Pastore trucidato sul confine tra Cina e Corea del nord

Notizia inserita il 24/5/2016 alle 19:09 nella categoria: Chiesa Perseguitata

VERONA - Rapito e ucciso per il suo impegno a favore dei cristiani nordcoreani: il pastore evangelico Han Choong Yeol, 49 anni, guida di una chiesa di seicento membri nella Cina meridionale, č stato ritrovato senza vita nella serata di sabato 30 aprile, a otto ore dalla sua scomparsa.

Lo segnala l'organizzazione internazionale Porte Aperte, che ricorda come Han fosse attivo sul confine tra Corea del nord e Cina, dove aiutava i profughi nordcoreani con cibo, medicine, vestiti e altri beni necessari per il loro ritorno in Corea del Nord. Un impegno, il suo, per il quale aveva gią ricevuto minacce in passato e che ora gli č costato la vita. Un'azione che č un «monito - ricorda Porte Aperte - per chi aiuta i cristiani nordcoreani in territorio cinese». Han lascia moglie e due figli.

Il comunicato di Porte Aperte

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale senza scopo di lucro e solo inserendo in calce la dicitura "fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1464109759.html" (comprensiva di link). A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . La citazione parziale č benvenuta, ma nel rispetto delle condizioni d'uso.

comments powered by Disqus
 

 

1800
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti