Progetto Archippo Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   ISACCO E ISMAELE
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: ISACCO E ISMAELE  (letto 373 volte)
giudrago2000
Osservatore
*



Stella che impensirir mi fai......

   
WWW    E-Mail

Posts: 14
ISACCO E ISMAELE
« Data del Post: 18.01.2019 alle ore 12:04:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


  Isacco, figlio della promessa e Ismaele figlio della conciliazione  sono i capostipiti delle due grandi nazioni, che coprono gran parte della terra. Se Ismaele e Isacco, nella loro età giovanile, giocavano e scherzavano, oggi, i loro discendenti si combattono acerbamente per stabilire ognuno la propria supremazia sull’altro. Questo aspetto familiare che, da una pacifica convivenza, sfocia in risentimento di odio tra i due fratelli, suscita un senso di amarezza che spinge a scoprirne le ragioni. Consideriamo che la promessa sia la sostanza o il peditum di un contratto e la conciliazione sia la conclusione di esso. Se la sostanza, come il merito o l’oggetto del contratto, può fare esistere l’accordo, la conciliazione lo completa per la forma. Se si possiede solo la conciliazione il contratto è nullo, essendo mancante dell’oggetto della cosa. Se Ismaele è nato prima ed è conciliazione della promessa è inutile il voler sostituire la promessa, poiché, annullerebbe il senso della promessa stessa. Sono pure nulli i tentativi di aggirare la forma, poiché, mancherebbe comunque l’oggetto. Il persistere di vanificare l’oggetto con allusioni di priorità d’esistenza sull’oggetto non fa che inquinare la corrispondenza originaria della promessa. Se la promessa è compiuta nella forma con la conciliazione, rappresenta in tutte le sue parti la volontà di chi ha fatto la promessa. La promessa resta inamovibile e intrattabile, nel senso che non può cedere il posto alla conciliazione, poiché, non avrebbe significato d’esistenza né di collegamento verso chi ha espresso, per sua volontà, la promessa, che è Dio.  Tuttavia, i tentativi di obliterare questo concetto, specie, dalla parte conciliante continuano con efferatezza, causando morte dell’una parte contro l’altra e viceversa. Manca, allora, da una parte, la volontà di una seria e profonda interpretazione della promessa e ciò crea un senso di convinzione errato che persiste ad ogni costo per ottenere il proprio diritto, anche se distorsivo. Questa tendenza, inavvedutamente, sta coinvolgendo il giudizio delle nazioni, che invece di soffermarsi sulla promessa si guarda solo la conciliazione, essendo illusoriamente presentata come l’oggetto della promessa. Questo effetto, è alimentato dalla posizione sfavorevole della conciliazione, che chiedendo una posizione ugualitaria con l’oggetto, altro non fa, che inquinare la promessa. Per porre ogni cosa al proprio posto, ai fini di avere la promessa completa nel merito e nella forma, la conciliazione dovrebbe riconoscere la sua posizione complementare della promessa e adeguarsi a sostenerla, poiché, senza di essa la conciliazione non avrebbe senso. La promessa, deve contenere la conciliazione, come propria, per dar vita a sé stessa, nell’operosità della sua esistenza. La conciliazione, come parte di essa, deve avere funzione vitale, ma non determinante del funzionamento della promessa.      
Genesi 21:13 Anche del figlio di questa serva io farò una nazione, perché appartiene alla tua discendenza.  
Pace e fede nel Signore
 
Loggato

Dr. Giuseppe Drago
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7231
Re: ISACCO E ISMAELE
« Rispondi #1 Data del Post: 18.01.2019 alle ore 14:48:19 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Mamma mia
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Virtuale
Membro familiare
****



Abbi fiducia in Gesù

   


Posts: 2897
Re: ISACCO E ISMAELE
« Rispondi #2 Data del Post: 20.01.2019 alle ore 11:59:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Se tutti analizzassero a fondo le promesse ci sarebbero meno guerre...ma va a periodi a seconda delle profezie che sono scritte nella Bibbia.
 
Già fin da bambino ad un certo punto IIsmaele ha cominciato a essere contro Isacco.
« Ultima modifica: 20.01.2019 alle ore 12:21:41 by Virtuale » Loggato

"Zia, ma quando Gesù è risorto ha fatto il buco nell`ozono ? " (bambino) di Tony Kospan.
Pagine: 1  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti