Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Sul pastore
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3 4  5 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Sul pastore  (letto 7740 volte)
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
E-Mail

Posts: 4724
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #15 Data del Post: 22.05.2008 alle ore 14:29:23 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ciao,
 
Premesso che in resa di termini, come avevo già detto, il concetto principale di "diakonos" è quello di "servo" o "ministro", quindi letteralmente tutti i servi di Cristo possono essere chiamati diaconi/servitori,  
 
tecnicamente però c’è da considerare che man mano la tradizione ecclesiastica ha influenzato il suo significato in virtù di nascenti necessità:  
 
“perché le loro vedove erano trascurate nell'assistenza (diakonia) quotidiana. I dodici, convocata la moltitudine dei discepoli, dissero: «Non è conveniente che noi lasciamo la Parola di Dio per servire (diakonein) alle mense. Pertanto, fratelli, cercate di trovare fra di voi sette uomini, dei quali si abbia buona testimonianza, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo incarico. Quanto a noi, continueremo a dedicarci alla preghiera e al ministero (diakonia) della Parola»” (At.6:1-4),
 
come si può notare il ministero del diaconato ha un duplice aspetto, materiale (“assistenza” e “servire”), e spirituale ("ministero della parola").
 
1) Un servizio (diaconato) "materiale":  
  • a livello fisico (“servire alle mense”),
  • amministrativo (“nell’assistenza quotidiana” o “nella distibuzione quotidiana”, confr. con quanto avveniva in 4:37),
quindi un servizio materiale per il beneficio della comunità.  
 
Oggi in proporzione, allo stesso ambito appartengono quei compiti svolti per il beneficio della comunità (es. il compito di tesoriere, cura delle sale, distribuzioni varie, etc.).
 
2) Un servizio (diaconato) "spiritruale":  
  • di opera spirituale (2 Co.3:6)
  • per quanto riguarda la predicazione del Vangelo e il ministero nei confronti dei santi (At.6:4)
  • confr. le attività dei collaboratori di Paolo, Epafra (Cl.1:7), Tichico (Cl.4:7).

Più tardi Paolo stilerà una lista in 1Ti.3 dove non a caso troviamo due liste, concernenti una i vescovi e un'altra i diaconi (dove a differenza del vescovo/anziano, per il diacono non viene menzionato l’insegnamento e la cura della chiesa, e altrove la presidenza 1 Ti.5:17 e il governo 1 Co.12:28);  
o come pure la formula in Fl.1:1 “Paolo a Timoteo, servi di Cristo Gesù, a tutti i santi in Cristo Gesù che sono in Filippi, con i vescovi e con i diaconi, dove troviamo:  
 
1) santi
2) vescovi
3) diaconi
 
Quindi se da un lato in termini lessicologici tutti possono essere chiamati servitori/diaconi, dall’altro notiamo che “l’ufficio” richiede delle “peculiarità” insite nella lista paolina, che differenziano comunque dall’ufficio di vescovo/anziano.  
Ad es. tutti possono e dovrebbero essere “irreprensibili”, ma non tutti lo sono, per il diacono invece è detto “siano prima provati, poi svolgano il loro servizio (“poi assumono l’ufficio di diacono” vers. Riveduta) se sono irreprensibili” (1 Ti.3:10).
 
In veduta ampia il diacono è visto come collaboratore del vescovo/anziano.
« Ultima modifica: 25.06.2014 alle ore 14:02:56 by Asaf » Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
Novello
Visitatore

E-Mail

Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #16 Data del Post: 22.05.2008 alle ore 15:40:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Rileggo con più attenzione e poi modificherò il primo post.
 
Mi piace molto come Asaf ad ogni affermazione citi versetti...
Complimenti!
 
Andreiu puoi fare lo stesso anche tu se hai tempo?
 
Volevo inoltre dirti che....in questo post ho chiesto chiarmaente di fare uno studio insieme, biblico ed esegetico. LEGATO al significato originario dei termini.
Perciò posso essere interessato a tutte le visioni possibili e immaginabili SE E SOLO SE, scaturiscono dalla Scrittura, presa nel senso letterale e più semplice ed ovvio.
 
Perciò tranquillo se molti non la pensano come te. Se nella Bibbia ci sono differenze...vanno fatte. Se non ci sono differenze, non vanno fatte!
 
Mi hai però messo un dubbio con Filippesi 1. Vescovi, Diaconi...e tutti i santi?!?!?! E il greco è episkopos, diakonos e ..."santi"?
Ops...e come si può spiegare questo?
Loggato
andreiu
Admin
*****




Gesù è la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5379
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #17 Data del Post: 22.05.2008 alle ore 17:22:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 22.05.2008 alle ore 15:40:18, Novello wrote:

Andreiu puoi fare lo stesso anche tu se hai tempo?
.
 
Caro Novello, il tempo è sempre tiranno, ma non mi pare di non aver citato passi biblici, Filippesi 1:1 te l'ho citato io ad esempio. Per me possiamo fare anche uno studio incentrato solo su 1 Ti 3 sui vescovi e diaconi con tanto di lessicologia greca, ma ciò richiede molto impegno e tempo.
 
Se non avete fretta, si può fare...
 
 Sorriso
 
Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
Novello
Visitatore

E-Mail

Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #18 Data del Post: 28.05.2008 alle ore 10:51:32 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Si Andreiu, dopo mi hai postato pure tu i versetti.
Ma se guardi il primo o il secondo post, mi hai dato delle affermazioni corrette, ma non c'erano i versetti di riferimento.
 
Io ho scritto quel post, dopo...ma prima che tu poi scrivessi i versetti.
Nessun problema.
 
Io tanta fretta non ce l'ho! Però è uno studio che ritengo interessante (e per me personalmente importante).
 
Grazie a tutti per i contributi.
Loggato
proboque
Membro familiare
****



Video meliora proboque deteriora sequor!

   


Posts: 896
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #19 Data del Post: 07.11.2008 alle ore 20:17:24 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


Quote:
tecnicamente però c’è da considerare che man mano la tradizione ecclesiastica ha influenzato il suo significato in virtù di nascenti necessità

 
Molto bene, è proprio così, all'inizio la chiesa si "muoveva" in modo carismatico, considerando gli Apostoli come pilastri della testimonianza verace.
Con il tempo, come ci fu l'esigenza di fissare la testimonianza (Scritture), così si fece per i ministeri.
In pratica, l'ecclesiologia ha un suo sviluppo storico e progressivo.
 
Riguardo alle donne, oltre ad essere diaconesse e profetesse, che ne dite di Romani 16,7 dove "Giunia" è segnalata tra gli apostoli? Attenzione alle traduzioni, è una donna non un uomo.
 Saluti dal diákonos-διάκονος Antonio
« Ultima modifica: 30.01.2010 alle ore 09:27:59 by Asaf » Loggato

1Pt 4,8
Avendo prima di tutto un intenso amore gli uni per gli altri, perché «l'amore coprirà una moltitudine di peccati».
stef86
Membro
***



Gloria a Dio

   


Posts: 188
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #20 Data del Post: 11.11.2008 alle ore 09:25:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La chiesa guidata dallo spirito santo riconosce chi ha le caratteristiche per essere un pastore.
Il pastore deve seguire la chiesa: predicare, organizzare le attività, andare a trovare i malati, ecc... non è umano che riesca a fare tutto pertanto viene affiancato da degli anziani (da noi si chiamano consiglieri) che lo aiutano, anche questi ultimi vengono scelti dalla chiesa.
Loggato
andreiu
Admin
*****




Gesù è la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5379
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #21 Data del Post: 11.11.2008 alle ore 11:08:30 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 11.11.2008 alle ore 09:25:43, stef86 wrote:
La chiesa guidata dallo spirito santo riconosce chi ha le caratteristiche per essere un pastore.
Il pastore deve seguire la chiesa: predicare, organizzare le attività, andare a trovare i malati, ecc... non è umano che riesca a fare tutto pertanto viene affiancato da degli anziani (da noi si chiamano consiglieri) che lo aiutano, anche questi ultimi vengono scelti dalla chiesa.

 
Il problema sta proprio qui.
 
Nel NT i terkmini "anziano, conduttore, pastore, sorvegliante, vescovo", sono assolutamente equivalenti.
 
Si indica la stessa persona.
 
Il NT presenta come modello ecclesiale il collegio anzianale costituito da tutti coloro che Iddio ha costituito e che la chiesa ha riconosciuto.
 
Non abbiamo il pastore e gli anziani, abbiamo i pastori.
 
 Sorriso
Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
Discepolo
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 31
QUALCUNO PUO RISPONERMI PER FAVORE?
« Rispondi #22 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 06:54:35 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Grazie per questo tread. Non ho dubbi che i termini "Anziano" e "Vescovi" si riferiscano alle stesse persone, mentre ho qualche dubbio quando li limitiamo ai Pastori. Anzi, il sostantivo "pastore" ricorre soltanto 1 volta nel Nuovo Testamento, e precisamente in Efesini 4:11. Questo significa che l’unica volta che troviamo il vocabolo “pastore” nella Bibbia lo troviamo citato in un contesto insieme agli altri ministeri e non da solo. Non solo, ma il termine ricorre al plurale escludendo quindi un governo monocratico.  
 
Ma non è ancora tutto, perché Pietro era sia Apostolo che Anziano nello stesso tempo (cfr. 1 Pietro 1:1 e 5:1), il che mi fa comprendere che gli Anziani non fossero un gruppo distinto dai 5 ministeri di Efesini 4:11.
 
Inoltre, confesso di non riuscire a trovare nella Bibbia che:  
1) Le chiese erano guidate da singoli pastori  
2) Gli anziani fossero "sotto" i pastori.
 
Oggi riusciamo facilmente a sapere il nome del pastore di ogni chiesa, ma era così anche nel Nuovo Testamento? Se sì, per favore qualcuno può aiutarmi a capire chi era il pastore della chiesa di:  
1. Gerusalemme?  
2. Antiochia?  
3. Roma?  
4. Corinto?  
5. Galazia?  
6. Efeso?  
7. Filippi?  
8. Colosse?  
9. Tessalonica?  
10. Smirne?  
11. Pergamo?  
12. Tiatiri?  
13. Sardi?  
14. Filadelfia?  
15. Laodicea?  
 
Ringrazio in anticipo. Dio ci benedica tutti!  
[b][/b]
Loggato
andreiu
Admin
*****




Gesù è la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5379
Re: QUALCUNO PUO RISPONERMI PER FAVORE?
« Rispondi #23 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 17:04:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.11.2008 alle ore 06:54:35, Discepolo wrote:
Grazie per questo tread. Non ho dubbi che i termini "Anziano" e "Vescovi" si riferiscano alle stesse persone, mentre ho qualche dubbio quando li limitiamo ai Pastori.

 
Il "pastore" ha il compito di sorvegliare il gregge e di "nutrirlo". Ma la stessa funzione è anche degli anziani e dei conduttori.
 

Quote:
Anzi, il sostantivo "pastore" ricorre soltanto 1 volta nel Nuovo Testamento, e precisamente in Efesini 4:11.

 
No, compare anche in At 20:28 in cui si dice "pascere il gregge di Dio" e 1 Pt 5.
 

Quote:
Inoltre, confesso di non riuscire a trovare nella Bibbia che:  
1) Le chiese erano guidate da singoli pastori  
2) Gli anziani fossero "sotto" i pastori.

 
Infatti non vi sono indicazioni bibliche in tal senso...
 
 Sorriso
« Ultima modifica: 12.11.2008 alle ore 17:05:24 by andreiu » Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
Discepolo
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 31
Re: QUALCUNO PUO RISPONERMI PER FAVORE?
« Rispondi #24 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 17:31:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.11.2008 alle ore 17:04:43, andreiu wrote:

 
Il "pastore" ha il compito di sorvegliare il gregge e di "nutrirlo". Ma la stessa funzione è anche degli anziani e dei conduttori.

 
Hai detto bene, il compito di sorvegliare il gregge e nutrirlo non è esclusivo dei pastori, ma di TUTTI gli Anziani.
Parli come se Anziani, conduttori e pastori siano qualcosa di diverso. Per favore dove è scritto che il Pastore si distingue dagli Anziani? Piuttosto leggo che persino gli Apostoli erano Anziani (1 Pietro 1:1 e 5:2). Infatti, Gesù rivolgendosi all'apostolo (N.B.) Pietro, gli disse per ben tre volte di "pascere" il gregge (Giov. 21:15-17).  
 

on 12.11.2008 alle ore 17:04:43, andreiu wrote:

 
No, compare anche in At 20:28 in cui si dice "pascere il gregge di Dio" e 1 Pt 5.

 
Mi dispiace ma nei versetti da te citati appare il verbo "pascere" e non il sostantivo "pastore". La differenza è netta e sostanziale per l'argomento che stiamo trattando, poiché da una lettura obbiettiva e scevra da occhiali denominazionali del Nuovo Testamento appare evidente che il compito "pascere" il gregge spetti a TUTTI gli Anziani e non solo al pastore. Non solo devono pascerlo, ma devono anche sorvegliarlo. Perciò Anziani ed Episcopi (o vescovi) sono le stesse persone. Il primo termine indica la maturità spirituale mentre il secondo indica invece la funzione di questo ministero che consiste, appunto, nel sorvegliare il gregge.  
 

on 12.11.2008 alle ore 17:04:43, andreiu wrote:

 
Infatti non vi sono indicazioni bibliche in tal senso...
 
 Sorriso

 
Allora mi chiedo, se non ci sono indicazioni in tal senso perché oggi le chiese si basano sul governo monocratico del pastore? Se non riusciamo a trovare nessuna chiesa nel Nuovo Testamento guidata da un pastore, come mai oggi, invece, riusciamo facilmente, senza nemmeno pensarci due volte, a dare il nome del pastore per ogni chiesa?
 
Non è che forse la struttura delle nostre chiese evangeliche non è biblica?
Loggato
andreiu
Admin
*****




Gesù è la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5379
Re: QUALCUNO PUO RISPONERMI PER FAVORE?
« Rispondi #25 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 18:14:04 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.11.2008 alle ore 17:31:34, Discepolo wrote:

 
Hai detto bene, il compito di sorvegliare il gregge e nutrirlo non è esclusivo dei pastori, ma di TUTTI gli Anziani.
Parli come se Anziani, conduttori e pastori siano qualcosa di diverso. Per favore dove è scritto che il Pastore si distingue dagli Anziani? Piuttosto leggo che persino gli Apostoli erano Anziani (1 Pietro 1:1 e 5:2). Infatti, Gesù rivolgendosi all'apostolo (N.B.) Pietro, gli disse per ben tre volte di "pascere" il gregge (Giov. 21:15-17).

 
Caro Discepolo a questi punti mi sembra che sia io a non riuscire a spiegarmi.
Infatti ho sempre detto nei miei post che i termini "anziano, pastore, conduttore, vescovo" sono interscambiabili perchè si parla delle stesse persone. Io accennavo al fatto che "anche gli anziani" hanno la stessa funzione per sottolineare quanto detto sopra.
 

Quote:
Mi dispiace ma nei versetti da te citati appare il verbo "pascere" e non il sostantivo "pastore". La differenza è netta e sostanziale per l'argomento che stiamo trattando, poiché da una lettura obbiettiva e scevra da occhiali denominazionali del Nuovo Testamento appare evidente che il compito "pascere" il gregge spetti a TUTTI gli Anziani e non solo al pastore. Non solo devono pascerlo, ma devono anche sorvegliarlo. Perciò Anziani ed Episcopi (o vescovi) sono le stesse persone. Il primo termine indica la maturità spirituale mentre il secondo indica invece la funzione di questo ministero che consiste, appunto, nel sorvegliare il gregge.

 
E chi ha mai detto il contrario? Ti vorrei precisare che io sono un conduttore della comunità nella quale il Signore mi ha posto e siamo in due allo stesso livello e mansione. Siamo due pastori. Tu continui a parlare della struttura delle ADI ed io ti ho detto che non frequento una chiesa ADI. Anziani e vescovi sono le stesse persone ed io ti ho citato At 20:28 proprio per suffragare questo.
 
« Ultima modifica: 30.01.2010 alle ore 09:29:05 by Asaf » Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
Discepolo
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 31
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #26 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 18:28:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Andreiu, spero tu non ti sia sentito attaccato. Ho citato le ADI come esempio, ma qui il discorso non è improntato su loro. D'altra parte non sono le sole ad adottare un sistema monocratico. Il discorso QUI deve vertere esclusivamente su come erano organizzate le chiese del N.T.
 
Io ho esposto quello che, secondo me, è biblico, ma voglio sentire il parere di stimati e preparati servi di Dio come te. Quindi sei d'accordo con me? Nelle chiese del NT vi era un collegio di Anziani che guidavano, pascevano e sorvegliavano INSIEME il gregge? E questo gregge era composto dai 5 ministeri di Efesini 4:11?
 
Dio ti benedica!
 
Loggato
Joe75
Membro familiare
****




Il Signore è il mio Pastore!

   


Posts: 2531
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #27 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 18:58:31 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Secondo me è difficile sbarazzarsi dell'eredità del cattolicesimo romano.
Il governo monocratico è esistente in diverse realtà con sfaccettature diverse.
Anglicani e luterani hanno un sistema episcopale piuttosto gerarchizzato: d'altronde sono i più "vecchi" tra i protestanti.
Gli altri riformati pur utilizzando modelli presbiteriali o congregazionalisti hanno comunque strutture monocratiche.
Nelle chiese valdesi e metodiste c'è sempre un pastore, ma spesso lo affiancano i c.d. predicatori locali oltre ai concistori o consigli locali.
Nelle chiese adi c'è il pastore ed i consiglieri di chiesa che spesso sono anche "anziani" che lo coadiuvano nella predicazione e nel governo spirituale della chiesa.  
Alla fine credo che il pastore dovrebbe essere una sorta di "primus inter pares" in una realtà collegiale.
Pensare ad un governo collegiale senza uno che lo guidi mi pare difficile: alla fine ci vuole sempre un momento di sintesi.
Molto dipende dalla sensibilità delle persone e se c'è collaborazione le ingessature provocate dagli organigrammi vengono superate.
Loggato

Nell'amore non c'è paura, anzi l'amore perfetto caccia via la paura.
Discepolo
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   


Posts: 31
Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #28 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 20:21:05 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.11.2008 alle ore 18:58:31, Joe75 wrote:
Secondo me è difficile sbarazzarsi dell'eredità del cattolicesimo romano.
Il governo monocratico è esistente in diverse realtà con sfaccettature diverse.
Anglicani e luterani hanno un sistema episcopale piuttosto gerarchizzato: d'altronde sono i più "vecchi" tra i protestanti.
Gli altri riformati pur utilizzando modelli presbiteriali o congregazionalisti hanno comunque strutture monocratiche.
Nelle chiese valdesi e metodiste c'è sempre un pastore, ma spesso lo affiancano i c.d. predicatori locali oltre ai concistori o consigli locali.
Nelle chiese adi c'è il pastore ed i consiglieri di chiesa che spesso sono anche "anziani" che lo coadiuvano nella predicazione e nel governo spirituale della chiesa.  
Alla fine credo che il pastore dovrebbe essere una sorta di "primus inter pares" in una realtà collegiale.
Pensare ad un governo collegiale senza uno che lo guidi mi pare difficile: alla fine ci vuole sempre un momento di sintesi.
Molto dipende dalla sensibilità delle persone e se c'è collaborazione le ingessature provocate dagli organigrammi vengono superate.

 
Amen Joe75.
Concordo appieno con quanto tu scrivi. Tuttavia, per quanto quello che dici sia condivisibile, devo evidenziare che qui non stiamo discutendo dell'ecclesiologia dei vari movimenti ma di quella biblica.
 
Pertanto per quanto il tuo pensiero , ossia del pastore "primus inter pares", sia condivisibile, tuttavia non vi trovo alcun riscontro nel Nuovo Testamento. Quindi, per quanto apprezzabile e condivisibile, non è biblico e non rispecchia la volontà di Dio.
 
Benedizioni
Loggato
Novello
Visitatore

E-Mail

Re: Sana Dottrina : il pastore
« Rispondi #29 Data del Post: 12.11.2008 alle ore 23:06:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio


on 12.11.2008 alle ore 20:21:05, Discepolo wrote:

 
Amen Joe75.
Concordo appieno con quanto tu scrivi. Tuttavia, per quanto quello che dici sia condivisibile, devo evidenziare che qui non stiamo discutendo dell'ecclesiologia dei vari movimenti ma di quella biblica.
 
Pertanto per quanto il tuo pensiero , ossia del pastore "primus inter pares", sia condivisibile, tuttavia non vi trovo alcun riscontro nel Nuovo Testamento. Quindi, per quanto apprezzabile e condivisibile, non è biblico e non rispecchia la volontà di Dio.
 
Benedizioni

 
Mamma mia oh!
Pace discepolo, benvenuto nel "club dei pignoli". Sai queste sono frasi che scrivo di solito io... Sorridente
 
Allora, dimmi una cosa discepolo...ci sono dei versetti interessanti, che, visto che la discussione non veniva più risollevata da altri...non ho citato. Ma che a questo punto credo di poter tirare fuori.
 
Cominciamo con Paolo. Paolo cosa era?
Una sola cosa? Pastore? Dottore? Evangelista?
Perchè da quante chiese ha fondato....mi sa proprio di evangelista.
Ma poi scopro che per un paio di anni, dopo aver fondato la chiesa...se ne prende cura...e allora...sembra un mezzo pastore.
Poi leggo le sue epistole e ... sembra proprio un dottore.
Ma che ministerio aveva?
E poi...guarda cosa leggo:
 
"Egli ha rivelato nei tempi stabiliti la sua parola mediante la predicazione che è stata affidata a me per ordine di Dio, nostro Salvatore." - Tito 1:3
 
La predicazione è stata affidata a lui...per ordine di Dio.
Però, che umile evangelista era... Sorriso
 
Quello che voglio sottolineare è che lui dice che Dio gli ha affidato la predicazione...non il ministerio. E non ci sono tante note SPECIFICHE su questo. Sai, io da pignolo...queste cose le noto.
 
Poi andando avanti nella lettura di Tito scopro che dice queste cose:
 
"Per questa ragione ti ho lasciato a Creta: perché tu metta ordine nelle cose che rimangono da fare, e costituisca degli anziani in ogni città, secondo le mie istruzioni..." - Tito 1:5
 
Ah beh....sicuramente dovevano esser costituiti degli anziani...ma Paolo ha lasciato Tito a Creta, affinchè LUI e non un gruppo, ma lui da solo, costituisca degli anziani...e metta ordine.
Due cose da notare:
1) A Tito viene dato un incarico personale.
2) Paolo comanda Tito. E così fa con Timoteo. Così fa con Filemone. Così fa con i filippesi (sua corona).
 
Insomma, non che vi sia un ordine gerarchico...ma...vi è un chiaro modus operandi che il Joe chiama primus inter pares.
Ora io da pignolo dico, mi pare che l'autorità di Paolo...sia indiscussa.
Mi pare che e' Paolo stesso che ricorda a Timoteo di ravvivare il dono che Dio gli ha dato (senza specificare quale).
Ed è sempre Paolo a dire a Timoteo : Nessuno sprezzi la tua giovane età. Riprendi, insisti, predica la Parola....e poi....SVOLGI IL MINISTERO DI EVANGELISTA.
"Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista, adempi fedelmente il tuo servizio." -  
2 Timoteo 4:5
 
Sappiamo tutti che Timoteo era pastore. Eppure Paolo gli dice di fare l'evangelista...
mmmmm.... ragioniamoci su.
Sorridente
 
(ps. ho ancora tanti versetti da tirare fuori e snocciolare con voi, ma se le discussioni non vengono riprese...mica mi faccio i monologhi... Linguaccia)
Loggato
Pagine: 1 2 3 4  5 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti