Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   La purificazione fra antico e nuovo patto
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: La purificazione fra antico e nuovo patto  (letto 588 volte)
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
La purificazione fra antico e nuovo patto
« Data del Post: 06.04.2017 alle ore 06:57:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Si discute spesso confrontando l'antico testamento col nuovo e nello specifico, parlando dei sacrifici che ora non sono più dovuti a motivo del sangue di Cristo, si finisce per tirare le somme, dicendo semplicemente che l'antico era retto sul sacrificio di animali mentre il nuovo è retto sul sacrificio di Cristo.
Questa la sintesi. Qualcuno vuole cimentarsi in questo tema senza deragliare?
Grazie.
Io propongo per partire, la rilettura di Ebrei 9/14-28.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7752
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #1 Data del Post: 06.04.2017 alle ore 08:06:02 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io inizierei con delle domande, a partire dal V. 14 e 15:
 
14 quanto più il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito eterno offrì se stesso puro di ogni colpa a Dio, purificherà la nostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente!
 
1) Perché si parla di sangue, quando è la vita che ha offerto?
2) Perché dice che mediante lo Spirito Eterno offri se stesso?
3) Perché è necessario che la nostra coscienza sia purificata dalle opere morte, per servire Dio?
 
15 Per questo egli è mediatore di un nuovo patto. La sua morte è avvenuta per redimere dalle trasgressioni commesse sotto il primo patto, affinché i chiamati ricevano l'eterna eredità promessa.
 
4) Sono solo le trasgressioni compiute sotto il primo patto ad essere redente dalla sua morte? Allora per noi non c'è speranza?
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #2 Data del Post: 06.04.2017 alle ore 15:26:35 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 06.04.2017 alle ore 08:06:02, Marmar wrote:
Io inizierei con delle domande, a partire dal V. 14 e 15:
 
14 quanto più il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito eterno offrì se stesso puro di ogni colpa a Dio, purificherà la nostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente!
 
1) Perché si parla di sangue, quando è la vita che ha offerto?

Perché il sangue è la vita del corpo e per estensione anche dell'anima che senza corpo non potrebbe vivere. Era fatto assoluto divieto di mangiare la carne con l'anima sua, cioè il sangue; esso doveva essere sparso per terra, mentre la carne poteva essere mangiata. Questo per quanto riguarda il sangue degli animali, mentre per il sangue di Gesù, è scritto: Bevetene tutti.
Il sangue che è la vita di Cristo può essere bevuto perchè per esso abbiamo vita, la vita del cielo, la vita nuova, e mangiando del suo corpo si forma in noi la nuova vita, il nuovo essere la nuova creatura. Non sto parlando della santa cena in se ma del corpo di Gesù e del sangue di Gesù.
 

Quote:
2) Perché dice che mediante lo Spirito Eterno offri se stesso?

Perché Iddio conosceva avanti la fondazione del mondo che cosa sarebbe avvenuto e quindi ha previsto e predisposto ogni cosa ivi compreso anche il sacrificio di Suo figlio.

Quote:
3) Perché è necessario che la nostra coscienza sia purificata dalle opere morte, per servire Dio?

Se conosciamo cosa si intende per opere morte, allora anche comprendiamo perché è necessario che le nostre coscienze siano purificate.
Ci viene in aiuto Ebrei 6/1: Perciò, lasciando l'insegnamento elementare su Cristo, tendiamo alla perfezione, senza porre di nuovo il fondamento del ravvedimento dalle opere morte e della fede in Dio.
Molti ripetono all'infinito le stesse cose per tutta la vita senza mai crescere, ogni volta ricominciando da capo senza mai però imparare, come dice Paolo.
Le opere morte sono le ritualità, le abitudini, le formalità, come al tempo dei sacrifici; quest opere sono buone finché si è bambini
ma se si cresce, sempre come dice Paolo: "Quando ero fanciullo facevo le cose da fanciullo, poi sono cresciuto e ho smesso le cose da fanciullo avendo riconosciuto che non sono di alcuna utilità". Ecco le opere morte di cui anche noi abbiamo bisogno di essere purgati.
 

Quote:
15 Per questo egli è mediatore di un nuovo patto. La sua morte è avvenuta per redimere dalle trasgressioni commesse sotto il primo patto, affinché i chiamati ricevano l'eterna eredità promessa.

Come puoi osservare Cristo è morto anche per coloro che sono venuti sulla terra prima di Lui. I chiamati sono anche coloro che lo furono durante il primo patto e per loro Cristo è morto affinché non perdessero la loro eredità.
 

Quote:
4) Sono solo le trasgressioni compiute sotto il primo patto ad essere redente dalla sua morte? Allora per noi non c'è speranza?

Per quanto ci possa dolere il doverlo ripetere, è cosa comune che Mosè è ancora fra noi, e dunque con lui è presente il legalismo, ovvero la tentazione delle opere meritorie come viatico al cielo, il proclamarsi ad ogni folata di vento figli di Abramo senza però fare le opere di Abramo. Mosè è ancora presente nella vita di coloro che non hanno ancora compreso che non si possono edificare altari a nessuno e nemmeno a Cristo fino a quando saremo carnali (vedi monte della trasfigurazione), fin tanto che non lo vedremo per fede ora e vivendo di fede andremo avanti conoscendolo sempre di più. Nonostante ciò chiunque davvero crede deve necessariamente inginocchiarsi ora davanti a Lui e riconoscendolo come Signore, seguirlo dovunque Egli va.
Quindi anche in noi ci sono le opere morte delle quali necessariamente dobbiamo essere nettati man mano che le vediamo.
« Ultima modifica: 06.04.2017 alle ore 15:30:47 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7752
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #3 Data del Post: 06.04.2017 alle ore 18:48:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ok, sono d'accordo.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #4 Data del Post: 07.04.2017 alle ore 07:18:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Era dunque necessario che i modelli delle cose celesti fossero purificati con queste cose cioè con sacrifici di animali ma le cose celesti stesse lo dovevano essere con sacrifici più eccellenti di questi. Ebrei 9/23
 
Come leggete quanto sopra, visto che il sacrificio di Cristo non era valido solo per gli esseri umani ma anche per tutte le cose celesti? Cosa intendete per cose celesti?
Ovviamente tenete presente anche il contesto da cui il verso 23 è tratto.
« Ultima modifica: 07.04.2017 alle ore 07:20:19 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7752
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #5 Data del Post: 07.04.2017 alle ore 08:52:00 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Secondo me ha a che fare con questo:
 
Matteo 28
18 E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: «Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #6 Data del Post: 07.04.2017 alle ore 14:28:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.04.2017 alle ore 08:52:00, Marmar wrote:
Secondo me ha a che fare con questo:
 
Matteo 28
18 E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: «Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.

Vero, però non hai risposto alla domanda.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Virtuale
Membro familiare
****



Abbi fiducia in Gesù

   


Posts: 3160
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #7 Data del Post: 08.04.2017 alle ore 12:13:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 06.04.2017 alle ore 06:57:46, salvo wrote:
confrontando l'antico testamento col nuovo

 
Forse lo studio è come conservare gli scritti nel frigorifero.....e poi si prendono a seconda della necessità.....
....ma forse basta conservarli a temperatura-ambiente....
....la temperatura ambiente del cuore.....
Loggato

"Zia, ma quando Gesù è risorto ha fatto il buco nell`ozono ? " (bambino) di Tony Kospan.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: La purificazione fra antico e nuovo patto
« Rispondi #8 Data del Post: 09.04.2017 alle ore 07:21:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.04.2017 alle ore 12:13:06, Virtuale wrote:

 
Forse lo studio è come conservare gli scritti nel frigorifero.....e poi si prendono a seconda della necessità.....
....ma forse basta conservarli a temperatura-ambiente....
....la temperatura ambiente del cuore.....

Certamente lo studio ha grande importanza, così come è importante, uso la tua metafora, che il frigorifero non sia vuoto.
C'è una cosa però; noi possiamo comprare quello che ci piace fino a che si tratta di saziare il corpo ma non possiamo farlo per quanto concerne l'alimentazione della nuova creatura che iddio ha generato in coloro che hanno accettato il Suo Figliuolo.
 
Non è dunque ciò che abbiamo in dispensa che ci può saziare ma ciò che ci viene dato da Dio di volta in volta. Così come si doveva raccogliere la manna per il bisogno quotidiano e non di più, perchè altrimenti si sarebbe guastata, altrettanto mai dimenticare che la nuova creatura ha bisogno del pane quotidiano che viene da Dio direttamente.
Ne converrai che per le cose del cielo il frigorifero non serve ma serve essere da Lui ammaestrati per il regno dei cieli. Allora e solo allora, colui che è da Dio ammaestrato tirerà fuori dal buon tesoro del suo cuore, cose vecchie e cose nuove.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Pagine: 1  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti