Simone Cristicchi - Magazzino 18

Recensione del 24/2/2014

Non è una questione politica, ma storica. E anche se la memoria storica si veste spesso di politica, non si può non provare ammirazione verso l'iniziativa di Simone Cristicchi, cantautore e ora anche autore teatrale, dedicata al ricordo dell'esodo istriano, fiumano e dalmata e alle tragedie avvenute sul confine orientale all'indomani dell'occupazione titina.

L'operazione, apprezzata e (marginalmente) contestata è sfociata anche in un libro intitolato come l'orazione civile che ha girato i teatri italiani, "Magazzino 18", richiamando il luogo della memoria che ancora raccoglie i ricordi di chi lasciò la sua terra e, partito per altri lidi, non tornò più a Trieste a reclamare masserizie ed effetti personali.

Cristicchi, insieme al giornalista Jan Bernas, porta a teatro e ferma su carta il ricordo di decine di testimoni; storie a tinte forti e commoventi, drammatiche e a lieto fine, diverse tra loro come i loro protagonisti - vittime delle foibe, profughi, rimasti e disillusi - ma accomunate dal comune denominatore delle emozioni - dolore, incertezza, inquietudine, paura - e dai valori. Valori a volte evidenti, molto più spesso presenti in filigrana: la dignità, l'onestà, la pietà, l'umiltà, come pure la remissività di fronte a un destino infelice accompagnata da un insopprimibile desiderio di voltare pagina, rimboccarsi le maniche e ripartire senza lamentarsi, affrontando le nuove, quasi mai favorevoli, condizioni.

Una disposizione d'animo che merita almeno l'onore del ricordo e che, oltre mezzo secolo dopo, varrebbe ancora la pena di prendere come esempio.

Magazzino 18
Autore: Simone Cristicchi
Editore: Mondadori
Anno: 2014
Pagine: 158
Prezzo: € 16,50

comments powered by Disqus
 

 

14638
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti