Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Giovanni 3:16
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 10 11 12 13 14  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Giovanni 3:16  (letto 13676 volte)
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #165 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 16:56:51 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 16:09:16, Marmar wrote:
Quello che sto dicendo riguarda tutte le persone che hanno vissuto senza avere la possibilità di ascoltare il messaggio di salvezza.
 
E' ovvio che chi lo ascolta e lo rifiuta è già condannato, e ciò risulterà agli atti durante l'apertura dei libri alla fine di tutto. Ma non tutte le persone hanno avuto tale possibilità, hanno però tutte avuto modo di mostrare ciò che nasconde il loro cuore, ed in base a quello saranno giudicate, con un giudizio umano, in quanto il giudice è il "Figlio dell'Uomo".
 
Chi invece l'ha udita e si è presentato come "operaio" per la costruzione del Regno, avrà subito la sua caparra, che è la vita eterna.
 
Naturalmente stiamo argomentando a grandi linee, ma è da qui che si deve iniziare, c'è poi il modo di entrare anche nel dettaglio, per quanto la scrittura permette, ma deve essere una costruzione successiva.

In principio condivido ciò che dici, salvo poi trovarmi a rifare la stessa considerazione, cioè: Se la salvezza è per fede, per quanto semplicistico possa sembrare, la conclusione è scontata. Come può avvenire senza fede?
Non è in discussione ciò che sarà per quelli che hanno rifiutato il messaggio di Gesu, perché è già definita, ma come ritieni possibile, senza chiudersi frasi generiche.
Loggato

Nick skype Ristoramento
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #166 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 17:06:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 16:21:13, Marmar wrote:
Ebrei 11
6 Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano.

L'autore della lettera sta parlando di "quelli che si accostano a Dio", ovvero jdi quelli che hanno avuto modo di udire le sue promesse. Chi vuole prendere parte al suo piano di salvezza deve avere piena fiducia in lui, altrimenti non può essere da lui gradito, e non sarà uno degli operai che lavoreranno nella "sua vigna".

E gli altri?
Perdona l'insistenza? Troppe scatole cinesi, troppi comparti. Il mondo e diviso solo in due macrocategorie, quello che sono diritti secondo Iddio e quelli che non lo sono, perché la salvezza è sempre per grazia, non senza la fede.
Poi, come è quando la fede subentra non ci è dato sapere ma è necessaria.
Nell'antico patto furono comunque salvati per la fede in Colui che doveva venire e che aspettavano.
Il come è nelle mani di Dio, ma è così.
« Ultima modifica: 22.03.2017 alle ore 17:10:12 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #167 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 18:14:13 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

1Timoteo 4:10
(infatti per questo fatichiamo e combattiamo): abbiamo riposto la nostra speranza nel Dio vivente, che è il Salvatore di tutti gli uomini, soprattutto dei credenti.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #168 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 20:17:35 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 18:14:13, Marmar wrote:
1Timoteo 4:10
(infatti per questo fatichiamo e combattiamo): abbiamo riposto la nostra speranza nel Dio vivente, che è il Salvatore di tutti gli uomini, soprattutto dei credenti.

Ok. Non voglio sembrare scortese ma così ritorniamo alla questione del principio, dove alcuni hanno ritenuto indigesta la questione del "Iddio ha tanto amato il mondo", dove il termine mondo ha trovato molti distinguo.
Che Gesù sia il Salvatore del mondo non c'è dubbio, che lo sia di tutti, dipende da cosa si intende per tutti,perché pare ovvio che si intenda tutti coloro che vedono e credono nel Figliuolo di Dio.
Come puoi tu stesso osservare, quando citiamo le scritture e non leggiamo con  
attenzione quanto leggiamo e scriviamo diamo adito a incomprensione.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Domenico
Membro familiare
****




Certo, beni e bontà m'accompagneran no (Sal. 23:6)

   


Posts: 857
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #169 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 21:17:44 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La salvezza è offerta a tutti gli uomini, senza distinzione tra l'uno e l'altro; questo però non significa che tutti gli uomini saranno salvati, non perché Dio non lo voglia, ma essenzialmente perché non tutti gli uomini crederanno in Cristo Gesù, quale il Salvatore del mondo. Questo per quanto riguarda il chiaro insegnamento del Nuovo Testamento.
 
Mentre, per le persone che vissero e morirono prima della venuta di Gesù sulla terra, il metro sarà un altro. Che la fede sia necessaria per essere salvati, è fuori d'ogni discussione. Però, non risulta che negli scritti dell'A.T.  che ci sia la formula, che è presente nel N.T., cioè che la salvezza è vincolata esclusivamente nella credenza del Figlio di Dio, come appare particolarmente negli scritti giovannei e di Atti 4:12.
 
Che la fede di chi visse e morì prima della venuta di Gesù sulla terra, fosse in Dio e nella Sua Parola, compreso la promessa del Messia, è evidente, come appare dalle stesse parole di Gesù, quando esortava: abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me! (Giovanni 14:1).
 
Infine, i veri salvati, sia per quelli dell'antica dispensazione, cioè prima della venuta di Gesù e sia per chi crederà in Cristo Gesù e nell'opera di redenzione che Lui compì, li conosce solo Dio. Nel giorno del giudizio universale, in cui tutti gli esseri umani compariranno davanti al Giudice Supremo, Gesù Cristo, sono pienamente convinto che ci saranno delle sorprese: cioè persone che si pensa che andranno all'inferno, mentre saranno salvati e persone che si pensa che saranno salvati ma che andranno all'inferno.
Loggato
Johannan
Membro
***



Gesù Cristo è il mio Signore

   


Posts: 215
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #170 Data del Post: 22.03.2017 alle ore 23:44:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Pace del Signore

on 22.03.2017 alle ore 16:09:16, Marmar wrote:
Quello che sto dicendo riguarda tutte le persone che hanno vissuto senza avere la possibilità di ascoltare il messaggio di salvezza. E' ovvio che chi lo ascolta e lo rifiuta è già condannato, e ciò risulterà agli atti durante l'apertura dei libri alla fine di tutto. Ma non tutte le persone hanno avuto tale possibilità, hanno però tutte avuto modo di mostrare ciò che nasconde il loro cuore, ed in base a quello saranno giudicate, con un giudizio umano, in quanto il giudice è il "Figlio dell'Uomo".
Chi invece l'ha udita e si è presentato come "operaio" per la costruzione del Regno, avrà subito la sua caparra, che è la vita eterna.
Naturalmente stiamo argomentando a grandi linee, ma è da qui che si deve iniziare, c'è poi il modo di entrare anche nel dettaglio, per quanto la scrittura permette, ma deve essere una costruzione successiva.

 
Caro Marmar,
sono molto d'accordo con questo punto di vista che, tra l'altro, consente di omogeneizzare alcuni insegnamenti apparentemente scollegati e inquadrare correttamente, secondo le Scritture, la condizione di salvezza per alcune persone che altrimenti ne sarebbero escluse. Mi riferisco ad esempio alla condizione di salvezza dei bambini morti in tenerissima età o dei cerebrolesi incapaci di intendere l'evangelo.
 

on 22.03.2017 alle ore 21:17:44, Domenico wrote:
La salvezza è offerta a tutti gli uomini, senza distinzione tra l'uno e l'altro; questo però non significa che tutti gli uomini saranno salvati, non perché Dio non lo voglia, ma essenzialmente perché non tutti gli uomini crederanno in Cristo Gesù, quale il Salvatore del mondo. Questo per quanto riguarda il chiaro insegnamento del Nuovo Testamento.
Mentre, per le persone che vissero e morirono prima della venuta di Gesù sulla terra, il metro sarà un altro. Che la fede sia necessaria per essere salvati, è fuori d'ogni discussione. Però, non risulta che negli scritti dell'A.T.  che ci sia la formula, che è presente nel N.T., cioè che la salvezza è vincolata esclusivamente nella credenza del Figlio di Dio, come appare particolarmente negli scritti giovannei e di Atti 4:12.
Che la fede di chi visse e morì prima della venuta di Gesù sulla terra, fosse in Dio e nella Sua Parola, compreso la promessa del Messia, è evidente, come appare dalle stesse parole di Gesù, quando esortava: abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me! (Giovanni 14:1).
Infine, i veri salvati, sia per quelli dell'antica dispensazione, cioè prima della venuta di Gesù e sia per chi crederà in Cristo Gesù e nell'opera di redenzione che Lui compì, li conosce solo Dio. Nel giorno del giudizio universale, in cui tutti gli esseri umani compariranno davanti al Giudice Supremo, Gesù Cristo, sono pienamente convinto che ci saranno delle sorprese: cioè persone che si pensa che andranno all'inferno, mentre saranno salvati e persone che si pensa che saranno salvati ma che andranno all'inferno.

 
Caro Domenico,
mi sembra che sostanzialmente diciamo le stesse cose!
Sono curioso di vedere se accuseranno anche te di eresia.
 
Pace del Signore
Loggato

Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna
Virtuale
Membro familiare
****



Abbi fiducia in Gesù

   


Posts: 3157
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #171 Data del Post: 23.03.2017 alle ore 08:44:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 16:09:16, Marmar wrote:
Quello che sto dicendo riguarda tutte le persone che hanno vissuto senza avere la possibilità di ascoltare il messaggio di salvezza.
 
E' ovvio che chi lo ascolta e lo rifiuta è già condannato, e ciò risulterà agli atti durante l'apertura dei libri alla fine di tutto.

...la storia del Libro della vita...in cui sono scritti tutti i nostri giorni...e i nomi dei salvati.....fin da prima della fondazione del mondo....
...quindi mi sembra sicuro che un sistema per essere salvati c`era....visto che quelle persone sono state già iscritte nel Libro.
 
Per conto nostro...credo che abbiamo un compito per i giorni nostri....da quando Gesù è venuto in terra (1 Timoteo 2:1-8):
- Mi raccomando, dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano domande, preghiere, intercessioni e ringraziamenti per tutti gli uomini....
....egli vuole che tutti gli uomini siano salvati e comprendano la verità fino in fondo.
Loggato

"Zia, ma quando Gesù è risorto ha fatto il buco nell`ozono ? " (bambino) di Tony Kospan.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #172 Data del Post: 23.03.2017 alle ore 12:50:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 21:17:44, Domenico wrote:

Infine, i veri salvati, sia per quelli dell'antica dispensazione, cioè prima della venuta di Gesù e sia per chi crederà in Cristo Gesù e nell'opera di redenzione che Lui compì, li conosce solo Dio. Nel giorno del giudizio universale, in cui tutti gli esseri umani compariranno davanti al Giudice Supremo, Gesù Cristo, sono pienamente convinto che ci saranno delle sorprese: cioè persone che si pensa che andranno all'inferno, mentre saranno salvati e persone che si pensa che saranno salvati ma che andranno all'inferno.

Se riconosci che vi è un giudice supremo, Gesù Cristo, come potrà giudicare quelli che sono venuti prima di Lui i quali, come tu dici, saranno giudicati con un'altro metro?
Se, come è scritto, Gesù è morto per tutti gli uomini, ma non tutti gli uomini saranno salvati, come potrà giudicare quelli per i quali non è morto? Se non è morto per loro, nemmeno li può giudicare, quindi vi è bisogno di un'altro giudice.
E' scritto a chiare lettere che " Non esiste altro nome sotto il cielo che gli uomini possano invocare, per essere salvati" Atti 4/12.  
Se vi fosse distinzione fra uomini e uomini, avrebbe senso dire certe cose; sta di fatto che Gesù è morto per tutti gli uomini, da Adamo all'ultimo uomo che verrà sulla faccia della terra. E evidente che per noi la cosa non è semplice da coniugare ma non possiamo scartare Cristo per il passato, visto Giovanni 1/1-4 "Nel principio era la Parola e la Parola era presso Dio, e la Parola era Dio.  Egli (la Parola) era nel principio con Dio. Tutte le cose sono state fatte per mezzo di lui (la Parola), e senza di lui nessuna delle cose fatte è stata fatta. In lui era la vita, e la vita era la luce degli uomini".
Tutto è intriso di Cristo, la Parola di Dio fatta carne, dalla Genesi all'Apocalisse; può esserci qualcosa che se ne sta fuori da Lui?
Che la cosa non sia di facile comprensione è pacifico ma aprire voragini è un'altra cosa.
Se si conclude alla fine che i veri salvati li conosce solo Iddio, a che servono i distinguo?
Loggato

Nick skype Ristoramento
Virtuale
Membro familiare
****



Abbi fiducia in Gesù

   


Posts: 3157
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #173 Data del Post: 24.03.2017 alle ore 19:46:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 19.03.2017 alle ore 13:08:00, Rossella wrote:

Che ne sarà allora di Abramo (amico di Dio), Giuseppe, Mosé, Davide, Daniele (molto amato), Isaia,  ecc. e di tutti i sinceri credenti che erano in  Israele e anche fuori di Israele e che sono vissuti  prima della risurrezione di Gesù?

 
L`oggetto della propria fede per la salvezza è sempre stato Dio.
 
Genesi 1:6....Abramo credette in Dio...e che questo gli bastò per contarglielo come giustizia.
 
"Sorridenteio, dopo aver parlato anticamente molte volte e in molte maniere ai padri per mezzo dei profeti, in questi ultimi giorni ha parlato a noi per mezzo del Figlio." (Ebrei 1:1-2)
 
"Prima di salire al Padre Gesù andò ad annunciare a quelle anime....................................."
........................e qui non so come va avanti il versetto....se un monitore o un / una collega potesse completare la frase-rebus sarebbe bello.....
 
....Gesù discese anche agli inferi....
 
(non ho trovato il nome dell`autore di quello che ho scritto in parte...).....
« Ultima modifica: 24.03.2017 alle ore 20:21:00 by Virtuale » Loggato

"Zia, ma quando Gesù è risorto ha fatto il buco nell`ozono ? " (bambino) di Tony Kospan.
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2116
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #174 Data del Post: 25.03.2017 alle ore 01:45:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.03.2017 alle ore 11:15:30, Andrea II wrote:
Caro Marmar,
scusami ma anche se ho solo cinque minuti devo intervenire dato che non mi pare più un forum CRISTIANO! Ma stai scherzandoHu?!?? Uomini salvati perchè amano il prossimoHu?!Hu?! Dio dagli umani non si aspetta la perfezioneHu?!Hu?! Tutto sarà giudicato umanamenteHu?!Hu?!?  Confuso Confuso Confuso
 
E' verissimo che davanti al trono del giudizio saranno aperti dei libri e che i morti saranno giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le loro opere (Ap 20:12), ma vorrei ricordarti che è descritto anche l'esito di questo giudizio!!  
 
E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco. Apocalisse 20:15
 
Ogni essere umano il cui nome NON è scritto nel libro della vita sarà condannato! NON C'E' SALVEZZA ETERNA FUORI DI CRISTO!! Nel tuo bellissimo schema la parte inferiore della freccia dell'umanità, in uscita dal giudizio, dovresti dirigerla direttamente allo stagno di fuoco perchè ciò dice la Scrittura.
Dire il contrario per quanto mi riguarda è una eresia! Niente sarà nell'eternità che non sia perfetto ed ecco che il nostro unico motivo per il quale la godremo sarà la morte e la risurrezione di Gesù Cristo, la Sua giustizia e perfezione imputate a noi!
 
Quando parli di Matteo 25 e delle pecore che saranno separate dai capri non concentrarti sulle opere di quelle pecora ma sulla loro natura di pecore che quindi hanno fede! TUTTE LE PECORE DI CRISTO HANNO LA FEDE E SARANNO RACCOLTE!
 
Io sono il buon pastore, e conosco le mie, e le mie conoscono me, come il Padre mi conosce e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. Ho anche altre pecore, che non sono di quest'ovile; anche quelle devo raccogliere ed esse ascolteranno la mia voce, e vi sarà un solo gregge, un solo pastore.  Giovanni 10:14-16
 
Chiunque non ha fede salvifica si dimostra non appartenente al gregge di Cristo, una capra che nell'ultimo giorno sarà dannata nello stagno di fuoco!
 
ma voi non credete, perché non siete delle mie pecore. Giovanni 10:26
 
Torno a Giovanni 3:16 per dire che TUTTI gli amati eternamente dal Padre (il famoso mondo)e per i quali Cristo è morto, avranno la fede perchè sicuramente ascolteranno la voce del Pastore, saranno salvati e godranno l'eternità con Dio e l'Agnello! Questo non lo dico date le mie "convinzioni" ma secondo le promesse della Parola di Dio che non può mentire o venire meno.
Buona giornata.

 
Sono pienamente d'accordo, sei limpido.
 
E non so di cosa tu debba scusarti, di aver difeso la verità biblica con ardore? Questo è positivo non negativo, ti reca onore non biasimo
 
 Sorriso
Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #175 Data del Post: 25.03.2017 alle ore 07:48:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Basterebbe dare la giusta enfasi a quel: "E SE QUALCUNO" di Apocalisse 20:15, per avere una giusta pulce nell'orecchio. Non credo che AndreaII, come tutti quelli che la pensano come lui siano nella giusta dottrina, non mi risulta, come scritto nei post precedenti, che abbiano capito il significato delle scritture, ma che aderiscano a qualcosa che ha poco a che fare con esse. Come mai lo facciano, poi, sono affari loro, cose che non mi riguardano: c'è posto per tutti.
 
Non credo, però, che sia un bene presentare un dio assurdo che non ha base scritturale: un idolo, un Moloch, un Baal, qualcuno che incute solo timore, e che Cristo è venuto per distruggere.
 
Tra l'altro non capisco chi autorizzi quelli che credono a certe dottrine, a pensare che loro sono tra i prescelti. E se si sbagliassero?
 
Comunque, contenti loro, contenti tutti.  Indeciso
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #176 Data del Post: 25.03.2017 alle ore 08:10:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 25.03.2017 alle ore 07:48:06, Marmar wrote:
Basterebbe dare la giusta enfasi a quel: "E SE QUALCUNO" di Apocalisse 20:15, per avere una giusta pulce nell'orecchio. Non credo che AndreaII, come tutti quelli che la pensano come lui siano nella giusta dottrina, non mi risulta, come scritto nei post precedenti, che abbiano capito il significato delle scritture, ma che aderiscano a qualcosa che ha poco a che fare con esse. Come mai lo facciano, poi, sono affari loro, cose che non mi riguardano: c'è posto per tutti.
 
Non credo, però, che sia un bene presentare un dio assurdo che non ha base scritturale: un idolo, un Moloch, un Baal, qualcuno che incute solo timore, e che Cristo è venuto per distruggere.
Comunque, contenti loro, contenti tutti.  Indeciso

Forse sarebbe meglio specificare onde tu non abbia a fare di tutte le erbe un fascio.

Quote:
Tra l'altro non capisco chi autorizzi quelli che credono a certe dottrine, a pensare che loro sono tra i prescelti. E se si sbagliassero?

E' l'eterno problema di tutti, non credi? Ad una domanda se può sempre fare un'altra, non credi?
Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #177 Data del Post: 25.03.2017 alle ore 09:41:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ovviamente, come anche ho scritto mi riferisco ad AndreaII.
 
Vorrei vederlo rispondere, ad esempio, ai post di Kosher di pagina 10. Mi basterebbe.  Sorridente
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #178 Data del Post: 28.03.2017 alle ore 13:44:20 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Riguardo alla responsabilità del di presentare Dio nella luce nella quale vuole essere rappresentato e non in quelle imposte, possono essere illuminanti queste lezioni di Haim Baharier, in tutto sono 4. Merita davvero ascoltarle.
 
La prima è qui:
 
https://www.youtube.com/watch?v=3CNMfnTOkw0&feature=youtu.be
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Andrea II
Membro
***



...

   


Posts: 192
Re: Giovanni 3:16
« Rispondi #179 Data del Post: 04.04.2017 alle ore 17:19:04 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ciao a tutti,
innanzitutto chiedo scusa per la lunga mancanza ma ho avuto due settimane molto piene di impegni e non ho trovato il tempo materiale per scrivere sul forum.
 
Negli ultimi post mi si chiede di rispondere a quanto scritto da Kosher a pagina 10...  

on 18.03.2017 alle ore 18:53:08, kosher wrote:

Un predestinato non dovrebbe dire cose non vere, ciò che dici non corrisponde alla verità delle Scritture: la Bibbia insegna tutt’altro.

Chi esordisce così non predispone certo al dialogo, ma cerchiamo lo stesso di rispondere ad ogni punto con l'aiuto del Signore Sorriso
 
L'amore di Dio
Troppo spesso oggi si parla dell'amore di Dio senza darne una definizione biblica perchè non si conosce la natura stessa di Dio. Se ci mettessimo a parlare dell'amore di Dio in generale non ne usciamo più quindi direi di concentrarsi sull'amore di cui parla Giovanni 3:16.  
Per amore del Padre il Figlio è stato dato a morire affinché ogni credente potesse avere la vita. Stando SOLO a questo l'amore del Padre non è per tutta l'umanità dato che una bella fetta di essa non ha mai sentito nemmeno parlare del Cristo crocifisso e non può affatto credere in Lui (sia per limiti temporali che geografici). Dio ha tanto amato, e questo nessuno lo ha mai negato, coloro i quali hanno creduto credono e crederanno nel Figlio. Il resto sono speculazioni che non hanno alcun valore sulla base del testo considerato.
Che gli uomini siano salvati "ricambiando" l'amore di Dio credendo in Suo Figlio è del tutto assurdo dato che un uomo irrigenerato (non nato di nuovo) non è capace di alcun bene, figuriamoci se può amare Dio!!
Giovanni è chiaro: si salva chiunque crede, e chi crede è perchè riceve tale dono da Dio mediante lo Spirito Santo.
Perché vi è stata concessa la grazia, rispetto a Cristo, non soltanto di credere in lui, ma anche di soffrire per lui, Filippesi 1:29
e perché noi siamo liberati dagli uomini molesti e malvagi, poiché non tutti hanno la fede. I Tessalonicesi 3:2
 
La Grazia
Nulla da dire, pienamente d'accordo  Buono!
 
Il regno di Dio
Nulla da dire, pienamente d'accordo anche se non capisco cosa c'entri con l'argomento in questione.
 
La persona di Gesù Cristo
Qui si mescolano fave e foglie e lo si fa anche con una tale naturalezza che si è invitati a non fermarsi su quanto detto... Ma fermiamoci un attimo e chiediamoci: Secondo quale principio annunciare un regno equivale ad annunciare l'amore? Confuso
 
Annunciando il Regno di Dio Gesù NON ha affatto promesso l’adempimento di tutte le speranze, attese e nostalgie degli uomini perchè gli uomini non hanno alcuna speranza fin tanto che sono nel mondo! Non attendono nulla da Dio in quanto non fanno che ignorarlo! Non hanno nessuna nostalgia in quanto odiano Dio in ogni loro pensiero!
 
ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele ed estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio nel mondo. Efesini 2:12 Speranza?
 
Non c'è nessuno che capisca, non c'è nessuno che cerchi Dio. Romani 3:11 Attesa?
 
Perché anche noi un tempo eravamo insensati, ribelli, traviati, schiavi di ogni sorta di passioni e di piaceri, vivendo nella cattiveria e nell'invidia, odiosi e odiandoci a vicenda. Tito 3:3 Nostalgia?
 
Non so dove leggi che l'uomo naturale ha la speranza in Dio, che attenda il Suo intervento o che muoia dalla voglia di sottomettersi al Suo Regno, io leggo l'esatto contrario... Se per favore dai dei veri a giustifica di quanto dici te ne sarei grato.
 
Nei Vangeli
• In Matteo 28 Gesù risorto affida ai discepoli il compito di predicare e battezzare per trasformare in discepoli tutte le genti, tutti gli uomini e le donne che abitano sulla terra (28,19). Se così come abbiamo dimostrato nell’annuncio dell’Evangelo (la persona di Gesù) c’è l’amore di Dio, cosa hanno predicato i discepoli del Risorto alle genti se non l’amore?  
Vedi quanto scritto sopra a proposito del regno di Dio. Le tue congetture non possono essere la base sostituendo la Scrittura.
 
• I primi adoratori di Gesù (l’amore di Dio per il mondo) furono i magi venuti dall’oriente (2,12);  
Altra congettura cioè adorazione=amore di Dio... per piacere...  
 
• Il primo territorio in cui Gesù svolge la sua attività è chiamato in 4,15 «la Galilea dei pagani»;
 
• Nella presentazione introduttiva dell’attività di Gesù si precisa che la sua fama si sparse in tutta la Siria (4,24);

Verissimo, ed a loro Gesù tutti i giorni ed in ogni circostanza diceva: Dio vi ama! Perdonate l'ironia ma mi pare si stiano buttando giù congetture prive di fondamento...
 
• Nel Discorso della Montagna la vocazione dei discepoli è diventare il sale della terra e la luce del mondo;
Sale e luce=amore di DioHu?!  Confuso
 
• Fra i primi miracoli di Gesù c’è la guarigione del servo del centurione di Cafarnao, dunque l’esaudimento di una preghiera di un pagano ergo, di un peccatore;
 
• Nello stesso passo c’è questo commento di Gesù: «in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande»;

Miracolo=Amore di Dio? Paolo che non fu guarito non era amato?
 
• lapidaria è l’ espressione: «Questo Vangelo (l’amore di Dio per il mondo > Gesù) del Regno sarà annunziato in tutto il mondo, perché ne sia data testimonianza a tutti i popoli».
 
• La Samaritana  
 
Se c'era una donna da evitare era proprio questa. Gesù avvia con lei un discorso. Ancora una volta il centro del dialogo è l'identità di Gesù, qui è espressa chiaramente come identità aperta verso il Padre: la vera adorazione avviene tramite Gesù. L’amore di Dio è annunciato agli odiati samaritani nella persona del Cristo: «sono io che ti parlo».

Si è vero, anche in questi passi, grazie ai collegamenti di Kosher, è evidente che Gesù parli di amore! In effetti questa parole è molto ricorrente in questi versetti citati..... Suvvia, ma di cosa stiamo parlando??
Torno a ripetere che MAI Gesù ha DETTO ad un peccatore che Dio lo ama! Se poi voi siete così bravi da cogliere altri significati dietro le parole di Cristo ok, ma attenti a non andare oltre ciò che è scritto. Io per prudenza mi attengo alle sane PAROLE.
 
Paolo
Paolo, Silvano e Timoteo alla chiesa dei Tessalonicesi che è in Dio Padre e nel Signore Gesù Cristo: grazia a voi e pace.
Ciò che Paolo scrive non è indirizzato ai Tessalonicesi tutti ma alla CHIESA dei Tessalonicesi.  
L'ho già scritto e lo ribadisco: mai negato, anzi, che nelle epistole DESTINATE AI SANTI è ovvio che si parli dell'amore di Dio per loro!
 
Anche ad Atene, in Atti 17, vi risulta che argomento di Paolo sia l'amore di DioHu?! Dove ne parla, in che versetto? (chiedo un riferimento aldilà dei retro pensieri che solo voi siete in grado di scandagliare) Grazie.
 
Se questo in pratica non si verifica, non è colpa di Dio, nel senso che Lui non abbia amato quel Tizio o che gli abbia negato la salvezza, bensì dell’uomo che non ha voluto credere in Cristo.
Quindi secondo voi quando la volontà dell'uomo e quella di Dio entrano in conflitto a prevalere è quella umana... Wow, questo si che è l'Iddio onnipotente che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà!
 
Scusate la lunghezza ma desideravo rispondere puntualmente. Spero di averlo fatto in maniera chiara ed esaustiva per quanti me lo richiedevano.
Loggato
Pagine: 1 ... 10 11 12 13 14  · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti