Media&Fede

L'antidoto all'angoscia
(13 gennaio 2017)
L’angoscia si differenzia dalla paura per l’indeterminatezza che la caratterizza: indica infatti un disagio, un malessere acuto, pesante, indefinito e insieme oscuro, “che opprime il cuore”, mentre la paura è riferita a un pericolo preciso... nell’angoscia... [continua]
Inerzia dell'anima
(5 gennaio 2017)
La violenza, il disimpegno, l'apatia di troppi giovani occidentali crescono quanto più avanza la secolarizzazione. È un dato di fatto che la lontananza da ogni fede svuota di senso la vita, scardina l'ordine sociale, spegne la speranza nella vita collettiva... [continua]
La tutela della fede
(30 dicembre 2016)
«Bisogna riconoscere che esiste, tra alcuni, una scarsa simpatia per i diritti religiosi e, tra altri, una semplice ignoranza di quello che la religiosità e la fede significano. Insomma la religione viene considerata una lifestyle choice [scelta di uno... [continua]
Si chiamava Giuseppe
(23 dicembre 2016)
Nelle scritture sacre Giuseppe si dilegua in fretta. Compiuta la sua missione di marito e padre di servizio, fa perdere le tracce. Di lui non si conosce né seguito né fine... Chi è Giuseppe? Un valente giovanotto. Per tradizione è raffigurato anziano,... [continua]
Al Bano e la fede
(16 dicembre 2016)
«La fede o ce l’hai o non ce l’hai. Ho litigato una sola volta col mio amico lassù, per mia figlia che non abbiamo più visto, ma il cristianesimo funziona così, devi stare in larghe intese con la fede sennò essere cristiani è di comodo, siamo noi che... [continua]
Un Natale condiviso
(8 dicembre 2016)
[Sono] contro l'ipocrisia del Natale, che è una festa privata e falsa dove la religione conta poco ormai. L'ho scoperto fin da bambino, quando eravamo poveri e nessuno ci faceva partecipare, si chiudevano tutti nel bozzolo nelle loro belle case... [il... [continua]
La vita davanti
(2 dicembre 2016)
[Martino di Tours] formulò questa preghiera: «Dio mio, se hai ancora bisogno di me, sono il tuo uomo. Ma se ritieni che ho compiuto il mio dovere, allora, ti prego, sollevami dalle mie funzioni»... questa preghiera mi ha sollevato un po’ dalla paura di... [continua]
"La giustizia seguirai"
(25 novembre 2016)
Probabilmente nessun versetto della Torà, neppure i grandi appelli dei profeti a favore dei poveri e contro la corruzione del potenti, ha la forza dell’espressione zedeq, zedeq tirdof, ossia «la giustizia, la giustizia seguirai» (Deuteronomio 16,20).... [continua]
Mali capitali
(17 novembre 2016)
«Fra molti mali... ce ne sono due capitali, particolarmente pestilenziali, dai quali, sopra ogni altra cosa, bisogna che si guardino coloro che hanno a cuore la pietà e che desiderano partecipare alla felicità eterna. Essi sono la fiducia nelle proprie... [continua]
Corpo e anima
(11 novembre 2016)
Secondo la Bibbia il corpo non corrisponde affatto al «carcere» di platonica memoria (cfr. Cratilo, 400c), come conferma un minimo di filologia. Infatti la Bibbia greca detta dei Settanta impiega ampiamente il termine sôma, ma per tradurre ben tredici... [continua]

> Andare all'archivio per gli articoli precedenti

 

 

Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti