Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Paolo, Israele e il corpo di Cristo
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Paolo, Israele e il corpo di Cristo  (letto 296 volte)
kosher
Membro familiare
****




Neve Shalom Wahat al-Salam

   


Posts: 423
Paolo, Israele e il corpo di Cristo
« Data del Post: 14.04.2018 alle ore 14:24:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Un corpo, molte membra.
 
In Romani 9-11, Paolo insiste sul fatto che Dio sia rimasto fedele alla sua alleanza con Israele e alle promesse fatte ad esso. Questo forte senso di continuità viene sottolineato dall’uso di ekklēsia per indicare indica i raduni dei credenti in Gesù Messia. I raduni cristiani come qahal Yhwh. E' però degno di nota il fatto che quando Paolo terminò di parlare di Israele e del suo futuro, in Rm 12, si orientò verso un’ immagine o metafora diversa per indicare l’assemblea dei cristiani: il corpo di Cristo.  
 
L’immagine della città o dello Stato come un corpo (la usiamo ancora parlando del «corpo politico») era già familiare nella filosofia politica. La famosa favola di Menenio Agrippa, raccontata da Livio e da Epitteto¹, è l’esempio più conosciuto. L’argomento sostenuto da Menenio Agrippa era che i plebei e i patrizi non potessero smettere di cooperare gli uni con gli altri. Sarebbe come se gli arti del corpo rifiutassero di collaborare con gli organi interni, con risultati disastrosi per il corpo stesso. [..] Paolo sembra aver adattato questa metafora familiare della comunità e pare aver tratto da essa le medesime implicazioni in ordine al reciproco riconoscimento e alla collaborazione. L’assemblea cristiana è un corpo, come il corpo politico. Funziona come un’unità solo attraverso membra diverse che agiscono in armoniosa interdipendenza. E’ però diverso dal corpo politico, in quanto il suo tratto distintivo e identificante è dato dall’essere il corpo di Cristo. […]
 
Paolo infatti sposta l’immagine corporativa della comunità cristiana da quella dello Stato-nazione (l’Israele storico) a quella dell’assemblea dei cittadini. Sposta cioè l’immagine da una comunità identificata da marcatori delimitanti di tipo etnico e tradizionale a una i cui membri sono tratti da diverse nazionalità e da differenti strati sociali, e la cui prosperità dipende dalla mutua collaborazione e dal lavoro svolto armoniosamente insieme. L’identità dell’assemblea cristiana come «corpo» non è però data dalla collocazione geografica o da un patto politico, dalla razza, dalla condizione sociale o dal genere. E’ data dal comune patto di alleanza a Cristo, visibilmente espresso non ultimo nel battesimo nel suo nome e nella condivisione sacramentale del suo corpo. […]
 
E’ il comune impegno verso Cristo, l’essere  «in Cristo» a determinare il carattere comunitario dei cristiani come corpo di Cristo.
 
Per Paolo, il termine «Giudeo» doveva essere ridefinito non in base alla circoncisione, ma all’essere lodato da Dio (Rm 2,28-29); e il termine «Israele» doveva essere ridefinito non in termini etnici o nazionali, ma in riferimento a coloro che sono «chiamati da Dio» (Rm 9,6-12).
 
[1] Livio, Storia 2,32; Epitteto 2,10, 4-5.
 
James dg Dunn, Dal Vangelo ai Vangeli
 
Loggato

Dominus noster Iesus Christus, Deus unigenitus, primogenitus totius creationis.
Pagine: 1  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti