Ti senti solo? Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati. RegolamentoLeggi il regolamento completo  RSSIscrizione feed RSS

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

    
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Il nome di Dio
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 ... 35 36 37 38 39  ...  43 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Il nome di Dio  (letto 18651 volte)
Amenachos
Membro
***





   


Posts: 169
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #540 Data del Post: 11.04.2020 alle ore 21:56:24 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Agata, scusami, ma non capisco quello che scrivi..
 
La spiegazione dei teoforici che avete fornito è completamente fuori luogo come ho già spiegato. Io non posso farti una colpa del fatto che tu non abbia i mezzi per giudicare quello che leggi e ascolti dalle tue fonti. Ma è fattualmente sbagliato. Non ti sto parlando di un atto fede o di un'opinione su cose ignote. Molto più terra terra, linguisticamente e filologicamente queste spiegazioni cui mi rimandate tu e JWFelix non esistono. È come se in un parcheggio di fossero dieci macchine rosse e tu ti ostinassi a dire che ce ne sono tre gialle. O menti o non distingui il giallo dal rosso e il dieci dal tre.
 
Possiamo andare avanti all'infinito, ma poiché tu e JWFelix non sapete l'ebraico, né sapete di critica testuale, non ci sarà mai modo di poter vedere che effettivamente le dieci macchine rosse sono dieci e sono rosse.
A meno che, immagino, non sia un testimone di Geova a dirvi che le macchine sono dieci e sono rosse.
 
Vabbè dai, abbiamo parlato abbastanza. Ciò che interessa di più è che se un utente casuale legge quello che avete scritto, lo saprà giudicare alla luce dell'evidenza e potrà rigettare le fonti pseudo-scientifiche e le pseudo-spiegazioni che avete fornito.
« Ultima modifica: 11.04.2020 alle ore 22:01:28 by Amenachos » Loggato
Liuk
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 99
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #541 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 02:36:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 11.04.2020 alle ore 19:13:55, Agata wrote:

OK allora va bene qualsiasi credo? Tipo cattolica ecc..🤔 perchè ha scelto evangelica? O perché un ramo in particolare evangelico?

 
Diciamo di sì, personalmente non ragiono per "etichette" quindi non pensare che io rappresenti qualcbe "ramo particolare" evangelico Occhiolino. Potrei andare d'accordo con dei cattolici a livello individuale e pregarci insieme ("dove due o tre sono riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro" ), pur non abbracciando tutti i vari precetti e riti cattolici.  
La base comune per tutti a mio avviso dovrebbe essere quella di testimoniare Gesù/Yahweh nel modo più genuino possibile. Occhiolino  I problemi sorgono quando si vuole anteporre la religione o il sistema a Cristo/Dio. Non credo che Gesù neghi la sua presenza a chiunque liberamente si riunisca nel suo nome, e questo a mio avviso è qualcosa che va (o dovrebbe andare) ben al di là dei riti e rigidità dei sistemi religiosi.
« Ultima modifica: 12.04.2020 alle ore 08:56:28 by Liuk » Loggato
Agata
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 115
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #542 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 16:19:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 02:36:39, Liuk wrote:

 
Diciamo di sì, personalmente non ragiono per "etichette" quindi non pensare che io rappresenti qualcbe "ramo particolare" evangelico Occhiolino. Potrei andare d'accordo con dei cattolici a livello individuale e pregarci insieme ("dove due o tre sono riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro" ), pur non abbracciando tutti i vari precetti e riti cattolici.  
La base comune per tutti a mio avviso dovrebbe essere quella di testimoniare Gesù/Yahweh nel modo più genuino possibile. Occhiolino  I problemi sorgono quando si vuole anteporre la religione o il sistema a Cristo/Dio. Non credo che Gesù neghi la sua presenza a chiunque liberamente si riunisca nel suo nome, e questo a mio avviso è qualcosa che va (o dovrebbe andare) ben al di là dei riti e rigidità dei sistemi religiosi.
 OK io parto dal presupposto che qui siano tutti evangelici, ma in effetti un evangelico avrebbe risposto , la fede in Gesù, non la bibbia ,già min suonava strano... Penso come te che la ricerca di Dio va fatta persobalmente e con sincerità,se no meglio iscriversi in un club... La tua affermazione iniziale era , perché pensano sia quella la via... Più o meno ..la mia risposta è questa.... " qualsiasi religione pensa di avere la verità delle interpretazioni bibbia, anche se una religione che ammette statue ,immagini verso cui pregare , o adorazione che non va solo a Dio, capisci come me , è facile scartarla... Adesso ogniuno di noi dove rendere personalmente conto a Dio, io nel mio percorso del tutto fuori da schemi, anni fa ho letto le bibbie senza preconcetti di nessun tipo, cattolico, tdg evangelico, ho studiato anche con i moromono ecc..ma una cosa ho avuto sempre chiara... Non esiste la trinità... Io questo vedevo e vedo nella e nelle bibbie ,e ho agito di conseguenza... Ma è il mio percorso ..non devo convingere nessuno, ma dire che seguiamo un organizzione e non Dio , ce ne vuole...abbiamo parlato tanto nel forum della nostra fede su Gesù e suo Padre... Tantissimo...zero della nostra organizzazione...non abbimo ne anteponiamo nessuno a Dio, e  cmq se chiedi alla chiesa cattolica ..loro sono il canale...se chiedi alla associazione ADI loro sono il canale...ai mormoni ecc nzomma mi sembra normale ..non capisco perché avete queato accanimento 😅 ma ovviamente liberi di farlo...  
Inoltre Gesu ha detto di seguire attentamente le sue norme... Di seguire l l'unica strada che porta a lui....quella stretta....e che non chiunque dice Signire ,Signore entrerà,ma chi FA LA VOLONTÀ DEL PADRE SUO che è nei cieli...quindi non credo che basti invocarlo ...ma seguirlo attentamente, SANtI significa ,separati...gli apostoli erano separi dal mondo e le sue credenze ecc... Difficilmente se io so che Cristto non approva qualcosa e la continuò a fare ,lui mi ascolta...perché francamente nemmeno lo merito...perché lui è morto soffrendo per noi,e suobPadre  ha dato la cosa più preziosa...e io se so devo agire e rispettare questo dono immeritato...ma davvero immeritato .
Loggato
Liuk
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 99
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #543 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 17:01:31 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 16:19:57, Agata wrote:

       OK io parto dal presupposto che qui siano tutti evangelici, ma in effetti un evangelico avrebbe risposto , la fede in Gesù, non la bibbia ,già min suonava strano... Penso come te che la ricerca di Dio va fatta persobalmente e con sincerità,se no meglio iscriversi in un club... La tua affermazione iniziale era , perché pensano sia quella la via... Più o meno ..la mia risposta è questa.... " qualsiasi religione pensa di avere la verità delle interpretazioni bibbia, anche se una religione che ammette statue ,immagini verso cui pregare , o adorazione che non va solo a Dio, capisci come me , è facile scartarla... Adesso ogniuno di noi dove rendere personalmente conto a Dio, io nel mio percorso del tutto fuori da schemi, anni fa ho letto le bibbie senza preconcetti di nessun tipo, cattolico, tdg evangelico, ho studiato anche con i moromono ecc..ma una cosa ho avuto sempre chiara... Non esiste la trinità... Io questo vedevo e vedo nella e nelle bibbie ,e ho agito di conseguenza... Ma è il mio percorso ..non devo convingere nessuno, ma dire che seguiamo un organizzione e non Dio , ce ne vuole...abbiamo parlato tanto nel forum della nostra fede su Gesù e suo Padre... Tantissimo...zero della nostra organizzazione...non abbimo ne anteponiamo nessuno a Dio, e  cmq se chiedi alla chiesa cattolica ..loro sono il canale...se chiedi alla associazione ADI loro sono il canale...ai mormoni ecc nzomma mi sembra normale ..non capisco perché avete queato accanimento 😅 ma ovviamente liberi di farlo...  
Inoltre Gesu ha detto di seguire attentamente le sue norme... Di seguire l l'unica strada che porta a lui....quella stretta....e che non chiunque dice Signire ,Signore entrerà,ma chi FA LA VOLONTÀ DEL PADRE SUO che è nei cieli...quindi non credo che basti invocarlo ...ma seguirlo attentamente, SANtI significa ,separati...gli apostoli erano separi dal mondo e le sue credenze ecc... Difficilmente se io so che Cristto non approva qualcosa e la continuò a fare ,lui mi ascolta...perché francamente nemmeno lo merito...perché lui è morto soffrendo per noi,e suobPadre  ha dato la cosa più preziosa...e io se so devo agire e rispettare questo dono immeritato...ma davvero immeritato .

 
Vedi, tu ne fai comunque una questione di "religione". Ma alla fine sono i singoli individui a sbagliare, sia che seguono Dio attraverso la Chiesa Cattolica o che lo seguono attraverso la Congregazione dei TdG. Se un cattolico adora una statua, il problema è di quel singolo cattolico, non della Chiesa, la Chiesa siamo noi, non gli edifici... per un cattolico che adora una statua o un santo ce ne sono tanti che adorano solo Dio e al massimo "venerano" i santi, compiono opere caritatevoli verso i bisognosi ecc. ecc.. e nessuno può dire che questi non siano tenuti in considerazione da Dio.
Se qualche tdG commette azioni sbagliate di nascosto o non tiene un comportamento esemplare, non lo verrete a sapere magari subito, ma nel frattempo chi ci ha a che fare si farà la sua idea su tutta la religione e in cuor suo nutrirà sempre qualche sospetto.
« Ultima modifica: 12.04.2020 alle ore 17:06:12 by Liuk » Loggato
JWFELIX
Membro familiare
****




SHALOM

   
WWW    E-Mail

Posts: 335
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #544 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 17:05:41 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 17:01:31, Liuk wrote:

 
Vedi, tu ne fai comunque una questione di "religione". Ma alla fine sono i singoli individui a sbagliare, sia che seguono Dio attraverso la Chiesa Cattolica o che lo seguono attraverso la Congregazione dei TdG. Se un cattolico adora una statua, il problema è di quel singolo cattolico, non della Chiesa, la Chiesa siamo noi, non gli edifici... per un cattolico che adora una statua o un santo ce ne sono tanti che adorano solo Dio e al massimo "venerano" i santi, compiono opere caritatevoli verso i bisognosi ecc. ecc..  
Se qualche tdG commette azioni sbagliate di nascosto o non tiene un comportamento esemplare, non lo verrete a sapere magari subito, ma nel frattempo chi ci ha a che fare si farà la sua idea su tutta la religione e in cuor suo nutrirà sempre qualche sospetto.

 
Quindi secondo il tuo ragionamento finisce tutto a tarallucci e vino  Piange
Loggato

http://felicebuonspirito.freeforumzone.leonardo.it/
Liuk
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 99
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #545 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 17:20:40 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 17:05:41, JWFELIX wrote:

 
Quindi secondo il tuo ragionamento finisce tutto a tarallucci e vino  Piange

 
Sarebbe bello, il problema è che nel mondo ci sono ancora tanti peccatori impenitenti che nutrono disprezzo per Dio e Cristo
Loggato
JWFELIX
Membro familiare
****




SHALOM

   
WWW    E-Mail

Posts: 335
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #546 Data del Post: 12.04.2020 alle ore 17:52:32 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 17:20:40, Liuk wrote:

 
Sarebbe bello, il problema è che nel mondo ci sono ancora tanti peccatori impenitenti che nutrono disprezzo per Dio e Cristo

 
Questi ci saranno sempre ... purtroppo  
Finchè Dio non porterà il suo Regno
Loggato

http://felicebuonspirito.freeforumzone.leonardo.it/
Agata
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 115
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #547 Data del Post: 16.04.2020 alle ore 14:05:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


 scusate l assenza ma ho il PC rotto...  
Ho trovato qualcosa che mi ha ricordato questo forum.. Cioè , molti qui hanno detto che la forma Geova sarebbe scorretta perché , sarebbe stata inserita dai masoreti proprio per evitare di pronunciare il nome corretto,ma credo che questi siano poco informati, già qualcosa non mi tornava .. Perché" Adonai "non ha le vocali di " Geova"  
ma sul argomento,Gerolamo ai masoreti,dice: "le vocali non sono affatto quelle di Adonay ,  ma  se metti le vocali "aoa" di aoay diventa yahowah che significa, " calamità" e sicuramente i Masoreti , fedeli credenti non avrebbero fatto questo affronto al vero Dio!!, inoltre il metodo quere , aveva una particolarità, la parola veniva scritta corretta, ma sopra c erano le vocali di come si doveva leggere ,prese da un altra parola , ad esempio "shema" che significa in aramaico "nome" , veniva utilizzata da i masore. E veniva letto Yehwah.esempio il tarmug di Ruth. Dopo c e stata un evoluzione sul qerè ( come leggere) e si sono inserite le vocali di Elohim ,leggendo dunque " Yehowih" ", in conclusione , Gerolamo su i masoreti ..dice che in seguito fu inserita Yehowah , che probabilmente è la forma giusta... In effetti un altra fonte ( Nehemia Gordon ,ricercatore ebraico Rabbino che ha tradotto dai manoscritti del mar morto ) dice qualcosa di interessante ... Quando c era un querè ..c era una punteggiatura o un cerchio rosso..che riportava al " devi leggere cosi" ma nel caso del tetragramma con "schema"" ea " ( Yehwah)
Non c'è MAI,  SU 6828 VOLTE MAI ,alcuni allora dicono che sia quere perpeetum , ma anche in questo caso, almeno alcune volte dovrebbe comparire..invece in quasi 7000 volte, NULLA NESSUN SEGNO  o punteggiatura, ,riguardo alle vocali di Adonay ,prende subito le distanze , perché sono evidentemente diverse AOA, e si chiede come può il "Consensus accademico" aver sorvolato su una cosa cosi chiara...inoltre la forma " Yehwah" ha un errore grammaticale sul ebraico, cioè ,nel mezzo le consonanti devono essere seguite da una vocale o una shewa , ma la H in questo caso può essere sola solo in fine parola, non nel mezzo, quindi sarebbe
"Yeh?wah" ,ma questo non è strano, perché una pratica scrittoria medievale masoretica , è ,scrivere la parola correttamente, ma omettere una vocale, il lettore sapeva che in tal caso la parola non doveva essere letta.. Fatto interessante il LenB19a riporta in quasi 7000 volte "YEH?WAH ", con l eccezione di 50 volte ,dove si legge "YEHOWAH", che può voler dire? Spiega Nehemia ,che i masoreti quando traducevano , lo facevano sempre leggendo ad alta o bassa voce... Ora sicuramente, non si sono accorti e hanno scritto per intero il vero nome ( che è accertato essi sapessero )circa 50 volte su 6828, e da notare che in questo sbaglio di 50 volte, solo la vicale " o" viene inserita... Conclude con il riportare ,come prova i nomi teoforici che contengono la radice Yeo. 😊
Il ricercatore ,conclude con ,"Geova "come forma corretta,   quindi magari in questo forum prima di disprezzare, denigrare, o sminuire tale forma di traduzione, sarebbe buono come ho detto più volte, ricordare che magari è proprio la forma corretta... Allego  nehemia Gordon http://isagogica.altervista.org/la-pronuncia-del-nome/?doing_wp_cron=1586900279.6170740127563476562500      buona lettura...😊  inoltre Gerolamo fa una riflessione che mi è piaciuta , perché la condivido, come ho scritto in precedenza .... Dio è Onnipotente , se vuole che il suo nome sia conosciuto , è proprio quello che abbiamo sotto il naso...  
Loggato
Agata
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 115
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #548 Data del Post: 16.04.2020 alle ore 14:21:24 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 12.04.2020 alle ore 17:01:31, Liuk wrote:

 
Vedi, tu ne fai comunque una questione di "religione". Ma alla fine sono i singoli individui a sbagliare, sia che seguono Dio attraverso la Chiesa Cattolica o che lo seguono attraverso la Congregazione dei TdG. Se un cattolico adora una statua, il problema è di quel singolo cattolico, non della Chiesa, la Chiesa siamo noi, non gli edifici... per un cattolico che adora una statua o un santo ce ne sono tanti che adorano solo Dio e al massimo "venerano" i santi, compiono opere caritatevoli verso i bisognosi ecc. ecc.. e nessuno può dire che questi non siano tenuti in considerazione da Dio.
Se qualche tdG commette azioni sbagliate di nascosto o non tiene un comportamento esemplare, non lo verrete a sapere magari subito, ma nel frattempo chi ci ha a che fare si farà la sua idea su tutta la religione e in cuor suo nutrirà sempre qualche sospetto.
   la domanda iniziale era , perché pensiamo di avere la strada giusta... Quindi ti ho risposto che dal momento che si forma un " movimento religioso" qualsiasi cattolica ,evangelica,tdg,mormone,ortodossa ecc tutti credono di avere questa " verità" il punto è che la bibbia è " una" e anche la " via,la verità e la vita" è una e non sono parole mie...😉 quindi responsabilità di ogni individuo che vuole servire Dio, e seguire Cristo attentamente, è verificare , se ciò in cui si crede è in armonia con i sui principi.... Una religione che approva l idolatria per dire... Già non può essere approvata da Dio... Quindi se io ne sono al corrente, e resto li, già so che non può essere un canale benedetto da Dio, Dio è puro, ei santi devono essere " separati" dal mondo e le sue pratiche... Sono d accordo che qualsiasi individuo serva Dio in modo sincero, e non sa che magari è il canale sbagliato, Lui lo accetta, perché vede l amore di un suo servitore ... Ma se SA , e non cambia, magari perché è tradizione di famiglia, o per gli amici, o per abitudine , in quel caso DOVRÀ RENDERE CONTO.  Ebrei 10: 26-31..... Quindi se un istituzione già dal ALTO viola liberamente certi principi chiari nella bibbia,lo fa volontariamente, e so che non può essere un canale seguito e benedettpo da Dio..io perché dovrei restarci? A quel punto  cerco quella che PeR me e conforme o più conforme al massimo al testo sacro.. Tutto qui😉
Loggato
Liuk
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 99
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #549 Data del Post: 16.04.2020 alle ore 17:16:47 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.04.2020 alle ore 14:21:24, Agata wrote:

    la domanda iniziale era , perché pensiamo di avere la strada giusta... Quindi ti ho risposto che dal momento che si forma un " movimento religioso" qualsiasi cattolica ,evangelica,tdg,mormone,ortodossa ecc tutti credono di avere questa " verità" il punto è che la bibbia è " una" e anche la " via,la verità e la vita" è una e non sono parole mie...😉 quindi responsabilità di ogni individuo che vuole servire Dio, e seguire Cristo attentamente, è verificare , se ciò in cui si crede è in armonia con i sui principi.... Una religione che approva l idolatria per dire... Già non può essere approvata da Dio... Quindi se io ne sono al corrente, e resto li, già so che non può essere un canale benedetto da Dio, Dio è puro, ei santi devono essere " separati" dal mondo e le sue pratiche... Sono d accordo che qualsiasi individuo serva Dio in modo sincero, e non sa che magari è il canale sbagliato, Lui lo accetta, perché vede l amore di un suo servitore ... Ma se SA , e non cambia, magari perché è tradizione di famiglia, o per gli amici, o per abitudine , in quel caso DOVRÀ RENDERE CONTO.  Ebrei 10: 26-31..... Quindi se un istituzione già dal ALTO viola liberamente certi principi chiari nella bibbia,lo fa volontariamente, e so che non può essere un canale seguito e benedettpo da Dio..io perché dovrei restarci? A quel punto  cerco quella che PeR me e conforme o più conforme al massimo al testo sacro.. Tutto qui😉

 
A me non risulta che la Chiesa cattolica approvi l'idolatria (?), o insegni che le immagini vadano ADORATE anzichè "venerate",
Se trovi un documento ufficiale della Chiesa dove viene chiaramente insegnata l'adorazione dei santi e delle immagini, allora ti dò ragione. Diversamente il problema resterà sempre individuale e non collettivo, Non conosco gli altri culti (come mormoni) per cui non mi esprimo, il resto nessuno mi pare che neghi che solo Cristo sia la via, la verità e la vita e non il movimento di appartenenza (a parte voi)  
 
Ma cosa c'entra Ebrei 10:26-31 che si riferisce a chi "calpesta il Figlio di Dio"?  Quando mai un credente cattolico calpesta e rinnega il sacrificio di Gesù?  
« Ultima modifica: 16.04.2020 alle ore 17:24:06 by Liuk » Loggato
JWFELIX
Membro familiare
****




SHALOM

   
WWW    E-Mail

Posts: 335
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #550 Data del Post: 16.04.2020 alle ore 18:23:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.04.2020 alle ore 17:16:47, Liuk wrote:

 
A me non risulta che la Chiesa cattolica approvi l'idolatria

 
Non l'approva ma la commette
Loggato

http://felicebuonspirito.freeforumzone.leonardo.it/
Amenachos
Membro
***





   


Posts: 169
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #551 Data del Post: 17.04.2020 alle ore 00:52:47 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.04.2020 alle ore 14:05:37, Agata wrote:

 scusate l assenza ma ho il PC rotto...  
Ho trovato qualcosa che mi ha ricordato questo forum.. Cioè , molti qui hanno detto che la forma Geova sarebbe scorretta perché , sarebbe stata inserita dai masoreti proprio per evitare di pronunciare il nome corretto,ma credo che questi siano poco informati, già qualcosa non mi tornava .. Perché" Adonai "non ha le vocali di " Geova"  
 
(...)
 
buona lettura...😊  inoltre Gerolamo fa una riflessione che mi è piaciuta , perché la condivido, come ho scritto in precedenza .... Dio è Onnipotente , se vuole che il suo nome sia conosciuto , è proprio quello che abbiamo sotto il naso...  

 
È stato difficile decifrare quello che hai scritto, quindi potrei aver frainteso alcune parti.
 
Agata, che confusione! Ti ripeto, non puoi inventarti nozioni linguistiche e filologiche a caso. Ma visto che persisti nel diffondere per la rete errori, allora persisto anch'io nel farli notare a utenti e lettori.
Andiamo con ordine.
 
1) Chi dice che le vocali di Adonay sono usate per YHWH non è poco informato, né il consenso accademico ha fatto un errore clamoroso. Semplicemente, chi afferma queste cose sa l'ebraico.
La prima vocale 'a' di Adonay non è né un patach né un qamats, che è la vocale che trovi nella forma adòn 'signore'. Ora, il qamats è vocale lunga, quindi può stare in sillaba tonica (aperta o chiusa) o pre-tonica aperta. Nel momento in cui aggiungi il suffisso pronominale -ay 'miei', l'accento si sposta di una sillaba verso la fine della parola, lasciando il qamats in sillaba pro-pretonica. Ora questo non è possibile, quindi, di solito, il qamats si accorcia in shewa mobile (per esempio, davàr 'parola' --> devarìm 'parole'). Qual è il problema con Adonay? Il problema è che non puoi avere uno schewà mobile sotto una 'alef, quindi è necessario utilizzare un hataf patach, che è uno schewa con una coloratura vocalica che permette la pronuncia della gutturale. Nel momento in cui trasferisci le vocali di Adonay a YHWH, poiché quest'ultimo inizia per yod, cioè una consonante, non potrai utilizzare la variante hataf patach dello schewa che va sotto le gutturali, ma dovrai utilizzare lo schewà stesso. Per questo c'è uno schewà in Yehowah.
Queste sono proprio le basi di lingua ebraica, le impari nelle prime lezioni quando vengono introdotti i segni vocalici. Quindi non è che nessuno si è accorto che le vocali sono differenti, esse sono identiche, ma in contesti diversi lo schewà si scrive diversamente.
 
2) È già stato provato da tempo che la scrittura Yehwah non è dovuta ad un qeré Shema. Questo perché nel momento in cui compare un Adonai consonantico vicino al tetragramma quest'ultimo viene vocalizzato come Elohim (Yehowih). Se a Yehwah soggiacesse Shema e non Adonai, allora non ci sarebbe alcuna necessità di cambiare la vocalizzazione in Yehowih. Questo invece avviene perché così si evitava la ripetizione Adonai Adonai.
Inoltre, come ho già scritto in un post precedente, sotto la lamed proclitica attaccata a YHWH c’è un patach, il che vuole dire che il tetragramma era pronunciato (!) con il hataf patach di Adonai (benché per le suddette ragioni ci fosse scritto uno schewà). Parimenti, quando la preposizione ‘min’ si attacca a YHWH, essa è vocalizzata con tseré, il che succede solo se seguita da una gutturale, cioè nel nostro caso la ’alef di Adonai. Né il patach sotto la lamed, né lo tseré sotto la mem sarebbero spiegabili se il tetragramma fosse pronunciato Shema, poiché in quel caso sia la lamed che la mem avrebbero un hiriq (cioè la /i/), nel primo caso perché la lamed è seguita da schewà, nel secondo perché la forma proclitica di min ha sempre un hiriq tranne quando seguita da gutturali (con pochissime eccezioni tipo mi-Huts).
 
3) Che il tetragramma sia vocalizzato senza holem (cioè la vocale /o/) non è un problema, perché lo stesso avviene spesso quando abbiamo le vocali di Elohim, cioè Yeh(o)wih. Semplicemente la notazione grafica è tenuta al minimo. In ogni caso ci sono molte ricorrenze anche dello holem nelle vocalizzazioni del tetragramma, sia come Adonai, sia come Elohim.
 
4) Che yahowah significhi ‘calamità’ (e che questa parola esista in ebraico!) è qualcosa che ti sei inventata proprio di sana pianta, tanto di cappello.
 
5) Che Girolamo parlasse di e ai Masoreti proprio non si può sentire. Per convenienza, apriti wikipedia e leggiti quando Girolamo è vissuto e quando i Masoreti sono stati in attività.
 
Consiglio finale, vuoi parlare di ebraico e manoscritti? Prenditi una bella grammatica, che so il Weingreen per esempio, e studiatela. Vuoi sapere di più su come funziona la vocalizzazione masoretica? Ci sono trattamenti esaustivi nel Gesenius e nel Joüon-Muraoka. Inoltre, è da poco uscita l’opera in due volumi di Geoffrey Khan (Professore Regio di ebraico all’Università di Cambridge e massimo esperto mondiale della tradizione masoretica, che ha riscoperto e riportato alla luce dopo quasi mille anni di oblìo), ‘The Tiberian Pronunciation Tradition of Biblical Hebrew’. È reperibile online e scaricabile come pdf. Per una breve spiegazione sulla vocalizzazione del tetragramma nei manoscritti, puoi leggerti M. Rösel, 'The Reading and Translation of the Divine Name in the Masoretic Traditiona and Greek Pentateuch', in Journal for the Study of the Old Testament 31.4 (2007), pp. 411-428.
In tutti questi testi troverai dati ed evidenza testuale e linguistica, niente ricostruzioni fantasiose e faziose volte a giustificare errori e ignoranza a tutti i costi.
 
Smettiamola di diffondere cose sbagliate e di parlare di cose che non si sanno, non giova a nessuno.
« Ultima modifica: 17.04.2020 alle ore 00:55:33 by Amenachos » Loggato
Agata
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 115
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #552 Data del Post: 17.04.2020 alle ore 14:52:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.04.2020 alle ore 17:16:47, Liuk wrote:

 
A me non risulta che la Chiesa cattolica approvi l'idolatria (?), o insegni che le immagini vadano ADORATE anzichè "venerate",
Se trovi un documento ufficiale della Chiesa dove viene chiaramente insegnata l'adorazione dei santi e delle immagini, allora ti dò ragione. Diversamente il problema resterà sempre individuale e non collettivo, Non conosco gli altri culti (come mormoni) per cui non mi esprimo, il resto nessuno mi pare che neghi che solo Cristo sia la via, la verità e la vita e non il movimento di appartenenza (a parte voi)  
 
Ma cosa c'entra Ebrei 10:26-31 che si riferisce a chi "calpesta il Figlio di Dio"?  Quando mai un credente cattolico calpesta e rinnega il sacrificio di Gesù?  

Punto primo la chiesa è piena di statue davanti alle quali ci si inchina... O si devono accendere le candele.... Punto secondo uso infinito di immagini che vendono e baciano... Punto 3 si prega tramite i santi... Punto 4 no so lei di dov è ma io sono di Catania, e ogni hanno abbiamo come in ogni città la festa della padrona di CT sant Agatha..e mi creda quello che fanno è adorare... Questo è il ogni parte del mondo accettato dalla santa chiesa.... Punto 5 non insegnano che l unico intermediario è Gesù, altrimenti dovrebbero levare tutti i santi...punto 6 è chiarissima la posizione di Dio riguardo l uso delle statue. Ebrei 10:26-31 parla del peccato volontario...quindi se io so che una cosa è sbagliata ..ma la continuo a fare, tanto Dio è buono e mi perdona, "non c è più alcun sacrificio per me..perche ho disprezzato il dono di immeritata benignità, "pane pane dice il testo...
Loggato
Agata
Membro
***



W questo FORUM!!!

   


Posts: 115
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #553 Data del Post: 17.04.2020 alle ore 15:13:19 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 17.04.2020 alle ore 00:52:47, Vladi91 wrote:

 
È stato difficile decifrare quello che hai scritto, quindi potrei aver frainteso alcune parti.
 
Agata, che confusione! Ti ripeto, non puoi inventarti nozioni linguistiche e filologiche a caso. Ma visto che persisti nel diffondere per la rete errori, allora persisto anch'io nel farli notare a utenti e lettori.
Andiamo con ordine.
 
1) Chi dice che le vocali di Adonay sono usate per YHWH non è poco informato, né il consenso accademico ha fatto un errore clamoroso. Semplicemente, chi afferma queste cose sa l'ebraico.
La prima vocale 'a' di Adonay non è né un patach né un qamats, che è la vocale che trovi nella forma adòn 'signore'. Ora, il qamats è vocale lunga, quindi può stare in sillaba tonica (aperta o chiusa) o pre-tonica aperta. Nel momento in cui aggiungi il suffisso pronominale -ay 'miei', l'accento si sposta di una sillaba verso la fine della parola, lasciando il qamats in sillaba pro-pretonica. Ora questo non è possibile, quindi, di solito, il qamats si accorcia in shewa mobile (per esempio, davàr 'parola' --> devarìm 'parole'). Qual è il problema con Adonay? Il problema è che non puoi avere uno schewà mobile sotto una 'alef, quindi è necessario utilizzare un hataf patach, che è uno schewa con una coloratura vocalica che permette la pronuncia della gutturale. Nel momento in cui trasferisci le vocali di Adonay a YHWH, poiché quest'ultimo inizia per yod, cioè una consonante, non potrai utilizzare la variante hataf patach dello schewa che va sotto le gutturali, ma dovrai utilizzare lo schewà stesso. Per questo c'è uno schewà in Yehowah.
Queste sono proprio le basi di lingua ebraica, le impari nelle prime lezioni quando vengono introdotti i segni vocalici. Quindi non è che nessuno si è accorto che le vocali sono differenti, esse sono identiche, ma in contesti diversi lo schewà si scrive diversamente.
 
2) È già stato provato da tempo che la scrittura Yehwah non è dovuta ad un qeré Shema. Questo perché nel momento in cui compare un Adonai consonantico vicino al tetragramma quest'ultimo viene vocalizzato come Elohim (Yehowih). Se a Yehwah soggiacesse Shema e non Adonai, allora non ci sarebbe alcuna necessità di cambiare la vocalizzazione in Yehowih. Questo invece avviene perché così si evitava la ripetizione Adonai Adonai.
Inoltre, come ho già scritto in un post precedente, sotto la lamed proclitica attaccata a YHWH c’è un patach, il che vuole dire che il tetragramma era pronunciato (!) con il hataf patach di Adonai (benché per le suddette ragioni ci fosse scritto uno schewà). Parimenti, quando la preposizione ‘min’ si attacca a YHWH, essa è vocalizzata con tseré, il che succede solo se seguita da una gutturale, cioè nel nostro caso la ’alef di Adonai. Né il patach sotto la lamed, né lo tseré sotto la mem sarebbero spiegabili se il tetragramma fosse pronunciato Shema, poiché in quel caso sia la lamed che la mem avrebbero un hiriq (cioè la /i/), nel primo caso perché la lamed è seguita da schewà, nel secondo perché la forma proclitica di min ha sempre un hiriq tranne quando seguita da gutturali (con pochissime eccezioni tipo mi-Huts).
 
3) Che il tetragramma sia vocalizzato senza holem (cioè la vocale /o/) non è un problema, perché lo stesso avviene spesso quando abbiamo le vocali di Elohim, cioè Yeh(o)wih. Semplicemente la notazione grafica è tenuta al minimo. In ogni caso ci sono molte ricorrenze anche dello holem nelle vocalizzazioni del tetragramma, sia come Adonai, sia come Elohim.
 
4) Che yahowah significhi ‘calamità’ (e che questa parola esista in ebraico!) è qualcosa che ti sei inventata proprio di sana pianta, tanto di cappello.
 
5) Che Girolamo parlasse di e ai Masoreti proprio non si può sentire. Per convenienza, apriti wikipedia e leggiti quando Girolamo è vissuto e quando i Masoreti sono stati in attività.
 
Consiglio finale, vuoi parlare di ebraico e manoscritti? Prenditi una bella grammatica, che so il Weingreen per esempio, e studiatela. Vuoi sapere di più su come funziona la vocalizzazione masoretica? Ci sono trattamenti esaustivi nel Gesenius e nel Joüon-Muraoka. Inoltre, è da poco uscita l’opera in due volumi di Geoffrey Khan (Professore Regio di ebraico all’Università di Cambridge e massimo esperto mondiale della tradizione masoretica, che ha riscoperto e riportato alla luce dopo quasi mille anni di oblìo), ‘The Tiberian Pronunciation Tradition of Biblical Hebrew’. È reperibile online e scaricabile come pdf. Per una breve spiegazione sulla vocalizzazione del tetragramma nei manoscritti, puoi leggerti M. Rösel, 'The Reading and Translation of the Divine Name in the Masoretic Traditiona and Greek Pentateuch', in Journal for the Study of the Old Testament 31.4 (2007), pp. 411-428.
In tutti questi testi troverai dati ed evidenza testuale e linguistica, niente ricostruzioni fantasiose e faziose volte a giustificare errori e ignoranza a tutti i costi.
 
Smettiamola di diffondere cose sbagliate e di parlare di cose che non si sanno, non giova a nessuno.
  mi  spiace non abbia capito la mia spiegazione  ma  bastava leggere la FONTE che ho allegato...... Un traduttore ebreo ,rabbino , quindi abbiamo la lingua ,la competenza  , e la tradizione,   inoltre ho citato anche Gerolamo , che potete cercare, il punto è ,abbiamo citato ,fonti evangeliche, ebrei, giudaiche, cattoliche, ecc che sostengono Geova, e spero che almeno, il mito,o la bugia , che è senza base la teoria, o il merito sia tutto nostro ( magari un gran privilegio) sia stata sfatata, io un po di riflessione la farei... Comq di metto la fonte così parla con uno specialista   PS Gerolamo no Girolamo, e Yahowah ( che signifuca calamita ) cioè con le vocali di Adonai   , se si prende la briga di rispondere almeno legga tutto   🙄        
http://isagogica.altervista.org/la-pronuncia-del-nome/
Loggato
Amenachos
Membro
***





   


Posts: 169
Re: Il nome di Dio
« Rispondi #554 Data del Post: 17.04.2020 alle ore 19:48:45 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

L'ho visto il sito, Agata..vabbè non c'è speranza.
 
Chiamasi ignoranza e analfabetismo funzionale, e non c'è modo di discutervi.
 
Farewell.
Loggato
Pagine: 1 ... 35 36 37 38 39  ...  43 · torna su · Rispondi Rispondi   Create+Poll Create+Poll   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Icons made by Freepik, Daniel Bruce, Scott de Jonge, Icomoon, SimpleIcon from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Powered by YaBB 1 Gold - SP 1.4 - Forum software copyright © 2000-2004 Yet another Bulletin Board

    
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti