(Optional) This text will appear in the inbox preview, but not the email body.
Guida alla settimana - a cura di evangelici.net

Un mese di letture e ascolti
tra storia, teologia, vita cristiana

I riscontri positivi ottenuti con lo Speciale Natale ci hanno convinto: la Guida alla settimana si arricchisce di un supplemento mensile dedicato alla produzione culturale. Libri e dischi di ispirazione cristiana (ma non solo) per offrirvi altri spunti di riflessione - o di relax, perché no - tra parole e musica, tentando di tenere al centro del progetto - per citare l'apostolo Paolo - tutto ciò che c'è «di vero, di onorevole, di giusto, di puro, di amabile, di buona fama, di virtuoso e lodevole».

Cominciamo con i libri. Tra le pubblicazioni recenti merita attenzione Cristianesimo e islam. Antefatti e fatti (ed. GBU, 2016; 112 pp - 14 euro), dove Giancarlo Rinaldi approfondisce con competenza i primi passi di un rapporto quanto mai attuale tra due fedi e due culture con una storia di relazioni antica e radicata.

Accanto a Betesda (ed. CLC, 166 pp - 14,90 euro) è l'ultima fatica editoriale di Joni Eareckson Tada, fondatrice di Joni and friends. Joni, nota per il suo impegno cristiano ultradecennale a favore dei disabili, propone trenta riflessioni con l'obiettivo di accompagnare il lettore per un mese, aiutandolo a sperimentare «la profonda guarigione che offre Gesù». Nel volumetto, pubblicato in italiano in una edizione particolarmente curata, l'autrice mette a nudo l'umanità, la fragilità, i dubbi di una persona a contatto con il dolore, sostenuta nel contempo dalla grande certezza della presenza divina accanto a lei, una presenza capace di offrire pazienza, speranza e di trasformare in "gioia dell'attesa" un momento di angoscia.

Nell'anno del cinquecentenario non poteva che essere Lutero il nuovo protagonista della collana "... per chi non ha tempo" (Claudiana, 2016; 233 pp - 17,50 euro) che nel corso degli anni ha visto raccontare in breve, e con uno stile brioso, la vita e il pensiero di Calvino, Agostino, Karl Barth, Tommaso d'Aquino. In realtà la biografia stilata da Steven Paulson sul riformatore tedesco non è proprio scorrevole come altre (Tommaso, in particolare), e l'approccio teutonico al pensiero di Lutero - applicato, senza convenevoli, fino dall'introduzione -, tende a richiedere un'attenzione che va oltre la lettura disimpegnata. Tuttavia la formula dei paragrafi brevi, dai titoli spesso suggestivi (talvolta troppo, va detto), accompagnati dalle simpatiche grafiche di Ron Hill, rende la lettura una buona introduzione a chi vuole capire, al di là delle generalizzazioni, lo sviluppo del pensiero teologico del monaco agostiniano.

Tra i nuovi commentari al testo biblico va segnalato Ester (ed. GBU, 2016; 181 pp, 17 euro), dove Debra Reid dello Spurgeon's College di Londra affronta uno dei libri più controversi del canone biblico. L'autrice si definisce «sorpresa dalla attualità di questa antica vicenda. Essa è stata scritta per stimolarci, per sfidarci e per spingerci a ricordare i momenti della nostra vita per i quali dobbiamo essere davvero grati a Dio». Come da tradizione dei commentari Tyndale - sottoposti a una completa revisione, a cinquant'anni dall'esordio della collana originale - il volume affronta sistematicamente, per ogni blocco, il contesto generale, il commento e il significato.
Reid, che spesso si rifà direttamente al testo ebraico per non perdere il carattere connotativo del testo biblico, apre con un'ampia introduzione affrontando la struttura del libro, la sua origine, l'ambientazione storica, lo status canonico, le questioni letterarie sottese, le questioni testuali, la teologia e lo scopo dell'opera, prima di passare all'analisi vera e propria; in appendice, per offrire un quadro ancora più ampio, l'autrice propone le aggiunte alla versione greca di Ester e il testo delle aggiunte in greco.

La cura degli orfani (Be edizioni, 2016; 223 pagine - 18 euro) rilancia anche in italiano un saggio dove Tony Merida e Rick Morton suggeriscono di «tornare a un'idea di adozione e cura degli orfani fondata sul vangelo». I due autori hanno sperimentato entrambi in prima persona il significato dell'adozione dando una casa e una famiglia a otto bambini: un atto che non considerano solo un impegno umanitario, ma una precisa chiamata cristiana.

Al tema del Post-umanesimo è dedicato invece l'ultimo supplemento a Studi di Teologia, periodico dell'Ifed: tra realtà aumentata e confini scientifici si profila un nuovo approccio all'umano, che è fondamentale comprendere prima che ci travolga.

Spazio ai fumetti invece con La guerra per le anime di Filippo Tomassi (Anastasis, 2016) che in quindici tavole tenta di riassumere per immagini - anche se la parte testuale non manca - la storia della salvezza, dalla creazione alla caduta, fino alla redenzione. Un percorso che si sviluppa parallelo e contrario a quello di Satana, dalla sua ribellione alla tentazione di Adamo ed Eva, fino al tentativo di vanificare la morte di Gesù e al suo scopo finale, ben sottolineato da Tomassi: circuire gli uomini con le tentazioni del peccato per allontanarli da Dio.

Per chiudere il lungo capitolo dedicato ai libri non possiamo non citare ancora, brevemente, Costruire la comunione (ed. GBU, 2016; pp 112 - 12 euro), in cui Martin Ibarra Pérez (a lungo pastore prsso la chiesa battista di Milano) ricostruisce i primi sessant'anni dell'Unione cristiana battista d'Italia (Ucebi), dal "passo epocale" del 1956 fino al "consolidamento definitivo", che ha prodotto non solo una struttura, ma "un certo tipo di pensiero" e una prospettiva sull'identità di fede comune.

Se vuoi camminare sull'acqua devi prima uscire dalla barca (ed. CLC, 2016; 235 pp - 14,90 euro) è invece il saggio di John Ortberg, che punta a incoraggiare un'esperienza spirituale personale più intensa da parte di ogni cristiano. Un volume di stampo motivazionale che, come si intuisce dal titolo, fa perno sulla vicenda evangelica che ha per protagonista la richiesta di Pietro di raggiungere Gesù camminando sulle acque; dall'episodio, raccontato al capitolo 14 del Vangelo di Matteo, Ortberg trae dieci capitoli che affrontano dieci aspetti di quella vicenda e offrono altrettante indicazioni per la vita del cristiano.

È dedicato alla Disintossicazione sessuale (BE edizioni, 2016; 152 pp - 9 euro) una piccola guida del pastore evangelico canadese Tim Challies rivolta in particolare ai più giovani, in vista di una vita relazionale più fruttuosa. Challies ama le sfide, e lo dimostra affrontando in maniera diretta un tema delicato e imbarazzante per la maggior parte delle persone, suggerendo al lettore che "la sessualità è stata creata per qualcosa di più grande".

BE edizioni arricchisce anche la collezione di guide allo studio individuale o di gruppo pubblicando due nuovi volumi di John Stott: 1 e 2 Tessalonicesi. Vivere negli ultimi tempi (BE edizioni, 2016; 81 pp - 9,90 euro) e Efesini. Edificare una comunità in Cristo (BE edizioni, 2016; 91 pp - 9,90).

Una citazione anche per le novità stagionali dell'editrice piacentina Soli Deo Gloria, che ripubblica in italiano Gesù nostro destino di Wilhelm Busch (ed è la nona edizione), accompagnato da Lutero. Lezioni per oggi del predicatore inglese Martin Lloyd Jones, 7 motivi per cui amo la chiesa di Bernard Ott e È ancora Natale, raccolta di riflessioni di Giuseppe Cappalonga.

Interessante, in chiusura, anche l'idea di Se gli animali potessero parlare di Werner Gitt e K. H. Vanheiden (ed. CLC,  2016; 128 pp - 1,90 euro), un racconto delle meraviglie del mondo animale, penalizzato purtroppo da una traduzione non all'altezza.

Veniamo al capitolo dischi con le ultime uscite del 2016, in attesa delle novità che già si profilano all'orizzonte.

Sonorità folk on the road per il duo Nuovi inizi di Biella, al suo esordio con l'EP omonimo che propone cinque brani di lode e testimonianza, interpretati voce e chitarra da Filippo Miotto e Valentina Pezzatini. Da segnalare in particolare per l'originalità "Domani" («La vita è sempre un po' in salita ma è un po' più semplice se in cima ci sei tu»).

Esordio anche per il rapper piemontese Ale DC, al secolo Alessio Di Chiara, con Non lasciarmi solo: prodotto in collaborazione con AM Production, l'album presenta undici brani densi di riflessioni sulla vita, sul percorso di fede, ma anche sui dubbi dell'essere umano, a partire da quel "Figliol prodigo" proposto anche a J Factor 2016. Un album che si accende brano dopo brano, arricchito da collaborazioni interessanti tra cui Gionathan De Stradis, presente anche nella veste di co-produttore.

Infine, musica nuova anche con la band siciliana degli Hebron: Inizio a fidarmi di te contiene sette energici brani electropop accompagnati da testi motivazionali, cantati da Ismaela Di Blasi e Salvatore Calcagno, valorizzati da una valida postproduzione e da un package di qualità. Suggestiva la ballad "Passa altrove".

Siamo ai titoli di coda. Secondo i calcoli dei nostri nutrizionisti, questa scorpacciata di libri e dischi dovrebbe aver coperto il vostro fabbisogno mensile. Ci rivediamo quindi con il prossimo speciale a fine febbraio. Se nel frattempo scoprite qualche novità che vale la pena di raccontare agli altri, fatecelo sapere (o dite agli autori di farcelo sapere).

Intanto, appuntamento a sabato prossimo con il nuovo numero della Guida alla settimana.

Qui il tuo banner

Se la newsletter vi piace, suggeritela ai vostri amici: iscriversi è gratuito e semplice, basta inviare una mail a notizie@evangelici.net con oggetto "Iscrizione Guida alla settimana". Anche solo per provare: se poi non vi interessa, scriveteci una mail (con oggetto "cancellazione") e non vi disturberemo più.

Se tra una lettura e un ascolto volete dimostrarci fattivamente il vostro apprezzamento, ci sono diversi modi per farlo. E grazie in anticipo.

evangelici.net - dal 1996 l'informazione cristiana in rete
responsabile editoriale: Paolo Jugovac | contatti: notizie@evangelici.net
seguici su Facebook - Twitter - Google+ - RSS
484