Cerca

Perunoinquattro, quando il virtuosismo è fraterno

Notizia inserita il 29/4/2012 alle 19:25 nella categoria: Musica e dintorni

MILANO - Quattro sedie, quattro chitarre, quattro artisti diversi tra loro ma con un solo denominatore comune e un'unica prospettiva: la gratitudine verso Dio. Bisogna partire da qui per spiegare il senso, e il successo, di Perunoinquattro, inedita iniziativa che ha raccolto sullo stesso palcoscenico, nella stessa sera, Albino Montisci, Luca Durante, Giuseppe De Chirico e Nico Battaglia, quattro cantautori e - incidentalmente, ma non troppo - chitarristi noti nel panorama musicale evangelico italiano, per una performance che intreccia quattro repertori, quattro stili, quattro modi di essere. Senza nessuna velleità di fusione tra elementi troppo diversi tra loro, ma con l'obiettivo - centrato - di sperimentare un modo nuovo di stare insieme, in un ambiente che troppo spesso porta l'artista all'isolamento e a un'insensata ansia da concorrenza. Da questo punto di vista Perunoinquattro è stato forse un segnale in controtendenza. Di certo, una speranza.

Due le date della microtournée, equamente suddivise tra Milano e Torino, partendo venerdì 27 dal teatro Martesana di Cassina de' Pecchi, a pochi chilometri dalla metropoli lombarda, per chiudere sabato 28 alla Gospel House di Venaria Reale, a qualche minuto dal capoluogo piemontese: due serate che, dopo una prevendita lenta, si sono guadagnate, meritatamente, il "tutto esaurito".

Le serate, si diceva. Ad accogliere i quattro è stato un palco spoglio, arredato solo dalle immancabili chitarre; per quinta un semplice telone semitrasparente, illuminato dal tema grafico dell'iniziativa. Contesto spartano e suggestivo, in linea con una serata di poche parole che ha permesso di concentrare tutta l'attenzione sulla musica. A partire da quel medley che, in apertura, ha incrociato quattro successi, uno per artista, con le rispettive voci, fino all'intreccio finale: una vera sigla per il sodalizio, apprezzata e richiesta a gran voce dal pubblico come bis.

E poi via, con collaborazioni (apparentemente) estemporanee che hanno evidenziato e valorizzato il diverso carattere dei quattro: un Albino Montisci che vira sempre più verso la sua apprezzata vena rinascimentale, un Luca Durante che punta tutto sul virtuosismo blues e sulla migliore sonorità mediterranea, le volute intellettuali del redivivo Giuseppe De Chirico - quindici anni di assenza dalle scene, a quanto pare, non gli pesano -, fino alla solarità e alle ballate pop di Nico Battaglia.

Così scorre davanti al pubblico il film di quattro vite, quattro carriere, quattro esperienze spirituali: dalle eleganti "Anche il cuore si trattiene" e "Marita" di De Chirico alle sonorità medioeval-tribali di Montisci con "Mi rallegrerò" e "Verso di te", per arrivare ad approdi più moderni con "Io sto cercando te" e "Pensieri" di Durante e "Più vicino" e "Libertà" di Battaglia.

Cantano e suonano, i quattro, accompagnandosi a vicenda - agevolati anche da un servizio fonico adeguato al contesto - e si divertono, si vede e si sente: in particolare Durante, quando si esprime nei suoi assoli, e Montisci, che si fa teatrale e in certi momenti perfino un po' guascone (non a caso i due si sono autodefiniti, scherzosamente, la "parte giovane" del quartetto).

Il pubblico sta a guardare, sussurra le canzoni, ride applaude e loda, ma freme per partecipare: e il momento arriva verso la fine della serata, con una "Adorerò" condivisa, che riporta i quattro artisti al ruolo di worship leader, sostenuti e incoraggiati dalla platea mentre si alternano, ognuno con il proprio stile, ancora una volta insieme.

Gran finale con un vecchio motivo ripescato da un altrettanto ingiallito tour comune Montisci-De Chirico, un blues - "Signor, amo la tua Parola" - che è ormai quasi un rompete le righe, prima dell'immancabile bis e del sigillo di qualità, quel medley che si conferma come un esercizio di comunione fraterna e di speranza.

comments powered by Disqus
Opzioni di condivisione

Condizioni d'uso
Puoi ripubblicare questo materiale solo parzialmente e solo inserendo un link a questa pagina. A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a . Leggi le condizioni d'uso complete.

Musica e dintorni, ultime notizie:
 

 

5336
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti