Qumran, sorprese dai frammenti

Notizia inserita il 7/7/2016 alle 12:32 nella categoria: Cultura

GERUSALEMME - Dopo decenni di studi i rotoli di Qumran continuano a riservare sorprese: fotografando le migliaia di frammenti con le nuove tecniche disponibili, rivela un articolo dell'Osservatore Romano, sono ricomparse «lettere che il tempo aveva cancellato e che erano illeggibili». La potenziale portata della scoperta è notevole, in quanto potrebbe permettere una migliore comprensione dei testi biblici, in particolare del libro della Genesi.

I primi elementi di novità comunicati dagli esperti riguardano l'arca di Noè: cambia la prospettiva sulla copertura dell'imbarcazione, che in base alle nuove rivelazioni dei frammenti analizzati dovrebbe risultare "a forma di piramide".

Un altro mistero su cui gli studiosi si sono concentrati per decenni senza giungere a una conclusione certa era il "ptil", l'oggetto che Giuda diede in pegno a sua nuora Tamar. Stando a quanto emerge ora dai frammenti, l'oggetto va identificato con la sua cintura.

I manoscritti di Qumran sono stati scoperti nel 1947 in una grotta sul Mar Morto e da allora sono oggetto di studi approfonditi da parte di esperti di tutto il mondo; grazie ai testi ritrovati è stato possibile avere un quadro più completo sull'integrità dei testi biblici pervenuti fino a oggi.

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1467887570.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale è benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

2433
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti