Mark Twain - Il diario di Adamo ed Eva

Recensione del 4/2/2014

I primi passi di Adamo ed Eva nel paradiso terrestre immaginati dalla fervida fantasia di Mark Twain non potevano non diventare una spassosa e ironica miscela di humour e nonsense. Lontano da ogni afflato antibiblico, Twain si improvvisa traduttore degli improbabili diari dei nostri progenitori, e attraverso questo artificio dà spazio alla sua vena umoristica per fare del rapporto tra Adamo ed Eva un archetipo (è il caso di dirlo) del difficile, e spesso conflittuale, confronto tra uomo e donna e i rispettivi modi di intendere ogni aspetto della vita, dalla quotidianità spicciola alle grandi questioni esistenziali.

Adamo con il suo senso pratico e la sua pacatezza, Eva con le sue elucubrazioni e la sua attrazione per il bello affrontano i primi momenti nell’Eden (spostato da Twain, per esigenze scenografiche, alle cascate del Niagara) e la caduta, tra spassosi episodi di incomprensione reciproca che non impediscono tuttavia loro di restare insieme fino alla fine.

Il diario di Adamo ed Eva
Autore: Mark Twain
Editore: Cavallo di ferro
Anno: 2010
Pagine: 87
Prezzo: € 12,50

comments powered by Disqus
 

 

10564
Copyright e condizione di riproduzione evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl - P.IVA: 01264890052
Il materiale presente in questa pagina si può ripubblicare liberamente ma solo a queste condizioni.
Sono molto gradite donazioni via Paypal, che ci permetteranno di fare di più e meglio. | Contatti