenti i corpi dei soggetti raffigurati; tutto l'opposto.
Il Papa era fortemnete contrariato per l'eccessiva licenziosità dei nudi maschili e femminili ritratti da Michelangelo.
Per questo chiamò un allievo del grande Maestro, tale Daniele Ricciarelli, meglio noto come Daniele da Volterra o più semplicemente il Braghettone.
 
Ricciarelli, infatti, è famoso soprattutto per aver coperto con vestimenti e foglie di fico i genitali dell'affresco del Giudizio Universale nella Cappella Sistina, nel 1565, poco dopo che il Concilio di Trento aveva condannato la nudità nell'arte religiosa; questo gli guadagnò il soprannome di "Braghettone".
 
Egli rimosse a colpi di scalpello e ridipinse anche la maggior parte di Santa Caterina e l'intera figura di San Biagio dietro di lei, poiché nell'originale quest'ultimo sembrava guardare alla schiena nuda di lei.
 
Tratto da wikipedia.it
 
[colorFischiareeal].[/color]
 
............. (intervento moderatrice)
 
.
 
« Ultima modifica: 17.07.2009 alle ore 01:00:42 by alle » Loggato

Nell'amore non c'è paura, anzi l'amore perfetto caccia via la paura.
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #163 Data del Post: 24.07.2009 alle ore 00:29:13 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Una storia curiosa sull'entusiasmo
 
.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.
 
Fatto realmente accaduto, raccontato da Zig Ziglar in un suo libro, e che qui vi riassumo.
 
L'Inghilterra ha un monumento dedicato allo sport del rugby  (uno di quegli sport col pallone ovale, per intenderci) che rappresenta un ragazzo tutto teso a raccogliere da terra una palla.
 
Singolare l'iscrizione alla base della statua: "Con fine disprezzo delle regole, prese in mano la palla e si mise a correre".
 
Fine disprezzo?  Sembrerebbe un elogio. Infatti!  Sorridenteue scuole inglesi stavano giocando una partita importante. Verso la fine della partita fu fatto entrare in campo per la prima volta uno studente, un ragazzo che era dotato più di entusiasmo e di voglia di far vincere la propria scuola che di esperienza tecnica.
 
Dimenticando ogni regola e specialmente quella che vieta ai giocatori di prendere la palla con le mani,  cosciente solo del fatto che aveva pochissimi secondi per segnare il gol che avrebbe fatto vincere la sua squadra, il ragazzo raccolse la palla e, nello stupore di tutti, fece una volatona verso la porta.
 
Arbitri, giocatori, restarono confusi e impietriti, ma gli spettatori furono così commossi e divertiti dallo slancio del ragazzo  che si alzarono in piedi ed applaudirono per un bel po' sonoramente.
 
Questo "incidente" portò in secondo ordine tutto il resto del gioco e come risultato ne nacque un nuovo sport: il rugby.
 
Non in base a dettagli studiati e argomentati o a cambiamenti di regole, ma per l'errore di un giovane pieno di entusiasmo.
 
La morale di questa storia curiosa è che alle volte la spontaneità produce risultati incredibili e nella vita l'entusiasmo è sempre una grande risorsa.
 
Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
alle
Admin
*****




"Se perseverate nella mia parola ..." Giov 8:31

   


Posts: 17739
Re: Stravaganze e Curiosità
« Rispondi #164 Data del Post: 06.08.2009 alle ore 22:12:11 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


Come si cominciò a stampare libri?

 
In Cina la tecnologia di fabbricazione della carta da corteccia, stracci e reti da pesca fu descritta per la prima volta nell'anno 105 d.C. da un ufficiale di corte,  ma recenti ritrovamenti di scavi archeologici in una tomba permettono di retrodatare le prime fabbricazioni di carta in quel Paese di almeno due secoli.
 
E l'inchiostro?  Già nel 300 d.C. i cinesi produssero una sorta di tintura rossiccia, formata da linfa e resina di alberi mischiata con vari insetti appositamente allevati, che veniva utilizzata in una specie di primitiva stampa xilografica.
 
Le tecnologie vennero perfezionate e in Cina furono stampati i primi libri.  
 
La stampa divenne possibile con l'invenzione dei caratteri mobili, blocchi di legno su ciascuno dei quali era modellato in rilievo un simbolo o una lettera, e che potevano essere composti in modo da formare le parole.
 
In Europa l'introduzione della stampa  si deve al tedesco Johann Gutenberg, che intorno al 1438 iniziò a usare i caratteri mobili e il torchio per la stampa.
 
Il primo libro stampato,  nel 1454,  fu un'edizione della Bibbia.
 
Grazie alla stampa di libri si verificò un'immediata diffusione della cultura e del sapere.
 
.
 
« Ultima modifica: 06.08.2009 alle ore 23:33:46 by alle » Loggato

" Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente ".
(Gesù, in Matteo 28:20)
Pagine: 1 ... 9 10 11 12 13  ...  19 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti