Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Provocazione: Salvezza per tutti?
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3 4  5 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Provocazione: Salvezza per tutti?  (letto 3834 volte)
Caste
Membro familiare
****



Give God a Chance

   


Posts: 1271
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #15 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 11:31:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2016 alle ore 07:09:46, salvo wrote:
La tendenza a generalizzare è comune a tutti noi fino al momento in cui non ci rendiamo conto che le cose non stanno proprio così. Diciamo che generalizzare aiuta un po tutti a  nascondersi. Di fatto esistono delle differenze  che solo il tempo può spiegarci.  
Mentre è vero che la parola di Dio afferma alcune cose che sono fondamentali, è anche vero che non spiega nel dettaglio i "meccanismi ", perdonatemi il termine, che stanno alla base della salvezza, tenendo sempre presente che la salvezza è una grazia e che Iddio fa grazia a chi vuole fare grazia.
Dette così le cose lasciano l'amaro in bocca, perchè, anche se non lo vogliamo dare ad intendere, ci piace ma meritorietà. Se comprendessimo davvero che cosa vuol dire salvezza per grazia, non ci stupiremmo più di tante cose.

Verissimo, alla fine grossa parte dei problemi stanno in queste cose: da una parte non ci piace ammettere che non siamo in grado di capire a fondo come stanno le cose, dall'altra non ci piace ammettere che non siamo neanche in grado di sforzarci di capire a sufficienza come stanno le cose.  
 

on 08.06.2016 alle ore 08:30:20, Stefanotus wrote:
Scusate eh... Forse mi sono perso un pezzo.
Ma siamo ancora tutti d'accordo che per ottenere salvezza non basta "credere" in Gesù ma è necessario sperimentare la Nuova Nascita, quindi pentirsi, ravvedersi e quindi convertirsi vivendo in novità di vita?

 
Beh, mi pare evidente: tutte queste cose sono "dimostrazione" della salvezza.  
 

on 08.06.2016 alle ore 08:30:20, Stefanotus wrote:

 
Senza queste cose non vi è salvezza?
Siamo d'accordo su questo?

 
Per essere un po' più pignolo, avrei detto "senza salvezza non ci sono queste cose", ma ciò che dici rimane valido!
 

on 08.06.2016 alle ore 07:05:52, Marmar wrote:
A questo proposito direi che è interessantissimo ciò che ha da dire don Maggi a questo indirizzo.
 
Partirei dal minuto 30 esatto.
 
https://www.youtube.com/watch?v=uq4UcYXjCd4

Ho ascoltato poco perché il mio pc mal sopporta i video...  Il discorso sul non avere la verità è giusto, alla fine è quello che diciamo anche noi. Quello che va capito è ciò che intende con "bene dell'uomo" se vuol dire il bene eterno, ovvero la salvezza (e mi pare così, col confronto bene=verità), allora concordo, altrimenti c'è il rischio di fare un po' confusione di "beni" come nell'altro thread.
 

on 08.06.2016 alle ore 08:09:37, Marmar wrote:

 
In questa traduzione, che è molto attenta al senso del discorso, appare chiaro che tutti gli sforzi che facciamo per avvicinarsi a Cristo hanno come risultato l'amore per il prossimo (vv 7-8), ed è questo amore che ci farà conoscere sempre meglio Cristo.
 
Non c'è nulla di nuovo anche Paolo in 1Cor 13 dice la stessa cosa. Ed è anche ovvio perché se Dio è amore anche il Figlio lo sarà, quindi per conoscerlo (senso biblico) bisogna che assimiliamo questa sua caratteristica, solo così potremo condividere il suo Spirito.

 
Sì, concordo.
 

on 08.06.2016 alle ore 08:09:37, Marmar wrote:

Così se l'amore è l'essenza di Padre, Figlio e Spirito, ed i tre sono verità, ne risulta che la Verità è l'amore. Questo è ciò cui tendono tutti quelli che si avvicinano a Cristo.
 
Quelli che credono in lui, ossia nel governo dell'amore (la legge del Regno) saranno suoi ministri ed avranno la sua stessa gloria, e porteranno la terra nella condizione di poter accedere al Regno eterno.

Qui invece penso tu ti stia spingendo troppo oltre: l'amore non è l'essenza di Dio: è un attributo di Dio; magari potremmo anche dire che è il più importante, ma guai a definirlo essenza di Dio, altrimenti si fa lo stesso errore di prima con la Verità: come l'uomo non ha la verità ma è la Verità che rende partecipe di sé l'uomo, allo stesso modo Dio è amore, ma l'amore non è Dio.
 

on 08.06.2016 alle ore 08:09:37, Marmar wrote:

Gli altri, che non lo hanno conosciuto, e quelli che non lo hanno rifiutato, se hanno in loro quella scintilla dell'amore divino, che è parte di ciò che Dio stesso ha soffiato nell'umanità nell'atto di crearla, faranno parte del Regno stabilito da chi ha avuto l'onore di lavorarvi insieme a Cristo.

Immagino che per "non rifiutato" tu intenda dire "quelli che non potevano rifiutare Cristo perché non l'hanno conosciuto". Non sono penso che ciò che scrivi sia corretto, ma per ora si può anche lasciare perdere.  
 

on 08.06.2016 alle ore 08:09:37, Marmar wrote:

Quello biblico è un messaggio semplicissimo, è la religione che l'ha appesantito e reso inestricabile, perché si pone come intermediaria cercando di sfruttare tutti i vantaggi che possono derivare da quella posizione. Prima ce ne liberiamo e più profondamente lo facciamo e meglio è per noi e per quelli che ci ascoltano.

Eh, questo vuol dire tutto e niente, però Sorridente  
 
Ste, però mi sfugge una cosa: visto il discorso che hai impostato, esattamente qual è il nesso con il titolo della discussione?
« Ultima modifica: 08.06.2016 alle ore 11:35:13 by Caste » Loggato

"Il problema delle citazioni su internet è che non si sa mai se siano vere o no" Abraham Lincoln
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #16 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 11:54:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Caro Caste... allora vediamo un pò...
L'opera di salvezza sappiamo che è un'opera di Dio, no?
 
Dio Salva. Come salva Dio?
Lui ha già fatto tutto per donarci questa salvezza. Ha mandato Gesù Cristo sulla terra, a morire immeritatamente per espiare il peccato del mondo. Ora chiunque crede in questo sacrificio vicario, viene salvato.
 
Come viene salvato?
Abbiamo detto nell'altra discussione che, a Dio è piaciuto usarsi della pazzia della predicazione per salvare l'uomo, ma non è l'unico modo in sè. Vi sono persone che leggono la Bibbia, comprendono il messaggio di salvezza attraverso quelle pagine e si avvicinano a Dio.
Anche in questi casi... fratelli anziani che ho conosciuto e ormai sono con il Signore, insistevano con l'insegnarmi che: "si, ti avvicini a Dio e lo ricerchi... ma poi trovi la chiesa, ascolti il Vangelo mediante la predicazione e questo ti fa comprendere la conversione! Una fede solitaria SENZA chiesa e fai da te... non è il piano di Dio per l'uomo".
Ha un suo senso e lo comprendo e condivido in parte ma non ho mai approfondito.
 
Ciò che so è che ascoltando la Parola, lasciandola agire, lo Spirito Santo opera nel nostro cuore, ci convince di peccato e ci chiede di accettare in dono la Salvezza.
Quest'accettazione passa per il "pentimento, il ravvedimento e quindi la conversione". Tu sei salvato, convertito, se VIVI questa esperienza.
Nel momento in cui vivi questa esperienza DIO completa l'opera di salvezza, togliendo il peso del peccato dal tuo cuore, liberandoti quindi e dandoti una Nuova Nascita, una nuova persona, ristabilendo la connessione spirituale con Lui che abbiamo perso per la nostra natura peccaminosa (il nostro Spirito comunica con il Suo Spirito)  e riceviamo lo Spirito Santo dentro di noi.
Siamo d'accordo?
 
Tu le azioni che dobbiamo fare per "vivere la salvezza" le hai chiamate "dimostrazione" di salvezza. Io non so se chiamarle così sinceramente. Le chiamerei fasi.... dimostrazione mi da il senso di "far vedere" a qualcuno che sei salvato... non so. Comunque si ok, ci devono essere.
 
Quando poi dici: senza salvezza non ci sono queste cose (pentimento, ravvedimento e conversione), non lo so. Per me sono la stessa cosa detta in modi diversi.
Come dire "famiglia". Se ho un marito e una moglie, che uniti hanno avuto un figlio, ho una famiglia. Tu mi dici: se non c'è una famiglia non c'è un marito e una moglie e un figlio. Va beh. Per me è la stessa cosa.
 
Qual'è il nesso con il titolo mi chiedi. Mi pare che Marmar lo abbia ben capito. Infatti cosa dice lui? (il video non posso vederlo).
Che se sei "in una fede religiosa diversa" non è detto che non sei salvato. Di certo io non posso giudicarti "perduto" se tu "dichiari" di essere Cristiano. Quindi: salvezza per tutti gli uomini a gratis INDIPENDENTEMENTE da cosa dice la Bibbia.
Questa è la provocazione che sto lanciando.
 
Se è vero che basta accostare il termine "cristiano" davanti a qualcosa per renderlo tale... allora mi domando perchè ci sbattiamo tanto ad andare in chiesa, studiare la Bibbia, spaccare il capello in quattro per capire cosa è secondo la volontà di Dio e cosa no...
Perchè?
Se Dio salva tutti quelli che credono in Dio e in Gesù e si dichiarano cristiani... perchè lo facciamo?
 
Perchè organizziamo evangelizzazioni in un paese fatto da cattolici, evangelici, testimoni di Geova? per beccare quei 4 atei o gnostici che ci sono?
Cerchiamo di evangelizzare quelli che frequentano QUALSIASI chiesa cristiana senza crederci davvero?
 
Qualcosa non quadra in questi discorsi... non credete?
Oppure vi sembro il classico "denominazionalista" che dice: "o siete con noi o andrete all'inferno!" ?
« Ultima modifica: 08.06.2016 alle ore 12:01:15 by Stefanotus » Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7751
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #17 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 12:25:07 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Un po' di anni fa, quando entrai a far parte della comunità in cui sono ora, insieme a me entrarono anche altre persone. Tra queste vi era anche una signora anziana che dopo aver parlato con qualcuno di suo padre, che ormai non c'era più, si rivolse a me dicendomi che le avevano detto di non pensare più a lui, perché sicuramente non lo avrebbe più rivisto, dato che era cattolico e quindi non poteva essere salvato come noi che abbiamo lo S.S.
 
Quella signora piangeva perché suo padre, diceva, era l'uomo più buono che avesse conosciuto.
 
C'è un versetto nella Bibbia che forse quel responsabile, o chi per lui, non aveva letto e che riguarda lo scandalizzare i piccoli di Cristo.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7751
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #18 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 12:38:48 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Vediamo un po' qual è l'epilogo di tutta la Bibbia.
 
Apocalisse 21:7
Chi vince erediterà queste cose, io gli sarò Dio ed egli mi sarà figlio. 8 Ma per i codardi, gl'increduli, gli abominevoli, gli omicidi, i fornicatori, gli stregoni, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda».
 
Vi sono alcune categorie di persone che possono essere considerate anche in questa discussione.
 
Io riporterei: gl'increduli e gl'idolatri. Vediamo se possiamo individuare chi possano essere queste persone alla luce di ciò che afferma Apocalisse solo poche righe prima.
 
Apo 20
11 Poi vidi un grande trono bianco e colui che vi stava seduto; dalla sua presenza fuggirono il cielo e la terra, ma non trovarono posto per nascondersi. 12 Vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono di Dio. Allora furono aperti dei libri, incluso il libro della vita. E i morti furono giudicati, secondo ciò che stava scritto in quei libri, secondo le cose che avevano fatto. 13 E il mare rese i corpi di quelli che erano sepolti fra le sue onde, ed anche la terra e l'aldilà resero i morti che custodivano. Ognuno fu giudicato secondo le sue azioni. 14 Poi la morte e l'inferno furono gettati nello stagno di fuoco: lo stagno di fuoco è la seconda morte. 15 E chi non fu trovato iscritto nel libro della vita venne gettato nello stagno di fuoco.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7751
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #19 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 12:55:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


Quote:
Qui invece penso tu ti stia spingendo troppo oltre: l'amore non è l'essenza di Dio: è un attributo di Dio; magari potremmo anche dire che è il più importante, ma guai a definirlo essenza di Dio, altrimenti si fa lo stesso errore di prima con la Verità: come l'uomo non ha la verità ma è la Verità che rende partecipe di sé l'uomo, allo stesso modo Dio è amore, ma l'amore non è Dio

 
Concordo.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Caste
Membro familiare
****



Give God a Chance

   


Posts: 1271
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #20 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 14:11:38 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2016 alle ore 11:54:58, Stefanotus wrote:
Caro Caste... allora vediamo un pò...
L'opera di salvezza sappiamo che è un'opera di Dio, no?
 
Dio Salva. Come salva Dio?
Lui ha già fatto tutto per donarci questa salvezza. Ha mandato Gesù Cristo sulla terra, a morire immeritatamente per espiare il peccato del mondo. Ora chiunque crede in questo sacrificio vicario, viene salvato.
 
Come viene salvato?
Abbiamo detto nell'altra discussione che, a Dio è piaciuto usarsi della pazzia della predicazione per salvare l'uomo, ma non è l'unico modo in sè. Vi sono persone che leggono la Bibbia, comprendono il messaggio di salvezza attraverso quelle pagine e si avvicinano a Dio.
Anche in questi casi... fratelli anziani che ho conosciuto e ormai sono con il Signore, insistevano con l'insegnarmi che: "si, ti avvicini a Dio e lo ricerchi... ma poi trovi la chiesa, ascolti il Vangelo mediante la predicazione e questo ti fa comprendere la conversione! Una fede solitaria SENZA chiesa e fai da te... non è il piano di Dio per l'uomo".
Ha un suo senso e lo comprendo e condivido in parte ma non ho mai approfondito.
 
Ciò che so è che ascoltando la Parola, lasciandola agire, lo Spirito Santo opera nel nostro cuore, ci convince di peccato e ci chiede di accettare in dono la Salvezza.
Quest'accettazione passa per il "pentimento, il ravvedimento e quindi la conversione". Tu sei salvato, convertito, se VIVI questa esperienza.
Nel momento in cui vivi questa esperienza DIO completa l'opera di salvezza, togliendo il peso del peccato dal tuo cuore, liberandoti quindi e dandoti una Nuova Nascita, una nuova persona, ristabilendo la connessione spirituale con Lui che abbiamo perso per la nostra natura peccaminosa (il nostro Spirito comunica con il Suo Spirito)  e riceviamo lo Spirito Santo dentro di noi.
Siamo d'accordo?

 
Sì, più o meno, diciamo che io toglierei un po' l'enfasi esperienziale dell'ultima parte del discorso; ma su questo ritorno alla risposta sotto.  
Comunque per il resto sono concorde con te.

on 08.06.2016 alle ore 11:54:58, Stefanotus wrote:

Tu le azioni che dobbiamo fare per "vivere la salvezza" le hai chiamate "dimostrazione" di salvezza. Io non so se chiamarle così sinceramente. Le chiamerei fasi.... dimostrazione mi da il senso di "far vedere" a qualcuno che sei salvato... non so. Comunque si ok, ci devono essere.

Beh, dimostrazione è il termine che reputo corretto perché "mostrano" la presenza della salvezza. Copio Giacomo, tanto per capirci. Non mi piace molto il tuo utilizzo delle "fasi" invece, perché mi sa un po' troppo di manuale delle istruzioni: "prima fai questo, poi fai quello, poi c'è l'altro, et voila: un bella frittata alla salvezza!"
Ma credo che comunque ci siamo in quel che si intende!
 

on 08.06.2016 alle ore 11:54:58, Stefanotus wrote:

Quando poi dici: senza salvezza non ci sono queste cose (pentimento, ravvedimento e conversione), non lo so. Per me sono la stessa cosa detta in modi diversi.
Come dire "famiglia". Se ho un marito e una moglie, che uniti hanno avuto un figlio, ho una famiglia. Tu mi dici: se non c'è una famiglia non c'è un marito e una moglie e un figlio. Va beh. Per me è la stessa cosa.

No, invece qua è proprio diverso da come dici: trovo molto rischioso non saper distinguere la connessione tra cause ed effetti.
Giusto per capirci: perché la gente divorzia? Per tante ragioni, ma, alla fine, si può dire che spesso laddove ci sono marito moglie e figli potrebbe non esserci la famiglia, perché nessuno l'ha costruita. Mentre se ti dico: "lì c'è la famiglia!" Sai che è stato costruito su delle basi.  
Il discorso che facevo era lo stesso: se ci sono le cause, non possono mancare gli effetti, ma la presenza degli effetti non è sufficiente ad assicurarci che ci siano le cause.
Come dire: "Se ho l'influenza, per certo avrò la febbre; ma se ho la febbre, potrei non avere l'influenza"
 

on 08.06.2016 alle ore 11:54:58, Stefanotus wrote:

Qual'è il nesso con il titolo mi chiedi. Mi pare che Marmar lo abbia ben capito. Infatti cosa dice lui? (il video non posso vederlo).
Che se sei "in una fede religiosa diversa" non è detto che non sei salvato. Di certo io non posso giudicarti "perduto" se tu "dichiari" di essere Cristiano. Quindi: salvezza per tutti gli uomini a gratis INDIPENDENTEMENTE da cosa dice la Bibbia.
Questa è la provocazione che sto lanciando.

Sì, ho capito il discorso, ma penso di avere già illustrato come la penso da sopra. E ora ho capito il senso del titolo!  
 

on 08.06.2016 alle ore 12:25:07, Marmar wrote:

Quella signora piangeva perché suo padre, diceva, era l'uomo più buono che avesse conosciuto.

Beh, qua spero che siamo tutti d'accordo sul fatto che essere "buoni", di fronte a Dio non serve proprio a nulla. Però...
 

on 08.06.2016 alle ore 12:25:07, Marmar wrote:

C'è un versetto nella Bibbia che forse quel responsabile, o chi per lui, non aveva letto e che riguarda lo scandalizzare i piccoli di Cristo.

 
Concordo con te, perché...

on 08.06.2016 alle ore 12:25:07, Marmar wrote:
Un po' di anni fa, quando entrai a far parte della comunità in cui sono ora, insieme a me entrarono anche altre persone. Tra queste vi era anche una signora anziana che dopo aver parlato con qualcuno di suo padre, che ormai non c'era più, si rivolse a me dicendomi che le avevano detto di non pensare più a lui, perché sicuramente non lo avrebbe più rivisto, dato che era cattolico e quindi non poteva essere salvato come noi che abbiamo lo S.S.

Questa è una di quelle cose che soltanto persone profondamente sciocche e insensate possono dire. E spero che questo responsabile sia maturato, perché una persona che parla così, difficilmente può "dimostrare" qualcosa (giusto per autocitarmi Sorridente ).
« Ultima modifica: 08.06.2016 alle ore 14:13:31 by Caste » Loggato

"Il problema delle citazioni su internet è che non si sa mai se siano vere o no" Abraham Lincoln
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #21 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 14:42:44 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio


on 08.06.2016 alle ore 12:25:07, Marmar wrote:
Un po' di anni fa, quando entrai a far parte della comunità in cui sono ora, insieme a me entrarono anche altre persone. Tra queste vi era anche una signora anziana che dopo aver parlato con qualcuno di suo padre, che ormai non c'era più, si rivolse a me dicendomi che le avevano detto di non pensare più a lui, perché sicuramente non lo avrebbe più rivisto, dato che era cattolico e quindi non poteva essere salvato come noi che abbiamo lo S.S.
 
Quella signora piangeva perché suo padre, diceva, era l'uomo più buono che avesse conosciuto.
 
C'è un versetto nella Bibbia che forse quel responsabile, o chi per lui, non aveva letto e che riguarda lo scandalizzare i piccoli di Cristo.

Ok Marmar.
Comprendo bene sia il messaggio in sè, "le cose bisogna saperle dire", e comprendo anche perchè lo dici in questa sede.
 
Ma il problema è proprio questo. Stiamo passando da un modo "pedagogico" di dire le cose, al farne una dottrina cristiana.
Io alla vecchietta avrei detto, il Signore sa ogni cosa. Non piangere per tuo padre o per tua madre, o i tuoi parenti che non ci sono più. Loro sono affidati alla grazia di Dio, giusto giudice per l'eternità. Egli li conosceva da più tempo di te e me e sicuramente prenderà la scelta giusta. Tu piuttosto, ringrazia Dio per la Nuova Vita che ti ha donato e fa in modo che si usi di te per salvarne altri.
 
"E' l'uomo più buono del mondo" è una frase che nasconde ancora la convinzione che la grazia si debba meritare. Quindi era "una lattante spirituale". Il verso dello scandalizzare i piccoli, secondo me si riferiva proprio ai piccoli, non ai giovani nella fede. Ma comunque...
 
Dal "consolare" una persona sullo stato di salvezza dei suoi cari che non hanno avuto modo (a nostro modo di vedere e giudicare) di conoscere Cristo... stiamo passando a: non permettiamoci di dire che se non si è in Cristo come lo intendiamo noi, non si è salvati. Perchè non si sa mai cosa farà Dio...  
E' qui il problema.
Sappiamo o non sappiamo come salva Dio?
 
Oppure cominciamo a credere che vi sono OPPORTUNITA' di salvezza dopo la morte ?
Stiamo introducendo e accettando l'idea che Dio, il giusto giudice, donerà salvezza ai morti SENZA CRISTO nella nostra era di Grazia?
Ripeto, se così fosse... che predichiamo a fare?
Solo per vivere meglio? Vogliamo forse ottenere qualcosa di più?
E perchè giudicare peccato alcune pratiche che il mondo fa se poi Dio, ci passerà sopra dopo la morte?
 
Ci rendiamo conto che stiamo dicendo che ricevere la Verità diventa una condanna per il peccatore?
Se non sai niente... se non sai cosa è peccato e cosa no... e vivi come vuoi tu e come pensi sia giusto... per poi ottenere salvezza dopo la morte perchè "eri ignorante"... è tecnicamente meglio che venire a conoscenza della Verità ed iniziare a vivere una guerra spirituale contro le forze malvagie di questo mondo!  
Santificarsi e lottare per cercare la presenza di Cristo... per mantenersi salvati e non offendere il nome di Dio e la Sua santita (siate santi perchè Io sono Santo, dice il Signore)... a che serve se poi, altri arriveranno dove saremo noi allo stesso modo?
 
Mbah... Io nutro seri dubbi.
Loggato
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #22 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 14:44:42 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio


on 08.06.2016 alle ore 12:38:48, Marmar wrote:
Vediamo un po' qual è l'epilogo di tutta la Bibbia.
 
Apocalisse 21:7
Chi vince erediterà queste cose, io gli sarò Dio ed egli mi sarà figlio. 8 Ma per i codardi, gl'increduli, gli abominevoli, gli omicidi, i fornicatori, gli stregoni, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda».
 
Vi sono alcune categorie di persone che possono essere considerate anche in questa discussione.
 
Io riporterei: gl'increduli e gl'idolatri. Vediamo se possiamo individuare chi possano essere queste persone alla luce di ciò che afferma Apocalisse solo poche righe prima.
 
Apo 20
11 Poi vidi un grande trono bianco e colui che vi stava seduto; dalla sua presenza fuggirono il cielo e la terra, ma non trovarono posto per nascondersi. 12 Vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono di Dio. Allora furono aperti dei libri, incluso il libro della vita. E i morti furono giudicati, secondo ciò che stava scritto in quei libri, secondo le cose che avevano fatto. 13 E il mare rese i corpi di quelli che erano sepolti fra le sue onde, ed anche la terra e l'aldilà resero i morti che custodivano. Ognuno fu giudicato secondo le sue azioni. 14 Poi la morte e l'inferno furono gettati nello stagno di fuoco: lo stagno di fuoco è la seconda morte. 15 E chi non fu trovato iscritto nel libro della vita venne gettato nello stagno di fuoco.

Il fatto che furono giudicati, non presuppone che vi sia speranza di salvezza in quel momento.
Loggato
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #23 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 14:51:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio


on 08.06.2016 alle ore 14:11:38, Caste wrote:
Non mi piace molto il tuo utilizzo delle "fasi" invece, perché mi sa un po' troppo di manuale delle istruzioni: "prima fai questo, poi fai quello, poi c'è l'altro, et voila: un bella frittata alla salvezza!" Ma credo che comunque ci siamo in quel che si intende!

Il ravvedimento può solo SEGUIRE il pentimento. Non c'è ravvedimento senza pentimento. Quindi deve esserci PRIMA il pentimento. Se ti penti, ti ravvedi, cioè DECIDI di non fare più le cose di prima. Se ti ravvedi, ti CONVERTI dalle tue vie malvagie, cioè non le fai più. Quindi per questo vedo fasi, passaggi, step.
Certo li vedo NATURALI, non tecnicamente da eseguire come fosse un manuale d'uso o la ricetta della frittata. Ma non posso convertirmi prima di pentirmi etc...
Questo è il senso.
 

Quote:
Giusto per capirci: perché la gente divorzia? Per tante ragioni, ma, alla fine, si può dire che spesso laddove ci sono marito moglie e figli potrebbe non esserci la famiglia, perché nessuno l'ha costruita. Mentre se ti dico: "lì c'è la famiglia!" Sai che è stato costruito su delle basi.  
Il discorso che facevo era lo stesso: se ci sono le cause, non possono mancare gli effetti, ma la presenza degli effetti non è sufficiente ad assicurarci che ci siano le cause.
Come dire: "Se ho l'influenza, per certo avrò la febbre; ma se ho la febbre, potrei non avere l'influenza"

Si, il concetto lo capisco, ma credo sia sbagliato in questo caso.
Non ci può essere salvezza senza "pentimento, ravvedimento e conversione" come risposta al messaggio del Vangelo. La salvezza CONTIENE queste cose. Queste cose insieme SONO le fasi della salvezza umana.
 

Quote:
Beh, qua spero che siamo tutti d'accordo sul fatto che essere "buoni", di fronte a Dio non serve proprio a nulla. Però...

Però...?
Loggato
Caste
Membro familiare
****



Give God a Chance

   


Posts: 1271
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #24 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 15:16:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2016 alle ore 14:51:18, Stefanotus wrote:

Il ravvedimento può solo SEGUIRE il pentimento. Non c'è ravvedimento senza pentimento. Quindi deve esserci PRIMA il pentimento. Se ti penti, ti ravvedi, cioè DECIDI di non fare più le cose di prima. Se ti ravvedi, ti CONVERTI dalle tue vie malvagie, cioè non le fai più. Quindi per questo vedo fasi, passaggi, step.
Certo li vedo NATURALI, non tecnicamente da eseguire come fosse un manuale d'uso o la ricetta della frittata. Ma non posso convertirmi prima di pentirmi etc...
Questo è il senso.

Ok, sì, così mi va bene.

on 08.06.2016 alle ore 14:51:18, Stefanotus wrote:

Si, il concetto lo capisco, ma credo sia sbagliato in questo caso.
Non ci può essere salvezza senza "pentimento, ravvedimento e conversione" come risposta al messaggio del Vangelo. La salvezza CONTIENE queste cose. Queste cose insieme SONO le fasi della salvezza umana.

Che è esattamente quello che ho detto io... ultimamente ti salta un po' di attenzione, eh? Linguaccia Ho scritto che se questi sono gli effetti della salvezza, è evidente che non possono mancare in qualcuno che è salvo.  
Però, non bastano a dire che qualcuno è salvo.  
Giusto per capirci, tu dici: "Se ti penti, ti ravvedi, cioè DECIDI di non fare più le cose di prima. Se ti ravvedi, ti CONVERTI dalle tue vie malvagie, cioè non le fai più." E sono d'accordo. Però, di per sé stesse, queste cose non mostrano la salvezza in Cristo. Uno può pentirsi ravverdersi e convertirsi ma non amare Dio, per esempio. Oppure può credere in un Dio sbagliato: (quanti ladri in prigione si sono pentiti, ravveduti e convertiti e ora predicano le vie di... Allah?)
Questa era la differenza che facevo.
 

on 08.06.2016 alle ore 14:51:18, Stefanotus wrote:

Però...?

Continuavo il discorso nelle righe dopo Occhiolino
« Ultima modifica: 08.06.2016 alle ore 15:17:31 by Caste » Loggato

"Il problema delle citazioni su internet è che non si sa mai se siano vere o no" Abraham Lincoln
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2117
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #25 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 17:28:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2016 alle ore 12:25:07, Marmar wrote:
Un po' di anni fa, quando entrai a far parte della comunità in cui sono ora, insieme a me entrarono anche altre persone. Tra queste vi era anche una signora anziana che dopo aver parlato con qualcuno di suo padre, che ormai non c'era più, si rivolse a me dicendomi che le avevano detto di non pensare più a lui, perché sicuramente non lo avrebbe più rivisto, dato che era cattolico e quindi non poteva essere salvato come noi che abbiamo lo S.S.
 
Quella signora piangeva perché suo padre, diceva, era l'uomo più buono che avesse conosciuto.
 
C'è un versetto nella Bibbia che forse quel responsabile, o chi per lui, non aveva letto e che riguarda lo scandalizzare i piccoli di Cristo.

 
Potrei anche essere d'accordo sul fatto che quel responsabile avrebbe dovuto avere più tatto con l'anziana signora, però da quando si viene salvati in base a quanto siamo buoni?  
 
Comunque l'abbiamo capito che hai tendenze ecumeniche, anche se non frequenti incontri con i cattolici, lo sei nella tua disposizione d'animo.
Loggato
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #26 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 19:17:38 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Eppure io ricordo che fu proprio Marmar a scrivere diversi mesi o forse anni fa... che era terrorizzato da questo sincretismo che vivevamo tra di noi...
Figurati l'ecumenismo... lo ucciderebbe sul colpo...
 
Marmar puoi dirci meglio come la pensi?
Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7751
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #27 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 21:05:51 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ma chi ve lo ha detto che sono sincretista, o ecumenico o chissà che.
 
Quello che dico è semplicemente che, secondo le scritture, mi sento di poter affermare che anche i non evangelici (sai che scoperta) possono essere salvati.
 
C'è qualcuno di voi che può negarlo?
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #28 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 21:15:47 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Ma infatti io non ho chiesto se "i non evangelici" sono salvati.
Io sto dicendo qualcos'altro. Se vi può essere salvezza DIVERSAMENTE da quanto professiamo noi... è diverso.
 
Non sto dicendo che o si fa parte di una denominazione evangelica o si è perduti. Sto dicendo che secondo me... la salvezza non è a buon mercato.
Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7751
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #29 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 21:25:50 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Dobbiamo guadagnarcela?
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Pagine: 1 2 3 4  5 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti