Cerca

Approvate Intese Ortodossi, Mormoni e Apostolici

Notizia inserita il 21/7/2012 alle 11:04 nella categoria: Dall'Italia

ROMA - La Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato in sede deliberante, in via definitiva, i disegni di legge sulle intese con la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, noti come "Mormoni", la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia - Esarcato Europa meridionale e la Chiesa Apostolica in Italia. Il "via libera" è stato dato dalla Commissione nella seduta di mercoledì 18 luglio.

L'iter parlamentare è durato oltre due anni ed è stato originato dai disegni di legge dei senatori Lucio Malan (Pdl) e Stefano Ceccanti (Pd), presentati tra aprile e maggio 2010, cui sono seguiti i disegni di legge corrispondenti presentati dal Governo Berlusconi. La terza lettura si è resa necessaria per aggiornare la copertura di bilancio divenuta obsoleta.

Malan, che è anche uno dei due relatori del provvedimento, ha dichiarato: «Oggi sono stati fatti tre passi importanti per la libertà religiosa in Italia, un adempimento costituzionale che richiede percorsi molto lunghi, anche più di vent'anni, superando molti ostacoli. Gli ortodossi in Italia sono oggi intorno al milione, mentre mormoni e apostolici sono poco meno di trentamila. Indipendentemente dal loro numero, per tutte queste persone è importante applicare quanto previsto dall'articolo 8 della Costituzione. Sono particolarmente contento di avere lavorato a questi provvedimenti, in quanto la mia confessione religiosa, quella valdese, è stata la prima a ottenere un'intesa nel 1984 e da allora ci siamo battuti per garantire lo stesso diritto agli altri. Ringrazio il collega Ceccanti, i gruppi parlamentari che ci hanno sostenuto, il Governo Berlusconi che ha presentato i suoi ddl e il Governo Monti che ha confermato l'autorizzazione alla sede deliberante, il vice presidente del Senato Vannino Chiti e il presidente della Commissione Carlo Vizzini».

Ceccanti, l'altro relatore, ha dichiarato: «Questa legislatura è stata importante perché è passato per la prima volta il principio per cui le leggi relative alle intese si possono approvare direttamente in commissione in sede legislativa accelerando un iter che è di per sé complesso». [gp]

(nella foto: il senatore Lucio Malan, un relatore del provvedimento)

comments powered by Disqus
Opzioni di condivisione

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale solo parzialmente e solo inserendo un link a questa pagina. A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . Leggi le condizioni d'uso complete.

Dall'Italia, ultime notizie:
 

 

2120
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti