Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Provocazione: Salvezza per tutti?
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3  ...  5 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Provocazione: Salvezza per tutti?  (letto 3827 volte)
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Provocazione: Salvezza per tutti?
« Data del Post: 07.06.2016 alle ore 20:41:49 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Pace a tutti.
Mi son trovato con alcuni fratelli-amici a disquisire su questa "strana discussione".
 
Noi evangelici predichiamo Cristo affinché i perduti giungano a salvezza. Dico bene?
Lo facciamo nelle strade con appositi eventi organizzati che chiamiamo evangelizzazioni. Lo facciamo testimoniando a nostri amici e colleghi. Diciamo che in generale facciamo sempre in modo che chi non conosce Gesù, assista alla predicazione del Vangelo. Cito 2 versetti, per spiegare le premesse che mi spingono a proporvi questo interessante tema:
 
"Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna." - Giovanni 3:16
 
"...il quale (Dio) vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità." - 1Timoteo 2:4

 
Dio vuole che tutti siano salvati.
Dio vuole che tutti conoscano la Verità, che in questo caso no è Gesù (nel contesto del passo) ma la Sua volontà, la Sua Parola.
 
Ora... la questione "piccante".
Quando un cristiano, professante una religione che non è "secondo verità" si avvicina a noi... noi ... come dobbiamo considerarlo? Fratello? Perduto? Salvato?
 
Siamo in un paese in cui TUTTI in un modo o nell'altro si definiscono cristiani.
Al punto tale che in molti nostri paesi e città, cristiano è sinonimo di "persona".
 
Vuoi per le mie origini meridionali, dove il movimento protestante ha un'estrazione molto rigida, io ho sempre considerato tutti coloro che non hanno fatto l'esperienza della Nuova Nascita secondo quanto ho imparato io attraverso la Bibbia... peccatori, perduti.
Leggendo testi come "Passione per le anime", comprendo che il desiderio principale di ogni cristiano realmente convertito a Cristo, che è a conoscenza della Verità... voglia strapparne quanti più possibile dall'inferno. Quindi... automaticamente considera coloro che "non vivono secondo verità"... perduti.
 
Ma questa mia idea non sembra più essere diffusa come una volta.
Se una persona frequenta un qualsiasi credo "cristiano", questa... potrebbe essere salvata! "Che ne sappiamo noi, che Dio non voglia salvarla per misericordia? In fondo non è mica colpa sua se gli hanno insegnato qualcosa che non è perfetto come "da noi". Ma se uno è veramente sincero e frequenta una chiesa dove si legge la Bibbia... e crede in Gesù... perché dobbiamo considerarlo perduto? In fondo... non sono le denominazioni evangeliche che salvano".
 
Questi discorsi devo dirvi la verità, mi hanno spiazzato. Sono diffusissimi.
Voi che ne pensate? Cosa rispondereste? Cosa pensate?
 
Cosa dice la Bibbia a riguardo secondo voi?
Grazie a tutti quelli che parteciperanno con spirito sincero di "approfondimento della Volontà di Dio".
 
Loggato
Caste
Membro familiare
****



Give God a Chance

   


Posts: 1271
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #1 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 21:11:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io dico la mia, poi vediamo che succede: non esistono cristiani che professino religioni che non sono "secondo verità"
Loggato

"Il problema delle citazioni su internet è che non si sa mai se siano vere o no" Abraham Lincoln
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #2 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 21:22:21 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

eheheheheh e va beh.
Bella lì.
 
Diciamo "cristiani" perché si definiscono così loro.  
Il principio è proprio questo. Se io prendessi alla lettera quello che hai detto, la penseremmo allo stesso modo...  la "verità" che vivono e professano non li rende cristiani se non è quella biblica. Questa è una buona e chiara presa di posizione, diciamo....
Ma non risponde al problema... perché alcuni, che secondo questa definizione sarebbero perduti... credono in sincerità e ignorantemente. Può Dio non salvarli e condannarli....? Poverini?
Loro sono sinceri...
Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #3 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 21:26:53 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io andrei addirittura oltre.
 
Chi crede in Cristo, e non sta a noi giudicare quanto, fa parte della chiesa, quella che regnerà con lui.
 
Gli altri si dividono in due categorie: quelli che lo hanno rifiutato e quelli che non lo hanno conosciuto.
 
Chi lo rifiuta si è già giudicato da solo, gli altri li giudicherà Cristo al famoso trono bianco.
 
Secondo quello che ho capito io quel giudizio avverrà in base a come si è comportato con il suo prossimo. Quindi anche i praticanti di religioni non cristiane che non hanno avuto occasione di conoscere Gesù, secondo ciò che leggo, potranno essere salvati.
 
Dire che i praticanti cristiani di altre denominazioni "non sono secondo verità" ci mette in serio pericolo, io la penso un po' così, quando ci confrontiamo occupiamo sette pagine per capire cos'è che non abbiamo capito  Indeciso
« Ultima modifica: 07.06.2016 alle ore 21:29:24 by Marmar » Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #4 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 21:35:16 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Marcello, disquisire su come agisca la fede nel dettaglio, sulla base di un testo biblico, è un esercizio che fatto tra di noi dimostra solo una cosa: passione, amore per la parola di Dio. E non ci vedo niente di male, anzi, seppur a volte snervante, perché proveniamo da realtà "religiose" o denominazioni diverse, comunque è costruttivo e ci apre le menti.
 
Altra cosa invece è il non interessarsene proprio e vivere alla "spero in Dio".
Inoltre dico un'altra cosa. Vi sono dei punti di fede, che su questo sito e in questa sezione sono ben condivisi ed esplicitati, che ci "rendono evangelici" se ci crediamo.
Sono dei punti di base... fondamentali che ci identificano in quel gruppo di credenti biblici che ritengono corretto un certo modo di vivere il cristianesimo. Quindi tra di noi, nessuno metterebbe in dubbio la salvezza dell'altro... perché non hanno la stessa visione di fede (dono o meno che sia). Ma perdonami...
Credere in un Dio diverso da quello biblico, pur chiamandolo allo stesso modo, non è secondo te una forma di idolatria?
 
Ora, se ciò che tu dici fosse completamente vero mi domando che predichiamo a fare per strada a prenderci come mi è successo insulti da drogati o spacciatori che si vedevano la piazza occupata da questi 4 bigotti idioti.
 
Se Dio salvasse ANCHE per buone opere... perché predicare il Vangelo in Cristo e richiedere una nuova nascita?
 
Questo relativismo mi scombussola. A voi no?
« Ultima modifica: 07.06.2016 alle ore 21:36:52 by Stefanotus » Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #5 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 21:40:14 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Non mi sono spiegato.
 
Il fatto d'impiegare pagine su pagine per capirsi è del tutto positivo, è anche quello un modo di negoziare i nostri talenti. Volevo solo dire che nessuno è perfetto nella verità.  
 
Tra l'altro la Verità è Cristo, quindi nessuno può possederlo.
 
Il resto lo dice la Bibbia.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #6 Data del Post: 07.06.2016 alle ore 22:00:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

ok.. avevi percepito qualcosa tipo: non ci capiamo fra di noi in termini di fede, figurati mettersi a giudicare gli altri.
 
Il problema comunque rimane aperto... aspetto interventi di altri di noi. Sorriso
Loggato
Caste
Membro familiare
****



Give God a Chance

   


Posts: 1271
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #7 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 00:59:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.06.2016 alle ore 21:22:21, Stefanotus wrote:
eheheheheh e va beh.
Bella lì.
 
Diciamo "cristiani" perché si definiscono così loro.  
Il principio è proprio questo. Se io prendessi alla lettera quello che hai detto, la penseremmo allo stesso modo...  la "verità" che vivono e professano non li rende cristiani se non è quella biblica. Questa è una buona e chiara presa di posizione, diciamo....
Ma non risponde al problema... perché alcuni, che secondo questa definizione sarebbero perduti... credono in sincerità e ignorantemente. Può Dio non salvarli e condannarli....? Poverini?
Loro sono sinceri...

Mah, vedi, direi che vanno considerate alcune cose: prima di tutto, direi che credere in verità non è che contenga chissà quante cose: vuole dire credere in Cristo come unico salvatore, come Dio che si è incarnato in terra e ha pagato il costo dei nostri peccati, e affidarsi a lui per la propria vita.
 
Detto questo, penso che tutto si possa riassumere nella frase che hai proposto: "credono in sincerità e ignorantemente". Questa cosa è completamente impossibile.  
E' come pensare che qualcuno sia convinto che un piatto di spaghetti è il cibo più buono del mondo, ma non sa cosa siano gli spaghetti; oppure è come qualcuno che è profondamente innamorato di una persona, che non conosce.  
Se uno crede in sincerità, non lo farà ignorantemente, se uno crede ignorantemente allora non è sincero. Poi, che magari una persona sia convintissima di essere sincera pur non essendolo, mostra solo la profondità della sua insincerità
 

on 07.06.2016 alle ore 21:40:14, Marmar wrote:
Non mi sono spiegato.
 
Il fatto d'impiegare pagine su pagine per capirsi è del tutto positivo, è anche quello un modo di negoziare i nostri talenti. Volevo solo dire che nessuno è perfetto nella verità.  
 
Tra l'altro la Verità è Cristo, quindi nessuno può possederlo.
 
Il resto lo dice la Bibbia.

Concordo, direi proprio che, tutt'al più, siamo noi che possiamo essere resi parte della verità (che è Cristo).
Loggato

"Il problema delle citazioni su internet è che non si sa mai se siano vere o no" Abraham Lincoln
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #8 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 07:05:52 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

A questo proposito direi che è interessantissimo ciò che ha da dire don Maggi a questo indirizzo.
 
Partirei dal minuto 30 esatto.
 
https://www.youtube.com/watch?v=uq4UcYXjCd4
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Salvati, fratelli, figli di Dio
« Rispondi #9 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 07:09:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La tendenza a generalizzare è comune a tutti noi fino al momento in cui non ci rendiamo conto che le cose non stanno proprio così. Diciamo che generalizzare aiuta un po tutti a  nascondersi. Di fatto esistono delle differenze  che solo il tempo può spiegarci.  
Mentre è vero che la parola di Dio afferma alcune cose che sono fondamentali, è anche vero che non spiega nel dettaglio i "meccanismi ", perdonatemi il termine, che stanno alla base della salvezza, tenendo sempre presente che la salvezza è una grazia e che Iddio fa grazia a chi vuole fare grazia.
Dette così le cose lasciano l'amaro in bocca, perchè, anche se non lo vogliamo dare ad intendere, ci piace ma meritorietà. Se comprendessimo davvero che cosa vuol dire salvezza per grazia, non ci stupiremmo più di tante cose.
Ad onor del vero occorre anche dire che la salvezza è offerta a chi ha creduto nel figliuolo di Dio-Figliuolo dell'uomo.
Credere, grande parola!
Caste scrive:
Quote:
E' come pensare che qualcuno sia convinto che un piatto di spaghetti è il cibo più buono del mondo, ma non sa cosa siano gli spaghetti; oppure è come qualcuno che è profondamente innamorato di una persona, che non conosce.  
Purtroppo per molti è così. Fede e conoscenza devono andare di pari passo, altrimenti parliamo di fede come parlare di spaghetti che non abbiamo mai assaporato, ed il percorso per arrivarvi è descritto in (2 Pit. 1/3-8). Solo la conoscenza vera mena a vera accettazione di Gesù; il resto è fumo.
Cmq, tornando al titolo che ho aggiunto, vorrei far notare che vi è differenza fra l'essere cristiani (ormai tutti sono cristiani), l'essere fratelli e l'essere figli di Dio.
Il cristianesimo ingloba tutte queste differenze ma, cosa vuol dire?
Mentre la prima definizone è già stata fatta, ciò che resta da comprendere è quale la differenza fra fratelli e figli di Dio.
Si può essere fratelli semplicemente perchè accomunati dal medesimo ideale o dalla medesima dottrina. Mi permetto un ricordo amaro avuto proprio nell'ambito delle chiese. Fui  invitato a partecipare a raduni che venivano fatti nelle chiese limitrofe e io vi andai. Un giorno, finito il giro degli inviti ricevuti, espressi il desiderio di fare la stessa cosa nella mia comunità; sapete cosa mi risposero? Mi risposero che siccome non ero iscritto alla loro associazione loro non potevano venire da me, per statuto. Wow, mi sono detto, e questi, che razza di fratelli sono che non conoscono nemmeno le regole dell'etica umana?
In quanto ai figli di Dio non si trovano per le strade (è un modo di dire, per dire che non sono dovunque). Malachia descrive da una parte un popolo ribelle e contaminato e però inscrive in mezzo a quel popolo un'altro popolo fatto ovviamente di poche persone: "Quelli che temono il Signore, hanno parlato gli uni gli altri e un libro di memoria è stato scritto per quelli che temono il Signore e pensano al Suo Nome. Quelli, disse il Signore, mi saranno un tesoro riposto nel giorno in cui io opererò e io li risparmierò come un padre risparmia i propri figli.
 
Ovviamente non entro nel merito ma lascio a voi il proseguo, perchè il quadro dipinto da Stefano è aberrante per la luce che ho.
Non ultimo, vorrei qui ricordare a quelli che non l'hanno ascoltata la visione di quella sorella colombiana alla quale il Signore fece vedere la condizone in cui versa la chiesa. Su youtube potete trovarla; essa è una risposta eloquente alle aberrazioni cristiane.
« Ultima modifica: 08.06.2016 alle ore 07:13:53 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #10 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 07:19:52 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.06.2016 alle ore 21:40:14, Marmar wrote:
Non mi sono spiegato.
 
Il fatto d'impiegare pagine su pagine per capirsi è del tutto positivo, è anche quello un modo di negoziare i nostri talenti. Volevo solo dire che nessuno è perfetto nella verità.  
 
Tra l'altro la Verità è Cristo, quindi nessuno può possederlo.
 
Il resto lo dice la Bibbia.

Ma conoscerlo e riconoscerlo è necessario (2 Piet. 1/3-8)
Chi lo conosce anche sa additarlo.  Il giorno seguente, Giovanni vide Gesù che veniva a lui, e disse: Ecco l'Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo.  Costui è quel del quale io diceva: Dietro a me viene un uomo, il qual mi è antiposto; perciocchè egli era prima di me.  E quant'è a me, io nol conosceva; ma, acciocchè egli sia manifestato ad Israele, per ciò son venuto, battezzando con acqua.  E Giovanni testimoniò, dicendo: Io ho veduto lo Spirito, ch'è sceso dal cielo in somiglianza di colomba, e si è fermato sopra lui.  E quant'è a me, io nol conosceva; ma colui che mi ha mandato a battezzar con acqua mi avea detto: Colui sopra il quale tu vedrai scender lo Spirito, e fermarsi, è quel che battezza con lo Spirito Santo.  Ed io l'ho veduto, e testifico che costui è il Figliuol di Dio. (Giov. 1/29-34)
Noto che il Battista lo riconobbe perchè gli erano state date delle indicazione direttamente dallo Spirito Santo.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW   

Posts: 7749
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #11 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 08:09:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ovviamente Salvo.
 
Prendiamo, però, una traduzione più moderna e dinamica del brano da te scelto: quello de "La Bibbia è Vita"
 
2Pietro 1:3-8
 
3 Perché, conoscendolo meglio, Cristo vi darà, per mezzo della sua divina potenza, tutto ciò di cui avete bisogno per vivere una vita buona e dedicata a lui: Cristo condivide con noi perfino la sua gloria e la sua bontà! 4 E sempre per mezzo della sua straordinaria potenza, egli ci ha dato tutte quelle cose grandi e preziose che ci ha promesso. Per esempio, ci ha promesso di salvarci dalla corruzione che, a causa dei desideri malvagi, regna nel mondo; e non solo, ci ha promesso di darci la sua natura divina.
5 Ma per ottenere questi doni, avete bisogno di qualcos'altro, oltre la fede, dovete anche sforzarvi di essere attivi al bene; ed anche questo non basta. A questo punto, bisogna che impariate a conoscere meglio il Signore, per scoprire che cosa vuole da voi. 6 E chi conosce Dio deve imparare a mettere da parte i propri desideri, per diventare paziente e pio, disposto a lasciarsi guidare da lui e ad adorarlo con tutto il cuore. 7 Questo vi farà maturare ancora di più, e allora imparerete ad accettare il prossimo e ad amare i vostri fratelli. Così riuscirete finalmente a provare amore sincero verso tutti gli uomini. 8 Se vi comporterete così, non sarete indifferenti alle cose spirituali, anzi, in voi aumenterà sempre più la conoscenza di Gesù Cristo, nostro Signore

 
In questa traduzione, che è molto attenta al senso del discorso, appare chiaro che tutti gli sforzi che facciamo per avvicinarsi a Cristo hanno come risultato l'amore per il prossimo (vv 7-8), ed è questo amore che ci farà conoscere sempre meglio Cristo.
 
Non c'è nulla di nuovo anche Paolo in 1Cor 13 dice la stessa cosa. Ed è anche ovvio perché se Dio è amore anche il Figlio lo sarà, quindi per conoscerlo (senso biblico) bisogna che assimiliamo questa sua caratteristica, solo così potremo condividere il suo Spirito.
 
Così se l'amore è l'essenza di Padre, Figlio e Spirito, ed i tre sono verità, ne risulta che la Verità è l'amore. Questo è ciò cui tendono tutti quelli che si avvicinano a Cristo.
 
Quelli che credono in lui, ossia nel governo dell'amore (la legge del Regno) saranno suoi ministri ed avranno la sua stessa gloria, e porteranno la terra nella condizione di poter accedere al Regno eterno.
 
Gli altri, che non lo hanno conosciuto, e quelli che non lo hanno rifiutato, se hanno in loro quella scintilla dell'amore divino, che è parte di ciò che Dio stesso ha soffiato nell'umanità nell'atto di crearla, faranno parte del Regno stabilito da chi ha avuto l'onore di lavorarvi insieme a Cristo.
 
Quello biblico è un messaggio semplicissimo, è la religione che l'ha appesantito e reso inestricabile, perché si pone come intermediaria cercando di sfruttare tutti i vantaggi che possono derivare da quella posizione. Prima ce ne liberiamo e più profondamente lo facciamo e meglio è per noi e per quelli che ci ascoltano.
 
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #12 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 08:30:20 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Scusate eh... Forse mi sono perso un pezzo.
Ma siamo ancora tutti d'accordo che per ottenere salvezza non basta "credere" in Gesù ma è necessario sperimentare la Nuova Nascita, quindi pentirsi, ravvedersi e quindi convertirsi vivendo in novità di vita?
 
Senza queste cose non vi è salvezza?
Siamo d'accordo su questo?
Loggato
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2116
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #13 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 08:34:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sinceramente non so come si fa a dire che è interessantissimo quello che dice don Maggi al min.30
 
Non ho ascoltato tutto il messaggio perchè figuriamoci se mi metto ad ascoltare don Maggi... però quello che ha detto in realtà è subdolo ed ingannevole e non lo trovo per niente biblico; La verità(quella biblica e non quella politicamente corretta ed annacquata) è che sulla faccia della terra c'è un gruppo di persone conosciute da Dio e che Lo conoscono davvero che hanno la verità e in base a questa verità che è quella della Parola di Dio, possono permettersi di giudicare con giusto giudizio, eccome! Se qualcuno giudica altri secondo la propria opinione potrebbe sbagliare ma se giudica secondo quello che è scritto nelle Sacre Scritture giudica in modo corretto, l'importante è farlo con motivazioni sante.
 
Questo prete ha fatto affermazioni devianti
Loggato
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
E-Mail

Posts: 2116
Re: Provocazione: Salvezza per tutti?
« Rispondi #14 Data del Post: 08.06.2016 alle ore 08:38:05 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2016 alle ore 08:30:20, Stefanotus wrote:
Scusate eh... Forse mi sono perso un pezzo.
Ma siamo ancora tutti d'accordo che per ottenere salvezza non basta "credere" in Gesù ma è necessario sperimentare la Nuova Nascita, quindi pentirsi, ravvedersi e quindi convertirsi vivendo in novità di vita?
 
Senza queste cose non vi è salvezza?
Siamo d'accordo su questo?

 
Io sono assolutamente d'accordo, ci mancherebbe ma probabilmente Marmar crede che anche i cattolici sono salvati e forse anche qualche prete  
 Hu?!
Loggato
Pagine: 1 2 3  ...  5 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti